Pittura e tecniche della pittura

Filtri attivi

Tecniche e progetti di fluid...

Monteith Jane
Il Castello 2020

Disponibilità immediata

18,00 €
L'arte fluida e la tecnica del pouring permettono di realizzare magnifici lavori astratti utilizzando substrati di carta speciale, tela o legno; si usano, ad esempio, per dipingere splendidi paralumi; con la resina, colata in stampi, si ottengono invece originalissimi sottobicchieri, e si possono anche modellare vasi, vassoi e ciotole. Seguite le istruzioni di Jane Monteith, specialista di arte fluida e tecniche miste, autrice di dipinti affascinanti e famosi, i MOD Mini, realizzati proprio con questa nuova ma già diffusa forma d'arte. Questo libro pratico e chiaro, dedicato sia ai principianti sia agli artisti esperti, presenta le tecniche complete e dettagliate per lavorare con gli inchiostri ad alcol, i colori acrilici e la resina. Vi guida attraverso diversi progetti, dai collage ai dipinti su vari substrati ricoperti di resina. imparerete a utilizzare diversi strumenti e soluzioni per ottenere fantastici colori e texture sulla carta; scoprirete come lavorare con la resina, evitando gli errori più comuni per garantirvi un risultato impeccabile; conoscerete la teoria dei colori e i loro abbinamenti per creare progetti armoniosi; imparerete a riconoscere quali prodotti usare per ottenere diversi effetti; capirete come fissare e proteggere i vostri lavori nel tempo. Grazie a questi progetti creativi, realizzerete i vostri capolavori di arte fluida in un attimo.

Gatti e artisti

Alberghini Marina
Ugo Mursia Editore 2019

Disponibilità immediata

17,00 €
Una poesia, un racconto, un dipinto: capolavori che ci hanno incantato. Dietro l'artista si intravede qualcuno nell'ombra, una creatura baffuta e leggiadra, senza la quale quell'opera d'arte mai avrebbe visto la luce. Molti sono stati i gatti famosi, compagni di vita e ispiratori delle opere dei loro grandi amici, gente come Leonardo, Manet, Lovecraft, Borges, Balthus e tanti altri. Tra opere d'arte e mici, un libro imperdibile.

Ho voluto volere. Da Van Gogh a...

Balossino Carla
Youcanprint 2019

Disponibilità immediata

10,00 €
Cosa univa Vincent van Gogh e Paul Gauguin? E cosa c'era tra Henri Matisse e Pablo Picasso? Amicizia, certamente, ma anche qualche gelosia, invidia, desiderio di prevaricazione. Artisti amici e nemici al tempo stesso che hanno segnato indelebilmente lo scenario del mondo dell'arte contemporanea. Quattro vite, quattro diversi modi di concepire l'arte e l'esistenza e quattro diversi modi di morire. Un viaggio nell'animo umano di questi grandi artisti con i loro amori, debolezze, slanci vitali e fragilità che ci hanno lasciato emozioni profonde: quell'élan vital, che volevano trasmettere con le loro opere per dire, a noi mortali, che la vita, nonostante tutto vale la pena d'essere vissuta.

De Chirico. De Pisis. Carrà. La...

D'Amico A. (cur.)
SAGEP 2019

Disponibilità immediata

25,00 €
Il volume propone un intrigante punto di vista sul genere della natura morta, attraverso un gruppo di superbe opere del Seicento, eseguite con una lenticolare adesione alla realtà da artisti caravaggeschi napoletani quali Paolo Porpora, Giovanni Battista e Giuseppe Recco, Giovanni Battista Ruoppolo, che dialogano con importanti dipinti di Filippo de Pisis, con un nucleo raro di Vite silenti di Giorgio de Chirico e con alcune meditabonde nature morte di Carlo Carrà: pittori che nel Novecento hanno dato origine alla Metafisica, attribuendo agli oggetti ritratti un valore simbolico e lasciando così emergere la vita nascosta delle cose. De Chirico, De Pisis, Carrà, ma anche Soffici e Casorati, affidano pensieri ed emozioni ai colori per creare composizioni che diventano diari carichi di significati reconditi, legati alla vita e alla poetica delle piccole cose, animando sulla tela il linguaggio della Metafisica che è fatta di semplicità, chiarezza, sonorità e palpito, come scrive De Pisis e come si può vedere nelle opere qui presentate.

Sumie. L'arte giapponese della...

Koike Shozo
Nuinui 2019

Disponibilità immediata

35,00 €
Il maestro giapponese Shozo Koike svela tutti i segreti del sumie e insegna a dipingere, passaggio per passaggio, 18 soggetti tradizionali. Ogni modello è corredato da fotografie e da un video accessibile tramite OR Code. Il sumie è una forma d'arte che rappresenta la natura in tutto la sua spontaneità attraverso l'uso di inchiostro, acqua e corta, senza alcun disegno preparatorio. Il pennello è lo strumento che permette di portare sullo carta il sumi (inchiostro nero) nelle sue diverse gradazioni, l'acqua quello che consente di diluirlo per creare sfumature di vario intensità. La filosofia del sumie si rivela nello spazio bianco che dà armonia alle forme dipinte. Questo è il mondo del bianco-nero, ma anche il territorio delle tonalità di grigio, in grado di restituire sulla corta le stesse sensazioni che danno i colori. Non si dipinge per dimostrare lo propria bravura, ma per esprimere sé stessi.

Il colore e l'ombra. La trasparenza...

Poggi Stefano
Il Mulino 2019

Disponibilità immediata

23,00 €
La storia della pittura moderna si apre con l'immagine usata da Leon Battista Alberti nel De pictura, là dove l'umanista allude alla trasparenza perfetta di una finestra oltre la quale si percepisce la realtà in prospettiva. La finta trasparenza di quella finestra è intimamente legata alla percezione illusoria della profondità e quindi dello spazio tridimensionale della scena. Ma il gioco delle ombre, delle luci e dei colori è altrettanto cruciale nella percezione dello spazio. Quali sono allora i modi in cui i nostri occhi colgono e interpretano la realtà? Un interrogativo con cui si sono confrontati Aristotele, la scienza araba, i filosofi medievali, l'ottica di Keplero e di Newton, e infine l'Ottocento, con la nascita di una nuova scienza del colore e poi della fotografia. Una storia affascinante, che intreccia le vicende dell'indagine scientifica e quelle dell'arte del dipingere, al termine della quale la pittura - come già sapeva Leonardo - si conferma ancora una volta come una scienza.

Le strade parlano. Una storia...

Imarisio Marco
Rizzoli 2019

Disponibilità immediata

24,00 €
A poco a poco, negli ultimi vent'anni le città italiane si sono vestite di un abito nuovo, la street art. I murales, inizialmente per lo più illegali, sono diventati oggi decorazioni urbane che catturano e divertono lo sguardo. Opere in perpetua trasformazione, fragili ed effimere (spesso vengono cancellate o rimosse), non hanno però un valore esclusivamente estetico. Sono anche, o forse innanzi tutto, specchio e commento dell'attualità. Dipingono persone e fatti, individuano comportamenti e tendenze in una chiave nuova - ora commossa, ora ironica, ora irriverente -, mai piatta. Questo libro nasce da un'idea originale. Marco Imarisio, che da vent'anni racconta l'Italia giorno dopo giorno, si lascia ispirare dall'arte urbana per cogliere i fenomeni più significativi del nostro tempo dall'immigrazione alle battaglie per i diritti, dalle questioni "a margine" (TAV, trivelle...) agli eroi come Totti, Maradona e Pavarotti. Se poi i poster estemporanei di TvBoy leggono lucidamente la vita politica del Paese, gli occhi tristi del contadino ritratto da Vhils sui silos del porto di Catania ci portano alle vicende della Diciotti e della Aquarius che sono state bloccate proprio lì davanti. Armando Cossutta in versione Andy Warhol fa pensare alla trasfigurazione di un'ideologia, oggi tanto mutata rispetto al secolo scorso. Al contrario, le sfumature di nero e di grigio del cadavere di Moro o del ritratto di Falcone e Borsellino ci ricordano lutti che la nostra società non potrà mai elaborare. Ricchissimo di immagini preziose (alcuni dei murales riportati non esistono più e ne sono state recuperate rare foto da archivi specializzati), "Le strade parlano" è un libro unico per capire quanto siamo cambiati nell'ultimo quarto di secolo, come si siano evolute le nostre città - da una Milano all'avanguardia europea, ma ancora memore di luci e ombre del suo passato, a una Genova sempre ferita, tra G8 e Ponte Morandi - e quali fattori abbiano forgiato immaginario, bisogni e desideri di tutti noi.

Frida Kahlo

Jamis Rauda
TEA 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Selvaggia e passionale come il suo Paese d'origine, il Messico, violenta e dolcissima come l'attaccamento alla vita che la caratterizzò, visionaria e realistica come i suoi quadri, Frida Kahlo (1907-1954) è sicuramente una delle più grandi pittrici contemporanee, a lungo misconosciuta ma recentemente riscoperta dalla critica. Immobilizzata sin dall'età di diciassette anni, in seguito alla poliomielite e a un grave incidente automobilistico, Frida partecipò attivamente alle vicende rivoluzionarie del suo Paese, trovando infine nella pittura lo strumento più versatile per esprimere la sua disperata vitalità.

Lettere a Theo. Con una...

Van Gogh Vincent
Garzanti 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Delle 820 lettere scritte da Van Gogh nell'arco della sua breve esistenza ben 651 sono indirizzate al fratello Theo: il primo a comprenderne il talento e a incoraggiarne la vocazione, e il solo che non gli negò mai l'indispensabile sostegno morale e finanziario. Pochi artisti hanno rivelato così tanto di sé stessi nei propri scritti. Lettera dopo lettera, il toccante scambio epistolare fra Vincent e l'amato Theo, non solo fratello, ma amico e confidente, delinea la parabola di un genio inquieto e originalissimo e getta luce sulla sua vita e sulla sua personalità: i rovelli della fede, la strenua ricerca di un amore corrisposto, l'ansia di veder riconosciuto il proprio lavoro, il timore e la conferma della follia. Nella loro immediatezza e profondità emotiva, le "Lettere a Theo" (1872-1890) compongono un ricchissimo diario, un eccezionale documento umano e artistico, e un'avvincente autobiografia che si è conquistata a pieno titolo il rango di classico moderno della letteratura.

Gioacchino Toma. Sorvegliato...

Bojano Alberico
Guida 2017

Disponibilità immediata

30,00 €
Gioacchino Toma (1836-1891) è uno dei più significativi pittori dell'Ottocento italiano. Fuggito dalla nativa Puglia verso la capitale del Regno delle Due Sicilie, ne fu presto estromesso per il sospetto di cospirazione antimonarchica, ed esiliato sulle montagne del Matese, dove godette del mecenatismo sia della famiglia Gaetani d'Aragona che di liberali antiborbonici. Si è avvertito il bisogno di una riconsiderazione complessiva della sua figura, proprio attraverso l'approfondimento delle cinquanta opere realizzate in esilio e degli imprevedibili risvolti che si trovò a vivere, tra militanza garibaldina, senso di inadeguatezza artistica e necessità di guadagno. Seguendo in dodici capitoli le tappe della sua vita, il libro esamina con rigore storico e con scorrevole capacità divulgativa l'intrigante atmosfera del trapasso dai Borbone ai Savoia, attraverso i tentativi della nobiltà partenopea di resistere alla propria decadenza e i sussulti della nuova, emergente borghesia sabauda tra prepotenze e nuovi equilibri che tanto incisero non solo sulla storia personale dei singoli, ma anche sul destino della popolazione che scoprì di essere divenuta Meridione. Superate le influenze accademiche prima, e le suggestioni di Domenico Morelli poi, le opere di Toma consolidarono nel tempo una solitaria autonomia stilistica che lo rese libero da qualsiasi etichetta di scuola, ma gli costò anche l'amara irriconoscenza dei contemporanei. Non volle mai abbandonare l'impegno didattico per cui fu indimenticato maestro di generazioni di pittori, ma anche di ebanisti, orafi, sarte e ornamentisti, protetto dal calore della famiglia e di colleghi amici quali Giuseppe De Nigris, Michele Lenzi, Antonio Migliaccio, Oreste Recchione, Francesco Sagliano, entro i confini del quartiere Stella di Napoli, dove trascorse la sua non lunga vita, all'oscuro del riconoscimento postumo di una nuova critica che riconobbe nei suoi quadri la insuperata espressione di un potente umano sentire. Dotato di ampio corredo iconografico, questo volume disegna una biografia di Gioacchino Toma che, lontana dal cliché dell'artista romantico ottocentesco, è invece uno spaccato denso di psiche, amore e sofferenza, svelato dalla forza empatica dei suoi dipinti.

Raffaello

Bèguin Sylvie; Garofalo Cristiana
Dix 2017

Disponibilità immediata

10,00 €
La sorprendente fortuna storica del suo mito ha superato la figura di Raffaello Sanzio, artista di prodigioso talento, apice immaginativo e culturale del Rinascimento. Il fascino della sua grazia, l'incantata poesia, la straordinaria bellezza e la carica umana delle sue opere continuano a sorprendere l'immaginario dello spettatore. Questo volume intende offrire un panorama completo della sua opera pittorica, tenendo conto dei più recenti e fondamentali contributi degli specialisti, e illustrare, attraverso un ricco corredo iconografico, lo sviluppo dello stile del grande artista urbinate, dalle prove giovanili, segnate in particolare dall'ascendente del Perugino, alle esperienze culturali degli anni fiorentini fino alle grandiose imprese monumentali realizzate a Roma.

Lettere a Theo

Van Gogh Vincent
Guanda 2016

Disponibilità immediata

13,00 €
"Caro Theo": per molto tempo, dall'agosto 1872 fino al 27 luglio 1890, due giorni prima di morire dopo essersi sparato un colpo di rivoltella, Vincent Van Gogh scrisse al fratello Theo con una costanza che trova il solo termine di paragone nell'amore che egli nutriva per lui. Per molto tempo Theo fu il suo unico interlocutore; sempre fu quello privilegiato, il solo cui confidò le pene della mente e del cuore. Del resto, le lettere a Theo (qui presentate in una scelta che riprende, con qualche variante, la versione integrale apparsa in Italia nel 1959) costituiscono la gran parte dell'epistolario vangoghiano. Dalla giovinezza alla piena maturità, esse ci permettono di seguire, quasi quotidianamente, la vicenda artistica e umana del grande pittore.

Yves il provocatore. Yves Klein e...

McEvilley Thomas
Johan & Levi 2014

Disponibilità immediata

25,00 €
Yves Klein (Nizza, 1928 - Parigi 1962) sapeva di essere un rivoluzionario. Un guerriero dell'arte incline a sfidare le barriere della materia e del tempo per essere sempre "oltre" i limiti delle cose. Un cavaliere del Graal che a un'intensa spiritualità coniuga i tratti intrepidi e irriverenti di un Tintin. La sua opera sintetizza le esperienze artistiche della prima metà del Novecento e anticipa i temi fondativi delle avanguardie degli anni sessanta e settanta, abbattendo i confini dell'arte esistente e annunciando una nuova via. Rivoluzione blu, la chiamava, una svolta che avrebbe posto fine all'era della Materia e dato avvio all'era dello Spazio, di cui lui era l'auto-proclamato Messaggero, lui Paladino e Proprietario del colore (il blu Klein appunto), Yves le Monochrome, il Conquistador del vuoto. E allora i gesti eclatanti: la mostra "Le Vide", esposizione di una galleria metafisicamente vuota, arte immateriale venduta a peso d'oro, da gettare nella Senna; la fotografia del Salto, che lo ritrae mentre si tuffa a volo d'angelo dal cornicione di un palazzo parigino, non nel vuoto ma verso il Vuoto. Non discesa ma ascesa dal mondo fisico a quello del puro spirito, raggiunto infine con una morte prematura, dopo sette anni di folgorante attività.

Il linguaggio esoterico di...

Centini Massimo
Tipheret 2014

Disponibilità immediata

15,00 €
Il testo analizza una delle opere più problematiche di Bosch, il Trittico delle delizie. Si tratta di un viaggio nel simbolo che comunque è anche occasione per scandagliare la biografia di un artista che, per certi aspetti, può essere considerato un surrealista ante litteram e sul quale sono state dette tante cose, spesso senza una diretta relazione con la realtà. Storia, arte, esoterismo, religione, mito e illusione si intersecano indissolubilmente, creando un universo affascinante che è di indubbio interesse per gli studiosi e gli appassionati d'arte, ma che si rivela un'inesauribile fonte di stimoli per chi si occupa dei simboli e del loro magmatico universo.

Follia? Vita di Vincent van Gogh

Guerri Giordano Bruno
Bompiani 2011

Disponibilità immediata

11,00 €
Noi non sappiamo davvero chi fosse Van Gogh, benché questo pittore-genio sia tra i più celebri, tra i più visti e immaginati, oggetto di un culto collettivo indiscutibile e il più costoso sul mercato. Ma il libro di Guerri ci dà la possibilità di addentrarci fra i suoi segreti, di esistenza e di pensiero. La ribellione contro la piccola borghesia filistea del XIX secolo, le infatuazioni mistiche, l'abbandono della fede e la riscoperta di una visione totalizzante della natura, il rapporto con le donne (le "amiche" e "sorelle" prostitute), il legame morboso con il fratello Theo, complice involontario di una sorta di inquietante transfert, la malattia mentale che infine prorompe in perfetto parallelismo con l'acquisizione di una estrema consapevolezza creativa: sono le tappe qui ripercorse e narrate al presente, quasi senza tirare il fiato, come se potessimo così impadronirci meglio, senza alcun filtro, dell'aura misteriosa che circondò il pittore per antonomasia, il folle della visione pura, il mistico del colore assoluto. È una storia amara, di felicità intellettuale e sensuale raggiunta attraverso la solitudine più completa. Quella solitudine che consentì a Vincent Van Gogh, nel dipingere alcuni dei capolavori assoluti dell'arte contemporanea, di "andare al cuore della gente, al cuore delle cose".

Raffaello. Una vita felice

Forcellino Antonio
Laterza 2009

Disponibilità immediata

14,00 €
Avido di piacere non meno che di conoscenza, Raffaello Sanzio intuisce molto presto che soltanto nella Roma libera, felice e sfrenatamente sensuale di Giulio II e Leone X il suo talento potrà essere apprezzato. Vi arriva venticinquenne, la incarna e la seduce diventando nel giro di pochi mesi la stella più brillante del suo firmamento intellettuale. La morte, a soli 37 anni, lascia la città nella disperazione che segue la scomparsa di un principe ammirato e amato. In una biografia avvincente come un racconto, Antonio Forcellino ripercorre la fulminante parabola di Raffaello rileggendo i documenti e le testimonianze e interpretando le opere d'arte con l'occhio dell'esperto restauratore. In pagine straordinarie e finalmente libere da pregiudizi, Raffaello si svincola dalle censure che hanno tentato di addomesticarne il mito, e torna a essere uomo e artista.

Tre dipinti, tre storie. Restauri...

Boggero Franco; Bolognesi Elena; Di Natale Grazia
SAGEP 2019

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
La proficua collaborazione con la Regione Liguria ha portato al restauro di tre opere:- Gesù scaccia i mercanti dal tempio di Giovanni Battista Carlone;- Martirio di san Lorenzo di Andrea Ansaldo;- Deposizione di Gesù Cristo di Domenico e Anton Maria Piola.Le opere sono conservate nel Seminario Arcivescovile di Genova. Ancora una volta opere d'arte nascoste vengono restituite alla pubblica fruizione grazie alla collaborazione tra Enti diversi. E dietro alle opere, come sempre succede, emergono vicende e curiosità che ci portano a lanciare lo sguardo oltre e a cogliere l'occasione per riscoprire pezzi di storia della nostra Comunità. Gli interventi di restauro sono il primo passo per la valorizzazione di beni che, seppur appartenenti ad Istituzioni ed Enti Ecclesiastici, sono strettamente interconnessi con la storia, la tradizione, la pietà popolare e la cultura del nostro Paese, costituendo un patrimonio determinante e peculiare per la memoria storica e l'identità delle nostre Comunità.

Il Libro dell'arte di Cennino...

Ricotta V. (cur.)
Franco Angeli 2019

Disponibile in 10 giorni

45,00 €
Tra i ricettari e i trattati tardomedievali di argomento artistico il "Libro dell'arte" di Cennino Cennini, pittore di discendenza giottesca, è senz'altro il più famoso. Se Giotto in pittura «rimutò l'arte del dipignere di greco in latino», Cennini col suo trattato traduce il sapere orale di bottega in opera scritta. È il primo testo in volgare italiano sistematicamente dedicato alle tecniche pittoriche, dal disegno su carta all'affresco. L'opera esce in edizione critica dopo quasi novant'anni dalla benemerita edizione curata da Daniel V. Thompson del 1932. Il testo, criticamente fondato su due manoscritti fiorentini, il Laurenziano Plut. 78.23 e il Riccardiano 2190, è corredato da un approfondito studio linguistico che prende in considerazione sia la particolare situazione stratificata che rispecchia la biografia dell'autore, in cui convergono, sebbene in copia, tratti toscani e tratti veneti, sia il ricco lessico che getta le basi della terminologia artistica moderna.

Giulio Marchetti. Sfumature di...

Toti C. (cur.)
Polistampa 2017

Disponibile in 10 giorni

18,00 €
Il catalogo della mostra ospitata dal Lyceum Club Internazionale di Firenze dal 6 ottobre al 20 novembre 2017 ripercorre, attraverso una cinquantina di opere accompagnate da testi critici, la carriera del pittore lucchese Giulio Marchetti (1891-1957), gettando nuova luce storico-critica sulla sua figura e ponendo le basi di una rinnovata attenzione per il suo contributo all'arte e alla cultura del Novecento. "Marchetti", scrive Carlo Sisi, "attraversa la stagione novecentesca componendo, come scrisse un suo esegeta, un 'racconto semplice' intessuto di sentimenti ma ricco di umori pittorici e di studiate analogie con i campioni del ritorno all'ordine e degli impressionismi che caratterizzarono un periodo di grande fermento". Testi di Donatella Lippi, Elisa Acanfora, Luciano Massari, Carlo Sisi, Silvio Marchetti, Chiara Toti.

La Venezia di Ciardi e Favretto. Il...

Enrico A. (cur.); Staudacher E. (cur.)
Antiga Edizioni 2017

Disponibile in 10 giorni

25,00 €
I silenzi misteriosi di Venezia e i pettegolezzi del suo popolo sono il filo conduttore di questo catalogo. Ventitré opere dei più grandi artisti dell'epoca fanno respirare l'aria di quel posto meraviglioso e stanco, e mettono in luce la quiete e i rumori che rallegrano la vita quotidiana di una città che fu Serenissima. Il nucleo più consistente è rappresentato dai due capiscuola della pittura veneta dell'Ottocento, Guglielmo Ciardi e Giacomo Favretto. Opere selezionate e racchiuse in un arco di tempo ristretto, tra ottavo e nono decennio dell'Ottocento, che testimoniano la straordinaria fortuna riscossa dalla nascente scuola pittorica veneziana sulla scena espositiva e collezionistica internazionale: da Ettore Tito a Pietro Fragiacomo, da Luigi Nono ad Alessandro Milesi.

Impressionismo

Denvir Bernard
Giunti Editore 2016

Disponibile in 10 giorni

4,90 €
La presente pubblicazione è dedicata ai protagonisti e alle opere dell'impressionismo. La pittura francese degli ultimi vent'anni dell'Ottocento conobbe una stagione decisiva per gli sviluppi dell'arte contemporanea: l'affermarsi e il prendere forma di una nuova corrente: l'impressionismo. Un nutrito gruppo di pittori indirizzò la sua ricerca in senso antiaccademico e apertamente naturalistico, dipingendo preferibilmente "en plein air", dal vero, e abbandonando i soggetti tradizionali per ispirarsi liberamente al paesaggio, alle variazioni dei colori e della luce, ad aspetti ed ambienti della vita quotidiana. Fu una rivoluzione del gusto e della tecnica pittorica.

Resine e no. L'introduzione delle...

Cadetti Alessia
EDIFIR 2016

Disponibile in 10 giorni

20,00 €
Dagli anni Quaranta del Novecento furono sperimentati in Italia numerosi prodotti di sintesi nel tentativo di risolvere le problematiche conservative delle pitture murali. Grazie all'indispensabile contributo della ricerca internazionale le resine viniliche e acriliche furono introdotte e applicate in molteplici fasi di intervento, segnando il passaggio da una concezione del restauro di tradizione ottocentesca a una nuova metodologia di approccio, supportata dall'ausilio della sperimentazione scientifica. La diffusione di questi nuovi materiali si deve alle ricerche condotte presso l'Istituto Centrale del Restauro di Roma, diretto da Cesare Brandi, e al fondamentale contributo di alcuni restauratori, in particolare di Leonetto Tintori, uno tra i primi operatori a testare questi ritrovati negli interventi al Camposanto di Pisa, sugli affreschi di Giotto a Padova e Firenze, e in numerosi altri restauri. Negli anni Sessanta a queste esperienze si affiancarono le indagini di Paolo Mora, Paul Philippot e Giorgio Torraca, che contribuirono ad approfondire la conoscenza sulle sostanze sintetiche e a diffonderne l'utilizzo. Il testo è stato infine arricchito con le testimonianze di numerosi restauratori italiani, di storici dell'arte e di alcuni degli scienziati che presero parte in prima persona a quelle esperienze.

Il gatto e l'orchidea

Kwong Kuen Shan
L'Ippocampo 2016

Disponibile in 10 giorni

12,00 €
Questa nuova opera di Kwong Kuen Shan, che contiene quaranta acquerelli originali, illustra i gatti e la saggezza del loro comportamento. Parla anche della bellezza e dell'energia silenziosa dei fiori, delle orchidee in particolare. Le illustrazioni sono accompagnate da testi cinesi: proverbi, poesie, parole di saggezza e citazioni da classici popolari. "Ho selezionato tre categorie di fiori. Le orchidee: sia le specie cinesi selvatiche, sia le varietà più esuberanti coltivate in Occidente. Fiori associati a tradizioni antiche, ricorrenti nella letteratura e nell'arte cinesi, come il bambù, il crisantemo, il loto, la peonia e il fiore di pesco. Fiori, infine, che coltivo nel mio giardino, sotto lo sguardo dei miei gatti: il girasole, la bella di giorno e il tulipano. Stando agli antichi scritti cinesi, esistono tra i fiori e gli esseri umani legami di amicizia".

Astrattismo. Ediz. illustrata

Nigro Covre Jolanda
Giunti Editore 2016

Disponibile in 10 giorni

4,90 €
Un dossier dedicato all'Astrattismo. In sommario: Astrattismi; L'astrazione geometrica verso il razionalismo; Dopo il 1930. Alla ricerca di un codice. Una pubblicazione ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utile quadro cronologico e di una ricca bibliografia.

Mafai - Kounellis. La libertà del...

Corà B. (cur.)
Gli Ori 2014

Disponibile in 10 giorni

28,00 €
Il volume che accompagna la mostra al Museo Bilotti di Roma cerca di restituire il vero significato di una realizzazione inconsueta, nata dalla volontà di Kounellis di creare un allestimento per esporre 40 opere di Mafai: alcune ormai storicizzate e altre, meno conosciute, che potremmo definire "informali". Un omaggio a Mafai, dunque, da parte di un grande artista di fama internazionale che con elementi semplici ed essenziali crea un percorso del tutto personale attraverso i dipinti dell'artista romano. Il volume contiene un testo introduttivo del Centro Studi Mafai, un saggio di Bruno Corà, un'intervista dello stesso Corà a Kounellis, testi delle figlie di Mafai, alcuni stralci di diari di Mafai e le biografie dei due artisti.

Impressioni Dior. Christian Dior e...

Rizzoli 2013

Disponibile in 10 giorni

45,00 €
Christian Dior crebbe a Granville, cittadina della Normandia sospesa fra il verde e il mare, un contesto naturale suggestivo quanto i dintorni di Parigi che avevano ispirato i pittori impressionisti, abbellito da un giardino d'inverno nel quale si racconta venissero coltivati i gelsomini e i mughetti del leggendario bouquet dei profumi Dior. Per tutta la vita Dior citò nei suoi abiti i capolavori dell'impressionismo, nell'opulenza degli ornamenti o nel richiamo ai colori della natura. Nato per accompagnare la mostra "Impressions Dior" che si terrà nell'estate 2013 presso il museo Christian Dior di Granville, questo volume mostra oltre 150 capolavori impressionisti - da Monet a Degas, da Renoir a Manet - affiancandoli alle creazioni e agli accessori di Casa Dior, dai primissimi modelli disegnati fino alle collezioni più recenti del direttore artistico Raf Simons.

La pittura pompeiana

Sampaolo Valeria; Bragantini Irene
Mondadori Electa 2013

Disponibile in 10 giorni

35,00 €

Sguardo sull''800 indiano. Jaipur:...

Cimino Rosa M.
Congedo 2013

Disponibile in 10 giorni

22,00 €
I dipinti murali, oggetto di questa pubblicazione, appartengono ad un palazzo situato nella città di Jaipur in Rajasthan che noi, per l'abbondanza di immagini femminili, abbiamo voluto chiamare "Casa Delle Belle Donne". Nell'800 ne era proprietaria una prestigiosa famiglia di sacerdoti, purohit, a stretto contatto con il Maharaja Ram Singh II, immortalato tra i dipinti con cinque ritratti. La sala dei ricevimenti con i suoi fastosi dipinti, oltre a donarci il gusto - rasa - della cosa bella nello sfavillio dei colori e nel fascino romantico delle immagini, ci introduce nell'ormai lontano mondo dei maharaja, i prodi guerrieri dal forte sentire delle antiche leggende e, nello stesso tempo, nelle altrettanto favolose atmosfere dei loro palazzi dove essi venivano trattati come divinità viventi, alle quali tutto era concesso, lussi e sregolatezze, agi e delizie di ogni tipo. Nello stesso tempo le pitture forniscono un validissimo e si può dire unico mezzo per entrare nella loro quotidianità attraverso la riproduzione meticolosa degli ambienti, arredamenti, oggetti, ma anche di rituali e festività che ormai stanno scomparendo o sono ormai definitivamente perduti.

Il ritorno all'ordine. Pittura tra...

Zito Nicola
Wip Edizioni 2013

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
Memoria e antimodernismo sono le parole chiave del "Ritorno all'Ordine", movimento culturale sviluppatosi tra la Prima e la Seconda guerra mondiale, in cui si rintraccia una più compiuta ripresa dei modelli artistici del passato, rielaborati stilisticamente al fine di superare gli "eccessi" delle avanguardie storiche. Il volume di Nicola Zito, Il Ritorno all'Ordine. Pittura tra recupero e antimodernismo, attraverso l'analisi di alcuni casi esemplari, mette in evidenza come il recupero di suggestioni provenienti da altri contesti - in particolare dalla grande pittura italiana - portato avanti da gruppi come "Valori Plastici" e "Novecento italiano", sia alla base della produzione di alcune delle più importanti figure del panorama di quegli anni, da de Chirico a Picasso, da Sironi a Derain, da Carrà a Malevic, artisti che si affermeranno come i più grandi interpreti del "Ritorno all'Ordine" italiano ed europeo, fornendo un decisivo contributo allo sviluppo di questa corrente.

Archipitture. Omaggio a Vasari....

Giovannelli R. (cur.)
Polistampa 2012

Disponibile in 10 giorni

18,00 €
Catalogo dell'importante mostra allestita alla fiorentina Galleria Pio Fedi e visitabile dal 18 febbraio al 3 marzo 2012. La classe di Pittura dell' Accademia delle Arti del Disegno espone per la prima volta al di fuori dei locali della storica istituzione. Roberto Barni, Carlo Bertocci, Adriano Bimbi, Umberto Buscioni, Gianni Cacciarini, Rodolfo Ceccotti, Raoul Dominguez, Mario Fallani, Roberto Giovannelli, Andrea Granchi, Romano Masoni, Vairo Mongatti, Alberto Moretti, Vittorio Tolu, Piero Tredici, Piero Vignozzi: 16 artisti di prestigio si incontrano per rendere omaggio, ciascuno con tre opere, a Giorgio Vasari nel quinto centenario della nascita. Introduzione di Alessandro Vezzosi.

Andrea Scacciati. Pittore di fiori,...

Bellesi Sandro
Polistampa 2012

Disponibile in 10 giorni

60,00 €
Questa pubblicazione monografica, frutto di lunghi anni di ricerca, mette a fuoco per la prima volta la personalità artistica di Andrea Scacciati (1644-1710), figura di punta insieme a Bartolomeo Bimbi della pittura di natura morta a Firenze in età tardobarocca. Molto amato dai Medici e dalle più note famiglie patrizie toscane, lo Scacciati fu autore di opere di altissima qualità stilistica, dedicate in prevalenza a composizioni floreali, definite con sapiente perizia pittorica ed esaltate da esclusivi effetti cromatici. Comprensivo di accurati saggi introduttivi corredati da un ampio campionario di immagini di confronto, il volume esamina dettagliatamente il profilo biografico e il vasto catalogo dell'artista, costituito da quasi 120 dipinti, 55 dei quali riprodotti in tavole a colori.

Il manuale di Christian Koester e...

Perusini Giuseppina
EDIFIR 2012

Disponibile in 10 giorni

25,00 €
Il trattato di Koester viene sempre citato come il primo manuale di restauro pubblicato in Europa (nel 1827), ma è difficile trovare ulteriori informazioni riguardo a questo testo che, in Italia risulta praticamente sconosciuto anche perché non è mai stato tradotto nella nostra lingua. In realtà il trattato di Koester, accanto a un indubbio interesse tecnico, presenta anche una notevole rilevanza storico-culturale poiché l'autore, che fu anche scrittore e musicista, era in contatto con i maggiori intellettuali del suo tempo (Goethe, von Humboldt, Waagen etc.) ed il suo pensiero appare profondamente influenzato dal primo Romanticismo tedesco. S'è quindi ritenuto utile aggiungere a questa prima traduzione italiana un ampio saggio introduttivo che ha lo scopo di contestualizzare l'attività di Koester nel mondo tedesco del primo Ottocento e di confrontare le sue idee e i suoi metodi di restauro con quanto, negli stessi anni, veniva fatto in Italia. In tale confronto rientra anche il manuale "De la restauration des tableaux", pubblicato a Parigi nel 1837 dal piemontese Giovanni Bedotti poiché questo testo, pur essendo scritto in francese, è profondamente legato, per l'origine e la formazione dell'autore, al restauro italiano.

Le tre vie della pittura

Caroli Flavio
Mondadori Electa 2012

Disponibile in 10 giorni

12,90 €
Nel primo saggio Caroli illustra come la luce ha contribuito alla diversa evoluzione della pittura negli artisti di ambito italiano e in quelli di origine fiamminga e nordeuropea: la luce quindi come forma simbolica della visione del mondo occidentale. Ogg

Snow in the tropics. Ediz. italiana

Milhazes Beatriz
Mondadori Electa 2011

Disponibile in 10 giorni

39,00 €
Beatriz Milhazes è l'artista contemporanea brasiliana che ha raggiunto quotazioni più alte alle ultime aste dedicate ai paesi del BRIC (Brasile, India, Cina) tenutesi presso la casa d'aste Phillips de Pury. Milhazes realizza tele con la tecnica della monotipia, del collage e della pittura con colori acrilici su forme di plastica trasparenti per poi trasferirle su tela. Le opere appaiono come mandala brasiliani, tessuti ricamati. La sua ripetitività di forme e colori combinati in ogni opera diversamente fa sì che la sua tecnica sia stata assimilata a software digitali che creano pattern computerizzati. Questa monografia illustrata ripercorre tutto il suo lavoro attraverso le opere esposte nelle sue ultime esposizioni: Fondation Cartier, alla Pinacoteca de Sao Paulo e alla Fondazione Bayeler.

1001 dipinti. Una guida completa ai...

Farthing Stephen
Atlante 2011

Disponibile in 10 giorni

23,50 €
Il volume è dedicato ai capolavori della pittura di ogni tempo e di tutto il mondo. Arricchito da una straordinaria galleria di immagini ogni scheda e accompagnata dalla riproduzione a colori di un'opera d'arte. Il libro spazia dagli affreschi dell'antica Roma alle provocazioni dell'arte contemporanea, in una successione cronologica di opere i cui accostamenti destano più di una sorpresa. Da sempre la pittura testimonia l'urgenza creativa dell'umanità. Se i canoni di bellezza e i linguaggi cambiano nel corso dei secoli, la pittura rimane un mezzo di espressione universale e un registro fedele della nostra storia. Prefazione di Geoff Dyer.

De pictura

Alberti Leon Battista; Bertolini L. (cur.)
Polistampa 2011

Disponibile in 10 giorni

45,00 €
Il mosaico dell'Edizione Nazionale delle Opere di Leon Battista Alberti si arricchisce di un nuovo, fondamentale tassello con la pubblicazione di questa edizione del "De pictura" nella redazione volgare, condotta da Lucia Bertolini con strategie d'indagine messe a punto in lunghi anni di studio. Un'edizione destinata a costituirsi quale riferimento indispensabile per ogni futura riflessione e indagine sul trattato pittorico dell'Alberti, nonché per delineare con sempre maggior precisione la poliedrica personalità dell'autore. L'edizione si fonda sull'analisi puntuale dei tre testimoni manoscritti dell'opera, conservati a Firenze, Parigi e Verona, alla luce delle precedenti edizioni, a cominciare da quella di Cecil Grayson, assumendo il manoscritto fiorentino come guida e fondamento. Il sistematico raffronto dei tre testimoni mediante dettagliate tavole di comparazione non vale soltanto come puntuale escussione di ogni tipo di variante, allo scopo di stabilire un testo filologicamente attendibile: la collazione dei tre manoscritti aiuta infatti non solo a tracciare la storia elaborativa del trattato, ma anche a meglio riconoscere il metodo di lavoro albertiano. Preceduto dalle note critiche, che documentano le ragioni delle scelte restitutive, il testo del "De Pictura", corredato da un triplice apparato (redazionale, di tradizione e delle fonti) è seguito da un Commento linguistico inteso a chiarire il senso di quanto in esso risulti ambiguo o problematico.

Il soggetto nel quadro. Saggi...

Arasse Daniel
ETS 2010

Disponibile in 10 giorni

22,00 €
Figura centrale della storia dell'arte francese, allievo di André Chastel e Louis Marin, Daniel Arasse pubblica nel 1997 una raccolta di sette articoli. La presentazione e l'introduzione dell'autore uniscono e danno coerenza agli scritti che, trattando di

La materia è il colore

Levi P. (cur.); Patarini V. (cur.)
Editoriale Giorgio Mondadori 2010

Disponibile in 10 giorni

42,00 €
Questo progetto editoriale si fonda su di una voluta ambiguità. Si tratta di un'ambiguità che si annida innanzitutto nel titolo e che poi striscia di pagina in pagina, di autore in autore, di quadro in quadro, inoculando di tanto in tanto il suo distillato velenoso. Ma lo scopo di questa sorta di avvelenamento non è quello di uccidere il fruitore, nè di annichilire le sue facoltà vitali, sensoriali, intellettive, ma al contrario di condurlo in uno stato di percezione leggermente alterato, solleticando quelle facoltà, allo scopo di suggerire una visione leggermente differente di quella che comunemente si intende, da più di mezzo secolo, come 'Pittura Informale'. Nel corso dei mesi di preparazione del volume ogni volta che abbiamo parlato del progetto con un artista che si pensava di coinvolgere, al nostro interlocutore il titolo pareva sempre chiarissimo. Se si trattava di un pittore che praticava una pittura astratta fondata sulla forza del colore, costui, ponendo l'accento sul secondo termine del titolo, ovvero 'il colore', traduceva il tutto come se l'oggetto fulcro di attenzione del progetto fosse, appunto, il colore. Come se il titolo significasse: 'la materia', ovvero 'l'argomento' trattato da questo libro 'è il colore'. Viceversa se si trattava di un artista che dipingeva quadri spiccatamente 'materici', utilizzando materiali non convenzionali, egli intendeva il titolo come se si dicesse: 'la materia viene utilizzata al posto del colore'." (falla prefazione)

Pittura veneta

Dal Pozzolo Enrico M.
24 Ore Cultura 2010

Disponibile in 10 giorni

135,00 €
Dopo "Giorgione", ecco un'altra ampia panoramica su uno dei capitoli più emozionanti della nostra storia dell'arte, ossia su una scuola, quella della Pittura veneta, la cui visione complessiva abbraccia non solo molti secoli di storia, ma un'area geografica assai estesa. Sebbene infatti la quantità di capolavori conservati nella sola Venezia sia già tale da permettere la composizione di un libro straordinariamente denso, soprattutto a partire dagli inizi del XV secolo molti dei principali protagonisti di quella scena pittorica non sono originali di Venezia. Nel Rinascimento artisti come Cima da Conegliano, Giorgione, Tiziano, Veronese giungono in laguna portando un DNA che finirà per cambiare quello dell'ambiente in cui si radicano. I principali fenomeni e le personalità di maggior spicco qui illustrati sono dunque quelli dei luoghi e dei tempio della Serenissima: dall'inizio del '300 a quell'anno 1797 che sancì la fine della storia della Repubblica. Preceduti da una trattazione degli Antefatti, cinque capitoli, uno per secolo, si susseguono facendo brillare l'immagine formidabile di una Venezia miracolosamente illustre in tutti i campi della cultura, una Venezia cui tutta l'Europa, in fondo, guardava come a un 'caput mundi', in una cavalcata storica che via via, attraverso i capolavori del Risorgimento, conduce fino agli ultimi straordinari epigoni di una scuola gloriosa, da Tiepolo a Canaletto a Guardi.

Francesco Gioli. Un campione di...

Cagianelli Francesca
Mauro Pagliai Editore 2009

Disponibile in 10 giorni

12,00 €
Dalle sale dell'Accademia di Belle Arti di Pisa e quindi di Firenze, fino al Salon di Parigi del 1875 e del 1878, Francesco Gioli arricchisce l'originaria matrice purista con gli aneliti del naturalismo europeo e dell'impressionismo. Costantemente critico nei riguardi di qualsiasi novità tecnica l'artista segue un proprio personale e moderato percorso di aggiornamento stilistico che lo conduce sullo scorcio dell'Ottocento alle soglie del divisionismo e del simbolismo. Nel corso del Novecento, lungi dal ristagnare nell'orbita del macchiaiolismo, Gioli saprà farsi interprete di un rinnovato linguaggio di eleganza disegnativa e grazia cromatica, con cui affrontare le consuete tematiche della figura e del paesaggio, stavolta nell'ottica di una più vibrante poesia.

Inoltre... Andrea Fedeli

Fedeli F. (cur.)
Polistampa 2009

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
"Andrea Fedeli - sostiene Luigi Zangheri nella premessa- è un vero artista fiorentino che onora col suo lavoro una città distratta, se non priva di attenzioni per chi le dà lustro e l'ama. Lo si potrebbe definire un artista fiorentino DOCG, ovvero a denominazione di origine controllata e garantita, perché, figlio d'arte, si è provato e impegnato nella ricerca fino dagli anni della sua prima formazione. Provato e impegnato, attento non solo a quanto apprendeva via via nel solco della tradizione, ma anche alle nuove espressioni artistiche nazionali e internazionali. Francesco Gurrieri, Nicola Nuti e Marco Fagioli hanno illustrato con amicizia e competenza le opere presenti in questa esposizione, ma mi si permetta un riferimento al passato, ovvero alla grande esperienza degli artisti nostrali di secoli o di anni trascorsi. Tra i tanti potrei citare un Bernardo Buontalenti, un Baccio del Bianco, fino a un più vicino Vittorio Granchi. Tutti formati in bottega, questi artisti hanno iniziato con l'imparare facilmente l'arte del disegno per, poi, sperimentarsi con competenza in altre espressioni artistiche come l'effimero architettonico, il disegno degli interni, o la cultura del restauro". Il volume è il Catalogo della mostra allestita a Firenze presso la Sala Esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno (7-30 marzo 2009).

Monna Lisa. La «Gioconda» del...

Rogers Mariotti Josephine
Polistampa 2009

Disponibile in 10 giorni

12,00 €
«Quanto si leggerà in questo libro è frutto di ricerche lunghe, intense e intelligenti, che Josephine Rogers Mariotti ha condotto per proiettare una luce verisimile su un quadro celebrato fino alla mistificazione, sulla donna in esso ritratta, sulle relazioni che corsero tra Francesco del Giocondo e la famiglia medicea, e finalmente tra Lisa medesima e Giuliano de' Medici. Una relazione - quest'ultima - che rende pienamente plausibile la congettura dell'identità (per lo più rigettata) fra il ritratto di Lisa ricordato da Vasari e quello commissionato a Leonardo da Giuliano (conforme alla memoria serbata da Antonio de Beatis). Il rapporto fra Giuliano e Lisa va inquadrato sostiena l'autrice - nel clima e nelle consuetudini della tradizione petrarchesca. E, una volta si convenga su questa specificazione, riuscirà ammissibile la richiesta d.un principe a un maestro rinomato di ritrarre una donna ch'era sposa d'un altro. Ipotesi fondata; come la critica letteraria c'insegna a credere. Non di meno confesso che non avrei troppe difficoltà a supporre scambi più concreti delle parole. Parole che comunque mi figuro sussurrate in una stanza di quel monastero (più monzese che fiorentino) che i due frequentavano. Che sia questo un modo per darsi ragione anche di quel "sorriso" che Vasari - forse non ignaro dei fatti - definì "ghigno tanto piacevole"?». (Dalla presentazione di Antonio Natali)

La «Resurrezione» di Piero della...

Donà Massimo
Mimesis 2009

Disponibile in 10 giorni

8,00 €
Mentre Giorgio Vasari riteneva che fosse la migliore delle sue opere, Focillon vi avrebbe riconosciuto il profilarsi di una impossibile 'unità'. Per il grande Roberto Longhi, poi, l'effige del Cristo che s'impone al centro dell'affresco sarebbe risultata i

Giovanni Fattori. Il vero tra...

Fugazza Stefano
Mauro Pagliai Editore 2008

Disponibile in 10 giorni

12,00 €
Giovanni Fattori (1825-1908) è considerato, a fianco di Silvestro Lega e Telemaco Signorini, il più importante esponente dei Macchiaioli e insieme uno dei più significativi pittori dell'Ottocento italiano. Documentò da un lato la realtà storica attorno a lui, in particolar modo le battaglie, dall'altro seppe registrare la bellezza della natura e la fatica del lavoro nelle campagne. Fu anche ritrattista fine nell'analisi psicologica dei soggetti, che troviamo sempre caratterizzati nei tratti dei volti come nelle posture dei corpi. Eccellente nella grafica, specialmente nell'acquaforte, che piegò a una sua maniera personale fatta di brevi segni che dialogano fino a formare figure, paesaggi, luci e ombre. Riguardo al suo modo di intendere la pittura scrisse: "Ho amato l'arte, e l'amo ardentemente tutt'ora. Credo fermamente che l'arte non abbia bisogno di pedanterie, ma di mezzi molto semplici in tutte le materie che devono servire a riprodurre, sia sulle tele, tavole ecc. tavolozza semplice, pochi colori: inutili i tanti che fanno il lusso dei dilettanti".

Paesaggi

Pericoli Tullio
Rizzoli 2007

Disponibile in 10 giorni

27,00 €
"Come per tacita convenzione con l'osservatore, in questi quadri il segno e il gesto del pittore sembrano voler ripercorrere sulla tela la storia del sito rappresentato. Ognuno di questi paesaggi racconta il suo farsi (in quanto dipinto) e con questo artifizio sommamente pittorico impone all'osservatore non solo il tema ma le sue modalità rappresentative, e proprio per tal via discretamente suggerisce il lento farsi e stratificarsi del paesaggio reale." (Salvatore Settis)