Elenco dei prodotti per la marca Giuffrè

Giuffrè

La teoria indoeuropea delle tre...

Castrucci Emanuele
Giuffrè

Non disponibile

24,00 €
Gli studi che compaiono in questa raccolta si pongono come una serie di 'ricognizioni' condotte nel cuore della cultura europea, muovendo in campi diversi, tra loro apparentemente disparati: dalla teoria politica all'antropologia filosofica, dalle basi genetiche della teoria sociale all'ontologia del presente. Le ricerche sottese sono accomunate tuttavia dal proposito di riconsiderare, e tornare al tempo stesso a definire nuovamente - seguendo il modello della lotta delle idee - concreti problemi su cui la cultura europea aveva concentrato utilmente l'attenzione in un passato non troppo lontano, per poi distoglierla nell'inseguimento di una discutibile «attualità». Partendo dallo studio su Dumézil e sull'ideologia delle tre funzioni alle origini della civiltà indoeuropea, che dà avvio al volume, l'autore prende in esame singole questioni teoriche caratterizzanti la riflessione contemporanea, quali la possibilità di un'etica fondata su basi convenzionalistiche e la critica radicale dell'ideologia dei diritti dell'uomo. Procedendo poi all'approfondimento di alcuni aspetti del pensiero di autori classici della filosofia tedesca dell'Otto-Novecento come Schopenhauer, Tönnies, Radbruch e Cassirer, e alla serrata discussione di quello di altri autori più recenti ma divenuti anch'essi ormai classici come Habermas, il discorso approda infine al problema filosofico del rapporto tra i concetti di forma e decisione, nonché alla questione cruciale delle linee virtuali di costruzione di un mito politico nell'età del nichilismo compiuto.

Ambulatoria est voluntas defuncti?...

Lo Iacono Sabrina
Giuffrè

Non disponibile

37,00 €
Il tema dei patti successori sta assumendo sempre maggiore rilevanza a livello europeo e diverse sono le spinte volte a determinarne l'accoglimento nei Paesi in cui ancora sussiste un divieto di tali convenzioni. Il presente elaborato mira ad approfondire diacronicamente l'istituto (con particolare riferimento ai patti successori istitutivi), così da acquisire una conoscenza 'cumulativa' dello stesso e delle ragioni alla base del suo divieto o del suo accoglimento nei tre ordinamenti giuridici considerati: quello italiano, quello svizzero e quello romano. Nel primo capitolo, dedicato al diritto italiano, si analizza la disciplina della nullità delle tre distinte tipologie di patti successori (istitutivi, dispositivi e rinunciativi) riconducibili nell'alveo dell'art. 458 c.c., individuando altresì gli elementi essenziali che permettono di qualificare una convenzione come patto successorio e mettendo in luce le ragioni addotte tradizionalmente dalla dottrina e dalla giurisprudenza a giustificazione della nullità di tale istituto. Segue poi una parte dedicata a talune figure 'grigie' e controverse (quali le donazioni a causa di morte, il patto di famiglia, il mandato post mortem ecc.), delle quali è messa in luce la similarità con il patto successorio e, talvolta, l'identità con esso. L'argomento è poi studiato anche in relazione alle nuove esigenze percepite all'interno del territorio nazionale e alla nuova disciplina di diritto comunitario (Regolamento UE n. 650/2012). Si presenta infine quella che si ritiene essere la reale ragione alla base del divieto oggi vigente in Italia, ossia la tutela degli stretti familiari del de cuius. Il secondo capitolo è dedicato all'ordinamento elvetico, nel quale, al contrario che nel diritto italiano, l'istituto non solo è accolto, ma costituisce uno dei mezzi più frequentemente adoperati per pianificare la successione degli individui e delle piccole e medie imprese. Infine, l'ultimo capitolo è volto all'analisi dell'istituto del patto successorio nel diritto romano. Al contrario di quanto tradizionalmente ritenuto, in questo ordinamento un divieto dell'istituto non è mai stato sancito in termini generali e astratti. Si indaga quindi la veridicità delle tradizionali affermazioni che vedono il fondamento del presunto divieto del patto successorio istitutivo nella sua immoralità e nella necessità di assicurare al de cuius la più ampia libertà di revoca delle disposizioni relative alla sua successione.

La responsabilità del produttore

Giuffrè

Non disponibile

69,00 €
L'opera segue l'evoluzione temporale della responsabilità del produttore. Riprende parte di quanto scritto nel 1975 come base di partenza, descrive la preparazione della direttiva 85/374/CEE del Consiglio, del 25 luglio 1985, relativa al ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative degli Stati membri in materia di responsabilità per danno da prodotti difettosi, la sua redazione e attuazione, rivisitare i modelli originariamente studiati - quello americano in primis, quello francese, quello inglese e quello tedesco - ed esamina le prospettive che si annunciano imminenti, sia con riguardo ad una disciplina più coerente e precisa delle norme vigenti, anche in considerazione di singole categorie di beni, sia con riguardo al prepotente ingresso dell'intelligenza artificiale nella produzione dei beni. La c.d. quarta rivoluzione industriale comincia a tracciare una singolare evoluzione nella fabbricazione dei prodotti e quindi richiede adeguate regole di responsabilità civile per fronteggiare i danni che ne possono derivare.

Il contenzioso delle locazioni ad...

Frivoli Nicola
Giuffrè

Non disponibile

28,00 €
Il volume rappresenta una guida approfondita della disciplina delle locazioni ad uso abitativo e offre la disamina dei diversi aspetti dell'istituto sia dal punto di vista sostanziale (vizi, perdita e deterioramento, infiltrazioni, immissioni di terzi, molestie) che dal punto di vista processuale (intimazioni di sfratto, opposizioni allo sfratto, azione di occupazione sine titulo, azione di restituzione dell'indebito). Le problematiche generali afferenti l'immobile, gli esiti conseguenti alla errata gestione della cosa locata, comportano infatti un enorme contenzioso nelle aule di tribunale, pertanto il panorama che si configura è piuttosto articolato e l'opera lo illustra con taglio tecnico ma al contempo squisitamente operativo. La trattazione fa riferimento infine alle considerazioni concatenate della dottrina e pone l'accento sulle recenti novità normative e giurisprudenziali, nonché sulle diverse forme di risoluzione alternativa.

Formulario notarile commentato....

Giuffrè

Non disponibile

220,00 €
La collana "Formulario Petrelli" si arricchisce di un nuovo volume dedicato al diritto societario, in particolare società in generale e società di persone. Il volume, diretto dal Notaio Marco Avagliano, è dedicato al diritto societario, in particolare società in generale e società di persone e, oltre a proporre gli atti specifici per ogni fattispecie, analizza nel dettaglio il rapporto del diritto societario con il diritto di famiglia - ponendo attenzione alla controversa questione degli incapaci - con il diritto internazionale, tributario e la normativa antiriciclaggio. Le numerosissime voci di autorevoli professionisti sono coordinate per realizzare un'opera completa e ricca di spunti operativi, dalla costituzione della società ai patti parasociali, dai conferimenti alle società a statuto speciale, fino al bilancio e alle operazioni straordinarie.

il merito creditizio del consumatore

Liberati Buccianti Giovanni
Giuffrè

Non disponibile

21,00 €
Il volume affronta il merito creditizio del consumatore, cioè l'insieme delle attività che i finanziatori pongono in essere prima di concludere un contratto di credito al consumo. Il volume si richiama in particolare a due direttive: quella sul credito al consumo (dir. 2008/48/CE) e quella sul credito immobiliare al consumo (dir. 2014/17/UE). Si sofferma, poi, sull'attuazione delle stesse nell'ordinamento euro-unitario che ha creato una frammentazione di regole. Successivamente, l'autore elabora una teoria dei rimedi civilistici applicabili per i casi in cui la valutazione del merito creditizio sia condotta correttamente o scorrettamente: in particolare, il diniego di credito al meritevole e, di contro, la concessione di credito all'immeritevole. Viene affrontata poi la questione delle banche dati creditizie, strumenti tramite le quali i finanziatori raccolgono informazioni sulla storia creditizia del richiedente per la valutazione del merito creditizio. Il libro esamina, infine, i rapporti tra merito creditizio ed altre discipline: l'interruzione arbitraria di credito alle imprese, la composizione della crisi da sovraindebitamento, le polizze assicurative abbinate ai finanziamenti, le pratiche commerciali scorrette.

Adozione. Nazionale, internazionale...

Matteini Chiari Sergio
Giuffrè

Non disponibile

28,00 €
Il volume analizza l'istituto dell'adozione e gli istituti affini evidenziando le diverse questioni proposte e proponibili, con indicazione delle soluzioni accolte e, nei casi di diversi orientamenti, di quelle preferibili. Il primo capitolo è dedicato ai principi di diritto processuale che hanno rilievo in materia e all'esame delle pronunce della Corte EDU di maggiore interesse. Nei successivi capitoli sono trattati, sia per gli aspetti di principio che per gli aspetti concreti, l'affidamento etero-familiare, l'adozione e le situazioni rispettivamente legittimanti. L'adozione in casi particolari e quella internazionale vengono approfondite in due separati capitoli, tenendo conto dei più recenti orientamenti giurisprudenziali. Infine, l'autore si sofferma sul diritto della persona a conoscere le proprie origini, con la descrizione delle procedure concretamente seguite dai giudici minorili per darvi attuazione, nonché sugli istituti della kafala e dell'adozione di persone maggiorenni..