Studi sui generi: donne

Active filters

Una parit? ambigua. Costituzione e...

D'Amico Marilisa
Cortina Raffaello

Disponibile in libreria

27,00 €
Nasce finalmente una democrazia di donne e di uomini: cosTeresa Mattei, la pigiovane costituente italiana, celebrava l'approvazione del principio di eguaglianza nella Costituzione. Ma oggi davvero cos Marilisa D'Amico ripercorre le tappe del cammino per raggiungere la paritnel nostro Stato costituzionale, muovendo dalle origini antichissime degli stereotipi di genere che ancora ostacolano l'uguaglianza e danno vita a una "paritambigua". Questa ambiguitsi riflette nei molti temi affrontati dall'autrice: i diritti riproduttivi, lo squilibrio di genere ai vertici delle istituzioni, la difficoltdi conciliare il tempo dedicato alla famiglia e al lavoro, l'odio sessista, il dramma della violenza di genere. L'attenzione si sposta infine sull'emergenza sanitaria attuale, che moltiplica le fragilite amplifica le discriminazioni. Il libro si rivolge a tutti i lettori, nella convinzione che la "democrazia paritaria" sia una conquista non solo per le donne ma per la societintera e nella consapevolezza che il cambiamento debba essere soprattutto culturale e che il diritto possa solo introdurre strumenti che lo facilitino.

Favole da incubo. Dieci (pi? una)...

Bruzzone Roberta
De Agostini

Disponibile in libreria

15,90 €
Dieci casi di cronaca nera tra i pisconvolgenti degli ultimi anni. Una criminologa e una giornalista da sempre in prima linea contro la violenza sulle donne. Un'analisi lucida e necessaria degli stereotipi di genere che hanno provocato queste tragedie annunciate, per sconfiggerli una volta per tutte. I maschi sono intelligenti, le femmine sono utili. I maschi sono "progettati" per comandare, le femmine per accudire. Gli uomini devono provvedere economicamente alla famiglia e realizzarsi nel lavoro, le donne devono stare a casa. Questi sono solo alcuni degli stereotipi di genere picomuni che ancora permeano la nostra cultura. Pensate che siano in gran parte retaggi di un passato ormai superato? Questo libro ci dice che non affatto cos Gli stereotipi di genere sono tra noi, ogni giorno. E no, non sono affatto "innocui", come molti sembrano considerarli. Attraverso la ricostruzione di dieci casi di femminicidio tra i pisconvolgenti degli ultimi anni, Roberta Bruzzone ed Emanuela Valente analizzano i principali preconcetti culturali e sociali che hanno operato in queste vicende inconcepibili, eppure reali. Stereotipi, pregiudizi e taba cui hanno obbedito un po' tutti: le vittime, gli assassini, l'opinione pubblica e perfino i media che ne hanno parlato. Il quadro che ne emerge non consolatorio: le idee sessiste sono ancora molto radicate, in ognuno di noi, senza distinzioni di condizione economica e culturale. Lungi dal voler giudicare, ma con lucidite senza fare sconti a nessuno, "Favole da incubo" intende aiutarci a prendere coscienza di quelle voci che parlano dentro di noi, spingendoci ancora, nostro malgrado, a fare distinzioni di genere nella vita di ogni giorno. Perchla presa di coscienza il primo, necessario passo per cominciare a scardinare questi schemi mentali e fare in modo che crimini tanto orribili non trovino piun terreno in cui mettere radici, crescere e riprodursi. Intervenire in tempo per fermare l'escalation possibile, e soprattutto possibile innescare quel profondo cambiamento culturale che pumettere fine una volta per tutte alla violenza sulle donne.

Parle moi d'amour. Vite esemplari...

Vinci Vanna
Feltrinelli

Disponibile in libreria

26,00 €
Conversazioni impossibili, eppure vivide e credibili, con seduttrici raffinate, amanti indimenticabili, donne libere. Un'affascinante galleria di ritratti, in immagini e parole, di leggendarie protagoniste della belle oque.

Donne di parola. Pastore, diacone e...

Nerbini

Disponibile in libreria

16,00 €
Questo libro a pivoci mostra un panorama delle diverse esperienze di donne che vivono il loro ministero ordinato nelle Chiese evangeliche storiche in Italia. L'accesso al ministero pastorale data dal 1962 per la Chiesa valdese ed stato deciso nei decenni successivi dalle altre Chiese. Si tratta di un ministero che ha una genealogia storica fin dal tempo della Riforma protestante e nelle Chiese evangeliche di tutto il mondo. Vissuto come occasione di esprimere la differenza di genere nel rapporto con la Parola predicata e con la cura pastorale, l'accesso ai ministeri ordinati ha portato dentro le Chiese le diverse fasi dei movimenti delle donne, dalle pratiche di emancipazione, al pensiero della differenza, ai movimenti #metoo. Le pastore, le diacone, le teologhe si sono poste in dialogo con i femminismi che attraversano il nostro tempo. In questo libro si dconto anche di questo dialogo, coscome di quel dialogo ecumenico essenziale per far crescere le Chiese tutte nella riflessione sui ministeri femminili.

Io non ci sto pi?. Consigli pratici...

Bruzzone Roberta
De Agostini

Disponibile in libreria

10,00 €
Tutti, prima o poi, abbiamo a che fare con un manipolatore affettivo: qualcuno che dice di tenere a noi, ma finisce per farci fare sempre quello che vuole. Il pensiero corre subito al partner, certo, ma il manipolatore puessere anche un genitore, un fratello, un amico, un capo... Come riconoscerlo? Facile, qualcuno per il quale non siamo mai abbastanza: abbastanza belli, abbastanza bravi, abbastanza brillanti... uno che in un modo o nell'altro mette sempre se stesso al centro dell'universo e riesce ad avere sulla nostra vita piinfluenza di quanto vorremmo. Vi viene in mente qualcuno? Probabilmente s perchsiamo circondati da manipolatori, ma spesso non sappiamo (o non vogliamo?) riconoscerli. Roberta Bruzzone, che in tanti anni di carriera come profiler ha imparato a individuare al volo queste persone tossiche, ci spiega tutte le tecniche per riconoscerle, per difenderci e ritrovare liberte serenit

Violate. Sessismo e cultura dello...

Priulla Graziella
Villaggio Maori

Disponibile in libreria

15,00 €
Il grado zero del linguaggio di agnelli travestiti da leoni (da tastiera) sottende una cultura maschilista della violenza che non ha radici nella distinzione di genere ma in un problema educativo strutturale e nell'organizzazione patriarcale della societ Si tratta di una cultura che non risparmia nessuno: nquelle donne che l'hanno interiorizzata e non la mettono in discussione, ngli uomini costretti a rispettare determinati canoni di mascolinit La sociologa Graziella Priulla analizza la situazione attraverso dati, studi scientifici, fatti di cronaca e post sui social. Tutto questo dla misura di quanto la situazione sia grave e quanto questa gravitspesso non sia percepita, sottolineando la conseguente difficoltdi esprimere opinioni ritenute minoritarie. Questo libro fa chiarezza sulla necessitdi mettere in discussione un intero sistema di significati e comunicazioni rintracciando e svelando gli equivoci su cui si fonda.

L'altro uomo. Rivalit? maschili e...

Manghi Sergio
Pazzini

Disponibile in libreria

12,00 €
Non c'due senza il tre. Non la sola diade uomo-donna, ma la triade uomo-donna-uomo il nodo relazionale elementare in gioco sulla 'scena' della violenza di genere. Dove l'altro uomo, reale o immaginario, eletto a rivale invincibile, essenziale. Specchio di un'antica e scabrosa faccenda 'tra uomini', una faccenda di attrazione rivale, trasposta oggi in modelli relazionali narciso-liberisti. Nelle cronache piusuali assente o ridotta a uno stereotipato 'dramma della gelosia', portata 'sulla scena' dal negarsi irrevocabile di tante donne alla 'parte' di vittima predestinata e dal loro prendere la parola. Una sfida relazionale difficile, per gli uomini, chiamati a confrontarsi a un tempo con l'altro-donna e con l'altro-uomo. Nel segno di una fraternitsororittutta da costruire.

Le sorelle di Mozart. Storie di...

Venezi Beatrice
UTET

Disponibile in libreria

16,00 €
Ad alcune fu impedito di suonare, altre non poterono firmare le composizioni frutto del loro lavoro: le porte dei conservatori erano aperte solo per gli uomini, la Chiesa proiba loro di cantare, la societle relega un ruolo ancillare, subordinato al volere maschile... La storiografia ufficiale della musica per secoli ha escluso le donne dalle sue pagine, ignorando compositrici rivoluzionarie, musiciste innovative e giovani talentuose. Dimenticando, o tralasciando, esperienze e intuizioni destinate a cambiare il corso della musica classica. In questo libro Beatrice Venezi, giovane direttore d'orchestra, ci restituisce le loro storie sorprendenti e piene di significato. Scopriamo cosla vita di Ildegarda, monaca geniale che usava il canto per comunicare con Dio; quella delle grandi compositrici del Barocco ritratte dai Gentileschi; quella delle donne del Sette-Ottocento, confinate in casa e definite solo in funzione degli uomini, come la sorella di Mozart, o la moglie di Schumann; fino ad arrivare alle musiciste ribelli del secolo scorso e dei nostri giorni, a Maria Callas, per esempio, a Nadia Boulanger, Martha Argerich, Bjk, donne che, nonostante le difficolt hanno forzato i confini dello spazio che gli veniva concesso nel mondo della musica, combattendo per se stesse e per le generazioni future. Questa una storia di talento e determinazione, di intraprendenza e tecnica: un percorso tutto al femminile che dal Medioevo arriva ai giorni nostri, mettendo in luce gli errori del passato e quelli in cui tutt'ora perseveriamo. Sedici esempi di coraggio e determinazione per tutte le donne che, ancora oggi, sono costrette ad abbandonare la loro passione, a rinunciare a un sogno, solo perchqualcuno crede che quel lavoro non sia adatto a una ragazza.

Naziste. Le mogli al vertice del...

Wyllie James
UTET

Disponibile in libreria

22,00 €
Il 22 luglio 1941 Heinrich Himmler porta la moglie Margarete a visitare il giardino di erbe officinali che ha fatto costruire all'interno del campo di concentramento di Dachau: coltivare insieme piante per preparati omeopatici era stato il sogno che avevano condiviso da giovani innamorati. Il 20 aprile 1945 il compleanno di Hitler, ed Eva Braun non si rassegna a un festeggiamento tetro, immalinconito dai presagi della disfatta: beve champagne, mette sul grammofono un vecchio disco, cerca di coinvolgere i pochi invitati rimasti in un ballo triste e sfrenato. Dieci giorni pitardi, il primo maggio, Magda Goebbels fa sedare e avvelenare i figli. Poi esce insieme al marito nel giardino del Reichstag e morde una capsula di cianuro; lui le spara alla testa, ingerisce a sua volta il veleno e si spara. Nonostante la storiografia le abbia per lo piignorate, le donne raccontate in questo libro, mogli, compagne, amanti dei piimportanti gerarchi nazisti, sono state letteralmente in primo piano sulla scena della storia. Difficilmente inquadrabili nel clichdella donna docile e sottomessa, queste Naziste hanno avuto un ruolo decisivo nella costruzione e nel consolidamento del Terzo Reich, determinando svolte, conversioni, rotture, alleanze, e conservando tenacemente la memoria dei mariti ben oltre la fine della seconda guerra mondiale. Non rimasero insomma "dietro" gli uomini ingombranti che avevano sposato, come vorrebbe l'abusato modo di dire, inermi custodi della loro vita privata; ma accanto, fianco a fianco nella costruzione quotidiana del pitragico progetto politico di tutti i tempi. Ripercorrendo diari, lettere, libri di memorie, documenti d'archivio, James Wyllie fa emergere un versante sconosciuto della storia del nazismo, e rende picomprensibile la vita interiore, apparentemente inspiegabile e mostruosa, degli uomini che hanno avverato l'incubo hitleriano. E mentre ordisce un fitto intreccio di notazioni psicologiche e trame politiche, faccende personali e questioni diplomatiche, problemi sentimentali e sogni di dominio, Wyllie ci costringe a riconsiderare la tradizionale distinzione tra pubblico e privato, tra fatti storici e gossip. Perch parafrasando la celebre intuizione di Hannah Arendt, necessario fare storicamente i conti con la "normalit del male, con la sua domestica e feroce quotidianit

Ges?. L'uomo che preferiva le donne

Pedotti Christine
Rizzoli

Disponibile in libreria

18,00 €
Cattolica inquieta e provocatrice, Christine Pedotti si domanda che cosa dicano veramente i Vangeli a proposito delle donne. L'immagine tradizionale per molti di noi, quella di Gesaccompagnato dai dodici apostoli; le donne, se ci sono, restano sullo sfondo. Persino sua madre Maria, cui molti fedeli riservano una devozione assoluta, viene a malapena nominata da alcuni evangelisti. L'autrice si propone di interrogare il testo con gli occhi e gli orecchi liberi da due millenni di interpretazioni prevalentemente maschili. Il risultato una visione inedita, originale e al contempo rigorosissima, del Salvatore in conversazione con le tante donne che incrociano il suo cammino. Gesinstaura con loro un contatto spirituale e spesso anche fisico: le ascolta, le abbraccia, risponde alle loro domande, discute assieme a loro con interesse e senza mai perdere la pazienza, come gli capita a volte con i suoi interlocutori maschili. Sembra, in molti casi, preferirle. Se siamo pronti ad accostare quei racconti con sguardo libero da pregiudizi, ogni incontro, ogni scambio e ogni gesto ci rivela l'impressionante modernitdel messaggio evangelico: in nessun luogo si troverun elogio della maternit mai si fa l'elenco dei doveri di una moglie. Nell'appassionata lettura di Christine Pedotti, Gesnon si rapporta alle donne sulla base del loro sesso: si apre a loro in quanto persone.

Antartide, come cambia il clima

Ioli Elena
Dedalo

Disponibile in libreria

11,50 €
Una missione in Antartide, una spedizione internazionale di donne scienziate per promuovere la leadership al femminile nel mondo tecnico-scientifico, studiare il clima e salvare il nostro pianeta: questo e molto altro in un libro che fa il punto sull'emergenza climatica e racconta una storia incredibile. Questo libro diviso in due parti. La prima tratteggia alcuni momenti, scientifici e personali, della missione antartica dell'autrice, in una sorta di giornale di bordo. La seconda parte fa il punto sull'emergenza climatica che cosda vicino ci riguarda tutti, cercando di raccontare la storia dall'inizio: dalla definizione di concetti quali effetto serra, Antropocene, riscaldamento globale, decarbonizzazione, passando per quello che ci dicono i dati raccolti dagli archivi nei ghiacci, fino a offrire qualche prospettiva di futuro.

Lockdown Heroes

Manara Milo
Feltrinelli

Disponibile in libreria

32,00 €
"Lockdown Heroes" un'opera d'arte e, insieme, un frutto di impegno civile e una testimonianza di un momento storico. Qualcosa di buono, in pidi un senso, in giorni difficili. Qualcosa che rester Milo Manara, uno dei pigrandi e noti illustratori della scena internazionale, che con i suoi capolavori ha segnato l'immaginario collettivo, si ritrovato isolato, a casa sua, come milioni di altre persone di tutto il mondo, nel periodo piduro della pandemia. Di sua iniziativa, si messo a realizzare una serie di disegni dedicati alle donne. Le donne di Manara: un mito, che qui ha preso una nuova forma, un nuovo significato. Sono le donne che hanno continuato a lavorare, in prima linea, perchla vita andasse avanti. Negli ospedali, nelle farmacie, nelle fabbriche, nei negozi, in tutte le attivitdi prima necessit.. donne con la mascherina in volto. "Lockdown Heroes" un portfolio che raccoglie tutti questi disegni, in stampe su carta di pregio, con firma di Manara su timbro a secco, dentro a una cartelletta contenuta, a sua volta, in un astuccio. Il tutto completato da un fascicolo con un testo scritto da Vincenzo Mollica e un'intervista a Milo Manara raccolta da Tito Faraci. Con una donazione benefica proveniente dalle vendite di Lockdown Heroes, Manara e Feltrinelli Comics supporteranno l'Ospedale Luigi Sacco di Milano, il Policlinico Universitario di Padova e l'Ospedale Domenico Cotugno di Napoli.

Morgana. Storie di ragazze che tua...

Murgia Michela
Mondadori

Disponibile in libreria

14,90 €
Controcorrente, strane, pericolose, esagerate, difficili da collocare. E rivoluzionarie. Sono le dieci donne raccontate in questo libro e battezzate da una madrina d'eccezione, la Morgana del ciclo arturiano, sorella potente e pericolosa del ben pirassicurante re dalla spada magica. Moana Pozzi, Santa Caterina, Grace Jones, le sorelle Bront Moira Orfei, Tonya Harding, Marina Abramovic, Shirley Temple, Vivienne Westwood, Zaha Hadid. Morgana non un catalogo di donne esemplari; al contrario, sono streghe per le donne stesse, irriducibili anche agli schemi della donna emancipata e femminista che oggi, in piena affermazione del pink power, nessuno ha in fondo pitimore a raccontare. Il nemico simbolico di questa antologia la "sindrome di Ginger Rogers", l'idea - sofisticatamente misogina - che le donne siano migliori in quanto tali e dunque, per stare sullo stesso palcoscenico degli uomini, debbano sapere fare tutto quello che fanno loro, ma all'indietro e sui tacchi a spillo. In una narrazione simile non c'posto per la dimensione oscura, aggressiva, vendicativa, caotica ed egoistica che invece appartiene alle donne tanto quanto agli uomini. Le Morgane di questo libro sono efficaci ciascuna a suo modo nello smontare il pregiudizio della natura gentile e sacrificale del femminile. Le loro storie sono educative, non edificanti, disegnano parabole individuali piche percorsi collettivi, ma finiscono paradossalmente per spostare i margini del possibile anche per tutte le altre donne. Nelle pagine di questo libro nascosta silenziosamente una speranza: ogni volta che la societridefinisce i termini della libertfemminile, arriva una Morgana a spostarli ancora e ancora, finchil confine e l'orizzonte non saranno diventati la stessa cosa.

Qua la penna! Autrici e art...

Comicout

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,90 €
Dal 2018 ComicOut pubblica gli Atti dei convegni dell'Accademia degli Agiati di Rovereto. Un gruppo di sudiosi che studia e si incontra ogni biennio, approfondendo una tematica legata alla storia del fumetto. Questo volume di particolare interesse per il tema trattato, perchaffronta la rara e tardiva, ma importante, presenza delle donne nel fumetto. A partire da fine 800, e da Paola Lombroso, ideatrice del Corriere de Piccoli, al grande vuoto, costellato da rarissime "avis", fino ai primi '50. Poi le pioniere, con Grazia Nidasio, le editrici geniali, come Tea Bonelli e le "diabolke" sorelle Giussani, l'arrivo degli anni '70 e infine il nuovo secolo, ricco di firme femminili. Una tematica di indubbio interesse non solo per chi studia il fumetto e i media, ma per la, sempre tanto dibattuta e attuale, questione femminile.

Cuori pensanti. 5 brevi lezioni di...

Boella Laura
Chiarelettere

Disponibile in libreria

15,00 €
Edith Stein, Maria Zambrano, Hannah Arendt, Simone Weil, Etty Hillesum. La voce intensa, l'intelligenza e la straordinaria sensibilitdi cinque grandi pensatrici. Cinque donne indipendenti, audaci, ostili a ogni conformismo. Un piccolo libro di filosofia che rappresenta una continua fonte d'ispirazione. "L'ereditdelle filosofe non soltanto scritta nei loro libri, ma vive nella loro esperienza, nei loro giudizi, nelle scelte etiche, politiche e spirituali. In queste pagine non ho fatto altro che lasciarmi trasportare dalla passione che mi accompagna da molti anni per queste straordinarie figure di pensatrici, cercando di esaltarne il coraggio di amare e di pensare." Cinque brevi lezioni di filosofia condensate in poco pidi cento pagine: un piccolo gioiello che attraversa la vita, gli amori, le inquietudini, le domande, le riflessioni di cinque pensatrici straordinarie che hanno sfidato la morale convenzionale e le cui biografie sono avvolte in un alone di leggenda. Per ognuna di loro, la filosofia non stata un riparo o un ritiro dal mondo: stata la pratica audace e ostinata di un addestramento al sentire la vita in tutta la sua ricchezza e complessit di una vigilanza sulle proprie emozioni, di un raccoglimento capace di lasciar emergere ogni esperienza in tutte le sue sfumature, con assoluta chiarezza. Le loro parole e i loro pensieri sono una continua fonte d'ispirazione, oggi come ieri.

Donna Economia. Dalla crisi a una...

Smerilli Alessandra
San Paolo Edizioni

Disponibile in libreria

16,00 €
Donna fa pensare a: relazione, amica, ambiente, casa, pianeta. Immaginiamo un'economia rispettosa e amica della Terra e di tutti gli esseri umani. Questa la sfida dell'autrice, che da anni si muove fra studi economici e impegno nella fede, per riportare l'economia, ciooikos-nomos, nel suo ambito piproprio, al servizio dell'uomo nella gestione della casa comune. La casa viene vista molto diversamente se a guardarla un uomo o una donna. Fino a ora, lo sguardo sulla casa e sulla nostra casa comune stato molto maschile. L'uomo guarda soprattutto al lavoro, agli aspetti materiali e istituzionali: tutto cimolto importante, ma se diventa uno sguardo assoluto pudeformare la realt La donna guarda maggiormente ai rapporti, a ciche ha a che fare con la cura. Anche questo uno sguardo che da solo non basta, ma ne sentiamo la mancanza dentro le grandi aziende, a livello politico, nelle istituzioni in generale. Iniziamo, o continuiamo, a guardare questa casa con uno sguardo di donne. Soprattutto, iniziamo a guardarla insieme, uomini e donne. Ad immaginarne insieme il futuro.

Contro ogni violenza sulle donne....

Sironi Francesca
Centauria

Disponibile in libreria

14,90 €
Questo libro uno strumento consultabile, internazionale, aperto, per rispondere nel merito agli stereotipi e ai luoghi comuni di chi minimizza le discriminazioni e la violenza di genere. Ma anche un testo che racconta il cambiamento che c'stato e quello che ancora deve avvenire, riportando esperienze e storie di lotte che possono diventare fari d'azione anche per le nuove generazioni.

Le ultime donne. La vita migrante....

Coniglio Stefania
Villaggio Maori

Disponibile in libreria

14,00 €
Big Mama, Flower, Ro, Myself... sono solo alcune delle ultime donne ospitate nella comunità di accoglienza della Cooperativa Prospettiva, arrivate dalla vicina Mama Africa per scappare dalla guerra e dalla miseria, alla ricerca di un futuro migliore. Come in un villaggio, la comunità di accoglienza è un microcosmo dove si fa esperienza concreta della diversità; attraverso la condivisione e la contaminazione reciproca si raggiunge il significato più basilare del termine integrare: aggiungere per completare. Stefania Coniglio ci invita a prendere posto a tavola, nell'appartamento della comunità, per conoscere meglio le ultime donne attraverso aneddoti e racconti di vita quotidiana contestualizzati nel panorama politico e sociale che ci circonda.

Bellocchio/Dreyer. Identificazione...

Cargnoni Nicola
Falsopiano

Disponibile in libreria

22,00 €
Il cinema di Dreyer e di Bellocchio "fatto di corpi". L'uso della macchina da presa quasi sempre volto a un pedinamento costante, assillante e insistente del corpo femminile, delle reazioni che provoca o desta, degli ingabbiamenti sociali a cui sottoposto e della capacitche ha di cambiare il destino dei comprimari. Un uso e un linguaggio espressivo chiaramente "politici", che in Dreyer trova le radici di quello che saril costante lavoro di modellamento dei rapporti uomo/donna messo successivamente in scena da Bellocchio. L'opera dei due artisti si accompagna alle conquiste sociali, etiche e morali che avvengono nei loro Paesi, soprattutto dal punto di vista dell'emancipazione femminile e del cambiamento della "cultura della famiglia". Questo libro, attraverso un'analisi attenta e puntale delle rispettive filmografie, rivela sorprendenti punti di contatto fra due registi a prima vista cosdistanti fra loro.

La radice del cielo e della terra....

Persiani

Disponibile in libreria in 3 giorni

17,90 €
Una raccolta a pivoci che si propone di affrontare da diverse angolazioni il tema del femminile, inteso non solo come identitdi genere, ma anche come principio archetipico. Quest'argomentazione multiforme si fonda su una base comune, ossia uno dei caratteri principali della teoria dell'inconscio collettivo di Carl Gustav Jung: il rapporto tra Animus e Anima, componenti astratte che formano l'archetipo del Se mediatori tra Io e Inconscio. Storie drammaticamente istruttive di donne affascinanti e complesse, come le artiste Niki de Saint Phalle e Margaret Keane, la scultrice Camille Claudel e la scrittrice Marguerite Yourcenar, illustrano la potenza del loro Animus, che, una volta decodificato, le ha riscoperte forti, dominanti o ribelli in maggior o egual misura rispetto a quell'immagine di uomo a cui la nostra epoca ci ha abituati.

La leggerezza delle donne

Guerzoni Zanardi Maria Elisabetta
Persiani

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,90 €
Fin dall'antichitla parola "donna" stata sinonimo di frivolezza, volubilite leggerezza; ancora oggi, non siamo totalmente immuni da questo pregiudizio nei confronti dell'indole femminile, che ci stato tramandato nei secoli dei secoli: non per niente Eva passata alla storia come la prima tentatrice, il Talmud suggeriva addirittura fosse meglio spezzare le tavole della legge sulla testa delle donne piuttosto che spiegargliele, e perfino Socrate, nella Grecia della democrazia e della filosofia, non celava il suo disprezzo nei confronti della moglie Santippe. Ma davvero leggerezza semplicemente sinonimo di superficialit Non la pensa cosl'autrice, Maria Elisabetta Guerzoni, che nel suo libro ci regala un'immagine del femminile al tempo stesso leggiadra e profonda, rifacendosi alle "Lezioni americane" di Calvino, appellandosi alle parole, fra gli altri, di Charles Bukowski e di Paul Valy, e grazie all'aiuto delle espressive illustrazioni di Pei An.

Inventrici. La creatività è donna

De Masi Ernesta
Susil Edizioni

Non disponibile

18,00 €
Negli ultimi anni, per incoraggiare le giovani donne verso studi scientifici e ad intraprendere carriere in questo settore, vanno diffondendosi biografie di scienziate che con la loro creatività e intelligenza hanno prodotto risultati di grande valore in campo scientifico e tecnologico. Ma sono pochissime le scienziate che riescono ad affermarsi, ancora meno quelle che vincono premi Nobel o che ottengono riconoscimenti particolarmente significativi. Le biografie di inventrici presenti in questo libro delineano profili di donne che, pur non essendo a volte in possesso di particolari titoli di studio, hanno creduto nelle loro originali idee, si sono messe in gioco con coraggio e, lavorando sodo, sono diventate famose e passate alla storia. Viene fuori un universo femminile fatto di creatività, originalità, forza, determinazione e anche razionalità e logica che può fornire coraggio ed entusiasmo alle nuove generazioni di donne, sollecitandole ad avere fiducia nel valore delle proprie idee.

La donna nella commediografia...

Galli Quirino
30,00 €
Il presente volume, adottando quale filtro il teatro, indaga la figura e il ruolo della donna nei secoli di passaggio dal mondo medievale a quello moderno, sullo sfondo di importanti evoluzioni culturali ed economiche in un tempo in cui, indipendentemente dalla classe di appartenenza, la subalternità della donna rispetto all'uomo era sancita sia dalla consuetudine sia dal sistema giuridico. Peraltro, vi era una certa differenza tra il destino riservato alle donne della borghesia, fatto di alti e bassi in relazione alla loro fortuna familiare, e quello riservato a chi nasceva nei ceti popolari, precostituito e oscillante tra il ruolo di serva e quello di prostituta. Di tale difficile esistenza si ha riscontro in più commedie ammantate dal più rigido perbenismo, come le due qui pubblicate, di cui una già edita nel XVII secolo (La dama frullosa), ma di difficile reperimento, e l'altra invece inedita (La donzella oppilata).

Le ali fragili di Mathilde Fibiger....

Serpe Alessandro
Giappichelli

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Gli anni tra i Trenta e i Settanta dell'Ottocento sono generalmente considerati una sorta, per la Danimarca, di âge d'or. Copenhagen, la capitale, area di singolare fortuna: la filosofia di Søren Kierkegaard, le novelle di Hans Christian Andersen, la poesia di Adam Gottlob Oehlenshläger, il teatro e la filosofia di Johan Ludvig Heiberg. Mathilde Fibiger (1830-1872) è stata, fuori dubbio, per la sua intensità anche teorica, la voce più significativa nel processo culturale di "costruzione" dell'emancipazione delle donne in Danimarca, e, in più d'un modo, pioniera, in area scandinava, della questione femminile. Nel "patrimonio genetico" dei suoi lavori vi sono riflessioni antropologiche, storiche e teologiche, ingredienti questi essenziali per lo sviluppo d'una consapevole emancipazione, poi politica e giuridica nel contesto dei suoi anni. Riflessioni che, di un passo antecedenti a quelle di scrittrici in contesti vicini, la norvegese Camilla Collett (1813-1895) e la svedese Fredrika Bremer (1801-1865), sorprendono per le loro singolari consonanze, e sicure differenze, con quelle milliane del «The subjection of women». Tenace come una vergine guerriera d'una saga nordica ma silenziosa come una farfalla, la Fibiger volò via non prima d'essersi posata sui teneri boccioli dell'emancipazione femminile. Ad un secolo dalla scomparsa, le Red Stockings danesi volavano con le sue ali alla conquista di nuove libertà.

I secoli delle donne. Fonti e...

Biblink

Non disponibile

25,00 €
Uno strumento concreto di lavoro, da portare in classe, da usare come trampolino per elaborare percorsi didattici, da proporre come laboratorio di analisi e riflessione sulla condizione, correlata, delle donne e degli uomini nel tempo. Uno strumento aperto, fruibile e integrabile qual è una raccolta di fonti e documenti.