Elenco dei prodotti per la marca EGEA

EGEA

Rischio e valore nelle banche....

Sironi Andrea
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

70,00 €
La maggiore integrazione finanziaria, la convergenza tra i diversi modelli di intermediazione, gli schemi di vigilanza basati sull'adeguatezza patrimoniale e la maggiore mobilità/consapevolezza degli investitori hanno reso più significativa, per le banche, la rilevanza del rischio e di uno stile di gestione capace di remunerare gli azionisti. Il management bancario - come in qualsiasi altro tipo di impresa - ha avvertito la necessità di ottimizzare la redditività corretta per il rischio delle diverse aree di attività della banca. A tal fine, è necessario dotare la banca di un efficace sistema di misura e gestione dei rischi, per identificare, misurare e "prezzare" tutte le attività che generano incertezza e potenziale instabilità. È inoltre richiesto un adeguato processo di allocazione di capitale, con cui allocare il patrimonio degli azionisti alle diverse unità operative, determinando il volume di rischi che esse sono autorizzate a generare e dunque tenute a remunerare. Infine, è indispensabile rivisitare i processi organizzativi, promuovendo meccanismi che consentono a tutta la banca di condividere la stessa logica di creazione di valore, secondo le regole chiare, trasparenti, comprese e condivise dal management e dal consiglio di amministrazione. Il volume, che riprende e sviluppa il precedente lavoro di Andrea Sironi, affronta queste tematiche, avvalendosi di frequenti esempi. L'analisi si sviluppa secondo tre passaggi logici: dapprima si introducono le tecniche per misurare le diverse tipologie di rischi (di tasso, di liquidità, di mercato, di credito, operativo): quindi si discutono i vincoli posti dalla regolamentazione di vigilanza, incluse le disposizioni della circolare 263/2006 della Banca d'Italia; infine, si mostra come quantificare l'ammontare complessivo di capitale necessario alla banca in funzione dei rischi fronteggiati e come stimare il rendimento "equo" atteso dagli azionisti sul proprio investimento per metterlo a confronto con i profitti prodotti dalla banca, verificando il valore effettivo creato o distrutto dalla gestione. Sul sito dell'editore, alla pagina dedicata al libro, sono disponibli in formato Excel gli svolgimenti degli esercizi proposti nel volume e, in un file a parte, le soluzioni alle domande a scelta multipla.

Allenarsi alla complessità. Schemi...

Cravera Alessandro
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
Le competenze e le strategie che ogni giorno vengono utilizzate per governare l'incertezza e fronteggiare trade-off e imprevisti non sono più adatte per l'attuale realtà sociale e organizzativa, dove ogni variabile, ogni azione e ogni dinamica sono tra loro correlate e interdipendenti, con effetti sia a livello locale sia globale. Tuttavia, nonostante la complessità del contesto in cui viviamo continuiamo ad affidarci a leader che propongono risposte semplicistiche e inadeguate. Attraverso un approccio interdisciplinare, dove alle questioni manageriali si legano aspetti filosofici, psicologici e sociologici, questo libro offre un contributo fondamentale alla costruzione di una cultura e un'educazione alla complessità. Più dell'applicazione di best practice o modelli manageriali, a essere decisiva è infatti la capacità di interpretare l'evoluzione del contesto in cui le organizzazioni si muovono e crescono. Per affrontare le sfide del futuro c'è dunque bisogno di leader che sappiano navigare nella complessità, vedere in anticipo gli effetti delle proprie azioni e valutare i rischi e le opportunità per le generazioni future. Con un intervento di Giuseppe Soda.

Sotto il segno dell'ignoranza

Iacci Paolo
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
L'ascolto incondizionatamente concesso senza applicare troppo spirito critico e le responsabilità troppo spesso attribuite a persone impreparate rappresentano la nuova questione morale in cui oggi si dibatte l'Italia. La competenza pare aver abdicato a favore dell'ignoranza che, anche grazie agli strumenti di comunicazione messi a disposizione dalla rete, si è conquistata un'inedita capacità di «farsi sentire». Approfittando della volontà di cambiamento che spira nel Paese, questa tendenza è riuscita a farsi largo tra la classe dirigente e nel confronto pubblico: in politica così come nei media l'astio verso i tecnici e gli esperti, ormai culturalmente dominante, impedisce spesso l'espressione libera e pacata del pensiero meritocratico. Una volta l'ignoranza era causa di vergogna, mentre ora viene ostentata come motivo di vanto, sinonimo di schiettezza, onestà e vicinanza ai problemi della gente, e chi difende il merito e crede che la competenza sia un elemento fondamentale per coprire posizioni di vertice è messo sotto attacco. L'emergenza Covid-19 ha rappresentato forse, almeno in parte, un'eccezione. Ma non illudiamoci: si è trattato solo di un rinsavimento momentaneo. Il volume analizza le cause di questa situazione, dal degrado della scuola alle dinamiche familiari che abbassano progressivamente le aspettative nei confronti dei giovani, e ne descrive gli effetti, dall'impoverimento intellettuale della classe dirigente al diffondersi di una cultura antiscientifica, fino alla perdita di competitività dell'intero nostro sistema produttivo. Salvarsi è tuttavia possibile, a condizione di saper cogliere quei segnali importanti che il libro ci aiuta a scovare e dai quali ripartire.

Societing 4.0. Oltre il marketing....

Giordano Alex
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Già a partire dagli anni '90 si parla di societing (neologismo coniato dal francese Bernard Cova dall'unione delle parole "society" e "marketing") per evidenziare come le imprese siano diventate dei network sociali dove i consumatori sono dei co-produttori, grazie alla loro capacità di generare legami sociali e simbolici intorno ai prodotti. Il marketing delle vendita di massa è dunque una cosa passata. A distanza di 30 anni, ci troviamo oggi di fronte ad una complessità aumentata dove le tecnologie 4.0, i dati e l'intelligenza artificiale hanno un impatto sulle nostre esistenze ma non stanno realizzando quella rivoluzione sociale ed economica promessa. Se non bastasse, la pandemia da Covid-19 sta facendo emergere tutte le contraddizioni di un modello economico estrattivo mettendo ancora più in luce la nostra difficoltà a creare una struttura sociale adatta a sfruttare le potenzialità delle tecnologie evolute per un benessere diffuso. Per questo il Societing deve diventare 4.0 andando oltre il marketing e seguendo una via diversa da quella intrapresa, definita dall'autore una via mediterranea al cambiamento. Il modello mediterraneo, qui proposto a base del Societing 4.0, presuppone che le innovazioni siano processi insieme sociali, economici e rispettosi dell'ambiente. Questo libro accompagna il lettore verso le possibilità di un nuovo paradigma di sviluppo e di convivenza socio-economica che si ispira alle caratteristiche storiche, geografiche e simboliche del Mediterraneo che l'autore definisce come il primo Internet della storia. Nb: il libro propone al lettore continui aggiornamenti consultabili con il suo smartphone attraverso il QRCode.

Innovazione e collaborazione nella...

EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

48,00 €
La scarsa propensione all'innovazione è una delle principali critiche rivolte alla Pubblica Amministrazione, spesso additata come "ingessata" e poco incline al cambiamento. L'eccessivo riferimento alle leggi e alle regole diventa pertanto un ostacolo all'introduzione e attuazione di processi innovativi che possano restituire maggiore flessibilità e capacità amministrativa alla PA in risposta alle richieste sempre più esigenti del contesto esterno. Viene naturale chiedersi quali possano essere le cause di tali ostacoli e soprattutto perché spesso la principale resistenza al cambiamento e all'innovazione risieda internamente alla PA stessa. Una possibile risposta può giungere dal livello di collaborazione e coesione esistente nelle amministrazioni e da come questo possa diventare un driver di innovazione e cambiamento per i processi della PA. La sfida lanciata dal presente volume, il quarto della collana editoriale "Comportamenti e regole nella governance della Pubblica Amministrazione", consiste nel tentativo di rispondere alla domanda, mettendo in evidenza la necessità delle Pubbliche Amministrazioni di rinnovarsi attraverso un maggiore coinvolgimento degli attori (sia interni sia esterni alla PA) interessati dai processi di cambiamento. Prefazione di Adele Caldarelli.

La disclosure sui rischi...

Rubino Michele
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
Quali informazioni sui rischi dovrebbero essere incluse all'interno dei report? Qual è il livello di informativa sui rischi non finanziari divulgati all'interno della DNF? Esistono delle differenze nei livelli di divulgazione dell'informativa sui rischi non finanziari tra le imprese afferenti ai diversi Paesi europei? In che modo la qualità della disclosure sui rischi non finanziari impatta sul valore dell'azienda? Dopo un'approfondita rassegna della letteratura, questo lavoro propone un'analisi della DNF, redatta ai sensi della Direttiva 2014/95/UE, pubblicata dalle società italiane, spagnole e francesi nel triennio 2017-2019. Il lavoro fornisce, da un lato, la descrizione in ottica statica e dinamica dei contenuti e delle modalità di redazione della DNF e, dall'altro, valuta l'impatto prodotto dalla qualità della disclosure sui rischi non finanziari sul valore di mercato dell'azienda.

Le imprese familiari nell'era del...

Conz Elisa
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Le imprese familiari, sia di nuova sia di lunga generazione, si trovano oggi davanti a una domanda decisiva: come si può costruire un vantaggio competitivo nel tempo, basato sull'uso strategico della componente familiare dell'impresa? Analizzando la sfida che le imprese familiari stanno affrontando per sopravvivere alla trasformazione digitale del Marketing 4.0, soprattutto alla luce dell'evoluzione del comportamento d'acquisto del consumatore nell'era del New Normal, la presente monografia vuole contribuire alla letteratura di Family Business e marketing delle imprese, esplorando la complessità della funzione di marketing nella dimensione contemporanea. In particolare, sono analizzate le leve a disposizione delle imprese familiari per raggiungere gli obiettivi di marketing propri di una customer centric organization. Inoltre, sono approfonditi nel dettaglio gli aspetti di corporate branding e gli strumenti di comunicazione digitale di cui dispongono le imprese familiari, specialmente le più longeve, per capitalizzare e non perdere il vantaggio competitivo accumulato dalle generazioni precedenti. La trattazione presenta anche una indagine empirica relativa alla maturità digitale delle imprese familiari operanti nella wine industry. I risultati mostrano un approccio al marketing digitale ancora acerbo, ma un elevato sviluppo di competenze di marketing esperienziale e conversational commerce che, nella nuova era della shut-in economy, possono rappresentare una preziosa leva competitiva per le piccole e medie imprese del vino italiano.

Società Benefit. Profili giuridici...

Bellavite Pellegrini Carlo
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,50 €
Che cosa significa «Società Benefit»? Quali sono le sue caratteristiche distintive? E perché un'impresa decide di nascere o divenire benefit? Grazie al contributo di numerosi esperti, il libro offre risposte esaustive a questi interrogativi, proponendo un panorama aggiornato e una trattazione articolata del tema, con un'attenzione specifica allo stato dell'arte nel nostro Paese. Le Società Benefit sono imprese che associano al fine del profitto il perseguimento di uno o più obiettivi di beneficio comune. In questo senso, non solo rappresentano un nuovo modello imprenditoriale ma, in quanto agenti di un cambiamento graduale, contribuiscono anche allo sviluppo sostenibile dei territori in un'accezione più ampia, e si impegnano a misurare e valutare in maniera trasparente il proprio impatto secondo canoni e criteri elaborati da istituti e centri di ricerca indipendenti. Le scelte in merito alla definizione e al perseguimento del beneficio comune risultano quindi decisive poiché diventano, di fatto, un asset strategico nella vita di tali imprese. Il volume è realizzato da Assobenefit, l'associazione nazionale per le Società Benefit, che si propone di concorrere all'affermazione sul territorio italiano di un nuovo modello economico di sviluppo, basato appunto sui principi costitutivi delle Società Benefit. L'Italia è stato il primo Stato sovrano al mondo a dotarsi, già alla fine del 2015, di una legislazione specifica per le Società Benefit e, nel contesto nazionale e internazionale, AssoBenefit accompagna e facilita questo processo di profondo rinnovamento dell'economia. Prefazione di Mauro del Barba.

La nostra quarantena. Le ricette...

EGEA

Disponibile in libreria

15,00 €
Quaranta professori di management bloccati in casa dalla pandemia di Covid-19 si incontrano online per un aperitivo virtuale durante i mesi del lockdown. Cosa si diranno? Di cosa parleranno? Delle lezioni a distanza, delle ricerche e dei paper in corso, dei nuovi apprendimenti nel proprio campo di indagine, delle scoperte digitali? Macché, niente di tutto questo. In fondo anch'essi sono esseri umani e con la propria famiglia, i propri figli o i propri nipotini, la socializzazione per loro finisce per consacrarsi a tavola, stranieri o italiani che siano. Perché la manifestazione d'amore attraverso il cibo è una tradizione antichissima e preziosissima. Ed ecco che, in questa strana atmosfera sospesa e rarefatta, non sono tra i partecipanti all'evento le teorie o le formule ad essere scambiate, bensì le ricette che ognuno sta preparando in cucina. Quaranta ricette per la quarantena. Un insieme di piatti prelibati che scaturiscono da una "funny quarantine". Prefazione di Cristina Bowerman.

Big Data e processi decisionali....

EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

33,00 €
Le tecnologie digitali, internet e i social media sono sempre più spesso strumenti diffusi e integrati nella società. L'uso di questi genera, a sua volta, "tracce digitali" che sono esiti di comportamenti umani e sociali. Questi dati offrono l'opportunità di studiare sistemi sociali articolati, di costruire algoritmi utili per estrarre informazioni e di elaborare modelli esplicativi sempre più complessi. Il focus di questo volume, pur ancorandosi a queste premesse, mira a superarle. Adottando un'ottica multidisciplinare, si vuol valutare come e fino a che punto l'impiego dei Big Data possa essere utile per supportare o vincolare i diversi processi decisionali, in differenti settori della vita sociale. La questione ha avuto un forte impatto non solo - come prevedibile - nel campo della metodologia della ricerca sociale e dell'informatica, ma anche in relazione a problematiche e questioni rilevanti sul piano giuridico, economico, politologico e sociologico.

Impresa digitale. Scenari,...

EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
Il successo di colossi quali Amazon, Alibaba, Netflix, Uber, Airbnb e di molte altre imprese, organizzazioni e pubbliche amministrazioni, si basa sulla capacità di utilizzare le tecnologie digitali per creare nuovi modelli di business, sperimentare nuovi processi e offrire nuove proposizioni di valore. "Impresa digitale" fornisce a manager e studiosi di impresa e di innovazione un Digital Business Canvas fondato su 4 pilastri. 1. Persone, con le nuove competenze professionali e le caratteristiche del capitale umano nell'era digitale. 2. Piattaforme, con le tecnologie e i sistemi digitali per supportare l'esecuzione delle attività e le nuove forme organizzative a rete. 3. Processi, con la catena del valore digitale e l'impatto dell'innovazione tecnologica sui processi primari e di supporto dell'impresa. 4. Performance, con l'identificazione di nuovi approcci integrati alla misurazione del valore creato dall'impresa digitale per il suo ecosistema di stakeholder. Il volume fa leva sulla ventennale esperienza degli autori sui temi dell'innovazione per offrire al lettore un quadro culturale innovativo ed una Roadmap a supporto della trasformazione digitale delle organizzazioni, presentando diversi casi di imprese e pubbliche amministrazioni che hanno realizzato con successo tale percorso.

Governare le aziende sanitarie in...

Del Vecchio
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Negli ultimi dieci anni le dimensioni di molte aziende sanitarie sono notevolmente aumentate. L'obiettivo della ricerca è stato quello di verificare come le aziende stesse abbiano fatto fronte alla maggiore complessità derivante dai processi di fusione. Particolare attenzione è stata prestata, da una parte, alle modalità con cui il vertice ha riconfigurato gli assetti e i meccanismi di governo aziendale e, dall'altra, alle modalità di risposta del middle management in termini di modifiche di ruolo e di adattamento alle nuove configurazioni. La ricerca, che ha scelto come riferimento empirico tre aziende sanitarie di grandi dimensioni interessate da un recente processo di fusione, ha fatto ricorso a metodologie diverse, da quelle qualitative a quelle quantitative. Le conclusioni, ricche di implicazioni manageriali, sottolineano la plasticità delle aziende, il ruolo del Direttore Generale nei processi di cambiamento e la relazione molto positiva che lega il middle management all'azienda.

GenerAzioni digitali. Teorie,...

Savonardo Lello
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

30,00 €
Questo libro si concentra sulle relazioni tra l'universo giovanile e i mutamenti sociali e culturali che investono la società contemporanea, con particolare riferimento alle innovazioni tecnologiche, alla "software culture" e alle competenze digitali. A partire da un inquadramento teorico, il volume presenta alcune delle principali attività promosse dall'Università degli Studi di Napoli Federico II e dall'Osservatorio Giovani (OTG) del Dipartimento di Scienze Sociali dello stesso Ateneo, con riferimento a politiche, azioni e innovazioni che investono le attività formative, la ricerca scientifica e i processi di comunicazione digitale, connessi al mondo giovanile. Il titolo del libro GenerAzioni Digitali richiama sia l'universo culturale e sociale delle nuove generazioni, con riferimento all'utilizzo delle tecnologie, della Rete e dei social media, sia le "azioni" e le attività indirizzate ai giovani che l'Ateneo Federico II di Napoli e l'Osservatorio Giovani promuovono, favorendo processi di innovazione didattica, scientifica e culturale. Le tecnologie digitali stanno assumendo un ruolo sempre più rilevante nei processi culturali e comunicativi che caratterizzano la "Bit Generation". I linguaggi e le culture giovanili stanno mutando, così come le forme linguistiche ed espressive, in una dimensione sempre più glocal, tra appartenenze e fughe, paure e visioni, incertezze e prospettive.

Economia e management sanitario....

Lega Federico
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Nella "nuova normalità" con cui si misurano tutti i sistemi sanitari, caratterizzata da crescenti aspettative di qualità, innovazione ed efficienza da perseguire in condizioni di limitatezza di risorse, serve più che mai una visione robusta per guidare le scelte di politica sanitaria, e leader capaci di sviluppare e gestire gli "esperimenti" organizzativi che cercano di trovare nuovi modi e soluzioni per fronteggiare le numerose sfide. Dove il sottile confine tra successo e fallimento dipende dalla capacità di governare un'azienda in cui in media più della metà dei dipendenti è laureato, e la maggioranza sono formalmente professionisti che appartengono (e rispondono) anche a ordini, collegi o altre forme associative riconosciute. Un'azienda "balcanizzata" in gruppi professionali e disciplinari che competono internamente per il "territorio organizzativo" (risorse e posizioni di responsabilità) e che non di rado, operando in un ambiente "protetto" dal quadro normativo, hanno strategie di sviluppo ed esercizio del potere autoreferenziali rispetto alle finalità istituzionali. In questa prospettiva il testo propone al lettore saperi, visioni e competenze economiche necessari per agire da protagonista nella politica sanitaria e nel management sanitario. Il libro è pensato per manager e clinical leader attuali e futuri. Per il management aziendale e per i "primari" che ogni giorno si confrontano con le sfide della sanità moderna. Per quelli che ambiscono a farlo. E per gli studenti dei corsi di Economia, Politica e Management Sanitario, per aiutarli a disegnare traguardi ambiziosi per la propria carriera nella sanità e al servizio delle aziende e del sistema sanitario.

La tassazione in Italia degli utili...

Scarioni Paolo
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

60,00 €
Il volume illustra il trattamento fiscale degli utili di fonte estera alla luce del recepimento della Direttiva ATAD, inquadrandone l'assetto normativo, la prassi e la giurisprudenza. Tutti gli argomenti sono affrontati anche attraverso esemplificazioni pratiche. L'opera si compone di due parti. La prima parte dedicata al regime delle imprese controllate estere (CFC): in particolare, viene dapprima svolta una disamina del presupposto soggettivo del controllo, di quello oggettivo rappresentato dal carico fiscale effettivo e dell'esimente che permette la disapplicazione del regime; si passa poi ad approfondire i temi legati al momento di effettiva distribuzione degli utili da parte dell'entitCFC, alla detrazione delle imposte assolte all'estero e, infine, agli aspetti procedimentali della disciplina. Nella seconda parte gli autori si soffermano sulla tassazione dei dividendi e delle plusvalenze di fonte estera. Quanto ai dividendi, si approfondiscono molteplici questioni, tra cui la qualificazione delle partecipazioni estere come titoli "similari" alle azioni, la nuova nozione di "regime fiscale privilegiato", la disciplina degli utili di fonte comunitaria e di quelli provenienti dai c.d. paradisi fiscali. Sempre in relazione ai dividendi provenienti da regimi fiscali agevolati, si analizzano altresil tema del credito d'imposta "indiretto", le deroghe alla piena imponibilite le problematiche legate all'individuazione degli utili di fonte privilegiata. Con riguardo alle plusvalenze, viene in particolar modo esaminato il requisito della residenza fiscale della partecipata - attorno al quale ruota l'applicazione o meno della participation exemption - anche in relazione alla presenza di holding e subholding estere.

I volti della sostenibilità

EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
L'edizione 2020 ha come titolo "I volti della sostenibilità" ed è dedicata alle persone che fanno della responsabilità sociale un impegno quotidiano: modificando il modo di fare impresa, migliorando la relazione con gli stakeholder, sviluppando progetti per il benessere dei dipendenti, rinnovando il rapporto con i fornitori, realizzando iniziative a favore della comunità... Un impegno continuo in una visione sistemica che deve coinvolgere tutti gli attori sociali. In questo libro il lettore potrà incontrare virtualmente alcune organizzazioni che partecipano come "Protagoniste" dell'edizione 2020: attraverso il racconto dei loro progetti sarà possibile conoscere meglio le loro attività e il loro impegno. Ma potrà trovare anche le riflessioni di alcuni membri del Comitato scientifico e i contribuiti del Gruppo promotore: il volume è infatti il risultato di un lavoro collaborativo coerente con lo spirito del Salone. La parte centrale del libro è articolata in sei percorsi dedicati ai principali stakeholder - ambiente, clienti, comunità, dipendenti, fornitori, investitori - che rispecchiano l'impostazione del programma culturale del Salone 2020. Il filo conduttore è la responsabilità delle persone: ognuno può essere contemporaneamente cittadino, cliente, dipendente o imprenditore e tutti sono chiamati ad attivare un cambiamento nei comportamenti d'acquisto, nei modi di lavorare, nelle scelte di investimento. Perché la sostenibilità può avere volti diversi ma ha un unico obiettivo: migliorare la vita delle persone e del pianeta. Il Salone è promosso da Università Bocconi, CSR Manager Network, Global Compact Network Italia, ASviS - Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, Fondazione Sodalitas, Unioncamere, Koinètica.

Dall'aula al contesto quotidiano....

EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
In quest'opera sono rielaborati i temi emersi dal lavoro di approfondimento individuale e di gruppo dei partecipanti al percorso di formazione manageriale organizzato dalla ATS della Brianza con l'Universitdegli Studi di Milano. Attraverso la costruzione collegiale di questa pubblicazione stata quindi ampliata la possibilitdi consolidare l'apprendimento fatto in aula e l'autoapprendimento maturato con l'attivitdi reflective practitioner. Il libro propone un caleidoscopio di esperienze e progettualitche toccano tutti i temi della modernite della "nuova normalit dei sistemi e delle aziende sanitarie, dall'integrazione socio-sanitaria al lavoro in team multidisciplinari e multiprofessionali, dalla digitalizzazione alla costruzione di reti tra ospedali, dalla presa in carico della cronicitalla misura delle performance. Fino alla formazione e alle competenze e soft skills richieste al "middle management" e ai clinical leaders delle aziende sanitarie. Con analisi di casi ed esperienze sul campo molto concrete, rilette con i quadri concettuali di riferimento presenti in letteratura e nella ricerca manageriale.

La fiscalità del trust...

Scarioni Paolo
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

24,00 €
Il presente volume si propone di ripercorrere, alla luce degli interventi normativi e degli sviluppi giurisprudenziali degli ultimi anni, l'evoluzione del trust nell'ambito del nostro ordinamento tributario. Il primo Capitolo illustra i soggetti del trust e i suoi elementi essenziali, come individuati dalla Convenzione dell'Aja del 1° luglio 1985, individuando, altresì, le ragioni che possono indurre una famiglia a ricorrere a tale strumento. Nel secondo Capitolo, dopo aver menzionato i fatti e le circostanze che possono indurre l'Amministrazione finanziaria a riconoscere, ovvero a disconoscere, l'esistenza del trust ai fini delle imposte sui redditi, viene analizzata la tassazione dei redditi realizzati dal trust, che può avvenire in capo al trust stesso nell'ipotesi in cui questo sia "opaco", ovvero in capo ai "beneficiari individuati" qualora il trust si qualifichi invece come "trasparente". Viene, inoltre, approfondita la tassazione delle attribuzioni ai beneficiari italiani da parte di trust stabiliti in paradisi fiscali alla luce del recente intervento normativo attuato con il D.L. n. 124/2019. Con il terzo Capitolo, infine, viene affrontata dagli Autori la tematica degli adempimenti dichiarativi in materia di monitoraggio fiscale, connessi alla nuova definizione di "titolari effettivi" nell'ambito della normativa antiriciclaggio, nonché quella dell'imposizione indiretta del trust, caratterizzata dal revirement della Corte di Cassazione che ha escluso la tassabilità, ai fini dell'imposta di successione e donazione, dell'apporto dei beni in trust.

Identit? e logiche istituzionali....

Giordano Filippo
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
Gli studi aziendali hanno storicamente ignorato gli istituti di pena, tradizionalmente oggetto di altre scienze sociali. Eppure le carceri, coscome la scuola e gli ospedali, sono aziende pubbliche che svolgono un servizio e una funzione importante per la comunitstabilita dall'art. 27 della Costituzione. Gli istituti di pena sono caratterizzati dalla presenza di due logiche istituzionali, sicurezza e rieducazione, che generano tensioni organizzative e ne influenzano la capacitdi perseguire efficacemente la propria missione. Questo fa del contesto penitenziario un luogo ad alta complessitistituzionale e di estremo interesse per l'avanzamento della ricerca nell'ambito degli studi aziendali e del management pubblico. Il volume presenta i primi risultati di uno studio economico-aziendale condotto sugli istituti di pena milanesi.

Crisis managment: la gestione di un...

Elefanti Marco
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

17,00 €
Durante le crisi sanitarie le aziende sanitarie sono chiamate a svolgere un ruolo determinante nella gestione dell'emergenza. La disponibilitdi risorse un fattore necessario ma non sufficiente per fronteggiare le sfide che l'emergenza comporta. La ridefinizione della strategia, dei processi decisionali, degli obiettivi e delle responsabilit degli strumenti di coordinamento, delle relazioni con gli altri attori del sistema, e dei sistemi di misurazione delle performance sono tutti elementi che, se ben definiti dal management, possono portare al successo nella gestione della crisi. Il presente lavoro di ricerca approfondisce queste tematiche con l'obiettivo di discutere come la crisi sanitaria da Covid-19 abbia avuto un impatto sulle aziende sanitarie. Il caso della Fondazione Policlinico Gemelli utile per indagare empiricamente le azioni messe in campo da un grande ospedale per rispondere alla pandemia.

Gli operai dopo Marchionne....

Di Santo Vito
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Il volume scatta una fotografia dell'attuale condizione operaia attraverso uno studio di caso comparato condotto in quattro stabilimenti Fiat (Grugliasco, Melfi, Mirafiori e Pomigliano). La ricerca indaga gli effetti dell'introduzione del modello produttivo Wcm sulle molteplici dimensioni che sostanziano la qualitdel lavoro (ambiente di lavoro, relazioni industriali, partecipazione e teamworking). Alla luce delle evidenze empiriche emerse vengono fornite indicazioni e conferme in merito ai tratti paradigmatici del modello organizzativo delineando le caratteristiche dei percorsi di innovazione e le modalitdi gestione del cambiamento.

Il paese innovatore. Un decalogo...

Fuggetta Alfonso
EGEA

Disponibile in libreria

20,00 €
La mia convinzione che abbiamo bisogno di un Paese innovatore, in tutte le sue articolazioni e declinazioni, e di uno Stato che nel Paese abiliti e sostenga imprese, cittadini, associazioni nel promuovere innovazione, a servizio dello sviluppo e del benessere di tutti noi. questa la tesi che Fuggetta pone al centro del libro, contro le tante occasioni in cui invece si chiede allo Stato di porre rimedio a ogni tipo di stortura, calamitnaturale, sfortuna economica, torto o colpo della sorte. Ogniqualvolta sorge un problema che come singoli non sappiamo o non vogliamo affrontare invochiamo infatti l'intervento dello Stato, spesso immaginandolo come un'entitterza rispetto a noi, dotata di risorse infinite o comunque indipendenti dalle nostre, con doti taumaturgiche capaci di rimediare a qualunque male o ingiustizia del mondo, e portatore di virte moralitsuperiori a quelle dei privati, siano essi singoli cittadini o imprese. Ma lo Stato deve fare alcune cose e non altre: soprattutto non dobbiamo pretendere o anche solo immaginare che sia lo Stato a gestire in prima persona, come operatore economico, i temi dell'innovazione, della crescita e dello sviluppo. Non lo Stato imprenditore e innovatore che ci salver Tutto il Paese deve crescere, svilupparsi ed essere innovatore, in tutte le sue articolazioni e strutture, certamente con un corretto ruolo e sostegno del soggetto pubblico. Percha un Paese che si identifica con lo Stato, un Paese con uno Stato imprenditore, innovatore e ridistributore della ricchezza prodotta, preferiamo un Paese della responsabilitcivile, degli investimenti a servizio della collettivit delle pari opportunit della solidarietvera con chi fa fatica, della valorizzazione delle capacitdi ciascuno di noi.

Dilemmi globali. Introduzione alla...

Di Martino Giuseppe
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

26,00 €
La crisi finanziaria del 2008 ha aperto un acceso dibattito, nel mondo accademico e nella realtà quotidiana dei pratictioners, sull'adeguatezza delle valutazioni a fair value delle poste di bilancio (fair value accounting). Al fair value accounting viene attribuita la responsabilità di aver amplificato il meccanismo della pro-ciclicità, innescando la spirale perversa che ha generato la recente crisi. Il volume si inserisce in questo dibattito e vuole offrire spunti e riflessioni sul fair value accounting con riferimento agli strumenti finanziari. Il libro si articola in due parti. La prima illustra il tema del trattamento degli strumenti finanziari (recognition, classificazione, riclassificazione, valutazione, derecognition e disclosure) secondo il nuovo IFRS 9 e l'IFRS 13. La seconda offre un'indagine empirica sulla value relevance del fair value accounting relativamente agli strumenti finanziari iscritti nei bilanci delle banche. Lo studio presenta due prospettive di analisi: una prospettiva "orizzontale" volta a verificare la value relevance delle misure di fair value riportate in nota integrativa riguardanti i loans e i deposits; ed una prospettiva "verticale" che studia la value relevance della gerarchia del fair value (fair value hierarchy) prevista dall'IFRS13. Entrambe le analisi empiriche sono state condotte sul settore bancario europeo e sono contestualizzate nel periodo di crisi e post-crisi finanziaria spaziando dal 2008 al 2018.

La disciplina giuridica gestione...

Maggiolino Mariateresa
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

50,00 €
Sul finire del 2015, dopo aver visto l'economia reale contrarsi di svariati punti percentuali e il debito sovrano diventare sempre più costoso, le banche italiane assistevano anche al deterioramento dei propri crediti. La dimensione patologica del fenomeno, che invero ha investito gli intermediari dell'intera Unione Europea, ha indotto nei legislatori e nelle autorità sovranazionali e nazionali una reazione serrata e articolata, finalizzata a garantire che le banche non fossero indebolite al punto da ridurre il volume di impieghi destinati a imprese, famiglie e pubbliche amministrazioni. Il presente lavoro analizza i termini di questa risposta, di cui sono cifra: la gestione del rischio di credito, la difesa della reputazione delle banche e il ricorso al mercato in luogo dell'affidamento alla mano pubblica.

Lineamenti di organizzazione aziendale

Bonti Mariacristina
EGEA

Disponibile in libreria in 5 giorni

33,00 €
Quotidianamente il nostro agire chiamato a confrontarsi con una molteplicitdi organizzazioni che consentono la soddisfazione di vari e numerosi bisogni. Non sempre conosciamo le modalitdi funzionamento di questi sistemi che influenzano la nostra vita. Per uno studente universitario che si avvicina al mondo del lavoro essenziale comprendere come questi sistemi si configurano, si strutturano e si modificano, influenzando e condizionando i comportamenti organizzativi. Questo manuale si pone la finalitdi fornire allo studente un quadro concettuale di riferimento e le nozioni di base dell'organizzazione aziendale nella prospettiva della progettazione organizzativa (organization design), vista come processo di scelta tra alternative disponibili. Il libro uno strumento didattico che affronta, con linguaggio chiaro e diretto, l'articolato percorso del decisore aziendale nel manovrare le leve della progettazione organizzativa a supporto delle condizioni di economicite competitivitdell'azienda.

Dilemmi globali. Introduzione alla...

Rampazi Marita
EGEA

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Riflettere sulla globalizzazione, oggi, significa interrogarsi sul futuro in una situazione di profonda incertezza, causata dal cambiamento degli orizzonti della vita associata. Lo scenario attuale è l'esito di un processo con radici lontane, tuttora aperto a sviluppi imprevedibili e che coinvolge le principali dimensioni dell'agire umano. La sociologia può contribuire alla sua comprensione, offrendo strumenti utili ad analizzare le interdipendenze fra le varie dimensioni, gli elementi di continuità e discontinuità storica, il rapporto fra l'esperienza individuale e i cambiamenti strutturali. Due le chiavi di lettura scelte dal libro: l'analisi dei mutamenti nel modo di vivere e rappresentare lo spazio e il tempo, intesi come specchio del più generale cambiamento in atto nella società; e l'attenzione per l'ambivalenza dei fenomeni sociali, che consente di guardare alla globalizzazione come a un processo dinamico, la cui evoluzione dipende dalle scelte che maturano nel presente e coinvolgono la responsabilità di tutti, dai governi alle imprese, ai singoli cittadini.

Fare agile nel modo giusto. Per una...

Rigby Darrell
EGEA

Disponibile in libreria

30,00 €
L'agile ha il potere di trasformare il lavoro, ma solo se viene implementato nel modo giusto. Da decenni i manager alla guida delle imprese sono dolorosamente consapevoli di un'enorme linea di faglia: aspirano a creare aziende agili e flessibili ma la realtquotidiana in cui si muovono fatta di silos, processi lenti e innovazione in fase di stallo. Oggi l'agile viene acclamato come lo strumento essenziale per ricomporre la frattura, trasformare un'azienda e catapultarla in posizione di comando. Detto fatto? Non proprio. In questo libro, una lettura indispensabile e di grande chiarezza, Darrell Rigby, consulente e opinion leader in Bain & Company, e i suoi colleghi Sarah Elk e Steve Berez fanno il punto della situazione offrendoci un importante resoconto. I tre autori smontano i falsi miti e i pregiudizi che hanno accompagnato l'ascesa dell'agile - l'idea, per esempio, che abbia il potere quasi magico di ristrutturare seduta stante un'organizzazione o che debba essere usato in tutte le funzioni e le tipologie di lavoro. Il libro dimostra che i team agili possono realmente sprigionare un potere straordinario, rendere il lavoro piappagante e mettere le ali all'innovazione, ma questi risultati sono possibili solo se il metodo viene compreso fino in fondo e applicato nel modo giusto. Il segreto, secondo gli autori, sta nell'equilibrio. Ogni organizzazione chiamata, da un lato, a ottimizzare e controllare rigorosamente alcune attivitoperative e, dall'altro, a innovare costantemente. L'agile, se fatto nel modo giusto, consente di innovare in maniera energica senza compromettere l'efficienza e l'affidabilitdi cui le attivitoperative tradizionali hanno bisogno. Dopo aver spiegato in dettaglio come funziona veramente l'agile, quali sono gli errori da evitare e perchfondamentale potenziare correttamente la portata dell'agile per coglierne appieno il potenziale, gli autori tracciano un piano d'azione destinato ai leader interessati a guidare la transizione verso un'impresa autenticamente agile. L'agile non un fine: un mezzo per diventare un'organizzazione altamente efficiente. Fare agile nel modo giusto una guida indispensabile per l'impresa che si accinga a diventare agile o che intenda mantenere un livello elevato di agilit

Felicit? cercasi. Pratiche...

Sorgi Sergio
EGEA

Disponibile in libreria

18,00 €
Essere felici un'aspirazione legittima, che spesso si tralascia per concitazione. In un'epoca contraddistinta dalla vastitdei mezzi, finalmente ci siamo accorti che possiamo riappropriarci dei fi ni e che non esiste un fine piconcreto e universale di quello di essere felici. Per questo, occuparsi di felicitdiviene naturale. Gli autori rendono concreto un tema apparentemente astratto e ci aiutano a uscire dagli eccessi del qui e ora rivalutando il dopo e restituendo il posto centrale alla felicitpropria e altrui, quotidiana e futura. Quali sono le condizioni che possono aiutarci a essere felici, a livello personale e collettivo? Sorgi e Bert basandosi anche su altri studi in corso, propongono classificazioni e tesi di grande utilitper chiunque voglia intraprendere un cammino consapevole. Ne emerge l'individuazione di passi concreti per disegnare un progetto felicitante, metodologicamente solido e soggettivamente appassionante. Essere felici non un destino e neppure l'esito di un approccio ingenuo, ma una possibilitreale che richiede impegno, scelte e prese di posizioni chiare. L'esito una formula non banale, ma alla portata di tutti.