Edifici religiosi

Filtri attivi

San Pietro. Segreti e meraviglie in...

Angela Alberto
Rizzoli

Disponibile in libreria  
MONOGRAFIE ARTE

12,00 € 16,00 € -25%
La basilica di San Pietro, simbolo della cristianità e suprema sintesi di duemila anni di arte e scienza, creatività e potere. In un susseguirsi di progetti e ripensamenti, eventi tragici e casi fortuiti, Alberto Angela ci accompagna a scoprire in ogni angolo, anche i più nascosti e segreti, di quell'incredibile scrigno di capolavori che ogni anno affascina sette milioni di visitatori. Un meraviglioso viaggio per parole e immagini alla scoperta di uno dei luoghi più stupefacenti e significativi del mondo e della storia.

Le «Madonnette dei Caruggi». 7...

Ricchetti Mauro
ERGA

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
Sette itinerari nella città di Genova e nel Ponente con fotografie e schede alla ricerca delle edicole votive, dei sovraportali, dei palazzi. Un architetto/fotografo ripercorre, a distanza di 50 anni, il centro storico di Genova confrontandolo con le immagini che aveva raccolto nel 1962. Una documentazione dello stato di fatto della Genova "storica", trattata con un taglio quasi di cronaca, e sempre analizzata con gli occhi dell'architetto attento, che ha trascorso gli anni della sua formazione culturale tra le logge chiuse e i portali rinascimentali della sua città.

Sengu. La ricostruzione del...

Pierconti Mauro J. K.
Mondadori Electa 2019

Disponibile in 3 giorni

71,79 €
Il santuario di Ise si trova a sud di Tokyo, a poche ore di treno dalla capitale, ed è il tempio shintoista più venerato del Giappone. E quello simbolicamente più ricco per la cultura dell'intero Paese. Esso deriva la sua importanza non solo dalla sua antichità, che si perde nelle nebbie dei tempi, ma anche dal fatto che la divinità del Sole, che qui risiede, viene considerata l'antenata della casa regnante. È quindi nel segno e nell'autorità imperiale che il santuario viene interamente ricostruito ogni 20 anni. E questo fin dal 690 d.C. Lo scorso autunno l'intero processo di ricostruzione è stato portato a termine per la 62ª volta, accompagnato da una serie di cerimonie che ne ritualizzano la rinascita, secondo una tradizione che, appunto, si succede oramai da più di 1300 anni. Arte, cultura, religione si fondono insieme. Ma si fondono anche prassi e teoria. Qui ad Ise, infatti, possiamo toccare con mano il vero significato della parola "tradizione", non solo attraverso la devozione alla divinità, ma anche attraverso la pratica della ricostruzione, che la traduce in opere concrete e visibili, e offrendo al mondo esterno l'idea - valida in questo paese che fonda il concetto di conservazione innanzitutto sulla preservazione delle tecniche antiche - che è solo in una esistenza frammentaria che possiamo scorgere la scia dell'eternità.

Insediamenti eremitici nella...

Favini Aldo
Press & Archeos

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
La Toscana è stata uno dei luoghi d'Europa in cui maggiormente, e forse con uno specifico successo, le regioni metafisiche dell'eremitismo dei Padri si sono fuse con l'ambiente reale, diocesano e comunale. Attraverso lo studio degli insediamenti eremitici del medioevo toscano, così raramente trattati nella loro integrale complessità, emerge la profondità delle discussioni che si animarono attorno ad assunti filosofici di portata universale e i modi in cui essi determinarono scelte architettoniche e insediative specifiche. Per approcciarsi ad una così vasta tematica, fertile di una quantità insospettabile di curiosità, Aldo Favini ha costituito un ampio archivio d'informazioni raccolte in molti anni di studio ed escursioni. Incrociati i dati e stabilite le tendenze, questo testo risulta la piattaforma ideale per qualsiasi futura interpretazione delle architetture eremitiche di Toscana.

San Marco. La basilica di Venezia....

Vio E.
Marsilio 2019

Disponibile in 3 giorni

270,00 €
Lo splendore di una basilica sospesa a metà fra Oriente e Occidente che racchiude tesori inestimabili di fede e di arte. Il racconto di trent'anni di storia, restauri e rilievi attraverso le voci di oltre 60 esperti che hanno studiato la basilica di San Marco. Un volume definitivo e necessario che offre spunto per aspetti ancora non indagati e rivede temi e dubbi che sembravano ormai risolti. Le fotografie a piena pagina offro la possibilità per il lettore di inoltrarsi negli angoli più segreti della basilica. Saggi rigorosi e gradevoli alla lettura, scritti dai massimi studiosi della basilica con uno stile chiaro e comprensibile, ma ineccepibile dal punto di vista storico e scientifico, fotografie a colori e in bianco e nero, queste sono gli elementi che rendono questo volume adatto a un vasto pubblico e non solo agli studiosi. I risultati dei rilievi e dei restauri propongono nuove interpretazioni e nuovi studi su angoli nascosti della basilica, su capolavori da sempre sotto gli occhi di tutti, ma di cui poco si sapeva. La basilica di san Marco a Venezia è un concentrato di storia, arte e fede che da oltre mille anni attira milioni di visitatori spinti dalla devozione, dal desiderio di conoscere, dalla ricerca delle origini di un processo storico e religioso che appartiene a tutti noi.

Passione San Lorenzo. Artisti,...

De Salvia R.
Ponte Sisto

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
In quello che fu, nella Roma post unitaria, il primo quartiere operaio e artigiano per antonomasia, si è affermata, dagli anni settanta ai nostri giorni, una nuova componente sociale: quella degli intellettuali. Pittori, Scultori, Scrittori, Poeti, Cineasti, Architetti e Creativi hanno trovato a San Lorenzo il luogo ideale di ispirazione professionale e, per molti di loro, di residenza. Non un quartiere di tendenza modaiola, come Trastevere o Pigneto, ma un luogo vero, che non fa sconti per questioni di censo, dove l'intellettuale si incontra o si scontra in tempo reale con le contraddizioni in un rapporto non mediato e senza filtri con il reale. Un'enclave nell'orrida metropoli dove l'artista trova "protezione" e energia per le sue creazioni e visioni. In questo primo volume - un secondo ne seguirà a breve con altre professionalità intellettuali - oltre cinquanta artisti visivi, architetti e creativi raccontano il quartiere e hanno offerto una loro testimonianza. Un'opera unica nella narrazione dei quartieri romani che siamo lieti di offrire ai nostri affezionati lettori.

Un palazzo, un monastero. I baroni...

Gaballo Marcello
Congedo 2019

Disponibile in libreria  
ARCHITETTURA ARTE

28,00 €
Il lavoro di Marcello Gaballo nasce dal bisogno di illuminare uno scorcio specifico della sua città, Nardò, restituendogli le pagine di un passato per molti aspetti ritorto e non ricompattato ancora del tutto e tracciandone le linee di una adeguata ricostruzione storica. Con un meticoloso lavoro di ricerca e un chirurgico occhio sui dati raccolti tesse le vicende legate alla mutazione architettonica, patrimoniale e d'uso degli edifici attualmente presenti su corso Garibaldi indicativamente tra i numeri 27 e 31, rispettivamente riferibili a un rivenditore di tabacchi e al grande portone d'accesso ad un palazzo. Lateralmente a questo la chiesa titolata a Santa Teresa. Apparentemente di natura distinta le mura delle tre strutture nascondono in realtà una trama profonda e secolare non immediatamente intuibile al passante malaccorto ma, se scandagliata con gli strumenti rigidi del controllo sulle fonti, in grado di restituirci un'importante fetta della storia neritina legata alla nobile famiglia dei Sambiasi (i Sancto Blasio) di Nardò, baroni di Puzzovivo, Flangiano e Puggiano.

San Miniato al Monte 1018-1207....

Manetti Renzo
Mauro Pagliai Editore

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Non tutta l'architettura a carattere religioso è architettura sacra; il mondo moderno ha perso la dimensione del sacro e con essa la capacità di costruire edifici sacri. L'architettura sacra è compenetrata nel Mistero: essa racchiude in sé le misure dell'universo ed i suoi ritmi. Un edificio sacro è un Tempio, cioè uno spazio ritualmente circoscritto all'interno del quale il tempo perde il suo potere, soggiogato dall'irruzione dell'eternità. Costruito secondo regole sacre, il Tempio diventa una Porta del Cielo. Nel Millenario della rifondazione della basilica di San Miniato al Monte a Firenze, che il vescovo Ildebrando volle nel 1018, il simbolismo impresso in questo straordinario monumento ci dimostra cosa sia un'architettura sacra, quale potenza arcana se ne sprigioni, quali effetti sia capace di indurre sulla mente e sulla psiche, indirizzandoci consciamente o inconsciamente verso una dimensione di assoluta quiete ed armonia. Nell'edificio sacro ogni passione si placa e l'anima si nutre del respiro che l'ha generata. La basilica di San Miniato al Monte è il prototipo di un'architettura sacra.

Sacri Monti

Gentile
Einaudi 2019

Disponibile in 3 giorni

38,00 €
Il sistema dei Sacri Monti, diffuso tra Piemonte e Lombardia e riflesso in casi paralleli, consta di insiemi di cappelle costruite solitamente su alture e dedicate alla rappresentazione degli eventi o «misteri» della vita di Cristo, della Vergine e di alcuni santi. L'immaginario architettonico e figurativo che nel corso di secoli elabora questi complessi rispecchia le propensioni del pellegrinaggio insieme a particolari forme di meditazione e di narrazione, applicate a una catechesi popolare e a una devozione anche piú esigente. Lo sviluppo dei Sacri Monti, fiorito nell'età della Controriforma secondo intendimenti comuni, ma preceduto da rilevanti esperienze sin dal Quattrocento, fu promosso e gestito da religiosi, non solo francescani, e da ecclesiastici con il coinvolgimento dei rispettivi ambienti territoriali e di soggetti di vario rango sociale e politico. La ricognizione qui presentata è volta a seguire questa storia complessa attraverso l'evoluzione del Sacro Monte di Varallo e le derivazioni di quel modello. «Negli anni Ottanta e Novanta del Quattrocento il pellegrinaggio di Terra Santa, con la sua diretta esperienza e le sue narrazioni, continuava ad attrarre uomini e donne di varia provenienza e condizione, religiosi e laici, ecclesiastici e fedeli d'ogni rango, che si trovavano spesso accomunati nei travagli e nei pericoli del "viaggio d'oltremare"... Questa tensione della cristianità verso Gerusalemme si acuiva e insieme diveniva più critica mentre quell'orizzonte era piú arduo a raggiungersi per la crescente espansione della potenza ottomana... Il fallimento della crociata allora bandita da Pio IV dovette toccare particolarmente il frate minore osservante Bernardino Caimi che, nel 1478, si era occupato, quale commissario, della custodia francescana di Gerusalemme e nel 1482 era impegnato nella predicazione della crociata. Per tali circostanze gli doveva apparire più precaria la tutela che sui luoghi santi e sulla loro frequentazione fornivano i francescani del convento del Monte Sion. Il Caimi si rese quindi interprete, con particolare impegno, del sentimento "di dover trasmettere la 'vera' forma degli spazi testimoni della passione e della vita del Cristo in quel momento nel quale sembrava definitivamente compromessa la presenza latina in Terrasanta". A questo effetto si adoprò a impiantare una sua "nuova Gerusalemme", come un insieme di luoghi composti a somiglianza dei luoghi santi d'oltremare e destinati a surrogare il pellegrinaggio gerosolimitano con un'altra forma di devozione, ben più agevole e sicura».

Architettura liturgica. Un...

Grisi Tino
LetteraVentidue 2019

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Se l'architettura per il culto trova legittimazione nel veritiero rapporto con la liturgia, ha pur bisogno di una propria, efficace argomentazione fondante. Questo nuovo dizionario, dal contenuto discontinuo, scritto e disegnato, rappresenta uno strumento adeguato capace di svelare la condizione architettonica della chiesa.

Per manufacere li claustri. Studio...

Mursia Antonio
Edizioni Efesto 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"Occorre essere grati all'autore, per avere affrontato il duro lavoro di archivio necessario a ricomporre, con competenza, la storia dell'insediamento di alcuni dei maggiori ordini religiosi nella Adrano di età moderna. Il risultato è un libro di saggi tematicamente ben organizzati, con un filo rosso che guarda alla propagazione della famiglia francescana attraverso la ricostruzione della fitta rete di attori sociali che parteciparono all'impresa complessiva. Il libro non propone, però, solamente un'originale rilettura dello spazio urbano e dell'intreccio di questioni derivanti dall'investimento materiale compiuto da alcune famiglie dell'élite cittadina per realizzare la loro devozione, ma guarda piuttosto ai progetti politici che ne furono alla base, mantenendo alta l'attenzione tra gli indubbi vantaggi derivanti da un maggior controllo sociale della popolazione e il prestigio derivante dal ruolo di protettori di ordini religiosi, in una società determinata dalle possibilità offerte dal «controllo del sacro». Ma quel che va qui segnalato, è che il libro sottrae quelle vicende all'oblio cui spesso l'età moderna è costretta dall'attenzione verso l'antichità." (dalla postfazione di Lina Scalisi)

Gli edifici sacri di Monte Labbro....

C&P Adver Effigi 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"A distanza di circa dieci anni viene riproposto il lavoro di ricerca documentaria e fotografica, frutto della mostra presentata nel 2006 e dedicata agli edifici sacri di Monte Labbro. La pubblicazione si arricchisce di una documentazione dedicata agli interventi di consolidamento operati sul sito di Monte Labbro nel 2017 e si aggiorna anche nel formato. In questa nuova veste, essa assume un carattere più autonomo rispetto all'idea di catalogo, pur mantenendo salde le linee che hanno guidato tutto l'impianto della ricerca. Ricomporre l'esperienza lazzarettista alla luce di ciò che Monte Labbro ha rappresentato nello snodarsi dell'intera vicenda è una collaudata chiave di lettura che si arricchisce ulteriormente con questa ricerca fotografico-documentaria. La ricostruzione di un percorso capace di comunicarne i complessi intrecci è l'obiettivo di questo lavoro. La mole di documenti archivistici e iconografici prodotta dal movimento lazzarettista resta naturalmente il segno tangibile di quella esperienza ma, allo stesso tempo, è evidente che lo sforzo per comprendere il contenuto di quegli scritti non può prescindere dal come e dal quanto quei fatti abbiano avuto a Monte Labbro il loro fulcro."

Il duomo parlante. Una lettura...

Castellucci Erio
Edizioni Artestampa 2019

Disponibile in 3 giorni

9,00 €
A Modena il Duomo e la città sono un tutt'uno: la Cattedrale "parla" del mistero di Dio e insieme del mistero della Chiesa e dell'uomo. La cattedrale di Modena vive di tre spazi, ai quali corrispondono altrettanti tempi. Lo spazio della cripta, in origine luogo del culto delle reliquie e più tardi anche dell'adorazione eucaristica, è lo spazio della preghiera personale, del rapporto intimo con il Signore. La cripta custodisce il tempo della storia e del mistero: la storia locale, rappresentata dalle reliquie del santo, e il mistero della spiritualità personale. L'aula è lo spazio della liturgia e della celebrazione, quando l'assemblea convocata si nutre della parola, dei sacramenti e specialmente dell'eucaristia: è lo spazio della comunione, nel quale la comunità cristiana rinsalda i propri legami. E custodisce il tempo liturgico-escatologico. Infine lo spazio del sagrato e della piazza, aperto verso la città: è lo spazio della missione, l'incontro con il quotidiano, il richiamo all'annuncio e alla testimonianza. E custodisce il tempo dell'uomo, con i suoi ritmi di lavoro e di riposo, le fatiche e le gioie.

Le cattedrali di Biancaneve. I...

Duby Georges
Ghibli 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
"Nella facciata delle nuove chiese si manifesta la potenza dell'Eterno. La città di Dio è il rifugio, il luogo sicuro dove le milizie celesti stazionano in guarnigione vittoriosa. È una fortezza inespugnabile: le forze del male, tutti i fermenti di corruzione ch'essa combatte non potranno vincere contro di lei." C'è stato un tempo in cui le opere architettoniche venivano costruite per essere consegnate all'eternità, restando per sempre specchio della cultura che le ha concepite. Ciò vale senz'altro per le splendide cattedrali gotiche, che sorsero in Europa tra il XII e il XIII secolo. Il libro di Duby, storico del Medioevo aderente a Les Annales, parte dalle cattedrali per raccontare i cambiamenti che la società medievale stava attraversando in quella precisa fase della sua storia e mostra come i capolavori gotici che ancora ammiriamo incantati sono il frutto non solo di scelte estetiche e religiose, ma anche, più concretamente, di necessità urbanistiche, ambientali e sociali. L'Europa delle cattedrali è quella di un'arte indubbiamente cattolica, ma frutto anche di resistenze e repressione maturate in una società feudale che mascherava dure tensioni tra le classi in rivolta. Un'arte estremamente ambiziosa e geniale che questo grande classico sull'architettura gotica e sulla società medievale ci restituisce.

Un tesoro nascosto racconto...

De Paolis Rosario
Edizioni Segno 2019

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Perché abbiamo definito "tesoro nascosto" il Santuario di Santa Maria Crocifissa? Perché è un tesoro in quanto custodisce le spoglie della santa che a più riprese si è manifestata apparendo a Pierina Gilli, nascosto perché non è ancora indicato ai pellegrini tra i luoghi di devozione legati a Rosa Mistica e speriamo che questo nostro scritto possa contribuire al riconoscimento dell'importante ruolo che ha avuto la santa bresciana Maria Crocifissa di Rosa, fondatrice delle Ancelle della Carità, nelle apparizioni di Montichiari.

Le origini del santuario di...

Ramazzina Enzo
Vincenzo Grasso Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Il testo presenta la ricerca storica dell'origine del santuario di Monteortone (frazione di Abano Terme - PD) ed evidenzia quali storici e pontefici si occuparono per primi di indagare i fatti miracolosi lì avvenuti nel 1428. L'autore contribuisce a mantenere viva e a tramandare la devozione popolare alla Madonna della Salute. S'è detto. «la tradizione è custodire il fuoco, non adorare le ceneri»: la pubblicazione del volume va accompagnata evidenziando alcuni nessi teorici che sottendono ed incorniciano un'operazione culturale di tale sorta. Presentiamo infatti un saggio di taglio storico, frutto di paziente ricerca delle fonti, di analisi critica dei documenti reperiti, di disposizione attenta e precisa dei dati raccolti. Ricerca, analisi critica e disposizione: tre operazioni che richiedono tanta passione quanta precisione, tanto l'acribia dello storico quanto la poesia del comunicatore. Ramazzina, come in altri suoi scritti storici, letterari e poetici, ha nuovamente riunito tali abilità mettendole al servizio di un luogo preciso, di una vicenda singolare e di un complesso di elementi che hanno nel Santuario il loro punto focale.

La cattedrale

Boselli Goffredo
Qiqajon 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
"Dobbiamo chiederci che cosa deve essere oggi la cattedrale, in una chiesa non più 'reggente' la società; in una comunità cristiana che è in missione, che vuole raggiungere gli uomini e le donne là dove sono, non avendo più la possibilità di convocarli. E in una chiesa che si vuole sinodale, cosa significherà la cattedrale?" (Enzo Bianchi). Il modo più autentico per conservare il patrimonio artistico e architettonico è quello di abitarlo integralmente per renderlo sempre più vivo, facendo di esso il simbolo di una chiesa capace di stare nell'oggi della storia. Il XVI Convegno liturgico internazionale di Bose attraverso i contributi di storia, architettura, arte e liturgia espone le ragioni scientifiche, culturali e teologiche per comprendere il valore e il significato delle cattedrali, il loro compito e la loro missione oggi.

Il duomo nuovo di Siena. La...

Bartalini Roberto
Silvana 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €
Nella prima metà del Trecento Siena raggiunse il culmine della potenza economica e del suo sviluppo demografico. S'iniziavano solo a intravedere alcune avvisaglie della crisi che l'avrebbe colpita a metà secolo e nei decenni successivi. In quel momento la città decise di dotarsi di una nuova cattedrale, ampliando grandiosamente quella esistente, ricostruita nel secolo precedente: ciò avrebbe fatto del duomo di Siena una delle chiese più grandi dell'intera cristianità. S'iniziò con un ampliamento della parte posteriore, costruendo nella piana di Vallepiatta un nuovo battistero e prevedendo di far sviluppare sopra di esso due campate di estensione del 'vecchio' duomo. Ma nel 1339, dopo accese discussioni e a maggioranza non amplissima, il Consiglio generale cittadino deliberò di ricostruire interamente la chiesa. Vi si lavorò per più di quindici anni, ma una serie di calamità (la peste nera, la sfavorevole congiuntura economica, i problemi statici che si manifestarono nelle aree già costruite) condusse al fallimento del progetto. La nuova cattedrale rimase una grandiosa opera incompiuta, le cui parti superstiti si stagliano ancora oggi contro il cielo di Siena. Il libro è dedicato all'insieme di questa sfortunata vicenda. E, più in dettaglio, all'analisi del procedere della fabbrica e allo studio del rivestimento lapideo e del corredo di sculture del duomo nuovo. Così facendo, si schiudono di fronte ai nostri occhi pratiche di cantiere innovative, lo speciale status che assunse il capomaestro in quest'impresa, i diversi ruoli dei maestri di pietra.

Tessere per un nuovo inizio. Il...

Croci Chiara
Arte'm 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Sorto in stretto legame con la prima cattedrale della città, la cui ossatura è ancora riconoscibile proprio entro santa restituta, il Battistero è il luogo in cui veniva amministrato il rituale che sanciva l'entrata del fedele nella comunità cristiana: la sua importanza per l'episcopio era quindi cruciale. Fondato con tutta probabilità sul crinale del quarto secolo, San Giovanni in Fonte è in questo stato di cose il primo Battistero d'occidente che si conservi con la sua decorazione originaria. I suoi mosaici offrono quindi uno scorcio unico sul problema dell'affermazione di un'imagerie cristiana su scala monumentale e si rivelano fondamentali per ricostruire la cultura artistica del periodo di svolta che dal tramonto dell'epoca tardoantica conduce agli albori del medioevo [dall'introduzione di Chiara Croci]

Santa Maria del Popolo a Carpineto...

Billi Eliana
Artemide 2019

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
La chiesa di Santa Maria del Popolo è un monumento significativo per la storia artistica e religiosa di Carpineto Romano. Il restauro che ha interessato i dipinti dell'abside, riportando alla luce la decorazione originale quattrocentesca, ha consentito di sviluppare ricerche sul legame tra la comunità carpinetana, la famiglia baronale dei Conti di Segni-Valmontone e la figura di papa Sisto IV. L'assetto architettonico e le opere conservate nella chiesa testimoniano di questo legame che rende il prezioso santuario mariano partecipe del clima di rinnovamento culturale della Roma rinascimentale di fine Quattrocento. Gli studi raccolti nel volume ripercorrono le fasi principali della storia della fondazione e delle trasformazioni della chiesa nel tempo, con approfondimenti sulle singole opere che ne ricostruiscono l'iconografia, l'iconologia, le questioni attributive e il rapporto con il contesto locale. Il basso Lazio trova dunque nel monumento carpinetano una testimonianza importante della storia artistica del territorio lepino, che recupera così un tassello della sua memoria ancora in parte da ricostruire.

La chiesa monastica bizantina di...

Vaglio Andrea
Esperidi 2019

Disponibile in libreria  
ARCHITETTURA ARTE

15,00 €
La piccola chiesa di San Salvatore, ubicata in agro di Sannicola, costituisce una delle fondazioni monastiche che caratterizzavano, probabilmente sin dal XII secolo, il territorio di Gallipoli. Nel volume, fatto il dovuto inquadramento storico, sono illustrate la struttura architettonica e la ricca decorazione pittorica dell'edificio religioso con adeguato corredo fotografico. L'autore ha inoltre dedicato ampio spazio alla questione relativa la tutela e la conservazione del bene in questione, con il duplice obiettivo di far conoscere questo gioiello dell'arte bizantina nel Salento e sensibilizzare chi di dovere affinché si adoperi a proteggere e recuperare la chiesa di San Salvatore, prima che vada irrimediabilmente perduto.