Meyrink Gustav

Meyrink Gustav

Fabbricanti d'oro. Storie di...

Meyrink Gustav
Edizioni Studio Tesi

Disponibile in libreria in 3 giorni

15,50 €
Si tratta di tre storie di tre alchimisti, Laskaris, Sendivogius e Sehfeld, in cui, per la prima e unica volta, Meyrink usa un registro a metfra la narrazione e la ricostruzione storica, fra cronaca e racconto. Insomma, una storia romanzata che oggi forse si definirebbe "docufiction": la vita, le avventure, le fortune e le disgrazie di alcuni alchimisti tra la fine del Cinquecento e l'inizio del Settecento, cioun periodo che i lettori non particolarmente edotti della storia dell'ermetismo occidentale potrebbero considerare insolito, abituati forse a immaginarsi gli alchimisti collocati in ambienti e atmosfere medievali. Introduzione di Gianfranco De Turris.

La metamorfosi del sangue

Meyrink Gustav
Bietti

Disponibile in libreria

17,00 €
Come ormai universalmente riconosciuto, Gustav Meyrink è passato alla storia per aver inserito, nei suoi romanzi e racconti, una serie di esperienze vissute in prima persona nei più svariati ambiti di ciò che siamo soliti chiamare "esoterismo". Tutte queste esperienze - dallo Yoga all'alchimia, dal tantrismo alla teosofia - sono accuratamente documentate ne "La metamorfosi del sangue", saggio autobiografico rimasto inedito alla morte dell'autore, risalente agli ultimi anni della sua vita e qui tradotto per la prima volta in italiano. Testamento spirituale, lunga rêverie sul ruolo del destino e sulla possibilità d'influenzarlo attivamente, inno all'Immaginazione creatrice, questo scritto può essere considerato una sorta di "laboratorio" della narrativa di Meyrink, Demiurgo del Fantastico che fece di vita, letteratura e occultismo una cosa sola.

Il Golem

Meyrink Gustav
Bompiani

Disponibile in libreria

12,00 €
Un uomo scambia il suo cappello, nel Duomo di Praga, con quello di un certo Athanasius Pernath, e rivive come in un sogno l'esistenza di costui. A questo inizio casuale si aggancia la vicenda del Golem, il robot avanti lettera cui una parola infilata tra i denti conferisce una vita provvisoria, tanto più violenta perché in lui si concentra una forza che ha solo poche ore per scatenarsi. Quest'esplosione di energie nel mondo segreto e malato in cui si muovono i personaggi di Gustav Meyrink crea una tensione e insieme un incanto che caricano di nuovi significati l'antica leggenda praghese legata al nome di Rabbi Loew. Il golem è un capolavoro della letteratura gotica che dal 1915 spaventa e affascina i lettori del mondo, trascinandoli nelle atmosfere di una Praga molto dark che rivela il lato oscuro di paure ancor oggi serpeggianti.

Il Golem. Il primo vero romanzo...

Meyrink Gustav
Tipheret

Disponibile in libreria

20,00 €
Uscito a puntate tra il 1913 e il 1914 sulla rivista Weiße Blätter, Il Golem ottenne un tale successo che già nel 1915 venne ristampato in volume. L'autore, da sempre interessato a occultismo ed esoterismo, sfruttando l'antico mito del Golem e la storica fama di Praga, città per definizione colma di enigmi dal sapore gotico, compone una trama imbevuta di mistero. Un uomo scambia il proprio cappello con quello di Athanasius Pernath, un intagliatore di pietre preziose, e inizia rivivere, in una sorta di visione e sdoppiamento di personalità, l'esistenza di questi. Il protagonista incontra spesso la misteriosa figura del Golem, l'oscuro costrutto capace di obbedire a qualsiasi ordine gli venga impartito tramite un messaggio legato al suo collo, che, a differenza del mito ebraico, assume una personalità quasi opposta e complementare a quella del protagonista, rivelandosi un suo alter ego o, forse, il suo lato oscuro dell'anima.

Il Golem

Meyrink Gustav
Skira

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Il Golem, l'essere artificiale creato dalla magia del rabbino Loew, riprende vita grazie allo scambio di un cappello nel Duomo di Praga, squarciando il velo che separa il mondo reale da quello segreto e oscuro dei sogni. Il Golem, cui una parola infilata tra i denti conferisce una vita provvisoria e cui la stessa parola, privata della prima lettera, spegne l'esistenza (Emeth - verità, Meth - morte).

La casa dell'alchimista

Meyrink Gustav
Edizioni Theoria

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Ambientato in una indefinita metropoli tedesca, intorno agli anni Trenta, ha per protagonista un giovane reporter che indaga su un vecchio palazzo a proposito del quale circolano oscure leggende: costruito nel Medioevo da un alchimista, Güstenhöver, e ristrutturato e ampliato nel corso dei secoli, è come se l'edificio fosse cresciuto da solo, come un organismo vivo... ma non meno misteriose sono le storie di coloro che lo abitano. Dal proprietario della Locanda del Pavone (al primo piano del palazzo), un persiano di nome Khan, a capo della misteriosa setta degli Yazidi, adoratori dell'Angelo Caduto, all'erede diretto di Güstenhöver, l'orologiaio Hieronymus, che ha una bottega al piano terra, dove, riparando orologi, guarisce le anime dei clienti. Dal dottor Ismael Steen, che, al piano superiore dell'edificio, dirige un fantomatico studio cinematografico, mentre sul tetto di vetro del palazzo atterrano strani velivoli, al dottor Apulejus Ochs, creatore di insolubili problemi scacchistici... e che consegna al reporter un manoscritto nel quale è contenuta tutta la verità sulla casa dell'alchimista.

La notte di Valpurga

Meyrink Gustav
Landscape Books

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,99 €
La notte di Valpurga è la notte delle streghe tra il 30 aprile e il 1 maggio. È la notte in cui, secondo una leggenda, gli spettri si liberano e vagano indisturbati nel nostro mondo. Ed è proprio in questa notte che iniziano le vicissitudini di un gruppo di nobili e borghesi della Praga di inizio'900, dopo l'incontro con l'inquietante attore Zrcadlo, che di fronte a ciascun personaggio sembra assumere sembianze diverse. Un'allegoria angosciante di un'epoca al tramonto.

Il Golem

Meyrink Gustav
Tre Editori

Disponibile in libreria in 3 giorni

21,00 €
Una nuova traduzione arricchita dalle illustrazioni originali di Hugo Steiner-Prag e da un corredo di note attente ai significati occulti del capolavoro di Meyrink: il Golem, l'antico essere artificiale creato dalla magia di un rabbino, riprende vita grazie allo scambio di un cappello nel Duomo di Praga, squarciando il velo che separa il mondo reale da quello oscuro e segreto dei sogni.

Il golem

Meyrink Gustav
Bompiani

Disponibile in libreria in 5 giorni

11,00 €
Un uomo scambia il suo cappello, nel Duomo di Praga, con quello di un certo Athanasius Pernath e rivive come in un sogno l'esistenza di costui. A questo inizio casuale si aggancia la vicenda del Golem, il robot avanti lettera, cui una parola infilata tra i

Il volto verde

Meyrink Gustav
Adelphi

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
"I fatti della vita di Meyrink sono meno problematici della sua opera. Nacque nel 1868 in una città della Baviera. Sua madre era attrice. (Sarebbe troppo facile constatare che la sua opera letteraria è istrionica). Monaco, Praga e Amburgo si divisero gli anni della sua giovinezza. Sappiamo che fu impiegato di banca e che aborrì quel lavoro. Sappiamo anche che tentò due rivincite o due forme di evasione: lo studio confuso delle "scienze occulte" e la composizione di scritti satirici". Con queste parole, a sei anni dalla morte dello scrittore, Borges presentava Meyrink ai lettori argentini, mettendone in luce, da grande critico, il principale merito: scrivere narrazioni oniriche che siano anche leggibili.

L'angelo della finestra d'Occidente

Meyrink Gustav
Adelphi

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Nell'"Angelo della finestra d'Occidente" Meyrink inscena la biografia di un alchimista realmente vissuto - quel John Dee che fu matematico e cultore di discipline ermetiche, magiche e astrologiche sotto il segno di Elisabetta I d'Inghilterra -, ma in modo da evocare gli stadi di un vero e proprio processo alchemico in cui morte e rinascita sono momenti progressivi per accedere all'autentica conoscenza. Il romanzo è apparso per la prima volta nel 1927.

Il domenicano bianco

Meyrink Gustav
Edizioni di AR

Non disponibile

23,00 €
"Gustav Meyrink ha il merito di aver tentato attraverso la narrativa di far ribalenare nel tempo della meccanicità, in un'epoca quasi irrimediabilmente chiusa a ogni sorta di illuminazione che parta dall'interno, talune verità antiche ed eterne, la cui comprensione ed esperienza possono riportare l'uomo sulla "via", restituirlo alla sua dignità di cosciente e di compiuto". (Massimo Scaligero)

Piante infami: Le piante del dottor...

Meyrink Gustav
ABEditore

Non disponibile

3,50 €
L'Imbustastorie "Pagine d'autore" comprende 4 bustine, ognuna delle quali avrà al suo interno 4 o 5 storie, tutte appartenenti a scrittori celebri (ci sono Meyrink, Lovecraft, Doyle...). Ogni foglio vestirà la caratteristica grafica di ABEditore, con la carta effetto "invecchiato" che conferisce al progetto la tipica peculiarità un po' vintage.

Alle frontiere dell'occulto....

Meyrink Gustav
Edizioni Arktos

Non disponibile

26,00 €
Cabala e alchimia, yoga e spiritismo, teosofia ed occultismo, sogni e fantasie letterarie: ecco alcuni dei temi affrontati in "Alle frontiere dell'occulto", raccolta degli scritti esoterici di Gustav Meyrink (1868-1931), autore di romanzi come "Il Golem", "La notte di Valpurga" e "L'angelo della finestra d'Occidente". Raccolta che fonde "Alle frontiere dell'Aldilà" (tradotto da Julius Evola) e "Il diagramma magico". Per capire la narrativa di Meyrink, come hanno scritto i suoi più acuti interpreti (da Jung a Zolla, da Scaligero a Evola), occorre affrontare anche la sua visione del mondo, antimaterialista e antiprogressista, a favore dell'immaginazione creatrice. Un viaggio andata e ritorno nell'ignoto, in quel mistero che è il cuore della nostra vita. Introduzioni di Gianfranco de Turris e Andrea Scarabelli.

Dentro la maschera

Poe Edgar Allan
ABEditore

Non disponibile

6,90 €
"Se la maschera crea da un lato il comico e il buffonesco e dall'altro il deforme e l'orribile, è altrettanto vero che talvolta questi mondi, in apparenza distanti, convergono intrecciandosi in quelli che si potrebbero definire a tutti gli effetti labirinti dell'orrore. Ed è questa la chiave di lettura necessaria per penetrare nell'oscurità dei racconti scelti, in un crescendo di incubi, allucinazioni e disperazione che dilatano il tempo e lo spazio innescando un dubbio strisciante: qual è il vero io? Le sovrastrutture dell'io date dalla società e da valori non condivisi conducono, più o meno consapevolmente, a mostrare parti frammentate e non necessariamente veritiere di se stessi. Ma cosa si cela realmente negli abissi dell'uomo? La domanda resta senza risposta certa, nella vita così come nella letteratura che la rispecchia." (dalla prefazione di Sara Elisa Riva)

Il cardinale Napellus e altri racconti

Meyrink Gustav
Edizioni di AR

Non disponibile

12,00 €
La raccolta comprende alcuni articoli, scelti fra i molti in cui l'autore descrisse i propri 'esercizi' nei vari campi dell'occulto - 'esercizi', egli precisa, che vanno intesi come compiti di una vita, non come esperimenti superficiali. In "Fachiri" e "I sentieri dei fachiri", la disciplina dello Yoga è presentata come via per raggiungere la sapienza suprema; in "Hashish e chiaroveggenza" viene negata la possibilità di pervenire alla conoscenza con l'ausilio di allucinogeni; ne "La mia visione più strana" è narrata la misteriosa vicenda del racconto "Das Grillenspiel", composto da Meyrink nel 1915; ne "Il diagramma magico" vengono esposti i poteri magici dello Yantra tibetano; in "Yoga tantrico", infine, si afferma come alcuni Yoghi, avendo conosciuto una sorta di 'rinascita nello spirito', abbiano la potenza di suscitare 'le forze magiche che concorreranno al cambiamento del mondo esteriore'.

Giocando con i grilli

Meyrink Gustav
Edizioni di AR

Non disponibile

9,00 €
Johannes Skoper, scienziato, intraprende una ricerca temeraria, ai limiti del possibile: vuole oltrepassare, attraverso i misteri dell'esoterismo, le cortine della realtà fisica e raggiungere il mondo sottile, incorporeo, dove si contemplano gli assoluti delle possibilità umane. Il racconto di un amore, quello per il sapere, sempre più iperbolico e incosciente, e delle conseguenze estreme cui non si potrà non essere condotti.

Il domenicano bianco

Meyrink Gustav
Bietti

Non disponibile

19,00 €
In una cittadina dai tratti opachi e misteriosi, Cristoforo Colombaia è chiamato dalla singolare figura del domenicano bianco a portare a compimento il lavoro dei suoi avi; si trova così catapultato in una dimensione sovrannaturale dell'esistenza, che fa irruzione nel mondo reale, sconvolgendone l'ordine. I confini tra sogno e realtà sono ormai dissolti. La sua missione lo condurrà a lottare contro la Testa della Medusa, simbolo della controiniziazione moderna e delle pseudospiritualità del nostro tempo, per riaffermare una concezione eroica e spirituale dell'esistenza. Alla trasmutazione finale potrà giungere solo attraverso la mediazione della femminilità, frutto dell'incontro tra discipline orientali e tradizione occidentale. L'Archeometro presenta uno dei classici della letteratura esoterica, riproposto nella traduzione di Julius Evola, in una nuova edizione annotata e corredata da un'appendice dedicata alla dimensione iniziatica della scrittura di Gustav Meyrink.

Il cardinale Napellus e altri racconti

Meyrink Gustav
SE

Non disponibile

12,00 €
Se l'immaginazione del nostro secolo ha prediletto i fertili suggerimenti della fisica, della chimica e della cibernetica, non sono mancati tuttavia i malinconici visitatori di cimiteri, decifratori di epitaffi e pergamene alchemiche, tardivi alunni del grande Ermete Trismegisto. È il caso dell'austriaco Gustav Meyrink, autore del romanzo Il Golem e delle tre fantasie qui scelte da Borges: tre randonnées conturbanti lungo l'orlo d'ombra evanescente e infestato che divide per alcuni la realtà dall'irrealtà, il mondo dei vivi da quello dei morti, e li fa entrambi vani, irreali e atroci.

La morte viola

Meyrink Gustav
Coniglio Editore

Non disponibile

13,50 €
Apologhi zen, vicende fantastiche e grottesche, deliri onirici e rivelatori, storie di puro orrore prendono vita nell'Impero Austro-Ungarico sulla via della decadenza, tra fine '800 e inizio '900.1 racconti dello scrittore e occultista praghese Gustav Meyrink (1868-1932) prefigurano l'assedio e il crollo della fortezza Europa, minata di volta in volta da presenze inquietanti, americani in cerca d'oro, bramini portatori di millenarie sapienze, alchimisti, anatomisti folli, principi persiani crudeli e dottori dalle mostruose coltivazioni: forze nuove o antiche quanto il mondo, profonde quanto il nostro inconscio più nero, capaci di scardinare le sicurezze del vecchio continente. Meyrink, attuale oggi come allora, si diverte a mettere a nudo le tare di un positivismo ormai sterile, in un paradossale ribaltamento di prospettiva, dove medici, avvocati e burocrati, messi di fronte alla trama oscura dei simboli, si muovono come marionette kafkiane di un teatrino in disfacimento. Una strana contaminazione alchemica di gotico, satira, fantasy ed esoterismo, che è anche la messa a punto di uno stile e di un immaginario per il futuro autore del Golem, uno dei classici della letteratura mitteleuropea. Con una nota autobiografica dell'autore e un saggio critico di Gianfranco de Turris.