Ceccaroni Sandra

Ceccaroni Sandra

Fondi patrimoniali trust e patti di...

Ceccaroni Sandra
FAG 2019

Disponibile in libreria  
MANUALI ECONOMIA

28,00 €
Le attività economiche e professionali sono costantemente caratterizzate dal fattore "rischio", da una forte accelerazione dei processi di cambiamento e da un incremento dell'esigenza di salvaguardare il patrimonio personale. Il nostro panorama normativo offre una serie di istituti che si dimostrano validi strumenti di tutela del patrimonio. Occorre però valutare le peculiarità di ciascuno e prestare molta attenzione nell'utilizzo: un uso non corretto, o elusivo, ne potrebbe comportare la revocabilità. Il fondo patrimoniale, istituito con la riforma del diritto di famiglia, si presenta come valida "ancora di salvezza" in quanto consente di tutelare il patrimonio della famiglia che viene "separato" dai rischi derivanti dalle attività imprenditoriali o professionali. Il trust è un istituto giuridico fiduciario anglosassone di tradizione pluricentenaria che, basandosi su un concetto di "segregazione patrimoniale", si presta per la sua flessibilità e duttilità a soluzioni innovative e radicali risolvendo problemi che spesso la proprietà di un patrimonio crea in ambito fiscale, successorio e societario. Il trust del "dopo di noi" consente di tutelare specificatamente persone con disabilità grave. I vincoli/atti di destinazione offrono un'alternativa ai trust domestici. Il patto di famiglia consente al titolare di un'impresa o titolare di partecipazione societarie di disporre della propria successione per contratto e non più solo per testamento.

Fondi patrimoniali trust e patti di...

Ceccaroni Sandra
FAG

Non disponibile

27,00 €
L'attuale contesto sociale ed economico, caratterizzato da un'accentuata discontinuità e da una forte accelerazione dei processi di cambiamento, rende le attività economiche e professionali costantemente caratterizzate dal fattore "rischio" e sempre più crea la necessità di salvaguardare il patrimonio personale. Il sistema normativo ci offre alcuni istituti con caratteristiche diverse che si rivelano validi ed efficaci strumenti di tutela del patrimonio, ma occorre prestare particolare attenzione nel loro utilizzo in quanto un uso non corretto o elusivo può comportare la revocabilità degli stessi. Il fondo patrimoniale, istituito con la riforma del diritto di famiglia, si presenta come valida "àncora di salvezza" in quanto consente di tutelare il patrimonio della famiglia che viene "separato" dai rischi derivanti dalle attività imprenditoriali o professionali. Il trust è un istituto giuridico fiduciario anglosassone di tradizione pluricentenaria che, basandosi su un concetto di "segregazione patrimoniale", si presta per la sua flessibilità e duttilità a soluzioni innovative e radicali risolvendo problemi che spesso la proprietà di un patrimonio crea in ambito fiscale, successorio e societario. I vincoli/atti di destinazione offrono un'alternativa ai trust domestici. Il patto di famiglia consente al titolare di un'impresa o titolare di partecipazioni societarie di disporre della propria successione per contratto e non più solo per testamento.

Fondi patrimoniali, trust e patti...

Ceccaroni Sandra
FAG

Non disponibile

21,00 €
L'attuale contesto sociale ed economico, caratterizzato da un'accentuata discontinuità e da una forte accelerazione dei processi di cambiamento, rende le attività economiche e professionali costantemente caratterizzate dal fattore "rischio" e sempre più crea la necessità di salvaguardare il patrimonio personale. Il sistema normativo ci offre alcuni istituti con caratteristiche diverse che si rivelano validi ed efficaci strumenti di tutela del patrimonio.

Costituire una società. Opportunità...

Bertozzi Fausto
FAG 2011

Non disponibile

26,00 €
Nella pratica professionale è consueto trovarsi di fronte a clienti che decidono di svolgere un'attività economica in forma societaria ma sono incerti sul tipo di società da costituire. Il professionista allora procede alla raccolta di tutte le notizie utili per poter valutare e suggerire la forma giuridica più opportuna e conveniente. L'attività che si intende svolgere, la tipologia dei soci, le fonti di finanziamento, i rischi di impresa, l'amministrazione, la tassazione del reddito prodotto dalla società, i costi di gestione della società, gli obblighi contabili sono tutti elementi che il professionista dovrà esaminare, valutare ed esporre ai propri clienti. Questa pubblicazione è un pratico aiuto a tutti gli operatori economici che devono affrontare questa scelta, non sempre immediata e di facile valutazione. In particolare, si è proceduto ad esaminare le varie tipologie di società in base alle norme civilistiche, ora riformate per quanto riguardano le società di capitali, la relativa normativa fiscale in continua evoluzione, ma sempre fondamentale nella scelta, nonché quegli elementi specifici che possono influenzare o determinare la scelta del tipo di società.