SOCIETÀ E CULTURA: ARGOMENTI D'INTERESSE GENERALE

Active filters

Ritorno a Trieste. Scritti over 80...

Bologna Sergio
Asterios

Non disponibile

25,00 €
"Consapevole del rischio cui vado incontro pubblicando queste cose prodotte da ottantenne, rischio di annoiare o di apparire troppo narcisista, essendo in parte già pubblicate, mi pare che valga la pena metterle insieme, per verificare se sono riuscito in questi anni ad esprimerle in modo che, pur trattando temi diversissimi, risulti chiaro il filo che le unisce. Sono tre i campi d'interesse cui fanno riferimento: la storia contemporanea, le trasformazioni del lavoro e la logistica, in particolare il suo segmento marittimo-portuale. La storia contemporanea è la materia in cui mi sono laureato e che ho insegnato all'università, ma di essa fa parte anche la mia esperienza politica, la mia attività di militante, è storia che ho ricostruito dai documenti e storia che ho vissuto. Gli altri due campi d'interesse sono invece capitati per caso nel mio percorso, si sono materializzati quando a 50 anni ho dovuto ricominciare daccapo. A questa frattura esistenziale però non ha fatto riscontro alcuna frattura mentale. Il mio metodo di pensiero è rimasto lo stesso. Ed è questo che conferisce unitarietà al trattamento di argomenti così distanti tra loro sia pure con notevolissimi intrecci."

Ubuntu

Ngomane Mungi
Rizzoli

Disponibile in libreria

20,00 €
In risposta ai ritmi frenetici e alle sfide imposte da una società sempre più complessa, abbiamo oggi a disposizione una vasta scelta di manuali di self-help: guide che ci esortano a meditare, riflettere, e cercare risposte dentro di noi, come se fosse l'unico posto in cui trovarle. Non c'è dubbio che l'introspezione sia una risorsa importante, ma c'è altro al di là dei confini di questo «movimento per l'autocultura»: un universo ricchissimo, fatto di persone con storie e visioni differenti dalle nostre. «Io sono perché tu sei»: così i sudafricani riassumono l'ubuntu, cardine di una filosofia antica fondata sul legame universale che ci unisce in quanto esseri umani. Qualcosa che va oltre il principio, comune a tutte le maggiori religioni, del non fare agli altri ciò che non vorremmo fosse fatto a noi. L'ubuntu è infatti un contatto vivo, attivo, di empatia e ascolto, ma anche il riconoscimento di quanto siamo interdipendenti. Qualcosa che secondo l'arcivescovo e attivista antiapartheid Desmond Tutu - premio Nobel per la pace nel 1984 nonché nonno dell'autrice, per la quale ha scritto la prefazione al volume - si incarna nella frase: «La mia umanità è intrecciata e inestricabilmente legata alla tua». Un principio che restituisce alla perfezione lo spirito dell'Africa del Sud nato dalla lotta alla segregazione, e il grande progetto politico di Mandela. Attraverso i ricordi dell'autrice, affiancati da storie di gente comune e di grandi battaglie sociali, questo libro vuole spingerci ad aprirci, ad alzare gli occhi dai nostri pregiudizi per sentirci parte di un disegno più grande, vasto quanto l'umanità intera. In quattordici «lezioni», ciascuna ricca di rimandi a studi scientifici e accompagnata da consigli ed esercizi pratici per avvicinarsi all'ubuntu, Mungi Ngomane ci offre dunque un contributo fondamentale al nostro arricchimento personale, e ci mostra come imparare a vivere meglio. Insieme. Prefazione di Desmond Tutu.

Homo cyborg. Il corpo postumano tra...

Yehya Naief
Elèuthera

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Siamo (o saremo) tutti cyborg? C'è già più scienza che fantascienza in questa domanda. Perché ormai La tecnocultura rimodella le coscienze, i corpi e la realtà stessa: manipola il DNA, produce comportamenti farmacologicamente indotti, impone la modella ginoide, esalta l'industria del culto fisico e della chirurgia plastica, fa pratica con l'eugenetica e la clonazione... Le tecnologie destinate a migliorare il corpo, o a fermarne il deterioramento, ci possono rendere in un futuro molto prossimo organismi cibernetici convinti di poter padroneggiare l'evoluzione e superare la nostra condizione mortale. Ma l'orizzonte postumano che si va delineando è solo l'ennesimo tentativo di creare un dio, non padre ma figlio delle nostre menti e della nostra tecnologia. Qui la posta in gioco siamo noi stessi, la nostra umanità, il nostro corpo. L'umanesimo di Yehya ci invita a osservare con allarmata attenzione questa "liaison dangereuse" tra corpo e tecnologia nel contesto del vorace pancapitalismo che segna la nostra epoca.

Intervista alla stupidit?

Messina Giovanni
Messina Giovanni

Non disponibile

4,50 €
Che cos'la stupidit Come si riconosce uno stupido? Dove comincia e dove finisce la stupidit Come incide nella societ In quali settori si esprime meglio? Sono pistupidi gli uomini o le donne? i ricchi o i poveri? Esiste una relazione tra stupidite ignoranza? Ci sono religioni pistupide di altre? Quale sistema politico pipropizio per la stupidit Ci sono legami tra idee politiche e stupidit Esiste un decalogo per difendersi da lei? Come si convive con uno stupido? Cosa pensa lo stupido delle persone intelligenti? In che modo lo stupido usa i social network? La stupiditsta aumentando o sta diminuendo? La specie umana veramente la piintelligente? A queste e a molte altre domande risponde... la Stupidit

Il lauro e la rosa

Bello Gian Carlo
LIR

Non disponibile

14,00 €
Io sono quello che ho letto (e ascoltato): migliaia di parole, pensieri, suoni sono entrati nella mia testa, sono stati interpretati, metabolizzati, memorizzati, smembrati e risistemati per assiemare la componente incorporea del mio essere, quella che gli antichi chiamavano psychè. In questo libro troverete numerosi riferimenti alle letture che mi accompagnano dall'infanzia; quando mi è stato possibile risalire alla fonte, la stessa è stata citata nelle note a piè di pagina, tuttavia appare evidente che molte espressioni da me usate nel testo derivano in realtà dai miei maestri (così, a caso, rileggendolo, trovo la sventurata rispose, il folle volo della conoscenza, le dita dell'aurora colorate di rosa, la passion predominante, la fede delle femmine, pochi superstiti nell'immenso oceano e tante altre Eco).

Appropriazione indebita. Trenta...

Pugliese Daniele
Tessere

Non disponibile

16,00 €
Filosofi, scienziati, medici, storici dell'arte, intellettuali a conversazione con un giornalista de "l'Unit su temi capaci di conservare attualitanche molto tempo dopo la loro pubblicazione sul quotidiano fondato da Antonio Gramsci.

Chiacchiere massoniche. Pensieri e...

Guerra Fortunato
Youcanprint

Non disponibile

19,00 €
L'autore, massone di lungo corso, ci avverte: non è un'opera letteraria, non vuole insegnare nulla a nessuno, non vuole vincere nessun premio e non vuole essere ricordato dai posteri. Ma allora cos'è? Uno zibaldone di pensieri accomunati da un sottile fil rouge: il disincanto che l'autore ha consolidato nel corso degli anni. Prendetelo per quel che è: un pamphlet anarchico e caustico, che raccoglie le ciniche riflessioni nei social di un innamorato dell'arte reale. Dedicato a quanti vorranno cogliere qualche spunto di riflessione, per cercare di capire come un massone "infedele" si pone nei confronti del mondo virtuale e del web, andando oltre i proclami, gli altisonanti "paroloni" e gli "ovattati" ambienti della confraternita.

Pippa Vincenzo. L'affare...

Sottile Salvatore
Youcanprint

Non disponibile

8,00 €
Una scrittura che coinvolge l'opinione disparata delle varie ideologie, che sono una caratteristica dell'uomo e fanno parte della vita e della nostra società. Ciascuno dica la sua, e a suo modo ha ragione. In esaltazione dell'opinione dell'individuo, al fine che possa esprimere il proprio concetto, e la propria visione dei"temi sociali" che appartengono all'uomo: presente, passato e futuro. Politica, società, arte e cultura. Quest'opuscolo è un dialogo, costruttivo, e ciascuno ha il diritto a partecipare. Perciò in questo numero: l'intervista al gran maestro Vincenzo Pippa "Sull'emigrazione". Sottile Salvatore presenta: "La zona di conforto".

Folklore di Calabria... e non solo

Caruso Domenico
Youcanprint

Non disponibile

15,00 €
Rivisitare la memoria collettiva, costituita dal ricco patrimonio culturale del passato, oltre a far comprendere l'identità del popolo calabrese, giova a scongiurare l'odierno processo di disgregazione dei valori. Canti, detti e aforismi hanno la funzione straordinaria di considerare il rapporto delle classi subalterne nella società. Il materiale, raccolto nel reggino, rivela specialmente nei proverbi, l'influsso magnogreco nel linguaggio e nella tradizione. Dalla "Calabresella" al contrasto amoroso "Li molti vuci" è un susseguirsi di suggestioni che lasciano il segno. Riti e usanze, curiosità e leggende trovano un adeguato spazio nel calendario delle feste. Nella civiltà contadina vengono condannati, ancor prima della Chiesa, i vizi capitali. La seconda parte del libro è riservata alla storia della "Vallis Salinarum" (Piana delle Saline), di tempo in tempo di S. Martino, di Terranova, di Gioia Tauro. In epoca consiliare la via Salaria univa la città eterna a Porto d'Ascoli sull'Adriatico e nell'estremo sud la via Popilia veniva utilizzata al trasporto del prezioso prodotto. Il "Solenne parlamento" del 1283 e le nozze di Ruggero dei Normanni hanno reso famoso il paese di S. Martino.

Dei linguaggi e delle logiche

Trillat Ivan
Youcanprint

Non disponibile

12,00 €
La stesura di questo lavoro ha come scopo presentare alcune analisi su i linguaggi e sul modo di pensare, cioè la logica, a traverso svariati ambiti della cultura umana; specialmente con una confutazione - che percorre i diversi capitoli - del pensiero assolutista.

Roma nel Terzo Millennio

Borgonzoni Vezio
Youcanprint

Non disponibile

26,90 €
Questo mio secondo libro percorre gli ultimi quindici anni di questo nuovo secolo, contrassegnato dalle speranze iniziali di un popolo illuso dall'ingresso dell'Euro e costretto successivamente a ricredersi mettendosi alle spalle ogni forma di ottimismo di un miglioramento di vita auspicato e mai raggiunto. Ho cercato attraverso questi scritti di non fare demagogia o dilungarmi su problemi politici ed economici che ognuno di noi può verificare "de visu" e che avrebbero semplicemente confermato una quotidianità sotto gli occhi di tutti. Solo attraverso i vari personaggi con le loro passioni i loro amori, i drammi ed i problemi ho cercato di descrivere situazioni non lontane dalla realtà, per rendere più piacevole una lettura altrimenti limitata ad una descrizione più o meno particolareggiata di fatti e circostanze ripetitive che ogni cittadino italiano sta sperimentando sulla propria pelle.

Cinquanta sfumature di oro bianco

Bogazzi Matteo
Youcanprint

Non disponibile

10,00 €
L'oro bianco presenta sfumature molteplici, variegate. L'oro bianco è pregiato, è richiesto, è conteso, è facile preda di famelici squali che con il suo bagliore risplendono di luce propria, ma anche nostra. L'oro bianco è il marmo di Carrara, esportato e desiderato in ogni dove ed in ogni epoca, agognato da mercanti nostrani e forestieri perché nutra la loro cieca vanità, prelibata materia per affermati artisti e passionali scultori. L'oro bianco regala l'idea, affascinante, di una terra ricca e prospera grazie ai proventi della nobile e rinomata pietra, terra foriera di opportunità, lavoro, denaro pubblico da redistribuire, meta per turisti e curiosi, terra d'arte. L'oro bianco non concede nulla di tutto ciò. L'oro bianco porta denaro, ed il denaro, da queste parti, circola in mani sporche e insanguinate. Per estrarre il marmo si può morire. L'oro bianco sovente si tinge di rosso. Montagne stuprate, violentate, tagliate e sventrate senza più ritegno, in nome di un denaro che in poche mani muore. Una tiepida mattina di novembre, una funesta alluvione, un argine di cartapesta. La devastazione dell'acqua, la rabbia, la scintilla. Ed un'acerrima nemesi: le varie forme di mafia che aleggiano, gravi, su Carrara, come nuvole maligne e pesanti.

Cerchi nel grano. Tesi e...

Dragoni Leonardo
Youcanprint

Non disponibile

16,00 €
La letteratura precedente sul fenomeno dei cerchi nel grano (crop circles) è monca, avendo subordinato i contenuti alla promozione di mere ipotesi. La divulgazione mediatica, ricca di approssimazioni e mistificazioni, ha contribuito ad esaltarne prevalentemente gli aspetti sensazionalistici. Questo testo viceversa affronta il tema con approccio saggistico e criterio scientifico, svolgendo un lavoro di approfondimento sulle principali indagini che nell'ultimo ventennio hanno maggiormente animato il dibattito culturale specialistico sui cerchi nel grano. Vengono prese in esame le principali teorie sulla natura e l'origine dei pittogrammi, osservate attraverso una disincantata lente d'ingrandimento e sottoposte a contraddittorio, al fine di evidenziarne i punti critici. La confutazione è svolta sia su un piano concettuale-culturale, sia di indagine specifica.

L'ultima trattativa

Giavoni Gaetano
Youcanprint

Non disponibile

7,00 €
L'autore racconta la propria esperienza diretta nella conduzione di una vertenza sindacale per il rinnovo di un contratto aziendale, con il diario quotidiano degli incontri e degli scontri, sia tra Sindacati e Direzione che tra gli stessi sindacati. Una vicenda degli anni 80, che gli appare significativa e attuale, in quanto rivela i primi germi della crisi di efficacia e di ruolo del Sindacato in Italia.

Le celebrità nei new media: il caso...

Tonetto Cristal
Youcanprint

Non disponibile

11,50 €
Un'analisi socio-mediatica della webstar e youtuber "Andrea Diprè". Nato come tesi di laurea, questo volume analizza le otto interviste con maggiori visualizzazioni dirette da Diprè e pubblicate su YouTube. È uno studio approfondito sulle celebrità ai giorni nostri, prendendo come esempio il caso di Diprè e di come egli sia riuscito in poco tempo ad elevarsi a rango di celebrità del web.