Storia dell'architettura

Filtri attivi

Filarete e la città ideale....

Mercato Marco
Terebinto Edizioni 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Antonio Averlino, detto Filarete, è forse uno degli artisti del Quattrocento meno noti al grande pubblico. Nel suo trattato di architettura, in cui progettò una città ideale per il nuovo signore di Milano, Francesco Sforza, egli seppe esprimere una parte importante della cultura e del pensiero politico del suo tempo. A metà del secolo, dopo la pace di Lodi, iniziò ad affermarsi l'idea, alimentata dall'Umanesimo, che l'uomo potesse vivere in armonia con i propri simili e con il mondo. Ciò andò per certi versi di pari passo con l'ascesa di nuove forme di potere, che si stavano sostituendo alle istituzioni precedenti e avevano in parte bisogno di legittimare se stesse. Questi diversi aspetti confluirono nelle riflessioni sul tema della città ideale e sulla sua possibile e concreta realizzazione. Averlino, su cui questo lavoro si concentra, fu il primo a progettarne una per intero, ma durante quei pochi decenni, prima che le Guerre d'Italia rimettessero tutto in discussione, anche Leon Battista Alberti, Francesco di Giorgio Martini e Leonardo da Vinci pensarono, in modi e contesti diversi, allo stesso argomento.

Breve storia della forma...

Galli Giovanni
SAGEP 2019

Disponibilità immediata

22,00 €
Nel 1961, Ernst Gombrich scriveva un Credo laico della Civiltà Occidentale, nel quale condensava l'intera storia dell'Occidente in una sola pagina. Lo proponeva come un antidoto, per una società che stava perdendo la memoria di se stessa. Questo libro inizia citando per intero il credo di Gombrich e termina provando a proporne uno per l'architettura occidentale. I quattro capitoli che stanno in mezzo possono essere considerati una prefazione, forse perfino troppo lunga, a quel tentativo finale.

Girolamo Macchi (1649-1734). Un...

Niccolini A. A. (cur.)
Arte'm 2019

Disponibilità immediata

12,00 €
"Scrittore maggiore e archivista dell'ospedale Santa Maria della Scala, eccezionale disegnatore e studioso dell'arte e dell'architettura della Siena del suo tempo, 'il Macchi' è voce bibliografica imprescindibile di qualsiasi saggio sulla cultura senese del periodo. La presente raccolta di atti - elaborata in occasione dell'iniziativa di studi intorno alla figura di macchi in ricordo del professore Gabriele Morolli - nella sua ricchezza e attenta ricerca multidisciplinare, storico-artistica, architettonica e urbanistica, antropologica, oltre che archivistica, riesce a far luce non solo su aspetti particolari della vita del macchi, ricostruendone il percorso di vita da 'gettatello' - con precoce e assoluta vocazione di studioso - a protagonista dal sapere ed interessi enciclopedici, ma anche sulla raffinata e altissima cultura dell'epoca a Siena, offrendoci un altro importante tassello per la conoscenza dell'antico ospedale". [Anna Di Bene, Soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Siena Grosseto e Arezzo]

La scuola italiana di architettura...

D'Amato Claudio
Gangemi 2019

Disponibile in 10 giorni

30,00 €
"Questo libro racconta nella sua prima parte in forma schematica le vicende, dalla loro nascita alla loro fine, delle Scuole/Facoltà italiane di architettura, assumendo come date convenzionali d'inizio il 1919, anno di attivazione della Scuola Superiore di Roma; e di fine il 2012, anno in cui le Facoltà furono soppresse e sostituite in tutte le loro funzioni (didattiche e di programmazione della docenza) dai Dipartimenti, in discendenza dalla legge 30.12.240 del 2010, c.d. Gelmini. Queste vicende sono collocate in un quadro temporale scandito dai relativi provvedimenti legislativi e articolato in due grandi periodi, corrispondenti ai capitoli 1 e 2 [...]. Il capitolo 3 descrive in maniera analitica la nascita e la formazione delle Scuole/Facoltà, assumendo come filo conduttore il succedersi dei presidi, dei quali è raccontato in forma sintetica il ruolo svolto nella definizione del carattere delle Scuole/Facoltà. Le sequenze cronologiche dei presidi di tutte le sedi, qui organizzate in maniera integrale, ha consentito di costruire una mappa dello sviluppo storico delle sedi stesse, distinguendole in: 'storiche' (fino al 1944), 'nate negli anni '60', e 'nate dopo la legge sull'autonomia universitaria del 1989'. Di ogni Scuola/Facoltà è stata poi fornita solo la sequenza dei docenti delle materie compositive: una scelta selettiva non solo pratica, che ribadisce la tesi di fondo del volume che nella composizione architettonica vede la disciplina centrale intorno a cui riorganizzare oggi la rinascita delle Scuole di Architettura italiane. [...] Infine il capitolo 4 analizza la crisi che oggi attanaglia le Facoltà, governate da una corporazione di docenti espertissimi nell'assicurarsi il prolungamento della loro progenie disciplinare, ma ormai del tutto incapaci di esercitare il mestiere di architetto. È analizzato il conflittuale rapporto fra dipartimenti e ordini professionali: da una parte le astuzie per praticare la professione a spese dello stato; dall'altra il tentativo di smantellare strutture, incapaci di aggiornarsi, con il facile elargimento di crediti extracurriculari. È individuata come causa centrale della crisi il monopolio statale nel campo dell'insegnamento e la necessità di offrire una alternativa non statale all'insegnamento: una scuola pubblica non statale, i cui ordinamenti didattici siano riconosciuti direttamente dall'Unione Europea. Appendice alla prima parte: è ristampato in edizione critica il testo del 1925 di G. Giovannoni Discussioni didattiche, fondamentale per la comprensione di tutta l'elaborazione successiva, fino ai nostri giorni, sui modelli didattici. La seconda parte è dedicata all'illustrazione dettagliata del modello didattico da me applicato alla Facoltà di Architettura di Bari, come preside e come direttore del corso di laurea nei ventidue anni consecutivi della mia gestione: di esso ne sono spiegati gli aspetti originali, i limiti e le cause della decadenza. Ho fatto ciò attraverso testi brevi per necessità di sintesi e chiarezza; e allo stesso tempo attraverso un'esaustiva e completa mole di apparati redazionali che rendono conto del lavoro didattico e di ricerca svolto da tutti i protagonisti - professori e allievi - che quel lavoro hanno svolto nel corso degli anni." (L'autore)

Monte Mario. Dal Medioevo alle idee...

Fagiolo M. (cur.); Mazza A. (cur.)
Artemide 2016

Disponibile in 10 giorni

70,00 €
Il volume è la prima monografia generale su Monte Mario, articolata nei vari aspetti storici, artistici e architettonici dal medioevo fino alle idee di parco novecentesche, nell'ambito della piacentiniana "corona dei colli" che si prolunga nel misterioso itinerario dantesco ideato di Raffaele de Vico. Si ritiene che sul monte si trovasse la villa di Marziale con la spettacolosa vista sui sette Colli: una postazione che diverrà meta costante di osservazioni e di mirabili vedute panoramiche. Successivamente il Monte verrà caratterizzato dalla presenza di ville, edifici religiosi e apprestamenti difensivi Il nome "Mario" si deve finalmente al "magnifico" Mario Melimi con la sua splendida Villa-Accademia-Museo. La peculiarità del Monte è quella di un punto di vista "esterno", per chi arriva a osservare la città con un sentimento di conquista e di dominio visivo: dall'estasi dei pellegrini fino all'emozione dei viaggiatori del Grand Tour al cospetto della Città Eterna. Contributi di Aldo Altamore, Roberto Banchini, Sandro Bari, Giuseppe Bonaccorso, Vincenzo Cazzato, Simonetta Ceccarelli, Anna Maria Cerioni, Annarosa Cerutti Fusco, Pier Andrea De Rosa, Marina De Santis, Massimo De Vico Fallani, Francesca Di Castro, Francesco Paolo Di Teodoro, Marco Faccini, Marcello Fagiolo, Franca Fedeli Bernardini, Luciana Frapiselli, Maria Barbara Guerrieri Borsoi, Claudio Impiglia, Carolina Marconi, Alessandro Mazza, Francesco Poppi, Elisabetta Precida, Simone Quilici, Sandro Santolini.

Medioevo fantastico. L'invenzione...

Chavarría A. (cur.); Zucconi G. (cur.)
All'Insegna del Giglio 2016

Disponibile in 10 giorni

20,00 €
Il volume presenta gli Atti dei Seminari tenutisi nella primavera del 2015 a Padova. Il tema è trattato da due archeologi e cinque storici dell'architettura che ne analizzano le origini e lo sviluppo in alcune città (Padova, Verona, Milano, Siena e Napoli) e in relazione ai personaggi che ne furono i protagonisti (Pietro Selvatico, Camillo Boito, Luca Beltrami, Alfredo d'Andrade oltre ad altri meno noti).

La casa del genio. Palazzo...

Cennamo M. Gerardo
Officina 2015

Disponibile in 10 giorni

15,00 €
Palazzo Sanfelice rappresenta una condizione emblematica talvolta ricorrente nel Paese. È una testimonianza di straordinaria espressività della produzione architettonica del 700 napoletano e, in particolare, del progettista e proprietario che ne fece luogo di sperimentazione di alcuni dei suoi tratti più interessanti e peculiari, ben riconoscibili nella produzione successiva. Ma è anche immagine di un intollerante disinteresse che, fatto salvo gli sforzi individuali di pochi, consegna al degrado un importante monumento e patrimonio della città, un esempio significativo dell'architettura del periodo che rappresenta, nel contempo, la memoria tangibile della vita di Ferdinando Sanfelice, artista ed architetto dalla non comune personalità. Lo studio approfondito del palazzo ha avuto inizio per una circostanza professionale; nel 2012 abbiamo eseguito un primo rilievo e un progetto di massima per il restauro, autorizzato dalla Soprintendenza nel novembre del 2013. La stasi che seguì a questa iniziativa è stata di incitamento ad approfondire, attraverso una attività metodica di ricerca che si conclude con questo volume, il lavoro di indagine e documentazione del palazzo, così da contribuire ad una conoscenza più profonda dell'opera architettonica e delle logiche progettuali che la generarono.

Le fontane di Genova

Rosselli Luciano
Liberodiscrivere 2013

Disponibile in 10 giorni

29,00 €
Le fontane di Genova sono le protagoniste di questo libro. Raffigurate in fotografie o in quadri, il libro contiene le immagini delle principali fontane pubbliche della città presenti sul territorio comunale. Oltre all'aspetto iconografico, il libro tratteggia la loro storia e soprattutto il loro fondamentale ruolo di servizio alla popolazione che, sprovvista di acqua corrente all'interno delle abitazioni, si riforniva di questo indispensabile bene ricorrendo proprio alle fontane. Perso tale compito pratico, oggi le fontane hanno una funzione di decoro e di abbellimento della città. Con questo libro si vuole sostenere il valore decorativo e simbolico delle fontane che per secoli hanno rappresentato il legame imprescindibile delle comunità locali con l'elemento necessario alla loro sopravvivenza.

Le cinte murarie di Rieti

Rosa Giancarlo
Officina 2012

Disponibile in 10 giorni

8,00 €
Argomenti trattati: Capire la città per ripararne i guasti; Storia delle cinte murarie reatine; La costruzione del modello ligneo di Reate; La ricostruzione del sito di Porta d'Arci.

Maestri e scuole di architettura in...

Capozzi R. (cur.); Orfeo C. (cur.); Visconti F. (cur.)
CLEAN 2012

Disponibile in 10 giorni

12,00 €
Un corso "a crediti liberi" con il titolo "Maestri e scuole di architettura in Italia" è stata l'occasione per mettere a punto, attraverso tre lectiones magistralis una orientata ricostruzione delle vicende dell'architettura italiana del Novecento, a partire dall'ipotesi che il dibattito architettonico nel nostro Paese, soprattutto a cavallo della Seconda guerra mondiale, sia stato, in larga misura, determinato da tre centri propulsori o "Scuole". Tre Scuole - Milano, Venezia e Roma - che ebbero in Ernesto Nathan Rogers, Giuseppe Samonà e Ludovico Quaroni le rispettive figure centrali di riferimento. Il corso prima, e il libro oggi, partono dalla volontà di inscriversi nella continuità di quella "tradizione", passando per una Teoria sulla architettura e la città le cui origini sono rintracciabili in quella stagione e che vuole oggi ancora costituire un riferimento in quelle e in altre scuole, tra cui quella napoletana in cui il corso ha avuto sede. Le Lezioni, affidate a illustri "eredi" dei Maestri - anch'essi divenuti tali sono state tenute da Antonio Monestiroli su Rogers, da Gianni Fabbri su Samonà, da Franco Purini su Quaroni e sono state introdotte da docenti rispettivamente Roberta Amirante, Fabrizio Spirito e Salvatore Bisogni - della Facoltà di Architettura di Napoli: nel loro complesso esse restituiscono un quadro dell'apporto teorico metodologico, dei caratteri specifici delle Scuole e dei modi - anche attraverso l'analisi delle opere paradigmatiche.

Padova 1310. Percorsi nei cantieri...

Baggio L. (cur.); Bertazzo L. (cur.)
Ass. Centro Studi Antoniani 2012

Disponibile in 10 giorni

37,00 €
La data del 1310 rimanda al primo documento in cui si parla di una "Varia et inmensa mutatio" del complesso basilicale padovano. Il convegno internazionale, nella ricorrenza centenaria, ha voluto indagare e rileggere i percorsi architettonici e pittorici di questo importante santuario. Gli atti si aprono con un contributo relativo al capitolo generale dei frati minori tenutosi a Padova nel 1310 che, con la definitiva traslazione del corpo del santo, furono occasione per inaugurare il completamento strutturale della basilica progettata fin dagli inizi, ed è questo il dato nuovo, per la forma architettonica attuale. Altri contributi presentano i cicli pittorici di Giotto e della sua scuola, la struttura della basilica quale "nova Jerusalem", la diffusione iconografica del modello e dell'immagine sant'antoniana, infine un corposo contributo descrive i recenti interventi di restauro nella struttura delle cupole del santuario padovano.

Casabella. 1928-2008

Baglione Chiara
Mondadori Electa 2008

Disponibile in 10 giorni

180,00 €
Il primo numero de "La Casa bella", rivista dedicata alle "arti e industrie de l'arredamento", esce nel gennaio del 1928. Questo volume ne raccoglie i 762 numeri pubblicati fino al 2008. Si può immaginare questa massa di carta come una miniera, un deposito di parole e immagini al quale attingere selettivamente, una fonte di dati e materiali da interrogare con obiettivi e in modi diversi: alla ricerca di informazioni sulle opere realizzate in una determinata area geografica, o progettate in un arco di tempo definito; oppure per ricostruire la produzione di un architetto, ma anche i dibattiti e le polemiche che hanno di volta in volta animato la scena italiana e internazionale, in alcuni casi, entrando nella storia, in altri, rimanendo confinate nella cronaca. Ripercorse nel loro stratificarsi durante gli ottant'anni di vita della rivista, queste pagine possono aiutare a delineare spaccati interessanti su questioni specifiche: l'evoluzione della professione dell'architetto nel nostro paese, la storia delle facoltà di architettura e delle crisi che ciclicamente ne hanno segnato l'evoluzione, la storia della Triennale di Milano, sia in relazione a temi e allestimenti, sia per i dibattiti nati in merito alla sua gestione, ai suoi compiti e al suo ruolo.

Storia dell'architettura italiana....

Conforti C. (cur.); Tuttle R. (cur.)
Mondadori Electa 2001

Disponibile in 10 giorni

110,00 €
Tra gli argomenti trattati: Architetti, committenti, cantieri; Roma. Architettura e città; I grandi cantieri. Campidoglio, San Pietro; La committenza cardinalizia a Roma; Jacopo Barozzi da Vignola a Roma; Cosimo I e Firenze; Toscana. Capitali e città di provincia; Architettura a Mantova nell'età di Ercole e Guglielmo Gonzaga; Ferrara. Una capitale al tramonto; L'architettura nei ducati estensi e nei principati padani; Genova. Repubblica dell'Impero; Torino capitale dei Savoia e il Piemonte; Territorio, città e architettura nel regno di Napoli; Napoli. L'architettura; Palermo e Messina; Milano. Le due città; L'architettura religiosa nell'arcidiocesi di Carlo Borromeo; Venezia e Veneto.

Architettura, tempo, eternità

Snodgrass Adrian
Mondadori Bruno 2020

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Una storia dell'architettura comparata dell'Oriente e dell'Occidente che analizza le costruzioni, soprattutto religiose, dal punto di vista del rapporto tra le loro collocazioni e i movimenti del sole e dei pianeti. Le grandi architetture del mondo - Stupa, templi in forma di Mandala, piramidi, edifici a pianta centrale, moschee e cattedrali - vengono mostrate come simboli, riflesso e miniatura dei fenomeni cosmici. Snodgrass spiega, con chiarezza esemplare, la precisione del rito, la potenza del mito e la sede stellare di ciò che è grande e perfetto.

Storia dell'architettura occidentale

Watkin David
Zanichelli 2020

Disponibile in 3 giorni

72,00 €
Questa storia dell'architettura occidentale dagli Egizi ai giorni nostri ha come filo conduttore l'ordine classico, le sue origini, la sua diffusione e le numerose citazioni in epoche diverse. In una prospettiva storiografica originale, Watkin presenta con grande capacità divulgativa una vasta scelta di periodi, luoghi e oggetti architettonici talvolta trascurati che rendono questo manuale un riferimento per l'architettura europea e nordamericana, con incursioni nei paesi asiatici. A partire dal 1986, ogni edizione è stata arricchita e aggiornata nelle illustrazioni e nel testo, in particolare con l'inserimento costante di riferimenti all'urbanistica. Sebbene profondamente convinto che l'architettura classica sia il linguaggio architettonico più completo e globale mai sviluppato dall'uomo, in questa edizione Watkin ci presenta l'incredibile ricchezza e varietà della scena architettonica mondiale, illustrando una serie di recentissimi e spettacolari edifici pubblici da Hadid a Foster, da Herzog & de Meuron a Som, da Koolhas a Piano documentando il crescente impegno sui temi della sostenibilità e del risparmio energetico e trattando, con particolare calore, il revival di costruzione di edifici in materiali e forme tradizionali.

Tutto architettura. Schemi...

Tomei Marcello
De Agostini 2020

Disponibile in 3 giorni

11,90 €
Per conoscere e ricordare la storia dell'architettura, dalle costruzioni preistoriche alle sperimentazioni contemporanee. Sintesi e approfondimenti su periodi storici e stili architettonici, forme e materiali, soluzioni costruttive e grandi architetti.

La committenza dei Ventimiglia a...

Antista Giuseppe
Caracol 2020

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
I Ventimiglia, tra i più antichi e influenti casati nobiliari siciliani, furono titolari di una vasta signoria che dall'entroterra di Cefalù si estendeva nel complesso montuoso delle Madonie. Il volume ricostruisce il ruolo di questa famiglia di origine ligure come committente in età medievale di importanti opere artistiche e architettoniche nella città di Cefalù. L'analisi degli interventi su edifici emblematici si allarga alla città e narra una storia avvincente e dagli esiti affatto scontati, che evidenzia, ancora una volta, come la cultura architettonica siciliana sia inserita in una fitta trama di relazioni con altri territori, nel caso specifico la Liguria e la Toscana, e sia capace di esiti aggiornati e del tutto insospettabili. Lo studio del completamento della cattedrale, rimasta incompiuta dall'epoca dei Normanni, evidenzia ad esempio una fase evoluta nella prassi progettuale tramite l'uso del disegno architettonico, aggiornata alle contemporanee esperienze italiane ed europee, che apre a nuove prospettive di ricerca e rimarca l'importanza degli scambi interregionali nell'Europa del tempo.

La storia dell'architettura. Ediz....

Nuttgens Patrick
Phaidon 2020

Disponibile in 3 giorni

24,95 €
Nel corso della storia, la creazione e la modellezione dell'ambiente costruito hanno avuto un ruolo di primo piano negli sforzi dell'umanit La storia dell'architettura il resoconto di come uomini e donne di ingegno e immaginazione siano partiti dai pielementari bisogni dell'uomo trasformandoli in alcune tra le pigrandiose manifestazioni dello spirito umano. La storia raccontata in una narrazione chiara e fluida che copre il mondo intero e l'intera storia umana in una sequenza di ventuno capitoli, ciascuno dei quali traccia il diagramma di uno specifico periodo dello sviluppo dell'architettura. Il libro risulta cossuddiviso in altrettante naturali unitdi studio corredate da oltre 400 illustrazioni e disegni architettonici in puntuale riferimento al testo. Quest'opera costituisce un'introduzione per quanti hanno incontrato il patrimonio architettonico mondiale attraverso i loro viaggi o i mezzi di comunicazione, e desiderano approfondirne l'esplorazione. Presentando un chiaro e autorevole affresco dei fatti architettonici, il libro conduce allo stesso tempo un'affascinante indagine tra le funzioni degli edifici e le ragioni della loro infinita varietformale. Senza utilizzare un linguaggio tecnico, l'autore attinge alla sua stessa esperienza d'architetto per indurre il lettore a entrare nella mente del progettista, ponendosi sempre l'obiettivo di rispondere alla domanda: perchcos

La civiltà architettonica in Italia

De Seta Cesare
Longanesi 2019

Disponibile in 3 giorni

42,00 €
Un lungo e appassionante viaggio nella storia dell'architettura italiana del secondo dopoguerra, ricco di legami e di scambi con la cultura dell'epoca. In questo libro Cesare de Seta ci racconta i percorsi biografici e professionali dei principali protagonisti della scena architettonica del secondo dopoguerra, da Piccinato a Ridolfi, da Peressutti a Rogers, da Belgiojoso a Samonà - solo per citarne alcuni - che, tra rinnovamento e tradizione, attraverso la nascita di movimenti, gruppi e correnti progettano case, edifici, spazi pubblici che ridisegnano il paesaggio urbano contemporaneo. Dopo la seconda guerra mondiale, l'architettura è andata incontro a fasi di profonda trasformazione, sotto il profilo funzionale, linguistico e tecnologico. È dopo il 1945, infatti, che il tema della ricostruzione si riverbera nel dibattito politico e accende polemiche e discussioni sulle più importanti riviste. Tenendosi lontano dalle trattazioni istituzionali e manualistiche, Cesare de Seta ce ne dà in conto in pagine dense di riferimenti e notizie, arricchite da foto e illustrazioni, che partono dall'eredità del ventennio fascista, illuminano il contrasto tra realismo e astrattismo degli anni Cinquanta, incrociano la stagione del miracolo e del Sessantotto fino all'affacciarsi delle nuove generazioni.

Castiglione Olona. La prima città...

Spiriti A. (cur.)
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
La prima città ideale dell'Umanesimo è Castiglione Olona, rifondata nel 1422 e ultimata verso il 1440 dal cardinale Branda Castiglioni sulle terre di famiglia. Non si tratta del semplice abbellimento di un centro urbano, bensì della progettazione di un nucleo visto come spazio ideale per l'abitabilità umana, insieme paradigma e utopia. È il primo caso dell'Umanesimo, anteriore di un trentennio a Pienza, e capostipite di una lunga seriazione che giunge fino al Ventesimo secolo. Il progetto risale al cardinale Branda, protagonista dell'età dei Concili (Costanza, Basilea, Ferrara-Firenze) e grande diplomatico al servizio europeo della Santa Sede. Questo spiega il secondo aspetto del suo progetto: fare di Castiglione una sintesi dell'Europa, un microcosmo che riassume il macrocosmo. Il volume è finalizzato a una lettura nuova e sistematica della città ideale, con importanti acquisizioni attributive, cronologiche, iconografiche e iconologiche, e con le ultime risultanze dei restauri.

Brick

Hall W. (cur.)
Phaidon 2019

Disponibile in 3 giorni

19,95 €

L'architetto come intellettuale

Biraghi Marco
Einaudi 2019

Disponibile in 3 giorni

21,00 €
Chi è l'architetto oggi? Nella quasi totalità dei casi, è un professionista il cui mestiere consiste fondamentalmente nel soddisfare, con un impegno e una competenza variabili da individuo a individuo, le richieste della committenza, senza tuttavia alcuna capacità o ambizione di proporre, della città e della società in cui vive, una visione complessiva, e soprattutto critica. Che non sempre sia stato così lo testimonia una tradizione che, da Leon Battista Alberti a Aldo Rossi, ha visto spesso l'architetto rivestire il ruolo dell'intellettuale: non soltanto quello di ideatore di edifici ma anche quello di autore di «interpretazioni del mondo», in grado, se non immediatamente di modificarlo, almeno di metterlo in discussione. Nel corso della storia gli architetti sono stati via via consiglieri, propositori, pensatori, sognatori, utopisti. Da qualche decennio a questa parte, però, qualcosa sembra mutato: questi ruoli sembrano non appartenere più ai compiti - e all'orizzonte d'interesse - dell'architetto. Da intellettuale operante a mero esecutore di progetti (per quanto complessi e impegnativi questi possano essere), la traiettoria segna un'involuzione evidente. Alcuni interrogativi s'impongono a questo punto: esiste ancora, nel panorama odierno, qualche architetto erede di quella nobile tradizione? E inoltre: serve ancora l'architetto intellettuale nella società attuale? E servirà in futuro?

Aureo filo. La prima reggia di...

Borghini S. (cur.); D'Alessio A. (cur.); Scoccianti M. M. (cur.)
Mondadori Electa 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Nel programma di ampliamento dei luoghi e dei percorsi fruibili del Foro Romano e del Palatino a cura del Parco archeologico del Colosseo, particolare importanza riveste l'apertura al pubblico, dall'11 aprile 2019, dei "Bagni di Livia", monumentale ninfeo-triclinio sottostante la Cenatio Iovis della Domus Flavia, ma facente parte in origine della prima residenza urbana di Nerone. Scavati nel Settecento dai Farnese e agli inizi del Novecento da Giacomo Boni, i suggestivi ambienti che lo compongono sono stati oggetto in questi anni di un lungo e paziente lavoro di restauro e messa in sicurezza, e vengono oggi offerti alla fruizione con un itinerario di visita impreziosito da un impianto illuminotecnico che ne restituisce le atmosfere e da alcune installazioni multimediali. L'apertura del monumento al pubblico è accompagnata dall'edizione di un corposo e riccamente illustrato volume che dalla storia degli scavi nel sito passa ad esaminare topografia e architettura delle residenze come le loro splendide decorazioni pittoriche e in opus sectile, fino al resoconto dei più recenti restauri del monumento e alla presentazione di suggestive ricostruzioni virtuali degli ambienti com'erano. Di grande impatto l'album visivo iniziale che illustra alcuni affreschi inediti già staccati all'epoca degli scavi settecenteschi, confluiti nelle collezioni del Museo Archeologico Nazionale di Napoli e tornati finalmente nel loro contesto originario.

Piazza Marina a Palermo. Memorie di...

Fatta Giovanni
Caracol 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
All'interno di un tessuto urbano assai denso, racchiuso da mura e da fossati, col prosciugamento di un'ansa del porto antico in epoca medievale fu possibile ricavare il piano della Marina. L'andamento brullo e accidentato si prestò per lunghi secoli a grandi manifestazioni popolari o a pubbliche esecuzioni che attiravano l'interesse morboso di larghi strati della popolazione. A partire dagli ultimi decenni del Settecento ebbe inizio il processo di trasformazione del "piano", che potrà essere definito vera e propria "piazza" soltanto nei primi anni del periodo post unitario con la formazione di estesi tratti di pavimentazione lastricata e col trasporto del gruppo scultoreo della fontana del Garraffo. Il nuovo grande spazio si attrezzò con filari di alberature, viali e sedili, fino all'impianto del giardino dedicato a Garibaldi con la magnifica ferrata progettata da Giovan Battista Filippo Basile. Attraverso un'inedita e ricca documentazione archivistica, si ricostruisce una vicenda prodiga di inattesi ritrovamenti e di intriganti informazioni storiche, tecniche e di costume, arricchita di note utili ad approfondire la conoscenza sulla società del tempo e i suoi protagonisti.

Il complesso Monumentale di S....

Asciutti Michele
Il Formichiere 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
«Il complesso costituito dalla basilica e dalle catacombe di S. Valentino, situato ai piedi del versante occidentale dei Monti Parioli, lungo la via Flaminia, rappresenta uno dei più difficili nodi interpretativi dell'archeologia romana e, al tempo stesso, un punto tuttora irrisolto dell'urbanistica cittadina; una sorta di dolorosa lacerazione che nasconde alla vista ed espone a grandi rischi un bene monumentale che non è esagerato definire di eccezionale valore». (dalla presentazione di Giovanni Carbonara)

Il palazzo dell'Acquedotto pugliese...

Angiuli E. (cur.); Consoli G. P. (cur.); Mangone F. (cur.)
Adda 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Il Palazzo dell'Acquedotto Pugliese a Bari è un'opera eccezionale da diversi punti di vista: rappresenta infatti il compimento della straordinaria impresa di portare l'acqua alla "sitibonda" Puglia, ma è anche architettura fondamentale nell'immagine della città e del suo sviluppo, dotata di una sua particolare forza estetica: sia per l'immaginifico stile neoromanico delle sue facciate, sia per i suoi originalissimi interni, creati dalla formidabile inventiva dell'artista romano Duilio Cambellotti. Questo volume vuole raccontarlo nella sua complessità: la storia della sua costruzione inserita nella vicenda dell'acquedotto e dello sviluppo della città; l'architettura raccontata nel suo farsi e spiegata anche attraverso la narrazione del percorso formativo e professionale del suo architetto Cesare Brunetti e della vicenda della riscoperta del romanico; la decorazione esaminata sia nei riferimenti storici delle facciate, sia nello sviluppo strabiliante dei suoi interni simbolicamente dominati dal tema dell'acqua, negli affreschi, come nei fregi e nell'arredamento.

La storia dell'architettura 1905-2018

Prestinenza Puglisi Luigi
Luca Sossella Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
"Una storia dell'architettura utile per gli studenti per il costo contenuto e la facilità di consultazione, fondamentale per gli studiosi perché sfata mitologie, preconcetti e luoghi comuni".

Bauhaus 100. Imparare fare pensare....

Mondadori Electa 2019

Disponibile in 3 giorni

32,00 €
Il libro non è soltanto una ricostruzione storica in occasione del centenario della nascita del Bauhaus (1919/2019). Certamente fa riferimento alla sua storia consolidata, ne capitalizza tutte le interpretazioni più coerenti, ma cerca di andare oltre, con tutti i rischi di un viaggio che, nel presente e soprattutto nel futuro, desidera individuare, in modo indiziario, ciò che è rimasto di quello "spirito rivoluzionario", e se è ancora possibile progettare mettendo al centro le idee e non solo le "cose ". Dalla collezione di Italo Rota, ai linguaggi della cultura digitale di Maria Grazia Mattei, fino alle immagini delle copertine di una rivista, "La Lettura", e alla scultura di Alberto Meda: al centro una città, Macerata, dove è nato Ivo Pannaggi, uno dei tre italiani allievi del Bauhaus, senz'altro il più eclettico, e una regione, le Marche, che nel suo modo di progettare e produrre ha sempre avuto, sullo sfondo, il modello della scuola tedesca: "un'industrializzazione senza fratture", come scriveva Giorgio Fuà.

Costruire a Milano. Architettura...

Balestreri Isabella
Libraccio Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
Il libro, bilingue in italiano e cinese, si lega a un'esperienza maturata in una Scuola di architettura aperta a studenti di tutto il mondo. L'opera propone un itinerario fra le principali architetture costruite a Milano fra la fine dell'Età antica e quella dell'Età moderna. Si tratta certamente di alcuni "dei più notabili" edifici milanesi, ma soprattutto dei cantieri che, fra IV e XVIII secolo, hanno visto architetti e ingegneri affrontare e risolvere i principali problemi della costruzione. Gli edifici selezionati sono presentati tramite schede, precedute da un saggio su temi e problemi riguardanti la storia della "costruzione della città". L'obiettivo è anche quello di mettere in evidenza le relazioni complesse tra "storia locale" e respiro internazionale.

I Navigli di Milano. Dalle origini...

Bosini Giancarlo
Macchione Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Un viaggio attraverso i secoli per scoprire le premesse e le motivazioni che hanno portato alla realizzazione della complessa rete idroviaria lombarda; una rete di canali, con fulcro Milano, che metteva in comunicazione il Lario con il Verbano, permettendo di navigare fino al Po e a Venezia. L'avverarsi di un antico sogno, quello di collegare il capoluogo lombardo all'Adriatico per mezzo delle vie d'acqua, che paradossalmente si è infranto con la fine delle linee navigabili interne, avvenuta poco dopo il loro completo utilizzo.

Lineamenti di storia dell'architettura

Armando Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

50,00 €
Questo libro nasce dall'iniziativa di un gruppo di autori in vario modo impegnati nei corsi di Storia dell'Architettura, in risposta ad una precisa esigenza emersa nel corso dell'attività didattica. Sempre più spesso, infatti, nell'indirizzare la preparazione degli studenti, si è dovuta lamentare la mancanza di un testo agile e al tempo stesso sufficientemente completo, da consigliare come base di studio. La formula adattata dagli autori è quella di una sintesi dei principali fatti e problemi connessi alla storia dell'architettura, dotata di una bibliografia di base e di un essenziale apparato illustrativo. Questo manuale, ormai alla sua ennesima edizione, raccoglie al suo interno più di 200 anni di tecniche e stili architettonici.

Incompiuto. La nascita di uno...

Humboldt 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
"Incompiuto. La nascita di uno stile" è la prima e unica indagine, frutto di dieci anni di ricerca sul campo, di un fenomeno molto discusso nel nostro paese ma non ancora completamente riconosciuto: la presenza massiccia sul territorio di edifici e infrastrutture la cui realizzazione non si è mai conclusa. La dimensione del fenomeno, l'estensione territoriale e le incredibili peculiarità architettoniche fanno dell'Incompiuto il più importante stile architettonico italiano dal dopoguerra a oggi. Questa è la tesi che sostiene, in modo provocatorio ma ineccepibile, il gruppo di lavoro che in questi anni ha raccolto migliaia di scatti, ha vagliato centinaio di segnalazioni su tutto il territorio nazionale, a partire dalla Sicilia, per poi risalire la penisola. "Incompiuto. La nascita di uno stile" accompagna il lettore in un moderno Grand Tour, tra le rovine contemporanee. Testi di: Alterazioni Video, Marc Augé, Marco Biraghi, Davide Giannella, Filippo Minelli, Leoluca Orlando, Antonio Ricci, Salvatore Settis, Robert Storr, Paul Virilio, Wu Ming. Fotografie di: Alterazioni Video, Gabriele Basilico.

Le città di Robert Adam

Navarra Marco
LetteraVentidue 2018

Disponibile in 3 giorni

13,50 €
Era una fredda giornata d'inverno a Londra quando le ruspe iniziarono a demolire i primi muri. La capitolazione dell'Adelphi non fu eclatante quanto la sua costruzione. Di quell'imponente e leggiadro gesto di sfida al Tamigi, celebrato da Charles Dickens come "luogo misterioso dagli archi oscuri", non rimaneva che un grande vuoto. La storia e la genesi dell'Adelphi era iniziata a Spalato dopo un viaggio avventuroso e indimenticabile del giovane Robert Adam, che aveva abbandonato il suo precoce successo per cambiare se stesso e l'Architettura.

Architectura in nuce

Zevi Bruno
Quodlibet 2018

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
Questo saggio - illustrato in maniera del tutto personale, con una freschezza e una radicalità pari a quelle del precedente "Saper vedere l'architettura" - è il libro che forse meglio rappresenta la maturità di Bruno Zevi. "Architectura in nuce" è infatti tanto un omaggio all'estetica di Benedetto Croce quanto un'originale applicazione della dialettica all'architettura: quasi una sinfonia, articolata nei tre movimenti hegeliani. La prima parte, teorica, è dedicata a una definizione dell'architettura attraverso l'analisi della sua essenza, ovvero lo spazio interno; la seconda, metodologica, ai problemi della storiografia architettonica; la terza, alla necessità di reintegrare nell'architettura tutte le sue moderne diramazioni (ingegneria, urbanistica, design). La tripartizione crociana (poesia, non poesia, anti-poesia) richiama così la suddivisione hegeliana di tesi, antitesi, sintesi. Come scrive Rafael Moneo nella prefazione, quello che abbiamo davanti agli occhi è «uno Zevi allo stato puro. Uno Zevi intelligente, perspicace, attento, entusiasta, sottile, con il senso dei tempi, mordace, ben informato, che domina con scioltezza le fonti... ma sempre dalla parte di ciò che intende come lo sforzo dei ribelli contro i potenti». Grazie a un sapiente montaggio di citazioni scelte, risuonano qui le voci della scuola crociana (Matteo Marangoni, Carlo Ludovico Ragghianti), della critica d'arte viennese (Franz Wickhoff, Alois Riegl, Julius von Schlosser) e di altri teorici cari all'autore (Cesare Brandi, Sergio Bettini, Heinrich Wölfflin). Ne nasce un'avvincente - quanto partigiana - definizione di architettura, che tocca ogni epoca e ambito, dalla preistoria al manierismo fino alla modernità di Le Corbusier, Erich Mendelsohn e Frank Lloyd Wright, senza trascurare gli esiti vernacolari, paesaggistici e urbanistici. Lo spazio interno ne è il concetto chiarificatore, e la sua interpretazione ruota intorno a un assunto di Henri Focillon: «L'originalità più profonda dell'architettura come tale risiede forse nella massa interna. Dando una forma a questo spazio cavo, essa crea veramente il proprio universo». Il libero accostamento di fotografie, selezionate e impaginate dallo stesso Zevi, anticipa molta pubblicistica successiva anche nel confronto con le altre arti, ma con un dinamismo unico nel suo genere. Il critico romano infatti non costruisce una mera antologia di opinioni, ma intesse un serrato assemblaggio di giudizi che coinvolge a pieno titolo le immagini, le quali dunque rivestono la stessa importanza delle parole. "Architectura in nuce" è pertanto un libro rivolto a tutti, al di là dei singoli specialismi, perché, come conclude l'autore: «Non solo il godimento, ma l'esistenza stessa dei monumenti del passato, e tanto più dei loro ambienti, dipende dalla forza persuasiva della critica architettonica». Riproduzione fotografica integrale. Con un saggio di Manuel Orazi.

Architettura e urbanistica nei...

Sogliani D. (cur.); Togliani C. (cur.)
Storia e Letteratura 2018

Disponibile in 3 giorni

36,00 €
Il lungo dominio gonzaghesco su Mantova e sul suo territorio si caratterizza per una quasi ininterrotta serie di interventi urbanistici e architettonici che hanno modificato profondamente l'aspetto dei luoghi. Motivi pratici, culturali e politici hanno indotto i principi del casato a importare ed elaborare modelli di successo duraturo, spesso destinati a rinnovata e larga fortuna anche fuori dai confini locali. Se non tutto ciò che è stato prodotto con la pietra oggi sopravvive - tributo a una storia grave di violenza e di incuria - per fortuna ciò che è esistito si può ricostruire e meglio comprendere grazie alla carta. È la carta dei documenti archivistici a conservare testimonianza delle idee e delle passioni dei committenti e degli esecutori. Nella carta sopravvivono le notizie dei confidenti e talvolta le ombre di edifici che per noi sono ormai solo nomi.

Architettura in Italia. I valori e...

Carpenzano O. (cur.); Nencini D. (cur.); Raitano M. (cur.)
Quodlibet 2018

Disponibile in 3 giorni

23,00 €
Quali valori e quale bellezza per l'architettura italiana nell'epoca della comunicazione globale? Questa è la domanda che fa da sfondo al volume. L'intenzione è quella di scomporre strumentalmente la complessità dell'argomentazione attraverso il ricorso a questi due termini, ambigui, sfuggenti e per certi versi difficilmente separabili l'uno dall'altro: la bellezza, infatti, non è forse un valore in sé stessa? E nell'evidenza di un valore di riferimento non si realizza, implicitamente, l'epifania del bello nell'opera? I contributi raccolti in questo libro sono emblematici dei differenti modi di intendere il rapporto tra riflessione teorica e progetto e rappresentativi di come nella ricerca si possano praticare strade anche distinte, tuttavia assolutamente legittime per il raggiungimento degli esiti. Essi dimostrano anche come l'articolazione plurale delle posizioni, e quindi delle tecniche di ricerca, sia una ricchezza fondamentale per una comunità scientifica che si occupa di architettura. Perché sia chiaro che possiamo farci ancora latori di un messaggio che, su entrambe le parole chiave, appartiene da un lato alla tradizione italiana (intesa come l'insieme degli studi che l'hanno caratterizzata e delle opere che ne sono testimonianza) e dall'altro al futuro, per la costruzione del quale lavoriamo nella formazione, nella ricerca e nel progetto. Con un testo di Edoardo Albinati.

Tecniche tradizionali e...

Panzini Nicola
Edizioni di Pagina 2018

Disponibile in 3 giorni

45,00 €
Questo libro si colloca all'interno di un'ampia ricerca messa in campo dalla Scuola di Architettura di Bari attorno alla figura e all'opera di Paul Schmitthenner (1884-1972). In Italia si conosce ben poco di Schmitthenner, eppure il suo lavoro si mostra subito in tutta la sua complessità e ricchezza, audacia e parsimoniosa attenzione per il semplice e l'inapparente. Alla concezione sulla forma e al suo rapporto fondativo con le origini della costruzione si associa la particolare attitudine all'innovazione delle tecniche artigianali, sedimentate nell'alveo di quel mestiere che andava insegnando nella famosa "Stuttgarter Schule". Nell'esperienza di Schmitthenner la tradizione e la modernità si intrecciano continuamente senza mai distaccarsi da una legge dell'ordine delle cose, che ogni volta definisce la ragione della forma e l'appropriatezza della costruzione. Dall'ordinamento del processo, dalla razionalizzazione degli elementi e delle loro relazioni prende le mosse il titolo di questo libro: "artigianalità" e "tecnica" sono anch'esse dei concetti desueti, che potrebbero apparire anacronistici rispetto agli sviluppi della tecnologia e delle mode; ma considerare l'architettura a partire dalle sue origini significa ricucire lentamente il nostro operato con ciò che è essenziale e duraturo, con ciò che ha valore in ogni tempo e che spinge la forma a mutare, a risiedere rinnovata e con pregnante significatività nel nostro tempo.

Architetture otto-novecentesche ad...

Galiani Tommaso Adriano
Schena Editore 2018

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
È una interessante guida a uno dei paesi più belli - non solo della Puglia ma dell'Italia intera - questo libro di Tommaso Galiani che da tempo si occupa con passione della storia, del paesaggio e del patrimonio artistico-culturale di Alberobello e della nostra regione. Una guida che da un lato tiene conto della non trascurabile tradizione di studi locali, dall'altro non manca di fare continuo riferimento a indagini e ricerche di più ampio respiro.

Atlante delle architetture...

Wilkinson Philip
Mondadori Electa 2018

Disponibile in 3 giorni

24,90 €
Il grattacielo alto un miglio, la cupola che sovrasta gran parte di Lower Manhattan, l'arco trionfale a forma di elefante: alcuni degli edifici più impressionanti della storia dell'architettura non sono mai stati realizzati. In tali progetti, gli architetti hanno spinto l'uso dei materiali al limite estremo, esplorato idee nuove e ambiziose, sfidato le convenzioni, concedendosi libertà creative o aprendo la strada verso il futuro. Alcuni sono veri e propri capolavori dell'architettura, altri sono soltanto incantevoli voli di fantasia. Non è stata la mediocrità a ostacolarne la realizzazione; a fermarli sui tavoli da disegno sono stati piuttosto la politica, la mancanza di fondi oppure committenti troppo prudenti, che hanno preferito realizzare progetti tradizionali piuttosto che quelle visioni ardite. Tra questi edifici mai costruiti ci sono grandiosi progetti che sono diventati dei veri e propri biglietti da visita per i loro ideatori, sperimentazioni al limite della tecnologia, idee visionarie per la città del futuro e autentici articoli di fede architettonica. Strutture come la cupola di Richard Buckminster Fuller su New York o il grattacielo di Frank Lloyd Wright possono sembrare azzardati, ma di fatto hanno indicato una strada, tracciata decenni più tardi da edifici come l'Eden Project in Cornovaglia e lo Shard di Londra. Protagoniste assolute di questo libro illustrato, le architetture fantastiche sono molteplici. Alcune di esse sono disegni di grande bellezza, come l'enorme monumento sferico di Etienne-Louis Boullée per Isaac Newton; altre, come i piani urbanistici di Le Corbusier, sembrano volerci insegnare come vivere; altre ancora, come i «grattacieli orizzontali» di El Lissitzky e le torri coniche di Gaudi a New York, stravolgono ogni convenzione architettonica, oppure sono bizzarre e stimolanti allo stesso tempo, come la Walking City e la Plug-in City di Archigram.