Architettura e design degli edifici

Filtri attivi

Storia degli alberghi napoletani....

Kawamura Ewa
CLEAN 2019

Disponibilità immediata

40,00 €
Napoli, capitale del Regno, fu tappa irrinunciabile per i viaggiatori stranieri dall'epoca del Grand Tour fino ai giorni nostri. È di notevole interesse l'ampia panoramica sugli alloggi dei forestieri, dal Cinquecento fino a metà del Novecento: affittacamere, locande, pensioni, alberghi e grand hotels; trasformazioni delle zone e strade dove erano concentrati gli alberghi; cambiamenti nel tempo dei migliori alloggi, molti dei quali scomparsi, ma alcuni di essi ancor oggi presenti nei ricordi cittadini; diverse tipologie delle residenze ospitative, dall'insediamento nei palazzi civili o nobiliari alla costruzione ex-novo di fastosi grandi alberghi. Nel volume sono indicate le dimore di centinaia di ospiti illustri dal Boccacccio a Hans-Georg Gadamer. Il volume è ricchissimo di illustrazioni di rare iconografie. In conclusione, emerge la storia sconosciuta sulla ospitalità, architettura e urbanistica partenopea.

Facies

Gulinello Francesco
List 2019

Disponibilità immediata

16,00 €

La Torre Velasca dei BBPR a Milano,...

Bordogna Enrico
CLEAN 2019

Disponibilità immediata

14,00 €
Nonostante giudizi spesso controversi, soprattutto all'epoca della sua costruzione, si può ritenere che oggi la critica sia pressoché unanime nel considerare la Torre Velasca un monumento dell'architettura milanese del dopoguerra e, più in generale, dell'architettura moderna italiana. La Torre Velasca tuttavia non è solo un monumento, ma anche un simbolo, l'emblema di una stagione culturale ricchissima, della quale essa costituisce un culmine, un punto alto a un tempo di approdo e di svolta.

Architettura a Napoli del XX secolo

De Fusco Renato
CLEAN 2019

Disponibilità immediata

20,00 €
Questo libro, edizione riveduta e corretta del volume "Napoli nel Novecento" edita dalla Electa Napoli nel 1994, conserva i principali caratteri dell'opera originaria, riassumibili in una visione architettonico-centrica e non incentrata sull'urbanistica. L'autore ha inteso così richiamare l'interesse sul bello, l'antico e il curioso, per citare la celebre frase del Celano, delle singole opere di architettura, tralasciando tutta la problematica politica, sociale ed economica propria dell'urbanistica sulla quale esiste una vasta e non sempre felice letteratura. Certo, il quadro complessivo non risulta completo, ma la scelta è caduta sul positivo che realmente prodotto la nostra città, rispetto a quel molto di cui s'è detto e scritto ma non fatto; del resto la selettività è uno dei capisaldi della storiografia. Di nuovo la presente edizione si caratterizza per aver preso in esame le opere realizzate nell'ambito della città escludendo quelle periferiche ai fini di definire un ambito più preciso; in secondo luogo per aver incluso molte fabbriche nuove e corretta la trattazione di quelle precedenti; per aver immaginato un conteso più favorevole alla cultura architettonica che agli aspetti pratici del mercato. Non sono stati taciuti i fallimenti e le occasioni perdute, ma non sono neanche state sacrificate le aspettative e le speranze di una Napoli migliore.

The design city

Sammicheli Marco; Mainoli Anna
Forma Edizioni 2019

Disponibilità immediata

98,00 €

Italian pool design-Il design della...

Il Campo 2019

Disponibilità immediata

28,00 €
La collana, che affonda le sue radici nell'Italian Pool Award, il premio alla piscina italiana indetto dalla rivista Piscine Oggi, nasce da un'unica volontà: mettere in evidenza le eccellenze progettuali e realizzative delle maestranze italiane in tutto il mondo. Le piscine protagoniste di questo volume sono state selezionate tra le candidate al premio nel 2018 proprio a questo scopo: far emergere il best of del Made in Italy.

Tor Marancia borgata di Roma. Dal...

Iacobellieditore 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Tor Marancia è una borgata di edilizia intensiva costruita alla fine degli anni Quaranta dall'Istituto Case Popolari su una porzione di territorio situata alla sinistra della Cristoforo Colombo in direzione Eur, tra l'attestamento di piazza dei Navigatori e la Basilica di San Sebastiano sull'Appia antica. Fino alla fine dell'Ottocento questa era una vasta area rurale con una Tenuta agricola, qualche casale di campagna, le catacombe dei primi cristiani, alcune torri di avvistamento di epoca medievale, cave di tufo, una marrana e diversi fontanili. Solo nel 1930/31 furono costruite ai confini della proprietà Santambrogio (ex Nicolai) le casette Pater su via delle Sette Chiese e qualche anno più tardi, nel 1933, la misera Borgata Tormarancio nella famigerata "buca di Shangai". Un esempio significativo di esclusione degli strati popolari più poveri della Capitale operata dal regime fascista, dove trovarono posto i diseredati delle baracche abusive e gli sfrattati. Solo nei primi anni Cinquanta, dopo una stagione di lotte per la casa e il lavoro, la baraccopoli venne completamente demolita. Da qui ebbe inizio la rinascita di questo pezzo di città con i nuovi edifici Iacp, oggi valorizzati dai colori dei murales della Street Art. Prefazione di: Amedeo Ciaccheri Scritti di: Fabio Alberti, Giovanna Mirella Arcidiacono, Eleonora Coderoni, Flavio Conia, Claudio D'Aguanno, Milena Farina, Simona Fiorentini, Piero Fumo, Pasquale Grella, Floriana Mariani, Giuliano Marotta, Maria Paola Pagliari, Giovanni Pietrangeli, Sergio Rappino, Gianni Rivolta, Valerio Sannetti, Luciano Villani.

Paesaggio e architettura sul lago...

Minuta Umberto
Franco Angeli 2019

Disponibilità immediata

27,00 €
La prima parte della ricerca indaga sulla definizione contemporanea di paesaggio, dando voce a umanisti, geografi, architetti e urbanisti, tenendo conto della Convenzione Europea del Paesaggio del 2000, volta a riconoscere l'ambiente in quanto componente essenziale del contesto di vita delle popolazioni ed espressione della diversità del patrimonio naturale a fondamento della loro identità. Successivamente lo studio procede attraverso una serie di riflessioni sugli aspetti caratterizzanti, geografici, storici e delle architetture di contesto che hanno contribuito alla definizione identitaria di un luogo. La seconda parte è orientata all'approfondimento della proposta progettuale, arrivando alla definizione di strategie operative articolate sui tre livelli di scala - architettonica, urbana, paesaggistica -, con alla base un nuovo atteggiamento procedurale e la proposta di una nuova visione culturale che prefiguri l'avvenire di un territorio inteso come un patrimonio naturale unico e identitario. Il volume vuole essere un momento di sintesi tra tradizione e futuro, tra permanenza e nuova visione, volto a interpretare meglio il passato e ad aprire interessanti squarci di scenari futuri, su di un antico, unico e identitario territorio, tra lago e monti prealpini, tra il pendio e la riviera. Un libro destinato anche ai non addetti ai lavori, arricchito da un'argomentata raccolta di rari materiali di documentazione iconografica e da un selettivo repertorio delle fonti bibliografiche.

Progetti di linguaggio. Notazione e...

Zampetti Pietro
Libria 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Quali ragioni ha la forma dell'architettura? In che modo l'architetto sceglie il proprio linguaggio? Esiste un momento precedente al progetto in cui egli, solo con i suoi disegni, è libero di riflettere sui propri metodi compositivi? Attraverso cinque esperienze italiane fra il 1964 e il 1973 - La Pietra, Purini, Archizoom, Superstudio, Studio Labirinto - questo libro racconta come alcuni architetti abbiano costruito un proprio sistema linguistico, collocandolo tra espressioni culturali quali, ad esempio, la Minimal art, l'Arte cinetica, la pittura di Klee, Capogrossi, Novelli, Perilli, la poesia del Gruppo 63, la linguistica di Saussure, Hjelmslev, Chomsky. Nel "progetto di linguaggio" viene tratteggiata una possibile via di fuga teorica e operativa da ogni tendenza omologante e dogmatica, in nome di un'effettiva autonomia di pensiero e d'invenzione in architettura e, più latamente, nelle arti.

Renzo Piano World Tour 02. . Un...

Pepino Thomas
LetteraVentidue 2019

Disponibilità immediata

16,50 €
Un diario di bordo che in 40 giorni percorre oltre 50.000 km attraversando 3 continenti e 14 nazioni, visitando 20 città e più di 300 edifici. Un racconto intorno al planisfero alla scoperta delle architetture progettate da Renzo Piano e RPBW. Il Grand Tour del terzo millennio descritto attraverso testi, schizzi e immagini di tre giovani architetti alla scoperta di alcune delle più celebri e note icone dell'architettura. Dall'antica città di fondazione Atene, all'acropoli del terzo millennio New York, incontreremo in questo intenso cammino le architetture di Ando, Rogers, Rossi, Nuovel, Hadid, Big, Gropius, Le Corbusier, Mies, Wright, Foster, e molti altri. Il RPWT è 40 giorni nel pantheon dell'architettura, duemila anni di storia e consapevolezza della frammentaria realtà del mondo.

Il degrado degli edifici in...

Carlucci Chiara; Raimondi Giulia; Mordà Nicola
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

38,00 €
In Italia le costruzioni in muratura incidono in modo preponderante sull'intero patrimonio costruito e una quota importante di queste ha un'età di servizio di quasi 50 anni. Buona parte degli edifici in muratura si trova in stato di abbandono o soffre per l'inadeguatezza di interventi manutentivi, che ne aggravano, progressivamente, le condizioni statiche e funzionali e ne rendono, infine, inevitabile la demolizione. Un tema estremamente attuale è quello della manutenzione e conservazione delle prestazioni dei sistemi edilizi, minate da meccanismi di degrado. A tal fine, il volume intende affrontare il complesso panorama dei fenomeni di degrado naturale e patologico che incidono sul carattere prestazionale delle costruzioni in muratura, individuandone cause, segni di dissesto e modalità di diagnosi, al fine di pianificare opportuni interventi di ripristino utili a garantire la durabilità delle componenti edilizie nel tempo. All'interno dell'opera sono analizzati in dettaglio i seguenti argomenti: costruzioni in muratura: il quadro generale; tecniche costruttive e proprietà dei materiali nell'edilizia storica; degrado dei materiali edilizi; fattori di attivazione dei processi di degrado; dissesti delle pareti murarie; prove diagnostiche sulle componenti murarie.

Manifesto del design del non-finito

Crespi Luciano
Postmedia Books 2018

Disponibilità immediata

9,90 €
Il XXI sarà, nel campo del progetto, il secolo destinato a misurarsi con il tema della provvisorietà e precarietà, anche sotto l'aspetto delle pratiche estetiche. A partire da questa tesi il testo individua il design del non-finito come la prospettiva per attribuire agli avanzi, luoghi che hanno smesso di svolgere la funzione per cui sono stati realizzati, un carattere rappresentativo delle condizioni di provvisorietà, precarietà, transculturalità, proprie del secolo da poco iniziato. Attraverso un approccio transdisciplinare, viene proposto di accogliere nel progetto come un "dono" gli elementi di degrado, le "ferite", le rughe, le grinze, le pieghe presenti nell'opera esistente, per tradurli in una sintassi finalizzata a dare forma e senso all'ambiente interno ed esterno con l'inserimento di "componenti aggiuntivi".

Venezia di carta

Ferrighi A. (cur.)
LetteraVentidue 2018

Disponibilità immediata

29,00 €
Venezia di carta è una "guida" alla Venezia assente. Raccoglie progetti elaborati per la città lagunare tra Ottocento e Novecento non giunti a realizzazione. Costruisce un racconto intorno alle "occasioni mancate" di Venezia. Introdotte da brevi saggi, le schede di presentazione dei singoli progetti imbastiscono un discorso intorno alle idee, alle ipotesi, alle visioni che hanno animato la storia di questa città e ne delineano un'immagine altra. Il volume raccoglie 48 progetti per Venezia dal 1797 al 2008.

Il cantiere di restauro...

Morelli A. (cur.); Moretti S. (cur.)
Nardini 2018

Disponibilità immediata

30,00 €
Perché e come restaurare un'architettura moderna? Dalla tutela alla progettazione attraverso un processo di conoscenza indispensabile per approdare al cantiere con il supporto delle più nuove tecnologie disponibili nel settore. In un percorso articolato tra teoria e pratica. Il volume affronta il tema del restauro per l'ampio patrimonio costituito dall'Architettura Moderna, testimonianza di quel '900 caratterizzata da materiali "altri" rispetto a quelli del tradizionalmente utilizzati nei secoli passati. Una panoramica sulle questioni di identificazione e tutela del patrimonio dell'ultimo secolo, con alcuni illustri casi studio, precede una serie di contributi più tecnici che approfondiscono la conoscenza dei materiali del '900 e le modalità di diagnostica per lo stato di conservazione e le problematiche strutturali degli edifici. Tecnologie di rilievo e utilizzo di nuove tecniche per conservare le superfici, consolidare le strutture e operare per il loro adeguamento sismico cono alcune delle tematiche che il volume illustra con un ricco corredo di immagini tratte da numerosissimi cantieri.

EcoHouse

Benetton Massimo
Stilus 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
"EcoHouse". Ristrutturazione di una palazzina del 1959 nel centro di Treviso. In un'Italia dove il terreno è un bene di valore, la strada è quella del recupero e del restauro dei beni esistenti, sapendoli "rivitalizzare" e rendendoli belli al contempo. Un valore etico che si oppone alla voglia di oggi di spettacolarizzare un fabbricato ad ogni costo... Un nuovo edificio con gli obiettivi dell'alta qualità e della soddisfazione delle esigenze di oggi con particolare attenzione all'ambiente.

California crazy

Heimann J. (cur.)
Taschen 2018

Disponibilità immediata

40,00 €
Agli albori dell'era dell'automobile, la passione americana per i viaggi ispirò a una serie di ingegnosi imprenditori la creazione di una modalità di ristorazione adatta ai nuovi mezzi di trasporto. A partire degli anni Venti del XX secolo, vistosi edifici iniziarono a spuntare lungo le strade a scorrimento veloce, invitando gli automobilisti a fermarsi per concedersi uno snack, fare rifornimento, comprare souvenir o consumare un pasto veloce. L'architettura ufficiale del tempo liquidò tali costruzioni sorte sul ciglio della strada come "mostruosità". Nondimeno, esse prosperarono, soprattutto negli stati del Sunbelt e in particolare nella California meridionale, dove i loro proprietari assecondarono il loro estro creativo dando a questi fabbricati le forme più gigantesche ed eccentriche: da gufi a bambole, maiali e navi, fino a frutti e caffettiere. Nonostante il loro intento innocentemente simbolico, a lungo questi edifici sono stati trascurati dalla storia. Fortunatamente, negli ultimi 40 anni, le anomalie architettoniche californiane hanno riconquistato la loro dignità, e sono finalmente celebrate in questa raccolta recentemente riveduta e corretta. Illustrando gli esempi più rappresentativi di questo genere architettonico, California Crazy indaga le influenze che ne favorirono lo sviluppo, identificando gli scenari e atteggiamenti caratteristici delle strade di Los Angeles e Hollywood che permisero a questi inconsueti edifici di diffondersi e prosperare. Inoltre, il volume include un autorevole saggio di David Gebhard, cui si deve la definizione di questo movimento vernacolare, creata quasi quarant'anni fa. Il concetto del California Crazy è qui esteso per includere esempi di architettura domestica, segnaletica eccentrica e altre installazioni fantasiose aventi per protagonista l'automobile stessa.

Frammenti berlinesi. Eterografia di...

Conrad-Bercah Paolo
LetteraVentidue 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Ogni edificio è un racconto, come anche ogni architetto è un racconto. Se allora tenessimo insieme i due racconti, se cercassimo di vedere dove essi si sovrappongono, avremmo città che sanno raccontare. Come si sa, tutto ciò che sa raccontare è tutto ciò che ha il diritto di rimanere, evitando di cadere nell'oblio. La parola quindi, quando è legata agli edifici ed alle città, ha il potere di rinnovarle, rendendocele sempre più attraenti. È questo l'esercizio che Conrad-Bercah impone a sé stesso: il racconto, o meglio la testimonianza di un'esperienza maturata nel tempo che ci fa scoprire, attraverso una auto-eterografia di una forma architettonica, un autore e insieme lo scenario urbano entro i cui confini si svolge il racconto: Berlino. (Valerio Paolo Mosco)

Borgo Pinti. Una strada fiorentina...

Paolini Claudio; Scelza Hosea
Polistampa 2018

Disponibilità immediata

14,00 €
La strada fiorentina chiamata Borgo Pinti è una successione ininterrotta di umili case, di nobili palazzi e di ricchi giardini, così come di testimonianze di fede sotto forma di tabernacoli, chiese e monasteri. Il testo guiderà il lettore in un itinerario per testi e immagini alla scoperta degli edifici civili, tutti ricchi di storia, che si affacciano sulla via, le cui origini sono ricostruite in un ampio saggio introduttivo. Chiude il volume un intervento incentrato sulla chiesa di Santa Maria Maddalena de' Pazzi, che di Borgo Pinti rappresenta il cuore religioso.

Il degrado delle strutture in...

Felitti Matteo; Mecca Lucia Rosaria
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

29,00 €
Il testo affronta le problematiche relative al degrado delle strutture in calcestruzzo armato. In particolare vengono descritti i meccanismi chimico-fisici che provocano, nel tempo, il danneggiamento dei materiali e degli elementi strutturali. Molta attenzione è stata posta ai metodi che consentono di eseguire una corretta diagnosi del degrado e ai suggerimenti e alle soluzioni per il ripristino e la riparazione. Inoltre vengono descritte le innovative tecniche di monitoraggio strutturale che consentono di tenere sotto controllo i fabbricati nella loro vita in esercizio. Innovativo è sicuramente l'approccio unitario affrontato dagli autori in merito al "legame" indissolubile tra: degrado dei materiali - variazione delle prestazioni meccaniche degli elementi strutturali - variazioni del comportamento strutturale del fabbricato coinvolto. Il manuale, così impostato, vuole rappresentare un guida semplice, pratica e concreta per tutti i professionisti che ogni giorno affrontano tali problematiche.

Architettura e percorso

Caggiano P. (cur.); Gorgeri F. (cur.)
EDIFIR 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
La relazione tra architettura e percorso costituisce una struttura dinamica in grado di disegnare territori, paesaggi e città. Il volume raccoglie i contributi eterogenei di vari autori quali riflessioni interdisciplinari con l'intento di restituire al percorso stesso, secondo varie declinazioni, valori estetici, formali e sociali significativi, integrandolo all'opera architettonica come parte dell'intera trasformazione urbana e territoriale.

Sovrascritture urbane. Strategia e...

Gaiani Alessandro
Quodlibet 2018

Disponibilità immediata

16,00 €
Partendo da una rapida ricostruzione della rete teorica che l'architettura italiana ha saputo intessere tra storia, interpretazione e progetto, nella prima parte di questo saggio l'autore ne analizza gli esiti, ripercorrendo alcune celebri mostre tenutesi al MoMA di New York, quelle che, a suo avviso, hanno più di tutte saputo cogliere i segni del mutamento dell'orizzonte filosofico (dal razionalismo al postmoderno, fino al nuovo realismo), influenzando così il pensiero architettonico occidentale e quello progettuale italiano in particolare: parliamo di Modem Architecture (1932), curata da Philip Johnson e Henry-Russell Hitchcock, di Deconstructivist Architecture (1988), curata da Philip Johnson e Mark Wigley, e di Small Scale, Big Change: New Arcbitectures of Social Engagement (2010), curata da Andres Lepik. Nella seconda parte, il volume delinea invece gli ambiziosi tratti di un'architettura contemporanea che, nel rispetto della storicità e della tipicità italiane, sia in grado di esplorare possibili contaminazioni, e introduce il tema della sostenibilità, ovvero della compatibilità tra le esigenze del progetto e le istanze della comunità. Ne scaturisce una strategia complessiva, che, pur informata ai quattro punti dell'approccio Adaptabily loop di Haeckel (senso, interpretazione, decisione e atto), ne individua un quinto, l'esito, quale elemento di sintesi interpretativa delle coordinate progettuali della contemporaneità. Quella di Alessandro Gaiani è dunque una metodologia di ri-condizionamento circolare, inteso come possibilità di includere in un unico brano di città differenti spazi e luoghi, figure diverse, giustapposte in modo contemperato. La nuova comunità alla quale tale strategia si rivolge dovrà perciò sviluppare un'attitudine positiva nei confronti della sovrascrittura urbana, in quanto i fenomeni di apposizione e disgiunzione sono destinati ad aumentare. Come ebbe ad affermare profeticamente Michel Foucault, occorrerà «preferire ciò che è positivo e multiplo, la differenza all'uniforme, il flusso alle unità, i dispositivi mobili ai sistemi. Credere che ciò che è produttivo non è sedentario, ma nomade».

Mia memore et devota gratitudine....

Tinacci Elena
Edizioni di Comunità (Roma) 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Tra il 1956 e il 1978 si colloca la straordinaria collaborazione tra la Olivetti e Carlo Scarpa, genio indiscusso dell'architettura del Novecento, magnificamente rappresentata nel progetto capolavoro del Negozio di piazza San Marco a Venezia, commissionato da Adriano Olivetti nel 1958. Una storia di eccellenza che ha segnato la cultura architettonica italiana e che viene esplorata attraverso documenti d'archivio, disegni e scritti, testimoni di un'inaspettata condivisione di valori e vicende che il grande maestro veneziano ha sempre ricordato con "devota gratitudine".

Goodbye Murat. La tradizione del...

Signorile Nicola
Edizioni di Pagina 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Quanto la geometria di una città nuova ha saputo sopravvivere alle trasformazioni? Bari coltiva una mitologia del centro storico ottocentesco, il cosiddetto Murattiano, E se ogni mitologia ha bisogno di racconti efferati, quello di Bari si chiama "boom edilizio". In realtà la degenerazione del borgo murattiano è precoce e le prime sopraelevazioni sono autorizzate già alla fine dell'Ottocento: il rifiuto dello stile neoclassico e le manifestazioni dell'eclettismo sono però considerati paradossalmente nell'immaginario collettivo l'espressione de medesimo, originario progetto. I rari esempi di architettura di qualità realizzati nella seconda metà del Novecento sono invece ignorati da qualsiasi azione di tutela. Eppure a essi si guarda oggi come modelli per realizzare una città che abbia il coraggio della contemporaneità. Con quattro autentiche "interviste impossibili" a Bruno Zevi, Vittorio Chiaia, Michele Cifarelli e Vittore Fiore sul tema del centro storico e del vincolo paesaggistico. Prefazione di Mauro Galantino.

Tokyo. Ritratto di una città

Tardits Manuel
Odoya 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Una guida culturale alla città di Tokyo a firma dell'architetto e scrittore francese Manuel Tardits, residente da più di trent'anni nella capitale giapponese. Un libro piacevole e interessante tanto per chi già conosca bene questa intrigante città quanto per chi sia curioso di avvicinarsi ai suoi aspetti più ignoti attraverso le curiosità offerte da Tardits insieme a un'analisi più approfondita del suo carattere molteplice e delle sue contraddizioni. A integrare e arricchire i testi, le illustrazioni dell'artista giapponese Nobumasa Takahashi, dell'architetto Stéphane Lagré e di Akita Hiroki. La più grande metropoli del mondo, tentacolare e sovrappopolata. A un primo approccio disorientante per chiunque. Ma l'autore riesce a creare un percorso, un filo mistico che ci svela come sotto questo apparente caos la pianificazione urbana e lo spazio cittadino siano governati da un eccezionale ordine. Attraverso quattro tappe fondamentali, Tardits ci apre il cammino in una Tokyo caleidoscopica. A fare da filo conduttore di fronte a tale abbondanza urbana, lo stupore. A Tokyo il fascino dell'Oriente si mescola con la modernità assoluta del suo presente. E nella Tokyo di Tardits ci si perde e ci si ritrova mille volte, perché mille sono i volti nascosti o evidenti della città. Guidarci alla scoperta di una realtà tanto estesa quanto stratificata e lontana dalle nostre radici è il gran merito che questo libro vanta.

Dentro / fuori le mura. Due...

Verderosa Federico
LetteraVentidue 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Questo è un libro che racconta di avventure costruttive, "biografie di pietra" e, più semplicemente, "scritture architettoniche". Traccia un percorso che si snoda nel territorio di Perugia rivelando alcune delle più recenti tensioni dell'edilizia universitaria attraverso due casi studio: la riqualificazione della Casa dello Studente in centro storico, l'Itaca International College, e il progetto di una nuova Residenza Universitaria fuori le antiche mura urbiche. Proprio queste ultime, in virtù della loro connaturata funzione di raccordo tra forme dello spazio e del tempo, sono assunte come membrana, cerniera e soluzione di continuità utile ad interpretare il contesto territoriale nel suo rapporto tra città storica e città diffusa, tra urbs e ager, tra recupero e costruzione ex novo, tra realizzato e realizzabile, tra Perugia e la sua Università.

From sprawl to slum. Dalla città...

Fabietti Valter; Pozzi Carlo
LetteraVentidue 2018

Disponibilità immediata

16,50 €
Nelle città del mondo è proliferata dapprima la diffusione urbana: il modello è quello californiano, caratterizzato da un pattern di case unifamiliari, con qualche servizio, centri commerciali e l'ingigantimento della rete stradale. Dai tappeti residenziali britannici e europei l'Italia sviluppa territori diffusivi per esempio in Veneto e sulla costa medio-adriatica. Sono situazioni di confusione delle regole della città e della campagna. Ma in una situazione metropolitana, soprattutto nelle condizioni dei paesi di quello che una volta era definito "terzo mondo", l'allargamento diventa inarrestabile e la qualità dell'edificazione precipita verso il basso: non più le modeste residenze suburbane dell'agro campano o della periferia romana, ma le baracche di fango, legno e lamiera di San Paolo, Mumbai, Nairobi. Affrontare, dopo la città diffusa, la città informale come tema didattico (in particolare in un laboratorio di tesi) ha rappresentato una sfida. La pubblicazione presenta elaborazioni progettuali che più che offrire delle soluzioni mettono in luce le questioni aperte dal confronto tra i temi dello sprawl e quelli degli slum.

Efficienza energetica del...

Salemi Angelo; Moschella Angela; Cascone Santi
Edizioni Efesto 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
La sfida che gli stakeholders della società contemporanea devono affrontare è quella di rigenerare l'ambiente costruito al fine di ridurre l'uso di materiali e risorse e le emissioni di gas climalteranti. Ciò comporta mettere a sistema studi di tipo multidisciplinare da condurre a scale di osservazione differenti; per quanto riguarda quella edilizia, invece di occupare nuovo suolo, è necessario pensare al recupero del costruito. Il volume contiene parte dei risultati del progetto di ricerca di interesse nazionale "Metodologie innovative per la riqualificazione energetica e recupero prestazionale del patrimonio edilizio esistente strutturato in geocluster", condotta da numerosi docenti dei Politecnici di Milano (sede coordinatrice) e Bari e delle Università della Basilicata, dell'Aquila e di Catania. All'interno di un percorso unico condiviso tra le varie sedi, l'unità di ricerca dell'ateneo catanese ha affrontato il tema della riqualificazione energetica del costruito che caratterizza uno dei cinque geoclusters, quello etneo, con l'obiettivo di definire strategie progettuali e interventi appropriati per le differenti tipologie costruttive presenti.

La vulnerabilità sismica degli...

Lombardo Grazia; Greco Annalisa; Caddemi Salvatore
Edizioni Efesto 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Il volume riporta i risultati del progetto di ricerca FIR2014 svolto presso l'Università di Catania, avente come oggetto la valutazione della vulnerabilità sismica dell'edilizia minore del centro storico della città. L'analisi degli edifici compresi in aree studio rappresentative, ha permesso di individuare una cellula base che consente una classificazione di tipologie edilizie secondo il numero di cellule e la loro modalità di accrescimento. Sono state eseguite modellazioni numeriche delle classi tipologiche anche introducendo diverse varianti geometriche e strutturali. Le analisi sono state condotte mediante la procedura "per macro-elementi", sviluppata presso il DICAR dell'Università di Catania e implementata nel software 3DMacro. Oltre alla valutazione della vulnerabilità sismica delle tipologie edilizie,considerate come strutture isolate, allo scopo di mettere in luce il ruolo fondamentale delle connessioni tra edifici adiacenti è stato condotto lo studio di un aggregato strutturale. I risultati ottenuti possono rappresentare un utile riferimento per tutti i professionisti chiamati a esprimersi sulla vulnerabilità sismica di edifici in muratura tipici dell'edilizia sette-ottocentesca.

Design competitons. L'essenza del...

Varagnolo Maurizio; Brigolin S. (cur.); Laghi G. (cur.); Orsingher M. (cur.)
Tecniche Nuove 2018

Disponibilità immediata

69,00 €
Ciò che rende unica questa monografia è la capacità dell'autore di mettersi in gioco illustrando il complesso lavoro del progettista con una mirabile chiarezza di immagini e originalità di testi, in particolare quelli sui concorsi. Venticinque scritti che Varagnolo sviluppa in forma così coinvolgente da andare oltre la poetica progettuale per raccontarci come nascono le idee. Una vera e propria storia le cui tappe ci aiutano a trovare nella genesi concorsuale unita alle nostre aspirazioni la chiave vincente, che interpreta il bando partendo dall'anima del luogo e dalle aspettative del committente. L'architetto che vince i concorsi è dunque non soltanto un bravo progettista, ma colui che grazie all'estro creativo riesce a leggere la realtà dando corpo ai nostri sogni. Ecco l'insegnamento che svela l'unicità del libro, primo manuale sui concorsi e racconto autentico di una sfida vincente, dedicato a chi cerca la via del successo.

Come funzionano gli edifici. Ediz....

Allen Edward
Dedalo 2017

Disponibilità immediata

24,00 €
Divenuto ormai un classico, questo manuale illustra tutte le caratteristiche di un edificio: come si sostiene, come provvede - in termini di protezione, comfort e sicurezza - ai propri fruitori, come si anima attraverso tutti i suoi impianti, come si protegge e come si rende e mantiene performante, come si prevengono sia danni futuri in fase di progettazione che possibili danni derivanti dall'interazione con gli eventi naturali. Alien spiega in modo chiaro fenomeni complessi, come il ruolo che il Sole ha nell'economia energetica di una costruzione o la varietà di supporti strutturali e impiantistici necessari. L'autore sottolinea l'importanza di una progettazione "intelligente" per affrontare problemi quali il surriscaldamento e l'eccessivo raffreddamento, l'uso smodato di energia, gli incendi. Questa nuova edizione, rivista e aggiornata, pone l'accento sulle buone pratiche dell'architettura sostenibile e sulla progettazione e la costruzione eco-consapevole, senza tralasciare argomenti attuali quali la sindrome da edificio malato, il lighting design e i nuovi scenari per il superamento delle barriere architettoniche. Una panoramica chiara ed eloquente per chi si avvicina al mondo dell'architettura e dell'ingegneria.

Tensioni urbane. Ricerche sulla...

Cerruti But Michele; Enver Kërcuku Agim; Setti Giulia
LetteraVentidue 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Leggere la città in tutta la sua complessità è compito arduo che tuttavia permette sia di capire meglio la contemporaneità sia di immaginare il futuro. Questo volume e le sue ricerche provano a osservarla compiendo un'operazione inusuale: mettere a fuoco le tensioni che la caratterizzano. Si tratta di tensioni latenti o esplicite che riguardano popolazioni diverse, scenari di sviluppo divergenti, modelli alternativi del produrre e forme contrastanti dello spazio pubblico. Tensioni che sono in grado di raccontare in modo diverso lo spazio urbano, la sua società, le sue economie. E che consentono di immaginare per essi un campo d'azione per il progetto.

Rust Remix. Architecture:...

Ingaramo Roberta
LetteraVentidue 2017

Disponibilità immediata

22,00 €
Tra la città dell'acciaio, Pittsburgh e quella iconica dell'auto, Detroit, nella Rust-Belt americana, progetti con gradienti diversi di intervento disegnano il cambiamento. Architetture che determinano nuove spazialità, usi e forme, che comportano in prevalenza riplasmazioni di scocche strutturali e di materiali e raccontano un contesto segnato dalla crisi della post-industrializzazione. Narrazione e riscrittura di alcuni casi studio offrono una riflessione sul ruolo che il progetto e gli architetti possono oggi assumere nella ridefinizione di un sistema del live, work e play diversamente produttivo.

Firenze e la Toscana color visit...

Neu V. (cur.); Neu M. (cur.)
Pacini Editore 2017

Disponibilità immediata

12,00 €
Un viaggio nella città di Firenze e nella Toscana attraverso i disegni dell'architetto German Samper. Una guida pratica che racconta la città con informazioni di sintesi colorando i posti più belli e che precede il viaggio suggestionando o lasciando immaginare i luoghi che si visiteranno. Il libro accompagna anche il viaggio e offre spunti di vista dando la possibilità di soffermarsi sui posti colorando dal vivo, rallentando il passo e lasciando così scoprire nuovi dettagli delle città. Diventa poi un ricordo da rivivere ogni qualvolta si prenderanno in mano i colori che tra le linee di German Samper daranno una nuova vita alle strade di Firenze e le altre città della Toscana.

Super-quaderno di architettura alpina

Chiorino F. (cur.); Mulazzani M. (cur.)
Musumeci Editore 2017

Disponibilità immediata

25,00 €
La Fondazione Courmayeur Mont Blanc ha svolto tra il 1999 e il 2014 un ruolo rilevante nella promozione di un confronto tra enti, istituzioni e singoli progettisti impegnati in realtà alpine analoghe nazionali e frontaliere. Questo volume delinea un percorso articolato e tutt'ora in pieno svolgimento evidenziando il fitto intreccio stabilitosi tra quanto realizzato in valle e quanto è accaduto nelle diverse aree dell'arco alpino: nella critica, nell'editoria specializzata, nei premi e nelle opere realizzate. È convinzione condivisa che il mondo delle Alpi possa tornare a essere come è stato in alcuni periodi del recente passato, uno straordinario "laboratorio" della cultura e dell'architettura contemporanee, a fronte però della consapevolezza che sempre più raffinati e precisi devono essere gli strumenti attraverso i quali operare in esso.

Costruire in cielo. L'architettura...

Menini Giacomo
Mimesis 2017

Disponibilità immediata

29,00 €
Tra Ottocento e Novecento, i territori alpini sono interessati da profonde trasformazioni, legate allo sfruttamento industriale delle risorse naturali e, soprattutto, alla nascita del turismo. In questo periodo, si costruiscono in montagna strade, ferrovie, ponti e trafori. Le industrie si insediano nei fondovalle, in posizione strategica rispetto alle risorse idriche e minerarie. Con l'inizio del Novecento, l'acqua diventa fondamentale per lo sviluppo dell'industria elettrica. Nello stesso tempo, al paesaggio alpino si associano valenze estetiche e curative. Alcune località sono scoperte come luoghi di cura, riposo e divertimento, innescando un processo di trasformazione che comincia con i grandi hotel, continua con i sanatori e gli stabilimenti termali e si conclude con le stazioni sciistiche. È un processo che raggiunge il culmine nel secondo dopoguerra, quando le Alpi diventano un enorme cantiere a cielo aperto. Lo sviluppo dei trasporti, inoltre, porta a una concentrazione delle produzioni e degli insediamenti: se nella società tradizionale tutto il territorio era utilizzato in modo equilibrato, in quella industriale poche aree sono sfruttate in modo intensivo. L'abbandono interessa le valli più isolate, mentre i fondovalle e le località turistiche si congestionano.

On the road city. Milan

Moscatelli Matteo
Forma Edizioni 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Seconda edizione della guida del capoluogo lombardo, arricchita con un approfondimento sulla Fondazione Prada. Negli ultimi anni Milano è diventata una metropoli coinvolta in cambiamenti degni di attenzione per la sperimentazione architettonica e urbanistica. La complessa dialettica tra innovazione e rispetto della forma urbana esistente è il suo carattere distintivo: il recupero di quartieri, la rigenerazione di aree industriali dismesse, la sperimentazione tecnologica, lo sviluppo in altezza, sono i tratti che la segnano come città profondamente contemporanea. La guida nasce, pertanto, in risposta al momento di grande attenzione che sta confluendo sulla metropoli. Nel condurre il lettore tra le numerose architetture contemporanee, essa non fa altro che evidenziare la peculiarità del suo complesso carattere. Le trasformazioni sono ancora in atto e per questo appare difficile prevedere come una città di tali dimensioni ridefinirà i propri equilibri: anche ciò fa parte della contemporaneità di Milano. Guida di architettura con mappa della città illustrata.