Giardini (descrizione, storia, ecc.)

Filtri attivi

Boboli. Il giardino e i suoi...

Angelotti Daniele
De Luca Editori d'Arte 2019

Disponibilità immediata

22,00 €
Magnifico soggetto di questo quinto volume della collana Cammei è la storia del vasto giardino iniziato da Cosimo I de' Medici e da sua moglie Eleonora di Toledo dove, a partire dal 1611, il granduca Cosimo II commissionò all'architetto Giulio Parigi quelle straordinarie creazioni che resero Palazzo Pitti il prototipo della reggia barocca e Boboli il più fantasmagorico dei giardini di Europa. Artificio e natura vi si fusero giocando sottilmente sui diversi registri interpretativi, sacri e profani, del programma elaborato per celebrare il trionfo della bellezza e dell'amore, del sogno e dell'immaginario. Fu previsto e realizzato anche un grandioso labirinto di verzura, animato da zampilli e statue. A questo spazio evocativo e altamente simbolico, si aggiunsero successivamente altri tre labirinti ed è proprio in quei percorsi favolosi e in quell'articolatissimo programma non ancora decifrato che si è avventurata l'appassionata ricerca qui presentata. Con Prefazione di Francesco Solinas.

Ville e giardini del Rinascimento....

Impelluso Lucia
Mondadori Electa 2019

Disponibilità immediata

39,90 €
In questo libro sono descritti e fotografati i più bei giardini rinascimentali italiani. Sono giardini all'italiana che ancora oggi conservano il disegno e la struttura originari. Sono storie di intrecci familiari, di nobili che elargiscono benemerenze e di mercanti che trasferiscono le loro attività. Tutti, sullo sfondo di magniloquenti paesaggi, coltivano la bellezza, l'equilibrio e la ricerca del sorprendente, con l'invenzione di sistemi idraulici nascosti e complessi, con i ninfei, le grotte, gli specchi, le siepi di bosso e i labirinti. In occasione degli scatti realizzati per questo volume, Il fotografo Dario Fusaro ha utilizzato per la prima volta un drone per poter inquadrare dall'alto tutta la struttura architettonica "all'italiana" di ogni giardino.

Milano parchi & giardini-Parks &...

Touring 2019

Disponibilità immediata

19,90 €
Dal Rinascimento ai nostri giorni, dalla Vigna di Leonardo alla giovanissima Biblioteca degli Alberi, Milano è stata ed è ancora oggi una città dal pollice verde. I 43 parchi e giardini di questo volume, pensati per lo svago, lo sport, il benessere, sono classificati come parchi storici, parchi del Novecento e giardini contemporanei. A questi luoghi principali si associano un'ottantina di spazi 'minori', ma non meno amati e fruiti dai cittadini, e oltre 20 cascine. Nel loro insieme questi tesori verdi veri organismi viventi generatori di ossigeno - tessono il ricamo naturalistico della città.

Esiste, insomma, il giardino?

Puppi Lionello
Antiga Edizioni 2019

Disponibilità immediata

5,00 €
«Non solo il giardino vive in un paeasaggio, ma puranco, come la musica e lo spettacolo teatrale, nel tempo; è evento mutevole, proteiforme, instabile, è forma inafferrabile, è il fiume di Eraclito l'Oscuro. Esiste - insomma - il giardino?» Il volumetto trascrive integralmente la conferenza conclusiva tenuta da Lionello Puppi a chiusura della prima edizione delle Giornate internazionali di studio sul paesaggio, organizzate dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche a Treviso, il 6-7 febbraio 2004. Ricordi personali, evocazioni letterarie, filosofiche e cinematrografiche regalano al lettore suggestioni e spunti di riflessione sul tema del giardino, sulla sua essenza e mutevolezza, sul suo rapporto con il paesaggio e con la quotidiana esperienza di noi tutti.

La passeggiata dell'Acquasola. Un...

Rossini Giorgio
Galata 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
La passeggiata dell'Acquasola ha origine nei primi decenni dell'Ottocento, quando l'architetto Carlo Barabino viene incaricato dalla municipalità di Genova di progettare un pubblico passeggio su una vecchia discarica sorta fuori delle vecchie mura cinquecentesche, ormai inservibili dopo la creazione delle "fronti basse" lungo il Bisagno. Il progetto originario si estendeva fino sotto il bastione ove oggi si trova il museo d'arte orientale "Edoardo Chiossone". La progressiva riduzione della sua superficie a partire dalla metà del XIX secolo, in seguito alla creazione del parco della villetta Dinegro, dell'apertura di piazza Corvetto e del protendimento di via Assarotti (odierna via Roma), la messa a dimora di nuovi alberi e la creazione di campi da gioco e di una pista per automobili a pedali ne alterano l'aspetto. Con gli interventi effettuati nel Novecento, le distruzioni cagionate dalla seconda guerra mondiale e la piantumazione di nuovi filari di alberi si modifica ancora il disegno geometrico voluto dal Barabino, tanto che negli ultimi decenni l'Acquasola assume più frequentemente la denominazione di parco. Il libro ripercorre le vicende della passeggiata, dalle origini fino al recente progetto di costruzione di un parcheggio pubblico sotto una parte della spianata e di riordino della vegetazione. I numerosi disegni e progetti, molti dei quali inediti, rinvenuti negli archivi comunali, narrano le trasformazioni avvenute o previste nel corso dei due secoli di vita di un luogo ameno, particolarmente apprezzato dai genovesi e dai forestieri.

Un piccolo mondo, un mondo...

Martella Marco
Ponte alle Grazie 2019

Disponibilità immediata

14,00 €
Aprire un cancello, scavalcare un muro o anche solo sbirciare da una siepe: entrare, magari di soppiatto, in un Altrove. Lasciarsi alle spalle l'affanno, il contendere, la bolgia del mercato, per posare il piede in uno spazio protetto, protettore. Perché questo è un giardino. Un luogo progettato dall'uomo ma fatto di materia viva che la mano del giardiniere può guidare, mai padroneggiare: alberi, fiori, frutti, sassi, terra, uccelli, semi, acqua... Se hai un giardino, forse avrai voglia di sentirne raccontare la bellezza da uno scrittore. Se invece non ti sei mai fatto catturare dalla poesia del giardino, puoi cominciare a scoprirla in questi quattordici giardini, piccoli mondi perfetti, anche se fragili, effimeri, esposti al vento e al trascorrere del tempo come ognuno di noi, cheMarco Martella fa rivivere sulla pagina grazie alla sua familiarità con il mondo delle piante. Dal giardino di Pia Pera in Lucchesia a quello di Ninfa, dai misteri di Bomarzo e del Bosco della Ragnaia agli splendori di Versailles, passando per i giardini di Hermann Hesse e Vita Sackville-West: progetti di arte, vita e bellezza che crescono nell'odore fragrante della terra umida.

Crea il tuo spazio verde. Piante,...

Alberti Marco
Editoriale Programma 2019

Disponibilità immediata

9,00 €
Questo volume vuole essere uno strumento utile per chiunque desideri organizzare, pensare e realizzare aree verdi domestiche di qualsiasi forma e dimensione, che si abbia a disposizione un ampio spazio o persino un piccolo terrazzo. Gli elementi da tenere in considerazione vengono descritti in modo da esporre tutte le esigenze e le soluzioni, in primis la scelta delle piante e la loro combinazione armonica per qualsiasi scopo, come ad esempio la realizzazione di un angolo tropicale o la proliferazione di farfalle e altri insetti utili. A seguire, gli arredi necessari o decorativi e le tipologie di giardino rappresentate forniscono informazioni e spunti utili, cosi da potersi cimentare nella progettazione del proprio Eden casalingo.

I giardini del tè di Dazhangshan....

Boschiero P. (cur.); Latini L. (cur.); Paolillo M. (cur.)
Antiga Edizioni 2019

Disponibilità immediata

18,00 €
Ai "giardini del tè di Dazhangshan", situati nella contea di Wuyuan, in Cina, nella provincia meridionale del Jiangxi, è dedicata la trentesima edizione del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino. Il Premio riconosce nelle coltivazioni del tè di Dazhangshan un insieme di contenuti e insegnamenti utili a una riflessione collettiva e propositiva sul paesaggio rurale storico e contemporaneo, oltre a una speciale ricchezza di sollecitazioni per una cultura attenta alle emergenze di carattere ambientale e sociale del nostro pianeta. Nel territorio montuoso di Dazhangshan, il vasto sistema di rilievi collinari che lo caratterizza accoglie, con i villaggi, queste coltivazioni di tè condotte secondo criteri agroecologici: campi ondulati, inconfondibili per il disegno ordinato delle piantagioni in siepi parallele, che si alternano al manto boschivo e alle distese delle risaie nei fondivalle. Il libro, curato da Patrizia Boschiero, Luigi Latini e Maurizio Paolillo, è un lavoro collettivo che raccoglie una dozzina di contributi inediti, un ricco apparato fotografico, cartografico e documentario.

L'invenzione del giardino...

Vercelloni Matteo; Vercelloni Virgilio; Gallo Paola
Jaca Book 2019

Disponibilità immediata

90,00 €
L'idea del mondo come un giardino affidato alla responsabilità comune è la sfida che il presente volume lancia ai lettori, trasportandoli lungo un excursus storico che parte dalla lontana Mesopotamia e ripercorre l'epoca ellenistica, romana e medioevale, soffermandosi sulla svolta apportata dal Rinascimento italiano alla concezione del verde. Spazio di rappresentanza e di loisir, il giardino diventa ambito di studio scientifico, per assumere poi nella Francia d'Ancien Régime la dimensione di simbolo del potere, con gli esempi illustri di Versailles, Fontainebleau e delle Tuileries che si impongono come modelli alle altre corti europee. E il momento d'oro del formalismo francese, di cui in seguito si coglierà il limite fondamentale: quello, cioè, di separare il giardino dal paesaggio che lo circonda. Sarà quindi il paesaggismo di matrice inglese a riappropriarsi di una visione d'insieme, recuperando gli elementi artificiali e naturali che compongono il giardino, assimilando il gusto dell'antico e dell'esotico, e proponendo architetture apposite per gli spazi verdi. Una nuova stagione arriverà poi con l'urbanesimo ottocentesco, che ripenserà la forma del giardino sulla scala ridotta delle abitazioni suburbane, e su quella più ampia del parco aperto ai cittadini. Fondamentale, in tal senso, sarà l'apporto della realtà statunitense, dove la diversa proporzione degli spazi naturali e urbani farà sperimentare soluzioni inedite nella concezione del verde, poi rimodulate nell'Europa del Novecento. Per giungere infine al presente, con il superamento della separazione tra giardino e paesaggio, e la loro integrazione all'ambiente urbano, grazie all'intervento delle comunità degli abitanti e alla progettazione degli architetti paesaggisti e della comunità politica.

In the English garden of the Royal...

Fiorenza Sergio
Pontecorboli Editore 2019

Disponibilità immediata

16,00 €
Scoprire come un giardino che sembra naturale è invece opera dell'Uomo, diventa avventura letteraria, botanica, storica, simbolica: il Giardiniere Graefer, l'Architetto Vanvitelli, il Re Ferdinando IV, la Regina Maria Carolina, il Principe di Sansevero, l'ambasciatore Sir Hamilton, il botanico Sir Banks, Il Consigliere del Re Bernardo Tanucci, tutti attori influenti sulla realizzazione del Giardino Inglese della Reggia di Caserta...

Augusta Palatina. Regina tra le...

Fortini Patrizia; Strano Gabriella; De Vico Fallani Massimo
Mondadori Electa 2019

Disponibilità immediata

25,00 €
Una nuova specie di rosa, l'Augusta Palatina, che racchiude il patrimonio genetico di alcune delle più antiche rose pervenute fino a noi e incarna l'immagine della rosa di cui parlano le fonti antiche, è stata scelta per celebrare il roseto del Parco archeologico del Colosseo. Torna a risplendere così il roseto del Palatino, realizzato agli inizi del secolo scorso da Giacomo Boni, architetto-archeologo veneziano, convinto sostenitore di un attento impiego del verde nelle aree archeologiche, importante per riproporre l'antica armonia tra monumenti e paesaggio. A lui si deve l'impianto del roseto, con l'intento di far rivivere lo spirito dei giardini imperiali e dei rinascimentali Horti Farnesiani che, in fasi successive, avevano abbellito la sommità dell'antico colle. Il testo di Patrizia Fortini, splendidamente illustrato da foto d'epoca, racconta l'approccio estremamente moderno di Boni nell'utilizzo degli organi di stampa, dei giornali e dei mezzi di comunicazione all'inizio del XX secolo, Massimo de Vico Fallani scrive di Boni riformatore dei giardini di Roma e Luigi Gallo fa un excursus, corredato da molte e belle riproduzioni, sulla rappresentazione della rosa nell'arte moderna e contemporanea. Gabriella Strano, infine, architetto paesaggista del Parco archeologico del Colosseo, descrive il rinnovato roseto del Palatino e le sue rose.

Il paradiso terrestre. Viaggio tra...

Vercelloni Matteo
Jaca Book 2019

Disponibilità immediata

25,00 €
La storia del giardino dell'uomo è scandita dal divenire del rapporto natura/cultura, che ha implicato diverse valutazioni del paesaggio vegetale e la realizzazione di manufatti ad esso relativi. Questo libro raccoglie e commenta i più significativi oggetti che hanno contribuito, per il loro valore figurativo e simbolico, a trasformare il paesaggio vegetale artificiale nel Paradiso Terrestre. Il materiale è stato organizzato dal punto di vista tipologico, tramite raggruppamenti di schede storico-critiche tra loro autonome. Guide alla consultazione sono offerte dagli indici per autori e per argomenti; le voci permettono una rapida lettura della narrazione dei loro significati simbolici e pratici. Il libro si offre così a una lettura aperta a diversi interessi e curiosità, volendo sottolineare che il «viaggio» intrapreso non è esaustivo ma in divenire, capace di accogillere nuovi contributi per ogni futuro giardino dell'uomo. L'opera si conclude con l'avventura culturale e industriale «Paradiso-terrestre» iniziata nel 1983 da Dino Gavina.

Giardini pubblici storici della...

Giglio G. (cur.)
Schena Editore 2019

Disponibilità immediata

20,00 €
"I giardini pubblici storici sono nati come beni diffusi, costruiti per essere luoghi d'incontro della città, all'interno della quale si riversano i ricordi, la storia, l'immagine della comunità. Il volume affianca all'indagine la catalogazione delle realtà di alcune cittadine pugliesi e rimane un validissimo strumento per tutelare questi beni comuni, oggetto spesso d'interventi poco attenti, dove la cura per le alberature, le aiuole, i viali, i percorsi di passeggio devono andare di pari passo con la manutenzione degli arredi, delle fontane, delle statue e dei monumenti. Il grande merito di questo volume è quello di aver reso visibili i giardini pubblici storici pugliesi che conservano ancora la loro caratteristica e peculiarità. Questa operazione è volta a stimolare iniziative e strategie per la tutela e valorizzazione. La pubblicazione di questo "inventario" è una testimonianza del lavoro dei volontari di Italia Nostra, che nella valorizzazione dei beni culturali del Paese, si dedica con grande responsabilità e professionalità, promuovendo e rendendo a queste attività un grande valore non solo culturale ma anche sociale." (Mariarita Signorini Presidente Italia Nostra)

Palazzo Treves dei Bonfili e il suo...

Massaro Martina
Il Poligrafo 2019

Disponibilità immediata

23,00 €
Sino a poco più di un secolo fa Padova era una città straordinariamente ricca di aree verdi. Edifici pubblici e privati, conventi e palazzi dominicali di grandi e piccole dimensioni erano tutti dotati di magnifici giardini, mentre vaste aree erano ancora destinate alla coltivazione. Nel corso dell'Ottocento molte di queste residenze vengono riammodernate secondo le nuove esigenze abitative, e così i parchi e i giardini. Da qui nascono il palazzo e il giardino Treves dei Bonfili a Ponte Corvo, proprietà di una famiglia di ricchi mercanti e banchieri ebrei trapiantati da Venezia a Padova. Si può dunque scrivere di un palazzo che non esiste più? Sì, perché ne rimane il magnifico giardino a suggerirci la bellezza dell'edificio progettato da Giuseppe Jappelli e perché possiamo entrare nella storia dei suoi committenti. La ricorrenza del nome di questi munifici mecenati nelle cronache dell'epoca e la fitta rete di relazioni e connessioni che sistematicamente riconducono alla loro influenza in contesti diversi offrono un vivace spaccato di storia cittadina ottocentesca.

I giardini del Lazio

Touring 2019

Disponibilità immediata

9,90 €
Questa guida interamente dedicata ai giardini e parchi del Lazio delinea un suggestivo itinerario tra sorprendenti scenari di architettura e natura. Un invito alla visita di giardini pubblici e privati che si distinguono per la maestria con cui l'uomo ha saputo realizzarli e cerca oggi di preservarne il valore paesaggistico, artistico e culturale.

Ville e giardini d'Italia tra...

Campitelli Alberta
Jaca Book 2019

Disponibilità immediata

100,00 €
Il patrimonio di ville e giardini del nostro Paese, vasto e diversificato, è stato studiato, analizzato e presentato in molte valide pubblicazioni, dedicate per lo più ad aspetti specifici secondo criteri tipologici, tematici o topografici. Di queste pubblicazioni, solo alcune hanno affrontato l'argomento in modo complessivo, dal punto di vista dell'evoluzione storica o della collocazione geografica. Questo libro propone un nuovo approccio, un percorso in lungo e in largo nella Penisola alla ricerca di connessioni e intrecci temporali e topografici, legando tra loro siti diversi per storia, assetto e committenza, e mettendo a fuoco l'immagine della complessità e varietà delle ville e dei giardini. Il metodo d'indagine, che si è focalizzato sui significati sottesi agli innumerevoli giardini realizzati tra la fine del Medioevo e il Novecento, ha permesso di definire alcuni grandi temi ricorrenti, quali la rappresentazione del potere, l'uso teatrale degli spazi, il simbolismo insito in arredi e assetti del verde, la trasformazione di luoghi di difesa in luoghi di delizia, il rapporto con l'acqua, il revival degli stili e, infine, l'inserimento di opere d'arte contemporanea in complessi dalla storia spesso centenaria. Temi trattati in specifici capitoli ed esemplificati dai siti maggiormente rappresentativi, senza trascurare rimandi e connessioni, e mettendo in luce aspetti nuovi ed inediti, per una lettura trasversale e su più livelli di conoscenza e interpretazione del tema dei giardini.

Giardino e paesaggio

Pückler Muskau Hermann Furst von
Elliot 2019

Disponibilità immediata

17,50 €
Hermann von Piickler-Muskau è stato uno dei più dotati e validi paesaggisti della storia europea. Scrittore e artista, amico di Heine e di Goethe, mecenate, frequentatore di salotti ed esploratore di terre lontane, ha incarnato in pieno la miracolosa vivacità culturale della Germania della prima metà dell'Ottocento. Egli apprese in Inghilterra l'arte del parco all'inglese, che portò al massimo della perfezione, e a partire da questo bagaglio seppe introdurre un nuovo modo di sentire la natura in termini di paesaggio. Il parco Muskau da lui ideato è oggi divenuto Patrimonio dell'umanità Unesco. Da lungo tempo assente in libreria, torna il libro che raccoglie le sue preziose intuizioni.

Il giardino del Palazzo Reale di...

Cornaglia P. (cur.)
Olschki 2019

Disponibilità immediata

60,00 €
Il Giardino Reale di Torino, ridisegnato da André Le Notre nel 1697 ma nato nel 1563, quando Torino diviene capitale dello Stato sabaudo, è inserito nel 1998 nella lista Unesco. Committenti, progettisti e artisti di rilievo ne caratterizzano le vicende sino al 1915, quando l'attuale viale 1° maggio lo separa in due parti. Tutte queste fasi sono oggetto della ricerca documentata in questo volume voluta dai Musei Reali e svolta da un gruppo di studiosi del Politecnico di Torino.

Le rose italiane. Una storia di...

Hornung Andrew
Pendragon 2019

Disponibilità immediata

22,00 €
La storia delle rose ottenute in Italia dall'Ottocento a oggi è un "romanzo" che non era stato ancora scritto: vi si trovano colpi di scena e misteriose scomparse, usurpazioni ed eredità disperse, vizi e virtù dell'italica stirpe. Andrew Hornung, esperto inglese di rose e giardini italiani, è riuscito in una grande impresa, raccogliendo e sistematizzando per la prima volta informazioni frammentarie, sparse in cataloghi, articoli di riviste e libri rarissimi e, soprattutto, presentando informazioni derivanti da fonti inedite: archivi pubblici e privati, diari e bollettini compilati dagli stessi ibridatori e testimonianze dirette. Il risultato è un volume che, per la prima volta, permette a tutti gli appassionati di conoscere l'importante contributo di uomini e donne del Belpaese alla storia universale delle rose.

I giardini di Firenze. Vol. 5:...

Pucci Angiolo; Bencivenni M. (cur.); De Vico Fallani M. (cur.)
Olschki 2019

Disponibilità immediata

38,00 €
Secondo episodio della trilogia su i giardini e gli orti privati di Firenze, iniziata nel volume precedente di quest'opera monumentale del Pucci, ci conduce con una narrazione attenta agli aspetti orticoli e giardinieri lungo un itinerario di 283 episodi posti nei nuovi confini comunali ampliati fra il 1865 e il 1928. Un patrimonio di orti, giardini, stabilimenti orticoli che accresce la ricchezza dei giardini del centro antico della "città dei fiori" consolidandone il topos letterario di città-giardino e la fama di patria dell'orticultura.

Labirinti di piante, di pietra e di...

Hyland Angus; Wilson Kendra
Mondadori Electa 2019

Disponibilità immediata

29,90 €
Con una storia che affonda le radici nell'antichità, il labirinto è presente nei giardini e in architettura, ma rappresenta anche un concetto che da sempre alimenta l'immaginario artistico e letterario. In questo volume, unico nel suo genere anche per la qualità dei disegni realizzati ad hoc, il lettore potrà viaggiare tra le pagine alla scoperta dei più interessanti labirinti del mondo, siano essi vegetali (di arbusti e piante), di pietra (su facciate e pavimenti) o di terra (nel paesaggio). Da Algeri a Segovia, da Chartres a Padova, da Pompei a Los Angeles, sono 70 i labirinti di cui si narra la storia, si decodifica il valore simbolico, si percorre visualmente l'intricato percorso nei disegni con veduta zenitale.

Il giardino di Derek Jarman. Ediz....

Jarman Derek
Nottetempo 2019

Disponibilità immediata

28,00 €
"Il paradiso è l'ossessione dei giardini", scrive Derek Jarman, "e anche il mio ne è ossessionato". Se l'immagine pubblica di Jarman è quella del regista geniale la cui opera, spesso imperniata su temi come la sessualità e la violenza, non smette di generare polemiche, nella sfera privata l'artista fu invece l'artefice di un giardino-paradiso. Lo realizzò in un contesto ambientale che molti probabilmente giudicherebbero piú infernale che paradisiaco: un'arida, piatta, spesso desolata distesa di ciottoli, che ha per orizzonte la centrale nucleare di Dungeness, nel Kent. Eppure Jarman, appassionato di giardinaggio fin dall'infanzia, riuscí a unire l'occhio del pittore, la competenza botanica e i principi ecologici nella creazione di un paesaggio in cui convivono selci, conchiglie e detriti di legno reperiti sulla spiaggia di Dungeness, sculture composte di pietre, vecchi attrezzi e objets trouvés, piante autoctone, cespugli e fiori introdotti da Jarman stesso. Questo libro ne registra lo sviluppo dall'inizio, nel 1986, fino all'ultimo anno di vita del regista. E la testimonianza è accompagnata dalle oltre 150 fotografie scattate, a partire dal 1991, dall'amico fotografo Howard Sooley, che ritraggono il giardino in tutte le sue fasi e nelle diverse stagioni. Le angolazioni con cui sono prese svelano la sua complessa pianta geometrica, i suoi magici cerchi di pietre e le affascinanti e bizzarre sculture. Ma colgono anche squarci della vita quotidiana di Jarman a Dungeness, mentre passeggia, strappa le erbacce, innaffia, oppure semplicemente si gode la vita. "Il giardino di Dereklarman" è l'ultimo libro scritto dall'autore. Questo diario, proprio come il giardino di cui parla, costituisce il memoriale piú adeguato a rievocare un artista amatissimo di immenso talento che, a dispetto di tutto, nel piú inospitale dei luoghi, creò un'opera di incredibile bellezza.

Ville italiane e loro giardini

Wharton Edith
Passigli 2019

Disponibilità immediata

28,00 €
«Il giardino deve essere studiato in rapporto alla casa, e giardino e casa in rapporto al paesaggio», afferma la Wharton, ed in questa affermazione è già tutto l'interesse del libro: non un trattato di floricoltura, o una delle tante raccolte fotografiche sull'argomento, dunque, ma uno studio sottile ed attento dei grandi giardini italiani, del loro rapporto con le rispettive ville, dei diversi stili di vita caratteristici della «vita in villa» nelle diverse regioni d'Italia. «Gli antichi giardini italiani erano fatti per essere vissuti», afferma ancora la Wharton. Comprendere i più intimi aspetti dell'arte dei giardini è dunque comprendere anche la vita e l'organizzazione sociale che a quei giardini si accompagnavano. Lungi da essere una mera descrizione di luoghi, questo libro è dunque un documento di quell'interesse per la vita italiana che, dai primi viaggiatori inglesi del Seicento e Settecento ai nostri giorni, non ha mai smesso di affascinare gli anglosassoni. E non a caso Edith Wharton appartiene a pieno titolo alla generazione e cultura dei suoi amici Henry James, Bernard Berenson, Vernon Lee e gli altri grandi «espatriati» che dall'America e dall'Inghilterra, sulle orme del classico «grand tour», venivano a Napoli, a Firenze, a Roma, a Venezia, ultimo esempio di una cultura cosmopolita e raffinata che sarebbe stata di li a poco travolta dalla guerra e dalle trasformazioni profonde del XX secolo. Introduce il volume - interamente illustrato con disegni, incisioni e dipinti d'epoca - un partecipe scritto di Harold Acton, che del mondo di Edith Wharton fu testimone diretto.

Giardini di saggezza in Oriente....

Escande Yolaine
DeriveApprodi 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
«Il giardino in Cina e Giappone è il luogo del paradosso: esso stabilisce l'impermanenza elevandola a estetica e arte del vivere. Anziché fondarsi sulla tensione verso la bellezza, questa estetica va in cerca della naturalezza attraverso il culto del grezzo, del goffo e del semplice. E, se la naturalezza può essere il colmo dell'artificio - altro paradosso -, essa non è neppure equilibrio e armonia con la natura. I minerali e le piante che popolano i giardini cinesi e giapponesi sono modelli di adattabilità alle vicissitudini e, in questo, ci insegnano la saggezza. Il respiro di cui sono animati, le qualità che sono loro attribuite ci aiutano a sperimentare la vita quotidiana in maniera più intensa e con maggiore leggerezza di spirito. Per questo, la presenza predominante di rocce e montagne artificiali non è destinata a un giudizio puramente edonista: se è il piacere a guidare il visitatore, questi rimarrà intriso di una morale da assumere nella vita. L'esperienza estetica del giardino non è allora staccata dal mondo: estetica ed etica sono inseparabili, anche nei gesti più quotidiani».

Castelli, ville e giardini....

De Luca Federica
Touring 2018

Disponibilità immediata

9,90 €
Questo volume, dal formato piccolo e maneggevole suggerisce vere e proprie rotte tematiche attraverso sette regioni italiane, lasciando a ognuno la possibilità di allungarle e completarle con visite e soste supplementari. Sette gli itinerari proposti, dai titoli accattivanti - Sulle orme di Napoleone; Navigare nel verde; Un giorno da signori; Curiosità di sangue blu; Giardini storici; Castelli, giochi e misteri; Ciak sì gira - alcuni percorsi seguono idealmente la scia di eventi e personaggi che hanno segnato in modo indelebile l'evoluzione della società e influito sulla storia del Vecchio Continente; altri celebrano le eccellenze del Patrimonio UNESCO di cui l'Italia è costellata (e di cui vanta un primato unico al mondo) o invitano a scoprire, da altre prospettive, ville, parchi storici e giardini segreti; altri invece permettono di cogliere le curiosità, in molti casi poco note, di luoghi che si sono rivelati al mondo grazie al piccolo e al grande schermo, o che hanno legato il proprio nome a matrimoni e ricevimenti da fiaba. Spunti di viaggio da seguire sull'onda dell'emozione, del desiderio di immergersi in epoche e atmosfere sospese nel tempo. Ognuno corredato da una mappa d'insieme con un elenco selezionato di luoghi da non perdere e di indirizzi a cui rivolgersi per organizzare la propria esperienza. Un modo per accostarsi alle eccellenze del Bel Paese non solo per goderne la bellezza "di facciata", ma anche per riavvicinarsi al loro passato e coglierne l'essenza, fino quasi a sentirsi coprotagonisti della loro storia, pubblica e privata. Il suggerimento è di leggere questo volume tutto d'un fiato, come una raccolta di racconti brevi, più che come una classica guida turistica. Per poi calarsi in questo o quel percorso, farlo proprio e seguirlo secondo il tempo a disposizione e il desiderio di colmare quelle curiosità che fanno di ogni viaggio una piccola, appassionante avventura individuale. Ogni volta diversa, ogni volta nuova.

Giardini del mondo. L'arte del...

De Vecchi 2018

Disponibilità immediata

39,00 €
Giardini leggendari, giardini antichi, giardini storici occidentali e orientali, giardini d'artista: una magnifica panoramica sulle più grandiose realizzazioni dell'arte del verde, dalle armonie rinascimentali delle ville medicee agli splendori barocchi di Versailles, dai suggestivi parchi romantici ottocenteschi alle più innovative creazioni del XX secolo, dall'insuperabile eleganza dei paradisi imperiali giapponesi al fascino inatteso degli arboreti africani.

Prato della Valle

Zava Silvia
Il Poligrafo 2018

Disponibilità immediata

23,00 €
Uno spazio che ha "un solo volto e tante anime" la cui unicità sorprende tanto il padovano quanto il turista. Un sito di antica fondazione trasformatosi nel tempo seguendo l'evoluzione della città. Nell'immaginario diffuso Prato della Valle è il "lembo del giardin d'armida" di dannunziana memoria, luogo eletto di letterati e artisti, da Diego Valeri ad Amleto Sartori, ma è anche il Prà di Tono Zancanaro, brulicante di "poareti", un'area dalle ambizioni moderne, ma che in fondo moderna non è mai stata. Molti i progetti rimasti sulla carta o solo parzialmente realizzati, a partire dall'intervento di fine Settecento di Andrea Memmo, lungimirante provveditore della Serenissima, al quale sono seguiti utopici tentativi di tenere il Prato al passo con la modernità. In queste pagine non viene solo tracciato un profilo storico di Prato della Valle, ma ci si sofferma sulla recente storia sociale per mettere in prospettiva il luogo con i suoi abitanti. In una storia scandita da continui corsi e ricorsi, è spontaneo domandarsi se Prato della Valle sia grado di esaltare le persone che vi vivono o lavorano o se prevalga il suo essere una scenografica e affascinante quinta architettonica.

Ville e giardini medicei in...

SAGEP 2018

Disponibilità immediata

7,00 €
Delle 36 proprietà medicee censite solo 14, scelte per la loro rappresentatività, sono entrate nella Lista del Patrimonio mondiale per la loro acclamata rilevanza culturale, artistica e paesaggistica determinata da un'autenticità e da una integrità funzionale, strutturale e visiva eccezionale. La massima espressione del potere mediceo si compì nella forma della "villa con giardino", una nuova modalità insediativa, segno di un sistema estremamente innovativo di gestione ed organizzazione del territorio. Quella dei Medici fu una delle più importanti famiglie dell'età dell'Umanesimo e del Rinascimento, protagonista della storia italiana ed europea dal XV al XVIII secolo. Il potere e l'influenza economica, politica e territoriale di questa famiglia, arricchitasi con un'eccezionale rete di attività commerciali e finanziarie, travalicò i confini territoriali a partire dall'originaria zona appenninica del Mugello per diffondersi all'intera Toscana, all'Italia, all'Europa. Moltissimi personaggi appartenenti alla dinastia dei Medici costituirono figure di spicco per la storia, tra essi Lorenzo il Magnifico, i papi Leone X e Clemente VII e la regina di Francia, Caterina de' Medici.

Giardini segreti

Masset Claire
L'Ippocampo 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Oasi ombrose di tranquillità, frutteti incantati o eccentrici capricci; rifugi d'infanzia, labirinti e orti profumati: in questo libro Claire Masset rende omaggio ai gioielli segreti del National Trust e alla sua opera di tutela del patrimonio paesaggistico inglese. Dal giardino esotico di Overbeck's sulla costa del Devon all'intimo rifugio di Virginia Woolf nella sua Monk's House; dal rigoglio di Plasyn Rhiw su un remoto promontorio del Galles agli scenari di Hill Top che fanno da sfondo ai personaggi di Beatrix Potter, la storia del giardino segreto rivive tra queste pagine, invitandoci all'avventura e alla contemplazione. Un inno al giardino all'inglese nella sua quintessenza.

Paesaggi giardini e alberi. Sei...

Pagnini M. C. (cur.); Biaggini B. (cur.)
EDIFIR 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
I sei interventi sono maturati nell'alveo di percorsi professionali condivisi e sono il risultato corale della sedimentazione di riflessioni sviluppatesi nel tempo, in diverse occasioni. Si parla di "paesaggi", "giardini", "alberi" e "fiori rari" che sono stati, in periodi distinti, descritti, visitati, disegnati per la gloria della casata ma anche con intento collezionistico e scientifico, o semplicemente goduti per la loro intrinseca bellezza e potenza evocativa. Attorno al "verde", nel tempo, si è incentrato uno sforzo speculativo ricco, multidisciplinare e dalle molteplici sfumature, che è entrato a far parte del nostro bagaglio culturale e identitario.

L'anima in giardino. Arti e...

Martella M. (cur.)
DeriveApprodi 2018

Disponibilità immediata

16,00 €
Ogni giorno dei luoghi scompaiono. Angoli di mondo, creati dall'uomo o dalla natura, impregnati di un senso che percepiamo senza riuscire a catturarlo. Per i Romani, ogni spazio era abitato da una divinità minore e il massimo pericolo stava nell'abitare luoghi privi di spirito, dunque di anima. Oggi i luoghi sono rari: banalizzati, spazi funzionali e privi di affetti. Con la perdita del senso del luogo, l'uomo si separa sempre di più dal mondo. Il giardino, sia esso antico o moderno, principesco o operaio, utile o di piacere, nascosto o pubblico, è un laboratorio. Da sempre, gli umani vi sperimentano un modo per stare sulla terra, tra natura e cultura. C'è stato un tempo in cui vi condensavano sogni di bellezza ideale e cosmogonie. Oggi sono anzitutto luoghi di resistenza. Esplorare il giardino come spazio poetico ed esistenziale è l'ambizione di questo volume, che raccoglie le voci di alcuni dei principali esponenti del pensiero del giardino contemporaneo.

I giardini del duca. Luoghi di...

Cerboni Baiardi A. (cur.)
Silvana 2018

Disponibilità immediata

32,00 €
I duchi di Urbino hanno dimostrato un particolare interesse nei confronti del giardino, luogo fondamentale della vita e dell'estetica della corte, progettando in ogni loro residenza urbana e suburbana splendidi e differenti spazi all'aperto. Questo contributo consentirà di meglio comprendere lo sviluppo di un aspetto culturale che ha posto il ducato urbinate anche in questo campo all'altezza del confronto con le altre corti italiane del Rinascimento. Ci si renderà conto che lo sviluppo dell'idea di giardino è strettamente legata alle diverse personalità dei duchi ma anche delle duchesse che, come nel caso di Leonora Gonzaga o Lucrezia d'Este, hanno portato in questi luoghi l'esperienza di altri centri. II volume intende accompagnare il lettore nella scoperta dei giardini ducali che non esistono più, come quelli di alcune perdute ville pesaresi o l'urbinate giardino di Santa Lucia, ma anche di rilanciare l'attenzione su realtà ancora fruibili come il giardino pensile del palazzo ducale di Urbino o i giardini dell'Imperiale e di villa Miralfiore a Pesaro. Per la prima volta vengono posti a confronto su questo tema alcuni tra i principali centri del ducato, dando vita a un percorso che prende avvio con i giardini di Urbino e di Gubbio, da dove tutto è cominciato, e prosegue con Pesaro, Fossombrone e Urbania; iniziando con Federico da Montefeltro (1422-1482) e concludendosi con l'ultimo duca, Francesco Maria II Della Rovere (1549-1631). Tutti i luoghi considerati hanno offerto il loro contributo alla storia del giardino formale all'italiana, dove la natura, organizzata secondo precisi schemi, restituisce il gusto delle diverse epoche.

Bomarzo. Guida al Sacro Bosco....

Rocca Antonio
Gangemi 2018

Disponibilità immediata

14,00 €
Una apparentemente insuperabile incertezza interpretativa nella individuazione delle vere fonti letterarie, filosofiche e artistiche di un complesso così strano e curioso, hanno fatto sì che per molto tempo restasse completamente ignoto il punto cruciale. Premessa di Claudio Strinati.

Palazzo Colonna. Giardini. La...

Picozzi M. G. (cur.)
De Luca Editori d'Arte 2018

Disponibilità immediata

60,00 €
Le antichità conservate nel Palazzo Colonna di Piazza dei SS. Apostoli a Roma comprendono statue, teste ideali, ritratti, sarcofagi, rilievi, elementi architettonici, iscrizioni di periodo romano, visibili nella Galleria, negli Appartamenti e nei Giardini. Dopo un primo volume, edito sempre dalla nostra casa editrice, sulle sculture antiche e dall'antico degli Appartamenti, gli studi sono proseguiti in questo secondo che vede la pubblicazione delle antichità dei Giardini e della Sala delle sculture, recentemente allestita con materiali provenienti dal Giardino sulle pendici del Quirinale e dal Giardino interno.

Poetica della zappa. L'arte...

Georgieff Pablo
DeriveApprodi 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
«Le opere costituite dai giardini realizzati attraverso l'invito all'opera hanno la seguente peculiarità: sono di natura performativa, sono esecuzioni dal vivo e non fanno distinzione tra pubblico e artista. Riflettono la stessa complessità che ci restituiscono le arti dal vivo o performative, oltre all'assenza di separazione tra i momenti della creazione e della prova e i momenti della rappresentazione. Sono arti difficili da riprodurre e da registrare, ma in cambio rappresentano un vero sistema vivente che non è la mera traccia di una performance: non sarà niente di più e niente di meno che un giardino. Con queste note non ho inteso fare altro che darvi qualche indicazione e, soprattutto, instillare il desiderio di lanciarvi nell'impresa, diventando a vostra volta giardinieri. Perché è proprio adesso che si sta svolgendo lo scontro tra progetti radicalmente avversi che per posta in gioco hanno l'umanità, e mi piace pensare che l'esito non sia scontato in partenza». Prefazione di Gilles Clément. Postfazione di Enrico Falqui.

I giardini di Piet Oudolf. Green...

Zanfi Claudia
Corponove 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
"Riconosciuto a livello internazionale come uno dei maggiori paesaggisti contemporanei, Piet Oudolf ricopre un ruolo fondamentale nel rinnovamento del concetto di "giardino urbano". Promotore del metodo "New Perennial" e "New Wave Painting" per avere introdotto l'uso di erbacee perenni e graminacee, con scelte vegetali e scenografici colori "a pennellate". Questo libro presenta la prima pubblicazione in Italia, che narra i suoi giardini legati al mondo dell'arte, con un un'ampia selezione di immagini fotografiche, tra cui High Line Garden di New York, Lurie Garden del MilleniLini Park di Chicago, il Giardino delle Vergini alla Biennale di Venezia". (Claudia Zanfi, direzione Green Island)

I giardini a Torino. Dalle...

Il Quadrante 2017

Disponibilità immediata

16,50 €
La lunga e complessa storia dei giardini torinesi ha incominciato a essere ricostruita soltanto in anni relativamente recenti. Eppure essi sono lo specchio delle trasformazioni che la città ha vissuto nel corso dei secoli, da quando divenne capitale del Ducato di Savoia nel 1563 agli anni (pochi) in cui fu la prima capitale del Regno d'Italia, al '900, che vide Torino assumere il carattere di una metropoli moderna. I saggi raccolti in questo volume offrono al lettore la possibilità di ripercorrere questa appassionante vicenda e di leggere da un inedito punto di vista lo sviluppo della città.

Giardini di saggezza in Occidente

Brunon Hervé
DeriveApprodi 2017

Disponibilità immediata

10,00 €
Il giardino è da sempre, e in tutte le culture, luogo privilegiato per la contemplazione, la riflessione; la cura di sé... Luogo di elezione per la teologia, la filosofìa e la meditazione. Giardini concreti e immaginari, orti cintati e paradisi terrestri, che la cultura occidentale ha destinato al riparo dal mondo circostante, alla riflessione, alla metafìsica e affidato all'etica del giardiniere. Ecco allora una storia della relazione tra giardino e saggezza in Occidente, dalla Grecia antica alla contemporaneità, dalla tradizione biblica a quella poetica, che ancora oggi si rivela rapporto imprescindibile per la ricerca di una buona vita. L'indagine diventa allora un itinerario singolare tra strutture del giardino e pratiche del pensiero, accompagnati da Epicuro e Platone, Sant'Agostino e Montaigne, Shakespeare e Nietzsche, e dall'insieme della nostra cultura letteraria e filosofica che nel giardino ha le sue radici.

Le rose italiane. Una storia di...

Hornung Andrew
Pendragon 2017

Disponibilità immediata

22,00 €
La storia delle rose ottenute in Italia dall'Ottocento a oggi è un "romanzo" che non era stato ancora scritto: vi si trovano colpi di scena e misteriose scomparse, usurpazioni ed eredità disperse, vizi e virtù dell'italica stirpe. Andrew Hornung, esperto i

Il Real orto botanico di Napoli....

De Luca P. (cur.); Menale B. (cur.)
Fridericiana Editrice Univ. 2017

Disponibilità immediata

19,90 €
Un patrimonio verde di inestimabile valore nel centro di Napoli, dove ricerca scientifica e amore per la flora camminano armoniosamente. Questo libro ne racconta la storia e accompagna il lettore in un suggestivo itinerario tra i viali del Real Orto Botanico di oggi. Foto di Roberta Pagano e Ioannis Schinezos.

Storia del verde di Forlì. Un...

Laghi Gian Luca
Grafikamente 2017

Disponibilità immediata

15,00 €
Quanti forlivesi sanno che la prima realizzazione del "giardino pubblico di Forlì" risale al 1816 e che l'attuale parco della Resistenza era un caleidoscopico disegno di aiuole simmetriche, a schema stellare, con statue che rappresentavano le quattro stagioni? O che il parco del complesso ospedaliero Pierantoni conserva ancora oggi al suo interno un singolarissimo incrocio tra leccio e rovere, esclusivo nel suo genere e tutelato con atto pubblico? O ancora che il famosissimo platano di Carpinello, unico esemplare forlivese ad essere inserito nella lista degli alberi monumentali d'Italia, era collocato all'interno di un grande parco ricco di specie esotiche, bombardato e devastato nel 1944? Per tutti gli appassionati di verde ornamentale o, più semplicemente, di storia cittadina, questo libro, con estremo rigore scientifico e culturale, ci illustra compiutamente il frutto di una lunga ed appassionata indagine condotta in gran parte negli archivi comunali ed arricchita da aneddoti e testimonianze di coloro che hanno vissuto in prima persona alcuni degli avvenimenti narrati.

Consapevolezza in giardino....

Murray Zachiah
Lindau 2017

Disponibilità immediata

14,00 €
La routine della vita urbana genera alienazione, frustrazione e, quindi, sofferenza. Nelle città smarriamo il senso dell'interconnessione di tutto ciò che esiste. Zachiah Murray ci indica una via per recuperarlo che è al contempo un percorso di crescita personale e spirituale: il giardino. Il giardino è un santuario dell'interessere. Entrandoci in presenza mentale, zappando, seminando e potando in piena consapevolezza, riconoscendo la presenza del sole, della terra, dell'acqua e del nostro impegno nei fiori che coltiviamo, ci sentiamo parte di un tutto, vediamo noi stessi nella natura e la natura in noi stessi. Ma il giardino è anche uno specchio della nostra anima: le sue erbacce sono la rabbia e la sofferenza che sentiamo; i suoi fiori sono la compassione e l'amorevolezza che, se nutrite e innaffiate, possono germogliare nel nostro cuore, rendendo felici noi e le persone che amiamo. Attraverso la respirazione, l'osservazione profonda e la ripetizione di gatha (versi) atti a unificare la mente e il corpo nel momento presente, possiamo fare del giardinaggio una splendida occasione per comprendere noi stessi e ritrovare l'armonia e la pace interiori.

Atlante dei giardini del Piemonte....

Lodari R. (cur.)
Libreria Geografica 2017

Disponibilità immediata

29,90 €
Ripensare i giardini come centro nevralgico di una metamorfosi urbana, spazi di ibridazione tra architettura e natura, innesti verdi nel grigio delle città. E al tempo stesso mappare il territorio circostante attraverso un nuovo concetto di "green" non solo considerato a partire dal suo valore estetico e decorativo, ma come bene culturale "vivente" imprescindibile per operare una riqualificazione dei luoghi. È questo il duplice scopo del volume "Atlante dei giardini del Piemonte" curato da Renata Lodati, un archivio degli oltre 850 giardini collocati sul territorio piemontese, selezionati, recensiti e raccontati attraverso schede dettagliate. L'Atlante è anche un racconto visivo del complesso patrimonio botanico del territorio, narrato attraverso le oltre 300 fotografie.

Il giardino dei platani orientali

Di Colobbiano Olivia
Libreria Editrice Fiorentina 2017

Disponibilità immediata

15,00 €
Il vaso di geranio e di limone custodito con attenzione affettuosa è l'origine di un certo giardino semplice, fresco e insostituibile ornamento. Da quest'origine inizia la curiosità di rintracciare l'evoluzione del giardino, conoscerne lo sviluppo, le caratteristiche pratiche, la scelta delle piante, il modo di crescerle e di sistemarle con un'attenzione anche estetica. Viene l'idea che sia la donna di casa, la contadina a vigilare sul vaso di fiori e del basilico, sull'orto e poi sul giardino. In fattoria, nel principesco archivio, inizia la ricerca dell'antica storia femminile sulla sensibilità per la terra e di fondazione per il giardino toscano. Il risultato è la scoperta di realtà variegate, duttili, adattabili mai selettive e perentorie. Con questa esperienza non rimane che uscire all'aria aperta a cercare nel paesaggio la storia del giardino, riconoscere i colori, le abitudini, guardare cosa succede. Realizzare.

Angiolo Pucci e i giardini di...

Spadolini I. (cur.)
Olschki 2017

Disponibilità immediata

20,00 €
Il volume racchiude gli atti della giornata di studio promossa dal Gabinetto Vieusseux, in occasione della presentazione dei primi due tomi dell'opera dal titolo omonimo. I vari testi raccolti in questa nuova pubblicazione costituiscono un interessante approccio interdisciplinare al lavoro di Angiolo Pucci, con particolare attenzione al suo profilo biografico-operativo e al suo contributo nella letteratura specifica dei giardini, senza tralasciarne il contesto storico-scientifico, comprendente anche lo studio della tecnica fotografica come ausilio della ricerca botanica.

Manuale di coltivazione pratica e...

Latini Luigi; Matteini Tessa
Il Poligrafo 2017

Disponibilità immediata

25,00 €
"La theorica niente senza la pratica": dando voce a figure che, nella storia e nel nostro tempo, hanno sentito la necessità di coniugare l'esperienza pratica della coltivazione con la scrittura e il pensiero teorico, questo libro riflette sul valore del progetto paesaggistico visto come sintesi e scambio tra queste due dimensioni integrate, frutto di un unico processo interpretativo che si sviluppa coltivando i luoghi. Formato da una raccolta di esplorazioni teoriche e da un repertorio di esperienze nel campo del paesaggio e del giardino, il manuale si propone come strumento di lavoro e di ricerca rivolto a chiunque si avvicini a questo ambito di lavoro e di studio con una attitudine progettuale, con una particolare attenzione per coloro che si muovono nel campo della formazione, secondo quei principi che anche la Convenzione Europea del Paesaggio promuove e sancisce.