SOCIETÀ E CULTURA: ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Active filters

Amicizia. Vale la pena crederci...

Delvecchio Filippo
ilmiolibro self publishing

Non disponibile

14,50 €
Partendo da una domanda a volte quasi scontata, l'autore intraprende un viaggio nel tempo e nell'intimo dell'uomo stesso per scoprire il senso di questo termine così svalutato al giorno d'oggi, dimostrando un legame quasi viscerale con il significato profondo che anima questo sentimento. Ne viene fuori un'analisi puntuale e profonda, che consente al lettore di interrogarsi su quanto l'amicizia influenzi ancora la sua vita oggi.

Il crimine tra fiction e realtà....

Rizzo Alberto
ilmiolibro self publishing

Non disponibile

27,50 €
La cultura moderna produce e consuma una sorprendente quantità di contenuti sui serial killer, li troviamo in diversi generi popolari, giornalistici, accademici, in articoli di giornali, riviste, libri, serie televisive, documentari, film e video game. Si può realmente parlare di una "industria dei serial killer" che, come qualsiasi prodotto divenuto famoso, ha raggiunto tutte le parti del mondo. L'obiettivo di questo lavoro, dunque, è quello di dare un'interpretazione a questo complesso fenomeno in atto già da tempo, in cui azioni sociali e mediatiche si fondono e influenzano a vicenda. Attraverso un'attenta e sistematica revisione della letteratura sull'argomento e un'approfondita analisi del fenomeno, l'elaborato propone di trovare una risposta più univoca alla domanda: chi è il serial killer?

Il crimine tra fiction e realtà....

Rizzo Alberto
ilmiolibro self publishing

Non disponibile

18,00 €
La cultura moderna produce e consuma una sorprendente quantità di contenuti sui serial killer, li troviamo in diversi generi popolari, giornalistici, accademici, in articoli di giornali, riviste, libri, serie televisive, documentari, film e video game. Si può realmente parlare di una "industria dei serial killer" che, come qualsiasi prodotto divenuto famoso, ha raggiunto tutte le parti del mondo. L'obiettivo di questo lavoro, dunque, è quello di dare un'interpretazione a questo complesso fenomeno in atto già da tempo, in cui azioni sociali e mediatiche si fondono e influenzano a vicenda. Attraverso un'attenta e sistematica revisione della letteratura sull'argomento e un'approfondita analisi del fenomeno, l'elaborato propone di trovare una risposta più univoca alla domanda: chi è il serial killer?

Alfabeta. Materiali. Almanacco...

DeriveApprodi

Non disponibile

20,00 €
Furio Colombo, "L'accoglienza e il rigetto. Le immagini di Uliano Lucas"; Vincenzo Ostuni, "Poesia italiana. Una rassegna"; Andrea Cortellessa, "Narrativa. Una cosa impossibile"; Valentina Valentini, "Prospettiva teatro"; Manuela Gandini, "Arte. La sopraelevata spezzata"; Mario Gamba, "Cosa conta la musica oggi"; Roberto Silvestri, "Cinema. Avengers, ancora uno sforzo per essere rivoluzionario!"; Lelio Demichelis, "Sociologia. Populismo e bullismo come autobiografia del capitalismo (e della rete)"; Andrea Fumagalli, "Economia. Ricostruire il futuro dalle macerie della sinistra"; Giorgio Mascitelli, "Populismo. I vincitori parlano la lingua dei vinti"; Letizia Paolozzi, "Femminismo. Le donne prendono la parola; la censura mette a tacere"; G.B. Zorzoli, "Luci sulle scienze e ombre sulle tecnologie"; Maria Teresa Carbone, "Editoria senza lettori"; Nanni Balestrini, "Perché non ci fanno scendere? Racconto".

Le mie donne. Donne che invitano a...

Mastrorilli Giuseppe
ilmiolibro self publishing

Non disponibile

25,50 €
"Le mie donne. Belle, certo, ma come piace alla Maraini e dovrebbe piacere a tutti: non stereotipo di bellezza, ma donna che pensa, il cui pensare le sorride sul volto; come piaceva a Saffo: 'Chi è bello dentro è bello sempre e ovunque'. Bellezza superiore a quella in voga: due dimensioni come fronte e retro di un foglio di carta, o come i lati di un LP. Per fortuna le donne sono molto di più e chi le vede (o si vede) così conosce ben poco della donna. Forse costoro, come canta Dante 'del proprio cor l'altrui misura': giudica secondo i propri limiti e meschinità, e delle donne non arriva a scorgere il lato più importante, quello C, cervello. Quindi non lasciatevi ingannare dalla foto di copertina, che accenna ad altra faccia delle poliedriche donne: il lato F, femminilità. Lasciate repulsioni o attrazioni: non sono donne oggetto, le mie. Una lettrice, M.G. Alessandroni, le ha viste come 'affascinanti spunti pluridisciplinari'." (L'autore)

Esercizi con lo sguardo. Xero,...

Rak Michele
Guida

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Uno dei più visionari analisti del mutamento culturale osserva gli eletti di alcune immagini e materie pop sulla formazione del gusto e sulla percezione del patrimonio identitario. Lo sguardo distratto, casuale, intermittente, voglioso, deviante che le folle lanciano sui corpi di carta, di bronzo, di marmo, di plastica nelle strade e piazze delle città investe e trasforma senza sosta il loro immaginario e le loro idee sull'arte. Con imprevedibili effetti sulla loro identità e sulla struttura del loro patrimonio. Oltre le architetture, i veicoli, i colori, i rumori, gli odori le folle vedono, cercano, fotografano i nuovi corpi e le loro materie: Veneri e cuochi di plastica, icone di ragazze senza tempo, scritture su muri e treni, cloni distorti di opere d'arte. Dopo Benjamin e MacLuhan, fermi per la forza dei tempi sulla soglia di internet, è il momento di una teoria del mutamento che la cultura mediale produce con la tecnologia, la rete, la rapidità del contatto iconico, oltre e contro qualsiasi lingua, confine e religione. È la forma di Mediopolis.