Jazz

Active filters

La storia del jazz in 50 ritratti

Fresu Paolo
Centauria

Disponibile in libreria

19,90 €
Paolo Fresu ci racconta la storia del jazz e sceglie insieme a Vittorio Albani i 50 protagonisti di questa meravigliosa arte, raccontati e illustrati in un volume prezioso e inedito per appassionati e amanti della musica.

Il profumo del jazz. Memoria e...

Cappelletti Arrigo
Mimesis

Disponibile in libreria

14,00 €
Qual è il ruolo dell'improvvisazione nella musica jazz? Qual è il rapporto tra scrittura e improvvisazione? Come si ascolta jazz nel modo "giusto" e perché chiamiamo l'ascolto del jazz ascolto "attivo", "strutturale", "globale"? Esiste un modello specifico di didattica jazzistica, per quanto la definizione sembri apparentemente un ossimoro? Qual è il rapporto tra jazz e altri generi musicali, tra jazz e teatro, tra jazz e poesia e letteratura? Questi e altri temi, insieme ad alcuni sintetici profili di musicisti amati dall'autore, sono affrontati qui in modo concreto e avvincente da Arrigo Cappelletti, pianista, didatta e compositore che il jazz lo fa e lo vive ogni giorno. Il presente libretto sfugge al modello della classica storia del jazz, così come a quello dell'arido manuale didattico, e riesce a far "sentire" il particolare "profumo" di questa musica: quel carattere di esplorazione gioiosa e non pre-ordinata senza cui il jazz scadrebbe nel manieristico e nel cerebrale.

Il jazz e le cose. 33 storie tra...

Michelone Guido
Arcana

Disponibile in libreria

24,00 €
Le "cose", nel senso di storie ricorrenti, sono quelle dei luoghi, dei fatti, della gente che suona, ama, vive il jazz portandolo sulla sommità dell'intero universo suono, perché improvvisare o swingare risulta ormai una parte fondamentale della nostra vita tra musica, cronaca, realtà, perché insomma il jazz è anche il perno della cultura, dell'arte, dello spettacolo, del trascendente, dell'industria, della politica, del quotidiano, della società dei secoli XX e XXI. Le cose fondanti del jazz medesimo - come pure le arti o le idee sul jazz - appaiono in questo libro via via importanti, decisive, utopistiche, tenere, rabbiose, furenti, sensuali, fino a spostare il discorso su tutto ciò che effettivamente il jazz richiama quando tutti noi il jazz lo ascoltiamo, lo suoniamo, lo viviamo. Il jazz dunque come "cose" di annate (2020, 1970, 1920), supporti (Album, Cd), identità (Giovani, Natività), criticità (Anoressia, Guerra, Prigione), geografia (Luna, Umbria, Zulu), istituzioni (Scuola, unesco), curiosità (Domande, Proust), dualismi (Eco/Marx, Storia/Geografia), ciclicità (Nascita, Stagioni), concetti (Improvvisazione, Teoria, Tragico), musiche "affini" (disco-music, rock), autorappresentazioni (Civiltà, Collezionismo, I Love Jazz) e molto altro ancora da scoprire riga per riga. Prefazione di Silvia Belfiore, introduzione di Laszlo Kovacs.

Cool, hip, beat. Dal jazz moderno a...

Meli Francesco
Mimesis

Disponibile in libreria

14,00 €
Alcuni aspetti dell'identità statunitense e la forza del suo soft power hanno concorso a rendere celebre, verso la metà del Novecento, uno stile creativo (tra musica, spettacolo e letteratura) e un atteggiamento sociale e comportamentale espressi da termini sintetici e fortunati come hip e cool. È stato soprattutto il jazz moderno, con personaggi di primo piano quali Duke Ellington, Lester Young, Miles Davis, Dizzy Gillespie, Thelonious Monk, Dave Brubeck, Chet Baker, John Lewis e il suo Modern Jazz Quartet, a sviluppare musicalmente il concetto di cool, al quale hanno contribuito anche raffinati interpreti vocali quali Billie Holiday e Frank Sinatra, con una sensibilità venata di sottile understatement. Ma il jazz moderno ha a sua volta influenzato la letteratura della beat generation, in particolare l'opera di Jack Kerouac (ispirata da Charlie Parker), il cui ampio lascito risulta ancor oggi imprescindibile.

Jazz forever. La straordinaria...

Michelone Guido
Edizioni Theoria

Disponibile in libreria

16,00 €
Un saggio che ripercorre le vicende sonore di un'intera civiltà. Una grande epopea narrata con ricchezza di dettagli, aneddoti, informazioni e con riferimenti interdisciplinari ai vari contesti socioculturali. Dai leggendari maestri del passato fino ai grandi protagonisti della scena musicale jazz odierna, analizzando gli stili e le correnti che li hanno portati alla ribalta e gli ambienti da cui hanno tratto origine e forza creativa. A completare questa 'grande avventura', una completa discografia in ordine cronologico, i 1020 brani e i 2020 CD più significativi, la classifica dei 10 migliori album di sempre.

Le lontane origini del blues e del...

Treccani Chinelli Alberto
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
È esaminando alcuni fatti risalenti al XV secolo, fatti che apportarono enormi trasformazioni negli equilibri mondiali facendo cadere antichissime civiltà e sorgere nuovi imperi e che posero in contatto popolazioni che non si erano mai conosciute, che l'autore rintraccia le radici di due originalissime espressioni musicali: il blues e il jazz. Partendo da lontano, e seguendo le drammatiche vicende che indussero milioni di disperati a lasciare l'Europa alla ricerca di una vita migliore nel Nuovo Continente, mentre masse di africani vi venivano inviati come schiavi, "Le lontane origini del blues e del jazz" analizza le condizioni geo-politiche e socio-culturali che, tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del secolo scorso, diedero vita a queste nuove forme musicali. Dopo avere appreso il linguaggio del blues e del jazz delle origini, il lettore completerà il suo percorso conoscendo quelle donne e quegli uomini che contribuirono alla sua diffusione nel mondo. L'opera, presentata con un'inedita fotografia d'epoca (risalente al 1956), si conclude con un'ampia discografia.

La storia del jazz

Onori Luigi
Hoepli

Disponibile in libreria

29,90 €
La storia del jazz, con prefazione di Pupi Avati, racconta oltre un secolo di musica, dalle "radici" fino alla contemporaneità, attraverso personaggi, stili, tecnologie. Il volume affianca nella trattazione in modo organico Stati Uniti, Europa e Italia, mostrando in parallelo come il linguaggio jazzistico - nato in Nordamerica - si sia radicato e modificato sulle due sponde dell'Atlantico. Lo spazio per le vicende europee ed italiane è, infatti, presente in modo caratterizzante, con una sezione interamente dedicata alle scene del jazz continentale, dalla Scandinavia al Mediterraneo. Altra novità è il taglio divulgativo della narrazione, rivolta a lettori interessati sì alla musica ma non necessariamente specialisti. Informazione, analisi, riferimenti storico-sociali, tendenze sono infatti proposti in capitoli godibili sia da neofiti sia da appassionati. L'opera è costituita da undici sezioni corredate di box di approfondimento (fra cui schede tecniche sul linguaggio musicale), discografia (oltre 250 album consigliati) e cronologia. Uno testo rivolto a chi si avvicina per la prima volta al Jazz, come a chi già lo conosce e lo ama.

Thelonious Monk. Storia di un genio...

Kelley Robin D. G.
Minimum Fax

Disponibile in libreria

22,00 €
La figura di Thelonious Monk (1917-1982) è da sempre tra le più apprezzate dagli studiosi e dagli appassionati di jazz. Eppure spesso ne è stato offerto un ritratto parziale, se non distorto: quello di un genio eccentrico, di un uomo mentalmente disturbato, di un musicista primitivo e naïf. Questa biografia rimette finalmente nella giusta prospettiva critica la vita e la musica del grande pianista-compositore. Grazie a un lavoro di ricerca durato più di dieci anni, durante i quali l'autore ha avuto accesso per la prima volta ai documenti privati della famiglia Monk, scopriamo un Thelonious diverso: un musicista pienamente consapevole della propria arte, determinato a lottare per difendere la sua visione musicale; un individuo sensibile e spiritoso, che malgrado gli eccessi conquistava immancabilmente la stima e la simpatia del prossimo; un uomo attentissimo alla realtà sociale, che nella musica vedeva anche il mezzo per affermare la possibilità di un mondo migliore.

Alle soglie del jazz. 13 porte...

Cascella Gianfranco
PSEditore

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,90 €
Attraverso una serie di emblematici componimenti Jazz, che tracciano una linea temporale ben definita e si arricchiscono dello spaccato storico-sociale nel quale sono nati, viene ricostruita una storia sonora che affonda le proprie origini nella schiavitù afroamericana. I destinatari principali di tale storia sono coloro che, già interessati al Jazz, ne hanno una conoscenza superficiale da approfondire: i cinquantenni provenienti dall'esperienza del rock e i ventenni legati alle musiche contaminate, in cui l'elettronica ha un ruolo di primo piano. Attraverso esempi musicali tangibili e verificabili, avranno così modo di addentrarsi in un territorio alieno ma affascinante, un fenomeno musicale del tutto particolare: il Jazz.

Io sono Michel Petrucciani

Vanni
Curci

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
«La mia vita non è stata breve. Ho solo vissuto più velocemente degli altri.» Michel Petrucciani, "il pianista dalle ossa di cristallo", forte di un talento di gran lunga superiore a qualunque difficoltà fisica, ha lasciato un solco indelebile nella storia del jazz. Questo volume, a vent'anni dalla sua scomparsa, ne racconta l'incredibile vicenda umana e musicale attraverso un percorso per immagini capace di affascinare lettori, musicisti e appassionati di ogni età. Con i contributi di Alexandre Petrucciani e Paolo Fresu.

L'ultimo viaggio di Billie. Con...

Brandoni Reno
Curci

Disponibile in libreria

16,00 €
«Non ero brava a ballare, ma a cantare sì. Ci misi cuore e anima, così come bisognerebbe fare quando si canta un blues. Quando ebbi finito, tutti stavano piangendo nella loro birra». Reno Brandoni torna all'albo illustrato per dare voce a un'altra indimenticabile leggenda del jazz, Billie Holiday (1915-1959), accompagnato dalle illustrazioni di Chiara Di Vivona. Un viaggio negli abissi più profondi del blues, per raccontare la storia di una delle più grandi cantanti jazz di tutti i tempi. Con la sua voce intensamente drammatica incarnò la vera essenza del blues, intrisa di malinconia, disperazione e allo stesso tempo fatalismo. Essenza della sua stessa vita, travagliata e difficile fin dall'infanzia. A sessant'anni dalla sua morte, il mito di Billie Holiday è più vivo che mai e la voce di Lady Day risuona cantando l'essenza tragica e meravigliosa della vita. Età di lettura: da 9 anni.

Il jazz e le idee. Sogni, concetti,...

Michelone Guido
Arcana

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Chi è sostiene Italo Calvino nelle celeberrime "Lezioni americane", "ciascuno di noi se non una combinatoria di esperienze, di informazioni, di letture, di immaginazioni? Ogni vita è un'enciclopedia, una biblioteca, un inventario di oggetti, un campionario di stili, dove tutto può essere continuamente rimescolato e riordinato in tutti i modi possibili". Questo concetto può essere applicato al sound di Miles Davis, Charlie Parker, John Coltrane & Co. sostituendo "jazz" alla parola "vita". Dunque il jazz quale combinatoria di esperienze, informazioni, letture, immaginazioni e il jazz soprattutto come enciclopedia, biblioteca, inventario di oggetti, campionario di stili da rimescolare e riordinare in continuazione. In tal senso il jazz può riguardare oggetti/soggetti in apparenza estranei e comuni, vicini e lontani, musicali e non. "Il Jazz e le Idee" perciò mira a vedere il jazz sotto differenti sfaccettature, tra idee e riflessioni, scovando il jazz negli anfratti delle scienze umane, di temi specificamente discografici, del mondo della comunicazione, dei nuclei domestici, delle questioni morali, dell'identità nazionale, di altre sonorità, di riti quotidiani, del calendario, delle manie, delle istituzioni, della stessa musica. Queste 33 riflessioni vogliono contribuire a un'ulteriore conoscenza del mondo jazz, tra anticonformismi e multidiscipline, in tono colloquiale e anche un po' sbarazzino, pur nell'estrema serietà degli assunti pratici/teorici. Lo si fa perché il jazz ha ancora bisogno di mettere in gioco le idee, che dovranno essere sempre nuove bellissime.

L'approccio italiano...

Cenciarelli Stefania
Aracne

Non disponibile

22,00 €
L'arrangiamento, soprattutto nel jazz, è una competenza complessa, che sfugge alla sua stessa definizione che deriva dal francese arranger (arrangiare, aggiustare): un'accezione quanto meno riduttiva. L'autore analizza le strutture, gli impianti armonici, le tecniche di armonizzazione e molto altro di partiture originali e delle corrispondenti registrazioni audio di cinque autori italiani, scelti tra quelli reputati più rappresentativi di approcci e visioni diversificate del comporre e del concepire la musica. Nel complesso, il volume presenta un totale di 8 brani, 150 pagine di score originali e oltre 60 minuti di audio a corredo. Presentazione di Paolo Damiani e prefazione di Cinzia Gizzi.

Piano jazz. Vol. 2

Mastronardi Angelo
Youcanprint

Non disponibile

12,50 €
Questo manuale di pianoforte jazz è il secondo di tre volumi e ha l'obbiettivo di creare un itinerario ideale per la formazione del pianista di jazz, suddividendo gli argomenti lungo i 3 anni che lo studente affronta nei corsi triennali dei Conservatori italiani, stabilendo così una serie di priorità tecniche, stilistiche e di repertorio. Il volume è suddiviso in 4 sezioni. La prima è dedicata al ritmo (poliritmia, polimetria e strutture ritmiche fondamentali). La seconda parte si occupa dell'armonia (armonia tonale, cadenze II-V-I, voicings 4 way closed e drop 2, il blues). La terza si occupa delle introduzioni e dei finali. La quarta e ultima parte si occupa dell'improvvisazione (arpeggi, digital patterns, approcci cromatici, licks blues) mostrando per ciascuna argomento veri e propri fraseggi e chops creati dall'autore che lo studente potrà utilizzare come spunto per sviluppare le proprie improvvisazioni. Conclude il testo un'appendice destinata al repertorio da studiare nel corso dell'anno con suggerimenti sul metodo di memorizzazione da utilizzare.

Jazz. Musica improvvisata audiotattile

Michelone Guido
10,00 €
Nell'anno del 101° anniversario dell'incisione del primo disco di musica jazz, Guido Michelone pubblica una raccolta di undici saggi e articoli interamente dedicati a questo genere musicale. "Jazz musica improvvisata audiotattile" è infatti una selezione eterogenea di voci enciclopediche che ne ripercorrono la storia, di riflessioni di teorici della musica professionisti e di interviste a famosi musicologi, tutti accumunati dalla passione per quella che molti definiscono "la musica del XX secolo".

Jimmy Katz. Closed session. Ediz....

Pierini M.
Silvana

Disponibile in libreria in 3 giorni

28,00 €
Il volume, edito in occasione di Umbria Jazz 2019, raccoglie 80 immagini firmate da Jimmy Katz (New York, 1957), pluripremiato fotografo dei più illustri musicisti jazz. Katz in oltre due decenni di attività ha immortalato sullo sfondo di New York i principali attori della scena musicale jazz (e non solo) quali Cassandra Wilson, Herbie Hancock, Sonny Rollins, Keith Jarrett, Ornette Coleman, Chick Corea, Brad Mehldau, Pat Metheny e molti altri. In studio, nei club, nelle strade, al lavoro o a riposo, Katz ritrae i musicisti nel loro aspetto più intimo, cogliendo i tratti che ne definiscono in modo inequivocabile la personalità; il sapiente utilizzo delle luci e gli scorci di New York scelti come location, rendono iconici e inconfondibili i suoi scatti, sincera testimonianza della sua grande passione per il jazz.

Prospettive sul jazz. Tradizioni...

Keepe Michael Leonard
Aracne

Non disponibile

18,00 €
Il saggio di Michael Leonard Keepe documenta la storia e il contributo dell'Hollywood Saxophone Jazz Quartet - uno dei complessi più originali del tempo - al West Coast Jazz nel sud della California, negli anni Cinquanta e Sessanta. I suoi membri, tra i più apprezzati musicisti di Hollywood, collaborarono con molti dei migliori compositori e artisti di Los Angeles. La loro produzione discografica spicca per un rigore e una qualità elevatissimi. Antonio Lanza biasima il razzismo alla rovescia che ha inquinato la storiografia jazzistica, specie d'impronta europea, e rivaluta fortemente il jazz bianco e in particolare il West Coast Jazz, indicandolo come la scuola più nobile tra tutte le altre posteriori al Bebop e al Cool in virtù della profonda cultura accademica e dell'impareggiabile maestria strumentale dei suoi esponenti, nonché per l'importanza dei raffinatissimi e sperimentali arrangiamenti. La storia del jazz, sinora gravemente falsata, andrebbe dunque totalmente riscritta. Ravvisa inoltre nel jazz modale e nei suoi principali esponenti di fine anni Cinquanta-primi Sessanta e nella loro maniera monocorde e monocroma, piattamente imitata dai giovani musicisti, specie italiani, la causa della decadenza in cui da decenni si dibatte il jazz, i cui ultimi veri innovatori sono stati Eric Dolphy e Art Pepper. Attraverso l'etnografia di una jam session jazz "non competitiva", tenuta settimanalmente a Brooklyn, Anselmo R. Paolone ne mette in luce i principali aspetti pedagogici. I musicisti frequentano questa jam per apprendere. La loro formazione avviene (secondo la vera tradizione del jazz) attraverso l'esperienza dell'improvvisazione in gruppo, che poi diventa oggetto di riflessione e viene resa "comunicabile" attraverso un "gergo di strada" in cui le conoscenze tecniche necessarie all'improvvisazione (riportate qui per esteso, assieme alle trascrizioni dei relativi esempi suonati) vengono "semplificate", diventando in tal modo comprensibili anche agli autodidatti.

Chord melody. Il mio modo di...

Menconi Alessio
StreetLib

Non disponibile

24,99 €
In questo manuale, scritto da Alessio Menconi in collaborazione con Andrea Golembiewski, vengono approfonditi i concetti del Chord Melody, tecnica che permette al chitarrista jazz e pop di suonare melodia e accordi da solo come farebbe un pianista. Nel libro sono inclusi 70 minuti di videolezioni e numerosi esercizi e brani di esempio che renderanno l'allievo gradualmente indipendente.

Dexter Gordon. Sophisticated giant....

Gordon
EDT

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
L'autobiografia che Dexter Gordon non riuscì mai a completare, ripresa ed elaborata dalla moglie Maxine fino a trasformarsi in uno dei testi più profondi, sinceri e sorprendenti della letteratura contemporanea sul jazz. Un'opera tanto ricca, stratificata e imprevedibile quanto può esserlo una grande composizione jazzistica. Nelle parole di Maxine, quella di Dexter Gordon è «la storia della fenice che risorge: lui che torreggiava dai suoi due metri d'altezza, il simbolo del cool, il musicista che ha portato il linguaggio del bebop sul sassofono tenore, l'uomo che per un decennio è scomparso tra droga e prigione riuscendo poi a riemergere, il musicista che partì dagli Stati Uniti nel 1962 per tornare a New York, quattordici anni dopo, accolto da folle plaudenti». Fra queste pagine si incontrano molti protagonisti di quella che Gordon considerava la sua "famiglia jazz": i padri Louis Armstrong, Duke Ellington, Lionel Hampton, Count Basie, Lester Young, Coleman Hawkins, Ben Webster; i figli Wayne Shorter, Joe Henderson e John Coltrane, oltre ai tanti fratelli e compagni di viaggio, da Fats Navarro a Mary Lou Williams, da Dizzy Gillespie a Bud Powell e Wardell Gray. Un libro che getta finalmente lo sguardo nel profondo di una vita che ha alternato altezze sbalorditive a tragici precipizi, ricca di contraddizioni ed enigmi, resa indimenticabile da innumerevoli registrazioni e persino da un film che portò Gordon a un passo dall'Oscar. Una storia che in ogni pagina riflette l'amore per il jazz e l'instancabile ricerca artistica di una personalità gigantesca. Una storia che, nonostante tutto, lo stesso Gordon volle giudicare a lieto fine.

Ella Fitzgerald. Da stella dello...

Valastro Edy
Algra

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
In un'America che usciva da una crisi economica devastante che aveva interessato anche il mercato musicale negli anni Trenta, all'interno dei cabarets di Harlem, una ragazza di colore riuscì a ritagliarsi un angolo di notorietà, tra musicisti e un pubblico costituito esclusivamente da bianchi. Quella ragazza era destinata a diventare una "Stella" nello scenario jazzistico mondiale e per mezzo secolo brillò nei più grandi teatri del mondo, accompagnata da musicisti come Louis Armstrong, Duke Ellingnton, Count Basie, Dizzy Gillespie, Charlie Parker e altri.

Jazz harmony. Vol. 2: Sostituzioni...

Spadoni Roberto
Volontè & Co

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,90 €
Tra gli argomenti trattati: il moto delle parti, approfondimenti su moto e risoluzione delle parti nei collegamenti armonici. La forza degli armonici naturali e i principi di consonanza/dissonanza o stabilità/instabilità; le formule di cadenza analisi delle principali formule cadenzali dell'armonia tonale in uso nel jazz. Le risoluzioni delle note dell'accordo e delle tensioni armoniche; i dominanti secondari, l'ampliamento cromatico della tonalità grazie all'utilizzo dei dominanti secondari e degli accordi di il grado correlati; le similitudini armoniche e le sostituzioni di tritono, l'interscambiabilità degli accordi in tonalità maggiore e minore grazie alle estensioni tonali. Formulazione e utilizzo delle sostituzioni di tritono; i turnaround e i cicli armonici analisi e sviluppo dei principali cicli armonici nella jazz harmony; l'interscambio modale e polimodale, l'arricchimento della tonalità tramite l'esplorazione dei modi (e mondi) paralleli; il phrygian sound, i segreti e le applicazioni dei misteriosi accordi frigi; l'area armonica del sottodominante minore, conoscere e sviluppare la "zona d'ombra" del sottodominante minore.