POLITICA E GOVERNO

Filtri attivi

Un Paese che odia la scienza

Capua Ilaria
Rizzoli

Disponibile in 3 giorni  
MEDICINA E INFERMIERISTICA

17,00 €
"Ho sentito che era giunto il momento di tornare a usare il mio tempo al meglio, di tornare nel mondo scientifico." Con queste parole Ilaria Capua, virologa di fama mondiale, ha motivato la sua decisione di lasciare l'incarico parlamentare e andare a dirigere un centro d'eccellenza all'università della Florida. Una scelta sofferta, fatta per proteggere la famiglia e per proteggere il suo lavoro dopo un'accusa infamante di traffico di virus risolta poi in un proscioglimento senza che nessun magistrato si premurasse di darle ascolto. Oggi Ilaria Capua racconta la sua versione dei fatti, un bilancio amaro anche per il nostro Paese che non ha il coraggio di salvaguardare i talenti scientifici.

Il rovescio della biopolitica

Laurent Eric
Alpes Italia

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
La biopolitica asservisce i corpi a colpi di immagini e di slogan. Ma il corpo sfugge sempre alle identificazioni prête-à-porter. Il godimento lo deborda, lo sorprende, lo "traumatizza". La psicoanalisi accoglie questo corpo proprio perché di questo trauma, a partire da questo trauma, parla. L'ultimo insegnamento di Lacan, nel modo in cui Jacques-Alain Miller lo delucida, affronta il godimento al contrario rispetto ai miraggi dell'edonismo. Nell'esperienza di un'analisi si parte dal sintomo che fa soffrire. Si tende a ridurlo tramite il suo senso, la sua storia, la sua logica. Esso può dunque scriversi diversamente, produrre degli effetti di creazione, artistici o meno. È così che Lacan legge Joyce, concependo una lingua atta ad alloggiare il godimento e mostrandone la logica. Una volta situata l'impasse del conformismo e della sua ombra di segregazione, rimane da supportare il corpo che si ha, facendo valere questo avere primario che oltrepassa l'essere, i suoi sortilegi e gli ultimi prestigi del padre.

La rinascita delle città-stato. In...

Khanna Parag
Fazi

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Le élite oggi sono inadeguate al compito loro assegnato, corrotte e lontane dal popolo. L'Europa dovrebbe guardare ad altri modelli di governo, in grado di tenere insieme tecnocrazia, tecnologia e competenze. L'unica democrazia efficiente sarà quella degli info-Stati, dove la raccolta di dati servirà agli esperti per prendere decisioni strategiche. Le tecnologie saranno alla base del potenziamento della democrazia diretta, che per Khanna si trasformerà in una "tecnocrazia diretta".

SOS Venezuela

Márquez Laureano
Castelvecchi

Disponibile in 3 giorni

10,00 €

1968. Dal Vietnam al Messico....

Fallaci Oriana
Rizzoli

Disponibile in libreria  
STORIA CONTEMPORANEA

20,00 €
Un libro inedito per raccontare in occasione del cinquantesimo anniversario degli eventi del 1968 la cronaca di un anno indimenticabile.

Vita activa

Arendt Hannah
Bompiani

Disponibile in libreria  
FILOSOFIA

11,00 €

Demacrazia

Russo Spena Giacomo
Fandango Libri

Disponibile in 3 giorni  
POLITICA

15,00 €

Soffiano sui nodi

Temelkuran Ece
Spider & Fish 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
On the road alla scoperta di un altro mondo musulmano, al tempo della Primavera Araba presto rivelatasi inverno. Tre giovani donne e una straordinaria sessantenne a giro con una vecchia VW dalla Tunisia fino al confine siriano del Libano. Si sono appena conosciute, le motivazioni che le spingono a intraprendere questo viaggio sono diverse: ognuna nasconde un segreto e nessuna conosce la destinazione finale di questo viaggio improbabile. Un viaggio improbabile perché porta lontano, affidandosi a qualcosa che per definizione è sfuggente e non da garanzie: un sogno, una visione. Ma è solo il viaggio che fa esistere il sogno. Con questo romanzo, che ha scatenato polemiche e controversie nella stessa Turchia per le implicazioni politiche e per la scelta di donne forti, indipendenti e atipicamente musulmane come protagoniste, Temelkuran costruisce una storia potente che ci spinge a riflettere non solo sulle implicazioni sociali della politica, sulla religione e sulla questione femminile in Medio Oriente, e sul suo futuro, ma anche sui legami universali che uniscono le donne, sorelle, madri o figlie che siano. E, come nella migliore tradizione della letteratura, è attraverso un viaggio che si scoprono il valore e il significato di questi legami.

Lovepolitik. Quando la politica...

Di Majo Alberto
Castelvecchi

Disponibile in 3 giorni  
POLITICA

12,50 €
In Italia la politica è stata sostituita dalla comunicazione. Da tempo il marketing aziendale impone ai partiti strategie e tecniche per conquistare il consenso. Non è un caso che negli ultimi 25 anni i due fenomeni politici più rilevanti abbiano avuto origine dall'impegno di due imprenditori/manager: Silvio Berlusconi e Gianroberto Casaleggio. Questo libro del giornalista Alberto Di Majo propone un viaggio nella comunicazione politica e negli slogan elettorali e analizza il successo del Movimento 5 Stelle, che ha saputo declinare il marketing della condivisione e della comunicazione "social" sul terreno politico. A chiusura del volume, un colloquio con il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio.

Forza Merkel?

Battaglia Adolfo
Castelvecchi

Disponibile in 3 giorni

12,50 €

Periferie dell'Occidente. Italia e...

Ronza Rocco
Vita e Pensiero 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Periferie dell'Occidente analizza e mette a confronto lo sviluppo politicoeconomico del Sudafrica e dell'Italia dalle grandi Rivoluzioni di fine Settecento fino alle trasformazioni globali a cavallo dei secoli XX e XXI. Collocati sulla frontiera tra Primo e Terzo mondo, i due Paesi negli ultimi tre secoli presentano interessanti parallelismi nelle loro traiettorie storiche. Per entrambi, l'unificazione politico-territoriale, frutto di un progetto liberal-nazionale sviluppatosi nell'Ottocento, segna anche l'ammissione nel cerchio ristretto delle 'nazioni civilizzate' e l'inizio di una rincorsa ai Paesi leader dell'Occidente che sembra compiersi finalmente dopo il secondo conflitto mondiale - un traguardo messo oggi a rischio, con l'avvento della globalizzazione, a causa della duplice sfida della pressione migratoria dal Sud del mondo e dell'impetuosa crescita economica dell'Oriente asiatico. In un'epoca in cui, dopo cinque secoli, la centralità politica ed economica dell'Occidente è messa in questione, tuttavia, alle sue due periferie si aprono anche potenzialità interessanti. Da un lato, la prospettiva dei margini consente di leggere in anticipo l'insorgere di mutamenti difficili da percepire dal centro. Dall'altro, la contiguità con l'Africa ne fa degli avamposti verso la regi