Storia d'Europa

Filtri attivi

La caduta della Francia....

Jackson Julian; Traina G. (cur.)
21 Editore 2019

Disponibilità immediata

23,00 €
Il 16 maggio 1940 fu convocata una riunione d'emergenza dell'Alto Comando francese al Quai d'Orsay a Parigi. L'esercito tedesco aveva rotto le linee francesi a Sedan e in altri punti, dopo soli cinque giorni dall'inizio dell'attacco. Churchill, avvertito dal primo ministro francese Reynaud che la situazione era disperata, si recò precipitosamente a Parigi per incontrare i capi francesi. Nel corso dell'incontro regnava un'atmosfera di panico e disperazione. Si parlava di evacuare Parigi. Churchill si rivolse a Gamelin, il comandante in capo dell'esercito francese, e gli chiese: "Dov'è la riserva strategica?". Gamelin scosse il capo e replicò: "Non ve n'è alcuna". La sconfitta militare culminò con la firma dell'armistizio tra Hitler e il governo francese, siglato il 22 giugno 1940. A ciò seguì l'occupazione nazista di gran parte del territorio francese, la nascita a sud del regime di Vichy e un'escalation del conflitto perché Hitler sentì di avere finalmente le mani libere per volgersi a oriente e regolare i conti con la Russia. La ricerca di un capro espiatorio che giustificasse la più umiliante sconfitta militare della storia francese iniziò quasi subito: si era trattato unicamente di errori militari o responsabile della disfatta era la nazione intera? Utilizzando i resoconti di testimoni oculari, diari e memorie dei protagonisti, Julian Jackson ricrea l'atmosfera e i drammatici eventi di quelle sei settimane del 1940, fornendo numerose prove storiche al fine di rispondere alla fatidica domanda: la caduta della Francia fu davvero inevitabile?

I mille anni del Medioevo. Ediz....

Piccinni Gabriella
Pearson 2018

Disponibilità immediata

29,00 €
"Il manuale di storia non è sempre simpatico agli studenti che lo devono studiare, che gli si accostano spesso con il timore di dover mandare a memoria date o dati, e con diffidenza per uno strumento che appare più legato all'idea di un esame da sostenere che al piacere della lettura e della conoscenza. Tuttavia è possibile provare a raccontare la storia - e in particolare quella del medioevo, con le sue tante suggestioni e ricchezze di temi - senza allontanare il lettore da questo piacere prezioso, ma anzi accogliendolo, per quanto possibile, nella rete della narrazione. Ed è ciò che tento di fare con questo manuale, che è la terza edizione rivista del volume edito per la prima volta nel 1999 e riedito, con modesti aggiornamenti, nel 2007." (dall'Introduzione)

La notte

Wiesel Elie
Giuntina 2007

Disponibilità immediata

10,00 €
"Ciò che affermo è che questa testimonianza, che viene dopo tante altre e che descrive un abominio del quale potremmo credere che nulla ci è ormai sconosciuto, è tuttavia differente, singolare, unica. (...) Il ragazzo che ci racconta qui la sua storia era un eletto di Dio. Non viveva dal risveglio della sua coscienza che per Dio, nutrito di Talmud, desideroso di essere iniziato alla Cabala, consacrato all'Eterno. Abbiamo mai pensato a questa conseguenza di un orrore meno visibile, meno impressionante di altri abomini, ma tuttavia la peggiore di tutte per noi che possediamo la fede: la morte di Dio in quell'anima di bambino che scopre tutto a un tratto il male assoluto?" (dalla Prefazione di F. Mauriac)

Politics, territory and identity in...

Domínguez Adolfo J.
ETS 2019

Disponibile in 10 giorni

38,00 €
Con questo volume di Diabaseis procede l'opera di aggiornamento del quadro storico della Grecia nord-occidentale: le intersezioni fra storia politica, storia territoriale e dinamiche identitarie nell'Epiro antico, un tema oggi di grande attualità nel dibattito scientifico, vengono focalizzate da un gruppo variegato di ricercatori in un lavoro cui Adolfo J. Domínguez ha dedicato un'attenta cura organizzativa ed editoriale. Contributi in lingua italiana e inglese.

Anschluss. L'annessione....

Giacchè Vladimiro
Imprimatur 2016

Disponibile in 10 giorni

11,00 €
Ancora oggi, a quasi 25 anni dal crollo del Muro, la distanza economica e sociale tra le due parti della Germania continua ad accentuarsi, nonostante massicci trasferimenti di denaro pubblico dalle casse del governo federale tedesco e da quelle dell'Unione Europea. Sulla base di una ricerca scrupolosa, condotta attraverso i dati ufficiali e le testimonianze dei protagonisti, l'economista Vladimiro Giacché svela come la riunificazione delle due Germanie abbia significato la quasi completa deindustrializzazione dell'ex Germania Est, la perdita di milioni di posti di lavoro e un'emigrazione di massa verso Ovest che perdura tuttora, spopolando intere città. La storia di questa unione che divide è una storia che parla direttamente al nostro presente. Essa comincia infatti con la decisione di attuare subito l'unione monetaria tra le due Germanie, prima di aver attuato la necessaria convergenza tra le economie dell'Ovest e dell'Est. L'unione monetaria ha accelerato i tempi dell'unione politica, ma al prezzo del collasso economico dell'ex Germania Est. Allo stesso modo la moneta unica europea, introdotta in assenza di una sufficiente convergenza tra le economie e di una politica economica comune, è tutt'altro che estranea alla crisi che sta investendo i paesi cosiddetti "periferici" dell'Unione Europea. Il libro di Giacché si conclude quindi con un esame approfondito delle lezioni che l'Europa di oggi può trarre dalle vicende tedesche degli anni Novanta.

Il volontario di Auschwitz

Pilecki Witold
Piemme 2015

Disponibile in 10 giorni

9,90 €
Il 19 settembre 1940 durante un rastrellamento nazista a Varsavia, Witold Pilecki prende la direzione opposta a tutti gli altri e si fa arrestare volontariamente per essere mandato ad Auschwitz. Il nome non è ancora sinonimo di inferno, come sarebbe divent

La torre di Londra. L'isola di...

Tietz Paolo
Liberodiscrivere 2013

Disponibile in 10 giorni

14,00 €
"Come è che la Nazione (Corona, Regno) più cattolicamente papista d'Europa divenne la più antipapista?" Questo saggio è stato scritto con l'ambizione di dare risposta a tale domanda, risultandone con ciò necessario ripercorrere l'intera vicenda delle relazioni fra l'isola di Britannia e Roma da quando Giulio Cesare vi pose piede per primo sino alla rivoluzione di re Enrico VIII il quale, autoproclamandosi Papa d'Inghilterra, pose le fondamenta di quello che più di un secolo dopo sarebbe emerso, fra i tanti imperi sorti in Europa occidentale, il solo che si possa ritenere essere stato degno erede dell'Impero Romano.

I cavalieri del cielo. Storia della...

Castellani Antonio
LoGisma 2013

Disponibile in 10 giorni

20,00 €
Il libro ricostruisce in modo minuzioso l'epopea della Gordon Bennett Balloon Cup, la più antica gara aeronautica mondiale. Dal 1906 fino al 1938, con la pausa della prima guerra mondiale, e l'intera chiusura di un'epoca allo scoppio della seconda, le vari

Storia della Baviera

Wuermeling Henric L.
Santi Quaranta 2008

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
Chi avrebbe mai pensato che la Baviera fosse il più antico Stato d'Europa? Eppure la storia di questo Paese affonda le sue radici in un passato lontanissimo, vecchio di 1500 anni e forse più. In dodici scorrevoli capitoli il giornalista Henric Wuermeling descrive con brio e semplicità il lungo cammino della Baviera, dalle sue origini fino ad oggi, all'interno del variegato e mutevole scenario europeo. Lo Stato Bavarese, fin dai tempi dell'antica provincia romana, nonostante le limitazioni al suo potere sovrano intervenute nel corso della sua lunga storia, ha continuato ad avere un ruolo chiave nel panorama politico dell'Europa. Come "Stato Libero" ("Freistaat Bayern") all'interno della Repubblica Federale di Germania, la Baviera ha saputo mantenere, secondo forme giuridiche moderne, la sua millenaria autonomia e le sue peculiari tradizioni.

Fortezza Berlino. La caduta della...

Serena Marco
Bacchilega Editore 2008

Disponibile in 10 giorni

18,00 €
La caduta di Berlino, il luogo dove moriva il Terzo Reich e dove si firmava la resa con i rappresentanti tedeschi di secondo piano - poiché Hitler ed i suoi più stretti collaboratori scelsero di non sopravvivere alla sconfitta assunse dal 1945 in poi un si

Morire nella Grande Guerra. Le...

Rebora Andrea
Prospettiva Editrice 2020

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Gli eventi bellici della prima guerra mondiale determinarono un'immane carneficina con milioni di caduti. L'esperienza più tragica e ricorrente di chi ebbe in sorte di prendervi parte fu la coesistenza, continua e forzata, con la morte. Le testimonianze dei combattenti sono state utilizzate dall'autore per ricostruire i molteplici aspetti che il fenomeno assunse nel corso del conflitto, soprattutto in relazione alle peculiarità che caratterizzarono la Grande Guerra. Il tema della morte è stato analizzato nella sua realtà oggettiva ma anche, e soprattutto, nelle immagini soggettive formulate da soldati e ufficiali che vissero in prima persona vicende destinate a rimanere impresse per sempre nella memoria dell'umanità. I resoconti scritti e orali dei protagonisti, dopo quasi un secolo, non hanno perso la straordinaria capacità di descrivere con grande efficacia gli orrori della guerra.

Dopo la guerra c'è solo la pace. Il...

Mondoni Rossana; Garibaldi Luciano
Solfanelli 2020

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Ricordare e far conoscere ciò che è avvenuto durante la seconda guerra mondiale a Trieste, Gorizia, Pola e Fiume, in tutta l'Istria e la Dalmazia, oltre a dare una sorta di giustizia all'immane tragedia accaduta nel periodo 1943-1947 - riconosciuta dalla legge del 30 marzo 2004 n. 92 che ha istituito, ogni 10 febbraio, il "Giorno del Ricordo" -, diventa monito per le giovani generazioni a costruire un futuro di pace. Questo libro propone una ricostruzione storica degli eventi che stravolsero e colpirono molte famiglie istriane, in particolare la famiglia Cossetto, che è stata segnata dal cruento sacrificio del suo primo fiore che stava per sbocciare in tutto il suo splendore: Norma. Norma Cossetto, giovane studentessa istriana, vittima a ventitré anni di inaudite violenze, il cui coraggio ci insegna che la guerra, per qualsiasi ragione venga combattuta, causa danni immensi, in particolare sui civili inermi. Ieri come oggi, in molte altre parti del mondo: dalla Siria, all'Iraq allo Yemen. L'Istria alla fine della Seconda guerra mondiale diventa teatro della tragedia del Confine Orientale italiano, dove sono attestati i partigiani del maresciallo Tito, appartenenti al IX Corpus sloveno. Nell'avanzata di Tito i civili saranno i primi bersagli: i "titini" compiono violenze su migliaia di persone, che hanno la sola colpa d'essere e di sentirsi italiani, come ha detto nel 2007 il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Dal 1947 in poi circa 350 mila donne, uomini e bambini saranno costretti all'esodo dalle proprie terre.

Il popolo

Michelet Jules
Asterios 2020

Disponibile in 3 giorni

15,00 €

I campi della morte. La...

Folisi Enrico
Gaspari 2020

Disponibile in 3 giorni

12,50 €
Questo libro mette in luce i diversi aspetti del tragico mondo dei campi di concentramento nazi-fascisti, sia attraverso la memoria soggettiva di una deportata, Rosina Cantoni, che attraverso l'analisi storica delle immagini dei principali luoghi della soluzione finale: Auschwitz-Birkenau, Belzec, Bergen-Belsen, Buchenwald, Dachau, Flossenbürg, Majdanek, Mauthausen, Ravensbrück, Sobibor, Terezin, Treblinka e in ultimo la Risiera di San Sabba a Trieste.

Simboli della Vandea. Emblemi e...

Charbonneau Lassay Louis
Il Cerchio 2020

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Nel 1793 scoppiava l'insorgenza dell'Ovest della Francia contro il nuovo Stato giacobino, una rivolta di popolo "per Dio e per il re" che sarebbe durata fino alla Restaurazione e che provocò una vasta serie di fenomeni paralleli in Italia, in Spagna e nell'area di lingua tedesca. Nell'economia della pubblicazione dell'opera omnia di Charbonneau-Lassay, la stampa di questo volume vuole essere un omaggio alla singolare e provocatoria attualità dell'insorgenza vandeana, il cui spessore spirituale e religioso non è ancora adeguatamente conosciuto e apprezzato.

Bande, fazioni, trame. La nobiltà...

Lepori Maria
Viella 2020

Disponibile in 3 giorni

27,00 €
Nel 1768, mentre massicci contingenti dell'armata d'Oltralpe giungevano in Corsica, un plico anonimo pervenuto alla segreteria vicereale sabauda svelò un progetto di sovversione volto ad assecondare lo sbarco dei francesi in Sardegna. Da immediati arresti e segreti interrogatori non emerse alcuna trama di sedizione. Risultò chiaro invece che dietro le accuse c'era un duro scontro tra fazioni. Scompaginate le grandi bande armate, la sfida di gentiluomini e notabili per il prestigio e il potere in seno alle comunità rurali era infatti tutt'altro che cessata e implicava ancora conflitti e inimicizie, ma accanto alla violenza fisica si era fatto strada il ricorso al viceré per screditare l'avversario e rivelarne l'inabilità agli uffici. A fare la differenza con i partiti in lotta nei decenni precedenti fu proprio l'uso spregiudicato e diffamatorio della scrittura, che permetteva al mittente di mascherarsi dietro l'anonimato o il nome altrui e di indirizzare gli apparati repressivi di governo contro il proprio avversario.

Viaggiatori dell'utopia. La Riforma...

Biagioni Mario
Carocci 2020

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Il viaggio e l'utopia sono le dimensioni che uniscono le storie raccontate nel volume. I protagonisti provengono dal mondo della Riforma radicale del Cinquecento (Bernardino Ochino, Celio Secondo Curione, Lelio e Fausto Sozzini, Francesco Pucci, Christian Francken), ma anche dalla società 'savante' dell'Europa tra Sei e Settecento (Grozio, Spinoza, La Mothe Le Vayer, Bayle, Locke, Montesquieu). Ritenuti spesso rappresentanti di realtà culturali in conflitto tra loro (le aspettative religiose del XVI secolo contro il razionalismo e il secolarismo dell'età dei Lumi), essi risultano invece collegati da percorsi intellettuali che conducono alle origini di principi oggi ritenuti irrinunciabili nelle democrazie dell'Occidente: la libertà di coscienza e di pensiero, la dignità del relativismo e dell'ateismo, la tolleranza e l'antidogmatismo. La Riforma radicale fu uno straordinario laboratorio di idee dal quale uscirono proposte alternative alla logica di confessionalizzazione che spinse l'Europa verso le guerre di religione. In molti casi fu l'eredità di quelle idee ad alimentare la "crisi della coscienza europea" della quale conosciamo l'importanza per la nascita del mondo moderno.

Fuga da Parigi. Un'incredibile...

Harding Stephen
Newton Compton Editori 2020

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
14 luglio 1943. Quattro aeroplani B-17 della flotta americana vengono abbattuti dai tedeschi sul suolo francese occupato dai nazisti, nella fatidica ricorrenza della presa della Bastiglia. Il loro destino sembra segnato, se non fosse per un gruppo di civili molto coraggiosi che li porta a Parigi, per aiutarli a fuggire dalla Francia. Nella capitale, dove le truppe tedesche pattugliano le strade e gli agenti della Gestapo si nascondono in ogni angolo, i piloti americani trovano ospitalità presso l'Hotel des Invalides, un complesso di edifici in cui i funzionari tedeschi hanno stabilito i loro uffici. Nascosti proprio sotto il naso dei nemici, insieme a decine di altri piloti alleati abbattuti e agenti della resistenza, cominciano a pianificare audaci piani di fuga.

I comuni francesi. Caratteri e...

Petit-Dutaillis Charles; Linguiti A. G. (cur.)
Ist. Italiano Studi Filosofici 2020

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Nel 1947 fu edito a Parigi un classico della storiografia d'Oltralpe, Les communes françaises. Caractères et évolution des origines au XVIIIe siècle di Charles Petit-Dutaillis. Il libro, concepito nell'ambito della collana diretta da Henri Beer, «L'évolution de l'Humanité. Synthèse collective», e pubblicato con un Avant-propos dello stesso Henri Beer, fu inserito al posto di uno studio, affidato in origine a Marc Bloch, che aveva come tema principale il comune e l'origine della borghesia («De l'économie urbaine au capitalisme financier (XIIIe-XVe siècle)»), e che, com'è noto, non poté mai essere pubblicato a causa della tragica fine dell'autore. Questa traduzione, che appare a più di settant'anni di distanza dalla prima pubblicazione, mira a favorire la circolazione di uno dei classici della storiografia francese all'interno della comunità scientifica italiana, non solo per realizzare una comparazione, ma anche e specialmente per far percepire la distanza tra la mentalità sociale d'Oltralpe e quella italiana o subalpina e le relative storiografie.

In nome della neutralità

Aglietti Marcella
Carocci 2019

Disponibile in 3 giorni

37,00 €
Il volume spiega come la Spagna fu tutt'altro che estranea al conflitto mondiale, e subì gravi ingerenze dai Paesi belligeranti. Nella ricerca di una propria forma di neutralità che salvaguardasse l'autonomia nazionale, furono adottate misure da stato d'emergenza. Imbavagliate le "Cortes", limitate le libertà di cittadini e stranieri, i governi ricorsero a ogni mezzo per conservare il controllo sul Paese. Incapace di rinnovarsi, il sistema liberale spagnolo superò la crisi della guerra, ma a prezzo del proprio futuro.

La Francia in nero. Storia...

Gervasoni Marco
Marsilio 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Un'indagine alla ricerca delle ragioni dell'exploit dell'estrema destra francese, che ha radici profonde, e dei rapporti con il contesto italiano. Marco Gervasoni ne ricostruisce le vicende: dalla nascita, con la Rivoluzione del 1789, la "matrice della politica Contemporanea" che definisce il senso degli schieramenti, a Napoleone III, dalla "destra rivoluzionaria" del 1914, con l'ondata di antisemitismo e nazionalismo, al fascismo francese e al collaborazionismo; dalle epurazioni alla guerra d'Algeria, con il riemergere del nazionalismo, la Nouvelle Droite e la nascita del lepenismo, l'avvento del Front National, la crisi apparente e la virulenta rinascita.

Napoleone B(u)onaparte. L'uomo, il...

Grenci Salvatore
Edizioni Effedì 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Un capace comandante, una figura politica di rilievo, ma anche un uomo dalla poliedrica personalità, con vizi, virtù e debolezze. Il "Grande Corso" si rivela in tutta la sua complessità, in una monografia che esplora gli aspetti più salienti della sua vita pubblica e privata. Uno sguardo su un personaggio in cui la genialità, il mistero e la profonda umanità si fondono e si mostrano al lettore, scoprendo una personalità tanto affascinante quanto enigmatica. Libro sorprendente che, nonostante la mole di scritti sul grande personaggio, riesce a raccontare un'epoca da un punto di vista inedito grazie ad un lavoro minuzioso di ricerca ed elaborazione.

Angiolin ëd la Roncaja, l'uomo che...

Ghiron Umberto
Buckfast 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Angelo, nato alla fine del XIX secolo, vive tutte le vicende drammatiche succedutesi nella prima metà del XX secolo. Originario di Casale Monferrato, abbandonato a pochi giorni dalla nascita nella ruota degli esposti dell'Ospizio della Carità, viene adottato da una povera famiglia contadina che lo cresce con l'affetto genuino e la cultura severa ma giusta che contraddistingue la vita in campagna. Trascorre gran parte della sua vita a Torino lavorando prima in una ricca famiglia della città, poi per l'Azienda Tranviaria Municipale, dove resterà per quasi trent'anni. Le due guerre e il regime fascista segnano profondamente la sua esistenza, anche a causa delle sue origini ebraiche che lo costringono a nascondersi per un lungo periodo ad Aramengo. Ma il costante pensiero rivolto alla sua famiglia, l'amore profondo per le sue due mogli e la passione per le rose e i cavalli gli permettono di non dimenticare le sue origini e hanno un ruolo fondamentale nella sua storia, che è quella di un uomo come tanti altri, che ha lasciato però un'impronta indelebile nel cuore dell'autore, suo nipote.

Il re Sole

Gerosa Guido
Mondadori 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €

Montaillou

Le Roy Ladurie Emmanuel
Il Saggiatore 2019

Disponibile in 3 giorni

39,00 €

La croce e il giglio

Merlin Pierpaolo
Carocci 2019

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Fin dalle origini il ducato sabaudo ebbe legami culturali e dinastici con la Francia. Tale rapporto si trasformò in antagonismo all'inizio del Cinquecento, quando Francia e Spagna iniziarono la lotta per l'egemonia in Italia e in Europa. Tra la pace di Cateau-Cambrésis (1559) e quella di Westfalia ( 1648) il ducato dovette difendere la propria autonomia, ora alleandosi, ora combattendo il potente vicino. Questo libro, frutto di un lungo lavoro di ricerca, ricostruisce i momenti più significativi di tale confronto, che si inserì in un periodo cruciale della storia europea.

Churchill. Vol. 2

Delmas Vincent; Cammardella Alessio; Regnault Christophe
Mondadori Comics 2019

Disponibile in 3 giorni

8,99 €
Personaggio emblematico e determinante nella vittoria contro la Germania nazista, Winston Churchill è stato uno dei più grandi statisti del XX secolo. La vita del "vecchio leone" è stata affascinante e degna di un romanzo: dopo la leva militare nelle Indie e gli anni trascorsi come inviato speciale in Sud Africa, divenne un deputato impetuoso e un prolifico scrittore, vincendo anche il Nobel per la Letteratura. Grazie alla sua forza di volontà e a una capacità straordinaria di rialzarsi dopo i fallimenti, Churchill fu un politico brillante e atipico. Divenuto deputato nel 1905, mantenne tale carica per gran parte della propria carriera assumendo inoltre mansioni ministeriali, finché non diventò primo ministro e guidò la Gran Bretagna negli anni terribili della Seconda guerra mondiale. In questo secondo e conclusivo volume, i tragici eventi della guerra, i bombardamenti dell'Inghilterra, ma anche lo sbarco in Normandia e la vittoria contro il Nazismo, fino alla pace di Yalta, dove Churchill fu assoluto protagonista.

Rotte adriatiche. Dalmazia,...

Petronio Marina
Luglio (Trieste) 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
"Poche parti d'Europa sono così poco conosciute come i paesi che si trovano tra il Danubio e la frontiera nord della Grecia, pur essendo particolarmente interessanti per gli avvenimenti connessi al loro passato ed alla loro condizione presente, e anche dall'eventualità che si manifesta per alcuni di essi, di rendersi ancora più liberi dal dispotismo dei Turchi, sotto il cui giogo hanno sofferto per anni. Le circostanze che salvarono la Dalmazia da tale destino rendono questo paese ancora più notevole nella storia di un periodo quando aumentavano le minacce di estendere una desolata incertezza nel cuore dell'Europa..." (J.G.Wilkinson, 1844)

Atelier 2. Le vie della...

Bottazzi M. (cur.); Buffo P. (cur.); Ciccopiedi C. (cur.)
CERM 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
In continuità con il progetto del "Cerm Atelier jeunes chercheurs", organizzato con il sostegno e la partecipazione dell'École française de Rome e inaugurato nel giugno del 2014 con due giornate di studio dedicate alla società monastica, nell'ottobre del 2016 si è svolto il secondo Atelier, questa volta incentrato sulle vie di comunicazione nel Medioevo, tema ampiamente trattato dalla storiografia e tuttavia lungi dall'essere esaurito. I diciassette saggi raccolti in questo libro tengono conto di diversi tipi di comunicazione svolti entro livelli diversi, tra un'ampia pluralità di soggetti, entro spazi assai estesi. Lontano dall'avere pretese di completezza, gli interventi dei diciassette autori intendono piuttosto offrire nuovi risultati e nuovi stimoli alla ricerca futura su alcuni problemi legati alla comunicazione fornendo al tempo stesso un'importante e aggiornata bibliografia. Le vie della comunicazione non si esauriscono in queste pagine, nelle reti viarie che permettevano la circolazione di persone, oggetti e modelli ma sono qui intese in modo trasversale per poter cogliere le interferenze che la comunicazione, intesa nel più ampio significato del termine, ha prodotto.

Finis Austriae. Sul tramonto...

Baiocchi Giuseppe
Il Cerchio 2019

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Con questo saggio, l'autore ha cercato di elaborare una visione d'insieme della monarchia dell'Austria-Ungheria analizzando - in maniera specifica - gli eventi che ne hanno contraddistinto la sua caduta e annientamento. Questo tomo si pone come mezzo di riflessione sulla krisis europea, derivante dal primo vuoto del soggetto all'interno della monarchia duale. Ampio spazio è stato dedicato a tutte le discipline che plasmavano la società asburgica: letteratura, musica, filosofia, architettura, arte e psicologia. Il saggio è impreziosito dai disegni dell'artista Giampiero H. Celani-Purgstall, autore della copertina dello studio.

Storie di casa Farnese

Rabbi Solari Giovanna
Odoya 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Tra le grandi famiglie italiane i Farnese arrivarono probabilmente ultimi al banchetto della gloria e del potere, ma nel giro di pochi anni, proprio mentre il Rinascimento si spegneva e il nuovo ordine della Controriforma rendeva sempre più difficili le folgoranti ascese degli homini novi, si trasformarono da piccoli nobili di provincia in aristocratici a livello europeo, da mal ricompensati soldati in regnanti. Alla base è la «fortunazza paolina», quel gioco estroso del destino che riunì in Alessandro Farnese (1468-1549) le più contrastanti doti - cortigiano raffinato, sapiente umanista, politico d'alta scuola - e lo spinse, tra lo sbalordimento e l'invidia dei contemporanei, sul soglio pontificio col nome di Paolo III, per la maggior gloria della Chiesa, ma anche, e forse ancor più, della propria famiglia. E dopo di lui il figlio Pier Luigi (1503-1547), primo duca di Parma e Piacenza, sfrenato nelle passioni e accorto statista, e via via tutti gli altri, generazioni di capitani e di governanti, di prelati e di donne educate per divenire regine, fino agli ultimi Farnese, in cui la proverbiale gentilezza degli avi si muta in mollezza, il gusto del bello in lascivia e ghiottoneria, la violenza dei sentimenti in follia. Ricco di particolari come una vera "storia di famiglia", il libro annoda continuamente le vicende dei Farnese a quelle europee, in un quadro di costume spregiudicato, e talvolta malizioso, sul cui sfondo appaiono i più importanti personaggi del tempo: da Tiziano a Carlo V, da Filippo II al cardinale Alberoni e a papa Urbano VIII.

Berlino. Storia di una metropoli

Richie Alexandra
Mondadori 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Alessandra Richie traccia una storia di Berlino, un ritratto della sua gente e delle sue vicende politiche dalla fondazione nel XII secolo ai giorni nostri. Dal fervore rivoluzionario che ne ha animato il primo brulicante insediamento alla trionfante magnificenza imperiale; dal frenetico modernismo dell'età della Repubblica di Weimar alla brutalità nazista fino al gioioso momento della caduta del muro, Berlino ha vissuto sulle proprie strade e nei propri palazzi tutti i grandi eventi della storia europea.