Ceramica: opere d'arte

Filtri attivi

Maioliche e terrecotte. Rogagne e rogagnari,...

Nannariello Alfonso; Zarrilli Concetta
Delta 3 - 2019

Disponibilità Immediata

50,00 €
Della storia della ceramica di Calitri mancano ampi capitoli. Qui, accreditati dalle fonti, si è iniziato a riempirne i vuoti.

Raw-less. Ceramica d'autore. Ediz. italiana e...

Sansoni M. (cur.); Sarri A. (cur.)
Mandragora - 2019

Disponibilità Immediata

18,00 €
Parlare di autorialità nel design oggi sembra una resistenza nostalgica e anticontemporanea. Gli ultimi dieci anni di storia italiana si sono in qualche modo caratterizzati, nel design, per un annullamento della primarietà della firma, per un superamento del segno, quasi per un'estetica rimossa. Il design si è comportato come se avesse dovuto metabolizzare un senso di colpa per l'eccesso; gli oggetti in parallelo hanno reagito introversamente, ripiegando sull'ostentazione dei processi, sottraendosi nell'esito, come se la loro presenza, il loro cosa e chi, fosse meno importante del loro come e perché. Pensare oggetti che esistono e che hanno occhi, orecchie, voci che non sono mai quelli di chi li possiede e non sono solo quelli di chi li ha disegnati e prodotti. Produrre oggetti che hanno una vita a sé, che supera il tempo istantaneo del consumo, quello sedimentato dell'archetipo, e quello singhiozzante della moda, per imprimersi con una persistenza retinica altissima, come animata. Pensare e produrre, di questi tempi, sono doveri che non possono prescindere dall'accordamento di un diritto, sono gesti più maturatamente coraggiosi che incoscientemente folli. Con diritto e con coraggio, quindi, Marta Sansoni parla di totem: undici designer diversi per biografia, età e linguaggio ricercano sul tema dell'espressione, e il loro ceramista, Alessio Sarri, racconta l'emozione di quando ha aperto gli occhi fisici e metaforici di queste sculture per la prima volta. Opere di: Giampaolo Babetto, Sergio Maria Calatroni, Nathalie Du Pasquier, Anna Gili, Johanna Grawunder, Massimo Mariani, Alessandro Mendini, Andrea Ponsi, Franco Raggi, Marta Sansoni, George Sowden.

Maioliche di Montelupo. Stemmi, ritratti e...

Ravanelli Guidotti Carmen
Polistampa - 2019

Disponibilità Immediata

90,00 €
Sulla scia del volume sulle maioliche figurate di Montelupo edito nel 2012, il testo riprende l'argomento arricchendolo di nuovi e stimolanti contributi storico-critici e dando conto dell'acquisizione di ulteriori copiosi materiali inediti, in particolare nuove maioliche istoriate, stemmate o decorate con ritratti. Il volume prevede una prima parte saggistica di inquadramento contestuale e una seconda composta da una corposa selezione di opere, molte delle quali pubblicate per la prima volta, raccolte in un catalogo di singole schede con commento approfondito. Contributi di Timothy Wilson, Fausto Berti, Marino Marini, Carmen Ravanelli Guidotti.

La ceramica a Pisa tra Otto e Novecento

Favilli Giuseppe
ETS - 2018

Disponibilità Immediata

15,00 €
"Si tratta di ben ventisette manifatture.. La ricostruzione dell'operosità di un settore decisamente trainante nell'economia pisana tra Otto e Novecento si snoda in pagine asciutte e rigorose, che presentano le diverse fabbriche in schede ordinate cronologicamente e corredate da un apparato di oltre duecento immagini, che rappresenta le diverse tipologie di oggetti prodotti e testimonia al contempo l'affermarsi e il variare di gusti e mode nell'arco di un secolo." (Dalla presentazione di Gabriella Garzella)

Ceramics now! I grandi artisti della ceramica...

Casali C. (cur.); Biolchini I. (cur.)
con-fine edizioni - 2018

Disponibilità Immediata

35,00 €
Compie 80 anni, per 60 edizioni, lo storico Concorso Internazionale della Ceramica d'arte contemporanea - Premio Faenza. La prima edizione nazionale fu realizzata nel 1938 e dal 1963 divenne internazionale. Il concorso, tra i più riconosciuti al mondo, è stato fondamentale per traghettare il pubblico e il mondo dell'arte dalla concezione di ceramica come materia esclusivamente decorativa e funzionale a materia "alta" per la scultura d'arte. Per celebrare la 60esima edizione, 17 curatori internazionali hanno selezionato 53 artisti di fama mondiale per mappare lo stato dell'arte ceramica oggi. Per la prima volta dalla sua nascita, dunque, il premio non si presenta come un concorso a libera iscrizione, ma uno sguardo curatoriale sulla scena contemporanea. Non solo scultura ma anche, e soprattutto, progetti installativi e performativi sono i veri protagonisti di questa esposizione.

Montelupo, dove la ceramica si fa storia

Gatteschi Riccardo
Nardini - 2018

Disponibilità Immediata

25,00 €
La ceramica, come è noto, è un tratto distintivo della storia di Montelupo. Gatteschi non vuol certo procedere per fatti esemplari, ma piuttosto tessere la trama delle vicende di lungo - anzi lunghissimo - periodo che hanno contribuito a plasmare la Montelupo attuale e vuole segnalare come la storia di questa cittadina del Valdarno contenga non poca parte della storia della Toscana o, quantomeno, come essa sia esemplificativa delle vicende plurisecolari che ebbero per teatro l'area fiorentina. In questo senso non poteva mancare un largo spazio dedicato alla ceramica, la principale e più nota attività economica esercitata in loco sino al termine dell'Età Moderna e ai suoi protagonisti, quei vasai che portarono anche la loro attività, oltre ai loro prodotti, nei luoghi più lontani dell'Europa e del Nuovo Mondo.

Vasi attici a figure rosse da Tarquinia

Marroni Elisa
ETS - 2017

Disponibilità Immediata

45,00 €
Collocandosi idealmente sulla scia del lavoro di Gloria Ferrari Pinney dedicato ai vasi attici a figure rosse del periodo arcaico edito nel 1988, il volume riunisce e analizza le ceramiche attiche a figure rosse databili tra l'età delle guerre persiane e l'inizio dell'ellenismo conservate nel Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia. Ai trecentosessanta vasi provenienti dalle necropoli dell'etrusca Tarchna si aggiungono altri sessantatre pezzi rintracciati in vari musei italiani e stranieri ugualmente provenienti da Tarquinia. L'esame della documentazione offerta dalle necropoli, unitamente all'analisi dei dati di ambito urbano e di quelli del complesso santuariale di Gravisca, consente una ricostruzione organica del quadro delle importazioni di ceramica attica figurata a Tarquinia tra gli anni attorno al 520 a.C. e l'inizio dell'età ellenistica. Il panorama così ricomposto evidenzia come, a differenza di quanto è possibile registrare per il complesso di Gravisca, dove a partire dal 480 a.C. si assiste ad un brusco diradarsi della presenza del materiale attico, il quadro della città e delle necropoli mostri per l'intero periodo significative presenze sia per il numero delle attestazioni che per la qualità dei vasi attestati.

Alexandre Imbert e J. Pierpont Morgan. Il...

Riccetti Lucio
Polistampa - 2017

Disponibilità Immediata

48,00 €
Il volume si concentra sul lungo rapporto di collaborazione tra il famoso banchiere, filantropo e collezionista statunitense John Pierpont Morgan e il mercante d'arte di origine franco-napoletana Alexandre Imbert.Dopo aver preso in esame la straordinaria diffusione del gusto antiquario - specialmente per quanto riguarda le terrecotte italiane ed europee - presso la borghesia americana del tardo Ottocento, l'obiettivo si sposta sugli interessi di Morgan, che in Imbert trovò il canale privilegiato per acquisire straordinarie collezioni, tra cui maioliche di incalcolabile valore artistico. La cooperazione tra i due fu segnata da luci ed ombre e su di essa gravano ancora sospetti, tra cui l'acquisto di numerosi pezzi falsi.Ricca di illustrazioni, riferimenti puntuali e una nutrita bibliografia, l'opera ricostruisce efficacemente il clima di un'epoca fondamentale per il mondo del collezionismo.

Scrigni di fiori e profumi. Le ceramiche di...

Brugnolo K. (cur.)
Marsilio - 2016

Disponibilità Immediata

22,00 €
La grazia raffinata della tradizione delle ceramiche di Nove a decoro floreale tra Settecento e Novecento, dimostra come la ceramica abbia saputo nei secoli registrare - con ricchezza e virtuosismo - alcuni tra gli elementi fondamentali dell'arte figurativa, quali l'attenzione verso la natura e la botanica. Questo volume rappresenta un'occasione unica per approfondire e individuare il fil-rouge che segna il percorso culturale da cui è emerso, in questo periodo, il decoro floreale nella ceramica di Nove. La riproduzione realistica di elementi botanici nelle ceramiche delle manifatture novesi ha un suo preciso inizio nella cultura artistica rinascimentale veneta con la pittura del veronese Girolamo Dai Libri (Verona 1474-1555).

La ceramica nello scavo archeologico. Analisi,...

Ceci Monica
Carocci - 2016

Disponibilità Immediata

13,00 €
La ceramica costituisce il materiale più frequentemente rinvenuto negli scavi archeologici e quello più utilizzato non solo per la datazione degli strati e delle strutture, ma anche negli studi di storia economica e nella ricostruzione dei flussi commerciali dell'antichità. L'utilizzazione dei reperti ceramici per queste analisi presenta dei problemi teorici e pratici di notevole portata, spesso sottovalutati negli studi archeologici, a cominciare dalla difficoltà di calcolare la reale quantità di oggetti rinvenuti, e i rapporti quantitativi tra le diverse forme e produzioni. La bibliografia esistente su questi temi, peraltro ampia, nella maggior parte dei casi richiede competenze matematiche e statistiche di cui gli archeologi, per lo più di formazione umanistica, sono generalmente privi. Lo scopo del libro è esporre tali argomenti in modo discorsivo, riducendo al minimo indispensabile l'impiego di un linguaggio tecnico e di formule complesse.

La ceramica a Vietri e nel Salernitano dal VI...

Tortolani Giacinto
Centro di Cultura Amalfitana - 2016

Disponibilità Immediata

60,00 €
Non ci può essere storia dell'arte senza un approccio geografico. Il testo approntato da Giacinto Tortolani, studioso di ceramica da un quarantennio che ha all'attivo numerose pubblicazioni sulla produzione vietrese e campana dal Medioevo all'età contemporanea, indaga lo sviluppo della produzione artistica nel Salernitano, seguendo un modello nel quale rientra una particolare attenzione al territorio entro cui essa si sviluppa, alle dinamiche che sottendono alla diffusione delle tipologie e delle iconografie, alla distribuzione del peso specifico dei singoli centri per l'affermazione di particolari forme artistiche.

Ceramiche Lenci 1928-1938. Esposizioni...

Sanguineti Daniele
SAGEP - 2015

Disponibilità Immediata

40,00 €
Il nome Lenci rievoca la geniale produzione - avviata a Torino all'inizio del 1919 da Elena König e dal marito Enrico Scavini - di favolose bambole, di arredi rivolti al mondo infantile e, soprattutto, di magnifiche ceramiche. Si ripercorre il primo, glorioso, decennio (1928-1938) e le strategie messe in atto per inserire, ad alti livelli, le nuove creazioni nei circuiti deputati delle arti decorative: le biennali di Monza, le prime esposizioni pubbliche in Italia e all'estero, i cataloghi commerciali, la rete delle vendite, l'utilizzo del veicolo pubblicitario. Attraverso una ricca serie di immagini d'epoca e di fonti inedite, il volume indaga, con rigore scientifico, un aspetto finora poco approfondito: dalle prime recensioni della critica alle réclame veicolate dalle riviste ("Domus" e "La Casa bella"), dalle comparse pubbliche dei primi esemplari fino alle modalità di inserimento degli oggetti nell'arredo borghese. L'indagine dedicata ai cataloghi d'epoca dà conto, in particolare, del più antico ad oggi pervenuto (1929), di cui si presenta l'edizione integrale in rapporto all'individuazione odierna delle stesse ceramiche.

Ceramiche Lenci 1928-1964. Catalogo dei gessi

Sanguineti Daniele
SAGEP - 2015

Disponibilità Immediata

40,00 €
Dopo il primo volume (Ceramiche Lenci 1928-1938. Esposizioni storiche, cataloghi e réclame), questo nuovo testo affronta le fasi di progettazione e produzione delle ceramiche stesse attraverso la presentazione del catalogo dei gessi. Un'operazione non meno interessante, pur considerando quanto sia diversa una brillante e lucidissima ceramica dal relativo gesso da cui deriva, caratterizzato da un tono bianco, opaco e poroso. Ma senza lo specifico gesso quella ceramica, grazie a un sapiente e paziente processo dovuto al formatore, non avrebbe mai visto la luce. Per la prima volta, con l'intento di salvaguardare un patrimonio di eccezionale interesse storico, si pubblica dunque l'archivio dei gessi, non privo di lacune, nelle forme in cui è stato salvaguardato, preservato, restaurato. Questo libro, corredato di approfondimenti sulla tecnica della formatura (Salvatore Liistro) e sull'interessante caso studio della scultrice Claudia Formica, vuole porsi come un nuovo strumento a disposizione degli studiosi e dei collezionisti.

Genovesi a tavola nell'Ottocento. I Raggi e gli...

Simonetti F. (cur.)
SAGEP - 2014

Disponibilità Immediata

15,00 €
La donazione di Camilla Salvago Raggi alla Galleria Nazionale di Palazzo Spinola del servizio da tavola in 150 pezzi di porcellana francese della manifattura Discry - composto da 84 piatti, 10 piatti da portata, 10 alzate, e da caffettiera, zuccheriera, 22

Passione e collezione. Maioliche e ceramiche...

Marini Marino
EDIFIR - 2014

Disponibilità Immediata

90,00 €
Il volume, che funge da catalogo per l'esposizione allestita a Casa Buonarroti, offre una campionatura eterogenea di maioliche e di ceramiche invetriate che ben esemplifica le produzioni delle fornaci dislocate nel bacino del Valdarno fiorentino fra XIV e

Azulejos e laggioni. Atlante delle piastrelle...

Pessa Loredana
SAGEP - 2013

Disponibilità Immediata

45,00 €
La Liguria ospita un patrimonio artistico suggestivo e poco noto, le piastrelle in ceramica smaltata, azulejos per gli spagnoli, laggioni in Liguria, utilizzate per il rivestimento di pareti e pavimenti di chiese ed edifici privati tra il Medioevo e il XVI

La farmacia storica fiorentina

Berti F. (cur.)
Polistampa - 2010

Disponibilità Immediata

35,00 €
Il volume tratta sistematicamente della ceramica destinata alla conservazione dei medicamenti nelle "spezierie" preindustriali, cioè nei privati esercizi farmaceutici, nei laboratori e nei luoghi ove si dispensavano i farmaci: ospedali e conventi. La prima parte è dedicata alle maioliche delle spezierie ospedaliere: l'ospedale di Santa Maria Nuova, l'ospedale di Santa Chiara di Pisa, l'ospedale degli Innocenti di Firenze, l'ospedale del Ceppo di Pistoia, l'ospedale di Santa Fina di San Gimignano, l'ospedale Serristori di Figline. La seconda parte riguarda le spezierie conventuali: la farmacia dell'Annunziata, la farmacia di Santa Maria Novella, la farmacia di San Marco, la farmacia della Carità, Santa Chiara, Certosa di Firenze, Farmacia francescana, Farmacia domenicana. La terza parte tratta dei privati esercizi di spezieria (ove operavano appunto gli speziali): le spezierie storiche di Firenze: un tentativo di censimento, spezierie con simbologia religiosa, spezierie con stemmi gentilizi e di istituzioni non ospedaliere, spezierie con simboli diversi, spezierie con simboli e stemmi di richiamo o destinazione incerta.

Gariboldi. Ediz. italiana e inglese

Cavagna di Gualdana Giacinta
Corraini - 2010

Disponibilità Immediata

40,00 €
La lunga avventura di Giovanni Gariboldi nel campo delle arti decorative della ceramica in particolare, legando in maniera indissolubile il proprio nome a Richard Ginori è raccontata in questo volume dagli esordi accanto al Direttore Artistico Gio Ponti all'autonomia progettuale dei primi servizi e pezzi unici, dall'assunzione a sua volta della direzione del Servizio Artistico Richard Ginori incarico che prevedeva anche la cura degli allestimenti espositivi e la progettazione di tutti i punti vendita Richard Ginori al Compasso d'Oro per il servizio "Colonna", ad incastro verticale, potente icona e immagine felice di una società che si apre al contemporaneo. Dopo gli esordi in Richard Ginori in stretta collaborazione con il Direttore Artistico Gio Ponti, Giovanni Battista Gariboldi (1908 - 1971) ne diventa a sua volta Direttore Artistico nel 1946. Nel 1954 riceve il Compasso d'Oro per il servizio "Colonna", e nel 1967 la Medaglia d'Oro al XXV Concorso Internazionale della Ceramica d'Arte di Faenza.

Giovanni Vettori. Dalla ceramica alla scultura

Baldinotti A. (cur.); Vaccari M. G. (cur.)
Polistampa - 2009

Disponibilità Immediata

14,00 €
Catalogo della mostra allestita al Museo Marino Marini di Firenze dal 24 aprile al 13 giugno 2009. Il volume riproduce fedelmente tutte le opere di Giovanni Vettori in mostra, caratterizzate anche per il repertorio di immagini sviluppato: un florilegio di forme arcaiche, simboliche, metamorfiche, tradotto nella duttile e iridescente materia della ceramica che non vela tuttavia il solido pensiero compositivo dell'artista, la sicurezza plastica evocativa del ductus desunto da nobili tradizioni arcaiche. Singolari creature son quelle che Vettori recupera dai depositi della storia e da una fervida immaginazione che fa rivivere certi miti delle avanguardie, le maschere tribali in special modo. Allo stesso modo di Marino Marini, egli infonde nelle materie molteplici della sua scultura la vita misteriosa di antiche civiltà, la suggestione dei miti mediterranei, la serena fiducia nella continuità dell'arte nella storia.

Ceramiche. Storia, linguaggio e prospettive in...

Ilisso - 2008

Disponibilità Immediata

86,00 €
Il volume ricostruisce puntualmente una storia plurimillenaria che ha inizio nel periodo precedente la civiltà nuragica e arriva alla contemporaneità. Un repertorio censisce e mostra gli straordinari oggetti legati alle feste e i manufatti d'uso quotidiano, come la brocca, in assoluto il manufatto più diffuso in tutta l'Isola, con un portato di significati simbolici che la pone al centro della cultura tradizionale. Il volume si avvale di una campagna fotografica che ha documentato collezioni museali, etnografiche, archeologiche e artistiche, e raccolte private; un corredo iconografico implementato dagli scatti di importanti fotografi del panorama internazionale.

Territorio e produzioni ceramiche: paesaggi,...

Menchelli S. (cur.); Pasquinucci M. (cur.)
Plus - 2006

Disponibilità Immediata

25,00 €
Il volume raccoglie 40 contributi presentati al Convegno "Territorio e produzioni ceramiche: paesaggi, economia e società in età romana" (Pisa 20-22 ottobre 2005). Specialisti, italiani e stranieri, trattano problematiche connesse ai paesaggi produttivi an

Tecnica della ceramica

Wijmans Gerda
Il Castello - 2001

Disponibilità Immediata

20,14 €
Questo manuale è rivolto al dilettante autodidatta per avviarlo ed accompagnarlo nell'apprendimento della tecnica della ceramica sia per la modellazione a mano, sia per il lavoro al tornio.

Il bello dell'utile. Ceramiche Ginori e...

Chiostrini Mannini Anna
Polistampa - 2001

Disponibilità Immediata

18,00 €
Il volume è il Catalogo della mostra di Firenze (Officina Profumo Farmaceutica di Santa Maria Novella, 22 settembre-14 ottobre 2001).

Ceramica Raku

Caruso Nino
Hoepli - 2020

Disponibile in 3 giorni

27,90 €
L'approccio tutto nuovo, almeno in Occidente, della tecnica Raku ha capovolto il modo tradizionale di fare ceramica. Generalmente, quando si realizza un'opera e si è provveduto a tutte le operazioni necessarie al suo completamento con la messa nel forno, la fase operativa è conclusa. Invece il modo di operare Raku prevede una serie di interventi anche successivi all'estrazione dei pezzi dal forno caratterizzati dall'immediatezza e che coinvolgono l'attenzione creativa del ceramista in un clima di partecipazione collettiva.

La strada bianca. Storia di una passione

De Waal Edmund
Bollati Boringhieri - 2016

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Una manciata di minuscole sculture giapponesi ha ispirato a Edmund de Waal "Un'eredità di avorio e ambra". E una manciata di candidi detriti raccolta sul monte Kao-Ling, in Cina, spinge l'autore a esclamare "Questo è il mio inizio". L'inizio di un viaggio sulle tracce dell'"oro bianco", per raccontare la storia della porcellana. Qui lo seguiamo da Jingdezhen a Venezia, a Versailles, a Dublino, a Dresda, fino alle colline della Cornovaglia e ai monti Appalachi del South Carolina, mentre racconta la storia di una vera e propria ossessione per "il bianco perfetto". Lungo la strada incontra i testimoni della creazione della porcellana: tutti quelli che da quel bianco sono stati ispirati, arricchiti o afflitti; e dei tanti che hanno avuto la vita, il corpo e la mente spezzati dall'affanno della ricerca. L'autore percorre un millennio per arrivare ad alcuni dei momenti più tragici della storia contemporanea. Eroi o vittime dell'invenzione e della produzione del prezioso materiale, i personaggi più disparati: dagli imperatori cinesi ai loro schiavi; dall'elettore di Sassonia e re di Polonia Augusto II al piccolo alchimista da lui imprigionato perché produca quel materiale "semitraslucido e latteo, come i petali di un narciso"; dal farmacista quacchero che esplora le colline della Cornovaglia distratto solo dalla morte della giovane moglie; a Lenin e al suo intervento al Congresso dei lavoratori del vetro e della porcellana.

Ceramica e archeologia

Vidale Massimo
Carocci - 2007

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
In un sito prestorico o protostorico, la ceramica viene spesso considerata dagli archeologi come la classe di dati più importante, in quanto reperto più diffuso. Presso le comunità tradizionali, il continuo processo di fabbricazione, rottura, riciclaggio di vasi e l'abbandono nel terreno di pezzi di vasellame determinano la creazione, nei depositi di scavo, di un archivio di testimonianze indeperibili che registrano fedelmente il variare nel tempo di mode, funzioni tecniche e simboli. Ma che cosa significava la ceramica per le società antiche? Che cosa raccontano di queste civiltà le figurazioni e le decorazioni dei vasi ritrovati? Quali erano le tecniche utilizzate? Il libro risponde a questi interrogativi, sottolineando l'importanza della ceramica in archeologia nel ricostruire il passato di antiche società.

Dizionario illustrato dei materiali e delle...

Caruso Nino
Hoepli - 2006

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
Il Dizionario illustrato dei materiali e delle tecniche ceramiche, semplice e rapido da consultare, risponde alle esigenze di chiarimento immediato che possono sorgere sia durante la lavorazione artistica sia nel corso di studi e/o approfondimenti personali circa l'antica e nobile arte della ceramica. Un ricco apparato iconografico, costituito da disegni e fotografie, correda le voci e ne facilita la comprensione; a ciò vanno aggiunte 32 tavole fuori testo a colori che riproducono le opere di noti artisti della ceramica. A sottolinearne l'aspetto pratico e tecnico, il volume è infine completato da un'appendice con oltre 200 ricette di smalti, vernici e ingobbi per basse e alte temperature.

La maiolica al tempo degli Sforza di Pesaro

Baffioni Venturi Luciano; Alberini Valeria
Youcanprint - 2019

Non disponibile

22,00 €
A metà Quattrocento, esattamente nel 1445, Alessandro Sforza, fratello del potente duca di Milano Francesco, si insediò in Pesaro al posto dei Malatesta. Iniziò un periodo di 70 anni nel quale gli Sforza (Alessandro, il figlio Costanzo e il nipote Giovanni) arricchirono Pesaro di moderne strutture militari, di palazzi e di opere d'arte. In particolare essi favorirono la nascita di efficienti botteghe artigiane di maiolicari la cui produzione pregiata raggiunse buona parte dell'Europa, dalle Fiandre alla Budapest di Mattia Corvino. La tradizione ceramica pesarese continuò poi a Urbino e Casteldurante ma, di certo, Pesaro precedette e superò Faenza, Deruta e Montelupo. Di tutto ciò restavano pochi segni finché questa ricerca, e altre di poco precedenti, non ha ritrovato in vari musei e collezioni private numerosi e inequivocabili testimonianze dell'arte maiolicara pesarese dell'epoca sforzesca.

Montelupo Rosso Secret. Nine centuries of...

Fondazione Museo Montelupo (cur.); Centro Ceramico Sperimentale di Montelupo Fiorentino (cur.)
All'Insegna del Giglio - 2019

Non disponibile

24,00 €
"La Scuola ceramica di Montelupo, in cui giovani allievi continuano ad apprendere i metodi di lavorazione e decorazione, ha naturalmente un'importanza primaria per mantenere viva e tramandare questa antica e splendida tradizione. Per questo abbiamo deciso di accompagnare la mostra con alcuni laboratori tenuti da artigiani montelupini: vi parteciperanno anche gli studenti della Scuola e dell'Accademia d'arte di Zagabria e ci è sembrato il modo migliore per ricostruire l'atmosfera della "bottega", per promuovere momenti di incontro e di scambio di esperienze. Sono davvero grata a tutti coloro che in vario modo hanno contribuito alla realizzazione di questa iniziativa, e auspico che Zagabria sia solo la prima tappa di un più vasto "tour" europeo".

Storie [di] ceramiche. Vol. 5: Tecnologie di...

Giorgio M. (cur.)
All'Insegna del Giglio - 2019

Non disponibile

20,00 €
La quinta edizione, svoltasi l'11 Giugno 2018 a Pisa, a cinque anni dalla scomparsa della studiosa, è stata dedicata al tema delle "Tecnologie di produzione" intendendo in questa maniera ricordare l'impegno della studiosa nell'indagare le modalità di fabbricazione del vasellame, dalla cavatura dell'argilla alla tornitura, dalla decorazione degli oggetti sino alla cottura in fornace. Gli studi inseriti in questo volume, e presentati nel corso della quinta giornata di studi, offrono osservazioni sui metodi di fabbricazione ricavati sia dalle ceramiche rinvenute negli scavi come scarti di fornace, che dagli attrezzi utilizzati dai vasai o dalle stesse fornaci dove la ceramica veniva cotta. Attraverso analisi materiali, archeometriche e sperimentali, e tramite l'intreccio di fonti scritte, materiali ed etnografiche, vengono ricostruiti i metodi di lavoro e le tecniche utilizzate nelle botteghe, le abitudini dei vasai, i modi di tornire e decorare gli oggetti, le eventuali sperimentazioni, le trasmissioni tecnologiche tra centri diversi.

Storie [di] ceramiche. Vol. 4: Ceramica e...

Giorgio M. (cur.)
All'Insegna del Giglio - 2018

Non disponibile

18,00 €
"Storie [di] ceramiche" è una giornata di studi dedicata alla memoria di Graziella Berti, studiosa di ceramica medievale e figura importante per gli studi storici sulla Pisa medievale e moderna, venuta a mancare l'11 giugno del 2013. Questa occasione, giunta alla sua quarta edizione, vuole ricordarla nella maniera che lei stessa avrebbe apprezzato di più: attraverso i temi a lei cari, l'innovazione della ricerca e le nuove generazioni di studiosi. La quarta edizione, svoltasi il 10 Giugno 2017 a Pisa a quattro anni dalla scomparsa della studiosa, è stata dedicata al tema "Ceramica e Archeometria", intendendo in questa maniera ricordarne l'impegno verso l'applicazione dei metodi archeometrici per gli studi ceramologici, dei quale colse il grande potenziale collaborando molte volte con Tiziano Mannoni e Claudio Capelli proprio su queste tematiche. Gli studi inseriti in questo volume e presentati nel corso della quarta giornata di studi, analizzano l'archeometria quale sistema per poter comprendere in maniera maggiormente approfondita aspetti tecnologici e di utilizzo della ceramica medievale e moderna, e per poter trarre informazioni utili a rispondere a interrogativi storico-archeologici. In essi è possibile cogliere le potenzialità di differenti ricerche archeometriche applicate alla ceramica in cui si cerca di superare la dicotomia tra studi umanistici e scientifici, permettendo ai dati raccolti attraverso fonti di tipo diverso di interfacciarsi tra loro al fine di ricostruire la storia.

Tra Elimi e Greci. La ceramica di età arcaica...

Blasetti Fantauzzi Chiara
Quasar - 2018

Non disponibile

30,00 €
Questa monografia costituisce la sintesi dello studio effettuato dall'autrice sulle ceramiche di produzione locale e di importazione rinvenute durante le campagne di scavo realizzate negli anni 2010-2014 lungo la cinta muraria di Erice. Sono stati analizzati in modo approfondito, fornendone un catalogo dettagliato, i frammenti ceramici provenienti dagli strati di fondazione delle mura di età arcaica, studiati nell'ambito del loro contesto di scavo.

Argillà Italia. Festival internazionale e...

con-fine edizioni - 2018

Non disponibile

4,00 €
Argillà Italia è il lungo week-end della ceramica a Faenza, una delle capitali mondiali della maiolica, da cui ha origine il termine Faïence. Alla scoperta del mondo della ceramica artistica e artigianale internazionale, con la mostra-mercato lungo le strade del centro storico di Faenza, le mostre e tanti eventi culturali. La Germania è paese ospite di Argillà Italia 2018.