Centrali nucleari

Active filters

L'era nucleare e la fine dell'Europa

Albonetti Achille
Europa Edizioni

Non disponibile

14,50 €
L'era nucleare è iniziata il 6 e 9 Agosto 1945, dopo il lancio di due ordigni atomici americani su Hiroshima e Nagasaki in Giappone. Il titolo può sembrare esagerato. In particolare, l'affermazione della fine dell'Europa. Eppure è quanto sta avvenendo. L'Unione Europea non condurrà certamente all'unificazione dell'Europa. Questo obiettivo essenziale è irrinunciabile nell'era nucleare, che ha visto sorgere due potenze nucleari globali: gli Stati Uniti e la Russia. Domani, forse, la Cina. Quasi certamente, l'unità dell'Europa si realizzerà, invece, attorno al deterrente atomico franco-inglese-tedesco.

Energia nucleare? Sì, grazie? A...

Iezzi Luca
Castelvecchi

Non disponibile

16,50 €
Il nucleare è utile? Conveniente? Sicuro? In Italia se ne parla molto e male. I sostenitori sorvolano sui punti critici dell'utilizzo di questa fonte energetica, in primo luogo sui notevoli costi di costruzione e smantellamento delle centrali (e qualcuno r

Si può davvero uscire dal nucleare?...

Foos Jacques
Compositori

Non disponibile

20,00 €
Fukushima! Un nome che spesso viene affiancato ad Hiroshima... dopo Chernobyl. A questo punto ci si chiede: "Bisogna uscire dal nucleare"? È davvero possibile? Questo volume poggia su una profonda convinzione: per soddisfare i bisogni di salute, istruzione e benessere del pianeta, e soprattutto delle popolazioni più povere, serve energia. All'orizzonte 2050, la domanda energetica aumenterà di tre o quattro volte rispetto a quella attuale. Non basterà sviluppare al massimo le energie rinnovabili, rilanciare un nucleare più sicuro o risparmiare il più possibile. Questo significa che non c'è futuro? Attendiamo l'Apocalisse? No. I nostri figli troveranno delle soluzioni, come noi le abbiamo trovate nel XX secolo. Si può davvero uscire dal nucleare? si avvale di una duplice esperienza: l'approccio universitario del professor Jacques Foos, titolare per 25 anni della cattedra di Scienze Nucleari presso il Conservatoire National des Arts et Métiers, e l'approccio mediatico di Yves de Saint Jacob, già redattore capo dell'Agenzia France-Presse.

Il mulino dei sogni. Glorie e...

Donatini Franco
Sarnus

Disponibile in libreria in 3 giorni

5,00 €
L'energia atomica è quella più discussa, amata o odiata, combattuta o osannata. Dopo alcuni cenni storici, l'autore si sofferma sulla costruzione delle prime centrali termonucleari in Italia, ricordandone lo sfortunato destino. Passando anche attraverso i disastri di Three Miles Island, Chernobyl e Fukushima, il saggio spiega il mancato successo del nucleare al giorno d'oggi, trovandone le ragioni nella scarsa competitività economica e nel complicato problema dello smaltimento delle scorie. Anche l'ultima speranza, che risiede nella fusione termonucleare controllata, è minacciata dagli scarsi investimenti nella ricerca. Con linguaggio chiaro e comprensibile a tutti, l'autore inquadra un problema tuttora dibattuto mettendo sotto i riflettori un argomento fondamentale come quello della disponibilità energetica.

Il nucleare a Pisa. Camen, Cresam,...

Vaglini Amerigo
ETS

Non disponibile

18,00 €
Pochi conoscono l'attività che per oltre un ventennio si è svolta nella pineta di S. Piero a Grado quando, dall'idea di un gruppo di insigni fisici che operavano all'interno delle strutture didattiche dell'Accademia navale, prese corpo un impianto nucleare di ricerca che, in epoca da considerarsi ancora pionieristica, ha fatto di Pisa un centro all'avanguardia per lo studio dell'energia nucleare. Il reattore sperimentale RTS-1 Galileo Galilei ha operato per circa un ventennio, grazie all'entusiasmo e alla professionalità del personale che vi è stato destinato e di cui il libro costituisce una doverosa memoria e un riconoscimento per l'importante lavoro svolto.