Studi sui generi: donne

Active filters

Come godo. Guida avventurosa al...

Lyona
Vallardi A.

Disponibile in libreria

16,90 €
Al grido di: «Ma dove cazzo sta il mio piacere?!», la protagonista di questa storia parte alla ricerca del Piacere Perduto e invita le donne - ma non solo - a scoprire e sbugiardare i secolari stereotipi sulla sessualità femminile. Con un approccio ironico, mordace e femminista, l'artista catalana sbeffeggia i cliché sulla vita sessuale e relazionale delle donne, invitandoci a riscrivere i canoni del desiderio. Così, con irresistibile humor e tenerezza, non solo disegna la tanto dibattuta clitoride e ne svela i reconditi segreti, ma indaga anche le false regole dei primi appuntamenti e dei copioni sessuali mainstream. Quello di Lyona è un invito a esplorare il corpo, il nostro e l'altrui, per imparare ad ascoltare e ascoltarsi con attenzione e rispetto, e per godere senza limiti né vergogna. Un'avventura narrativa per riprenderci il piacere che ci spetta. perché il piacere è potere!

La tua vagina parla. Una visione...

Magdala Isabella
Uno Editori

Disponibile in libreria

14,90 €
Guarda te stessa e gli altri con gli occhi dell'amore... come mai l'hai vissuto. Un libro che cambierà la tua percezione del mondo. Conoscerai l'importanza di onorarti attraverso la sessualità. Il tuo corpo potrà essere la tua migliore mappa e il tuo cuore la tua migliore bussola per guidarti nella vita. Isabella Magdala in questo libro ha plasmato una visione evoluta della sessualità che ti consentirà di sperimentare una nuova forma di relazione con il tuo corpo, i tuoi sentimenti e la tua sessualità. Anni di esperienza, immagini e testimonianze arricchiranno la tua conoscenza e creeranno le basi per un nuovo paradigma e nuovi concetti per vivere liberamente la sessualità. Grazie alla lettura di questo libro: conoscerai esercizi pratici e semplici che ti permetteranno di migliorare la tua vita emozionale e sessuale; attraverso le testimonianze di altre donne vedrai che non sei l'unica ad aver vissuto esperienze traumatiche; anche gli uomini potranno conoscere le donne nel loro intimo... come veramente sono.

Madri, madri mancate, quasi madri....

Muzzarelli Maria Giuseppina
Laterza

Disponibile in libreria

18,00 €
Sei storie esemplari di donne del Medioevo e del loro rapporto con la maternità. C'è l'esperienza di Dhuoda (vissuta nel IX secolo), il cui figlio Guglielmo fu consegnato come ostaggio a Carlo il Calvo; c'è - due secoli dopo - la vicenda di Matilde di Canossa, donna potentissima ma delusa nelle sue aspettative di maternità. C'è l'esempio di Caterina da Siena, che pur non avendo figli agisce e scrive da 'grande madre' italiana. C'è Christine de Pizan, impegnata nell'ultimo scorcio di Medioevo a destreggiarsi tra i figli e la carriera. Ancora, c'è Margherita Datini, che cresce come fosse sua figlia una bambina che il marito ha avuto da una schiava; c'è infine Alessandra Macinghi Strozzi, vedova di un esule, che fa da madre e padre ai suoi 5 figli. Pagina dopo pagina, si rovescia ciò che crediamo di sapere sulle donne del passato: scopriamo figure di madri oltre la retorica che le relega a un ruolo angusto, incontriamo autentiche madri anche oltre l'effettiva esperienza biologica, osserviamo donne in azione oltre la sfera domestica, protagoniste oltre i limiti imposti dal tempo in cui vissero al loro genere. Insomma, madri e donne che vanno ben al di là delle nostre (spesso ristrette) concezioni del Medioevo.

Storia di Venezia città delle...

Plebani Tiziana
Marsilio

Disponibile in libreria

10,00 €
Una città femminile come poche altre, uno spazio urbano che ha reso meno netti i confini tra case e piazze, tra luoghi pubblici e domestici, permettendo di intrecciare saldamente la vita delle donne al contesto urbano e di renderla visibile. E le donne, al pari degli uomini, al loro fianco o difendendosi da essi, hanno lottano, lavorato e amato per costruire una città a più voci. Il libro restituisce una storia appassionante, un patrimonio di cultura e protagonismo femminile dalle origini della città sino al presente, in un mosaico dalle mille tessere colorate: dalle prime abitataci delle terre lagunari alle dogaresse, dalle artigiane del vetro alle pittrici, dalle letterate alle maestre di scuola, dalle operaie alle disinvolte dame del Settecento.

Il potere delle donne sensibili. Le...

Santamaria Palombo Francesca
Red Edizioni

Disponibile in libreria

14,00 €
I mille volti della Donna: tra Eros e Thanatos. Il titolo della mia tesi di liceo classico. Già da piccola amavo osservare, scrutare e comprendere il mondo femminile. Ho affrontato tante sfide e con le lenti dell'alta sensibilità ho creato un viaggio interiore ricco, emozionante e con molti significati e sfaccettature. Mi facevo tante domande sfogliando le riviste femminili, non trovando tuttavia, alcune delle mie risposte. Sono così diventata psicologa, psicoterapeuta ad approccio cognitivo comportamentale integrato di terza onda e infine, da Psicobenessere Al Femminile, ha avuto origine il tutto. Ho creato una comunità di valore su Instagram dove vengono affrontate tutte le sfide che una donna, in particolare chi è sensibile, si trova ad affrontare. E in questo libro ho deciso di raccontare di me, della mia alta sensibilità, delle prove che io stessa e tante altre donne hanno affrontato. Facendo riflettere, e dando come sempre strategie utili e concrete. Le delusioni d'amore, la ricerca dei propri valori e di relazioni che siano vere, l'ansia, l'accettazione di sè stesse e delle proprie incredibili risorse, la precarietà di un momento storico fatto di grandi sfide. E infine l'essere donne: affermarsi in un mondo in cui esistono ancora sottili differenze, far parte di un movimento di cambiamento che va sempre di più verso la parità. Un cambiamento che parte da ogni donna. In questo libro ti spiegherò come scoprire le tue incredibili risorse partendo per un bellissimo viaggio di crescita, di consapevolezza e di riscoperta di sé. (l'autrice)

Le protagoniste. L'emancipazione...

Cantarella Eva
Feltrinelli

Disponibile in libreria

16,00 €
Ci sono tanti aspetti della vita alla luce dei quali seguire il lungo e difficile cammino delle donne contro le discriminazioni di genere: e lo sport è uno dei percorsi attraverso i quali esse sono finalmente riuscite a superare il pregiudizio che ne faceva delle cittadine di seconda categoria. Oggi finalmente la liberazione dagli stereotipi di genere è parte della storia contemporanea. Ma singolarmente non vengono mai, o quasi mai, ricordate le protagoniste che danno il nome a questo libro, a partire da quelle che hanno conquistato il diritto di partecipare a una competizione tipicamente e originariamente solo maschile quali sono state le Olimpiadi. Ecco, in sintesi, le considerazioni dalle quali nasce l'idea di questo volume, composto di due parti diverse ma complementari. La prima, di tipo storico, dopo aver raccontato la nascita nell'antica Grecia dello stereotipo di un "femminile" non competitivo, analizza i fatti che dimostrano la sua non rispondenza alla realtà: ad esempio, nell'antica Roma, l'esistenza di donne gladiatrici. La seconda è la storia delle "protagoniste", dal Diciannovesimo secolo a oggi, di ciascuna delle quali, accanto agli exploit sportivi, si raccontano le vicende, la provenienza sociale, la vita familiare e affettiva, il carattere e le difficoltà incontrate nella vita sia pubblica sia privata. Le protagoniste sono le donne troppo spesso ignorate nella storia dello sport, che fin dal mondo antico ha dato forma a riti, consuetudini e discriminazioni che ci riguardano ancora oggi.

Le madri della Costituzione

Di Caro Eliana
Il Sole 24 Ore

Disponibile in libreria

14,90 €
Il 2 giugno del 1946 gli italiani scelsero la Repubblica. Soprattutto, la scelsero anche le italiane, che andarono per la prima volta alle urne per quelle storiche elezioni (dopo il turno delle amministrative a marzo). Tra i 556 parlamentari che scrissero la Costituzione c'erano ventuno donne, oggi dimenticate dai più: il loro ruolo nell'Assemblea Costituente fu decisivo nel riconoscere i principi che sanciscono la parità nell'ambito della famiglia e del lavoro, e più in generale nel fare in modo che la società di questo Paese si aprisse alla modernità. Le loro vite - tra la Resistenza, l'attivismo politico, le lotte sindacali, l'impegno nella scuola - parlano da sole: per questo bisogna conoscerle. Prefazione di Emilio Gentile.

Eva, la prima donna. Storia e storie

Simonelli
Il Mulino

Disponibile in libreria

15,00 €
Chi mai sensatamente vorrebbe un'innocenza inconsapevole, che dia il nome ai viventi senza conoscerne il mistero? Dov'è Eva? In quali pieghe della storia e delle storie è stata confinata? Seducente come una Venere, audace nel desiderio di conoscenza, insidiosa come un serpente, disperata nella cacciata e potente nella maternità. Eva sin dal Libro della Genesi si sdoppia, si dissolve, si mescola nelle riletture e si affaccia ad altre narrazioni. Cristina Simonelli ci guida sulle sue tracce, evocandola dal labirinto dei testi, mostrandocela nella sua complessità e liberandola dai fraintendimenti. Eva è l'incarnazione dell'armonia perduta e promessa all'umanità in cammino. L'eredità di Eva è oggi motivo di forza per le donne, di riflessione per gli uomini e un ulteriore tassello alla decostruzione degli stereotipi e delle proiezioni sui generi.

Oltre la bellezza. Ritrovare noi...

Rees Anuschka
Il Punto d'Incontro

Disponibile in libreria

15,90 €
Oltre la bellezza ci aiuterà a vivere la nostra vita in maniera migliore, a riconoscere finalmente il nostro valore e a smettere di sprecare ancora energia preziosa per preoccuparci di come appariamo. Anuschka Rees ci offre la guida definitiva per costruire fiducia nel nostro corpo, nella nostra bellezza peculiare, nel nostro modo di vestirci e nella nostra vita.

Le indiscrete. Storie di cinque...

Rasy Elisabetta
Mondadori

Disponibile in libreria

20,00 €
Di buona famiglia o figlie di emigranti, amate o solitarie, ammirate o emarginate, le cinque donne protagoniste di questo libro hanno tutte un rivoluzionario desiderio: indagare la realtà con il proprio sguardo femminile, abituato a cogliere aspetti della vita ignoti, intimi o trascurati, coltivando un'audace arte dell'indiscrezione che è l'esatto contrario dell'indifferenza. Sono cinque grandi fotografe, diverse per carattere e destino, ma ugualmente animate dalla voglia di cambiare l'immagine del mondo scovando bellezza e dolore là dove non erano mai stati visti, che si tratti di amore, politica, sesso, povertà, guerra o del corpo, soprattutto femminile. Tina Modotti, Dorothea Lange, Lee Miller, Diane Arbus e Francesca Woodman hanno poco in comune, per origine e storia personale, ma condividono la stessa voglia di raccontare con l'obiettivo fotografico la realtà a misura della loro esperienza di donne e di ciò che hanno conosciuto, scoperto e amato. Le loro esistenze sono avventurose, spesso difficili. Tina Modotti, operaia in fabbrica a Udine a soli tredici anni, dopo una breve parentesi hollywoodiana vive accese passioni politiche e sentimentali nel Messico degli anni Venti, spalancando i suoi occhi sulla bellezza dei diseredati; Dorothea Lange, in fuga dalla sua famiglia di emigranti, ritrae nel coraggio degli americani rovinati dalla Grande Depressione la propria lotta contro la vergogna della malformazione con cui convive dall'infanzia; l'inquieta Lee Miller, che qualcuno considera la donna più bella del mondo, è pronta a svestirsi degli abiti da modella per denunciare il volto spettrale della guerra; Diane Arbus abbandona gli agi della mondanità newyorkese per puntare il suo obiettivo su ciò che non corrisponde al canone della normalità e raccontare l'imperfezione umana; Francesca Woodman nella sua breve esistenza esplora la figura del corpo femminile, indagandone in crudi ed emotivi autoritratti il lato più misterioso, insieme fragile e potente. Con una scrittura intensa e partecipe, Elisabetta Rasy insegue lungo l'arco del Novecento la vita e l'opera di queste cinque donne straordinarie, animate, ognuna secondo il proprio temperamento, da un'inarrestabile aspirazione alla libertà. Perché proprio l'incontro di talento e libertà è la cifra segreta grazie alla quale hanno saputo farsi strada in un mondo ancora fortemente maschile, diventando protagoniste di un nuovo sguardo sul secolo che hanno attraversato.

In filigrana. Poesia...

Lisa Marchi
La Scuola di Pitagora

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,00 €
Prendendo ispirazione dalla raffinata tecnica artigiana nota in oreficeria come filigrana, il volume intende mettere in risalto il minuzioso lavoro di intreccio e saldatura di filamenti linguistici, culturali ed estetici realizzato dalle poete arabo-americane e visibile per lo più in trasparenza nelle loro opere. Per Naomi Shihab Nye, Mohja Kahf, Suheir Hammad e Etel Adnan - si argomenta - la poesia non è mai espressione estetica fine a se stessa, né mero strumento di rivendicazione identitaria e politica, e neppure un mezzo per fornire informazioni su culture lontane rappresentate in modo spiccio come esotiche. Al contrario, la loro poesia si fa carico di dilemmi e preoccupazioni che riguardano l'umanità tutta. Impreziosita con orditi linguistici complessi, arricchita di alleanze interculturali e interrazziali originali, e traforata con aperture inaspettate e dunque sorprendenti, la loro poesia esprime un ethos pacifista e ambientalista destinato a modificare profondamente non solo il modo in cui percepiamo l'umanità, ossia oltre il paradigma Io vs. l'Altro, ma anche il mirabile cosmo che ci ospita.

Lessico femminile

Petrignani Sandra
Laterza

Disponibile in libreria

12,00 €
«Capire qualcosa di più della mia stirpe, trovare il bandolo del nostro comune sentire femminile. Così ho legato la mia parola a quella di tante donne che mi hanno preceduta e nutrita, le scrittrici di cui possiedo libri sottolineati, appuntati, deformati. Amati. Virginia Woolf, Natalia Ginzburg, Annie Ernaux, Marguerite Duras, Elsa Morante, Sylvia Plath, Ingeborg Bachmann, Anna Maria Ortese, Lalla Romano, Joyce Carol Oates, Nina Berberova, Karen Blixen, Clarice Lispector, Marguerite Yourcenar, Hannah Arendt. E tantissime altre. Ne ho seguito le orme, le ombre, le opere e i fatti della vita, per decifrare la tela di un pensiero e di un lessico nostri.» La materialità delle cose, l'urgenza della vita, la solitudine, la ricerca di un senso: pagina dopo pagina, la scrittrice Sandra Petrignani ricostruisce un mosaico che è il volto delle donne.

Sette giorni al mese. Battaglie...

Lilybris
Edizioni Cinque Terre

Disponibile in libreria

15,00 €
Il mondo di Lilybris, alias Cecilia Roda, giovane illustratrice modenese, prende forma in tutta la sua leggerezza e semplicità, ma anche con tutta la sua profondità e immediatezza, in "Sette giorni al mese", libro con cui Lilybris esordisce come autrice. Cecilia Roda, che ha già all'attivo due esposizioni personali, la partecipazione a diverse e prestigiose mostre collettive, progetti e collaborazioni come quella con il magazine iO Donna, in questo volume illustrato racconta con le sue illustrazioni e con il suo linguaggio diretto e ironico le battaglie che le donne affrontano ogni giorno, riflettendo sulle numerose sfaccettature che caratterizzano l'universo femminile, senza mai cadere in facili stereotipi, attraverso un percorso che si articola sui sette giorni della settimana. Una via resa spesso impervia dalla presenza di trappole e ostacoli. L'autrice in "Sette giorni al mese" rappresenta con grande sincerità e attenzione - necessarie quando si trattano i temi centrali che toccano il genere femminile - ma anche con la giusta leggerezza, la capacità della donna di non fermarsi davanti a nulla e di affrontare con intraprendenza, e vincere, le tante sfide che la vita quotidiana le pone davanti. Il tutto raccontato con il tratto semplice, l'ironia delicata e il linguaggio diretto e spigliato che caratterizzano tutta la produzione artistica di Lilybris / Cecilia Roda. Un mondo popolato dai suoi caratteristici personaggi e dalle parole che riassumono in poche ma illuminanti battute la condizione attuale della donna, le sue battaglie quotidiane a difesa del diritto al lavoro e contro gli stereotipi di genere e la discriminazione, i suoi dubbi, l'affermazione della libertà del proprio corpo, la lotta agli abusi e alle violenze. Concetti chiave riuniti in un racconto unico, fatto di linee, pensieri e colori. Un "viaggio giocoso" che diverte ma che, al tempo stesso, fa riflettere.

Quando le donne suonavano i tamburi

Redmond Layne
Venexia

Disponibile in libreria

29,50 €
Per millenni, i tamburi sacri del Mediterraneo precristiano e dell'Asia occidentale sono stati suonati da donne. Le percussioniste sacerdotesse erano le custodi delle tradizioni spirituali delle prime civiltà e detenevano le chiavi per sperimentare il divino attraverso il ritmo. Sono rimaste al centro del culto della Dea fino all'ascesa del patriarcato e alla conseguente perdita del tamburo come mezzo di illuminazione spirituale. Con saggezza e passione, Redmond racconta il profondo legame della nostra specie con il tamburo, il primo suono ispirato dal battito del cuore della madre, che fa parte del nostro patrimonio inseparabile di musica e spiritualità, oggi rivendicato dalle donne di tutto il mondo. Il testo incoraggia uomini e donne a ristabilire legami ritmici con se stessi, gli altri e la natura attraverso il potere del tamburo. Riccamente illustrato, è allo stesso tempo una storia, un libro di memorie e un richiamo al rinnovamento spirituale e sociale.

Donne in viaggio o in fuga

Guerzoni Zanardi Maria Elisabetta
Persiani

Disponibile in libreria

13,90 €
«Ammettiamolo, [...] non esistono Itache, Odissee, né Eneidi femminili». È così che Elisabetta Guerzoni ci mostra come le donne, sin dalle loro prime comparse nei componimenti più remoti, siano sempre state d'intralcio, marginali, maligne. Ma il nostro sguardo deve volgere altrove se vogliamo vederle protagoniste, combattenti e orgogliose di loro stesse: verso la letteratura di viaggio. O meglio, della fuga, perché «è proprio in fuga che incontreremo molte donne», come ci narrano le storie di Elisabeth Vigée Le Brun, Sarah Kemble Knight o delle eroine di guerra Deborah Sampson e Sarah E. Edwards, talvolta accompagnate da racconti meno fortunati, come quello di Hannah Duston. Questo libretto si propone quindi di ripercorrere memorie, scritti di racconti non epici o cavallereschi, ma pregni delle stesse virtù e della stessa carica emotiva. Ogni pagina è arricchita dalle illustrazioni di Pei An, sinuose visioni materiche che rispecchiano e colorano gli animi delle narratrici.

Economia al femminile. Donne,...

Parisi Daniela
Nerbini

Disponibile in libreria

15,00 €
Le donne sono il 51,3% della popolazione italiana, ma solo il 42% degli occupati, il 29% dei manager e il 17,1% dei dirigenti privati. Dati che pongono il nostro paese nelle posizioni di coda in Europa. Anche nell'accademia e nel campo della ricerca scientifica le cose non vanno meglio: le donne rappresentano il 58% dei laureati italiani nelle nostre università, ma solo il 37% dei ricercatori e il 22% dei professori ordinari.  Gli interventi raccolti in questo volume nascono da un duplice intento. In primo luogo, comprendere meglio le difficoltà e gli ostacoli che le donne incontrano per entrare ed affermarsi nel mondo del lavoro e delle imprese, mostrando le potenzialità che una piena partecipazione delle donne alla vita economica potrebbe aprire non solo per loro, ma per la società nel suo complesso. Il secondo obiettivo è quello di portare alla luce le radici storiche e culturali di questi problemi, indagando come la questione femminile è cambiata nel tempo; come questa è stata rappresentata dalla teoria economica; quale contributo, infine, la donne hanno dato alla nascita e allo sviluppo della scienza economica.

Le ragazze del Galvani. Storie di...

Gaspari Meris
Minerva Edizioni (Bologna)

Disponibile in libreria

20,00 €
Che l'accesso all'istruzione e la conquista del diploma siano stati per le donne un formidabile strumento di realizzazione di sé e di emancipazione è tesi nota e ribadita. Questo libro la verifica, ricostruendo sulla base di documenti d'archivio la "scalata" delle ragazze nel più antico liceo bolognese, il Galvani, e restituisce un volto preciso a studentesse e professoresse protagoniste di quella rivoluzione incruenta e riuscita che è stata l'acculturazione femminile. Nulla è stato inventato. Solo apparentemente si presenta come una galleria di successi, poiché la vita di queste "pioniere" è vita reale, fatta con tutti gli ingredienti, anche molto amari, che compongono la vita umana. Per questa via le ragazze del Galvani sono non solo le emiliano-romagnole decise a cambiare il loro ruolo in società mediante la scuola ma, più in generale, le ragazze italiane e dell'intero Occidente, pronte a trasformare l'appena riconosciuto diritto all'istruzione superiore in un efficace mezzo di trasformazione irreversibile della società.

La metà migliore. La scienza che...

Moalem Sharon
UTET

Disponibile in libreria

22,00 €
Le donne combattono meglio degli uomini virus, infezioni e tumori; a parità di condizioni critiche hanno più possibilità di sopravvivere rispetto ai maschi; statisticamente sembrano superare di almeno quattro anni le aspettative di vita di un uomo e vedono persino il mondo in uno spettro di colori più ampio. Le donne sono meglio degli uomini, dunque? Non si tratta di una semplice generalizzazione ideologica. Sharon Moalem, medico genetista di fama internazionale, argomenta questa tesi attraverso l'analisi di pubblicazioni specialistiche ed esperienze personali - nei reparti di neonatologia, tra bambini sieropositivi o attraverso l'attività di ricerca neurologica sugli anziani - e ne individua il fondamento scientifico nel nostro codice genetico: più precisamente, nel doppio cromosoma x femminile. Sono alcuni dei geni presenti su questo cromosoma, infatti, ad attivare i processi di guarigione e a garantire dunque alla donna maggiore resilienza: come afferma Moalem, infatti, «quasi tutto ciò che è difficile da fare, dal punto di vista biologico, è fatto meglio dalle donne». In nome di uno stereotipo legato alla forza fisica, invece, per secoli la donna è stata confinata nell'angolo del focolare domestico, ne è stata esaltata la fragilità e la delicatezza, le è stata destinata una posizione ancillare. Un luogo comune a cui ha aderito anche la scienza medica. Tuttora le differenze genetiche sono ignorate in nome della visione maschiocentrica dominante, e le donne vengono inquadrate attraverso l'obiettivo degli uomini: per esempio, molti degli studi preliminari sulle malattie sono compiuti esclusivamente su campioni di sesso maschile, contribuendo alla costruzione di una dottrina parziale, incapace di tenere conto delle specificità del nostro patrimonio genetico.

Abe Sada. Il fiore osceno

Botton
Becco Giallo

Disponibile in libreria

18,00 €
Abe Sada (Tokyo, 1905 - data di morte non conosciuta), settima di otto figli e adolescente ribelle, dopo aver subito violenza sessuale da parte di uno studente universitario a soli quindici anni, viene avviata alla carriera di geisha dalla famiglia. Divenuta in seguito una prostituta, nel 1936 viene condannata per l'omicidio e l'evirazione del suo datore di lavoro e amante Kichiz? Ishida, presso cui era impiegata come cameriera. Pur avendo scontato la sua pena, lo stigma sociale la accompagna in ogni suo tentativo di reinserimento nella società, costringendola infine a far perdere le proprie tracce. La storia di Abe Sada ha dato vita in Giappone a un acceso dibattito pubblico sul sessismo della nazione e ha ispirato diversi libri, film e opere teatrali in tutto il mondo.

Pelle d'uomo

Hubert
Bao Publishing

Disponibile in libreria

20,00 €
Una giovane donna è promessa in sposa a un uomo che neanche conosce. Le donne della sua famiglia, da generazioni, indossano una pelle d'uomo per muoversi indisturbate in una società troppo patriarcale per curarsi di loro. È così che Bianca diventa Lorenzo, che diventa amico del suo futuro marito, e scopre che in realtà questi è gay. Inizia una tenera relazione, in cui Giovanni non sa di tradire sua moglie... con sua moglie. Capolavoro dello sceneggiatore Hubert, uscito postumo dopo la sua recente, prematura scomparsa, "Pelle d'uomo" è un libro che fa riflettere profondamente sui ruoli in una società troppo arroccata sugli stereotipi di genere.

Stai zitta e altre nove frasi che...

Murgia Michela
Einaudi

Disponibile in libreria

13,00 €
Di tutte le cose che le donne possono fare nel mondo, parlare è ancora considerata la più sovversiva. Se si è donna, in Italia si muore anche di linguaggio. È una morte civile, ma non per questo fa meno male. È con le parole che ci fanno sparire dai luoghi pubblici, dalle professioni, dai dibattiti e dalle notizie, ma di parole ingiuste si muore anche nella vita quotidiana, dove il pregiudizio che passa per il linguaggio uccide la nostra possibilità di essere pienamente noi stesse. Per ogni dislivello di diritti che le donne subiscono a causa del maschilismo esiste un impianto verbale che lo sostiene e lo giustifica. Accade ogni volta che rifiutano di chiamarvi avvocata, sindaca o architetta perché altrimenti «dovremmo dire anche farmacisto». Succede quando fate un bel lavoro, ma vi chiedono prima se siete mamma. Quando siete le uniche di cui non si pronuncia mai il cognome, se non con un articolo determinativo davanti. Quando si mettono a spiegarvi qualcosa che sapete già perfettamente, quando vi dicono di calmarvi, di farvi una risata, di smetterla di spaventare gli uomini con le vostre opinioni, di sorridere piuttosto, e soprattutto di star zitta. Questo libro è uno strumento che evidenzia il legame mortificante che esiste tra le ingiustizie che viviamo e le parole che sentiamo. Ha un'ambizione: che tra dieci anni una ragazza o un ragazzo, trovandolo su una bancarella, possa pensare sorridendo che per fortuna queste frasi non le dice più nessuno.

Forte è la donna

Pinkola Estés Clarissa
Sperling & Kupfer

Disponibile in libreria

10,90 €
«In un mondo che è al contempo da crepacuore per l'orrore che presenta e mozzafiato per la bellezza che mostra, è davvero sacrosanta la ragione per andare in cerca di questa grande forza ammaestratrice nota come Nostra Madre. Per andarne in cerca, e restarle vicini.». Così si apre questo libro di Clarissa Pinkola Estés che, dopo aver stimolato il risveglio della Donna Selvaggia con "Donne che corrono coi lupi", ci guida ora alla scoperta dell'aspetto più intimo della psiche femminile, quello legato alla spiritualità. In tutte le religioni e culture ancestrali, esiste infatti una potenza fertile e prolifica, benedicente e compassionevole, riconosciuta come Grande Madre. Inscritta nelle nostre stesse anime, continua a vivere nel mondo moderno come una forza dirompente.

Libere tutte. Dall'aborto al velo,...

D'Elia Cecilia
Minimum Fax

Disponibile in libreria

16,00 €
Dalla Polonia agli Stati Uniti di Trump, la libertà di scelta sull'aborto è sotto attacco. In tutto il pianeta la violenza di genere fa le sue vittime, portando le donne di nuovo nelle piazze. Su temi vivi e controversi che riguardano i corpi femminili - la prostituzione, la gestazione per altri, l'uso del velo islamico - si diffonde la tentazione di risposte repressive e punitive. Il femminismo del Novecento ha prodotto un cambiamento irreversibile, ma nel nuovo millennio le lotte delle donne non sono finite. La libertà femminile vive nel mondo, ma si scontra con resistenze e paternalismi di ogni sorta. Come riconoscere, difendere e promuovere l'autodeterminazione in un tempo in cui l'avanzata di forze conservatrici e integraliste mira a controllare la sessualità delle donne e la riproduzione, mentre il mercato cerca di trarne profitto? C'è ancora bisogno di femminismo. Questa parola, che alcuni hanno archiviato troppo presto, ritrova oggi il suo significato di battaglia per la libertà. Per tutte le donne. E per tutti gli uomini che vogliono camminare con loro.

Comprare moglie. Cronache di...

Forbice A.
Marietti

Disponibile in libreria

13,00 €
L'autore è noto per il sostegno a battaglie su temi civili. Anche in questo caso la sua denuncia riguarda una questione grave e tristemente attuale: la schiavitù e la violenza subita dalle donne nel mondo. Postfazione del politologo Gianfranco Pasquino. Introduzione di Emma Pomilio.

Smettetela di farci la festa. Di...

Anarkikka
People

Disponibile in libreria

18,00 €
Smettetela di farci la festa racconta di donne per parlare di società e della cultura in cui ognun* di noi cresce, ingabbiat* in ruoli stereotipati funzionali a quel sistema di potere alla base delle relazioni umane che alimenta discriminazioni, disparità e violenza. Maschilismo, sessismo, molestie sono riflesso di uno stesso squilibrio che pone gli uomini in posizione di privilegio e le donne in condizione di perenne affanno nella lotta per la parità. Uno squilibrio che è manifesto nell'educazione che riceviamo, nelle discriminazioni sul lavoro e negli studi, nella differenza di retribuzione, nel linguaggio, nelle violenze di genere, nei femminicidi. "Smettetela di farci la festa" approfondisce quindi il tema della violenza e del linguaggio che usiamo nel raccontarla. Linguaggio che si fa complice perché veicola e rafforza una narrazione sbagliata della sopraffazione, che abbiamo tutt* interiorizzato. Un linguaggio assolutorio, che nell'assolvere il criminale minimizza il crimine, nel relegare alla follia individuale deresponsabilizza una comunità che non fa i conti con la propria identità e i propri valori, con il proprio sistema di significati.

First Lady

Salvatori Dario
Oltre Edizioni

Disponibile in libreria

18,00 €
Dalla signora Washington fino alla appena eletta Jill Biden, passando per donne molto influenti quali Eleanor Roosevelt, Jackie Kennedy, Nancy Reagan, Michelle Obama e Hillary Rodham Clinton. In questo libro - come sempre informatissimo e ricco di aneddoti molti dei quali sconosciuti - Dario Salvatori racconta il lato meno noto del potere statunitense e come le figure femminili, spesso dietro le quinte, in alcuni casi invece come vere e proprie co-protagoniste della scena politica, hanno collaborato a decidere i destini dell'America e del mondo.

Vite di artiste eccellenti

D'Orazio Costantino
Laterza

Disponibile in libreria

18,00 €
Già nell'antica Grecia esistevano artiste donne, che hanno decorato palazzi e lasciato tracce del loro lavoro. Durante il Medioevo, per lo più considerato un periodo nel quale le donne non godevano di alcun rilievo nella società, molte opere sono nate grazie alla manualità femminile, che si poteva esprimere soprattutto nei conventi. L'esplosione dell'arte al femminile risale però al Rinascimento, quando alcune artiste sono arrivate a occupare posti di rilievo nelle corti più prestigiose d'Europa godendo di una fama pari ai propri colleghi uomini. Bisogna attendere la fine dell'Ottocento per vedere alcune artiste esporre nelle mostre accanto a pittori uomini: spesso si tratta di compagne di artisti famosi, altre volte di donne capaci di imporre la propria personalità oltre al proprio talento. Sono le apripista di un fenomeno che nel corso del XX secolo diventerà inarrestabile: le artiste firmeranno i manifesti delle avanguardie storiche e saranno sempre più protagoniste, finché nella seconda parte del secolo supereranno i propri colleghi in quanto a fama e quotazioni sul mercato. "Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori" è il titolo della celeberrima opera di Giorgio Vasari che, nel Rinascimento, ha costituito un vero e proprio canone. Oggi Costantino D'Orazio rende onore alle tante 'eccellenti artiste' di cui i canoni si sono troppo spesso dimenticati.

Della morale e della politica....

Suchon Gabrielle
Paoline Editoriale Libri

Disponibile in libreria

38,00 €
Pubblicato a Lione nel 1693 per mostrare alle donne, alle quali l'opera è principalmente dedicata, che è possibile liberarsi dagli stereotipi dell'ignoranza e competere con gli uomini nell'utilizzo del metodo filosofico e del sapere accademico, il trattato è diviso in tre parti (libertà, scienza e autorità). Attraverso il continuo rimando alla Bibbia e alla tradizione patristica e teologica, l'autrice incita le lettrici a prendere consapevolezza di sé, a studiare, ad aiutarsi vicendevolmente, scegliendo autonomamente il proprio stile di vita. L'opera denuncia con chiarezza e audacia gli stereotipi che ingabbiavano le donne nella Francia del Seicento. In italiano esistono solo due contributi su Gabrielle Suchon, ma nessuna traduzione dei suoi lavori; rapidamente dimenticata e riscoperta negli anni '70, è di estrema attualità per la Women history.

Donne di Casa Boschi. Letture...

Volli Ugo
Skira

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,00 €
Gli esercizi di lettura proposti da Ugo Volli inquesto volume arricchiscono di un altro capitolo il progetto "Visti da vicino", la collana dedicata allo studio di alcune opere della collezione di Casa Museo Boschi di Stefano. Una selezione di ritratti a soggetto femminile di significativi artisti (Alberto Savinio, Mario Sironi, Massimo Campigli, Piero Marussig), realizzati nella prima metà nel Novecento, è sottoposta al lavoro di analisi di carattere semiologico in una proposta di lettura assolutamente inedita. Come tutti gli oggetti fisici o sociali anche le opere d'arte possono essere studiate da diversi punti di vista e a diverse scale. I risultati delle ricerche che si fanno su di esse dipendono dalle domande poste e dai metodi impiegati. Per quanto riguarda l'arte, oltre alla sua storia autonoma, che ne chiarisce (in modi molto diversi secondo le epoche e gli autori) le dinamiche interne, è facile elencare altre discipline che ne chiariscono aspetti diversi, dalla sua "storia sociale", alla psicologia, dall'economia e dalla sociologia dell'arte all'iconologia, dalla storia delle tecniche all'antropologia. Il punto di vista e la metodologia che si applica in questo libro è dunque quello della semiotica, che non nega affatto gli altri approcci, ma vi aggiunge le sue domande specifiche. La questione principale che si pone la semiotica parte dal fatto che le opere d'arte ci appaiono sensate, anzi particolarmente ricche di senso; esse sono inoltre caratterizzate dalla loro forma espressiva. La domanda semiotica chiede dunque come la forma espressiva di ogni singola opera determini il suo senso.