Stili artistici: Espressionismo

Filtri attivi

Espressionismo

Wolf Norbert
Taschen 2017

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Angoli netti, forme bizzarre, colori sporchi e prospettive distorte sono elementi tipici dell'espressionismo, il movimento nato nel XX secolo che rese protagoniste le emozioni, preferendole alla realtà oggettiva. Particolarmente florido in Germania e Austria, l'approccio espressionista si fece strada sulla scena internazionale e oggi è considerato uno dei cambiamenti che più hanno influenzato la storia dell'arte. Gli espressionisti, rappresentati dal gruppo Die Brücke (Il ponte) e Der Blaue Reiter (Il cavaliere azzurro), nonché da esponenti del calibro di Vasilij Kandinskij, Egon Schiele ed Emil Nolde, rinnegarono l'impressionismo, definendolo "l'abnegazione dell'uomo, ridotto a mero strumento di registrazione del mondo esterno", per dedicarsi alla rappresentazione della realtà nuda e cruda, così come la si vive, non come la si vede. I loro dipinti vibrano di carico emotivo, trasmesso grazie a una palette di colori intensi e innaturali, pennellate ampie e trame spesse. Esplorando le peculiarità stilistiche del gruppo, gli influssi e i suoi protagonisti principali, questo volume introduttivo presenta il panorama espressionista, con i suoi stati d'animo, le idee e le emozioni, alla ricerca della verità più autentica.

Munch. 20 tavole a colori

Stampa Alternativa 2005

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Il grande pubblico conosce Edvard Munch (1863-1944) quasi esclusivamente per il suo famosissimo quadro L'urlo (1893), divenuto quasi una icona dell'angoscia esistenziale contemporanea. Il pittore norvegese è in realtà un protagonista delle rivoluzioni dell

Maschere diverse. E altri scritti

Ensor James
Via del Vento 2008

Disponibile in 5 giorni

4,00 €
Una scelta di scritti, in parte inediti in Italia, del grande pittore belga, tra i padri dell'espressionismo. "Il gusto per la pittura si manifestò verso i tredici anni; a quei tempi, due vecchi pittori d'Ostenda, Van Cuyck e Dubar, oleosi e conservati in salamoia, mi iniziarono professoralmente alle copiature deludenti del loro mestiere cupo, limitato e morto prima di nascere. Tuttavia, a quindici anni dipinsi dal vero alcuni panorami dei dintorni di Ostenda; queste operette senza pretesa, dipinte a petrolio su cartoncino rosa mi incantano tuttora".

Il settimo movimento. Conversazioni...

Matisse Henri; Cecchetti M. (cur.)
Medusa Edizioni 2020

Non disponibile

13,00 €
Il fil-rouge di queste conversazioni di Matisse con critici, letterati e religiosi, è il tema della danza. Dal 1909, quando dipinse il quadro oggi al MoMa di New York, che ha come pendant la tela della Musica dell'Ermitage, Matisse non ha mai sospeso la sua riflessione sulla danza, la musica e la ricerca - fino agli ultimi papiers découpés - del segno che fa danzare lo spirito dello spettatore. Il quadro di New York inscena un girotondo di cinque figure femminili e si regge su tre colori densi e profondi: blu per il cielo, rosa per i corpi delle danzatrici, verde per la terra. È una immagine dell'Eden, si chiedeva Pierre Reverdy, cogliendo in questo quadro tutta la "felicità" di Matisse, la joie de vivre? L'artista era convinto che la pittura dovesse dare serenità allo spettatore gravato dalle tante fatiche di vivere. Ma, come nota Maurizio Cecchetti nell'introduzione, questo balsamo della pittura leniva anzitutto il sentimento tragico che Matisse aveva della bruttezza che l'uomo del XX secolo ha portato nel mondo: orrori e morte che hanno sconciato quell'armonia che lega tra loro gli esseri viventi nella Creazione.

La scienza e l'informe in America...

Piersensini Edoardo
Pacini Editore 2013

Non disponibile

18,00 €
"Espressionismo astratto", Scuola di New York", Pittura di tipo americano", "Pittura d'azione" sono alcune delle definizioni dell'importante movimento artistico che si è sviluppato negli Stati Uniti a partire dalla seconda guerra mondiale e che ha dato vita ad opere la cui caratteristica principale è un radicale allontanamento dal tradizionale concetto di composizione. Questo libro si propone di approfondire, sulla base di pubblicazioni rare e documenti d'archivio, la storia del movimento, soffermandosi sul ruolo svolto dalla scienza per la sua nascita e per il suo sviluppo, sia in forma diretta che attraverso la mediazione del lavoro dei muralisti messicani e dei surrealisti. Partendo da questa prospettiva, il testo analizza il modo in cui l'immaginario scientifico ha guidato gli espressionisti astratti in quell'avventura nell'ignoto che li ha portati a dare voce ad angosce segrete e ad emozioni private spingendo la loro pittura ai confini dell'informe.

Espressionismo

Bahr Hermann
Silvy 2012

Non disponibile

9,90 €
Ad essere inizialmente definiti "Espressionisti" furono un gruppo di pittori francesi, non i tedeschi. Erano Picasso e gli artisti del circolo di Matisse. Si trattava, insomma, di un modo conveniente per indicare le "nuove direzioni" verso cui si incammina

L'espressionismo tedesco

Chiarini Paolo
Silvy 2011

Non disponibile

22,00 €
L'espressionismo costituisce la variante tedesca dell'avanguardia storica europea. Le radici più immediate dell'espressionismo, infatti, affondano da un lato in quel singolare amalgama in fermentazione che è il fenomeno della Finis Austritte, dall'altro soprattutto nel terreno della Germania guglielmina, nata dal compromesso fra i nuovi ricchi prodotti della impetuosa espansione capitalistica e la vecchia classe, agraria e feudale, degli Junker. È impossibile rispondere alla domanda circa il concreto svolgimento dell'espressionismo se non si prende contemporaneamente coscienza del fatto che da un lato esso esibisce ricerche ed esperienze artistiche in piena sintonia con l'avanguardia europea di quegli anni, ma dall'altro presenta aspetti che sono specificamente suoi. Nietzsche, Husserl e Bergson nella sfera filosofica, Baudelaire, Rimbaud, Verlaine, Jammes, Verhaeren, Dostoevskij, Walt Whitman (accanto alla riscoperta di Kleist e Hölderlin) in quella delle suggestioni letterarie, costituiscono la cornice culturale entro cui si sviluppa e prende a poco a poco forma l'intreccio complesso delle poetiche espressioniste. Oggi preme soprattutto mettere a nudo quella che vorremmo chiamare l'architettura storica della vicenda espressionista, le prospettive reali entro cui si è venuta a poco a poco configurando, i contorni ragionevoli e dimostrabili che la differenziano da altre analoghe o divergenti, infine l'esito in cui quella vicenda si è consumata e conclusa.

Espressionismo. Ediz. illustrata

Nigro Covre Jolanda
Giunti Editore 2008

Non disponibile

4,90 €
La presente pubblicazione è dedicata al movimento artistico che, a partire dai primi anni del Novecento, e soprattutto in ambito tedesco, trae la sua ragion d'essere e i modi della sua espressione dall'esperienza emotiva della realtà: l'espressionismo. Sul piano artistico, la forza del colore e l'incisività del segno sono i tratti caratterizzanti della produzione dei gruppi e dei singoli artisti - Die Brücke, Blaue Reiter, Kokoschka, Schiele tra gli altri - che si richiamano all'espressionismo, tutti accomunati, sul piano dei contenuti, dal rapporto diretto con le problematiche contemporanee.

Georges Rouault. Miserere. Catalogo...

Arensi F. (cur.); Catana Vallemani D. (cur.); Feggi E. (cur.)
Silvana 2007

Non disponibile

23,00 €
Il volume accompagna una mostra allestita alla Mole Vanvitelliana di Ancona che propone al pubblico, dopo trent'anni dall'ultima esposizione, il Miserere dell'artista francese Georges Rouault (Parigi, 1871-1958). L'opera, considerata una delle più importanti produzioni incisorie del XX secolo, consiste in una serie di cinquantotto incisioni realizzate tra il 1917 e il 1927, che illustrano una delle preghiere più recitate del Cristianesimo, il Salmo Miserere. Intorno al tema propriamente religioso si intreccia anche un motivo profano, dedicato alla vicenda umana e al pellegrinaggio di dolore sulla terra, reso ancora più tragico dalla guerra. Rouault, allievo prediletto di Gustave Moreau, fu particolarmente ammirato dagli espressionisti per l'intensità e l'enfasi delle sue composizioni, talvolta spinte fino alla caricatura. La sua profonda spiritualità - il filosofo Jacques Maritain fu amico e suo consigliere spirituale per tutta la vita - lo spinse a cercare spesso ispirazione nei soggetti sacri, al punto tale da essere definito il più grande interprete dell'arte sacra del Novecento.

Il nostro sogno. Lettere 1910-1914

Macke August
Mimesis 2006

Non disponibile

14,00 €
Il carteggio, edito per la prima volta in Italia, è la testimonianza di un importante sodalizio artistico, quello fra due grandi interpreti dell'avanguardia tedesca, August Macke e Franz Marc. Attraverso il quotidiano scambio di idee e riflessioni sull'art

Edvard Munch

Bonito Oliva A. (cur.); Bjerke Oivind S. (cur.)
Skira 2005

Non disponibile

55,00 €
La monografia, catalogo dell'antologica romana (Complesso del Vittoriano, 11 marzo - 19 giugno 2005), documenta l'attività pittorica e grafica di Munch dai suoi esordi naturalistici ai viaggi europei, dall'esperienza simbolista fino alle opere che preludon

Espressionismo

Wolf Norbert
Taschen 2004

Non disponibile

7,99 €
Durante le prime due decadi degli anni 'venti, molti artisti si cimentarono con i dettami dell'espressionismo: partendo da artisti quali Goya, El Greco, Van Gogh e Munch cercarono di trasformare la realtà piuttosto che riprodurla in maniera letterale e fedele. I nomi più famosi che appartennero a questa corrente furono Egon Schiele, Max Beckmann, Paul Klee e Wassily Kandinsky.

Il volto di Cristo in Rouault

Possenti Ghiglia Nora
Ancora 2003

Non disponibile

13,50 €
Nulla più del volto esprime e comunica i mutamenti del cuore umano. Per Rouault raffigurare il volto di Cristo è una fonte inesauribile di modi di espressione e un continuo riferimento di contemplazione. Questo libro, attraverso una galleria di 20 tavole a colori, ricostruisce tale percorso artistico, biografico e spirituale dell'artista, restituendo intatto il clima culturale e l'amicizia con il gruppo di Péguy e Maritain.

Espressionisti. I protagonisti, i...

Crepaldi Gabriele
Leonardo Arte 2002

Non disponibile

9,90 €
Il "Ponte" di Kirchner e Pechstein; il "Cavaliere Azzurro" di Kandinskij; la "Nuova Oggettività" di Grosz e Dix. E poi il sugggestivo isolamento di Nolde, i colori appassionati di Franz Marc, lo stile raffinato di Jawlenskij, il controllo di Paul Klee. All'inizio del XX secolo, mentre la Germania e l'Europa si avviano verso la tragedia della guerra mondiale, l'arte tedesca vive la stagione dell'espressionismo, una fase creativa di formidabile intensità che dalla pittura dilaga anche nel teatro, nel cinema, nella musica, per diventare una delle radici più profonde della modernità.

Brücke. La nascita...

Moeller M. M. (cur.)
Mazzotta 1999

Non disponibile

43,90 €
Si tratta del catalogo dell'esposizione di Milano (Fondazione Antonio Mazzotta, 3 ottobre 1999 - 23 gennaio 2000). Un'occasione per vedere lo stile della Brucke in tutte le sue tecniche, dal dipinto alla grafica, nei suoi soggetti preferiti e soprattutto in quella osmosi tra vita ed arte che è la caratteristica principale del gruppo. Viene presentata la collezione del Brucke-Museum di Berlino: una selezione di 165 opere, dalla formazione nell'estate del 1905 alla delineazione del vero stile Brucke (1909-10), fino allo sviluppo autonomo delle singole personalità con lo scioglimento del gruppo nel 1913.

Edvard Munch

Chiappini R. (cur.)
Skira 1998

Non disponibile

51,65 €

Alexej von Jawlensky. Catalogo...

Chiappini Rudy
Charta 1995

Non disponibile

41,32 €
Alexej von Jawlensky (1864-1941), uno dei maggiori protagonisti dell'espressionismo, fondò insieme a Kandinskij, Klee e Feininger il gruppo "Der blaue Reiter". Attraverso un centinaio di opere è possibile ripercorrere e analizzare l'intero percorso pittorico di Jawlensky in tutte le sue diverse fasi: dai dipinti ancora legati all'influsso ottocentesco di Ilia Repin ai grandi, sensuali ritratti del periodo prebellico, dalle prime stilizzazioni paesaggistiche al progressivo recupero della figurazione attraverso la serie dei 'volti di santo' e delle 'teste astratte', fino alle 'meditazioni' realizzate a partire dalla metà degli anni Trenta.

Jawlensky. Catalogue raisonné of...

Jawlensky M. (cur.); Pieroni-Jawlensky L. (cur.); Jawlensky A. (cur.)
Mondadori Electa 1991

Non disponibile

222,08 €
Jawlensky, uno dei pittori più originali apparsi in Russia nella prima metà del Novecento, fu attivo soprattutto in Germania. Passato attraverso periodi espressionisti e astratti, legato a Kandinskij e a Paul Klee, non può essere identificato con nessun movimento stilistico. Grande esploratore dell'anima del XX secolo, per lui l'arte rappresentava un "desiderio di Dio". Questo volume è dedicato ai dipinti a olio dal 1890 al 1914, sino alla sua forzata partenza dalla Germania allo scoppio della guerra. Precedono un profilo biografico e un illuminante memoria autografa dell'artista del 1937. Seguono il compendio delle esposizioni personali e collettive e un'ampia bibliografia.