Finanza aziendale

Active filters

3? prova pratica per commercialista...

Edizioni Giuridiche Simone

Non disponibile

22,00 €
La terza prova, o prova pratica per l'esame di Stato di Dottore Commercialista ed Esperto Contabile, costituita da un'esercitazione sulle materie previste per la prima prova (ragioneria generale ed applicata, revisione aziendale, tecnica industriale e commerciale, tecnica bancaria, tecnica professionale e finanza aziendale) o dalla redazione di atti relativi al contenzioso tributario (solo all'esame per Dottore commercialista). In virtdi tale esigenza stato elaborato questo volume che raccoglie una serie di prove pratiche svolte, alcune delle quali assegnate presso le varie sedi d'esame nel corso di questi anni, e aggiornate alle ultime novitlegislative. Le prove, pertanto, ricoprono tutte le materie oggetto della terza prova: dalla costruzione del bilancio di esercizio alla sua analisi e interpretazione, dalla determinazione delle imposte di competenza (IRES e IRAP) alle operazioni straordinarie (conferimento, trasformazione, fusione, scissione e fallimento) - di cui si analizzano gli aspetti fiscali e contabili - dalla valutazione d'azienda alla pianificazione finanziaria. Una particolare attenzione stata, infine, rivolta alla redazione degli atti del contenzioso. Il volume, inoltre, stato integrato da una appendice normativa aggiornata contenente le principali disposizioni sulla professione e sull'attivitdi praticantato. possibile, infine, tramite il QR code posto sul retro del volume, scaricare le tracce assegnate negli anni precedenti presso le principali Universititaliane (dalla lettura delle quali si evince una sistematica ricorrenza degli argomenti). Il testo, pertanto, unitamente a quelli per la preparazione alla prima e alla seconda prova scritta (Vol. nn. 61 e 61/3) e a quelli per la preparazione alla prova orale (Vol. nn. 61/2 e 61/2A), completa l'offerta didattica.

Manuale per commercialista ed...

Edizioni Giuridiche Simone

Non disponibile

65,00 €
Il "Manuale per Commercialista ed Esperto Contabile. Discipline Tecnico-Economiche. Tomo II", giunto alla XVI edizione, è rivolto ai candidati alla prova orale degli esami per l'abilitazione alle professioni di Dottore Commercialista e di Esperto Contabile. Il lavoro, che fa tesoro delle esperienze maturate nelle precedenti sessioni d'esame in varie sedi italiane, ricalca il programma ministeriale ed e articolato in tre parti: la prima parte è dedicata alle discipline aziendalistiche (ragioneria generale e applicata, revisione aziendale, tecnica industriale e commerciale, finanza aziendale). In particolare, gli argomenti oggetto di studio riguardano: reddito d'esercizio, bilancio, fiscalità aziendale, analisi di bilancio, analisi costi-volumi-risultati, indici di bilancio, scelta dei programmi d'investimento, amministrazione e controllo, marketing ecc., nonché le operazioni straordinarie nei loro molteplici aspetti, anche tributari; nella seconda parte gli argomenti affrontati riguardano la tecnica bancaria ed elementi di Borsa: funzionamento del sistema finanziario, attività bancaria in tutte le sue forme, vigilanza sul sistema bancario e sugli intermediari, gestione collettiva del risparmio; la terza parte, invece, passa in rassegna economia politica, matematica finanziaria, statistica con particolare attenzione alle esigenze della professione di Commercialista. La trattazione si sofferma sugli argomenti tradizionalmente più richiesti in sede d'esame. Il taglio teorico-pratico favorisce un agevole ripasso delle varie discipline.

Valutazioni di aziende....

Balducci Daniele
Aedi

Disponibile in libreria

78,00 €
Una valanga di orientamenti operativi vengono riversati, con la presente pubblicazione, su chi opera stime economiche, mettendo a loro disposizione la prassi piqualificata in materia di valutazioni di aziende, destinata, forse, a sconvolgere, per mole, ma comunque a coinvolgere, per importanza, chi chiamato ad attribuire giudizi di valore. Centinaia di tipologie aziendali vengono studiate dall'autore, che si cimentato in un lavoro prezioso: dapprima, le inquadra entro le loro specifiche coordinate valutative, per individuare i value driver e i nuclei del valore, da calibrare, poi, nei relativi procedimenti, e, in particolare, attraverso le metodologie e i criteri che esprimono il capitale economico. Sono, soprattutto, gli approcci di stima ad essere vagliati, non solo sotto il profilo della loro adottabilitadattabilitalle varie fattispecie aziendali, ma anche, se non soprattutto, nei parametri, nelle variabili e nelle determinanti, da assumere nell'applicazione delle stesse formule di valutazione. Una panoramica amplissima, che considera i metodi indiretti, ma che non dimentica i metodi relativi, nei valori che il mercato direttamente assegna gi anche solo empiricamente, ai vari complessi aziendali, i cui indicatori sono, nella prassi, come ogni valutatore ben sa, assai pregevoli, oltrechricercati spasmodicamente, per l'andare a comprovare e testare, nella loro funzione di controllo (ma non solo), i valori fondamentali ottenuti con i modelli tradizionali. Un supporto tecnico di grande utilizzo, dunque, e di ancor pigrande apprezzamento, nelle operazioni di stima, che impegnano gli habitu della materia, ma anche tutti i professionisti che, sia pure a mero livello consulenziale, o anche solo sporadicamente, vengono investiti da incarichi, quali esperti di valutazioni, che intendono, giustamente, assolvere al meglio.

Quanto e quale debito? Le regole...

Fogliata Ivan
Mind Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,90 €
Il debito un tema di grande importanza in quanto rappresenta uno dei motori dello sviluppo aziendale. Solo se utilizzato nella maniera corretta, l'impresa e gli azionisti potranno ottenere benefici sfruttando la cosiddetta "leva del debito". Muovendo dal principio guida secondo il quale la finanza del debito si fa con l'attivo e non con il passivo, il testo vi accompagnera capire che le decisioni in merito a "quanto e quale debito" sono fondate sull'analisi degli attivi aziendali. Le regole che scaturiscono da tale principio stabiliscono quanto debito l'impresa puassumere sia in termini di flusso di cassa che in termini assoluti, sia in termini di durata che in termini di scelta della forma tecnica piidonea. Le imprese devono conoscere e rispettare tutte e quattro le regole per evitare di superare il cosiddetto "punto di non ritorno" che rende il debito insostenibile. Troppo spesso, infatti, si osserva una gestione delle tensioni finanziarie atta a rimandare i problemi di liquiditriscadenziando il debito, senza osservare le regole fondamentali del medesimo. E voi siete ancora convinti che per gestire il debito basti posticipare le scadenze? Allora questo libro fa decisamente per voi.

La cessione del quinto dello...

Giappichelli

Non disponibile

14,00 €
Seppure in anni di razionamento del credito, i prestiti alla clientela privata costituiscono sempre un elemento comunque di rilievo dell'attivitbancaria. A favore di tale trend vi sono vari fattori, quali la migliore remunerazione che tali crediti assicurano rispetto a quelli alle aziende, la maggiore possibilitdi diversificazione degli impieghi, la possibilitdi fertilizzare il cliente mediante l'offerta di diversi prodotti bancari, assicurativi e di altri tipi. Recentemente, questa tendenza si rafforzata, soprattutto in seguito alla politica di quantitative easing promossa dalla BCE. A fronte di una forte abbondanza di liquidit gli operatori hanno cercato di diversificare al meglio il proprio attivo, traendone remunerazioni interessanti. Ne deriva una nuova attenzione al credito retail, in generale, e alla Cessione del Quinto dello Stipendio, in particolare. Le problematiche di tale forma di prestito ai privati sono in parte simili e in parte profondamente diverse dai prestiti tradizionali in termini di valutazione del rischio, modalitdi erogazione, canali distributivi e prodotti accessori che possono essere offerti e gestione dell'intermediario. Alla luce del quadro delineato, obiettivo del presente lavoro analizzare i diversi problemi della Cessione del Quinto dello Stipendio avendo come punti di vista, da un lato, il mercato e la clientela di riferimento e, dall'altro, l'intermediario erogante e i soggetti distributori. Piin particolare, si intende prendere in considerazione le problematiche chiave della filiera della Cessione del Quinto dello Stipendio, cercando di avere quale duplice filo conduttore la variabile gestionale e quella pipropriamente giuridica e regolamentare. Per conseguire quanto descritto, il lavoro inquadra la Cessione del Quinto dello Stipendio all'interno del pigenerale alveo del credito ai privati, evidenziandone le particolaritgestionali, di rischio e di erogazione. Successivamente, si concentra l'attenzione sui temi prettamente giuridici e regolamentari, partendo dal contratto per procedere nelle tematiche di tutela del consumatore ed esaminare, infine, i temi del rapporto tra cliente e rete distributiva (...) (dall'introduzione)

La valutazione del rischio di...

Aracne

Non disponibile

8,00 €
Nel panorama del credit risk management, il tema della previsione del default delle piccole e medie imprese risulta di vitale importanza per le banche e per il tessuto economico in generale. Il volume rivolge la sua attenzione sulle variabili finanziare rilevanti nella stima della probabilità di insolvenza delle PMI italiane e del corrispondente costo del credito. Vengono illustrati i fondamenti del rischio di credito nella prospettiva del finanziatore, i modelli di stima del default risk, il rapporto tra rischio di credito, insolvenza e pricing del debito aziendale, le componenti del rischio di credito (probabilità di insolvenza, loss given default e exposure at default) e la relazione di queste con il costo del debito per l'impresa. Vengono altresì presentati, in modo accessibile, gli indicatori economico-finanziari ritenuti espressivi del rischio di insolvenza dell'impresa sulla base del nostro modello interpretativo-teorico e i risultati di un'analisi empirica svolta su un campione di PMI italiane.

Valutazione d'azienda. Metodi e...

Nizzola Maurizio
Maggioli Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

90,00 €
Valutare un'impresa sta diventando sempre piargomento di grande rilevanza professionale. Il riconoscimento dello stato di crisi di un'impresa, le differenti operazioni straordinarie realizzabili (fusioni, acquisizioni, spin-off, ricapitalizzazioni, ecc.), gli investimenti di venture capitalist e banche d'affari, pongono costantemente la problematica sui criteri da adottare per effettuare una stima obiettiva del valore del capitale economico. L'autore fornisce un quadro completo di tutti i metodi di valutazione d'impresa, ne identifica gli aspetti positivi e negativi e la loro applicabilitai casi concreti. I casi specifici come la valutazione delle imprese edili o delle start-up, delle aziende in perdita, in dissesto finanziario o fallite, le piccole attivitstimate con la "regola del pollice", i vari criteri di stima degli asset specifici come i brevetti o i marchi, sono ampiamente trattati e corredati di molteplici esempi. Il volume include il software di valutazione EVALUE che si propone di portare il lettore a una facile comprensione dei meccanismi che sottintendono due metodologie oggi molto utilizzate dagli analisti valutatori (EVA e DCF).

Come finanziare l'impresa

Insinga Lucio G.
Primiceri Editore

Non disponibile

25,00 €
Il manuale, rivolto ai liberi professionisti, imprenditori, laureati in discipline economiche e finanziarie, temporary manager, advisor o consulenti finanziari, intende ampliare la conoscenza della finanza d'impresa, in un momento storico nel quale i finanziatori possono non essere soltanto soggetti bancari. Oggi la rete permette di presentare il proprio model business a soggetti privati, usufruire di agevolazioni, come quelle riservate alle startup ed essere supportati da business angel che favoriscono l'ingresso di fondi di venture capital o di private equity, senza contare le opportunità introdotte dal mercato delle cripto valute o cripto asset. Il manuale illustra attori, operazioni finanziarie, strumenti e modalità che oggi consentono alle aziende di individuare nuovi soci o finanziatori. Il manuale si completa con un dizionario di oltre 330 voci che descrive la terminologia più ricorrente in materia di finanza d'impresa.

Finance, company and crisis,...

Di Rauso Emanuela
Booksprint

Non disponibile

15,90 €
Il seguente elaborato passa in rassegna i principali modelli teorici riguardanti la struttura finanziaria delle imprese, con l'obiettivo di individuare le variabili che impattano la relazione tra equity e debito, guardando successivamente ai riscontri empirici delle stesse. Oggetto del primo capitolo sono la teoria del trade-off, che contrappone i costi e benefici relativi ad una certa scelta, la pecking order theory, incentrata sulle problematiche di asimmetria informativa, la free cash flow theory, legata ai problemi di agenzia e collegata alle operazioni di leverage buy-out degli anni '80, e la teoria del ciclo di vita del prodotto. Nel secondo capitolo, invece, l'attenzione è sulle tematiche relative all'incompletezza contrattuale e la trattazione verte sull'assegnazione dei diritti residuali di controllo in base al verificarsi di segnali contingenti. Il terzo capitolo, infine, prende in esame tre differenti modelli empirici, con l'obiettivo di fornire riscontri pratici sulle tematiche oggetto di discussione. Viene analizzata l'evoluzione del leverage delle imprese, richiamato il modello di Modigliani-Miller ed in particolare il teorema relativo alla politica dei dividendi.

Risk management e istituzioni...

Hull John C.
Luiss University Press

Disponibile in libreria in 5 giorni

39,00 €
La gestione dei rischi coinvolge chiunque lavori nel settore finanziario. Scritto da un'autoritriconosciuta a livello internazionale in materia di derivati e risk management, questo libro consente di acquisire un'approfondita comprensione dei rischi che interessano i mercati finanziari. In modo chiaro e sintetico, John C. Hull spiega le varie forme di rischio, le circostanze in cui si presentano nelle diverse istituzioni finanziarie e le modalitcon cui le tecniche di gestione del rischio vengono influenzate dall'ambiente normativo. La quinta edizione di "Risk management e istituzioni finanziarie", completamente rivista e aggiornata: descrive le attivitsvolte dalle diverse istituzioni finanziarie e i modi in cui vengono regolamentate; esamina il rischio di mercato, il rischio di credito, il rischio operativo, il rischio di liquidite il rischio di modello; include un nuovo capitolo sull'innovazione finanziaria in cui vengono discussi gli effetti sui servizi finanziari determinati dalle innovazioni tecnologiche, quali il machine learning e la blockchain; aggiunge nuovo materiale sulla regolamentazione dei mercati OTC, del trading book, del rischio operativo e del rischio di modello; offre al lettore l'accesso gratuito al software RMFI, a diversi files in formato Excel e a centinaia di diapositive che illustrano gli argomenti trattati.

Dieci lezioni di finanza d'impresa

Gervasoni Anna
Guerini Next

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Il presente volume, grazie a una struttura ad ampio raggio e a un taglio operativo e didattico al tempo stesso, consente di costruire una panoramica completa e integrata della gestione finanziaria dell'impresa, attraverso dieci lezioni aventi per oggetto i cardini della finanza aziendale. L'analisi della dinamica finanziaria costituisce il punto di partenza per addentrarsi, poi, nelle decisioni di breve termine, con particolare riferimento alla gestione del capitale circolante e della tesoreria. Vengono approfondite, successivamente, la relazione che intercorre tra rischio e rendimento, due variabili fondamentali in questo campo, per poi affrontare il tema del costo del capitale e analizzare il concetto di struttura finanziaria, approfondendo utilizzo e implicazioni della leva finanziaria. Attraverso l'analisi dei criteri di valutazione, si prendono successivamente in esame i processi decisionali di investimento e di finanziamento, nonché gli strumenti per la gestione dell'incertezza, al fine di fornire una guida corretta ed operativa relativa alle decisioni di medio-lungo termine. Il concetto e le metodologie di valutazione d'azienda e le operazioni di finanza straordinaria, in particolare fusione, acquisizione e interventi di riassetto societario, costituiscono le tematiche fondamentali della parte conclusiva del volume. Il testo risulta essere così un utile strumento per studenti, imprenditori e professionisti...

Supply chain finance. Aspetti...

Massaroni Enrico
CEDAM

Non disponibile

15,00 €
"Questo terzo volume della collana "Temi e casi di logistica e supply chain management" si presenta nella forma del saggio monografico, anziché della curatela, a differenza dei primi due volumi della collana. Gli Autori hanno realizzato questo progetto insieme, in base ad un comune interesse di ricerca. L'obiettivo del volume è quello di contribuire - in una prospettiva accademica - al dibattito scientifico su di un tema importante di attualità nel campo specifico della logistica e del supply chain management. In particolare, il tema trattato nel volume è quello del supply chain finance, che è diventato negli ultimi anni di grande interesse per l'accademia e il mondo professionale e presenta notevoli prospettive di sviluppo". (Enrico Massaroni)

Politiche finanziarie aziendali

McGraw-Hill Education

Non disponibile

27,00 €
Il Custom Publishing di McGraw-Hill Education. In cosa consiste il Custom Publishing? McGraw-Hill dispone di un vasto database, "Create", in cui sono contenuti in forma digitale i propri volumi, sia italiani sia stranieri. Con un semplice clic del mouse, il docente può creare il testo per il proprio corso attingendo a singoli capitoli dai più disparati volumi, in modo da realizzare un libro personalizzato che risponda al meglio alle esigenze del proprio corso, con la possibilità di aggiungere anche materiale originale scritto dal docente stesso. Quali sono i vantaggi del Custom Publishing? Per i docenti: I materiali didattici sono ritagliati su misura del corso. Il docente può controllarne i contenuti così come la struttura. È possibile includere materiale proprio, in qualunque lingua. La copertina è personalizzabile con i dettagli del corso, il nome del docente, il logo dell'istituzione ecc. Per gli studenti: Il testo contiene esattamente i contenuti utili per il corso. Gli studenti in un unico volume trovano tutti i materiali necessari e risparmiano tempo, non dovendo raccogliere testi da diverse fonti. Il testo contiene solo ed esclusivamente i materiali del corso, pertanto gli studenti risparmiano sull'acquisto non dovendo pagare per contenuti non utilizzati.

I riflessi del rating sul rapporto...

Messina Michael
La Zisa

Disponibile in libreria in 10 giorni

12,00 €
Il rapporto banca-impresa ha vissuto negli ultimi anni un radicale mutamento che ha ridisegnato l'immagine del sistema finanziario. Il contesto normativo di riferimento con l'accordo sul capitale regolamentare delle banche ha influito fortemente sulla costruzione di un avanzato sistema a supporto del processo del credito e, in particolar modo, sulla valutazione del merito creditizio delle imprese. Tali metodologie si basano su parametri stimati attraverso le cosiddette tecniche di credit scoring, consistenti in algoritmi matematici utili per valutare indicatori di particolare importanza come la probabilità di fallimento.

La partecipazione finanziaria dei...

Borroni Andrea
Libellula Edizioni

Non disponibile

30,00 €
La partecipazione finanziaria dei lavoratori all'impresa è un tema di crescente interesse per il giurista, che coinvolge non solo, come naturale, il diritto del lavoro, ma anche il diritto societario, la filosofia del diritto, il diritto costituzionale ed europeo e, per finire, il diritto comparato. Tale forma di partecipazione è stata variamente declinata e realizzata nelle diverse realtà giuridiche, risultando comune tanto alle esperienze di civil law quanto a quelle di common law, nell'ambito delle quali è stata favorita attraverso la previsione e l'adozione di piani ad hoc per l'azionariato dei dipendenti, divenuti poi un modello per altri sistemi che hanno tentato di imitarne i contenuti e gli effetti. Per tali ragioni, il presente volume presenta un'analisi sistematica del fenomeno partecipativo, analizzando in primo luogo l'esperienza italiana nei vari settori del diritto coinvolti ma proponendo anche un'analisi delle principali esperienze straniere.

Introduzione alla contabilità...

Giappichelli

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Il volume tratta i principi e la metodologia contabile di rilevazione delle operazioni di gestione ai fini della determinazione periodica del capitale e del reddito di esercizio e per il controllo "continuo" dei movimenti finanziari ed economici a livello complessivo aziendale. Nella prima parte del volume, su "obiettivi e oggetti della contabilità d'impresa", vengono introdotti gli schemi-base di analisi dei valori economico-finanziari e di rappresentazione del capitale e del reddito in chiave economico-aziendale. Nella seconda parte del volume sugli "strumenti della contabilità d'impresa", le operazioni di gestione sono considerate nei loro contenuti economici e schemi di rilevazione contabile secondo una sequenza di analisi che va dall'economico al finanziario, prima, dalle operazioni di gestione esterna a quelle di periodica correlazione costi-ricavi per la determinazione del reddito di esercizio e del capitale di funzionamento, poi.

La scelta della struttura...

Venanzi Daniela
UTET Università

Non disponibile

20,14 €
Il tema delle decisioni di struttura finanziaria delle imprese ha subito negli utlimi anni una continua evoluzione, attestata dal recente sviluppo di modelli alternativi alle teorie consolidate. Questo volume, oltre a delineare un quadro aggiornato della materia, riporta i risultati di una ricerca empirica su un vasto campione delle imprese italiane da cui emergono significative correzioni ai modelli teorici correnti.

3? prova pratica per commercialista...

Edizioni Giuridiche Simone

Disponibile in libreria

22,00 €
In seguito alla riforma dell'esame di Stato per l'abilitazione alle professioni di Dottore commercialista ed Esperto contabile (D.Lgs. 139/2005), dal 2008 stata introdotta la terza prova a carattere prevalentemente pratico. Tale prova costituita, infatti, da un'esercitazione sulle materie previste per la prima prova (ragioneria generale ed applicata, revisione aziendale, tecnica industriale e commerciale, tecnica bancaria, tecnica professionale e finanza aziendale) ovvero dalla redazione di atti relativi al contenzioso tributario (solo all'esame per Dottore commercialista). Proprio in virtdi tale innovazione stato elaborato questo volume il quale raccoglie prove pratiche svolte rivolte ai candidati agli esami di abilitazione alle professioni di Dottore commercialista ed Esperto contabile, alcune delle quali assegnate presso le Universititaliane, sedi degli esami, nel corso di questi anni ed aggiornate alle ultime novitlegislative. Le prove, pertanto, ricoprono tutte le materie oggetto della terza prova dalla costruzione del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato all'analisi e interpretazione del bilancio, dalla determinazione delle imposte di competenza (IRES e IRAP) alle operazioni straordinarie (conferimento, trasformazione, fusione, scissione e fallimento) di cui se ne analizzano sia gli aspetti fiscali che contabili, dalla valutazione d'azienda alla pianificazione finanziaria. Una particolare attenzione stata, infine, rivolta alla redazione degli atti del contenzioso che costituiscono la vera novitdell'esame per l'abilitazione alla professione di Dottore commercialista. Il volume, inoltre, stato integrato da una appendice normativa aggiornata contenente le principali disposizioni sulla professione e sull'attivitdi praticantato. possibile, infine, tramite il QR code posto sul retro del volume, scaricare le tracce assegnate negli anni precedenti presso le principali Universititaliane. Il testo, pertanto, unitamente a quelli per la preparazione alla prima e alla seconda prova scritta (Vol. nn. 61 e 61/3) e a quelli per la preparazione alla prova orale (Vol. nn. 61/2 e 61/2A), completa l'offerta didattica.

M&A per lo sviluppo. Gli interventi...

Bollazzi Francesco
Guerini Next

Disponibile in libreria in 5 giorni

24,50 €
Nell'attuale contesto economico caratterizzato da un crescente sviluppo di nuove tecnologie e da sempre più marcati processi di globalizzazione, il ruolo dei fondi di private equity assume una rilevanza sempre maggiore, soprattutto nell'ambito delle piccole e medie imprese. In questo libro, a cura della commissione M&A di AIFI - Associazione italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt -, l'incontro tra finanza ed economia reale viene indagato approfondendo lo specifico tema delle operazioni di minoranza e declinato da tanti punti di vista quanti sono gli autori che hanno contribuito a realizzare il volume, tutti con lunghe e importanti esperienze professionali nel campo dell'investment banking e della consulenza finanziaria e legale. Nel primo semestre del 2019 il numero di operazioni di M&A che hanno per oggetto PMI è cresciuto sensibilmente nel mercato italiano. Dal momento che tali operazioni sono state in gran parte realizzate da operatori finanziari, si conferma l'importanza del private capital nell'assecondare le dinamiche del mercato convogliando imprescindibili risorse finanziarie verso l'economia reale e creando, così, un circolo virtuoso in grado di incentivare lo sviluppo del Paese nel suo complesso. Prefazione di Innocenzo Cipolletta, introduzione di Marco Ferrando e premessa di Eugenio Morpurgo.