Elenco dei prodotti per la marca Giuffrè

Giuffrè

Convenzioni internazionali per...

Giuffrè

Disponibile in libreria in 10 giorni

70,00 €
Il volume riproduce i testi della Convenzione-tipo dell'OCSE per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio nelle versione attuale (inclusiva delle modifiche apportate nel 2010) e nelle precedenti versioni del 1963 e 1

Il contratto di lavoro stagionale...

Maraga Riccardo
Giuffrè

Non disponibile

32,00 €
Sin dalla lettura del titolo di questo volume risultano chiari i due poli di attrazione del tema della stagionalità applicata al contratto di lavoro a tempo determinato che riguardano le fonti concorrenti (la legge ed il contratto collettivo) di identificazione della natura stagionale dell'attività svolta dal datore di lavoro destinatario di una speciale disciplina applicabile alle assunzioni a termine di lavoratori da utilizzare nell'ambito di queste attività. Se è scontata la rilevanza che la stagionalità ha sempre avuto nella disciplina del contratto a termine è invece ben più complessa l'individuazione di quelle attività che avendo natura stagionale sono oggetto di una disciplina particolare che per un verso le sottrae ai vincoli legali dettati per la generalità dei rapporti di lavoro a termine ma nel contempo le assoggetta ad obblighi (il diritto inderogabile di precedenza) coerenti con la periodica reiterazioni delle assunzioni dei lavoratori stagionali. Un tempo la legge individuava le attività stagionali affidandosi all'elencazione tassativa contenuta nel D.P.R. 7 ottobre 1963 n. 1525 che elencava 52 attività prevalentemente riferite al settore dell'agricoltura: una tecnica sicuramente insufficiente a cogliere in tutte le sue articolazioni le attività qualificabili come stagionali e che palesa tutta la sua inadeguatezza di pari passo allo sviluppo all'articolazione e alle differenziazioni di attività negli ambiti più diversi collegate ad una periodicità ricorrente e prevedibile. Il legislatore ha quindi dovuto prendere atto che il fenomeno della stagionalità non è affatto statico ma dotato di una sorprendente dinamicità. Di qui la necessità di modificare le tecniche di individuazione delle attività stagionali affidandole alla contrattazione collettiva che per sua stessa natura presenta una maggiore capacità e rapidità di adeguamento. Ma questa scelta del legislatore di indiscutibile saggezza porta con sé una seri di problemi che toccano le questioni centrali e discusse dei rapporti tra legge e contrattazione collettiva nel nostro ordinamento. Tutti questi problemi che con le misure adottate dal Decreto dignità in materia di proroghe e rinnovi del contratto a termine assumono una importanza ancora maggiore sono affrontati nel volume con un approccio sempre rigoroso quanto al metodo ed all'argomentazione senza però sfuggire all'impegno di proporre soluzioni intelligenti sul piano della ricostruzione interpretativa.

Il pegno sui beni immateriali....

Battelli Ettore
Giuffrè

Non disponibile

52,00 €
Lo studio prende le mosse dal tradizionale modello di garanzia pignoratizia evidenziandone l'inadeguatezza a soddisfare le più moderne esigenze del mercato. L'evoluzione delle attività produttivo-imprenditoriali ha fatto emergere la necessità di non privare il debitore della materiale disponibilità di quei beni del patrimonio circolante che si vogliono dare in garanzia nell'ottica di evitare una riduzione della sua capacità produttiva che metterebbe a rischio le possibilità di adempimento pregiudicando così anche l'interesse primario del creditore garantito. A ciò si aggiunga come l'innovazione tecnologica abbia contribuito alla diffusione delle c.d. new properties che sovente rappresentano la moderna ricchezza di un'impresa (intangible assets) tale da determinare un convergente interesse a sfruttarla: del debitore per accedere a finanziamenti; del creditore per rafforzare le probabilità di soddisfazione delle proprie pretese. Sotto un ulteriore profilo la crescente rapidità del traffico giuridico ed economico rende necessario il ricorso a forme di autotutela consensuale - alternative alle procedure giurisdizionali - che permettano una soddisfazione immediata del creditore in caso di inadempimento del debitore. Vengono analizzati gli strumenti che si rivelano o potrebbero rivelarsi funzionali a fornire un'adeguata risposta a tutte le menzionate esigenze anche attraverso una costante comparazione finalizzata a prendere atto di come altri ordinamenti abbiano affrontato tali problematiche. Puntuali analisi critiche hanno ad oggetto gli interventi legislativi a partire da quelli più risalenti e settoriali sino a quello più recente del pegno mobiliare non possessorio di cui si evidenziano limiti opportunità e prospettive.

Scritti giuridici. Vol. 1: Impresa,...

Rivolta Gian Carlo Maria
Giuffrè

Non disponibile

74,00 €
Il volume riunisce gli studi dedicati dall'A. nell'arco di mezzo secolo ai temi dell'impresa e dei relativi contratti dell'azienda e delle sue vicende circolatorie del fallimento e delle altre procedure concorsuali non pubblicati in veste monografica. Vi vengono trattati oltre ad aspetti particolari molti degli argomenti principali di queste materie che fan parte tradizionalmente del nucleo essenziale del diritto commerciale estendendo le loro radici e le loro incidenze alla civilistica in genere e a diverse discipline privatistiche e pubblicistiche settoriali. Le singole trattazioni hanno occasioni e tagli diversi ma si ispirano comunque a un'esigenza di chiarezza e a un intento di ricostruzione sistematica. I problemi affrontati sono regolati in gran parte da norme tuttora vigenti; ma anche quando non lo sono più presentano ancora un interesse attuale e il loro approfondimento in una prospettiva storico-evolutiva contribuisce alla comprensione e alla interpretazione del diritto vivente o ne evidenzia i limiti e le esigenze di riforma.

La responsabilità disciplinare...

Gennari Rita
Giuffrè

Non disponibile

40,00 €
L'autore propone una disamina sistematica ed aggiornata della responsabilità disciplinare a carico degli avvocati affrontando sia il diritto sostanziale ossia gli illeciti che quello procedurale con particolare attenzione alle esigenze emerse nella vita recente della giustizia disciplinare. La nuova disciplina per vari profili innovativa ha suscitato numerosi dubbi interpretativi dando luogo a importanti pronunzie giurisprudenziali oltre che a modifiche normative e presenta alcune criticità in termini di chiarezza e coerenza. La ricostruzione teorica è stata impostata con speciale riguardo ai risvolti pratici ed è affiancata da numerosi esempi. Il volume è infatti uno strumento completo e di immediata utilità per il professionista.

Codice di diritto amministrativo

Giuffrè

Non disponibile

29,00 €
L'edizione 2020 del Codice d'udienza di diritto amministrativo si presenta integralmente rinnovata nella veste grafica, che ne rende più agevole la consultazione, e puntualmente implementata nei contenuti. Le disposizioni del volume - una prima parte dedicata alla Costituzione, alla CEDU, alla l. n. 241/1990 e al Codice del processo amministrativo con tutti gli allegati al d.lgs. n. 104/2010 e le altre due parti alle altre leggi del diritto amministrativo sostanziale e processuale - sono aggiornate alle recenti novità che hanno investito la materia e puntualmente annotate con i testi previgenti con riferimento a tali corpose novità legislative e con richiami alla normativa correlata. In particolare, sono state inserite tutte le disposizioni più rilevanti legate alla emergenza epidemiologica da COVID-19: dalle norme più strettamente emergenziali di carattere sanitario (il quasi totalmente abrogato d.l. 23 febbraio 2020 n. 6, conv., con modif., in l. 5 marzo 2020, n. 13, e il vigente d.l. 25 marzo 2020, n. 19, fonte dei d.P.C.M. adottati per contrastare l'emergenza) alle disposizioni relative al processo amministrativo, attraverso le quali si è formato, per gradi e in modo progressivo, un processo amministrativo dell¿emergenza, in cui alle iniziali misure territorialmente limitate ai comuni della c.d. zona rossa (d.l. n. 9/2020) si è aggiunta dapprima la sospensione dei termini, come nel periodo feriale (d.l. n. 11/2020), prolungata e sostituita con un processo retto da disposizioni temporanee e speciali (art. 84 d.l. 17 marzo 2020, n. 18, come conv., con modif., in l. 24 aprile 2020, n. 27, c.d. "Cura Italia"), che dapprima limitavano la partecipazione da remoto ai soli magistrati (fino al d.l. 8 aprile 2020, n. 23, c.d. "decreto liquidità") e poi la hanno correttamente estesa anche ai difensori delle parti con l'art. 4, rubricato "Disposizioni integrative e di coordinamento in materia di giustizia amministrativa" del decreto-legge 30 aprile 2020, n. 28, recante anche misure urgenti per l'introduzione del sistema di allerta Covid-19. Infine, si è dato conto del d.l. 10 maggio 2020, n. 30, in relazione agli studi epidemiologici e statistiche su SARSCOV-2. Per offrire uno strumento quanto più agevole per la pratica professionale, anche gli Indici sono stati innovati: l'Indice analitico è stato arricchito con ulteriori riferimenti alla legislazione tanto sostanziale quanto processuale, per rintracciare l'argomento di interesse con maggiore facilità e individuare i pertinenti nessi tra le molteplici norme; nell'Indice cronologico, sono rintracciabili i testi legislativi di più recente emanazione, riportati in nota, con l'indicazione delle specifiche norme che sono state oggetto di novella.

Ordinamento forense e deontologia....

Danovi Remo
Giuffrè

Non disponibile

29,00 €
La conoscenza dell'ordinamento forense e della deontologia non è soltanto una prova di esame per diventare avvocati, ma è anche un mezzo essenziale per praticare degnamente l'attività forense, nello scambio incessante tra diritti e doveri di parti e difensori. Così, in particolare, l'ordinamento forense ci descrive come si diventa avvocati e come si partecipa attivamente alla crescita dell'Avvocatura, nelle funzioni e nei ruoli assegnati, non più soltanto in una dimensione nazionale ma nel territorio più allargato indicato dalle direttive europee. E la deontologia, poi, ci insegna come si deve esercitare l'attività, nella somma delle regole esposte e nel rispetto del principio della doppia fedeltà, verso lo Stato e verso la parte assistita, che è enunciato nel codice deontologico forense. Il volume analizza, con un taglio concreto e un linguaggio chiaro e immediato, tutta la normativa sull'ordinamento forense, tenuto conto della nuova legge professionale e del nuovo codice deontologico. Un manuale breve, dunque, per tutti, ma soprattutto per i giovani che iniziano il loro cammino all'interno dell'Avvocatura.

Codice penale e procedura penale e...

Giuffrè

Non disponibile

29,00 €
Il volume contiene il Codice penale e il Codice di procedura penale ed è corredato di un'accurata selezione di Leggi complementari, suddivise per materia, aggiornati ultime novità legislative, puntualmente annotati con i testi previgenti con riferimento alle modifiche recentemente intervenute e con richiami alla normativa correlata. La presente edizione è aggiornata a: D.lgs. 24 settembre 2015, n. 158, Riforma dei reati tributari: revisione del sistema sanzionatorio di cui al t.u. n. 74 del 2000; D.lgs. 7 agosto 2015, n.137, Attuazione della Decisione quadro 2006/783/GAI sul reciproco riconoscimento delle decisioni di confisca; L. 6 agosto 2015, n. 132, di conversione del "Decreto Fallimento" (D.l. n. 83/2015), che ha inciso anche in materia di reati fallimentari; L. 29 luglio 2015, n. 115, Legge europea 2014; D.m. 8 giugno 2015, n. 88, Regolamento recante disciplina delle convenzioni in materia di pubblica utilità ai fini della messa alla prova dell'imputato, ai sensi dell'art. 8 della l. 28 aprile 2014, n. 67; L. 27 maggio 2015, n. 69, che ha novellato le disposizioni in materia di delitti contro la pubblica amministrazione, di associazioni di tipo mafioso, nonché di falso in bilancio; L. 22 maggio 2015, n. 68, che, nello specifico, ha inserito la nuova disciplina sui delitti contro l'ambiente nel codice penale (artt. 452-bis-452-terdecies); L. 28 aprile 2015, n. 58, recante ratifica della Convenzione sulla protezione fisica dei materiali nucleari.

Trascrizione ed ipoteca

Cervelli Stefania
Giuffrè

Non disponibile

29,00 €
Il testo affronta, in maniera chiara e accurata, le complesse problematiche relative alla trascrizione e all'ipoteca, integrando la trattazione teorica con i contenuti indispensabili nella pratica, mediante l'analisi di casi con relative soluzioni. L'opera, giunta alla terza edizione, è arricchita da recenti riferimenti giurisprudenziali e si propone come un utile strumento per approfondire lo studio degli argomenti trattati, nonché per prevenire alla soluzione dei problemi quotidiani della pratica professionale.