FORME D’ARTE

Filtri attivi

Dalle arti minori all'industrial...

Bologna Ferdinando
ArtstudioPaparo

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
«Non v'e alcuna differenza qualitativa fra l'artista e l'artigiano [...]. Formiamo una nuova corporazione di artefici senza la distinzione di classe che alza un'arrogante barriera tra artigiano e artista». Walter Gropius, Manifesto della Bauhause, 1919. La riedizione di uno dei libri più importanti del noto studioso. Una riconsiderazione approfondita della fortu-na critica toccata al complesso nodo di problemi storico-estetici che si stringe attorno alle arti che si defini-scono ora applicate, ora industriali, ora - più sbrigativamente, ma perpetuando una radicata incomprensione - minori.

Ricordi di un mercante d'arte

Berggruen Heinz
Skira

Disponibile in 3 giorni  
MONOGRAFIE ARTE

14,90 €
Heinz Berggruen è stato uno dei maggiori mercanti d'arte del secondo Novecento con la sua galleria di Parigi, e al tempo stesso un collezionista straordinario, la cui magnifica raccolta, dal 2000 proprietà dei Musei Statali berlinesi, è ospitata nella prestigiosa sede di Charlottenburg. Il suo talento si è espresso tuttavia, fin da ragazzo, anche nella scrittura. In questi brevi racconti autobiografici, arricchiti da aneddoti vivaci e spiritosi, l'autore ci fa entrare in confidenza con i suoi amici artisti, a cominciare da Pablo Picasso, cui lo ha legato un lungo rapporto personale; poi Henri Matisse, Alberto Giacometti, Joan Miró. Ma anche con i colleghi mercanti, con i clienti illustri e a volte capricciosi, con personalità speciali come Frida Kahlo, Gertrude Stein, Gianni Agnelli. Berggruen narra l'arte come dialogo e come passione, senza dimenticare il senso degli affari, attraverso i tre poli della sua vita: la Berlino pre-nazista della giovinezza, l'esilio in California, il ritorno in Europa.

Elmgreen & Dragset. Ediz. illustrata

Yablonsky Linda
Phaidon 2019

Disponibile in 3 giorni

45,00 €
Michael Elmgreen e Ingar Dragset vivono e lavorano a Berlino, collaborando dalla metà degli anni Novanta. Partendo da discipline differenti - dalla critica istituzionale alle scienze politiche, ma anche performance, architettura e design - hanno ideato le "Powerless Structures" (Strutture impotenti), che ridefiniscono ciò che ci è familiare con spirito sovversivo. Il volume presenta i progetti più significativi del duo, dalla trasformazione della Bohen Foundation di New York in stazione metropolitana nel 2004, alla finta boutique Prada nel deserto del Texas nel 2005 fino alla statua del bambino sul cavallo a dondolo installata in Trafalgar Square a Londra nel 2012.

Duchamp e gli altri. Scritti sui...

Duchamp Marcel
Medusa Edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
L'Italia ha fino a oggi poco approfondito l'apporto che Robert Desnos ha dato alla poesia e alla critica, pur essendo egli un talento poliedrico che ha indagato molteplici ambiti dell'espressione creativa, da quella letteraria a quella visiva, dal cinema alla musica. La sua fede surrealista, fondata sulla sintesi di amore e libertà (analoga a quella di René Crevel) si esalta nell'esperienza del sogno praticata attraverso l'ipnosi: più che un superlativo, quando dice di aver fatto «atto di surrealismo assoluto» intende proprio questa proiezione interiore verso il confine dove la realtà si rivela altro da sé. La fedeltà realista al surreale ispira ogni tentativo di Desnos, poiché egli altro non vuole che essere il "medium" del mai visto. A questa particolare sintesi di immagine e parola come forma del rebus (vedi Duchamp) si rifà la sua idea di pittura "medianica": apparizione del segno come frase misteriosa travestita da figure. Il calembour verbo-visivo è un gioco in cui scrittura e immagine si alleano e ne deriva «il significato segreto che l'immagine esibisce». La sua polemica contro il gusto nasce dalla certezza che ciò che può emergere spontaneamente dalla psiche in piena libertà è più importante dei canoni artistici. La firma dell'artista su un foglio bianco - ancora Duchamp - è già opera d'arte. Occorre liberare l'iniziativa individuale. Dopo Duchamp e Breton, Desnos alla fine però abbraccia il combattimento "contro la morte" di Picasso. Una conferma dell'eterna lotta fra apollineo e dionisiaco.

CoBrA. Genesi dell'irrazionale

Melis David
ERGA

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il volume analizza la nascita e l'evoluzione del pensiero CoBrA. Partendo dai primi decenni del XX secolo per ricercare le cause della frattura culturale che porterà alla nascita di questo importante movimento artistico, passando per l'esplosione del gruppo d'avanguardia sperimentale CoBrA e la sua apparente fine nel 1951, fino alla successiva creazione del Movimento Internazionale per una Bauhaus Immaginista e dell'Internazionale Situazionista. Il lavoro di ricerca critica vuole inquadrare il lavoro di questi artisti all'interno del contesto italiano e ligure, ponendo l'accento sui rapporti intercorsi tra questi grandi pittori e le fabbriche ceramiche di Albisola, senza dimenticare i rapporti di collaborazione e amicizia che si crearono con alcune gallerie genovesi. A fine volume vi è un saggio di David Melis riguardo l'uso e l'inserimento della linguaccia in ambito artistico nella seconda metà del '900.

Le cento lune

Yoshitoshi
Mondadori Electa

Disponibile in 3 giorni  
MONOGRAFIE ARTE

150,00 €

Joseph Beuys. Dal pensiero alla...

De Domizio Durini Lucrezia
Il Quadrante 2019

Disponibile in 3 giorni

80,00 €
Questa pubblicazione nasce dall'Archivio Storico De Domizio Durini con foto esclusive di Buby Durini, eccezionale testimonianza degli ultimi 15 anni della vita e dell'opera dell'emblematico Maestro tedesco Joseph Beuys vissuti dall'autrice in prima persona e senza interruzione in molti paesi del mondo. Partendo dalle foto, Lucrezia De Domizio Durini focalizza e analizza i meccanismi e il dinamismo vitale che hanno consentito a Beuys - attraverso la trasformazione della Materia - lo sviluppo personale di forze contrapposte per una trascendenza del Pensiero Umano.

Ettore Pistoletto Olivero,...

Magonza 2019

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
«C'è un tempo che allontana e un tempo che avvicina. Mio padre è mancato ma è tornato nella mia arte» (Michelangelo Pistoletto) La relazione archetipica tra padre e figlio, ovvero tra l'arte di Michelangelo Pistoletto e quella di Ettore Pistoletto Olivero, consente di rileggere gli scambi che abitano il tempo, travalicando - di questo rapporto - l'aspetto privato e familiare. Il catalogo della mostra ("Ettore Pistoletto Olivero Michelangelo Pistoletto. Padre e figlio", 17 aprile - 13 ottobre 2019, curata da Alberto Fiz a Biella e a Trivero, con sedi Palazzo Gromo Losa, Cittadellarte-Fondazione Pistoletto e Casa Zegna) raccoglie i saggi e le ricerche sugli artisti e sulla tematica così attuale con contributi da studiosi di ambiti differenti come la storia dell'arte e la psicanalisi, un'intervista a Michelangelo Pistoletto, focus specifici e un apparato iconografico completo che documenta il percorso espositivo. Le nature morte di Ettore Olivero e le opere di Michelangelo Pistoletto, tra i maggiori maestri contemporanei, dialogano sul filo di uno specchio che «indica l'impossibilità di progredire se non considerando ciò che sta dietro di noi: la riflessione sul passato».

Il cappello di Leonardo. Storie...

Brusatin Manlio
Marsilio 2019

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
A Leonardo il cappello è stato messo in testa o tolto a seconda che si volesse raffigurare l'immagine del pittore (con cappello) o del genio universale (senza). Oggi prevale questa seconda interpretazione, e quello che è stato a lungo considerato il suo "autoritratto" altro non è che il disegno di un vecchio saggio. Certamente opera di Leonardo, ma realizzato quando non aveva ancora quarant'anni, mentre pensava ai lavori dell'Ultima Cena e al sigillo dell'Uomo vitruviano. Da questo spunto e motivo iconografico, dall'ossessione di trovare un cappello rivelatore, parte la ricerca suggestiva, colta e appassionante di uno storico dell'arte tra i più brillanti. Che interesse può avere il cappello di Leonardo? Si corre il rischio di vederne ovunque, e non dove sono realmente. Ma il cappello che generalmente si mette e si toglie ai personaggi non gioca forse con lo stesso principio di ricezione e di obliterazione, delineazione e cancellazione che consiste nel montaggio e smontaggio dei singoli elementi che compongono l'immagine? Diventando così motivo di svelamento e rivelazione nella sovrapposizione delle sue singole parti: antica e modernissima strategia di tutte le arti, impossibilitate a prescindere da lacerti e memorie di ciò che è solo apparentemente scomparso.

Luogo e segni. Ediz. italiana,...

Marsilio 2019

Disponibile in 3 giorni

48,00 €
"Luogo e Segni", concepita come un paesaggio interiore, trae ispirazione dalla poesia, più precisamente dai versi di Etel Adnan. Gli artisti sono stati invitati a mettere in dialogo le proprie opere con uno o più testi poetici a scelta, pubblicati in lingua originale. Questa raccolta di immagini e di parole, preceduta da uno scritto inedito di Etel Adnan, costituisce la memoria dell'esposizione.

Italia. L'arte dal 1000 al 2000. I...

Dello Russo
Mondadori Electa 2019

Disponibile in libreria  
MONOGRAFIE ARTE

24,90 €
I Dizionari dell'Arte sono l'evoluzione 2.0 del libro d'arte: sintetici, veloci e user friendly come il web, autorevoli come solo un libro sa essere. Il primo volume è dedicato all'Italia. In questo viaggio ideale dal Nord al Sud della Penisola attraverso i secoli, dal Medioevo al Novecento, si incontrano le principali città d'arte, gli artisti che ne hanno fatto illustre la storia, i grandi musei e le pinacoteche, i capolavori da non mancare e i concetti che aiutano a decodificarli. La struttura geografica incrocia quella cronologica e consente di valutare, a un primo sguardo, in quali luoghi, in quali secoli e perché si sono sviluppate le eccellenze artistiche. Completato con una selezione di letture d'opera, mappe sulla circolazione degli artisti, curiosità e un'agile rete di rimandi interni, questo nuovo Dizionario riassume il meglio dell'arte italiana dal 1000 al 2000.

Francia e Spagna. L'arte dal 1000...

Dello Russo
Mondadori Electa 2019

Disponibile in libreria  
MONOGRAFIE ARTE

24,90 €
In questo viaggio ideale dal medioevo al Novecento in Francia, Spagna e Portogallo - tre Paesi legati storicamente dalla vicinanza geografica e dalle vie di comunicazione - si incontrano le principali regioni e città d'arte, gli artisti che ne hanno fatto illustre la storia, i grandi musei, i capolavori da non perdere e i concetti che aiutano a decodificarli. La struttura geografica incrocia quella cronologica, e consente di valutare, a un primo sguardo, in quali luoghi, in quali secoli e perché si sono sviluppate le eccellenze artistiche. L'evoluzione delle arti è sempre vincolata alle committenze, siano esse religiose (gli ordini monastici), aristocratiche (le corti di re e principi) o borghesi, con l'espansione coloniale e lo sviluppo di prosperi commerci. Nell'era moderna e contemporanea le arti si sono sviluppate grazie alla nascita del collezionismo, pubblico e privato. È così che in Borgogna fiorisce l'arte cortese, in Portogallo gli azulejos testimoniano l'influenza araba nella penisola iberica, Madrid diventa il centro nevralgico del Siglo de oro, il Settecento prospera intorno alle corti del re di Francia, Barcellona diventa l'emblema del liberty, Parigi è la capitale delle avanguardie europee nel primo Novecento. Completato con una selezione di letture d'opera dei grandi capolavori dell'arte, con mappe sulla circolazione degli artisti, curiosità e un'agile rete di rimandi interni, il secondo volume dei "Dizionari dell'arte 2.0" riassume il meglio dell'arte al di qua e al di là dei Pirenei dal 1000 al 2000.

Leonardo o Dell'arte

Ferrero Leo
Castelvecchi 2019

Disponibile in 3 giorni

16,50 €
Nel 1929 Leo Ferrero, giovane intellettuale antifascista, è a Parigi nel tentativo di sottrarsi all'inazione forzata a cui in patria lo costringe il regime. Qui, lo stesso anno, pubblica "Leonardo o dell'arte", per il quale ottiene da Paul Valéry un esteso scritto introduttivo. Nel saggio, Ferrero analizza i materiali che costituiscono il Trattato della pittura in una prospettiva critica personale, in controtendenza con le interpretazioni allora più autorevoli. In effetti, il testo leonardesco è la strada attraverso cui l'autore indaga le questioni fondamentali della creazione artistica, vero cuore della sua riflessione.

Arte e natura nella magia di...

Iurato Francesca
Aletti 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
La ricerca sul campo si focalizza su una lettura etno-antropologica di Bruno Petretto, uno degli artisti più noti e stimati nel panorama artistico sardo. La sua arte è strettamente collegata alla natura, al paesaggio in particolare della sua tenuta dove abita e si diletta a operare: Molineddu. Verrà analizzato l'aspetto umano più profondo della personalità fuori dal comune di Bruno, ma anche sviscerata la critica artistica sull'evento culturale che ha creato e che organizza da più di venti anni: un museo a cielo aperto, la pura manifestazione della "land art" sarda in un iter a più riprese di interviste, fotografie, studi di video-arte e diari di bordo in un viaggio di full immersion nella natura incontaminata, se non dall'arte universalizzante.

Leonardo & io

Pedretti Carlo
Mondadori 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Con questo libro Carlo Pedretti ha finalmente deciso di fare il punto di oltre mezzo secolo di studi dei codici e delle opere di Leonardo da Vinci, in un libro che è una circumnavigazione dell'arcipelago biografico e artistico leonardesco. L'autore svolge il proprio ruolo di guida raccontando non solo le scoperte da lui fatte nel corso di un'assidua e feconda frequentazione del territorio, ma anche il lungo e avventuroso viaggio che le ha rese possibili. Così la lettura delle opere d'arte, dei disegni, degli schizzi e dei testi di Leonardo, nonché l'inventario del suo patrimonio conoscitivo e delle sue fonti, vengono costantemente supportati da una meticolosa ricostruzione sia delle tappe salienti dell'itinerario di ricerca, sia del contesto sociale, politico e culturale in cui quei frutti del genio e dell'ingegno individuale risultano storicamente inscritti. A tale scopo, il metodo adottato è quello di presentare al lettore un ricchissimo campionario di autocitazioni e di brani tratti da libri o documenti di ogni genere (storiografico, letterario, diaristico, epistolare). Ma nel quadro di questa opera, a mezza via tra la sistematica collectanea e la summa enciclopedica, quasi in ogni pagina brillano ipotesi folgoranti, intuizioni irresistibili, se non vere e proprie novità interpretative e autentiche scoperte.

Kiki Smith. What I saw on the road

Giunti Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Kiki Smith, tedesca di nascita, vive e lavora a New York. Femminista militante, con la sua arte si occupa di tematiche legate al genere e alla sessualità, alla fisicità e alla denuncia sociale. Utilizza tecniche diverse, dall'illustrazione di libri alla serigrafia, alla scultura e alla pittura, al vetro e all'arazzo. Il suo collegarsi strettamente al presente non esclude la presenza, nelle sue opere, di echi lontani, come i riferimenti ai bestiari e alle miniature medievali, ai martirologi e alle fiabe. Le sue opere manifestano un profondo amore per l'aspetto manuale della creatività, in una dimensione quasi "domestica".

Sulle tracce di Leonardo. Il...

Gnola Davide
Minerva Edizioni (Bologna) 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Leonardo da Vinci fu in Romagna, nell'anno 1502, per svolgere il compito che gli era stato affidato da Cesare Borgia - il famoso "Duca Valentino" - di «vedere, mesurare, et bene extimare» le fortificazioni e i luoghi strategici del nuovo ducato che egli aveva appena creato spodestando le Signorie e le municipalità locali. Leonardo era decisamente la persona più adatta per il ruolo di «architecto et ingegnero generale» del Borgia, com'è scritto nel "lasciapassare" che gli viene consegnato con le motivazioni del suo incarico. Quel viaggio in Romagna, che vede insieme due uomini così diversi - uno quasi angelicato nella sua geniale e impenetrabile personalità, l'altro diventato la personificazione stessa della crudeltà e della spregiudicatezza di un'epoca - è stato taciuto quasi con vergogna dagli antichi biografi di Leonardo, ma è possibile ricercarne ancora le tracce, in primo luogo nelle note e disegni del suo taccuino di appunti - il Codice L oggi conservato a Parigi - e in altri manoscritti, oltre che in alcune rare e suggestive testimonianze. A 500 anni dalla morte di Leonardo, questo libro intende ripercorrere idealmente insieme a lui le tracce del viaggio che lo lega anche a questo territorio, tra luoghi e memorie che a distanza di secoli sembrano ancora serbare in segreto il ricordo di quella lontana presenza.

Duchamp politique. Ediz. italiana

Echaurren Pablo
Postmedia Books 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Un libro d'artista a firma Pablo Echaurren, con particolare rilegatura con filo refe a vista, ma anche un saggio nel quale l'artista estende la sua idea per cui Marcel Duchamp è l'artista più "politico" e "sociale" del Novecento. "Duchamp politique" è un pamphlet vecchia maniera nel quale Pablo Echaurren mette ordine tra le sue riflessioni sull'artista francese con l'aiuto di Karel Teige, Henry-Pierre Roché e altri tra i quali, ovviamente, Duchamp stesso dalle parole dettate a Calvin Tomkins. Un libro d'artista a tiratura limitata.

Romamor. Catalogo della mostra...

Mondadori Electa 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
"Romamor" (Roma, Villa Medici, 1 marzo - 12 maggio 2019) è il titolo della mostra che l'Accademia di Francia dedica agli artisti francesi Anne e Patrick Poirier, con una selezione di opere dagli anni Settanta sino alla più recente produzione. Dopo aver studiato all'Ecole Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi, i due artisti vincono nel 1967 il Prix de Rome e l'anno successivo giungono a Roma, a Villa Medici, dove rimangono fino al 1971. Da allora hanno sempre lavorato insieme sul tema della memoria con un linguaggio che ha attraversato architettura, pittura, scultura e land art. La loro ricerca, i cui motivi costanti sono da sempre l'architettura, l'archeologia e la mitologia (intese come metafore della memoria e strumenti per indagare il mondo fisico e i suoi rapporti con il mondo dell'inconscio) si avvale delle tecniche e dei materiali più diversi. Nel catalogo sono riprodotte tutte le opere presentate in mostra e ambientate nei magnifici spazi di Villa Medici. A corredo, una conversazione tra la curatrice e gli artisti.

Arte del ritratto e borghesia...

Warburg Aby
Abscondita

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
«Un fattore fondamentale della civiltà del primo Rinascimento fiorentino è che le opere d'arte devono la loro origine alla comprensiva cooperazione comune fra committenti e artisti, e sono dunque da considerarsi in un certo senso prodotti di un'azione reciproca fra committente e artista esecutore. Nulla appare quindi più naturale e più ovvio del tentativo di illustrare esattamente il problema del "rapporto fra ritrattista e persona ritratta", scegliendo alcuni casi della storia dell'arte fiorentina, allo scopo di comprendere l'universale della mentalità e del modo di agire di eminenti figure del passato sulla base di fatti singoli della loro reale esistenza. Certo, un tentativo del genere è più facile auspicarlo e osarlo che non attuarlo, poiché alla storia dell'arte si presenta, per una considerazione comparata del rapporto fra committente e artista, in modo unilaterale soltanto il risultato definitivo del processo creativo, ossia l'opera stessa. Dello scambio di sensibilità o di opinioni fra committente e artista esecutore solo di rado qualcosa traspare, e la verità indefinibile e sorprendente del ritratto sembra essere il dono di un felice istante imprevisto, sottraendosi in tal modo alla consapevolezza personale e storica. Giacché le deposizioni di testimoni oculari sono così difficilmente reperibili, sarà dunque necessario convincere il pubblico di questa collaborazione mediante prove, per così dire, indiziarie».

La Grande Guerra nelle opere di...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Attraverso una selezione di documenti di varia natura e di eccezionale valore, provenienti dal patrimonio della Biblioteca Sormani di Milano e dalla ricchissima collezione Isolabella, il volume ripercorre l'ultimo anno della Grande Guerra - quello che va dalla disfatta di Caporetto (24 ottobre 1917) alla capitolazione dell'Austria (4 novembre 1918). Ripercorrere quegli eventi - anche grazie alle testimonianze di artisti, poeti e scrittori che hanno vissuto in prima persona quei momenti - è un modo per rendere omaggio alle centinaia di migliaia di soldati che furono sacrificati sull'altare dell'indipendenza e dell'unità nazionale, e insieme per alimentare nelle nostre coscienze l'orrore della guerra e dei suoi effetti catastrofici.

Il mestiere delle arti. Da Mitoraj...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Ha ancora senso, nella società contemporanea, parlare di "mestiere delle arti"? Il volume affronta il tema presentando oltre cento opere dei maestri più celebri dei giorni nostri, tra cui Cascella, Ceroli, Manzù, Mitoraj, Ontani, Paladino, Staccioli, Theimer, Vangi. Artisti capaci di muoversi con agilità tra la dimensione monumentale e il piccolo formato, colloquiando con marmi purissimi, bronzi arricchiti di suggestive patine, legni intagliati, ceramiche lustrate. Una rassegna delle più alte espressioni della creatività artistica contemporanea, declinate attraverso le antiche sapienze artigiane.

Anna Maria Maiolino. O amor se faz...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Traendo ispirazione dall'immaginario quotidiano femminile e dall'esperienza di una dittatura oppressiva e censoria - quella in Brasile dal 1964 al 1984 - Anna Maria Maiolino realizza opere ricche di energia vitale, che fondono in uno stile inimitabile la creatività italiana e la sperimentazione delle avanguardie brasiliane. Attraversata dal tema dell'amore - per le sue origini, la sua famiglia, la sua terra d'adozione e il suo lavoro - l'opera di Maiolino indaga i rapporti umani, le difficoltà comunicative e di espressione, percorrendo il labile confine tra fisicità e sfera intima e spirituale. Con oltre 400 opere, dai primissimi disegni fino alle ultime creazioni, il volume, curato da Diego Sileo, racconta per decadi una storia artistica iniziata nei primi anni Sessanta e ancora oggi attuale e fertile, in grado di influenzare molti artisti delle nuove generazioni.

Phoebe Unwin. Field. Catalogo della...

Menegoi Simone
Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
L'artista inglese Phoebe Unwin (Cambridge, 1979) presenta in questo volume una serie di nuovi disegni a carboncino e dipinti a olio. Il titolo evoca molteplici connotazioni. Il 'campo' (Field) rimanda al paesaggio, ma anche alle campiture di colore e al taglio della visione. È un luogo di mezzo, un soggetto pittorico tradizionale che permette all'artista di oscillare fra il figurativo e l'astratto, di investigare le qualità formali della pittura. La superficie stratificata e porosa delle opere e la messa a fuoco appannata dei soggetti generano un dinamismo della visione all'interno di ogni quadro e un'intima relazione tra un'opera e l'altra. Unwin crea immagini sospese in un tempo e in uno spazio indeterminati, in una delicata alternanza di orizzonti in cui sono liberamente elaborati influenze artistiche, letterarie, cinematografiche e personali. Il volume accoglie un testo critico di Declan Long, un'intervista all'artista raccolta da Simone Menegoi e apparati biografici.

Dalla tarda Maniera al Rococò in...

Magika 2019

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Questo libro raccoglie trentasei contributi che colleghi, ex allievi e amici hanno voluto dedicare ad Elvira Natoli, docente di storia dell'arte moderna all'Università di Messina per tanti decenni, venuta a mancare nell'agosto 2017. Una ricca miscellanea di studi, con nuovi approfondimenti critici e tanti inediti, che vuole essere un omaggio alla lunga e operosa carriera accademica della studiosa, incentrata su temi e aspetti della cultura figurativa siciliana dalla tarda Maniera al Rococò, con particolare attenzione alla pittura messinese del Sei e Settecento e alla letteratura artistica, che sono stati terreni privilegiati delle sue ricerche. Il volume è arricchito dalla bibliografia completa degli scritti di Elvira Natoli

Kosmos. L'ordine delle forme

Potenza Gianmaria
Liberodiscrivere edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Ogni opera è un alfabeto di simboli in movimento dove le rigide geometrie del quadrato, del cerchio, e del triangolo, sfidano la sfera, la spirale e la piramide; giocano, si intrecciano, e si uniscono, creano nuove regole per costruire sofisticate architetture dal sapore fantastico. "Tutto quello che faccio nasce da me. Sono io che mi rincorro continuamente. Tutto è un concreto astratto".

Versi, parole e parolacce. La...

Di Leo Michele
FaLvision Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Con questo agile saggio, l'autore propone un excursus sul mondo dell'arte, attraverso le sue varie declinazioni dalla street art ai murales, dagli anni Sessanta ai giorni nostri. Focalizza la propria attenzione sui grandi maestri del genere trattati effettuando un viaggio attorno al mondo senza tralasciare gli artisti meno noti o sconosciuti ai più, offrendo al lettore un'analisi artistico-descrittiva di facile lettura ponendo attenzione anche a quei messaggi espressi con linguaggi forti che infondono attenzione a chi osserva. In questo percorso fatto di colori, disegni, pitture e messaggi sotto ogni forma, trovano spazio i tatuaggi che, attraverso una evoluzione nell'utilizzo e nella realizzazione, occupano un posto importante nella nuova comunicazione artistica. A completamento dell'opera, in appendice, una carrellata di immagini significative.

Fondazione Bisazza. Design....

Phillips Ian
Mondadori Electa 2019

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
Il volume - destinato ad appassionati e collezionisti di arte e design - è una monografia completa sulla Collezione Permanente della Fondazione Bisazza. La Fondazione Bisazza è parte integrante della sede aziendale, prestigioso marchio del lusso, la cui produzione di mosaico di vetro, per decorazione di interni ed esterni, è nota in tutto il mondo. Un tempo destinati alla produzione, i vari spazi, distribuiti su una superficie di circa 8000 mq, sono stati recuperati e convertiti in ampie sale, dove sono esposte opere e installazioni firmate da architetti e designer di fama internazionale quali, Richard Meier, Patricia Urquiola, Jaime Hayon, Alessandro Mendini, Fabio Novembre, Ettore Sottsass, John Pawson, Arik Levy, Marcel Wanders, Aldo Cibic, dagli artisti Mimmo Paladino e Sandro Chia, oltre che dalla maison fiorentina Emilio Pucci. Chiudono il volume gli spazi dedicati alla "Fotografia di architettura", dove è possibile ammirare le opere di grandi maestri quali, Berenice Abbott, Eugène Atget, Gabriele Basilico, Roland Fischer, Candida Höfer, Julius Shulman e Hiroshi Sugimoto, a cui si aggiungono gli scatti del celebre fotografo giapponese Nobuyoshi Araki, realizzati appositamente per la Fondazione.

I manoscritti di Leonardo da Vinci...

Calvi Gerolamo
Zanichelli

Disponibile in libreria  
MONOGRAFIE ARTE

49,00 €
"I manoscritti di Leonardo da Vinci" mantiene tuttora intatta la sua solida affidabilità di punto di riferimento per chiunque voglia approfondire gli aspetti di Leonardo artista, scrittore, scienziato. In forza di una lunga familiarità con i codici leonardeschi, Gerolamo Calvi ne ricostruisce con mano sicura la stratigrafia cronologica, tracciando l'evoluzione della grafia vinciana all'incrocio fra considerazioni paleografiche, dati esterni (date, eventi, personaggi) e concentrarsi o rarefarsi degli interessi scientifici di Leonardo lungo l'arco della sua esperienza biografica. La struttura eterogenea e composita del Codice Atlantico concede all'occhio attento dello studioso di avvertire la distanza o la vicinanza di tempi e il perpetuarsi o il mutare degli interessi del grande artista; le indicazioni offerte con il massimo grado di evidenza dal codice oggi all'Ambrosiana valgono di volta in volta da orientamento cronologico per la restante documentazione autografa. Con un contributo di Lucia Bertolini.

Carlo Ludovico Ragghianti. Storico...

Polistampa 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il catalogo della mostra allestita dal 6 aprile al 30 giugno 2019 nella Sala delle Colonne del Comune di Pontassieve (Firenze) riproduce una selezione di opere dalla raccolta Ragghianti. Le fotografie, i dipinti, le sculture e le grafiche - opera di artisti come Giorgio Morandi, Antonio Bueno, Emilio Greco e Filippo De Pisis - permettono di costruire un affascinante percorso, attraverso artisti del '900, attorno alla figura di un uomo che si è impegnato a lungo e senza risparmio in molti campi della cultura italiana, assumendo un ruolo fondamentale per il risveglio artistico del periodo post bellico. Testi di Monica Marini, Carlo Boni, Antonio Natali, Federica Chezzi, Paolo Bolpagni, Rodolfo Ceccotti, Adriano Bimbi.

Periplo. Un viaggio tra le opere e...

Polistampa 2019

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Nel catalogo della mostra organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze dal 5 aprile al 14 luglio 2019, le opere di Luciano Caruso (1944-2002) sono riprodotte assieme a documenti provenienti dal suo ricco archivio personale, a testimonianza dell'eclettismo e dei molteplici interessi che lo hanno caratterizzato come intellettuale. Vengono approfonditi in particolare il suo impegno nelle riviste e nei gruppi d'avanguardia, gli attenti studi sul Futurismo, l'attività nel campo della poesia sonora e del teatro, e infine la realizzazione di libri-opera, o libri d'artista, forma di espressione nella quale la creatività di Caruso si è manifestata al più alto livello. Testi di Alessandra Acocella, Luciano Caruso, Barbara Cinelli, Sonia Puccetti Caruso, Giorgio Zanchetti.

Acqua, Islam e arte. Goccia a...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Tra l'acqua e il mondo islamico esiste un rapporto intimo e antico, che le ragioni climatiche possono spiegare solo in parte. Vi è infatti alla base un'eredità di tradizioni e civiltà, un senso religioso profondo, complesse ragioni sociali e culturali. L'acqua appartiene ai nostri sogni più profondi, evoca la maternità, la pulizia, la purezza, la sensualità, la nascita e la morte. E se questo vale naturalmente per ogni civiltà, nell'Islam tali idee hanno trovato un senso più profondo, facendo dell'acqua un fulcro tanto spirituale quanto sociale ed estetico. L'acqua è stata domata con i qanat, resa rito con i hammam, venerata come dono celeste e temuta come castigo divino. A partire dalle affermazioni del Corano e della letteratura successiva, il volume illustra lo sviluppo storico dei tanti ruoli e significati ricoperti dall'acqua e la sua rappresentazione nell'arte e nei manufatti islamici: non solo arredi, suppellettili, libri, miniature, ma anche le grandi opere di canalizzazione siriane, i giardini di Spagna e i bagni di Istanbul. Un racconto in cui si intrecciano vita quotidiana, arte e tecnologia, in grado di offrire al lettore un approccio originale alla millenaria cultura islamica.

Leonardo da Vinci. Il sogno del...

Batkin Leonid M.
Ghibli 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Portata al limite estremo, la forza di una cultura si manifesta nella figura del genio. Il genio porta la cultura a manifestare l'insolubilità, la paradossalità che spinge l'agire storico in avanti e funge da suo stimolo. Familiarizzando con il Leonardo da Vinci di Leonid Batkin, storico sovietico che ha incentrato le sue ricerche sugli umanisti italiani, si potrà comprendere non tanto di che tipo era la personalità vinciana, ma come essa poté attuarsi. Nella mancanza di un punto di riferimento centrale e di compiutezza nella più geniale delle personalità rinascimentali Batkin rintraccia la condizione necessaria del suo dispiegarsi, della sua realizzazione storico-personale e della sua sfolgorante pienezza umana.

Né altra né questa. La sfida al...

Ferronato Milovan
Humboldt 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Il catalogo ufficiale del Padiglione Italia alla 58ª Biennale di Venezia rispecchia il tema del labirinto scelto dal curatore Milovan Farronato per la mostra di Enrico David, Chiara Fumai e Liliana Moro. "Venezia è un labirinto che nei secoli ha affascinato e ispirato l'immaginazione di tanti creativi, tra cui Jorge Luis Borges e Italo Calvino, i due più grandi labirintologi contemporanei a detta del matematico Pierre Rosenstieh" (MF). Il libro presenta, nella traduzione inglese, il saggio di Italo Calvino La sfida al Labirinto (N.5 di «Menabò», Einaudi, Torino 1962). L'analisi del labirinto è arricchita da un saggio narrativo di Emanuele Trevi che ripercorre l'idea storica del Labirinto, dagli antecedenti letterari ai giorni nostri, mentre una serie di saggi brevi raccolti sotto la regia di Farronato dà vita a una architettura polifonica costruita sulle parole chiave che hanno guidato il curatore e gli artisti nello sviluppo del progetto espositivo. Infine il saggio fotografico a cura di Giovanna Silva espande la visione del dedalo in termini metaforici presentando luoghi labirintici come il Cretto di Burri, il Labirinto Borges, gli archivi di Pompei.

To cut a long story short....

Nannucci Maurizio
Corraini 2019

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Artista italiano internazionalmente riconosciuto, Maurizio Nannucci (Firenze, 1939) si distingue per il suo approccio aperto e permeabile all'arte e per le sue pratiche che coinvolgono occhio e mente, percezione visiva e processi cognitivi. A partire dalla metà degli anni '60, Nannucci esplora la complessa relazione tra arte visiva, linguaggio, spazio interno e contesto urbano, concentrandosi su temi di grande rilevanza sociale, e crea il suo personale corpus di opere traendo ispirazione dai paradigmi linguistici e concettuali. Alla ricerca delle risposte che l'arte può dare a un mondo in continuo mutamento, Nannucci ha sviluppato una pratica artistica interdisciplinare che inaugura una nuova modalità olistica di fare e guardare l'arte, con riferimento ai segni linguistici, al colore e alle strutture spaziali. Dagli anni '60 a oggi, Nannucci ha usato una grande varietà di media: neon, fotografia, video, suono, libri d'artista, multipli ed edizioni.

Radici. Catalogo arti...

Paguro 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Questo catalogo è stato realizzato in occasione di una collettiva d'Arti Contemporanee tenutasi nel maggio del 2019 presso il Chiostro di Sant'Agostino di Veroli, in provincia di Frosinone, dal titolo, per l'appunto, "Radici". Patrocinata dal Comune e dalla Pro Loco della città ernica e sponsorizzata dallo studio odontoiatrico "Dr. Bruschi. Dentisti da cinque generazioni" e dalle "Edizioni Paguro", la manifestazione, curata dal dott. Michele Citro, reduce dai successi di Lux, Estasi e Trinità, nasceva con l'intento di essere occasione e luogo d'incontro, confronto e dialogo di artisti, siano essi pittori, scultori, fotografi e poeti, provenienti da diverse parti d'Italia: Campania, Lazio, Toscana, Basilicata e Veneto.

Platform for change. A farm...

LetteraVentidue 2019

Disponibile in 3 giorni

45,00 €
Platform for change è un osservatorio sul mondo dell'arte, dell'architettura e del design attraverso le lenti di uno dei centri culturali indipendenti più influenti del mondo artistico contemporaneo e uno dei progetti più effervescenti di ripensamento e rinascita di una città moribonda: Farm Cultural Park in Sicilia. Un libro che è anche una mappa e una bussola per orientarsi nella costruzione delle traiettorie necessarie per immaginare e stimolare visioni a tutte le scale, attraverso il racconto specchiato dei modelli ispiratori di Farm e dei processi che Farm stesso ha innescato. Platform for change è la narrazione trasversale di un viaggio tra i paesaggi mozzafiato della rigenerazione urbana globale e locale, delle strategie intelligenti di costruzione della comunità, delle città in cui cittadini si prendono cura degli spazi pubblici. Città dove gli investimenti pubblici e privati sono concentrati nello sviluppo dei luoghi per la cultura, musei, gallerie, biblioteche, teatri, cinema e in attività culturali: eventi performativi, mostre, presentazioni, talk, festival. Il libro è un'esplorazione dentro gli spazi per l'educazione dei bambini e degli adolescenti e anche in quelli destinati alle persone più adulte, dove si sperimentano nuovi modelli per le attività ricettive e ricreative, dove è sempre più prioritario ripensare gli spazi per la mediazione tra popolazioni di etnie, culture, tradizioni diverse. Platform for change è un libro che si legge con tempi, velocità e modalità diverse, dove il contenuto saggistico più scientifico si intreccia a diagrammi elementari e i testi più didascalici commentano immagini cariche di significato; un libro organizzato in cinque capitoli: 1) Start with culture and joy. How to create an atmosphere 2) Take care of people. How to build a community 3) Say Yes we can. How to spread trust and enthusiasm 4) Think happiness is everywhere. How to storytell your city 5) Move! Do something. How to change the world.

L'arte di salvare l'arte. Frammenti...

De Luca Editori d'Arte 2019

Disponibile in 3 giorni

48,00 €
È tempo di bilanci per una delle più nobili istituzioni dello Stato: cinquant'anni, o meglio mezzo secolo, di intensa attività investigativa e di raffinata diplomazia culturale hanno permesso al Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di salvare e di restituire al patrimonio storico artistico del nostro Paese quasi due milioni di opere d'arte di tutti i tempi, tra reperti archeologici illecitamente trafugati dal territorio nazionale, dipinti, mobilio, vasellame, arredi liturgici strappati fraudolentemente da musei, luoghi pubblici, chiese e abitazioni. Una significativa selezione di questo inestimabile patrimonio culturale offre l'opportunità di rivivere storie di recuperi - alcuni avventurosi, altri frutto di minuzioso, lungo e paziente lavoro investigativo - di opere disperse in ogni angolo del mondo dalla Giamaica al Marocco, dall'Ucraina all'America, fino al Giappone. Tutte sono state riportate in Italia, recuperate alla comunità e alla ricerca scientifica, ricontestualizzate nel territorio o nel tessuto connettivo che le ha generate, restituendo loro la dignità culturale più vera e profonda di ogni opera d'arte, quella del contesto di appartenenza. Poiché, se è vero che ogni opera d'arte appartiene all'umanità intera, è tanto più vero che essa acquisisce valore di civiltà solo dalla conoscenza e dalla profonda relazione geografica e fisica con i luoghi che l'hanno prodotta, con la cultura che l'ha generata, con il paesaggio che l'ha suggerita.

Foresta urbana. Arte e natura del...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Esplorando nuove modalità compositive, alcuni dei principali protagonisti della scena artistica internazionale hanno coniugato arte e natura per formulare visioni utopiche e sperimentali, politiche e sociali, identitarie, multiculturali, filosofiche e narrative, elementi nei quali l'artificio diviene metafora per definire lo stato di evoluzione del genere umano, la sua storia, la sua individualità e la sua crisi. Crisi che trova una contrapposizione nel fiorire di pratiche indirizzate dall'idea di un impegno politico-ecologico e che intende formulare nuovi scenari con teorici e artisti impegnati in prima linea: modelli di vita sostenibile che nel tempo possano far fiorire una foresta di impulsi di libertà e diritti condivisi, che attraverso l'attivismo culturale possano contrastare una situazione che potrebbe divenire irreversibile. Attraverso i suoi artisti e le loro opere, "Foresta urbana" ci indica una via, una traiettoria con cui investigare e dirigere l'attenzione verso una nuova ecologia culturale, per cercare di contrastare, nel segno dell'arte, una crisi ambientale senza precedenti.

Donne. Corpo e immagine tra simbolo...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
"Le donne devono essere nude per entrare nei musei?" si domandava in maniera provocatoria lo slogan di uno dei più famosi collettivi di artiste femministe americane. L'interrogativo rifletteva su una verità incontrovertibile. Per secoli l'immagine della donna è stata infatti protagonista della creatività artistica: il nudo femminile come forma da studiare, modello di bellezza, di erotismo o oggetto di ludibrio, mentre la modella diventava, alternativamente, musa ispiratrice, fonte di ogni peccato, esempio di virtù domestiche e di virginale maternità. I profondi cambiamenti sociali e politici che seguono la fine della Grande Guerra, mettendo in crisi i valori e i ruoli tradizionali, determinano la prima grande rottura di quell'immaginario consolidato e, di pari passo con l'emancipazione sociale delle donne, anche la raffigurazione dell'immagine femminile risente delle contraddizioni di una società in trasformazione. Solo a partire dalla fine degli anni Sessanta, però, le lotte per il raggiungimento della parità di diritti producono, nelle donne, un profondo cambiamento nella percezione di sé, delle proprie possibilità e potenzialità nei più vari ambiti, compreso quello dell'arte. La consapevolezza di una nuova identità insieme alla contestazione sociale dei modelli patriarcali saranno oggetto della ricerca e della riflessione di molte artiste. Saggi di importanti studiose indagano l'evoluzione dell'immagine femminile non solo nell'arte figurativa ma nella storia, nella storia del cinema e della televisione.

Dal marmo al missile. Capolavori...

Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
La bella rassegna "Dal marmo al missile. Capolavori d'arte svelati fra tradizione e innovazione" è l'ottava tappa dell'iniziativa Open, tour di eventi espositivi promossi dalla Fondazione Cariplo, in collaborazione con le Fondazioni di Comunità locali, che sta portando il patrimonio artistico dell'ente milanese in tutta la Lombardia, nelle province del Verbano-Cusio-Ossola e di Novara. L'evento espositivo nasce dalla fruttuosa collaborazione tra Fondazione Cariplo, Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, Reggia di Monza e i Musei Civici di Monza e si avvale della preziosa collaborazione di prestigiosi musei e collezionisti privati oltre che del fondamentale apporto delle istituzioni locali. Il magnifico scenario dell'Orangerie di Villa Reale e la suggestiva cornice dei Musei Civici di Monza accolgono uno straordinario itinerario di oltre settanta opere che ripercorre una storia di tradizione e innovazione, di progresso e bellezza, di creatività e sviluppo specialmente adatta all'ambiente di Monza e della Brianza, ricco di progettualità e aperto al rinnovamento. Le opere in mostra - tra le quali spiccano pezzi antichi (fra l'altro un'urna etrusca e un marmo federiciano), dipinti e sculture di artisti come Pietro Ronzoni, Giovanni Segantini, Emilio Gola, Achille Funi, Anselmo Bucci, Arturo Martini, Lucio Fontana, Mimmo Jodice, Michelangelo Pistoletto, Christo e Salvatore Scarpitta - spaziano dai generi classici e tradizionali a esperienze e forme più tipiche dell'arte contemporanea, svelando inattesi capolavori resi accessibili al grande pubblico. L'arte ci aiuta a ripensare la tradizione presentandola "in modo non tradizionale", come ha scritto la filosofa ungherese Ágnes Heller. In fondo è questo lo scopo della rassegna: apprezzare il fascino e l'armonia, anche in situazioni apparentemente non equilibrate né armoniose, grazie agli occhi e alla fantasia di un artista; uscire dagli stereotipi, scoprendo connessioni e rimandi non ovvi e nascosti oltre alle apparenze; e, soprattutto, guardarci con creatività alle spalle per riuscire a inventare ancora un futuro di condivisione, di progresso e di bellezza.

Tony Oursler. Le volcan, poetics...

Dep Art 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Catalogo con testi di Demetrio Paparoni, edito in occasione della mostra di Tony Oursler, presso la Dep Art Gallery dal 5 aprile al 1 giugno 2019.

Wolfram Ullrich. Reliefs. Catalogo...

Dep Art 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il catalogo, dedicato alla mostra di Wolfram Ullrich che si è tenuta al Museo MAC di Lissone, comprende un testo del curatore Alberto Zanchetta e la riproduzione delle opere esposte oltre agli apparati bio-bibliografici.

Essere Zero. Ontologia di Piero...

Vander Fabio
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
Una riflessione su filosofia e arte. "Essere Zero" è formula icastica per il Kombinat di ontologia e avanguardia (il Gruppo Zero, il Nul Group olandese, ma anche lo Spazialismo) che fu tipico in particolare della seconda metà del '900. Il secolo della Krisis trovò infatti la sua autocoscienza artistica più radicale proprio nelle avanguardie precedenti la prima guerra mondiale (Futurismo, Cubismo, Dada) e successive alla seconda. La vita e l'opera di Piero Manzoni furono estreme, intense e drammatiche. Influenzato dall'esperienza futurista e dadaista, Manzoni raggiunse a cavallo fra gli anni '50 e '60, in concordia discors con Lucio Fontana, Yves Klein, Alberto Burri, la sua più peculiare cifra estetica e teorica. Questo libro restituisce il senso di una vicenda unica, in prospettiva critica ma filosoficamente rigorosa.

Entràculo. La burla di Leonardo

Anselmi Piergiuseppe
Torri del Vento 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Provate a immaginare se qualcuno vi dicesse che uno sconosciuto milanese di fine Quattrocento, amico di Leonardo da Vinci, ha composto un poema di 400 versi in cui sembra racconti di un suo viaggio a Roma a vedere opere d'arte. Provate a immaginare se invece si fosse scoperto che attraverso un secondo livello comunicativo stia parlando di cose scabrose, oscene, burlesche. Pensate infine se scoprissimo che l'autore è in realtà Leonardo da Vinci, che ha ideato e creato la più clamorosa burla di tutti i tempi. Potrebbe sembrare una storia fantastica mentre è semplicemente ciò che è accaduto.