Ceccanti Sergio

Ceccanti Sergio

Un'estate

Ceccanti Sergio
Phasar Edizioni

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Un viaggio tra lo spassoso e il profondo. Uno sguardo nelle sfumature del quotidiano attraverso improvvise sensazioni e riflessioni di un semplice viaggiatore alla ricerca di se stesso e del proprio ruolo. Un giro sulla giostra della vita in un susseguirsi di episodi e spunti tra il responsabile e il divertente, tra il comico e il trascendente, tra vita e "vita".

Un inverno. Pensieri in chiaroscuro...

Ceccanti Sergio
Phasar Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,00 €
Dopo "Un'estate", Ceccanti compie un secondo viaggio tra lo spassoso e il profondo dando uno sguardo alle sfumature del quotidiano attraverso improvvise sensazioni e riflessioni di un semplice viaggiatore alla ricerca di se stesso e del proprio ruolo. In questo viaggio l'occhio si ferma ad osservare quell'inverno ideale che vive nei ricordi e nella memoria collettiva. Quella stagione, che forse non è mai esistita se non come immagine di un passato nel quale "si stava meglio" anche "quando si stava peggio", è un indefinito tempo, è il suo (e nostro) vissuto, con le persone e gli oggetti familiari ormai perduti negli anni. Una narrativa originale che s'intreccia, mischiandosi, a gag spassose di indimenticati personaggi storici della Costa degli Etruschi. Pensieri che si rincorrono, tra cronaca, attualità e ricordi. Riflessioni che trovano spunti dalla vita che scorre, si sviluppano e trovano corrispondenza nei vecchi, o più recenti "luoghi comuni", pietre miliari della cosiddetta saggezza popolare. Uno spaccato di vita collettiva vista con lo sguardo del singolo viandante, stretto tra le difficoltà quotidiane e il piacere di viverla e raccontarla.

I segreti del Tombolo

Ceccanti Sergio
Scatole Parlanti

Non disponibile

14,00 €
Un casuale ritrovamento di un presunto "tesoro" coinvolge Simone in storie inconfessate, vissute in scenari reali di rara e naturale bellezza. Tra segreti, enigmi, inganni e riflessioni interiori si dipanano i ricordi, dall'infanzia all'indipendenza fino alla maturità, di un narratore anonimo, con un unico fil rouge che ne accompagna le fasi: il fiume. Paradigma generoso e tormentato, condizionato e condizionante, come gli interpreti delle storie. Tre paesaggi concreti per altrettanti casi, carichi di emozioni e inquietudini. Episodi oscuri rivissuti nella memoria dell'unico custode che, con arte terapeutica, ne verifica gli aspetti ambigui e drammatici quanto comuni nell'immaginario collettivo, compreso quello dello scopritore prima sedotto e poi spaventato dagli eventi e dai suoi stessi ricordi. Ricordi da cancellare, per chi non si accontenta di vivere un copione già scritto e, con equilibrio tardivo, tenta di lasciare comunque traccia di sé, indagando i risvolti nascosti dell'anonimo scorrere quotidiano.