Elenco dei prodotti per la marca Fergen

Fergen

Roger Scruton

Iannone Luigi
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Scruton «anni fa è stato definito dalla rivista americana New Yorker "il più influente filosofo al mondo"; per altri è "il rappresentante più controverso della scuola conservatrice britannica della Nuova Destra". Ma per tutti coloro che si sono avvicinati alla sua opera è un pensatore che s'interroga sui destini della modernità in maniera originale e riflette sul destino dell'Occidente ripiegato su se stesso. Filosofo, docente di estetica, storico, musicista, polemista, raffinato intenditore di vini, agricoltore e molte altre cose, Scruton, vede accrescere la sua fama, dopo decenni di "solitudine", e gli apprezzamenti per il suo conservatorismo "dinamico", innestato tra le idee correnti sia per confutarle, quanto per "ibridarle". Ha dimostrato di essere un conservatore reattivo e proiettato verso l'avvenire, ovviamente senza rinnegare il passato, o meglio rivendicando la forza della Tradizione. Iannone, studioso tra i più attenti del pensiero di Scruton, con questo agile volumetto contribuisce a dare sostanza alla comprensione del "cammino" filosofico-politico del pensatore inglese proprio nella prospettiva di accendere maggiormente l'interesse intorno alla sua opera. Prefazione di Gennaro Malgieri.

Entri il colpevole! Il processo a...

Mazzanti Massimiliano
Fergen

Non disponibile

18,00 €
La strage di Bologna: quarant'anni di processi, depistaggi, "misteri" e piste inedite mai veramente esplorate dai magistrati riletti attraverso il lavoro quasi quotidiano di un cronista che ha seguito il processo di primo grado contro Gilberto Cavallini. Un racconto a puntate, un continuo alternarsi di cronaca, di flashback nel passato giudiziario e di proiezioni nel futuro investigativo, per conoscere veramente tutto quello che c'è da sapere sul più grave - e sostanzialmente irrisolto - attentato terroristico compiuto nel nostro Paese. Uno scontro radicale tra verità storica e processuale che fa ancora discutere e divide l'Italia in due. 370 pagine di testi, arricchite da una breve cronologia 1980-2020 e un ampio "indice analitico" di ben dieci pagine, fondamentale per ricercare nel volume non solo i nomi (da Abu Anzeh Saleh a Delfo Zorzi) ma anche i temi, i gruppi, i giornali e i tanti "misteri" emersi nel corso del processo, dalla 86ma vittima alle ipotesi per il viaggio Treviso- Bologna.

Sergio Panunzio

Fichera Ada
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Una delle figure più rilevanti e più influenti, sul piano intellettuale, del periodo fascista. Sin dalla giovane età è attivo nella vita politica, appassionato nello studio delle problematiche sociali. Divenuto giurista e filosofo, si dedica alla promozione di un'idea di "aristocrazia sociale" e di "solidarietà universale", che insieme agli ideali di diritto e volontà costituiscono il fulcro del suo pensiero. La giustificazione della violenza, se orientata a difendere i diritti, e la convinzione che la "guerra è giusta se è utile" fanno del Panunzio uno dei protagonisti della vita politica dell'epoca. Autore di moltissime opera, intende il diritto come un "prius" per la libertà. È promotore di un sindacalismo come idea di vita e sistema di valori per il quale prende senso lo spirito di lotta. Dal Sindacalismo Nazionale al Corporativismo, scrive la storia italiana sia in termini di filosofia del diritto sia di azione politica. Vicino a Mussolini fino ad influenzarne anche alcune scelte, egli tratteggia pagine tra le migliori dell'evoluzione civile e sociale del nostro Paese.

Non ballo, non bevo, non fumo!. Gli...

Silenzi Corrado
Fergen

Non disponibile

12,00 €
Un romanzo che racconta il passaggio dall'adolescenza, fino alle prime responsabilità dell'età adulta. Gli ultimi anni di scuola, il duro impatto col servizio militare segnato dalla tragedia della meningite nel marzo 1984, e poi le storie d'amore per un futuro da costruire insieme.

Alfredo Rocco

Maraviglia Maurizio
Fergen

Non disponibile

10,00 €
«I due saggi di Maurizio Maraviglia e di Francesco Coppola, su Alfredo Rocco, pubblicati a cinque anni dalla sua scomparsa, avvenuta nel 1935, sono contributi essenziali ancorché brevi per comprendere la vasta portata morale, politica e scientifica di colui che a buon diritto può essere definito l'inventore dello "Stato nuovo". I testi sono tratti dalla rivista "Politica" del settembre 1940, fondata da Rocco insieme con Coppola il 15 dicembre 1918, allo scopo di esprimere il punto di vista dei nazionalisti... Nel bene e nel male la storia politica e quella del pensiero giuridico si sono già pronunciate sulla sua opera e studiosi non mancheranno per riflettere sulla sua complessa personalità di giurista e di statista» (dalla prefazione di Gennaro Malgieri).

Sotto il segno del pipistrello....

Malgieri Gennaro
Fergen

Non disponibile

12,00 €
Gennaro Malgieri annota in un diario i fatti rilevanti accompagnati da considerazioni etiche, religiose, culturali unitamente a memorie, ricordi e valutazioni geopolitiche. "Sotto il segno del pipistrello" racconta i bagliori di un'apocalisse contemporanea.

Antonio Salandra

Pacifici Vincenzo G.
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Antonio Salandra è una delle figure della politica italiana che merita una rilettura e un ripensamento per l'intero periodo della sua presenza sulla scena pubblica (dal 1886, quando viene eletto deputato, fino al 1925, quando prende le distanze dal fascismo) anche nella prospettiva odierna, in cui i valori liberali e patriottici da lui sostenuti (e non solo da lui) appaiono vilipesi, calpestati e dimenticati. Il suo ruolo ed il suo operato, infatti, sono stati pessimamente valutati in ambito storico e di conseguenza è stato sottovalutato dalla storiografia a causa della sua matrice di destra, mai negata o nascosta, in ogni passaggio pubblico rivendicata con orgoglio. Deputato dal 1886, più volte sottosegretario e ministro, è l'antagonista di Giolitti, è il presidente del consiglio dell'entrata in guerra nel 1915 passando dal "neutralismo attivo" all'intervento militare vero e proprio. Per Salandra il senso autentico della guerra è quello "di tradurre in atto l'ideale della grande Italia che gli eroi del Risorgimento non potettero vedere compiuto" come afferma nel famoso discorso tenuto in Campidoglio il 2 giugno 1915 e pubblicato integralmente in appendice al volume.

Ritorno a Zara. Riflessioni e...

Raggi Karuz Secondo
Fergen

Non disponibile

15,00 €
Nell'ottobre 2018 il pittore Secondo Raggi Karuz ha partecipato al raduno dei dalmati tenutosi a Zara. Un viaggio che non effettuava da vari anni e che si è rivelato molto particolare. Gli è stato consegnato anche il premio Nicolò Tommaseo per chi si è distinto nel celebrare e ricordare la storia e la cultura della Dalmazia. Questo fatto importante ha stimolato tante sue riflessioni sull'essere dalmata, sulla storia millenaria, sul senso di italianità, sulla pulizia etnica, sulla figura dell'esule, sulla Zara di oggi, accompagnate da tanti ricordi della sua infanzia, aneddoti e curiosità. Riflessioni, sensazioni, emozioni e ricordi immortalati in questo volume dove convivono gioia ed amarezza, scritto usando sempre il linguaggio colto e raffinato di un uomo d'altri tempi. Un omaggio a una città dove ha vissuto fino all'adolescenza e di cui si conoscono le mura ma non più l'anima, divisa tra uno storico passato - prima romano poi veneziano e italiano - e un presente slavo. Un'anima forse perduta sotto ai bombardamenti che l'hanno distrutta nel 1943-44 e la tragedia dell'occupazione dei comunisti titini. In Appendice una breve storia illustrata di Zara.

100 personaggi della guerra...

Gennaccari Federico
Fergen

Non disponibile

15,00 €
Una guerra che ha cancellato quattro imperi (Russia, Austria-Ungheria, Germania, Ottomano), l'Italia ha completato la sua Unità nazionale (festeggiata ogni 4 novembre) con Trento e Trieste. Una guerra moderna con milioni di morti, combattuta con armi terribili, caratterizzata dagli errori dei comandanti tutti sostituiti (von Moltke, il granduca Nikolaj, Joffre, French, von Hotzendorf e Cadorna). Una guerra cui hanno aderito subito i socialisti tedeschi e francesi, voluta anche dagli irredentisti come Cesare Battisti e Nazario Sauro, e dagli interventisti, tra cui pure alcuni socialisti italiani. I personaggi, da Francesco Ferdinando al Milite Ignoto, in realtà sono più di 150. Un percorso cronologico per raccontare lo svolgimento della guerra e alcuni aspetti secondari (i canti, le tregue natalizie, gli spettacoli e i giornali per i militari). Emblematiche le foto in copertina: Armando Diaz per l'attenzione alle vicende politiche e militari; Ugo Bartolomei, per i combattenti (eroi, antieroi e cappellani); Maria Plozner Mentil, per le donne (madrine di guerra, spie, infermiere, giornaliste, irredentiste) e Gabriele D'Annunzio per letterati, artisti e sportivi.

Destra senza veli 1946-2017. Storia...

Baldoni Adalberto
Fergen

Non disponibile

24,00 €
Nuova edizione in due tomi aggiornata al 2018, ovvero elezioni politiche e nuovo governo, del libro che racconta senza alcun infingimento 70 anni di storia della destra, scritto da un giornalista che è stato anche dirigente nazionale prima della Giovane Italia, poi del Msi e quindi di An. Una nuova prefazione di Maurizio Gasparri che si sofferma sulle cause dello spezzettamento della destra e sulle responsabilità politiche di Gianfranco Fini. Un centinaio di pagine in più, ora sono 850 con 350 foto, ampliando temi già trattati (il ruolo di Romualdi, la segreteria De Marsanich, il congresso vietato a Bari nel 50, la segreteria Michelini, la segreteria Almirante, Rauti, Fini, la stagione creativa di Sergio Caputo, l'omicidio di Zicchieri, le difficoltà per le politiche culturali, la strage di Acca Larenzia, l'omicidio di Cecchin, lo schiaffo di Pazzaglia a Tajani, il giardino Ramelli, viale Di Nella, i monumenti a Falvella e a Cecchin, il fallimento di An e del Pdl) e i necessari aggiornamenti sul congresso di FdI a Trieste, le vicende dell'Ugl, le alleanze per le politiche, le regionali e le ammnistrative (ma anche il rinvio a giudizio di Fini per concorso in riciclaggio).

Non solo la «Ciociara». Violenze di...

Olmi Silvano
Fergen

Non disponibile

15,00 €
Una vicenda scomoda e terribile della seconda guerra mondiale. Attraverso documenti e denunce ripercorre le violenze compiute in Italia nel 1944 soprattutto dalle truppe marocchine inquadrate nel Corpo di Spedizione Francese. Una violenza doppiamente terribile perché questi militari che facevano parte degli Alleati erano considerati dei liberatori e vennero accolti come tali. Per loro, invece, gli italiani erano dei nemici e quindi i loro beni e le donne erano solo "bottino di guerra" su cui sfogare gli istinti più bestiali. Donne di tutte le età, dagli 11 agli 80 anni e in non pochi casi anche uomini e ragazzi (persino bambini). In Toscana hanno subito violenze persino uomini e donne impegnate in formazioni partigiane. Se l'orrore ha raggiunto il culmine in Ciociaria (e in limitrofi comuni della provincia di Latina), il volume si occupa anche di stupri e omicidi registrati sia prima, in Sicilia e in Campania, che dopo, nella provincia di Viterbo e nelle provincie di Siena e di Livorno, sull'Amiata e all'Isola d'Elba. Questo libro si occupa della provincia di Viterbo dove l'autore ha trovato negli archivi quasi cento denunce e presenta documenti inediti.

L'ultimo Sorel

Missiroli Mario
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Un saggio del 1931 apparso sulla rivista "Politica" fondata e diretta da Alfredo Rocco e Francesco Coppola. Affascinante interpretazione dell'ideologo francese dal quale Missiroli rimase soggiogato, come tanti altri, perché il post-marxista francese intendeva la rivoluzione del proletariato coniugata con valori spirituali che sfuggivano al filosofo di Treviri, sintetizzati magnificamente da Pierre Andreu nel saggio Sorel il nostro maestro. In effetti Sorel nutriva e manifestava grandi ambizioni che avrebbe trasfuso nella sua "lezione" rivoluzionaria: combattere l'indifferenza in materia di morale e di diritto, lottare contro l'utilitarismo, iniziare il popolo alla vita eroica. "Saremmo felici - scriveva nel 1907 nel Procés de Socrate - se arrivassimo ad accendere in qualche animo il sacro fuoco degli studi filosofici e a convincere qualcuno dei pericoli che corre la nostra civiltà a causa dell'indifferenza in materia di morale e di diritto".

Sovranità nazionale, sovranità...

Malgieri Gennaro
Fergen

Non disponibile

12,00 €
La sovranità accende il dibattito all'interno della crisi della globalizzazione finanziaria e politica. Dalla dissoluzione di quella che sembrava la panacea di tutti mali, soltanto una ventina d'anni fa, è scaturita una reazione da parte di popoli, forze politiche, intellettuali che contestano il dominio del "pensiero unico" a fondamento del liberismo mondialista che letteralmente sta annientando culture e identità. Gennaro Malgieri e Silvano Moffa propongono in questo libro delle note come contributo alla discussione sulla sovranità, un tema che appartiene e sostanzia tutte le aggregazioni politicamente rilevanti. Sulla sovranità, com'è noto, si è esercitato a lungo il pensiero politico europeo nel tentare di dare una definizione che, a conti fatti, non sempre è risultata univoca. Oggi si pone un problema che va oltre quell'intento, vale a dire la ricerca della declinazione della sovranità nelle sue molteplici manifestazioni e non più soltanto come la difesa dei confini nazionali. In appendice viene pubblicato il manifesto degli intellettuali conservatori europei, elaborato a Parigi nel 2007 sui caratteri della "vera Europa".

Giovanni Gentile. Il pensiero...

Messina Antonio
Fergen

Non disponibile

20,00 €
Senza alcun dubbio Gentile è stato uno dei grandi protagonisti della scena culturale e politica dell'Italia della prima metà del Novecento. Il "filosofo della Nazione", il teorico del fascismo che ha pagato il suo impegno con la vita, ucciso il 15 aprile 1944. Questo libro è diviso in tre parti: la prima analizza il suo pensiero politico, tracciandone il percorso mediante il confronto con i più rilevanti fenomeni politici della storia contemporanea, con particolare attenzione al fascismo di Mussolini in cui le aspirazioni politiche del neoidealismo gentiliano hanno ritenuto di potersi pienamente inverare. La seconda parte, la più corposa, è l'antologia di scritti e discorsi dal 1899 al 1944 ed è divisa in sei aree tematiche: Marxismo; Liberalismo e Democrazia; Nazione, tradizione e Risorgimento; Fascismo; Individuo, Stato, Comunità e infine l'ultimo Gentile che va dal febbraio 1943 alla sua morte. Il libro si chiude con la sezione dedicata al suo omicidio, fra le rivendicazioni del Pci e le polemiche all'interno del Cln, arricchita da una breve rassegna stampa di quei giorni, nonché una serie di articoli usciti sui principali quotidiani negli ultimi trent'anni.

Mario Carli

Fichera Ada
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Mario Carli è uno dei personaggi più eclettici e affascinanti del primo Novecento. Futurista, rivoluzionario, poeta, giornalista e Ardito in guerra, egli si oppone a qualsiasi forma di stasi e di conservatorismo. Direttore e fondatore di numerose riviste, è promotore di un dinamismo e di una società moderna che deve, prima di tutto, valorizzare le giovani generazioni e le idee di progresso. Troppo spesso dimenticato dalla tradizione e dalla critica, Carli è autore di opere letterarie, come le "Notti filtrate" scritte durante la Grande Guerra, ma anche di testi di interesse politico come Fascismo intransigente. Partecipa all'impresa di Fiume, è stimato da d'Annunzio e da Benito Mussolini, fino poi ad "allontanarsene" simpatizzando per alcuni aspetti del modello sovietico di rivoluzione. Quindi si riavvicina al fascismo, ma rimanendo sempre su una posizione "scomoda" per il sistema, che lo induce a lasciare l'Italia, in qualità di console, prima verso il Brasile e poi verso la Grecia. In questo profilo, Ada Fichera ricostruisce la controversa figura del Carli, evidenziando gli aspetti per i quali è di certo meritevole di essere ricordato e studiato.

Mario Carli

Fichera Ada
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Mario Carli è uno dei personaggi più eclettici e affascinanti del primo Novecento. Futurista, rivoluzionario, poeta, giornalista e Ardito in guerra, egli si oppone a qualsiasi forma di stasi e di conservatorismo. Direttore e fondatore di numerose riviste, è promotore di un dinamismo e di una società moderna che deve, prima di tutto, valorizzare le giovani generazioni e le idee di progresso. Troppo spesso dimenticato dalla tradizione e dalla critica, Carli è autore di splendide opere letterarie, come le "Notti Filtrate" scritte durante la Grande Guerra, ma anche di testi di interesse politico come "Fascismo intransigente". Partecipa all'impresa di Fiume, è stimato da d'Annunzio e da Benito Mussolini, fino poi ad "allontanarsene" simpatizzando per alcuni aspetti del modello sovietico di rivoluzione. Quindi si riavvicina al fascismo, ma rimanendo sempre su una posizione "scomoda" per il sistema, che lo induce a lasciare l'Italia, in qualità di console, prima verso il Brasile e poi verso la Grecia. In questo profilo, Ada Fichera ricostruisce la controversa figura del Carli, evidenziando gli aspetti per i quali è di certo meritevole di essere ricordato e studiato.

Angelo Oliviero Olivetti

Fichera Ada
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Breve ma completo profilo di una delle figure più importanti del sindacalismo rivoluzionario, caduto in oblio per "damnatio memoriae". Da non confondere con il più noto Adriano Olivetti (imprenditore di Ivrea e teorico del movimento comunità), Angelo Oliviero Olivetti è il fondatore del quindicinale "Pagine Libere", ideatore di un sindacalismo che è prima di tutto associazionismo di pensiero e di lotta. Il suo è un sindacalismo "spontaneo". Il suo interventismo riguardo alla Prima guerra mondiale è l'architrave per i suoi rapporti con Benito Mussolini e con Gabriele d'Annunzio. Intellettuale sempre in fermento, fondamentale e fondante per tutto il sindacalismo degli anni successivi fino ai nostri giorni, affermando sempre la libertà del lavoro a favore anche di una maggiore e migliore produzione. Il volume mostra la rilevanza storica di Olivetti, che va "oltre il tempo", seguendo il fil rouge dei concetti, a lui tanto cari, dell'uomo nuovo, dell'identità, della nazione e della patria.

Romualdi e Almirante destre...

Malgieri Gennaro
Fergen

Non disponibile

13,00 €
"Romualdi e Almirante. Destre 'parallele'" è un libro a quattro mani per fornire più chiavi di lettura sul ruolo svolto dal "fondatore" e dal "segretario" nella storia della destra e della politica italiana più in generale. Malgieri che ha conosciuto da vicino i due leader, lavorando al "Secolo d'Italia", è autore del saggio "Due uomini, un'Idea" diviso in capitoli monografici sulla "Destra possibile" di Romualdi e sull'impegno di Almirante per arrivare ad una "Nuova Repubblica". Gennaccari che invece Romualdi e Almirante non li ha conosciuti, ma li ha solo visti in tv o ascoltati nei comizi, ripercorre le loro biografie e la storia del Msi che spesso li ha visti contrapposti ma sempre per una destra unita.

Corridoni

Malgieri Gennaro
Fergen

Non disponibile

10,00 €
Breve profilo politico e intellettuale del sindacalista Filippo Corridoni, una delle figure più controverse e complesse del movimento rivoluzionario del primo Novecento. Ma anche un anticipatore di "nuove sintesi" politiche, foriere di sviluppi teorici e pratici di indiscutibile portata storica. Una vasta letteratura ce lo consegna nei modi più disparati: tutti sono plausibili ed è legittima qualsivoglia interpretazione del suo breve eppure intenso cammino tra le intemperie degli anni Dieci fino alla tragica ed eroica morte in battaglia. Il suo sindacalismo rivoluzionario, come cerca di mostrare Gennaro Malgieri in questo breve profilo politico ed intellettuale, si caratterizza per l'originalità interpretativa e per la moralità con la quale egli ha perseguito il suo scopo.

Ortodossa fede. Lezioni dalmatiche...

Raggi Karuz Secondo
Fergen

Non disponibile

18,00 €
Lezioni di vita, di arte, di storia e di filosofia. C'è tutto questo in "Ortodossa Fede", opera di un'artista nato a Zara nel 1933 che, per una volta ha lasciato i panni del pittore per indossare quelli dello scrittore. Ha voluto tracciare un bilancio della sua vita e del mondo di oggi, usando il linguaggio colto e raffinato di un uomo d'altri tempi, profondamente legato alle sue radici. Lezioni di un esule dalmata che da ragazzino, anzi da "mulo", ha vissuto la guerra e i bombardamenti; il dramma dell'occupazione dei partigiani titini; la tragedia delle foibe che ha colpito direttamente anche la sua famiglia; l'assegnazione della Dalmazia alla Jugoslavia; l'amministrazione comunista slava e infine l'abbandono della propria Terra. Per 40 anni ha insegnato in Italia e all'estero ed è un grande appassionato di filosofia, conoscitore anche di quelle orientali, avendo vissuto per anni in Giappone. "Ortodossa Fede" è un titolo che vuole rimarcare la fede nei valori, in una concezione spirituale della vita che si contrappone sia al materialismo marxista, sia ai disvalori del capitalismo, analizzando anche il ruolo svolto dall'arte e dalla cultura.

Destra senza veli 1946-2017. Storia...

Baldoni Adalberto
Fergen

Non disponibile

22,00 €
Racconta la storia della destra in Italia. È un libro schietto e rigoroso nel descrivere gli avvenimenti, suffragati da testimonianze e documenti, svelando anche retroscena dalla nascita del Msi nel 1946 fino alla diaspora di Fratelli d'Italia e le altre sigle. Un percorso attraverso la politica dell'inserimento di De Marsanich e Michelini, la stagione della Destra nazionale, le vittime degli anni di piombo, la scissione di Democrazia nazionale, fino alla scomparsa quasi contemporanea di Romualdi e Almirante nel 1988 che segna la fine del postfascismo. Gli anni '90 con l'elezione di Fini alla segreteria, la parentesi di Rauti, le sconfitte "vincenti" del 1993, la Seconda Repubblica, la destra di governo, la fine del Msi e la nascita di Alleanza nazionale (1995), liquidata bruscamente nel 2009 per entrare a far parte del Popolo della Libertà. Ampio spazio alle vicende successive: la traumatica rottura con Berlusconi e la parabola discendente di Fini fino alla bocciatura del Fli da parte degli elettori e lo sfaldamento della comunità cresciuta nel Msi-An.

L'ultimo porto

Bracci Patrizia
Fergen

Non disponibile

12,00 €
Passione. Mistero. Amicizia. Dolore. Sono le colonne attorno alle quali si intreccia "L'ultimo porto", questo romanzo tutto al femminile ma che intriga gli uomini, raccontando le sottili ma profonde pieghe dell'anima di una giovane donna. Una donna che è madre e figlia a modo suo, amica, femmina innamorata. Un romanzo che parla della passione che muove ogni comportamento di Francesca, la protagonista, passione di vita, di azione ma anche di pensiero. Di un dolore, grande, intraducibile a volte anche con le parole di questo romanzo, come travalicasse gli argini di contenimento del cuore. Del mistero che si posa come nebbia, a volte nella completa inconsapevolezza dei protagonisti, nell'arena della vita. Parla di un'amicizia come forse solo alcune donne sanno vivere, senza remore o avarizia della mente. Sullo sfondo di una città antica di mare che dalle profondità della sua saggezza e follia, prende, avvolge e chiede tutto. E una pagina dopo l'altra, è difficile non farsi irretire dal suo canto di sirena insolente e appassionata.

100 personaggi della storia del...

Gennaccari Federico
Fergen

Non disponibile

15,00 €
Un viaggio affascinante attraverso i secoli per documentare la bramosia umana di librarsi in aria per dominare il cielo. Dalle macchine di Leonardo da Vinci alle tute alari di Patrick de Gayardon, dal pallone aerostatico dei fratelli Montgolfier alle navicelle spaziali di Gagarin e Armstrong, dall'aereo dei fratelli Wright al Concorde, passando per i precursori, i primi brevetti e le donne pilota, i dirigibili di Zeppelin e Nobile, D'Annunzio e gli eroi della Prima Guerra Mondiale, le trasvolate di Balbo e le medaglie d'oro della Seconda Guerra Mondiale, i paracadutisti della Folgore, gli alianti di Mantelli e il deltaplano di D'Arrigo, l'aeropittura di Crali, i romanzi di Verne, i film di Nazzari, i record di De Bernardi, le Frecce Tricolori... Tutti accomunati da una grande passione per il volo.

Magazzino 18. Le foto. Immagini e...

Bernas Jan
Fergen

Non disponibile

25,00 €
Un libro che documenta il Magazzino 18 del Porto Vecchio di Trieste dove dal 1947 sono accatastati i mobili e gli oggetti che gli esuli giuliano-dalmati lasciarono in deposito con la speranza di riuscire a riprenderli. Le foto di Jan Bernas in qualche modo parlano e che sono rafforzate da brevi testimonianze degli esuli. Un luogo della memoria chiuso, nascosto, dimenticato (è visitabile dopo aver ottenuto il permesso dell'Irci) un po' come tutta la tragica vicenda delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata, rimossa per decenni dalla storia d'Italia e riscoperta con l'istituzione del Giorno del Ricordo che si celebra ogni 10 febbraio. La prefazione è di Simone Cristicchi che con Bernas ha scritto l'opera teatrale "Magazzino 18".

La pittura di marina in Italia dal...

Bembo Paolo
Fergen

Non disponibile

25,00 €
Un libro a colori (214 opere di 40 artisti) che spiega cos'è la Pittura di Marina, soffermandosi sulle varie interpretazioni del genere e, soprattutto ripercorrendone la storia dal XV secolo ad oggi. Un viaggio che parte dai veneziani del '400 e del '700 e, passando per Hackert, Caffi, Eduardo De Martino, Claudus, Crema, Bucci, i pittori di banchina, gli ex voto, le mostre degli anni Venti, i "pittori di guerra" del 1940-43 arriva fino ai contemporanei, i vincitori dei concorsi promossi dall'Ufficio Storico della Marina Militare nel 1998, 2000 e 2002, i benemeriti e le nuove generazioni di artisti.

Voci contro vento. Storia e canzoni...

Gennaccari Federico
Fergen

Non disponibile

20,00 €
Un libro (con cd allegato) per ripercorrere la storia della Destra degli anni '70 attraverso le canzoni dei militanti del Fronte della Gioventù e del Fuan, diffuse dalle radio libere e protagoniste di concerti e manifestazioni come i Campi Hobbit.