Stili artistici: Espressionismo astratto

Filtri attivi

Kazimir Malevic. Oltre...

Skira 2005

Disponibile in 10 giorni

35,00 €
Il volume è il catalogo della mostra di Roma (Museo del Corso della Fondazione di Roma, 22 aprile - 17 luglio 2005). Il catalogo presenta tutti gli aspetti dell'opera di Malevic, da quelli pittorici, già noti, a quelli, meno conosciuti, di filosofo e designer, alla sua attività di teorico del suprematismo, sceneggiatore della maggiore opera suprematista. la Vittoria sul sole, autore di famose invenzioni architettoniche (i celeberrimi Arkitekton).

Scritti

Rothko Mark; Salvini A. (cur.)
Abscondita 2020

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
«Penso ai miei dipinti come a opere teatrali: le forme che appaiono sono gli attori sul palcoscenico. Nascono dall'esigenza di trovare un gruppo di interpreti in grado di muoversi sulla scena senza imbarazzo e di compiere gesti teatrali senza vergogna. Non è possibile prevedere né descrivere in anticipo quale sarà l'azione o chi saranno gli attori. Tutto ha inizio come in un'avventura sconosciuta, in un mondo mai veduto prima. È solo nel momento del compimento di questa avventura che ci rendiamo conto, come per un'illuminazione improvvisa, che ciò che si è concretizzato sulla scena è proprio quello che deve concretizzarsi. Tutti i programmi, tutti i concetti che avevamo all'inizio erano solo una via di uscita che ci ha permesso di abbandonare il mondo da cui questi stessi concetti hanno avuto origine.» Con uno scritto di Michel Butor.

Erich Mendelsohn

Zevi Bruno
Castelvecchi 2018

Disponibile in 3 giorni

27,00 €
Erich Mendelsohn (1887-1953) è stato definito l'unico architetto rivoluzionario della sua generazione. Nel volume viene ripercorsa la produzione del grande progettista a partire dai famosi "schizzi" e dalle realizzazioni in Germania prima della fuga seguita all'avvento del regime nazista, che fanno di lui il più alto esponente della corrente architettonica espressionista europea. Vengono quindi illustrate le limpide opere del periodo "palestinese", con le quali contribuisce attivamente al processo di costruzione di quello che nel 1948 diverrà lo Stato di Israele. Il percorso si conclude con i pacati edifici comunitari, oltreché con le residenze del periodo americano.

Der Blaue Reiter. Ediz. illustrata

Düchting Hajo
Taschen 2016

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Pur essendo durato solo tre turbolenti anni, il movimento Der Blaue Reiter (1911-1914) ha esercitato una profonda influenza sullo sviluppo dell'arte moderna in Europa. Questo gruppo eterogeneo di artisti, che prende nome dall'omonimo dipinto di Vasilij Kandinskij "Il cavaliere azzurro", si riunì intorno al pittore tedesco Franz Marc e allo stesso Kandinskij, emigrato dalla Russia, nell'intento di respingere i codici ufficiali per lanciarsi in una dimensione artistica sconosciuta. Trattando valori e problematiche spirituali in un'epoca segnata da una rapida industrializzazione, gli artisti del Blaue Reiter condividevano l'interesse per la pittura, la xilografia e la stampa, nonché un utilizzo simbolico del colore e un approccio spontaneo all'opera d'arte. Dipinti chiave quali Cavallo blu I di Franz Marc (1911), Con arco nero di Wassily Kandinsky (1912) e Donna con giacca verde di August Macke (1913) affrontano soggetti diversi ma sono accomunati da prospettive distorte, linee abbozzate e un uso del colore enfatico ed espressionista. Der Blaue Reiter fu bruscamente soffocato dallo scoppio della Prima guerra mondiale, in cui morirono due dei suoi maggiori esponenti, e dai crescenti dissapori tra i suoi membri. Mettendo in luce il grande impatto che il movimento, nonostante la sua breve parabola, esercitò sull'arte moderna, questo libro ne passa in rassegna i maggiori artisti e le opere chiave, soffermandosi anche sul loro ricco retaggio.

L'anima e il cristallo. Alle radici...

Poggi Stefano
Il Mulino 2014

Disponibile in 5 giorni

19,00 €
Nei primi vent'anni del Novecento si producono in Europa mutamenti culturali radicali, i cui effetti giungono sino ai nostri giorni. Decisiva in quella fase appare l'influenza di due personaggi come Arthur Schopenhauer e Friedrich Nietzsche, un'influenza profonda e diffusa perché si esercita soprattutto al di fuori dell'arena filosofica. Nella scia del loro pensiero si forma la convinzione che sia necessario ripensare nei suoi stessi fondamenti il rapporto tra l'uomo e la natura, tra la scienza e l'arte. Il libro racconta una stagione culturale in pieno fermento, che vede accomunati nella stessa visione utopica e ansia di rinascita personaggi come Lukàcs, Bloch, Simmel, Rilke, Wittgenstein, Schònberg, Klee: tutti in varia misura segnati dalla consapevolezza di un mutamento epocale che ebbe il suo avvio decisivo negli anni Dieci, con la nascita dell'arte astratta.

Scritti

Rothko Mark; Salvini A. (cur.)
Abscondita 2002

Disponibile in 5 giorni

13,00 €
"Penso ai miei dipinti come a opere teatrali: le forme che appaiono sono gli attori sul palcoscenico. Nascono dalla esigenza di trovare un gruppo di interpreti in grado di muoversi sulla scena senza imbarazzo e di compiere gesti teatrali senza vergogna. Non è possibile prevedere né descrivere in anticipo quale sarà l'azione o chi saranno gli attori. Tutto ha inizio come in un'avventura sconosciuta, in un mondo mai veduto prima. È solo nel momento del compimento di questa avventura che ci rendiamo conto, come per un'illuminazione improvvisa, che ciò che si è concretizzato sulla scena è proprio quello che deve concretizzarsi. Tutti i programmi, tutti i concetti che avevamo all'inizio erano solo una via di uscita che ci ha permesso di abbandonare il mondo da cui questi stessi concetti hanno avuto origine". Con uno scritto di Michel Butor.

La visione verticale. Carlo Damiano...

Gaggiotti Giancarlo
Morlacchi 2019

Non disponibile

20,00 €
"Visione verticale", così Carlo Damiano definisce il suo modo di fotografare dall'alto in basso la Natura che lo circonda, e "riflessi primordiali" i suoi scatti di cristalli di neve, cortecce di alberi e increspature del mare che hanno accompagnato i suoi momenti di libertà, visioni non immediatamente identificabili ma suggeritrici, evocative di un qualcosa che esiste ma che può sfuggire. Ne deriva una visione "astratta", definita da Cartier-Bresson "fuoco poetico", frutto di una concezione fotografica, artistica e tecnica che si nutre di sapienza, arte e pazienza, come amava ripetere Damiano, perché "la natura non ha fretta di farsi capire...". Da qui il suo interesse per artisti che sentiva poeticamente vicini.

Erich Mendelsohn. Opera completa....

Zevi Bruno
Testo & Immagine 2017

Non disponibile

90,00 €
Il libro ripercorre la lezione di Mendelsohn, dalle innovazioni linguistiche espressioniste in Germania, culminate con la Torre Einstein a Potsdam (1920), al periodo più attento al razionalismo (1925-1931), alle opere dell'esilio in Gran Bretagna, Palestina e USA. Il volume si conclude con una appendice dedicata agli architetti contemporanei che hanno proseguito il cammino tracciato da Mendelsohn.

The New American Abstraction...

Humblet Claudine
Skira 2007

Non disponibile

300,00 €
La prima monumentale opera dedicata agli artisti della nuova astrazione americana degli anni 1950-1970, da Clifford Still, Mark Rothko, Adolph Gottlieb e Ad Reinhardt a Frank Stella, Robert Mangold, Richard Smith e Robert Irwin.

Scritti. Ediz. illustrata

Rothko Mark; Salvini A. (cur.)
Abscondita 2007

Non disponibile

13,00 €
"Penso ai miei dipinti come a opere teatrali: le forme che appaiono sono gli attori sul palcoscenico. Nascono dalla esigenza di trovare un gruppo di interpreti in grado di muoversi sulla scena senza imbarazzo e di compiere gesti teatrali senza vergogna. Non è possibile prevedere né descrivere in anticipo quale sarà l'azione o chi saranno gli attori. Tutto ha inizio come in un'avventura sconosciuta, in un mondo mai veduto prima. È solo nel momento del compimento di questa avventura che ci rendiamo conto, come per un'illuminazione improvvisa, che ciò che si è concretizzato sulla scena è proprio quello che deve concretizzarsi. Tutti i programmi, tutti i concetti che avevamo all'inizio erano solo una via di uscita che ci ha permesso di abbandonare il mondo da cui questi stessi concetti hanno avuto origine". Con uno scritto di Michel Butor.

Confessione creatrice e altri scritti

Klee Paul
Abscondita 2004

Non disponibile

13,00 €
"L'arte è una similitudine della creazione. Essa è sempre un esempio, come il terrestre è un esempio cosmico. La liberazione degli elementi, il loro raggruppamento in sottoclassi composte, lo smembramento e la ricomposizione in un tutto da più parti contemporaneamente, la polifonia figurativa, il raggiungimento della quiete mediante la compensazione dei movimenti: sono tutti alti problemi formali, fondamentali per la conoscenza della forma, ma non ancora arte della cerchia superna. Nella cerchia superna, dietro la pluralità delle interpretazioni possibili, resta pur sempre un ultimo segreto - e la luce dell'intelletto miseramente impallidisce...".

Der Blaue Reiter. Ediz. illustrata

Nigro Covre Jolanda
Giunti Editore 2003

Non disponibile

4,90 €
Un dossier dedicato al movimento Der Blaue Reiter. In sommario: "Come, dove, quando"; "Prima del Blaue Reiter"; "I protagonisti"; "Forme e colori di vita e di morte". Come tutte le monografie della collana "Dossier d'art", una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utilissimo quadro cronologico e di una ricca bibliografia.

Henri Matisse. The Vence Chapel....

Skira 1999

Non disponibile

43,90 €
Durante gli ultimi quattro anni di vita Henri Matisse si dedica alla realizzazione della Cappella di Vence, un piccolo edificio religioso costruito a poche centinaia di metri da casa sua. Il volume intende far luce sui segreti di questa creazione. Attraverso le interviste, i ricordi e le lettere di frate L.B. Rayssiguier, il volume ricostruisce l'iconografia, le modifiche al progetto originario, la scelta dei materiali e degli elementi decorativi, permettendo al lettore di seguire giorno dopo giorno i dubbi, le esitazioni, i problemi e le gioie di un artista ormai ottantenne alle prese con una delle sue ultime creazioni.

Robert Irwin

Skira 1999

Non disponibile

23,24 €
Robert Irwin è nato nel 1928 a Long Beach in California; dopo gli studi presso l'Otis Art Institute di Los Angeles, a partire dal 1968 intraprende una serie di sperimentazioni spaziali e percettive. Il volume propone una panoramica sulla carriera dell'artista americano: dagli "spazi specifici" degli anni Ottanta, basati sulla profonda interrelazione tra luce e spazio, tra architettura del luogo e percezione dell'osservatore, fino alle straordinarie realizzazioni degli ultimi anni, i giardini del Museo d'Arte contemporanea di Lione e del Getty Museum di Los Angeles.