Tanucci G.

Tanucci G.

I mestieri della formazione

Tanucci G.
Carocci 2008

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Il volume ha l'ambizione di fare lo stato dell'arte sui mestieri che, a vario titolo, fanno riferimento all'area della formazione professionale. I recenti cambiamenti, che hanno investito lo scenario socio-economico e, di conseguenza, che hanno ridisegnato i profili professionali delle mansioni, rendono quanto mai urgente una seria riflessione sulla pratica formativa, costantemente esposta al rischio di tradursi in un sapere obsoleto, cristallizzato, poco utile ai soggetti per i quali è pensata.

«Work in progress» for a better...

Ingusci E.
Milella 2016

Non disponibile

15,00 €
Un convegno dal titolo "Work in progress for better quality of life" può rappresentare una sfida ardita, e al limite dell'impertinenza, se si considera l'attuale scenario socio-economico caratterizzato, tra l'altro, dai livelli di occupazione del nostro paese, specie giovanile, e dal "pozzo senza fondo" dei cosiddetti NEET, in particolare, nel sud Italia dove ha avuto luogo l'iniziativa. In realtà, pur in condizioni di difficoltà e d'incertezza, sollecitare la riflessione per farsi carico ed esplorare le possibilità e le potenzialità di un territorio è la sfida che l'iniziativa ha posto al centro dell'attenzione, coinvolgendo esperti ed autorevoli esponenti dell'accademia e, soprattutto, un gruppo di giovani ricercatori impegnati nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni, costituto come gruppo tematico AIP, opportunamente identificato, come gruppo "Work in progress". [...] Una rassegna che pone al centro dell'attenzione contributi e riflessioni sullo stato dell'arte della ricerca e del dibattito su un tema che, ormai, è entrato nel dibattito corrente e nelle strategie dei policy maker impegnati ad animare l'asfittico mercato del lavoro e delle professioni.

Psicologia dell'educazione e della...

Aracne 2009

Non disponibile

10,00 €
Contenuto del libro: "I valori tra vita lavorativa e vita extralavorativa: uno studio pilota su lavoratori manuali ed intellettuali" di Michela Cortini, Amelia Manuti; "Valutazione di un intervento di prevenzione della dispersione scolastica: uno studio di

Psicologia dell'educazione e della...

Alivernini Fabio
Aracne 2008

Non disponibile

10,00 €
La mia scuola è un'orchestra. Studio di validazione del questionario. Immagini di scuola attraverso le metafore: ulteriori approfondimenti.

Orientamento e carriera...

Fasanella A.
Franco Angeli 2006

Non disponibile

23,50 €
La necessità di garantire una preparazione di base congiuntamente a una preparazione specialistica già al primo livello di formazione universitaria imposta dalla riforma per contrastare i mali storici dell'università ha fatto sì che la messa a punto dei nuovi ordinamenti triennali portasse a un effetto paradossale di "dilatazione-compressione" della didattica, favorito da un sistema di valutazione basato sui crediti. Tale effetto si è determinato recuperando i contenuti formativi dei vecchi e collaudati corsi di laurea quadriennali, "costringendoli" in maggiore o minore misura entro cicli di studio di tre anni. I dati qui presentati sembrano attestare come tale strategia abbia finito per rendere i percorsi formativi più macchinosi, senza che si ottenesse l'auspicato, deciso potenziamento dell'efficienza dell'intero sistema. In questo contesto, l'orientamento si pone quale risorsa irrinunciabile. Nondimeno, molte delle strategie attuate dalle università rivelatesi, come i dati mostrano, perlopiù inadeguate - sono state essenzialmente volte al recupero dei "saperi minimi", a garanzia delle condizioni di accesso ai nuovi percorsi formativi. Diversamente, il modello qui proposto risponde a una concezione dell'orientamento quale servizio di consulenza diretto alla gestione dei processi di transizione e di "mantenimento" lungo tutto il percorso formativo, con specifico riferimento al passaggio dalla scuola media superiore all'università.