Palazzi, ville, case di campagna

Filtri attivi

Palazzo Bentivoglio in borgo della...

Danieli M. (cur.); Ricci M. (cur.)
Minerva Edizioni (Bologna) 2019

Disponibilità immediata

29,00 €
Oggi sull'area dove si erge il Teatro Comunale, un tempo sorgeva il palazzo della famiglia gentilizia bolognese Bentivoglio, costruito per volontà di Sante Bentivoglio. Venne chiamato anche "Domus Aurea", per i capitelli e i cornicioni della facciata ricoperti di oro zecchino. Al pianterreno erano situati gli appartamenti degli uomini della famiglia, mentre al piano superiore si trovava l'appartamento di Giovanni II, riccamente affrescato, e quello ugualmente sfarzoso di Ginevra e delle altre donne di casa. Aveva 244 stanze e in esse i Bentivoglio ricevevano illustri personaggi e amici, davano feste e pranzi sontuosi. L'edificio venne distrutto dalla furia popolare, incitata dai nemici della famiglia, nella primavera del 1507. Testimonianza delle macerie della residenza bentevolesca è la via del Guasto, alla destra dell'odierno Teatro Comunale. La distruzione del palazzo ha causato una grave perdita per la storia dell'arte italiana. Cronisti contemporanei e studiosi più recenti hanno cercato di ricostruire, sulla base di descrizioni spesso entusiastiche, l'aspetto della domus magna.

Architettura a Mantova. Dal Palazzo...

Spinelli Luigi
Silvana 2019

Disponibilità immediata

25,00 €
Risultato di una ricerca promossa dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano, il libro restituisce un'immagine della città attraverso le sue architetture, sulla base di una campagna fotografica estesa a tutto il territorio urbanizzato. Sono stati selezionati cento casi di studio - dalle presenze medievali ancora leggibili nel tessuto della città all'episodio della Cartiera Burgo di Pier Luigi Nervi, una delle più interessanti realizzazioni di architettura moderna in Italia - documentati dalle fotografie di Marco Introini e descritti dai testi di Luigi Spinelli.

Il genius loci linceo a Palazzo...

Quadrio Curzio Alberto
Bardi Edizioni 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Estratto dal volume "Palazzo Corsini a Roma": questo volume su Palazzo Corsini, attraverso i saggi, accompagnati da belle fotografie, di A. Quadrio Curzio, A. Zuccari, E. Borsellino, G. Jona-Lasinio, F. Gennari Santori e L. Gratani, traccia le tappe della storia scientifica e culturale dei Lincei nel contesto politico e istituzionale e celebra questo palazzo come il simbolo di "una Comunità solida e a tutti visibile della Scienza, del Sapere, della Saggezza".

Oltre il Miglio d'Oro. Storie,...

Maria Domenico
Intra Moenia 2019

Disponibilità immediata

24,00 €
La perla è sicuramente la Reggia di Portici edificata da Carlo III di Borbone, ma meriterebbe una visita ognuna delle centoventidue ville che la nobiltà fece erigere dalle porte di Napoli fino a Torre del Greco per stare vicino al suo re, e gareggiare l'una con l'altra in arte, architettura, giardini e delizie. Sì, alcune versano in colpevole abbandono, ma molte ci restituiscono mirabilmente l'atmosfera del tempo e il gusto dell'epoca. Questo libro vi propone perciò un itinerario tra tutti i luoghi di storia, archeologia, architettura della costa vesuviana, conducendovi attraverso i tesori, molto spesso nascosti, di San Giovanni a Teduccio, Barra, Portici, Ercolano, San Giorgio a Cremano e Torre del Greco. Scoprirete così cos'era davvero il Miglio d'Oro, cos'è oggi questo patrimonio artistico che faticosamente tenta la sua rivalutazione. E diverrete anche voi convinti assertori che questo tratto di costa, un po' caotico e misconosciuto, tuttavia merita di gareggiare con i luoghi più belli del nostro litorale.

Palazzo Camerini di Rovigo

Reali Roberta
Apogeo Editore 2019

Disponibilità immediata

35,00 €
Cristoforo Camerini, vissuto sempre nell'ombra del fratello Silvestro fin da quando lo raggiunse nelle campagne di Bondeno per fare anch'egli il "cariolante" negli argini del Reno, volle esternare la sua ascesa economica in maniera "borghese": un palazzo in centro a Rovigo, città che aveva eletto quale sua residenza. Sul palazzo rodigino di Cristoforo si concentra questa ricerca di Roberta Reali, che lo "smonta" mattone per mattone, presentandolo nei suoi complessi particolari architettonici ed artistici, facendoci scoprire uno dei più bei palazzi cittadini, ornato dai più celebri artisti veneziani e veneti dell'800. Il desiderio di riscatto economico e sociale è insito in ogni persona e i fratelli Camerini l'hanno inseguito per tutta la vita. Nati nell'indigenza, sono diventati protagonisti dell'economia veneta accumulando un patrimonio ammontante a svariati milioni di fiorini austriaci, collezionando titoli onorifici ed entrando nel gotha della nobiltà italiana.

Lungo il Naviglio Grande: comuni,...

Rognoni Francesca
La Memoria del Mondo 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Un'agile pubblicazione monografica, che offre al lettore la possibilità di conoscere la storia e l'arte dei borghi affacciati sul Naviglio, attraverso un prodotto editoriale nuovo, che coniuga l'approccio smart ed il layout accattivante delle pubblicazioni turistiche, con i contenuti di qualità dei libri d'arte. Basando il proprio lavoro sull'attenta revisione critica delle fonti e sulla conoscenza diretta del patrimonio (che ama ed apprezza in prima persona), l'autrice costruisce "un percorso di parole ed immagini" che si snoda attraverso i paesi e le architetture nobili del Naviglio Grande - da Lonate Pozzolo sino a Gaggiano - svelando il fascino della loro storia passata e la ricchezza del loro patrimonio storico-artistico attuale. La lettura è resa piacevole ed appagante, dall'impiego di un linguaggio semplice e puntuale e dall'adozione di un ricco apparato di immagini grafiche e fotografiche. Ogni capitolo è dedicato ad un Comune ed accoglie al proprio interno: un'introduzione storico-artistica sul borgo e sui suoi monumenti; un numero variabile di schede monografiche, dedicate alle Ville ed ai Palazzi storici, di cui sono ricostruite, in modo semplice ma completo, la storia ed i caratteri architettonici; ed infine alcuni box di approfondimento, riservati ai protagonisti ed agli aspetti più curiosi della storia locale. Il volume è inoltre corredato di nove mappe topografiche e di una bibliografia critica ragionata.

Palazzo della Ragione di Padova....

Autizi Maria Beatrice; Autizi Francesco
Editoriale Programma 2019

Disponibilità immediata

12,00 €
Straordinaria architettura, luogo di cultura e di vita che racchiude in sé la storia cittadina, il senso del governo, un mercato coperto giunto integro fino a noi e una grandiosa decorazione pittorica: Palazzo della Ragione è un vanto della Padova medievale e la sua costruzione, nel 1218, ha determinato un nuovo modo di intendere la vita democratica e il senso civico comune. Oggi Palazzo della Ragione continua a vivere e a rinnovarsi, animato dal suo mercato coperto che dialoga con le belle piazze cittadine, orgoglioso di esibire un Salone affrescato con il più grande ciclo astrologico dipinto, unico al mondo, che riprende l'opera di Giotto e lo spirito di Pietro d'Abano, continuando ad assolvere splendidamente lo scopo che si proponevano il podestà, i Consigli e i cittadini tutti quando decisero di costruirlo per farne il simbolo di Padova.

Palazzo Vizzani

Associazione Dimore Storiche Italiane (cur.)
Minerva Edizioni (Bologna) 2019

Disponibilità immediata

35,00 €

Culture esoteriche e significati...

Meluzzi Alessandro; Barrella Tiziana
Libraio 2019

Disponibilità immediata

19,90 €
Segreti, misteri, messaggi celati e simboli nascosti: un viaggio all'interno di un'opera monumentale che, da residenza di un sovrano già di per sé fascinosa, è stata dai maestri del Settecento trasformata in un messaggio a cielo aperto rivolto ai posteri. Simbolismo esoterico, antiche tradizioni orientali, mitologia, studio dei numeri, significato simbolico delle piante, riferimenti astrologici e molto altro; tutto viene messo insieme dagli studiosi dell'epoca per far comprendere che, in realtà, nessuna cultura o tradizione è in conflitto e tutto è frutto di un'unica grande conoscenza. Il celebre palazzo vanvitelliano è la sintesi tridimensionale di tutte quelle ipotesi che hanno sempre asserito di non vedere confini geografici o temporali tra le varie conoscenze, seppur lontanissime fra di loro e sebbene diffuse in epoche diverse. La Reggia di Caserta è un vero e proprio percorso iniziatico, un gioco suggestivo di statue, di opere collocate in spazi che indicano una cammino specifico da seguire, di capolavori pittorici, di decorazioni marmoree e parietali, di giochi d'acqua e fontane che celano un messaggio nascosto ed iniziatico.

La villa Sacchetti-Chigi di Castel...

Benocci Carla
Artemide 2019

Disponibilità immediata

12,00 €
Villa secentesca costruita dai Sacchetti in un territorio ricco di memorie classiche e di particolari condizioni ambientali, passa poi alla famiglia Chigi che contribuisce in modo significativo alla valorizzazione settecentesca e ottocentesca del sito, trasformandolo in una moderna ed elegante dimora. Questo testo accompagna il moderno visitatore nel "palazzo incantato" di Castel Fusano, dove può ammirare anche opere di Pietro da Cortona e di altri eccellenti pittori.

Stupinigi. Palazzina di caccia

Ballaira Elisabetta
Piazza D. 2019

Disponibilità immediata

13,00 €
In versione aggiornata al 2019, che dà conto della progressione dei restauri, dalla Sala degli Scudieri agli Appartamenti Reali, la guida di Elisabetta Ballaira accompagna il visitatore, aggiungendo alla bellezza delle immagini l'illustrazione delle radici storiche e culturali della Palazzina nel suo complesso e di ciascuna tappa del percorso di questi fruttuosi anni, a testimonianza della funzione non solo espositiva e museale, ma anche di attestato delle esperienze del conservare, dall'accesso e coordinamento delle risorse, alle scelte estetiche e alle tecniche applicative che fanno di Stupinigi un caso esemplare di conservazione e valorizzazione.

La villa medicea di Poggio a...

Galetto Guido
Gangemi 2018

Disponibilità immediata

40,00 €
La villa medicea di Poggio a Caiano fu l'oggetto d'amore dei suoi proprietari, primo fra tutti il suo fondatore, Lorenzo il Magnifico, che inventò il mito della driade Ambra che, per fuggire l'Ombrone, Diana trasformò nell'altura rocciosa su cui si erse la villa. Nella vivacità letteraria della sua corte, Poliziano rispose con una propria variante, l'Ambra, in cui la ninfa era figlia dell'Ombrone. "Fu da' primi anni questa ninfa amata/ dal suo Läur gentile, pastore alpino,/ d'un casto amore", affermava il suo Signore; "Ambra, mei Laurentis amor", ribadiva il poeta. Il libro offre un'ampia panoramica attraverso i secoli di questa splendida villa medicea, affrontando anche argomenti poco o per nulla trattati, come le decorazioni del soffitto di due sale del secondo piano mai studiate o l'analisi dei legami poco noti, ma all'epoca stretti, tra l'Atene degli Acciaiuoli e la Firenze dei Medici. Dei dipinti eseguiti nel '600 da Gabbiani e nell' '800 da Catani, è stata proposta l'identificazione di varie figure mai analizzate e dei temi lí raffigurati, rivelandone l'alta originalità e gli stretti rapporti con opere e cerimonie antiche. È stato poi dato rilievo alle committenze dei Medici e di Elisa Baciocchi, con la pubblicazione d'inediti documenti d'archivio.

Le residenze sabaude

Roggero C. (cur.); Turetta M. (cur.); Vanelli A. (cur.)
Allemandi 2018

Disponibilità immediata

50,00 €
Le Residenze Reali del Piemonte, proclamate «Patrimonio dell'Umanità» dall'Unesco nel 1997, riconoscono la loro matrice in quella «corona di delitie» intorno a Torino descritta dall'architetto Amedeo di Castellamonte nel 1679, e rivivono oggi nella caleidoscopica immagine che il volume propone. A partire dal centro, con il Palazzo Reale che si dilata negli edifici di governo della «zona di comando», la descrizione si apre alle Residenze di loisir costruite per iniziativa della dinastia dei Savoia intorno alla capitale fin dalla metà del Cinquecento. Multiformi e variegati scenari di fabbriche e giardini si susseguono in un percorso ideale, nel progressivo dilatarsi nel tempo e nello spazio. Ville fluviali, vigne collinari, sedi venatorie e castelli trasformati in maisons de plaisance sono illustrati dal ricco apparato fotografico e dai testi di studiosi e responsabili ai quali in questi anni è stata affidata la cura, il progetto, la gestione e il restauro di questo straordinario sistema territoriale barocco di rilevanza europea, leggibile attraverso il lessico dell'architettura e dell'arte che concorre a definire l'identità anche culturale dell'oggi.

Museo Boncompagni Ludovisi per le...

Amaturo M. (cur.)
Artemide 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Il villino Boncompagni Ludovisi, progettato nel 1901 da Giovanni Battista Giovenale (1849-1934), è un particolare esempio di architettura eclettica, espressione del gusto definito 'barocchetto romano' di inizio Novecento a cui si mescolano elementi Liberty. Edificato su incarico del principe Luigi Boncompagni Ludovisi, divenne dimora di un ramo della famiglia nobiliare. Nel 1995 divenne Museo Boncompagni Ludovisi per le arti decorative, il costume e la moda dei secoli XIX e XX, per dare compiuta attuazione alle volontà testamentarie della principessa Alice Blanceflor de Bildt e porre in rilievo l'arte decorativa dal 1900 al 1950. Il museo espone in maniera permanente gli arredi originali (poltrone, sedie, consolle di gusto rocaille, secretaire, vasi e suppellettili) e, a rotazione, le raccolte di oggetti d'arte decorativa, abiti e accessori di moda donati o acquistati al Museo.

Building the landscape. Residential...

Malfona Lina
LetteraVentidue 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
La storia di un piccolo laboratorio di architettura, che negli ultimi dieci anni ha costruito una serie di residenze in una porzione di campagna a nord di Roma, offre l'occasione per condurre una riflessione sul ruolo dell'autorialità nel progetto contemporaneo. Disegni, foto e testi illustrano alcuni aspetti di quello che è stato concepito come un progetto strutturale, mettendo in luce nuove prospettive sulla costruzione del paesaggio italiano.

Reggia de Caserta. Guía breve...

Pesce Giuseppe; Rizzo Rosaria
Colonnese 2018

Disponibilità immediata

10,00 €
Un volume agile e puntuale, ricco di foto, che ripercorre storia e architettura di uno dei più grandiosi palazzi monumentali d'Europa e del mondo. Cominciata a metà del Settecento da Carlo di Borbone - che sognava una nuova "capitale amministrativa" - la Reggia di Caserta fu progettata dal genio di Luigi Vanvitelli, per rivaleggiare con le grandi residenze reali europee, prima tra tutte Versailles. Il Palazzo e il grande Parco Reale, con fontane e giochi d'acqua, visse il massimo splendore sotto il regno di Ferdinando IV e della regina Maria Carolina, e accompagnò gli ultimi decenni della Napoli borbonica. Punta di diamante della Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, la Reggia di Caserta è una delle più interessanti ed affascinanti mete del turismo culturale.

Palazzi del Friuli Venezia Giulia

Simionato Stefania
Editoriale Programma 2018

Disponibilità immediata

10,00 €
Il Friuli Venezia Giulia custodisce innumerevoli tesori profondamente legati alla sua storia, testimonianza e ricordo dei tanti eventi che si sono susseguiti nel tempo. Gli edifici sono una delle ricchezze più eloquenti del passato di questa caleidoscopica regione. Esistono palazzi del Governo e palazzi del Popolo, palazzi del Clero e palazzi nobiliari, smisurati, eleganti, particolari: questo volume suggerisce le indicazioni per iniziare ad avventurarsi personalmente nella loro storia e architettura. Il lettore può così trovare le informazioni utili, corredate da numerose immagini, per la ricerca di alcuni di alcuni dei più interessanti edifici e nel contempo riscoprire il fascino di città e paesi della regione.

Vieni a vedere il verde delle ville...

Mattioli Priscilla
A & B 2018

Disponibilità immediata

10,00 €
Vieni, vieni a vedere il verde delle ville storielle del viterbese! Un invito ad ammirare il gusto rinascimentale e barocco delle ville gentilizie immerse nella natura con i loro giardini. Una breve guida che conduce alla riscoperta delle piante e delle essenze vegetali di Villa Lante di Bagnaia Palazzo Farnese di Caprarola.

Palazzo Citterio verso la grande Brera

Ranaldi A. (cur.); Savio P. (cur.); Terafina A. (cur.)
Skira 2018

Disponibilità immediata

22,00 €
Acquistato dallo Stato nel 1972, Palazzo Citterio fu pensato da subito come indispensabile aggiunta per fare della Pinacoteca di Brera un museo moderno, dotato di servizi adeguati, con spazi per le opere del Novecento che si contava di acquisire da collezionisti milanesi. La storia del suo recupero è stata alquanto complessa, fatta di incertezze, opposizioni, cause legali, imprevisti tecnici, difficoltà finanziarie. Questo volume, ideale seguito del precedente, ne racconta l'ultimo atto che chiude, finalmente, il "caso Palazzo Citterio". Il difficile percorso per consegnare il Palazzo alla collettività, il progetto, il cantiere, la lunga stagione di restauri dagli anni Settanta a oggi vengono documentati attraverso le molte fotografie, i contributi di Carla Di Francesco (Ed ecco, finalmente, Palazzo Citterio!), Caterina Bon Valsassina (Il caso Palazzo Citterio: ultimo atto), Alberto Artioli (Programmi, progetti, interventi: un difficile percorso per consegnare il Palazzo alla collettività), Amerigo Restucci (Il progetto, il cantiere), Giovanni Carbonara (Una lunga stagione di restauri), Antonella Ranaldi (Sotto il segno di Ermes. Il buon fine di un travaglio), la sezione Dopo i lavori illustrata dalle fotografie di Maurizio Montagna e la Cronologia di Annamaria Terafina.

La natura dipinta. Piante, fiori e...

Signorini M. A. (cur.); Zucchi V. (cur.)
Aboca Edizioni 2018

Disponibilità immediata

14,00 €
Palazzo Vecchio a Firenze è uno dei luoghi d'arte e di storia più conosciuti d'Italia e forse del mondo. Nei suoi appartamenti ducali e nelle sale di rappresentanza è testimoniato, per mano di artisti tra i maggiori del Rinascimento, il potere politico ed economico dei Medici. È però anche il sorprendente atto d'amore della famiglia ducale verso le meraviglie del mondo naturale. I regni della natura diventano qui, infatti, protagonisti non occasionali d'imponenti affreschi e raffinate decorazioni, creando un'opera variegata e ricchissima, forse irripetibile, che ancora oggi incanta milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. Questo libro, scritto da specialisti di discipline diverse, dalla storia dell'arte alla botanica, alla zoologia, è una guida alle immagini della natura contenute nelle stanze del palazzo e allo stesso tempo un saggio puntuale ed esaustivo che aiuta a comprendere le fondamenta simboliche e culturali di un capolavoro del Rinascimento.

Palazzo Brignole Durazzo alla...

Franzone Marco; Montanari Giacomo
Aguaplano 2018

Disponibilità immediata

13,00 €
Palazzo Brignole Durazzo alla Meridiana fa parte del Sistema dei Palazzi dei Rolli, l'efficace stratagemma per supplire alla mancanza di un luogo rappresentativo del potere della Repubblica genovese in occasione delle visite dei dignitari stranieri. Realizzato entro il 1628 e inserito nei "rolli", in terza classe, soltanto nel 1664, Palazzo Brignole Durazzo vide l'intervento, intorno al 1700, di Gregorio e Lorenzo De Ferrari, che affrescarono le sale con la notevole quadreria e la collezione degli arazzi. Questo primo volume della collana su «Genova e i Palazzi dei Rolli» presenta il palazzo a partire da una nuova campagna fotografica e sulla scorta di importanti acquisizioni archivistiche e documentarie, proponendosi come una raffinata guida per il pubblico generalista e un utile strumento di ricerca per gli studiosi e gli addetti ai lavori.

Architecture in Mantua. From the...

Spinelli Luigi
Silvana 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Risultato di una ricerca promossa dal Polo di Mantova del Politecnico di Milano, il libro restituisce un'immagine della città attraverso le sue architetture, sulla base di una campagna fotografica estesa a tutto il territorio urbanizzato. Sono stati selezionati cento casi di studio - dalle presenze medievali ancora leggibili nel tessuto della città all'episodio della Cartiera Burgo di Pier Luigi Nervi, una delle più interessanti realizzazioni di architettura moderna in Italia - documentati dalle fotografie di Marco Introini e descritti dai testi di Luigi Spinelli.

La villa dei capolavori. Fondazione...

Carrera Mauro; Emiliani Andrea; Fornari Schianchi Lucia; Roffi S. (cur.)
Silvana 2018

Disponibilità immediata

34,00 €
Nel panorama museale internazionale la Fondazione Magnani-Rocca rappresenta uno dei più importanti e particolari esempi di collezionismo privato di opere d'arte. Racchiusa nello splendido contesto del parco romantico della Corte di Mamiano, in comune di Traversetolo nei pressi di Parma, la Fondazione custodisce in quella che fu la dimora di Luigi Magnani alcuni tra i capolavori dell'arte di tutti i tempi: dipinti, sculture, mobili e oggetti preziosi esposti in un raffinato percorso che rievoca la straordinaria vicenda del Fondatore. Ammirando le opere di Gentile da Fabriano, Filippo Lippi, Dürer, Tiziano, Rubens, Tiepolo, Goya, Canova e ancora Monet, Renoir, Cézanne, de Chirico, Morandi, Burri e molti altri, il visitatore della villa-museo può avvertire e rivivere la passione sentimentale e intellettuale che le univa a Magnani. La splendida raccolta viene presentata per intero in questo volume, con saggi compendiati da un ricco corredo di immagini e schede critiche, oltre ad apparati biografici e storici sul Fondatore e sulla sua dimora. Presentazioni di Giancarlo Forestieri, Gino Gandolfi e Ariberto Fassati e con un contributo di Vittorio Sgarbi.

Dimore mantovane nel Rinascimento...

Girondi Giulio
Il Rio 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Questo libro racconta, con ordine e precisione, ma con un taglio divulgativo e un linguaggio accessibile a tutti, i principali caratteri dell'architettura e dell'arte che le dimore private mantovane ricevettero nel primo Rinascimento, cioè all'incirca nel periodo compreso tra la dieta contro i Turchi del 1459 e l'arrivo di Giulio Romano nel 1524. Per farlo, si prenderanno in considerazione i modelli distributivi, con una particolare attenzione rivolta agli spazi di ingresso e alla loro natura "cerimoniale", l'articolazione delle facciate, esaminandone anche gli ornati lapidei, in cotto o dipinti, e, in fine, gli apparati decorativi fissi degli ambienti interni. Tutto questo cercando di cogliere le numerose derivazioni dai cantieri promossi dalla famiglia Gonzaga in uno dei momenti di maggiore gloria della dinastia.

E il palazzo lo chiamano Sersanti....

Giberti Mario
La Mandragora Editrice 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
In questo suo nuovo libro l'architetto Mario Giberti arricchisce e istruisce la memoria civica imolese con un'esemplare indagine ricostruttiva delle vicende storiche legate ai passaggi di proprietà di un bene architettonico, palazzo Sersanti, di altissimo valore non solo storico ma anche politico per la società civile che si riconosce nelle istituzioni pubbliche imolesi e in esse vede la garanzia del futuro proprio e dei propri figli, repubblicano e democratico. Il pregio del lavoro storico sta nella difficile alchimia tra metodo e motivazione, entrambe qui sviluppate in maniera rigorosa e attenta.

Marco Introini. Padova e altri...

Simioni C. (cur.); Tognon A. (cur.)
Il Poligrafo 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Gli scatti in bianco e nero che Marco Introini, fotografo documentarista di paesaggio e architettura, dedica alla città di Padova sono un tassello che si aggiunge a un lavoro itinerante intrapreso in molti luoghi del mondo, nel quale la fotografia è mezzo privilegiato per ospitare una riflessione sulla città e sulle corrispondenze ricorrenti in situazioni urbane diverse. Introini usa l'obiettivo come strumento conoscitivo della città e della sua storia, a partire dai tracciati urbani. In questi percorsi sono protagoniste tutte le architetture, del passato e del presente, che fanno da quinta all'esperienza quotidiana di abitanti e turisti: i luoghi del commercio, dell'Università, delle Istituzioni, ma anche i porticati, le chiese, le porte, i corsi d'acqua. Per Padova il fotografo ha privilegiato l'asse est-ovest, dal Portello passando per via Altinate, fino a corso Milano e porta Savonarola, descrivendo una città dalle mille facce, in cui storia e modernità coesistono fianco a fianco.

I cicli pittorici di palazzo...

Lupattelli Simone
Ghaleb 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
La pubblicazione sui cicli pittorici di Palazzo Mariotti-Franciosoni, è il frutto del lavoro svolto dall'autore su uno dei monumenti meno conosciuti della città di Vetralla, un patrimonio da valorizzare, conservare e tutelare.

Palazzo Besta. Guida essenziale

Berizzi F. (cur.)
Scalpendi 2018

Disponibilità immediata

10,00 €
Palazzo Besta a Teglio, in provincia di Sondrio, è uno degli esempi più integri di architettura rinascimentale lombarda in cui è ancora vivo il rapporto fra l'edificio, la pittura, la scultura e il paesaggio. Le sue sale rievocano il clima intellettuale di una famiglia e di una società in una fase eccezionale e controversa della storia valtellinese in cui convivevano culture e religioni differenti.

Palazzo Penne a Napoli. Tra...

Campi Massimiliano; Di Luggo Antonella; Picone Renata
Arte'm 2018

Disponibilità immediata

35,00 €
Palazzo Penne rappresenta uno dei rari esempi di architettura di impianto rinascimentale ancora esistente nel centro antico di Napoli e costituisce testimonianza tangibile delle vicende civili, politiche e artistiche della città, dal XV al XVIII secolo. La ricerca condotta nell'ambito dell'accordo di collaborazione scientifica tra l'ente attualmente proprietario della quattrocentesca dimora della famiglia Penne (agenzia regionale campana difesa suolo), il Dipartimento di Architettura e il Centro Interdipartimentale Urbaneco dell'Università Federico II di Napoli ha visto l'università mettere a servizio del proprio territorio le competenze tecniche e scientifiche in grado di affrontare un restauro di tale complessità...

I rustici. Architetture...

Müller Dario
Armando Dadò Editore 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
I disegni di alcuni edifici rurali realizzati dall'abile mano di Dario Müller sono lo spaccato di una realtà trascorsa e, per molti versi, ormai dimenticata e sommersa, o in certi casi, riemersa, ma in forme e contenuti diversi ed anche discutibili. Sono oggetti disabitati, in agonia o morti, ma resistono in quanto testimoni di una vitalità secolare della comunità locale che, in una specie di servitù della gleba, ne aveva condiviso ogni spicchio di quotidianità vita natural durante." (Dal testo di Mario Donati)

Le residenze sabaude. Ediz. illustrata

Roggero C. (cur.); Turetta M. (cur.); Vanelli A. (cur.)
Allemandi 2018

Disponibilità immediata

30,00 €
Le Residenze Reali del Piemonte, proclamate «Patrimonio dell'Umanità» dall'Unesco nel 1997, riconoscono la loro matrice in quella «corona di delitie» intorno a Torino descritta dall'architetto Amedeo di Castellamonte nel 1679, e rivivono oggi nella caleidoscopica immagine che il volume propone. A partire dal centro, con il Palazzo Reale che si dilata negli edifici di governo della «zona di comando», la descrizione si apre alle Residenze di loisir costruite per iniziativa della dinastia dei Savoia intorno alla capitale fin dalla metà del Cinquecento. Multiformi e variegati scenari di fabbriche e giardini si susseguono in un percorso ideale, nel progressivo dilatarsi nel tempo e nello spazio. Ville fluviali, vigne collinari, sedi venatorie e castelli trasformati in maisons de plaisance sono illustrati dal ricco apparato fotografico e dai testi di studiosi e responsabili ai quali in questi anni è stata affidata la cura, il progetto, la gestione e il restauro di questo straordinario sistema territoriale barocco di rilevanza europea, leggibile attraverso il lessico dell'architettura e dell'arte che concorre a definire l'identità anche culturale dell'oggi.

Palazzo rinuccini. Uno sguardo...

Felici Laura; Guaita Ovidio
Polistampa 2018

Disponibilità immediata

28,00 €
Un percorso di alternanza scuola lavoro ha portato un gruppo di studenti del Liceo Classico a realizzare questo volume coordinati dai docenti di Latino e Greco e di Storia dell'arte. Questo è il primo volume fotografico sugli affreschi di Palazzo Rinuccini, sede del Liceo Machiavelli. Dipinte in buona parte sui soffitti queste rappresentazioni di eroi, miti classici e personaggi storici sono uno "sguardo verso il cielo" che va oltre gli spazi del palazzo per raggiungere una dimensione classica di sublime grandezza.

La Reggia de Caserta. Petit guide...

Pesce Giuseppe; Rizzo Rosaria
Colonnese 2018

Disponibilità immediata

10,00 €
Un volume agile e puntuale, ricco di foto, che ripercorre storia e architettura di uno dei più grandiosi palazzi monumentali d'Europa e del mondo. Cominciata a metà del Settecento da Carlo di Borbone - che sognava una nuova "capitale amministrativa" - la Reggia di Caserta fu progettata dal genio di Luigi Vanvitelli, per rivaleggiare con le grandi residenze reali europee, prima tra tutte Versailles. Il Palazzo e il grande Parco Reale, con fontane e giochi d'acqua, visse il massimo splendore sotto il regno di Ferdinando IV e della regina Maria Carolina, e accompagnò gli ultimi decenni della Napoli borbonica. Punta di diamante della Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, la Reggia di Caserta è una delle più interessanti ed affascinanti mete del turismo culturale.

Le stanze magnifiche. Mobili,...

Ghisotti S. (cur.); Goria C. (cur.)
SAGEP 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Dalla secentesca "corona di delizie" a oggi, il sistema delle residenze sabaude, dichiarate nel 1997 patrimonio mondiale dell'Umanità dall'Unesco, è un complesso unitario e organico che è possibile esplorare attraverso una molteplicità di temi e sguardi. La collana propone itinerari a tema dedicati al patrimonio culturale delle residenze, a partire da questa prima uscita che conduce lettori e visitatori dentro le stanze dei palazzi, tra mobili, arredi e decorazione d'interni. Dal Palazzo Reale di Torino a Villa della Regina, alla Palazzina di Caccia di Stupinigi, alla Reggia di Venaria, ai castelli di Moncalieri, di Agliè, di Racconigi, della Mandria e così via. Un viaggio nel tempo e nello spazio, fra storia, arte, architettura e paesaggio. L'intento è fornire tracce di orientamento alla comprensione e all'inquadramento degli arredi nelle residenze, con percorsi che ne seguano le vicende progettuali, individuando gli elementi stilistici, figurativi e ornamentali che li caratterizzano, facendo emergere le grandi figure di intagliatori, ebanisti e scultori attivi per la corte.

Villa Niscemi. Ediz. italiana e...

Marafon Pecoraro Massimiliano
40due Edizioni 2018

Disponibilità immediata

29,00 €
Le politiche matrimoniali di crescita sociale ed economica dei Principi di Niscemi, da un lato, e il talento degli artisti, dall'altro, sono alla base dei cantieri costruttivi e decorativi che fanno di un edificio abitativo, uno straordinario monumento artistico, acquistato nel 1987 dal Comune di Palermo per diventarne sede di rappresentanza. Indagando questa pregevole dimora nobiliare della Piana dei Colli (territorio edenico scelto dalla nobiltà palermitana per la villeggiatura) grazie ad una accurata ricerca documentaria è stato possibile, inoltre, pubblicare informazioni inedite riguardo alle dimore urbane abitate dai committenti a Palermo. Fra gli apparati che chiudono il volume, dove trova posto un ricco Regesto documentario e i pregevoli rilievi effettuati dall'arch. Roberto Griffo.

M'illumino d'immenso. La scala del...

Zerlenga O. (cur.)
La Scuola di Pitagora 2018

Disponibilità immediata

40,00 €
L'eccezionalità del caso vede, in questo volume, la presenza di un'autorevole firma: Alfonso Gambardella, massimo studioso internazionale dell'architetto Ferdinando Sanfelice a cui rinvia il progetto della scala del palazzo Cassano Ayerbo d'Aragona a Napoli. Incerte sono le fonti archivistiche che documentano le trasformazioni del palazzo nobiliare, attualmente Casa Morra - Archivio d'Arte Contemporanea, e il nome dell'architetto ideatore della sua imponente scala settecentesca. La grandiosità della scala di palazzo Cassano Ayerbo d'Aragona consiste nell'essere un 'fuori scala' sia materiale che immateriale, un evento narrativo di grande emozione nella concezione 'immensa' di spazio architettonico. A pianta esagonale, il disegno dell'impianto planimetrico e altimetrico nasce dalla sapiente abilità del progettista di articolare forme geometriche elementari in uno spazio plastico e dinamico, vibrante di tensioni strutturali e visioni multiple, simmetriche e asimmetriche. Elementi, questi, tutti riconducibili alla poetica progettuale di Ferdinando Sanfelice.

Affreschi nei palazzi di Padova. Il...

Mancini V. (cur.); Tomezzoli A. (cur.); Ton D. (cur.)
Scripta 2018

Disponibilità immediata

78,00 €
I Palazzi: Palazzo del Capitanio, Palazzo Dondi dall'Orologio in via Dondi, Palazzo del Podestà, Palazzo Abriani, Palazzo Obizzi, Palazzo Belloni, Loggia del Consiglio o della Gran Guardia, Palazzo del Bo, Palazzo Conti a "San Giovanni della Morte", Palazzo Cavalli, Palazzo Ferri, Palazzo Trotta, Palazzetto Tron, Palazzo Emo Capodilista, Biblioteca Carmeli, Palazzo Mussato, Palazzo Buzzacarini, Palazzo Trento Papafava, Palazzo Maldura, Palazzo Sambonifacio, Palazzo Massimo, Collegio delle Dimesse, Palazzo Frigimelica Selvatico, Palazzo Dondi dall'Orologio in via Carlo Leoni, Palazzo Pisani-De Lazara, Palazzo Selvatico Buzzacarini, Palazzo Zigno Nani Mocenigo, Palazzo Maffetti Manzoni, Palazzo Savonarola, Palazzo Dotto Vigodarzere, Palazzo Da Rio.

Palazzo Litta a Milano. Ediz....

Bianchi E. (cur.)
Silvana 2017

Disponibilità immediata

20,00 €
Il volume ricostruisce le vicende storiche, architettoniche e decorative di Palazzo Litta, una delle dimore storicamente e artisticamente più significative di Milano, emblematica di una committenza tesa a manifestare il suo potere e i suoi privilegi anche attraverso un'opportuna pratica residenziale. Un primo capitolo è dedicato al contesto urbanistico dove è sorto il palazzo, in una prospettiva tutta inedita che volge lo sguardo fino alla Milano sforzesca e alla lenta costruzione della proprietà Arese, nella quale sorse la prima fabbrica. Anche i saggi che ripercorrono le varie tappe architettoniche e decorative del palazzo e la ricostruzione della sua immagine interna attraverso l'inventario dei beni ivi custoditi nel 1751 offrono una lettura per molti aspetti nuova, che spesso scardina valutazioni considerate come acquisite e reiterate da una pubblicistica di carattere non sempre filologico. Di Palazzo Litta si è quindi ampiamente aggiornato il corso degli eventi, confortati dalle risultanze raccolte attraverso una costante e tenace ricerca archivistica e dalla coerenza con la storia di chi lo ha abitato e reso magnifico. Ampio spazio è allora riservato agli Arese, ai Visconti Borromeo Arese e poi ai Litta, con i quali la fabbrica arriverà fin quasi alle soglie del XX secolo non venendo mai meno alla secolare vocazione di essere un luogo magnifico, emblematico di lusso, eleganza e splendida accoglienza. Il volume contiene infine un affondo sulla quadreria che rese illustre Palazzo Litta, una realtà costantemente citata nelle antiche guide milanesi e ricordata con ammirazione dai viaggiatori e dagli intenditori d'arte che avevano accesso alle sue splendide sale.

Versilia. Le ville esclusive di...

Bianchi Giuliana
White Star 2017

Disponibilità immediata

19,90 €
Si trovano nel cuore della Versilia, uno degli angoli più belli d'Italia, e sono le ville dei nostri sogni. Immerse in una natura spettacolare a due passi dal mare, trasmettono la sensazione di benessere e relax con le loro piscine, i pergolati, gli ambienti ampi e luminosi. Senza dimenticare il loro forte legame con la storia e un illustre passato. Le ville esclusive di Forte dei Marmi sono state realizzate da grandi architetti per persone ricche e celebri e riassumono perfettamente lo stile italiano, apprezzato in tutto il mondo per la sua eleganza e raffinatezza.

Palazzi e giardini dei Re normanni...

Noto Vittorio
Edizioni d'arte Kalós 2017

Disponibilità immediata

15,00 €
Il Palazzo Reale di Palermo è simile a una porta nel tempo; in questo luogo nacque il primo nucleo abitato della città, nel quale si avvicendarono greci, cartaginesi, romani, vandali, ostrogoti, bizantini, arabi e normanni. Nel volume si analizzano le tecniche costruttive normanne, bizantine e islamiche, sincretizzate nelle nuove costruzioni siciliane, coinvolgendo il lettore nella ricerca delle antiche strutture ancora presenti, occultate o scomparse. Rivivono così i meravigliosi giardini della felicissima piana che circondava la città, con le acque sapientemente captate e incanalate per irrigare gli orti e alimentare perennemente le peschiere e i laghi artificiali dei palazzi della Zisa, della Cuba, di Favara Maredolce, di Altofonte, dello Scibene, ecc. Il lettore viene accompagnato in un viaggio nel mondo medievale: da Caen, al Monte Athos, da Rochester al Cairo, da Gerusalemme ad Antiochia, da Mahdia alla Qal'a. Un itinerario che si conclude a Palermo, alla corte dei Re di Sicilia, frequentata da astronomi, poeti, architetti, scienziati e letterati, venuti dall'Oriente e dall'Occidente.