DIRITTO

Filtri attivi

  • Categorie: DIRITTO DI SPECIFICHE GIURISDIZIONI

Legge di Dio, leggi degli uomini....

De Oto Antonello
Compagnia Editoriale Aliberti 2018

Disponibile in 3 giorni  
DIRITTO

13,00 €
La Legge di Dio può conciliarsi con le leggi degli uomini? Qual è il confine fra religione e laicità, sul piano della giustizia e del diritto? Come rispettare l'identità religiosa in una società plurale, e conciliarla con i principi della libertà individuale che sono alla base della società occidentale? L'ebraismo, l'islam, il buddhismo, le religioni dell'Estremo Oriente: ogni grande religione, nata e sviluppatasi con un suo sistema normativo, pone questioni pressanti alla nostra convivenza laica e multiculturale. Un giovane giurista che si occupa di religioni, Antonello De Oto - docente di diritto ecclesiastico all'Università di Bologna - ne discute con il direttore della collana "Bibbia e Giornale" Pietro Mariani Cerati in un dialogo aperto, sincero, senza pregiudizi ideologici o confessionali, con un linguaggio divulgativo e rigoroso. Un libro per aiutarci a fare luce in questo sempre più complesso tempo presente. Nel buio degli integralismi che si scontrano e delle intolleranze che crescono, un contributo prezioso, forse necessario, alla ricerca di un'armonia possibile. Prefazione di Pierluigi Castagnetti.

Studi preliminari di sociologia del...

Geiger Theodor
Mimesis 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
In questo libro Geiger pone, così come nelle altre sue opere, i fondamenti teorici di una moderna sociologia del diritto. Egli analizza i problemi della sociologia del diritto in rapporto al diritto vigente attraverso la lente della realtà storica e sociale nella misura in cui essa serve per spiegare problemi sociali a cui essa fa riferimento. Per Geiger compito della sociologia del diritto è quello di studiare il diritto come fenomeno sociale, partendo dalla norma come fondamentale elemento regolatore dell'ordinamento sociale. Egli, infatti già nel 1928, opera la distinzione fra sociologia del diritto materiale, che studia come la società condizioni e determini il diritto, e sociologia del diritto formale, che studia invece come il diritto plasmi e regoli la vita sociale. Affrontando il rapporto fra diritto e morale, Geiger sostiene la separazione netta fra il diritto e la morale, difendendo una posizione di nichilismo pratico rispetto ai valori e, quindi, alla morale. Per Geiger il nichilismo pratico dei valori applicato al diritto fa sì che la forza regolatrice dei rapporti sociali non risieda più nella morale, ma in una società fattuale.

Codice dei beni culturali. Il...

Sforza Fogliani C.
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni  
MARKETING TERRITORIALE

20,00 €
Forse, non c'è materia più intricata - oggi - di quella dei Beni culturali. E questo Codice intende aiutare gli operatori del settore mettendo a disposizione degli stessi perlomeno i testi in materia più importanti e di più facile, immutata e consuetudinaria consultazione. Questi sono i limiti, ben presenti, di questa pubblicazione. Ragion per cui non sono in essa riprodotti i testi di carattere meramente amministrativo o quelli riguardanti più ampi traguardi di tutela.

Teoria e pratica dell'eguaglianza....

Mastromartino F.
L'Asino d'Oro 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
In questi anni si è denunciata, da più parti, la crisi dell'ideale dell'eguaglianza. È una crisi che, se non dovesse arrestarsi e regredire, potrebbe, dell'eguaglianza, segnare la fine, determinando il tramonto del modello democratico, che sull'eguaglianza si fonda, e del valore della libertà, di cui l'eguaglianza costituisce al contempo il presupposto e l'obiettivo. Ma di quale eguaglianza si dichiara la crisi? Di quale dei suoi diversi aspetti si evoca il dissesto? Dobbiamo arrenderci all'idea che dal secolo della redistribuzione si scivoli inesorabilmente nel secolo della diseguaglianza? Questo libro è una bussola per orientarsi nel difficile discorso dell'eguaglianza: un discorso che appare tanto audace politicamente quanto analiticamente impervio e insidioso. Se l'eguaglianza è in crisi ma se ne difende il valore ('L'eguaglianza è morta. Viva l'eguaglianza!'), allora va rilanciata con ostinata tenacia. Però, per rilanciarne lo spirito, occorre avere chiare tutte le implicazioni dispiegate dal suo composito vocabolario, che potrà servire lo scopo solo se depurato da ambiguità concettuali e inquadrato, senza reticenze, nelle sue proprie coordinate ideologiche.

Manuale di teoria per i test di...

Di Muro Gianluca M.
UnidTest 2018

Disponibile in libreria  
TEST AMMISSIONE

26,50 €
La nuova edizione di questo volume contiene la trattazione mirata e specifica di tutti gli argomenti oggetto d'esame: logica e ragionamento verbale, logica numerica, ragionamento astratto e visuo-spaziale, cultura generale, matematica e inglese. La trattazione teorica è accompagnata da centinaia di quesiti inediti risolti e commentati, suddivisi per materia e argomento, per verificare immediatamente le conoscenze apprese. Il manuale illustra inoltre le modalità e i criteri di selezione, con particolare attenzione alla normativa di riferimento, e le tecniche più efficaci per risolvere i quesiti a risposta multipla e per affrontare con serenità la prova di ammissione (gestione del tempo, strategie risolutive, ecc.). Il volume è arricchito da una Web App con test illimitati, statistiche, prove ufficiali risolte e commentate e tanto altro.

Eserciziario commentato per i test...

Di Muro Gianluca M.
UnidTest 2018

Disponibile in libreria  
TEST AMMISSIONE

22,50 €
La nuova edizione di questo volume contiene centinaia di quesiti inediti suddivisi per materia, aggiornati alle più recenti direttive ministeriali e alle prove di ammissione degli ultimi anni. Tutte le domande sono corredate da un commento esaustivo utile per acquisire le tecniche più rapide ed efficaci per risolvere i quesiti a risposta multipla. Lo scopo di questo eserciziario è quello di verificare costantemente le conoscenze apprese sui programmi d'esame delle singole materie e perfezionare la propria preparazione. Il manuale è arricchito da una simulazione finale coerente per difficoltà, modalità e contenuti con le prove ufficiali degli ultimi anni. Il volume è arricchito da una Web App con test illimitati, statistiche, prove ufficiali risolte e commentate e tanto altro.

I nuovi parametri forensi dopo il...

Giurdanella Andrea
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO

42,00 €
L'opera razionalizza le recenti riforme normative in materia di compensi professionali: l'equo compenso, introdotto all'art. 13-bis della legge professionale e la riforma dei parametri forensi di cui al D.M. 8 marzo 2018, n. 37, in vigore dal 27 aprile 2018 che, in particolare, ha modificato l'impianto dei parametri, sancendo l'assoluta inderogabilità dei "compensi minimi". Le utilità principali sono costituite dalle tabelle di raffronto tra la vecchia e la nuova disciplina e dal commento, articolo per articolo, al D.M. 55/2014 sui parametri forensi, aggiornato al D.M. 37/2018. L'intento è quello di fornire al professionista uno strumento di chiarimento dal taglio spiccatamente operativo, senza trascurare l'analisi dei principi della materia. Per fornire un prodotto completo, all'opera è collegato un pratico software di calcolo dei compensi, quale strumento che permette la simulazione della parcella professionale, relativamente al tipo di attività svolta.

Guida al patrocinio a spese dello...

Bologna Santi
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO

22,00 €
Con formulario e giurisprudenza, aggiornata al decreto 16 gennaio 2018 (G.U. 28 febbraio 2018, n. 49), di adeguamento dei limiti di reddito per l'ammissione al patrocinio a spese dello Stato, l'opera è una guida di sicura utilità per Avvocati e Magistrati. Per i primi, soprattutto per i giovani, i compensi del patrocinio a spese dello Stato costituiscono parte importante dei guadagni e la principale preoccupazione è quella di intendere gli indirizzi seguiti dal singolo ufficio giudiziario. Per i secondi il patrocinio è un complesso intricato di norme il cui esito interpretativo coincide spesso con la liquidazione di parcelle anche importanti. Il testo consente l'immediata individuazione dell'informazione desiderata, anche grazie alla formulazione di quesiti cui si garantisce una soluzione operativa. I tanti riferimenti giurisprudenziali e le rassegne di massime che completano i singoli capitoli evidenziano le "best practices" da seguire, sia in sede di presentazione dell'istanza di ammissione sia in sede di decisione sulla stessa, nonché in materia di liquidazione dei compensi. Il formulario presente a fine testo propone modelli di istanze e provvedimenti giudiziali. Le formule sono disponibili anche in formato editabile e scaricabile alla pagina approfondimenti.maggioli.it grazie al codice riportato in coda.

115 Tecnici Regione Lazio....

Editest 2018

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Volume per chi deve sostenere le prove di selezione (preselettiva e scritte) del concorso per 115 Assistenti area tecnica per il Servizio NUE 112 nella Regione Lazio (G.U. 27-2-2018, n. 17). Il testo riporta le nozioni teoriche necessarie per affrontare in modo efficace le prove con una trattazione dei seguenti argomenti: elementi di diritto costituzionale e dell'Unione europea; elementi di diritto amministrativo; normativa in materia di protezione dei dati personali; normativa concernente il Numero Unico dell'Emergenza (NUE); nozioni di informatica e strumenti web. Tra le estensioni: Statuto della Regione Lazio, Legge regionale Lazio 6/2002 e Regolamento regionale Lazio 1/2002. Il software online, accessibile gratuitamente nell'area riservata, consente di effettuare ulteriori verifiche e simulare lo svolgimento della prova preselettiva con questionari che riportano test psicoattitudinali, di cultura generale e sulle materie specifiche previste dal bando.

Corruzione e anticorruzione. Dieci...

Cantone Raffaele
Feltrinelli 2018

Disponibile in 3 giorni  
POLITICA

17,00 €
Ogni volta che un politico o un funzionario prende una decisione che riguarda la costruzione di opere pubbliche e infrastrutture e rilascia un documento ufficiale, oppure sceglie un membro del consiglio di amministrazione di una società partecipata, esiste il rischio di corruzione. Eppure negli ultimi decenni in Italia la lotta alla corruzione si è intensificata, dotandosi di strumenti capaci di analisi sempre più approfondite. Il fenomeno è stato compreso nella sua complessità. Non più come un semplice accordo privato, ma come un sistema tentacolare che coinvolge le imprese, la politica e le organizzazioni criminali. Raffaele Cantone, presidente dell'Anac, combatte da anni la corruzione in Italia. Insieme a Enrico Carloni spiega che per colpire questo fenomeno insidioso la prevenzione è più efficace della cura. Capire quanta corruzione abbiamo di fronte è solo una parte della sfida. Ci sono moltissimi dati eterogenei da interpretare. E le sanzioni non sono sufficienti se non vengono accompagnate da un insieme di regole che anticipino gli eventi delittuosi. In dieci lezioni capaci di rendere accessibile il linguaggio delle autorità amministrative, Cantone e Carloni illustrano in cosa consiste l'attività di contrasto alla corruzione e quali sono gli errori che dobbiamo correggere per non essere più vittime di un sistema spietato e pervasivo.

Fonti normative

Morrone
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Il manuale individua le coordinate essenziali per ricostruire le fonti normative in un ordinamento in profonda evoluzione. Dopo aver indicato i principi e i concetti generali, il volume offre una lettura completa e originale delle fonti dell'ordinamento internazionale, dell'Unione Europea, nonché di Stato, Regioni ed Enti locali, razionalizzando la giurisprudenza dopo la revisione del titolo V. Particolare importanza riceve la magmatica categoria delle fonti secondarie: oltre alle fonti normative di organi di governo, su cui tradizionalmente si concentra la riflessione, sono esaminate quelle di altri soggetti (Università, scuola, authorities, privati, giudici), la cui configurazione è ancora oggi controversa.

Il conferimento in fondo...

Trobbiani Stefano
Primiceri Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
SOCIETA'

15,00 €
Il presente volume vuole offrire un contributo allo studio del fondo patrimoniale valorizzandone il profilo funzionale. In tale ottica ci si interroga sulla possibilità, alla luce dell'art. 167 c.c., di conferirvi le quote di partecipazione al capitale sociale di s.r.l. Accolta la soluzione possibilista, si argomenta sulla disciplina afferente l'esercizio dei diritti societari e sull'opponibilità del vincolo ai creditori particolari del socio.

Ius civile europaeum. Libertà e...

Amadio G.
Pacini Giuridica 2018

Disponibile in libreria  
CONTRATTI

50,00 €
"Traccerò qui una breve storia delle origini del contratto, una figura, la cui prima elaborazione si deve a Labeone, destinata a un successo duraturo, se ancor oggi la troviamo al centro degli ordinamenti di tradizione romanistica. Aggiungerò poi qualche rapida considerazione critica in ordine alla disciplina legislativa che ne dà il codice civile italiano..." Winter school dell'Università di Padova 22-26 febbraio 2016.

Lineamenti di diritto finanziario

Razzante R.
Pacini Editore 2018

Disponibile in libreria  
BANCA FINANZA

28,00 €
"Lineamenti di diritto finanziario" è un manuale suddiviso per categorie tematiche, che si prefigge l'obiettivo di fornire una panoramica sulla disciplina generale dei mercati, dei suoi attori e degli strumenti giuridici e finanziari a loro disposizione, nonché dei principali cambiamenti provenienti dal contesto europeo. Dal Trattato di Roma alla Capital Market Union, infatti, l'integrazione dei mercati è diventata progressivamente uno dei pilastri principali del progetto di Unione europea. Numerose le misure del legislatore europeo per realizzare tale progetto, così come gli atti di recepimento nazionali di natura amministrativa e penale. Altri impulsi verso la medesima direzione provengono dalla normativa secondaria delle autorità di vigilanza europee e nazionali, destinate ad assumere un ruolo sempre più centrale nell'ambito del diritto finanziario.

Il coordinamento tra giurisdizioni...

Lupoi Michele Angelo
Pacini Editore 2018

Disponibile in libreria  
COMUNITARIO

18,00 €
L'autore aggiorna un suo precedente studio sulla disciplina della c.d. "lis pendens" nell'ambito dello spazio di giustizia europeo, alla luce delle novità introdotte nei rapporti tra gli Stati membri dell'Unione europea negli ultimi quindici anni. L'attenzione si concentra sulla regolamentazione dei procedimenti paralleli nel nuovo regolamento n. 1215 del 2012, in materia civile e commerciale (Bruxelles I bis), in particolare rispetto al trattamento della litispendenza in presenza di clausole di scelta del foro e di procedimenti pendenti, rispettivamente in uno Stato membro e in uno Stato terzo. Attenzione viene riservata anche all'esame delle norme del regolamento n. 2201 del 2003, in materia matrimoniale e di responsabilità genitoriale (Bruxelles II bis). L'opera si chiude con un'analisi di alcune innovative disposizioni in materia di coordinamento tra giurisdizioni, improntate alla individuazione del giudice più appropriato per la decisione di una controversia.

Il diritto nella società digitale

Corasaniti Giuseppe
Franco Angeli 2018

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Sopravvivrà il diritto alla rivoluzione digitale? E quale sarà l'impatto tra l'affermazione inesorabile dell'intelligenza artificiale e la cultura giuridica? Riuscirà l'algoritmo a sostituire il ragionamento giuridico umano? Nel rapporto, apparentemente conflittuale, e nel confronto continuo tra diritto e Informatica regole giuridiche e regole tecniche nascono, si affermano, convivono e si contrappongono nella società "digitale", al cui interno ruoli e funzioni sembrano attenuare e ridimensionare sempre di più, e persino confondere, le tradizionali categorie e responsabilità di ordine giuridico. Le difficoltà proprie di una regolamentazione tendenzialmente universale si sommano alle difficoltà di concepire un quadro condiviso di valori e principi comprensibile ed efficace. Partendo dalla nozione unificante del diritto come strumento "ergonomico" essenziale di risoluzione dei conflitti e di confronto sociale e analizzando la proiezione filosofica propria di ogni strumento giuridico nel suo evolversi verso l'innovazione, il volume offre una prospettiva nuova di ricostruzione sistematica sulle comuni radici per due discipline, quella giuridica e quella Informatica, solo apparentemente distanti, che invece potrebbero essere considerate molto più vicine e in continua e reciproca interazione, in un ambito sempre più globale.

Il dominio delle biotecnologie....

D'Avack Lorenzo
Giappichelli 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO

18,00 €
La prima parte del volume offre al lettore argomentazioni e riflessioni sui problemi etici e giuridici suscitati dallo sviluppo sempre più accelerato della scienza e delle tecnologie. I grandi progetti, che riguardano i geni e il genoma, la vita artificiale, l'eugenia e la clonazione, la procreatica, sono la realizzazione dell'odierna "utopia biotecnologica" che vede referenti principali gli scienziati, le industrie, lo Stato e i media. In essa si trovano i nuovi poteri, le nuove fonti di profitto del terzo millennio. Ma come qualsiasi potere ripropone all'uomo di oggi il problema antico della salvaguardia della propria identità, dignità, libertà e della uguaglianza formale di sé con gli altri uomini. La questione, allora, dell'opportunità e dei limiti di un intervento del diritto occupa un posto primario nel dibattito contenuto nel volume, che tiene altresì conto delle scelte e dell'esperienze legislative e giurisprudenziali non solo del nostro Paese, ma anche di quelle europee e nordamericane. La seconda parte svolge le problematiche ingenerate dal rapporto di cura tra medico-paziente con particolare attenzione alle c.d. scelte di fine vita, alle cure palliative, all'accanimento clinico, alle dichiarazioni anticipate di trattamento. Accanto al dibattito culturale sulla vita come bene disponibile, viene ricostruito il percorso giurisprudenziale sviluppatosi in questi decenni in merito alla rilevanza del consenso informato del paziente nell'ambito del trattamento sanitario, fino a giungere alla L. n. 219/2017 sul Consenso informato e sulle disposizioni anticipate di trattamento.

Il principio di precauzione fra...

Titomanlio Raffaele
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

26,00 €
Il principio di precauzione si è affermato in questi ultimi decenni (dapprima nel diritto internazionale dell'ambiente e poi quale principio generale dell'ordinamento europeo) in ragione degli esiti del progresso scientifico che hanno fatto emergere "nuovi bisogni di tutela" riguardanti tutti i settori della vita dell'individuo nel caso in cui vengano in gioco aspetti relativi alla tutela dell'ambiente e della salute (tutela delle generazioni future, rispetto del principio di sostenibilità) in situazioni di non piena certezza scientifica, ma in cui i dati scientifici attestano la possibile produzione di esiti dannosi quale conseguenza dell'impiego di determinate prodotti o dello svolgimento di determinate attività.

Il diritto in una società che...

Grossi Paolo
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
"Quando nel febbraio del 2009 il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nominò lo storico del diritto Paolo Grossi giudice della Corte costituzionale, l'Accademico dei Lincei era un giurista italiano assai conosciuto anche al di là dei confini dell'Italia, con Lauree Honoris Causa da Università non solo italiane ma delle più varie parti del mondo: dal Brasile alla Svezia, dal Messico alla Germania, dal Perù alla Spagna; autore di centinaia di pubblicazioni diffuse in tutto il mondo; il volume I.: "Europa del diritto" pubblicato contemporaneamente in italiano, francese, inglese, spagnolo e tedesco. Giungeva alla Corte uno studioso che aveva innovato profondamente gli studi giuridici. Alla notizia della nomina mi venne in mente la figura del grande storico del diritto spagnolo, Francisco Tomas y Valiente, divenuto giudice e Presidente del Tribunal Constitucional, a cui Grossi aveva dedicato, in occasione della tragica scomparsa, meditate riflessioni sul contributo dato allo sviluppo del diritto costituzionale proprio grazie all'essere stato al contempo storico del diritto e giudice e Presidente dell'organo di giustizia costituzionale."

Codice delle questioni. Diritto...

Guida G.
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO CIVILE

45,00 €
L'opera rappresenta un innovativo strumento a supporto della preparazione per la nuova abilitazione forense, da utilizzare in coordinamento con lo studio manualistico. In quest'ottica, ciascuna disposizione codicistica è munita di un commento che ne illustra il contenuto e ne enuclea la ratio e gli eventuali collegamenti con le altre disposizioni, non solo codicistiche (sezione "ricostruzione dell'istituto"). A questo primo ausilio, si affianca un secondo set informativo - "le principali questioni interpretative" - che censisce i termini delle più importanti questioni interpretative affrontate dalla giurisprudenza e dalla dottrina e che potrebbero essere oggetto di approfondimento in sede concorsuale.

Codice delle questioni. Diritto...

Della Ragione Luca
Neldiritto Editore 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO PENALE

45,00 €
L'opera rappresenta un innovativo strumento a supporto della preparazione per l'abilitazione forense, così come per gli scritti di Magistrato (ordinario, Tar e Corte Conti) e procuratore dello Stato. È un volume utilissimo in coordinamento con lo studio manualistico. Al candidato sono forniti coordinate e riferimenti per collegare con immediatezza le norme agli istituti ed alle nozioni descritte dalla manualistica. Ne risulta cosi agevolato, anche sotto il profilo metodologico e sistematico, un compiuto ragionamento giuridico. In quest'ottica, ciascuna disposizione codicistica è munita di un commento che ne illustra il contenuto e ne enuclea la ratio e gli eventuali collegamenti con le altre disposizioni, non solo codicistiche (sezione "ricostruzione dell'istituto"). A questo primo ausilio, si affianca un secondo set informativo - "le principali questioni interpretative" - che censisce i termini delle più importanti questioni interpretative affrontate dalla giurisprudenza e dalla dottrina e che potrebbero essere oggetto di approfondimento in sede concorsuale. Si tratta di una tipologia di commenti che, in estrema sintesi, fornisce al lettore elementi di approfondimento che evidenziano i passaggi più salienti delle teorie a confronto, al fine di fornire quegli strumenti interpretativi e di ragionamento necessari per la risoluzione delle questioni poste in sede concorsuale. Completano l'opera una raccolta delle più rilevanti leggi complementari ed un dettagliato indice analitico.

Manuale di contabilità delle...

Neldiritto Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

199,00 €
La confezione contiene: "Manuale di contabilità delle regioni, degli enti locali e dei loro enti, organismi e società", "La nuova disciplina dei contratti pubblici dopo il correttivo approvato con d.lgs. 19 aprile 2017, n. 56" e "Manuale delle società a partecipazione pubblica".

La revisione legale negli enti del...

Cari Maurizio
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
NO PROFIT

29,00 €
Il manuale è una guida pratica alla revisione legale nei cosiddetti ETS - Enti del Terzo settore, su cui è recentemente intervenuta un'epocale riforma, che ne ha anche coinvolto gli aspetti contabili e, di riflesso, le procedure di verifica della regolarità contabile. Grazie al supporto di esempi pratici e di una corposa sezione di quasi 40 facsimile di carte di lavoro, riportate anche online per la compilazione personalizzata, gli autori forniscono indicazioni preziose per l'attività di revisione. L'edizione è aggiornata con il D.Lgs. 3 agosto 2018, n. 105, che ha apportato alcuni correttivi al Codice del Terzo settore (D.Lgs. 117/2017) e tiene conto dell'impatto sull'attività di revisione legale delle novità in tema di privacy, successive al D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101, che ha armonizzato la normativa nazionale con il GDPR (Regolamento (UE) 2016/679).

Critica della teoria dei diritti

Bin Roberto
Franco Angeli 2018

Disponibile in 10 giorni  
DIRITTO

20,00 €
Siamo pieni di diritti. O forse siamo pieni di Carte che proclamano i diritti e di giudici disposti a tutelarli. E siamo pieni di pretese che vorremmo che i giudici riconoscessero come diritti. Ma sappiamo che cosa sia un diritto? E in che modo il diritto che rivendichiamo si concili con le pretese degli altri? E se la tutela che oggi riceviamo resisterà alla trasformazione del mondo in cui viviamo e in cui tutto sembra diventare incerto? Questo libro ha un'ambizione, fare un po' di chiarezza su questi argomenti. Occorre rimuovere incrostazioni che due secoli di retorica e ideologia hanno depositato sul tema dei diritti, sulle loro classificazioni, sull'efficacia delle Carte che li riconoscono, sulla loro sopravvivenza in un mondo dominato dal mercato globale.

La libertà di espressione...

Polacchini F.
Persiani 2018

Disponibile in libreria  
INFORMAZIONE COMUNICAZIONE

15,90 €
"L'esigenza di affrancare le arti e la scienza da questo stato di soggezione ed eterodirezione condusse taluno a proporre, durante i lavori preparatori alla Costituzione, l'introduzione di un articolo volto a garantire la libertà dell'arte e della scienza e dei rispettivi insegnamenti, il cui libero esercizio era considerato essenziale per a crescita culturale della collettività. In questo processo di costruzione dell'uomo come cittadino, la cultura assume un rilievo decisivo, in quanto fattore che guida il processo di formazione della capacità critica e di giudizio dell'individuo, garantendo scelte popolari non preformate. Su queste basi, è possibile qualificare la cultura come elemento che concorre a definire il processo di specificazione del valore contenutistico del concetto di democrazia, presentandosi sul piano logico come qualificazione intima e necessaria dello Stato democratico."

Cittadini dimezzati. I profughi...

Frizzera
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Furono 105.000 i civili evacuati con la forza dal Trentino allo scoppio della Prima guerra mondiale. Di questi, 76.000 vennero sfollati dall'esercito asburgico e inviati nelle regioni interne dell'Impero. Altri 29.000 vennero allontanati dall'esercito italiano, che aveva occupato la porzione meridionale del Trentino, e ripartiti in tutte le province del Regno d'Italia. L'esperienza degli sfollati in Austria apre il velo sugli articolati meccanismi di fedeltà che caratterizzano le popolazioni di confine dell'Impero. Questa complessità, ignorata dalle autorità militari, portò a trattamenti discriminatori nei confronti dei profughi. Lo Stato, dopo aver chiesto ai propri cittadini in guerra sacrifici estremi, si dimostrava diffidente e incapace di tutelarli. Le autorità asburgiche perdevano così, agli occhi dei profughi, la propria legittimità. L'esercito italiano e i prefetti si trovavano ad amministrare nel frattempo i «fratelli redenti», che nella vulgata patriottica venivano descritti come anelanti al ricongiungimento con la madrepatria. Tuttavia, nel gestire i civili trentini, optarono per lo spostamento forzato di popolazione e misero l'accento sul controllo, anziché concentrarsi sull'assistenza. Si delineava così un primo incontro traumatico tra lo Stato italiano e quelli che sarebbero diventati i nuovi cittadini del Regno. In entrambi i casi, si narra la vicenda di «cittadini dimezzati». I trentini, troppo austriaci agli occhi dell'esercito italiano, non vengono accolti come fratelli da salvare, ma come compatrioti sub iudice. Al contempo, in Austria perdono alcune libertà civili, in quanto percepiti come troppo italiani. In entrambi i casi le autorità militari decisero di allontanare con la forza i civili, inaugurando un modus operandi che diventerà ricorrente nel Novecento europeo.

Fondamenti romanistici del diritto...

Petrucci Aldo
Giappichelli 2018

Disponibile in 3 giorni

39,00 €
"Gli argomenti trattati nel primo volume di questa Collana costituiscono aspetti centrali della disciplina generale del contratto nella nostra tradizione giuridica e nel diritto attuale, che da essa si sviluppa. I principi della buona fede, della ragionevolezza e della libertà contrattuale, la nozione stessa di contratto, il corretto svolgimento delle trattative precontrattuali, i requisiti di validità, la formazione tra assenti attraverso il meccanismo della proposta ed accettazione, la rappresentanza e l'interpretazione, la determinazione del contenuto. e l'incidenza di circostanze sopravvenute sull' esecuzione vengono, infatti. a comporre altrettanti tasselli essenziali del suo patrimonio genetico. Il fatto che per ciascuno di essi il diritto moderno abbia costruito delle categorie specifiche non vuol dire che gli stessi non fossero stati presi in considerazione nella scienza giuridica anteriore. Nel diritto romano, medievale e moderno anteriore alle codificazioni del XIX secolo, infatti, se ne trovano già alcuni fondamenti su cui si innestano, con percorsi più a meno tortuosi, le architetture giuridiche moderne in modo certamente più razionale e sistematico. Risulta pertanto di particolare interesse anche per i giuristi contemporanei - almeno mio giudizio - poter seguire gli andamenti di questi percorsi ed i risultati quali essi pervengono in taluni ordinamenti europei e nei Progetti di armonizzazione contrattuale, certamente non in un' ottica di continuità (come se il diritto fosse qualcosa di statico ed immobile), bensì con tutti i sussulti, le modifiche e le rotture che si verificano nella costruzione di ogni concetto giuridico legato com' è al contesto storico dove si forma e si applica. Termino con una constatazione. Il progressivo formarsi di un comune diritto contrattuale europeo appare oggi una realtà difficilmente contestabile, a prescindere dal naufragio dei numerosi progetti di unificazione finora presentati. Tra di essi quello più importante è stato certamente il Draft Common Frame of Reference of the European Private Law (DCFR), che sta effettivamente esercitando una certa influenza sulle codificazioni nazionali: i nuovi Codici civili adottati dalla Romania nel 2011, dalla Repubblica Ceca e dall'Ungheria nel 2014 e la significativa riforma della disciplina contrattuale e delle obbligazioni introdotta nel Codice civile francese dall'Ordonnance n. 2016-131 del. febbraio del 2016 ne hanno infatti recepito molti punti." (dalla prefazione dell'autore)

Europa: diritto della crisi e crisi...

Margiotta Broglio Francesco
Il Mulino 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
La cittadinanza dell'Unione Europea, i diritti fondamentali a essa connessi e lo stesso diritto europeo sono in crisi? L'impatto delle misure di austerità sui diritti dei cittadini, la distorsione della divisione dei poteri nell'UE, il mutamento della sua struttura costituzionale, la crisi del "rule of law", l'oscura legalità degli strumenti giuridici utilizzati per far fronte alla crisi del debito sovrano, le trasformazioni della cittadinanza europea, sono i temi al centro di questo volume, che si avvale del contributo di numerosi studiosi provenienti da vari paesi d'Europa. Lo scopo è offrire una lettura della crisi europea dal punto di vista costituzionale, inteso in senso lato, valutando anche se si tratti di una chance o di un pericolo per il destino del vecchio continente. Destino che potrebbe essere condizionato dai limiti strutturali originari dell'Unione.

Liquidità e comparazione. Un breve...

Mancuso
Pacini Giuridica 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il concetto di società liquida si deve all'intuizione del sociologo Zygmunt Bauman. Ma nella società liquida esiste un diritto liquido? E se esiste, quali sono le sue caratteristiche? Liquidità e comparazione cerca di dare una prima risposta a questo interrogativo e di aprire la discussione e la riflessione sull'argomento. Considerata la sempre maggiore centralità che la comparazione assume nel panorama giuridico odierno, il lavoro cerca anche di immaginare quale possa essere il ruolo del diritto comparato nell'attuale contesto sociale liquido e con riferimento al diritto che lo governa.

Il diritto sulla vita. Testamento...

Verducci
Pacini Giuridica 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il libro trae ispirazione da un convegno organizzato dal Consiglio Notarile di Bolzano, tenutosi a maggio 2018, durante il quale è stato affrontato il dibattito sul tema del fine vita, tema quanto mai attuale e delicato. La recente, attesa legge sul c.d. testamento biologico (legge n. 219/2017) fa luce finalmente su molte delle questioni che erano emerse con frequenza sempre maggiore negli ultimi anni, nate da vicende cariche di dramma e a lungo risuonate nei media. Una tematica dalle così profonde implicazioni etiche e umane non richiede soltanto una analisi tecnica di norme o di specifici provvedimenti giudiziari, ma una riflessione più ampia, che muova dai valori fondanti della nostra società, attraverso un percorso che tocchi anche la storia del pensiero, e così la prospettiva teologica, filosofica e letteraria, e che guardi alle dinamiche sociali e relazionali collegate, anche dal punto di vista dell'esperienza, del sentire e della funzione del medico. Tra gli autori ci sono personaggi di rilievo, quali tra tanti Flick, Delle Monache, Bilotti.

La responsabilità giuridica alla...

Farano Alessia
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
RESPONSABILITA DANNO

22,00 €
"Ora che, compiutosi il giro del millennio, le tecniche di scansionamento dell'attività cerebrale hanno fatto ingresso nelle aule di Tribunale, risulta chiaro che il nostro tempo, troppo spesso identificato con il senno del 'post', almeno sotto questo profilo rappresenta il compimento della modernità e non la presa di congedo da questa. E che, se è vero che lo sguardo degli odierni dottor Deijman comincia davvero a decifrare il funzionamento del cervello, finanche individuando relazioni causali con il nostro agire, è giunta per il giurista l'ora di chiedersi: che cosa significa, allora, essere responsabili di ciò che facciamo? Di qui l'importanza di una riflessione, quale quella svolta da Alessia Farano, aliena da rigidità e partiti presi, aperta al confronto con le posizioni dottrinali più significative nel dibattito internazionale e soprattutto, in ossequio all'autentica vocazione della filosofia del diritto, capace di conferire pari dignità alla trattazione delle questioni teoretiche come alla rigorosa e puntuale disamina dei più significativi orientamenti della giurisprudenza." ( Dalla prefazione di Antonio Punzi)

La gestione dei beni culturali tra...

Cavaliere Stefania
Cacucci 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

30,00 €
"In questo studio si cercherà di fare emergere come le linee guida che indirizzano la nuova politica dei beni culturali e della gestione, ma anche delle altre attività a essi collegate, si snodino su tre direttive fondamentali: la percezione di detti beni come funzionali allo sviluppo della persona umana (alla quale va garantita la possibilità di accedervi in quanto considerati risorsa indispensabile per la sua crescita e maturazione, nonché per partecipare alla vita sociale ed economica del Paese); l'innegabile aspetto patrimoniale dei beni in oggetto (che pur li contraddistingue e li rende importanti dal punto di vista economico); la coesistenza nell'esercizio della gestione/valorizzazione (da considerarsi, almeno in parte, servizio pubblico) di elementi pubblici e privati." (Dall'introduzione)

L'ordinamento giuridico

Romano Santi
Quodlibet 2018

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Pubblicato per la prima volta nel 1918 e riedito con un poderoso apparato di note e commenti nel 1946, "L'ordinamento giuridico" è uno dei libri più influenti della cultura giuridica italiana. Santi Romano, tra i fondatori del diritto costituzionale e del diritto amministrativo in Italia, unisce in una trama densa e avvincente due famiglie nobili del pensiero giuridico: istituzionalismo e pluralismo. Con forza anticipatoria, Romano elabora una concezione in cui il diritto viene affrancato dai limiti concettuali che lo hanno vincolato al suo contenitore storico, lo Stato, e avanza una prospettiva destinata a segnare un punto di non ritorno: il diritto è quella serie di protocolli d'esperienza pratica mediante cui un gruppo si dà una forma organizzata e separa la propria esistenza come organizzazione da quella transeunte dei propri membri. L'esito è dirompente: almeno da un punto di vista concettuale, lo Stato è considerato, in rapporto al diritto, al pari di una Chiesa, di una qualsiasi associazione sportiva, e persino di un'organizzazione criminale. La teoria esposta in questo libro, che viene ora ripubblicato a un secolo esatto dalla sua prima apparizione, dice molto del nostro presente, in cui il diritto mostra il volto archetipico di tecnica specialistica e rilancia pretese di indipendenza rispetto alla politica rappresentativa. La forza «compositiva» del diritto, di cui Romano si fa qui portavoce, ossia la capacità di dare vita effettiva agli elementi altrimenti dispersi della società, rappresenta anche la sua capacità di negoziare le relazioni tra organizzazioni in modo da stemperarne i conflitti violenti e da produrre sempre nuove configurazioni della vita sociale. A cura e con un saggio di Mariano Croce.

Temi svolti 2019. Civile,...

Giordano Rosaria
Dike Giuridica Editrice 2018

Disponibile in libreria  
ESAMI DI STATO

40,00 €
Questa nuova edizione, integralmente rinnovata nei contenuti, ripercorre le singole materie, approfondendo le tematiche più rilevanti e a maggior rischio concorsuale. La selezione degli argomenti, esaminati in maniera chiara e sistematica, nel corpo del tema, e corredati di tutti i riferimenti normativi e giurisprudenziali aggiornati, oltre che delle voci dottrinali per l'approfondimento, segue un criterio sistematico. L'attenzione, in particolar modo, è stata focalizzata sulle questioni di maggiore attualità normativa o oggetto del più rilevante dibattito giurisprudenziale. Tra le varie tematiche analizzate, si segnalano gli elaborati che riguardano l'assegno divorzile, l'usura sopravvenuta e il risarcimento dei danni punitivi. Particolare attenzione, inoltre, è dedicata alle indicazioni fornite dalle pronunce nell'ultimo anno dall'Adunanza Plenaria e dalla Corte Costituzionale. Di forte interesse, in ambito penale, i temi svolti relativi all'incidenza del diritto sovrannazionale sul diritto penale interno, con particolare riferimento alle pronunce Taricco e Taricco bis della Corte di Giustizia dell'Unione Europea e alla tematica del ne bis in idem. Concorso magistratura. Prove scritte 2019.

Manuale pratico di diritto penale...

Zincani Marco
Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
ESAMI DI STATO

30,00 €
Il manuale pratico di Diritto Penale offre un percorso guidato all'interno del Codice penale diretto a ricostruire sinteticamente gli istituti generali della materia, alla luce delle più recenti novità normative e giurisprudenziali. Il volume intende offrire una visione operativa, sottratta a disquisizioni prettamente teoriche, al fine di garantire, al tempo stesso, apprendimento e capacità di scrittura degli elementi essenziali e sufficienti al superamento dell'esame. Seguendo il dato normativo, il volume affronta, con ordine e sintesi, tutti gli istituti generali della materia. Le questioni maggiormente dibattute in giurisprudenza sono oggetto di specifico approfondimento in forma di parere, per offrire al lettore un pratico modello di confronto con l'effettiva stesura d'esame. Il volume è costantemente integrato online dalla rassegna contenente tutte le statuizioni della Cassazione a Sezioni Unite 2018.

Manuale pratico degli atti di...

Zincani Marco
Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
ESAMI DI STATO

30,00 €
Il manuale pratico degli atti di Diritto penale contiene un percorso ragionato negli atti d'esame statisticamente più frequenti. Il testo propone oltre quaranta tracce, con esercizi guidati, suggerimenti pratici di svolgimento e schemi di inquadramento. Ogni atto è incentrato sulle questioni maggiormente rilevanti ed attuali nel dibattito giuridico ed è preceduto da una breve guida di comprensione della struttura logica della stesura e dei riferimenti normativi essenziali. Quale riflesso pratico, una volta apprese le modalità di stesura dell'elaborato, il lettore potrà esercitarsi seguendo un modello guidato di esercizio. Il testo, infatti, si rivolge specificamente alla preparazione dei candidati all'esame di abilitazione forense. Il metodo redazionale ideato dal suo Autore è applicato ogni anno da migliaia di candidati, con risultati unici nel panorama nazionale. Il volume contiene: tutti gli atti d'esame in materia di Diritto penale; indicazioni pratiche per la stesura; 43 esercizi guidati; principali novità normative e giurisprudenziali.

Manuale pratico di diritto civile...

Zincani Marco
Maggioli Editore 2018

Disponibile in 3 giorni  
ESAMI DI STATO

30,00 €
Il manuale pratico di diritto civile offre un percorso guidato all'interno del Codice civile diretto a ricostruire sinteticamente gli istituti generali della materia, alla luce delle più recenti novità normative e giurisprudenziali. Il volume intende offrire una visione operativa, sottratta a disquisizioni prettamente teoriche, al fine di garantire, al tempo stesso, apprendimento e capacità di scrittura degli elementi essenziali e sufficienti al superamento dell'esame. Seguendo il dato normativo, il volume affronta, con ordine e sintesi, tutti gli istituti generali della materia. Le questioni maggiormente dibattute in giurisprudenza sono oggetto di specifico approfondimento in forma di parere, per offrire al lettore un pratico modello di confronto con l'effettiva stesura d'esame. Il volume è costantemente integrato online dalla rassegna contenente tutte le statuizioni della Cassazione a Sezioni Unite 2018.

L'accertamento tecnico preventivo

De Luca Maria Teresa
Maggioli Editore 2018

Disponibile in libreria  
PROCEDURA CIVILE

20,00 €
Soluzioni di Diritto è una collana che offre soluzioni operative per la pratica professionale o letture chiare di problematiche di attualità. Uno strumento di lavoro e di approfondimento spendibile quotidianamente. L'esposizione è lontana dalla banale ricostruzione manualistica degli istituti ovvero dalla sterile enunciazione di massime giurisprudenziali. Si giunge a dare esaustive soluzioni ai quesiti che gli operatori del diritto incontrano nella pratica attraverso l'analisi delle norme, itinerari dottrinali e giurisprudenziali e consigli operativi sul piano processuale. Il presente lavoro contiene istruzioni pratiche per la richiesta dell'accertamento tecnico preventivo, istituto che persegue lo scopo di impedire l'inevitabile dispersione degli elementi probatori, in quanto il decorso del tempo produce modificazioni sia ai luoghi che alle persone; nonché per la richiesta di consulenza tecnica preventiva ai fini della composizione della lite, prevista dall'art. 696 bis c.p.c. Questo strumento, insieme all'esigenza di preservare gli elementi probatori, favorisce l'interesse alla conciliazione delle parti nella fase antecedente all'instaurazione del giudizio di merito. Attraverso itinerari giurisprudenziali, riferimenti normativi e formule, si risponde alle principali questioni legate all'applicazione dell'istituto dell'ATP e si risolvono, tra gli altri, quesiti in cui se ne valuta l'applicabilità al diritto industriale, al diritto amministrativo, al diritto previdenziale e al campo della responsabilità medica.

Uso legittimo delle armi e degli...

Albano Armando
La Tribuna 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
L'uso legittimo delle armi e degli altri mezzi di coazione fisica costituisce, per ogni appartenente alle Forze dell'Ordine, un argomento fondamentale del suo bagaglio professionale, che questa monografia, prodotta da un poliziotto osservando la materia proprio dalla prospettiva di chi veste un'uniforme, permette di approfondire, affrontando un settore normativo di immediato e delicato riscontro pratico, con il quale ogni operatore di Polizia deve inevitabilmente e quotidianamente confrontarsi nel proprio lavoro. Lo scopo dell'opera è quello di offrire una visione il più possibile obiettiva e completa della scriminante delineata dall'art. 53 del Codice Penale, caratterizzata dall'impraticabilità per l'operatore del "commodus discessus", concesso invece al privato cittadino per la legittima difesa, nonché spesso da indicazioni imprecise, se non contraddittorie, anche a causa dell'intrinseca complessità dell'argomento, mirando invece ad una sua ricostruzione complessiva che sia il più possibile rassicurante per qualsiasi appartenente alla Polizia di Stato o alle altre Forze istituzionali di Polizia. Il raffronto con una consistente giurisprudenza in materia, anche con quelle sentenze più "scomode" per un operatore di Polizia, l'approfondimento del profilo della "proporzionalità" nell'uso delle armi, uniti ai contributi forniti dalla medaglia d'oro olimpica di judo Giulia Quintavalle, appartenente alla Guardia di Finanza, nonché dal Brigadiere dell'Arma dei Carabinieri Giuseppe Giangrande, insignito della Medaglia d'oro al Valor civile a seguito del suo grave ferimento in servizio, rendono comunque la lettura di questo testo ricca di spunti di interesse per qualsiasi figura professionale che operi nel mondo del diritto. Prefazione di felice Romano. Presentazione di Alessio Cesareo.

La responsabilità civile e penale...

Di Meglio R.
Editest 2018

Disponibile in libreria  
RESPONSABILITA DANNO

13,00 €
Nel quotidiano svolgimento della propria attività professionale, all'insegnante è demandato un compito educativo tanto delicato quanto complesso. In ciò è racchiusa l'essenza del suo insostituibile contributo che comprende una pluralità di funzioni, fonti di altrettante responsabilità, riguardanti non solo il ruolo di docente in senso stretto ma anche di educatore e vigilante dei giovani discenti affidatigli. In ragione di ciò, il volume è rivolto a tutti gli insegnanti ed educatori che operano nel settore scolastico e che si misurano con una realtà in continua evoluzione, proponendosi come un valido supporto attraverso una scorrevole analisi delle principali responsabilità cui sono soggetti, a partire da un'accurata opera di selezione e disamina della normativa vigente, nonché dei più recenti sviluppi giurisprudenziali in merito.

Manuale di legislazione universitaria

Lanza Vincenzo
Rogiosi 2018

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Il testo tratta sistematicamente dell'istituzione, della governance e della gestione degli atenei, compresi gli aspetti relativi allo stato giuridico del personale, ai corsi di studio, alla carriera degli studenti, all'accreditamento dei corsi e delle sedi nonché alla valutazione delle attività, fino ai controlli esterni ed interni sul sistema universitario. Il volume si configura altresì quale importante strumento di consultazione e di conoscenza della complessa legislazione in materia, sicuramente utile per segretari e direttori di Dipartimento, per uffici, per dirigenza tecnica ed amministrativa, per gli organi di indirizzo e di gestione dell'ateneo nonché per i componenti del consiglio di amministrazione, del senato accademico, del nucleo di valutazione e del collegio dei revisori dei conti oltre che per gli organi di gestione e di indirizzo delle aziende ospedaliero-universitarie. Esso infine è un sicuro strumento di preparazione e di conoscenza per l'accesso alle carriere del personale tecnico-amministrativo, EP e dirigenziale presso le università.

Errori cognitivi e arbitrato

Azzali Stefano
Il Mulino 2018

Disponibile in libreria  
ARBITRATO CONCILIAZIONE

26,00 €
A partire dagli anni settanta del Novecento la psicologia cognitiva e le neuroscienze hanno dimostrato empiricamente come gli individui commettano errori nei loro processi decisionali, deviando in modo sistematico dal tradizionale paradigma di comportamento razionale. Più di recente è stato provato che neppure i soggetti esperti sono immuni dal commettere sistematicamente errori decisionali nei campi di loro competenza. Per quanto esperti e «allenati», anche i giuristi - e fra questi i giudici e gli arbitri - non possono sottrarsi a un dato ineludibile: la loro mente funziona esattamente come quella degli altri individui ed è pertanto esposta a errori cognitivi. Affrontando per la prima volta la questione dal punto di vista giuridico, il volume si propone di verificare: quali siano le interferenze tra psicologia e arbitrato, mettendo in luce in che modo e misura le dinamiche psicologiche inconsce incidano sui processi decisionali dei soggetti coinvolti in un arbitrato (in particolare, gli arbitri); se gli errori decisionali degli arbitri siano prevedibili e se si possa tentare una loro classificazione; in che modo tali errori possano essere sfruttati, oppure prevenuti, dai difensori delle parti. Prefazione di Andrea Zoppini.

Il «pactum de non petendo». Ediz....

Reichel Hans
Pacini Giuridica 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO

16,00 €
Il saggio di Hans Reichel, di cui si presenta qui la traduzione italiana, fu pubblicato sotto il titolo "Der einforderungsverzicht" ("Pactum de non petendo"), nel volume LXXXV degli "JheringsJahrbücher"; siamo nel 1935 e l'opera di Reichel appartiene a una stagione culturale nella quale l'elaborazione del pensiero giuridico scaturisce ancora dal confronto tra la pagina scritta di un codice - nella specie il BGB, che aveva visto la luce poco più di trent'anni prima - e quell'immenso deposito sapienziale, unico nella storia del diritto, rappresentato dalla giurisprudenza romana. Si sente appieno, nella scrittura di Reichel, questa forte tensione costruttiva; e sembra quasi di vedere uno sforzo progettuale - architettonico per così dire - inteso a dar forma alle figure del diritto, a definire gli snodi, a delineare le linee dritte e quelle curve. Nella sua opera, l'autore mette al centro del suo cantiere il "pactum de non petendo". Offrire una guida alla lettura di un testo senza dubbio complesso, attraverso una sua traduzione critica, significa rimettere in circolazione un segmento di pensiero che mancava nel dibattito italiano.

Consolidamento di muri e terreni....

Facchinato
DEI 2018

Disponibile in libreria  
TECNICO

19,00 €
Il testo propone una tecnica semplice, economica e di basso impatto, già sperimentata e verificata in interventi di consolidamento di centinaia di tratti di muri di sostegno, prevalentemente a secco, consistente nella vibroinfissione, con moto e elettrodemolitore, nel terreno a tergo di muri problematici, di barre in acciaio che vi si ancorano per attrito producendo le forze che garantiranno la stabilità del muro arrestando aggetti e spanciamenti. Le stesse barre, in combinazione con reti in poliestere a maglia fitta e metalliche, consentono di risolvere in modo altrettanto semplice, economico e ad impatto nullo, molte situazioni in cui l'instabilità è dovuta ai terreni. Le barre vibroinfisse, infatti, grazie all'attrito generato in profondità, sono in grado di contenere le reti metalliche, che a loro volta includono quelle a maglia fitta, garantendo la stabilità dei terreni nei casi in cui la pendenza è superiore a quella di natural declivio, i sovraccarichi sono elevati o l'acqua impetuosa e abbondante nei corsi d'acqua tende a disgregare le sponde. All'interno del testo, corredato di alcuni esempi di calcolo per le verifiche di consolidamenti di muri, terreni e pendii, sono riportate soluzioni anche per altre situazioni problematiche e alcune proposte operative nelle quali dispositivi, macchine e materiali, già diffusi sul mercato per altri usi, sono utilizzati con piccoli adattamenti per renderli più efficaci e adeguarli alle nuove funzioni.

Codice dei beni e delle attività...

Bellomia Salvatore
Dike Giuridica Editrice 2018

Disponibile in libreria  
MARKETING TERRITORIALE

40,00 €
In un Paese, come l'Italia, in cui il patrimonio culturale e la cultura in generale rappresentano uno dei principali tratti caratterizzanti non solo dell'economia ma della stessa vita quotidiana, il Codice, rivolto a giuristi, pubbliche amministrazioni, operatori professionali che si muovono nei diversi settori che si interfacciano con il patrimonio o le attività culturali, racchiude e sistematizza circa trecento testi normativi tra leggi, regolamenti, decreti, trattati e convenzioni internazionali. Il Codice si suddivide in sette parti: Disposizioni Fondamentali; Soggetti e Organizzazione; Beni Culturali; Paesaggio; Attività Culturali (Cinema, Danza, Musica, Teatro, Circhi e Spettacoli Viaggianti); Roma Capitale, Emergenze e Commissariamento; Appendice Storica. La complessiva opera di raccolta e sistematizzazione della disciplina dei beni e delle attività culturali e del paesaggio è completata da una corposa appendice di prassi disponibile on-line.

Sistema istituzionale di diritto...

Cirillo Gianpiero Paolo
CEDAM 2018

Disponibile in libreria  
DIRITTO PUBBLICO COSTITUZIONALE

36,00 €
Il libro propone una lettura unitaria dell'attuale sistema giuridico, dove non ha più molto senso dividere il diritto civile dal diritto amministrativo, visto che i confini tra le due discipline vengono continuamente attraversati in senso bidirezionale sia dal legislatore, nazionale e comunitario, sia dalla giurisprudenza. Vengono prese in considerazione tutte le parti in cui normalmente si scompone lo studio del diritto, ossia l'attività giuridica, i soggetti, i beni e la responsabilità, ivi comprese le forme e le tecniche di tutela. Il tutto è preceduto da un capitolo sulle fonti e sui principi sistematici che avevano reso finora disagevole una lettura unitaria delle due grandi branche del diritto. Vengono affrontati nella giusta profondità gli istituti giuridici positivi, includendovi le nuove discipline di istituti fondamentali, come le società pubbliche, i beni comuni, internet, la responsabilità da affidamento incolpevole e la patrimonialità delle situazioni soggettive che si radicano a fronte di potere amministrativo e dei poteri privati. Tuttavia, la trama ragionata dell'ordinamento giuridico, per come viene proposta, realizza anche la sintesi del superamento delle due branche del diritto. Il disegno sistematico proposto risponde alla diffusa esigenza di coloro che avvertono sempre di più la necessità di formarsi sulla base di un nucleo unico di concetti categorie e principi, atteso che l'ordinamento può essere consapevolmente frequentato solo con la conoscenza simultanea del diritto civile e del diritto amministrativo.

L'impresa culturale. Diritto ed...

Bosi Giacomo
Il Mulino 2017

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Il diritto della cultura si sta affermando come ambito di studio per la regolazione di attività creative che attengono tanto alle realizzazioni artistiche quanto all'innovazione industriale, al nonprofit così come al mercato capitalistico e lucrativo, al settore sia pubblico sia privato. Attività che si manifestano in forme tipicamente relazionali e reticolari, non ancora disciplinate in modo mirato e del tutto efficiente dal diritto commerciale. Con un approccio interdisciplinare, affiancando all'analisi teorica la proposta operativa, sono qui illustrati i punti di contatto giuridico tra creazione e imprenditorialità, tra la produzione e la proprietà di idee e di beni comuni, e sono discussi modelli innovativi di organizzazione economica e di governo societario per la disciplina delle imprese culturali italiane.

Appello e cassazione penale dopo la...

Di Tullio D'Elisiis Antonio
Maggioli Editore 2017

Disponibile in libreria  
PROCEDURA PENALE

34,00 €
Aggiornata alla L. 23 giugno 2017, n. 103 (G.U. 4 luglio 2017, n. 154), recante modifiche ai codici penale e di procedura penale e all'ordinamento penitenziario, l'opera è uno strumento operativo per il professionista che si trova ad affrontare l'appello e il ricorso per Cassazione in ambito penale. Attraverso il costante supporto della più significativa giurisprudenza e di tabelle riepilogative, il testo delinea strategie e soluzioni per una corretta redazione degli atti e per non incorrere in errori. L'opera è divisa in due parti: nella prima parte è preso ad analisi l'appello, in riferimento soprattutto agli aspetti pratico-operativi (dove va depositato l'atto di impugnazione; chi può depositarlo; entro quando; quali requisiti devono sussistere nell'atto di appello; in cosa consiste l'appello incidentale; quali conseguenze comporta la rinuncia all'appello etc). Sono state altresì analizzate le norme che regolano l'appello in processi penali diversi da quello ordinario quale, ad esempio, quello minorile nonché l'appello previsto per taluni procedimenti speciali (quello previsto per le misure di prevenzione); l'oggetto della seconda parte è il ricorso per Cassazione, con l'intento di estrarre dalle decisioni della Corte di Cassazione e dalle fonti normative i principi per la corretta redazione del ricorso, al fine di evitare la scure della inammissibilità. Si definiscono così i caratteri del ricorso, le modalità di redazione del ricorso e degli atti successivi, i motivi del ricorso e i soggetti legittimati, i provvedimenti impugnabili.

Mini manuali. Diritto dell'Unione...

Gogliormella Rossella
Edises 2017

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Il testo presenta diverse rubriche volte a facilitare lo studio, evidenziare passaggi particolarmente importanti ed effettuare verifiche intermedie, coniugando la trattazione teorica con un costante controllo del livello di preparazione raggiunto. Nel volume, infatti, sono presenti le seguenti rubriche: mappe normative, che esplicano il contenuto di una disposizione di particolare rilevanza; "All'esame", che riporta le domande più ricorrenti con la relativa risposta, aiutando a familiarizzare con la situazione che si presenterà in sede di esame; esempi, in un continuo passaggio dalla teoria del diritto alla pratica applicazione delle norme; domande di autovalutazione, per consentire un ripasso rapido ed efficace degli argomenti trattati; box di dottrina e giurisprudenza e di approfondimento.

La prassi notarile come fonte del...

Ipsoa 2017

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Il volume raccoglie gli Atti del Convegno "La prassi notarile come fonte del diritto" organizzato in Versilia al Lido Camaiore il 17/18 settembre 2016 dal Comitato Regionale Notarile Toscano ed incentrato sul ruolo sempre più importante del Notariato nell'interpretazione e creazione del diritto vivente e sulle "Proposte" che il notariato ha elaborato sia su temi di generale interesse per il Paese, quali la Famiglia e le Imprese, sia su quello specifico della Riforma del nostro Ordinamento. Durante il Convegno si è messo in evidenza il contributo che il Notariato ha dato alla costruzione delle regole. Con la rapida evoluzione delle trasformazioni sociali, infatti, la prassi notarile ha dovuto trovare le soluzioni tecniche per regolare le nuove fattispecie che si è trovata ad affrontare, nel tentativo di ricomporre il divario tra realtà legislativa e realtà sociale nella sua attività di tutti i giorni, che si traduce nella redazione dell'atto pubblico notarile.

Siamo molto popolari. Controstoria...

Sforza Fogliani Corrado
Rubbettino 2017

Disponibile in 3 giorni  
CRISI ECONOMICA

14,00 €
La riforma delle banche popolari ha colpito un sistema che per centocinquant'anni ha finanziato la crescita delle piccole e medie imprese che rappresentano il tessuto connettivo del paese. Perché questo sistema è stato colpito in Italia e mantenuto altrove? A chi faceva comodo - magari in Europa - indebolire il nostro apparato industriale già messo a dura prova da dieci anni di crisi economica e dalla moneta unica? Fino all'arrivo dell'Unione Bancaria le banche popolari non hanno mai pesato sui contribuenti visto che la categoria risolveva i problemi al suo interno. Diversamente da quanto accaduto con le banche commerciali a cominciare dalla nascita dell'Iri negli anni '30. La riforma delle banche popolari è stata fatta con un decreto. Una procedura certamente anomala già condannata da diversi giudici. La scelta del governo Renzi precede di poche settimane la svolta della Bce che avvia il programma di acquisto di titoli di Stato in Europa. Il piano mette in sicurezza il debito pubblico italiano e consente allo Stato di risparmiare circa venti miliardi di interessi. Il sistema delle popolari non era una foresta pietrificata ma un universo in evoluzione che stava già disegnando una proposta di riforma. Perché il governo non ha dato tempo e modo di confrontarsi su questo progetto? Ora che le principali banche popolari non sono più popolari, il credito al territorio - col giusto criterio - non sarà più assicurato. Le banche dei grandi fondi punteranno tutto sul risparmio gestito, senza rischi. E le imprese che vorranno finanziarsi dovranno ricorrere al capitale di rischio. Chi potrà lo farà, ma ai piccoli imprenditori cosa resta?

10 lezioni sulla giustizia per...

Caringella Francesco
Mondadori 2017

Disponibile in 3 giorni  
POLITICA

17,00 €
È possibile che giudici che fanno lo stesso lavoro, hanno seguito gli stessi studi, hanno superato lo stesso concorso, applicano le stesse leggi, approdino, sugli stessi fatti e a fronte di identiche prove, a decisioni non solo diverse o molto diverse, ma del tutto antitetiche: assoluzione o condanna; libertà immediata o carcere a vita; inizio di una nuova esistenza o definitiva negazione di un futuro? Insomma, la giustizia è un orologio di precisione, come ci insegnano, o una macchina capricciosa, regolata dagli umori e dall'arbitrio? Dagli interrogativi che ogni sera l'anziana madre gli poneva alla fine della telefonata quotidiana, gli stessi che assillano milioni di cittadini di fronte ai frequenti paradossi della cronaca giudiziaria, Francesco Caringella - che indossa la toga da oltre venticinque anni - trae lo spunto per spiegare, con linguaggio semplice e taglio divulgativo, cos'è la «giustizia», quella amministrata ogni giorno nelle aule d'udienza in nome del popolo italiano. Lo fa in dieci brevi «lezioni» sui punti salienti dell'attività del giudicare e del rito processuale, cioè i mezzi con cui la società cerca, innanzitutto, di «rendere giustizia» alla vittima di un reato, oltre che di punire il colpevole. Ecco allora che prendono corpo, e trovano puntuale risposta, questioni cruciali come il tipo di verità che è lecito attendersi dalla sentenza di un tribunale e quali sono i maggiori ostacoli che ne insidiano l'accertamento. Quesiti ardui come quelli sulle doti tecniche e caratteriali che deve possedere l'uomo chiamato a decidere della vita di altri uomini o su quando un dubbio è ragionevole al punto da imporre al giudice, malgrado l'intima convinzione della colpevolezza dell'imputato, un verdetto di assoluzione. E, infine, domande scottanti su quale giustizia sia quella che richiede tempi superiori alla capacità d'attesa degli interessati e, talvolta, della loro stessa esistenza; se sia accettabile che il reato si prescriva quando invece le lacrime dei parenti delle vittime sono destinate a scorrere per sempre, o se sia giusto che, nel vuoto legislativo, il giudice si arroghi il potere di decidere anche sulla vita e sulla morte dei suoi simili. Se, come afferma Caringella, ogni cittadino dovrebbe poter capire i meccanismi della giustizia e il significato delle decisioni prese da pochi nell'interesse di tutti, queste pagine costituiscono un concreto contributo perché ciò, finalmente, avvenga.