Antichità e collezioni: strumenti scientifici e musicali

Filtri attivi

La buona scienza e i suoi...

Bartolini Simone
Polistampa 2019

Disponibile in 3 giorni

6,00 €
Nel volume, realizzato in occasione dell'esposizione del 2019 all'interno del Palazzo del Comune di Signa (Firenze), è riprodotto un nucleo significativo della collezione di Alberto Pisani, che comprende più di 700 manufatti nel campo dell'astronomia, della topografia, della meteorologia, del disegno, della chimica e della fisica. "Collezionare strumenti scientifici", scrive Simone Bartolini, "non è semplicemente mettere insieme oggetti più o meno belli e utili. Si tratta di ripercorrere la storia dell'ingegno umano e approfondire la conoscenza dello sviluppo scientifico nei secoli". Testi di Giampiero Fossi, Roberto Lunardi, Simone Bartolini, Maria Adele Cutugno.

Suoni di una battaglia. Il...

Gorgone G.
Gangemi 2015

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Tra i più singolari manufatti conservati in quell'unicum del patrimonio artistico italiano che è il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma c'è un pianoforte costruito nel 1819 dal viennese Joachim Ehlers. Sulla parte interna del coperchio un altr

Il mercato antiquario di strumenti...

Restelli Alessandro
LED Edizioni Universitarie 2017

Non disponibile

22,00 €
Se consideriamo il commercio di strumenti musicali antichi in Italia fra Ottocento e Novecento, il primo nome che viene alla mente è certamente quello di L. Franciolini, il chiacchieratissimo antiquario fiorentino condannato per frode in seguito alla vendita di esemplari non autentici ma dichiarati originali. Se però rivolgiamo il pensiero a uno dei centri più rilevanti nel panorama musicale nazionale, cioè Milano, cosa possiamo dire di conoscere? Quali notizie abbiamo sulla compravendita di strumenti antichi nel capoluogo lombardo? La risposta a questa domanda complessiva implica la soluzione di interrogativi più mirati. In primo luogo su coloro che vendettero questi oggetti così peculiari. Antiquari, musicisti, rivenditori di strumenti, mercanti generici? E quali furono i loro clienti? Quali le tipologie di strumenti trattate con maggiore e minore frequenza, o le nozioni possedute in materia di storia e tecnologia degli strumenti musicali? Quali furono i rapporti fra il mercato e le istituzioni? Il volume prende le mosse da questi interrogativi, con il proposito di raccogliere dati e testimonianze utili a documentare e comprendere una realtà forse ancora poco indagata.

Galleria dell'Accademia. Collezione...

Di Stefano G. P.
Sillabe 2015

Non disponibile

40,00 €
Questo catalogo prosegue il lavoro di revisione e ampliamento della documentazione della collezione del Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze, avviato nel 2001 con la pubblicazione del volume dedicato agli strumenti provenienti dalle raccolte dei Medici e dei Lorena (La musica e i suoi strumenti 2001). A questo ha fatto seguito, nel 2009, quello relativo agli strumenti della famiglia del violino e degli archetti (Gli strumenti ad arco 2009): il catalogo che qui si presenta ne è la continuazione. Questo volume comprende pertanto le schede degli strumenti a corde esclusi dai due cataloghi precedenti: cordofoni a manico europei a corde pizzicate e a corde sfregate, salteri e cetre europei, strumenti a tastiera. Nell'ambito di ognuna delle suddette sezioni, gli strumenti sono ordinati per tipologia (mandolini e mandole, chitarre, salteri, cetre ecc.) e in ordine cronologico. L'origine della raccolta di strumenti extraeuropei del Conservatorio di Firenze - quasi tutti provenienti dalla collezione della contessa Edith Bronson Rucellai che ne fece dono all'Istituto fiorentino nel 1939 - ha indotto a mantenere nel catalogo l'unità di questa parte della collezione alla quale è stata dunque dedicata una sezione specifica e indipendente all'interno della quale gli esemplari sono stati invece ordinati non per tipologia ma sulla base della provenienza geografica.

Galleria dell'Accademia. «The...

Di Stefano G. P.
Sillabe 2015

Non disponibile

40,00 €
Questo catalogo prosegue il lavoro di revisione e ampliamento della documentazione della collezione del Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze, avviato nel 2001 con la pubblicazione del volume dedicato agli strumenti provenienti dalle raccolte dei Medici e dei Lorena (La musica e i suoi strumenti 2001). A questo ha fatto seguito, nel 2009, quello relativo agli strumenti della famiglia del violino e degli archetti (Gli strumenti ad arco 2009): il catalogo che qui si presenta ne è la continuazione. Questo volume comprende pertanto le schede degli strumenti a corde esclusi dai due cataloghi precedenti: cordofoni a manico europei a corde pizzicate e a corde sfregate, salteri e cetre europei, strumenti a tastiera. Nell'ambito di ognuna delle suddette sezioni, gli strumenti sono ordinati per tipologia (mandolini e mandole, chitarre, salteri, cetre ecc.) e in ordine cronologico. L'origine della raccolta di strumenti extraeuropei del Conservatorio di Firenze - quasi tutti provenienti dalla collezione della contessa Edith Bronson Rucellai che ne fece dono all'Istituto fiorentino nel 1939 - ha indotto a mantenere nel catalogo l'unità di questa parte della collezione alla quale è stata dunque dedicata una sezione specifica e indipendente all'interno della quale gli esemplari sono stati invece ordinati non per tipologia ma sulla base della provenienza geografica.

Marconi e la radio, la radio e Marconi

Battocchio Alessandro
Mosè Edizioni 2013

Non disponibile

40,00 €
Il Museo della Comunicazione "Voci nell'etere" di Angelo Sessa, presenta gli apparecchi radio che hanno fatto parte della nostra storia, attraverso documentazione e numerose immagini a colori. In apertura un breve escursus sull'inventore della radio: Marconi, a cura di Lucia Ghidoni Grosso.

L'organo Roccatagliata della...

Tarrini M.
AMAOI 2013

Non disponibile

15,00 €
Francesco Maria Della Rovere (Genova, 1695-1768), ultimo discendente del ramo ligure della nobile famiglia e doge della Repubblica di Genova nel biennio 1765-67, tra il 1762 e il 1767 commissionò la costruzione di tre organi, il primo dei quali per la cappella della sua sontuosa villa ad Albisola Superiore. Il 250° anniversario dell'organo costruito nel 1762 da Tommaso II Roccatagliata (1725-1798) di Santa Margherita Ligure ha rappresentato l'occasione per far conoscere uno degli strumenti più rappresentativi e meglio conservati della scuola organaria ligure del Settecento, di cui il Roccatagliata fu, assieme al genovese Filippo Piccaluga (1719-1779), uno dei maggiori esponenti.

L'organo «G. B. Lingiardi» op....

Carmeli Andrea
Nuova Editrice Cremonese 2013

Non disponibile

15,00 €
Il volume della collana dedicata al patrimonio organario diocesano racconta le vicende storiche e le tappe del restauro del prezioso organo risalente al 1840. Questa pubblicazione, così precisa anche nel suo carattere scientifico e tecnico che, nello spirito della collana, vuole valorizzare l'opera compiuta ponendola come esempio per l'intero territorio diocesano, faciliterà sicuramente l'apprezzamento e la conoscenza più approfondita dei tesori straordinari che anche le piccole comunità posseggono.

Collezione del Conservatorio Luigi...

Rossi Rognoni G.
Sillabe 2009

Non disponibile

49,00 €
Il volume costituisce una fondamentale aggiunta alla conoscenza del cospicuo catalogo di strumenti musicali antichi del Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze, collezioni confluite nel patrimonio di opere d'arte dell'attigua Galleria dell'Accademia. In questo catalogo sono censiti e studiati con tecniche d'avanguardia una serie di violini, controviolini, viole, violoncelli e contrabbassi, e gli archetti necessari al loro funzionamento, per un totale di 70 oggetti, datati a partire dalla metà del Seicento. Molti di questi sono ancora in perfetto stato di conservazione e in grado di suonare. Sofisticatissime tecnologie, come la TAC di grandi dimensioni, sono state messe a disposizione per studiare in profondità la tecnica costruttiva degli strumenti, evidenziarne problemi conservativi fino anche nei punti più inaccessibili, in maniera non invasiva. Saggi introduttivi esplicano con attenzione le metodologie di studio/indagine adottate, mostrando i risultati conseguiti mentre biografie dei maestri liutai e tavole di comparazione offrono adeguati strumenti di conoscenza. Un volume per il pubblico degli studiosi di antichi strumenti musicali, musicisti, liutai, appassionati d'arte che troveranno in questo ricco volume numerosi spunti e un fondamentale strumento per la conoscenza di questo prezioso patrimonio.