Stili artistici: Romanticismo

Filtri attivi

La sfera dei colori e altri scritti sul colore...

Runge Philipp O.; Flaim C. (cur.)
Abscondita - 2008

Disponibilità Immediata

22,00 €
La saggistica sul colore conosce nei primi decenni dell'Ottocento punte di interesse e di diffusione mai più raggiunte in seguito. Riferimenti alle valenze simboliche del colore, ai suoi significati ideologici e persino etici si ritrovano in Novalis, Wackenroder, Tieck, Brentano e Goethe; in filosofi o scienziati come Schelling, Schopenhauer, Steffens, Hegel; in musicisti come Berger e Beethoven; nella cerchia di pittori concettuali come i nazareni di Overbeck e Pforr. Se la Farbenlehre di Goethe è forse il testo più noto di questa stagione, La sfera dei colori (Farben-kugel, 1810) e gli scritti sull'«arte nuova » del pittore romantico Philipp Otto Runge (1777-1810) rappresenteranno ancor più di quelli di Goethe, come scriverà Paul Klee, «un insegnamento imprescindibile per tutta la pittura a venire », incidendo profondamente sulla elaborazione teorica delle avanguardie artistiche degli inizi del Novecento. Le sue pagine, sempre percorse da una fortissima tensione intellettuale e morale, restituiscono i trasporti, le passioni, le utopie del romanticismo tedesco e rivelano la natura essenzialmente letteraria di Runge, testimoniata, oltre che da tutta l'opera pittorica, anche dalle due splendide fiabe (Il ginepro e Il pescatore e sua moglie) da lui composte nel dialetto della Pomerania, che nel 1811 i fratelli Grimm proporranno, nell'appello all'invio di Märchen per la loro raccolta, come archetipo strutturale e linguistico cui attenersi con la massima aderenza. (Carmen Flaim)

Delacroix

Bortolatto Luigina
Rizzoli - 2019

Non disponibile

15,49 €

Per Fanny e Wilhelm Hensel. Un contributo critico

Maurizi Paola
LIM - 2018

Non disponibile

25,00 €
Nel suo privilegiato ambito di ricerca proteso alla valorizzazione della presenza femminile nella storia della musica, l'autrice si è occupata a lungo della sorella del grande Felix Mendelssohn, eccellente musicista e compositrice non meno dotata del fratello. Giunge ora a proporre una documentata biografia che accosta il nome di Fanny a quello del marito pittore Wilhelm Hensel: anime concordi nella sensibilità e negli orientamenti culturali, che collaborano artisticamente con esiti più che originali, unendo le loro creatività non solo sulla pagina, dove le illustrazioni di Wilhelm si congiungono alla musica di Fanny, ma anche in lavori "scenici" di singolare realizzazione. Un rapporto profondo e intenso, come rivelano pure le esaltanti esperienze dei viaggi in Italia fatti insieme, che rende Fanny più sicura e capace di superare gli ostacoli, posti anche da Felix, alla pubblicazione delle sue composizioni.

Romanticismo

Wolf Norbert
Taschen - 2008

Non disponibile

7,99 €
Romanticismo

La sfera dei colori e altri scritti sul colore...

Runge Philipp O.
Abscondita - 2008

Non disponibile

22,00 €
Era inevitabile che l'opera figurativa di Philipp Otto Runge (1777-1810) - con Caspar David Friedrich tra i più grandi pittori romantici - mettesse in ombra i suoi fondamentali scritti sul colore. Era altrettanto inevitabile che tali scritti fossero messi in ombra dalla contemporanea "Teoria dei colori" di Goethe (che peraltro deve molto alle tesi di Runge) e alle riflessioni sullo stesso tema di Arthur Schopenhauer (in questa stessa collana, nel volume "La vista e i colori e carteggio con Goethe"). Era infine inevitabile che la reazione al romanticismo mettesse in ombra tali ricerche, e non solo quelle di Runge. Solo nel Novecento, e soprattutto in quella grandiosa fucina che fu il Bauhaus, le problematiche sul colore vennero riprese e approfondite, e l'opera teorica di Runge trovò il pieno riscatto. "Noi pittori" scrive Paul Klee "non siamo un'industria coloristica né una tintoria chimica. Dobbiamo essere liberi e disporre di tutte le possibilità. La teoria di Philipp Otto Runge, la sua meravigliosa 'Sfera dei colori', la sua visione simbolica, altamente spirituale, rappresentano un insegnamento per noi e per tutta la pittura a venire".

L'Ottocento in Italia. Le arti sorelle­Il...

Sisi C. (cur.)
Mondadori Electa - 2006

Non disponibile

130,00 €
"Lungi dall'essere celebrato e noto quanto quello francese, il patrimonio artistico dell'Italia dell'Ottocento attende ancora un giusto riconoscimento che ne riporti alla luce la straordinaria complessità e ricchezza; una preziosa occasione per poterne (ri)scoprire la qualità, è offerta da questo progetto a cura di Carlo Sisi, che ha, tra l'altro, il pregio di non limitarsi all'analisi di pittura, scultura e architettura, ma di ampliare il discorso alle arti decorative, alla letteratura, alla moda e al costume, offrendo uno sguardo profondo e puntuale sulla creatività artistica ottocentesca in tutte le sue forme. Questo approccio interdisciplinare - che costituisce uno dei tratti più originali e interessanti del progetto - intende sottolineare la stretta relazione che intercorre tra le diverse espressioni artistiche del XIX secolo. In un gioco di rimandi assai suggestivo, gioielli e complementi di arredo sfilano accanto alle loro immagini riprodotte in tele d'epoca; raffinate ceramiche dialogano con le loro sorelle dipinte; affascinanti progetti architettonici si rispecchiano negli edifici costruiti. Tra Canova e Alfieri, Appiani e il Bonaparte, Porta e Bossi, fasti napoleonici e emozioni da Grand Tour, algide forme idealizzate e primi afflati romantici, il volume restituisce l'epoca Neoclassica italiana in tutte le sue molteplici sfumature." (Simona Bartolena)

Dal Neoclassicismo al Romanticismo

Savettieri Chiara
Carocci - 2006

Non disponibile

43,70 €
Il volume esamina la letteratura artistica nell'età compresa tra il 1740 e il 1820. Mentre l'Europa e l'America subiscono profonde trasformazioni politiche, sociali ed economiche, accompagnate da rivoluzioni e guerre che si concludono con la Restaurazione, in campo artistico maturano novità dense di sviluppi. Di questi sviluppi il libro dà conto in modo articolato e approfondito, attraverso una ricca antologia di testi, suddivisi in tredici sezioni tematiche, ciascuna accompagnata da un saggio introduttivo. I brani antologici sono stati scelti in modo da alternare alle voci dei protagonisti più noti quelle di personaggi più oscuri e defilati, ma non meno significativi ai fini di una ricostruzione della cultura dell'epoca.

Neoclassicismo e Romanticismo

Bietoletti Silvestra
Giunti Editore - 2005

Non disponibile

14,90 €
La civiltà artistica diffusa in Europa e negli Stati Uniti dal 1770 al 1840 viene qui indagata con documentazione e fonti iconografiche. Pittura, scultura, architettura, arredi e arti decorative del Neoclassicismo e del Romanticismo sono affrontati sotto m

Diario 1822-1863

Delacroix Eugène; Romano L. (cur.)
Abscondita - 2004

Non disponibile

21,00 €
"In una discussione con un amico, il quale faceva consistere romanticamente il genio nella passione, Delacroix sostenne che si debba porlo invece nella fantasia e nella sensibilità che «fa vedere quello che gli altri non vedono». A che titolo dunque Delacroix è un romantico? Non nell'angusta accezione storica del termine: l'amor malato, la letteratura-confessione gli ripugnavano. Ma non siamo ancora noi dei romantici? Romantici in quanto decadenti, e sappiamo che queste definizioni hanno perduto il loro valore limitativo e denigratorio, per assumerne uno positivo. In questo senso Delacroix è veramente un romantico, vale a dire un moderno. Perciò conoscere il suo Diario è anche «mettersi al corrente ». [...] Il Diario di Delacroix pittore non è fatto esclusivamente per i pittori, e non perché vi si parla anche di musica e di letteratura. Delacroix, per parte sua, dichiarò che i suoi pensieri sarebbero stati utili ai filosofi, e non intendeva riferirsi ai professionisti, o per lo meno non a quelli solamente. Egli pensava che nessun libro, anzi, nessuna opera ha il diritto di esistere se non ha in sé una certa filosofia, che è quella, si può aggiungere, senza la quale non ha senso nemmeno nessuna vita. Quello che ha conservato vivo il suo Diario e così «vere» per sempre le sue scoperte è un sentimento: un verace e profondo sentimento della pittura, quello che fece così ricca e appassionata la sua volontaria solitudine." (Dallo scritto di Lalla Romano)

Il Romanticismo. 1780-1860: la nascita di una...

Ciseri Ilaria
Mondadori Electa - 2003

Non disponibile

73,00 €
"Chi dice Romanticismo dice arte moderna, cioè intimità, spiritualità, colore, aspirazione verso l'infinito, espressi con tutti i mezzi presenti nelle arti": in questa frase di Charles Baudelaire (1846) si riassume l'essenza dell'affascinante movimento culturale, spirituale e artistico che nacque e si sviluppò in Europa tra il XVIII e il XIX secolo, determinando profondi rinnovamenti in ogni campo dell'arte, dalla musica alla letteratura. Questo volume, corredato da oltre 45O immagini, frutto di una ricerca ad hoc, si presenta come una panoramica completa di un periodo particolare della storia dell'arte europea, e offre al lettore l'opportunità di approfondire temi e autori a volte trascurati dal grande pubblico.

Diario (1804-1863)

Delacroix Eugène; Vitali L. (cur.)
Einaudi - 2002

Non disponibile

135,00 €
Pubblicato da Einaudi per la prima volta nel 1954, il "Diario" di Delacroix viene ora riproposto nella cura di Lamberto Vitali, con un aggiornamento delle note e una nuova resa delle illustrazioni. Il percorso artistico accanto a studi e bozzetti; l'incontro con Baudelaire e Hugo insieme ai resoconti di viaggio e agli appunti su Raffaello: il "Diario" è un universo di pensieri, esperienze e personaggi.

Il romanticismo storico: Francesco Hayez e...

Marelli I. (cur.)
Mondadori Electa - 2001

Non disponibile

6,20 €
Il volume, agile e dal piccolo formato, è il catalogo della mostra "Il Romanticismo storico: Francesco Hayez e Pelagio Pelagi" (Milano, Pinacoteca di Brera, dicembre 2001 - febbraio 2002).

Per Delacroix

Baudelaire Charles
Liguori - 1996

Non disponibile

22,49 €

Francesco Hayez. Catalogo ragionato

Mazzocca Fernando
24 Ore Cultura - 1994

Non disponibile

185,92 €
Dalla prima opera, datata 1806, all'ultimo dipinto, lasciato incompiuto nello studio (quando nel 1882 il pittore moriva novantenne) la vita artistica di Hayez appare una vicenda pittorica d'eccezione, intersecando successivi mutamenti del gusto e partecipando ai momenti più intensi della vita politica e culturale del nostro Paese. Egli veneziano, ma che legò a Milano e all'Accademia di Brera la sua affermazione professionale e la sua fama, riuscì ad elaborare un linguaggio pittorico unitario più coinvolto e appassionato rispetto alle proposte alternative del Purismo elaborate a Roma e in Toscana; così come seppe interpretare i grandi temi del Romanticismo europeo. Il volume è un catalogo ragionato delle sue opere.