Veicoli militari

Active filters

U-boot sottomarini e altri mezzi...

2M

Disponibile in libreria

7,90 €
Da quando, durante la prima guerra mondiale, i sommergibili hanno mostrato la loro pericolosità e relativa inafferrabilità, gli Stati maggiori di tutti gli eserciti si sono resi conto che da lì in avanti avrebbero dovuto fare i conti con uno strumento di distruzione relativamente semplice ma micidiale. Oggi, insieme alle portaerei, i sottomarini, in particolare quelli nucleari, costituiscono il nerbo della Marina Militare in ogni Paese. In queste pagine una carrellata su tutte le loro tappe di sviluppo: i primi esperimenti dell'antichità, gli studi ottocenteschi, la diffusione in guerra, con i micidiali mezzi della Kriegsmarine e della Royal Navy, fino alle poderose macchine attuali, capaci di restare in immersione in pratica ininterrottamente.

Carri armati di tutto il mondo. Le...

2M

Disponibile in libreria

7,90 €
Dagli esordi nella prima guerra mondiale, con l'intento di raggiungere e superare le trincee nemiche resistendo alla pioggia di fuoco delle mitraglie, agli ultimi conflitti in Medio Oriente, il carro armato è stato sempre un punto di forza degli eserciti impegnati in operazioni di terra. Macchine potenti e quasi indistruttibili, o piccole, scattanti "zanzare" micidiali, i carri affascinano da sempre chi si interessa di tecnologia applicata ai veicoli, come pure l'appassionato di storia, in particolare quella militare. La "nuova cavalleria", dunque, e i suoi mezzi più significativi, illustrati con suggestive immagini, schemi tecnici e schede dettagliate.

Frecce tricolori. L'arte del volo...

Giunti Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

35,00 €
La Pattuglia Acrobatica Nazionale, uno dei simboli più popolari dell'unità nazionale, festeggia i suoi 60 anni di storia con un volume spettacolare nato dalla collaborazione tra Giunti e l'Aeronautica Militare, chiudendo così il "Grande abbraccio" che l'ha portata in volo sulle città italiane nell'anno della pandemia. Lo spettacolo straordinario della sua esibizione nasce da una perizia tecnica ineguagliabile, da quello spirito di corpo, da quella generosità e profonda intesa senza di cui non c'è vittoria. Piloti, tecnici e ufficiali hanno scelto di festeggiare con Giunti l'anniversario dei 60 anni, passandosi il testimone di mano in mano e facendoci rivivere, al loro fianco, la messa a punto delle sequenze più spettacolari, l'iter della formazione e le sedute di allenamento quotidiano. Con la prefazione di Federico Buffa, ecco un'opera di grande impatto scenografico e profondamente autentica nelle testimonianze in presa diretta, nell'analisi delle incredibili manovre acrobatiche, nella descrizione dei velivoli, nella rievocazione storica di questi impareggiabili 60 anni.

Carri armati. Storia illustrata dei...

Cross Robin
Giunti Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Il primo carro armato, il Mark I, era ingombrante, inaffidabile e lento, ma il suo impatto fu drammatico. Incarnò la meccanizzazione e l'industrializzazione della guerra quando, nel 1918, contribuì a sbloccare la situazione di stallo del primo conflitto mondiale. Riuniva potenza di fuoco, protezione e mobilità e in breve divenne una componente chiave dell'arte militare moderna. Questo volume è un impressionante resoconto visivo della storia dei veicoli corazzati, dai primi tentativi di sviluppo di un modello fuoristrada alle macchine letali del Ventunesimo secolo. Copre i principali sviluppi tecnici e tipi di carri armati, dal Mark I inglese al Renault FT francese attraverso il Tiger tedesco, il russo T-34 e l'americano Sherman, arrivando al carro armato da battaglia M1 Abrams utilizzato ancora oggi. Non mancano le più famose battaglie né i principali comandanti di carri armati, tra cui John Frederick Charles Fuller, Heinz Guderian e George S. Patton. Le immagini, spettacolari e toccanti, e i rarissimi documenti raccolgono il patrimonio iconografico del Tank Museum di Dorset, tra le collezioni più importanti al mondo.

I reparti corazzati italiani nei...

Crippa Paolo
Soldiershop

Non disponibile

19,00 €
Il Regno d'Italia vantava già dal 1912 il possedimento delle isole del Dodecaneso e dal 1926 il protettorato sull'Albania e, con questi presupposti, dopo l'occupazione del Regno di Albania del 1939 e lo scoppio della seconda guerra mondiale l'anno successivo, Mussolini concentrò i suoi sforzi contro la Grecia, iniziando nell'ottobre 1940 una disastrosa campagna militare, che costrinse il Reich tedesco a un massiccio intervento a sostegno delle forze armate italiane nei Balcani. La debolezza militare italiana trasformò così quella che poteva considerarsi per l'Italia una guerra "parallela" per assicurarsi il controllo di Albania, Grecia e Jugoslavia, in una guerra subordinata alla Germania. In questo volume si prende in analisi la storia delle unità corazzate impegnate nei Balcani dal Regio Esercito e, dopo l'8 settembre 1943, dai reparti della Repubblica Sociale, dalle unità tedesche, croate, slovene e dei partigiani, che dopo l'Armistizio poterono fare confluire nelle loro fila larga parte dei mezzi corazzati italiani abbandonati.

Italia 43-45. I mezzi delle Unità...

Crippa Paolo
Mattioli 1885

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
La storia delle Forze Armate della R.S.I. è stata per decenni dimenticata, volontariamente, dalla maggior parte degli studiosi e degli storici, relegata in una nicchia riservata ai reduci sconfitti che, dopo vicissitudini e con gravi difficoltà, superata la fase critica del rientro nella società nata con la costituzione della Repubblica Italiana, hanno cominciato a trovarsi e a raccogliere testimonianze e documenti atti a consentirgli di scrivere la "loro storia". Se però il discorso è valido per alcuni reparti specifici, per altri, nonostante siano passati decenni dalla fine della guerra, non si è ancora riusciti a scrivere in modo costruttivo della loro storia. Tra questi, per così dire di secondo piano, si trovano senza dubbio i Reparti corazzati costituiti nella R.S.I. Si deve alla costanza, e alla volontà di non lasciarsi scoraggiare dalle tante porte chiuse trovate in anni di paziente ricerca, di Paolo Crippa se, nel 2006, venne pubblicato per la prima volta in Italia un libro che descriveva la storia dei Reparti corazzati all'interno della FF.AA. della R.S.I., sia che si tratti di Reparti omogenei sia di Reparti dove erano solo presenti mezzi blindo-corazzati.

Veicoli militari

McNab Chris
L'Airone Editrice Roma

Non disponibile

18,00 €
"Veicoli militari" è un'esauriente guida alle unità mobili militari del XX secolo e oltre. In 300 schede, descrive i più importanti veicoli impiegati dagli eserciti di tutto il mondo dalla Grande guerra ai più recenti conflitti: autoblinde, artiglieria semovente, lanciarazzi, veicoli anfibi, anticarro, antiaerei, multiruolo e tanti altri ancora, fino agli imponenti mezzi concepiti per il genio militare. Passando in rassegna i modelli che hanno fatto storia sui campi di battaglia - dai primi "mostri" corazzati, come l'autoblinda tedesca Bussing A5P o la russa Garford-Putilow, ai modernissimi LGS Fennek e Dardo di produzione italiana, il volume ripercorre l'affascinante storia degli straordinari veicoli che hanno influenzato le guerre degli ultimi cento anni.

I mezzi corazzati italiani della...

Crippa Paolo
Mattioli 1885

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
L'armistizio del settembre 1943 segnò la fine di quasi tutte le forze corazzate italiane "regie", e per altri mille giorni i carristi repubblicani tennero operativi piccoli reparti, sempre alle prese con difficoltà per quanto riguarda la necessità di regol

Italia 43-45. I blindati di...

Crippa Paolo
Mattioli 1885

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
La storia delle Forze Armate della R.S.I. è stata per decenni dimenticata, volontariamente, dalla maggior parte degli studiosi e degli storici, relegata in una nicchia riservata ai reduci sconfitti che, dopo vicissitudini e con gravi difficoltà, superata la fase critica del rientro nella società nata con la costituzione della Repubblica Italiana, hanno cominciato a trovarsi e a raccogliere testimonianze e documenti atti a consentirgli di scrivere la "loro storia". Se però il discorso è valido per alcuni reparti specifici, per altri, nonostante siano passati decenni dalla fine della guerra, non si è ancora riusciti a scrivere in modo costruttivo della loro storia. Tra questi, per così dire di secondo piano, si trovano senza dubbio i Reparti corazzati costituiti nella R.S.I. Si deve alla costanza, e alla volontà di non lasciarsi scoraggiare dalle tante porte chiuse trovate in anni di paziente ricerca, di Paolo Crippa se, nel 2006, venne pubblicato per la prima volta in Italia un libro che descriveva la storia dei Reparti corazzati all'interno della FF.AA. della R.S.I., sia che si tratti di Reparti omogenei sia di Reparti dove erano solo presenti mezzi blindo-corazzati.

Century of italian armored cars­Un...

Pignato Nicola
Mattioli 1885

Disponibile in libreria in 5 giorni

60,00 €
Opera enciclopedica dedicata alle autoblindo italiane, è divisa in tre parti, la prima delle quali è dedicata all'inquadramento dottrinale della materia ed all'impiego operativo dei mezzi da combattimento ruotati. Nella seconda parte sono descritti cronolo

Ruote nel deserto. Teatri...

Bondesan Aldino
Cierre Edizioni

Non disponibile

50,00 €
Dopo "El Alamein. Rivisitazione del campo di battaglia tra mito e attualità" gli autori ripercorrono in questo volume, dedicato alla logistica nella seconda guerra mondiale in Nordafrica, la fase più epica degli Autieri in quell'area. Nella prima parte dedicata alla geografia dei teatri operativi nordafricani, dal fronte di El Alamein alla Tunisia sono ampiamente descritte le infrastrutture viarie, i porti, gli aeroporti e le ferrovie e viene illustrato il movimento nel deserto nei suoi diversi aspetti: il dispiegamento dei reparti, la navigazione desertica, l'uso della cartografia e l'impiego dei reparti geologico-militari. La seconda parte verte sulla storia degli Autieri dagli albori della motorizzazione ai primi impieghi operativi in Nordafrica. Il testo tratta quindi delle condizioni logistiche, dei veicoli e delle vicende belliche del Corpo Automobilistico nella campagna del Nordafrica (1940-1943) con grande dovizia di note storiche e particolari tecnici su reparti e materiali. Completano il volume schede di approfondimento storico e tecnico, testimonianze dei combattenti, tavole a colori dei mezzi, cartine e disegni, nonché numerose foto dell'epoca, molte delle quali inedite.

L'autoblindo Lancia 1Z. E le altre...

Tallillo Antonio
Gruppo Modellistico Trentino

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
In dodici capitoli sono presentate le prime e meno riuscite autoblindo, per poi passare alla Lancia con una approfondita descrizione tecnica e, a seguire, quella del suo lungo impiego dal 1915 al 1945. Il tutto in 104 pagine, con otto schede tecniche, una decina di disegni tecnici in bianco e nero e 110 foto, tra le quali sei dedicate all'unica Lancia conservata ancora in discreto stato di conservazione in Italia. Al mondo modellistico sono riservati un capitolo sulle colorazioni e sui contrassegni e un'ampia disamina dei modelli in scala 1/35 usciti anche di recente sul mercato, tra i quali di particolare spicco l'unico in plastica della Lancia 1ZM. Una quindicina di profili a colori di Ruggero Calò restituiscono una vivida impressione dei mezzi di quella categoria ed epoca.

Le autocarrette del Regio esercito

Pignato Nicola
Gruppo Modellistico Trentino

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Libro sulle Autocarrette OM (32, 35, 36 e 37) e sulle SPA CL 30, con un'ampia trattazione sulle origini dell'autocarro di fanteria. Le origini di questi mezzi di trasporto si possono far risalire al 1927 con l'indizione di un concorso per la realizzazione di un piccolo autocarro da montagna rivolto alle ditte automobilistiche. Nonostante la vecchia idea di utilizzo del mezzo nel solo territorio montano, dal punto di vista tecnico la realizzazione di questo progetto fu un fatto decisamente positivo in quanto il prodotto risultò all'altezza delle aspettative e bene svolse le funzioni per le quali era stato creato. Si dilunga, infine, sullo studio dell'autocarro leggero SPA CL 39.

I trattori leggeri del Regio...

Cappellano Filippo
Gruppo Modellistico Trentino

Disponibile in libreria in 5 giorni

30,00 €
I trattori leggeri, a partire dai primi anni Trenta, hanno rappresentato gli elementi essenziali per il traino e la gestione delle artiglierie divisionali in pace e in tutti i teatri operativi che hanno visto la presenza del nostro esercito. Questo libro tratta dei trattori leggeri TL 31 e TL 37, riprendendo anche qualcosa di quanto già pubblicato a suo tempo dal Gruppo Modellistico Trentino di studio e ricerca storica a firma del compianto prof. dott. Nicola Pignato e di Filippo Cappellano. Naturalmente sono state inserite tutte quelle notizie non disponibili al tempo della stampa, foto e documenti. Inoltre, è stata aggiunta una parte iniziale completamente nuova relativa alle origini del traino delle artiglierie divisionali e alla nascita del primo vero trattore leggero del regio esercito: il TL 31.

Dizionario enciclopedico dei mezzi...

Pieri Mario
Youcanprint

Non disponibile

18,00 €
Questo Dizionario enciclopedico si propone come un vademecum da consultare ogniqualvolta si desideri conoscere, capire o approfondire un termine tecnico del settore militare terrestre: mezzi, armi, equipaggiamenti, tecnologie. È rivolto agli appassionati di storia e di tecnica militari, ai modellisti, ai cultori del wargame e del reenactment. E anche a chi non è soddisfatto delle informazioni reperite in Internet, talvolta inesatte, incomplete o mal tradotte. Il libro, frutto di anni di ricerche dei due autori, è costituito da 200 pagine e circa 300 termini spiegati, accompagnati da oltre 400 immagini in bianco e nero: fotografie, tavole di manuali d'epoca, schemi e disegni esplicativi appositamente realizzati. Completano l'opera varie appendici: la descrizione organica di una forza armata, un elenco delle munizioni e dei missili controcarri più importanti, un dizionario tecnico italiano-inglese e inglese-italiano.

I carri armati di Hitler. I Panzer...

McNab Chris
LEG Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
I Panzer dispiegati in tutta Europa erano le forze più famose dell'esercito tedesco, e costituiscono tuttora un simbolo indimenticato della Seconda guerra mondiale. Tuttavia, agli albori della guerra, i carri armati tedeschi non avevano ancora acquisito la loro forza eccezionale e fu solo dopo le prime operazioni, quando si ritrovarono davanti ai T-34 sovietici durante l'operazione Barbarossa, che si decise di potenziarne lo sviluppo. Le innovazioni tattiche sul campo diedero ai tedeschi un vantaggio che permise loro di sopperire alle lacune dello sviluppo tecnologico, rendendo i carri armati di Hitler un formidabile e implacabile nemico. Ne I carri armati di Hitler. I Panzer tedeschi della Seconda guerra mondiale Chris McNab descrive in maniera puntuale lo sviluppo e la storia delle operazioni dei primi carri armati leggeri - il Panzer I e il Panzer II, prodotti a partire dagli anni '30 -, dei carri medi, che costituivano la colonna portante della Divisione Panzer - la prima divisione corazzata tedesca -, dei carri pesanti Tiger e del formidabile King Tiger, il più pesante dei carri armati che abbiano combattuto nella Seconda guerra mondiale. Lavorando sui ricchissimi archivi sui mezzi corazzati della Osprey Publishing, Chris McNab descrive abilmente la storia dei temibili Panzer che hanno trasformato l'arte della guerra corazzata, rivoluzionando per sempre il metodo dei combattimenti via terra.

Le cingolette britanniche della...

Manes Luigi
Soldiershop

Non disponibile

19,00 €
Il generico termine carrier viene di norma utilizzato per identificare una serie di piccoli veicoli cingolati a cielo aperto, protetti solitamente da una leggera corazzatura, divenuti autentiche 'icone' dell'esercito britannico tra il 1939 e il 1945. Inizialmente destinati ad assicurare opportuna mobilità al fucile mitragliatore Bren, i carriers furono successivamente adattati a ruoli differenti. Prodotti in grandi quantità, questi versatili mezzi ebbero modo di essere impiegati da quasi tutte le nazioni coinvolte nella seconda guerra mondiale.