Elenco dei prodotti per la marca Castelvecchi

Castelvecchi

L'età del ferro (2021). Vol. 3

Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
L'età del ferro non è una rivista di letteratura, né di "critica" o di "poetica". Non è una rivista di sociologia, antropologia, psicoanalisi o delle più varie humanities. È una rivista militante senza engagement. Forse è addirittura una rivista politica. La letteratura è una forma irriducibile e insostituibile di conoscenza. La letteratura non ha compiti di intrattenimento o di "impegno" immediato, ha la profondità "sociale" delle parole. La letteratura ha a che fare con altri ambiti della cultura, anche con quelli in apparenza più lontani e diversi. La letteratura non è democratica, è critica. Non abbiamo ideologie e comunque fedi, credenze o religioni - neppure la religione della razionalità. La differenza tra tecnologia hard e tecnologia soft - la differenza tra il Novecento e il Duemila - è solo apparente: l'espropriazione non cambia, ma, e non è poco, si sposta dal corpo alla mente, e così incide sulla qualità dell'antropos, decide della sua essenza. Esiste un problema di ecologia della cultura, ovvero di ecologia di quello che siamo. Noi leggiamo il mondo (quindi anche la polis) consapevoli che ciò che ci caratterizza come specie animale, e ci fa diversi da tutti gli altri esseri viventi, è la creatività della nostra mente. Questa è la nostra militanza: rimettere al centro la potenza gnoseologica dell'arte, della poesia. Questa è appunto una funzione politica: combattere per la salute della specie cui apparteniamo.

Mi hanno inoculato il vaccino...

Mottolese Marco
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
Un'anticipazione di cosa sarà la nostra vita futura. La scuola, gli autobus, gli aerei e i treni, i bar, i cinema e i teatri, i giovani, gli anziani, il Sud, il green-pass: con questi racconti brevi, Marco Mottolese restituisce una fotografia limpida della pandemia affinché non si debba mai dimenticare lo sconvolgimento che ha recato il virus nelle nostre vite. Tante storie per un unico punto di vista, la lettura a tappe di un romanzo distopico che però siamo noi, oggi. Prefazione di Silvestro Serra; Nota introduttiva di Davide Desario.

Il corpo del popolo. Su Ernesto...

Fornari Emanuela
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

9,00 €
Che cos'è il popolo? A questa domanda fondamentale l'Autrice prova a rispondere mettendo a confronto le posizioni di due voci di spicco del pensiero filosofico e politico degli ultimi decenni: Ernesto Laclau e Judith Butler. Seppur in tensione tra due concezioni di popolo contrastanti, entrambi lo interpretano non come un'entità già data, bensì come un soggetto da costituire. Se, dunque, per Laclau il popolo è un «significante vuoto», concezione che però culmina in una rilegittimazione sofisticata del populismo, per Butler, invece, è una «alleanza dei corpi» che, incontrandosi, danno luogo ad «azioni incarnate». Ed è questa, secondo l'Autrice, la sola posizione capace di rigenerare la democrazia, mettendone radicalmente in questione le logiche sovraniste di inclusione/esclusione che l'accompagnano dalle sue origini.

La qualità umana

Peccei Aurelio
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,50 €
Manager per aziende come Fiat e Olivetti, partigiano di Giustizia e Libertà, studioso attento delle dinamiche economiche e sociali, Aurelio Peccei non ha mai disgiunto l'azione concreta dall'analisi del presente e dalla progettazione del futuro. La qualità umana, pubblicato per la prima volta nel 1976, è la sua singolarissima autobiografia intellettuale, un'"avventura dello spirito" in cui l'esperienza personale diventa il filo sul quale tessere una riflessione sullo stato dell'umanità e sulla necessità di un mutamento profondo. Un testo profetico e innovativo, le cui parole risuonano ancora dopo più di quarant'anni, che pone le basi del dibattito sulla crescita, sullo sfruttamento dell'ambiente e sul cambio di rotta che l'umanità è chiamata a intraprendere. Prefazione di Roberto Peccei; Introduzione di Gianfranco Bologna.

Pensare l'ebraismo. Jacques...

Pili Emanuele
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

11,50 €
Sullo sfondo della Seconda Guerra Mondiale, Jacques Maritain e Simone Weil hanno riflettuto profondamente sulla natura e la rilevanza dell'ebraismo. Se Maritain immagina un inedito rapporto col cristianesimo, leggendo paolinamente l'(in)fedeltà di Israele, Weil auspica una purificazione dell'Occidente dalle tradizioni culturali inautentiche, di cui l'ebraismo partecipa in larga parte, alla ricerca di quei legami che custodiscono l'umano. Emanuele Pili interpreta originalmente due anime assai diverse ma accomunate da un forte senso di responsabilità politica, che sfocia in un impegno di lotta convinta contro i totalitarismi. In appendice, la prima traduzione italiana delle "Basi per uno statuto delle minoranze francesi", uno dei testi più controversi dell'intera opera di Simone Weil.

Figlio di questo tempo

Mann Klaus
Castelvecchi

Disponibile in libreria

18,50 €
Classico della letteratura autobiografica fino a oggi inedito in Italia, "Figlio di questo tempo" è uscito per la prima volta nel 1932, subito bandito dal nascente regime nazista - come tutti gli altri scritti del suo autore. Klaus racconta il complicato avvicinamento alla scrittura all'ombra di un padre celebre e ingombrante come Thomas Mann. Ma non solo: attraverso aneddoti di vita quotidiana, tra Monaco e le case di montagna, emerge qui il delicato passaggio dall'infanzia alla giovinezza, dall'incontro con il movimento giovanile del Wandervögel - spontaneista, naturista e hippy ante-litteram - alla scoperta della propria omosessualità, quindi le prime esperienze di droga, i pensieri suicidi. Un documento della generazione tedesca della Prima Guerra Mondiale, e una fonte insostituibile per comprendere la famiglia Mann nel contesto di quegli anni.

La crescita infelice

Gusmeroli Fausto
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

10,00 €
Il futuro dell'umanità non potrà prescindere da una decrescita. E se non sarà quella auspicata e pianificata dai suoi teorici, sarà quella imposta dalle catastrofi ecologiche e sociali. Fausto Gusmeroli illustra la teoria della decrescita a partire dall'infelicità della crescita, ossia dai limiti e dalle contraddizioni dell'attuale modello di sviluppo capitalista, piegato alle logiche della competizione e del mercato. La decrescita è una risposta all'attuale crisi sociale e ambientale; propone la fuoriuscita dall'ideologia economica e dal suo brodo di coltura antropocentrico, individualista e positivista, aprendo a una prospettiva centrata sull'ecocentrismo, la parsimonia e la solidarietà. Un progetto in costruzione, che riconosce però già molte esperienze concrete nei territori.

Il babbo ed io. Un'adolescenza a...

Grazzini Giuseppe
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,50 €
Roma. In uno dei peggiori momenti della storia italiana, e fino alla liberazione della città fra il 4 e il 5 giugno 1944, l'adolescente Beppino va a scuola, gioca a pallone, gira in bici ma si deve anche ingegnare nella ricerca di generi alimentari, a quei tempi introvabili, e sfuggire ai bombardamenti. A dargli tempra c'è lo stretto rapporto con il padre, uomo dalla personalità non comune e animato da vero spirito democratico. In azione è lo slancio vitale di un giovane che, trovandosi a vivere in circostanze sempre più dure, arriva a prendere la decisione di arruolarsi nella militanza clandestina.

Yehudah/Giuda. Il traditore fedele

Cassuto Morselli Marco
Castelvecchi

Disponibile in libreria

9,00 €
Da quasi due millenni Giuda è l'emblema stesso del tradimento e della perfidia. Ai tratti negativi disseminati nei Vangeli e negli Atti degli Apostoli si sono assommate nel corso dei secoli caratteristiche altrettanto infelici tramite i commenti e le rappresentazioni artistiche. In una chiave ermeneutica segnata da una crescente demonizzazione, Giuda è stato identificato come il rappresentante per eccellenza del popolo ebraico, il popolo "deicida". D'altra parte nei testi più antichi - le Lettere apostoliche, le lettere di Shaul/Paolo, l'Apocalisse - non compare nessun riferimento all'apostolo che avrebbe svolto un ruolo così decisivo nella storia della Redenzione. A partire dalla constatazione che il verbo greco paradídomi non significa 'tradire' ma 'consegnare', gli autori propongono una nuova interpretazione della figura di Giuda e dei motivi che lo avrebbero indotto a consegnare Yeshua/Gesù alle autorità templari.

L'arbitro parziale. Prose del...

Febbraro Paolo
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,50 €
La tecnica, la ricchezza e la povertà, le migrazioni, la democrazia, l'ipoteca teologica sulle nostre menti: fra storia, politica, pensiero e autobiografia, Paolo Febbraro varia l'angolazione del suo sguardo con un candore tagliente e doloroso, accusando le distorsioni ormai invisibili e abituali, i vicoli ciechi di un tempo illusoriamente lineare. Fra ampiezza di vedute e parzialità consapevole, Febbraro non cerca una prospettiva "superiore", o una confortevole "oggettività", quanto piuttosto una precisione che confina col paradosso. Temi laceranti, e persino desolanti, vengono affrontati con l'energia di chi conserva il bisogno, e non più il diritto, di essere discutibile.

Scolpire il tempo. Memorie di una vita

Schulhof Blum Jacqueline
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Jacqueline Schulhof, un'esistenza attraversata dall'orrore della guerra e della deportazione. Internata a diciassette anni nei campi di Poitiers, di Drancy e di Pithiviers, nel 1942 riesce ad essere rilasciata grazie all'intervento del padre, Raymond Schulhof. La mattina del 4 gennaio 1944, però, parte della sua famiglia - la madre, il padre, la nonna, il fratellino Georges - viene arrestata dai tedeschi. Nessuno di loro tornerà da Auschwitz. La storia di Jacqueline e quella della sua famiglia diventano, così, emblematiche di una delle tante, terribili, tragedie della Shoah: il tentativo di annientamento, da parte dell'occupazione nazista, dell'intera comunità ebraica di Amiens. I ricordi e gli avvenimenti raccolti in queste pagine da Annalisa Comes tracciano una narrazione che rimane fedele alle imperfezioni della memoria, e che nasce dal dialogo fra due donne legate da un grande affetto. Un libro di testimonianza in cui il racconto delle vicende familiari di Jacqueline si intreccia a quello del suo percorso artistico di scultrice, iniziato relativamente tardi ma, per lei, profonda affermazione di vita.

Il formatore digitale. Strumenti e...

Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Nel 2020 accade una rivoluzione epocale nella formazione: non è più possibile incontrarsi in presenza. Così una rete di formatori, esperti e consulenti di direzione ad alta professionalità si riunisce per rispondere insieme alla richiesta di cambiamento profondo del proprio mestiere. Risultato di questa inattesa sfida è la costruzione di un patrimonio di tecniche e strumenti capaci di mantenere il potenziale trasformativo del training esperienziale anche nei contesti di apprendimento digitale. Un patrimonio fatto di voci, emozioni ed esperienze che rendono sostenibile il passaggio dalla presenza in aula all'esperienza on line e che gli Autori desiderano condividere con tutta la comunità dei formatori.

La città delle ombre perdute

Bevilacqua Piero
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

17,50 €
Mirasole è una cittadina italiana come tante, amministrata da un sindaco fanfarone, fondata sulla speculazione edilizia, popolata da abitanti pettegoli, ma in fondo di buon cuore. Sinché, per un fenomeno inspiegabile, qualcuno di questi mirasolesi non comincia a perdere la propria ombra. I «desombrati» non sembrano afflitti da altri sintomi, ma c'è un particolare inquietante: le ombre, tutt'altro che dissolte nel nulla, si mettono a circolare da sole per le vie della città, formando quasi una comunità parallela. La notizia è sensazionale, ritiene il sindaco, e bisogna trovare il modo di lucrarci; è tragica, si allarmano gli altri, perché sicuro presagio di sventura. E il governo? Be', sembra che non gliene importi granché. Almeno fino al giorno in cui i desombrati smettono di recarsi al lavoro.

Sofferenza, terapia, incontro....

Marcel Gabriel
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
La deriva funzionalistica, spersonalizzante e burocratica della medicina va di pari passo con una crisi di vocazione. Di qui un cahier de doléances che nasce osservando luoghi e modi della pratica medica: sanità standardizzata e ospedali, operatori sanitari e orari di lavoro, specialismo e anonimato. Gabriel Marcel lancia un appello al recupero dell'anima umanistica della medicina: del rapporto diretto medico/paziente; dell'ammalato che è persona più che un caso fra tanti; della terapia che è pure un incontro. Il vissuto e il racconto del malato riguardo la sua sofferenza non sono irrilevanti per la serietà scientifica della medicina.

Esuli

Joyce James
Castelvecchi

Disponibile in libreria

17,50 €
Unico lavoro teatrale di Joyce, "Esuli" è il frutto maturo di una passione drammaturgica che accompagnò lo scrittore irlandese sin dalla prima giovinezza. Tagliente nell'affondo psicologico, radicale nella presa sulla realtà, coraggioso nella rinuncia all'ausilio delle convenzioni correnti, questo dramma, scritto nel 1914, rappresenta uno degli esiti più vibranti della scrittura di Joyce. L'inarrestabile corrente di un desiderio spezza e ricompone complessi equilibri, migra incessantemente da un personaggio all'altro, da un corpo all'altro, insinuando dubbi, sospetti di infedeltà, esitazioni, silenzi. Sarebbe impossibile sapere la verità sull'accaduto, cioè la verità del rapporto tra un uomo e una donna. Perché uno dei due tradisce l'altro? È poi così sicuro che chi "subisce" il tradimento vi sia davvero estraneo? Esiste una logica interna al tradimento? Ogni dialogo deposita sulla pagina nuovi significati, gli enigmi sono tutti indecifrati, gli scarti della passione imprevisti, le ragioni dell'amore rimangono segrete e le solitudini distanti come degli esili. Non può che essere così - ci suggerisce Joyce nella sua Nota di commento al testo - quando si è già amato una volta e «rituffarsi nell'oceano di un'altra anima» fa paura. Prefazione di Cristiana Fanelli.

Storie di genere. Il punto sulle...

Castelvecchi

Disponibile in libreria

17,50 €
Nove interventi che riflettono da angolazioni diverse sulla condizione delle donne tra passato e presente, tradizione e innovazione, logos e antilogos. Un coro di voci diverse, assonanti e dissonanti, che illuminano con squarci epifanici l'arduo percorso di riconquista dello spazio individuale e sociale "patito" dalle donne, percorso antichissimo e ancora ben lungi dall'essersi concluso. Una rappresentazione dialettica di fatti mitici, storici, letterari, di eventi, relazioni, modi pensandi et operandi che mostrano la lotta millenaria delle donne per affermare e vedere riconosciuta la propria agency. Con i contributi di Mario Negri, Maria Serena Sapegno, Maddalena Spagnolli, Maria Rosa Cutrufelli, Manuela Moretti, Francesca Medioli, Gonaria Floris, Susanna Zinato, Giuliana Adamo.

Anja ed Esther. Un dramma romantico...

Mann Klaus
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Dramma in sette atti pubblicato nel 1925, "Anja ed Esther" è la prima pièce di Klaus Mann, scritta all'età di diciotto anni e accolta con scandalo per le allusioni all'amore lesbico. La vicenda prende luogo in un antico monastero divenuto riformatorio che conta soltanto sedici pazienti-bambini; i quattro più grandi sono Anja, Esther, Jakob e Kaspar, che abitano quel mondo isolatissimo e malinconico come un guscio, un mondo poetico intessuto di relazioni umane più o meno torbide. Tutto cambia quando il guscio si rompe, e il mondo di fuori fa il suo ingresso nella persona del ballerino Erik, di cui Esther non può che innamorarsi. L'esordio a teatro di Klaus Mann è fulminante, e reso indimenticabile dai suoi quattro giovanissimi protagonisti.

Bianco, rosso e (più) verde. Gli...

Girardi Davide
Castelvecchi

Disponibile in libreria

11,50 €
Troppo spesso le cronache quotidiane raccontano dell'oltraggio compiuto ai danni dell'ecosistema del nostro Paese. Oltre alle persistenti violenze nei suoi confronti - che coinvolgono attori pubblici e privati, singoli cittadini e organizzazioni - si stanno però facendo strada anche "pratiche ecologiche" non estemporanee, che molti cittadini e molte aziende hanno deciso di seguire senza clamori e senza superficialità: un'Italia "verde", che queste pagine indagano attingendo al patrimonio informativo garantito da Ipsos, società leader nell'ambito delle ricerche demoscopiche. Ne emerge un ritratto che, da un lato, restituisce un Paese consapevole e costruttivo, lontano dagli stereotipi che continuano a dar conto del rapporto tra italiani e ambiente; dall'altro, mostra le sfide da vincere per raggiungere l'obiettivo di una strutturale transizione ecologica. Introduzione di Lorenzo Biagi.

Piccole indecenze. Un amore...

Pellegrini Andrea
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

14,50 €
Milano, 1801. Una passione segreta si consuma tra Ugo Foscolo e la Contessa Antonietta Fagnani Arese. Il coniuge della signora incarica il vetturino di casa di indagare gli eventuali rendez-vous clandestini per evitare ogni scandalo. Giosuè Greco, uomo di fiducia e maldestro investigatore, viene però folgorato dallo spirito appassionante di Foscolo: un veneziano altero, giunto da poco in Lombardia con il criptico servitore. Gli incontri illeciti proseguono così senza intralci tra i due amanti, fino a quando un'amica della Contessa le rivela una vecchia tresca con Foscolo. La confidenza fa impazzire Antonietta fino al clamore: nella Milano del tempo è lecito collezionare concubini ma non indecenze. E il Conte Arese detesta i pettegolezzi. Allontana perciò sua moglie dal palazzo e spedisce Foscolo a Bergamo per una missione diplomatica, mettendo alle sue calcagna il solito vetturino. La narrazione procede tra inganni e delittuose azioni. Riuscirà Foscolo a riabbracciare la Contessa?

Non è lei

Chiappe Francesca Maria
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,50 €
Villasimius, Cagliari. La stagione balneare è finita, quando una donna magistrato viene uccisa a pochi passi dal mare. Nessuno ha visto né sentito nulla e gli inquirenti non sanno da dove cominciare. Allora si concentrano sulle sue attività social e le relazioni private, e mettendo a nudo la vita della vittima ne svelano le umane debolezze. Come spesso accade, le informazioni intime finiscono sui giornali e l'esistenza di una donna riservata viene esposta alla pubblica curiosità, in una sorta di massacro postumo. Ma c'è qualcuno che non ci sta: Annalisa, cronista televisiva, userà qualsiasi mezzo affinché la memoria della sua amica sia ripristinata e la verità, anche investigativa, venga finalmente a galla.

Una strada per Marta

Inversi Maria
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

16,50 €
Lory ha ormai perso fiducia nel suo ragazzo e negli uomini in generale; è scostante perché nel pieno del suo desiderio di diventare scrittrice, è ossessionata da una storia del passato forse raccontatale, forse trovata da lei stessa in qualche archivio, così a volte si distrae e trascura Alberto, che lei ritiene essere uomo meraviglioso. Durante il viaggio che intraprendono da Roma a Torino, Lory e Alberto si separeranno, e questa volta sembra per sempre. Lei si nega al cellulare, mentre un quaderno dopo l'altro continua a scrivere la sua storia. Un viaggio d'amore e di conoscenza con sullo sfondo una biografia aspra, le fabbriche torinesi tra gli anni '50 e '70, una famiglia di migranti che pagherà il prezzo dell'immensa fiducia che la gioventù ripone verso ciò che non conosce, forte della speranza e del desiderio di cambiamento.

La lupa dell'Aspromonte

Crea Saverio
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

19,50 €
È dai tempi di Antigone e Creonte che vive l'umano dilemma tra la legge positiva degli uomini e la legge naturale dell'individuo. Luisa Diamante è costretta a scegliere segnando per sempre la sua vita. Una storia antica, di amore e di passione, di violenza e amicizia, nella quale i senti menti selvaggi riflettono la natura dell'Aspromonte, teatro della scena, dove si intravede la figura poderosa di un lupo, che giocherà un ruolo quasi magico e straordinario. La protagonista scrive dal carcere e ripercorre gli anni spensierati dell'infanzia, spensierata fino a quando a dieci anni la vita le procura la prima cicatrice. La parola "assassina" pronunciata dal giudice durante la sentenza è un marchio, un'altra cicatrice, e le cicatrici sono visibili solo quando la ferita coinvolge gli strati più profondi della pelle, dell'anima.

Di specchi e di riflessi

Musolino Anna Maria
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Giovanni vuole fare carriera nell'azienda del nuovo Re Mida dell'industria degli specchi parlanti. Quel mondo però non è come se lo aspetta ed inizia a condizionare la sua vita fino al giorno in cui si ribella a quel sistema e decide di aprire l'antico scrigno ricevuto in eredità dal nonno. Lì dentro ci sono verità e rivelazioni che gli offriranno la prospettiva di una nuova vita lontana e diversa dalla sua realtà. Quale delle due realtà sceglierà di vivere?

Menzogna

Pompei Marina
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

13,50 €
Un incontro casuale o causale? Alberto e Alma si conoscono per caso a una festa e restano legati tra reale e virtuale. Verità e bugia si intrecciano in un dialogo che lascia il lettore sospeso nell'enigma della vita: amore o illusione? Un'indagine sull'animo che mostra stereotipi e comportamenti per svelarne le trappole e gli inganni in cui spesso si cade quando si ama.

I guardiani delle aquile

Passarini Cristina
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,50 €
Tristan Ek, imbarcato sul brigantino Clementina diretto nelle Indie delle spezie all'inseguimento di una promessa, e Arkadjy Makarov, ufficiale russo in missione diplomatica, attraversano mari e deserti fino a incontrarsi nelle steppe dell'Asia centrale. Contaminati dalla natura predatoria della guerra di spie tra Russia e Gran Bretagna che occupò gran parte dell'800, si muoveranno tra le grandi carovane, i cosacchi, i cacciatori di schiavi, in un paesaggio eterna preda del destino di terra di conquista.

A più voci. Filosofia...

Cavarero Adriana
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
L'intimità della voce umana ci permette di riconoscere l'individuo non meno del suo aspetto fisico, svelandosi come espressione della sua unicità. Ciononostante, la tradizione filosofica ha reso la vocalità una "grande assente", fondando l'ontologia sul concetto astratto di Uomo e tralasciando il dato reale della differenza sessuale dei soggetti, riducendo il femminile a una sotto-categoria del maschile. La storia della voce costituisce così il rovescio delle grandi questioni che sin dall'inizio hanno attraversato la filosofia. Cavarero ripercorre le origini di questa rimozione, ricostruendone le molteplici implicazioni linguistiche, filosofiche e politiche.

Requiem per la democrazia....

Sousa Santos Boaventura de
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Oggi la democrazia rappresentativa è il sistema politico più diffuso e legittimato al mondo: figlia della teoria politica liberale, si è imposta come valore assoluto pressoché indiscutibile. Il sociologo portoghese Boaventura de Sousa Santos ne ricorda le origini ma ne illustra anche i limiti, presentandone le declinazioni alternative: forme comunitarie e di partecipazione, diffuse in varie parti del mondo, che si stanno dimostrando capaci di costruire nuovi sentieri di cittadinanza. Una limpida analisi della diversità democratica del mondo, una lezione preziosa per un'Europa sempre più schiacciata dal peso della propria inconsistenza politica.

Oltre i confini. Per una...

Balibar Étienne
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

7,50 €
L'Unione Europea non è più in grado di risolvere le questioni che attanagliano la sua popolazione. Serve un'Europa con un diverso assetto economico, politico e istituzionale che sappia combattere l'avanzata dei neo-fascismi e dei neo-nazionalismi. Un'Unione capace di appianare le disuguaglianze economico-sociali, creare una differente forma di democrazia partecipativa e contrastare la crisi economica e quella della democrazia rappresentativa. Balibar auspica una "ri-fondazione" che si richiami ai principi originari del progetto europeo. Solo in questo modo sarà possibile avere una "Nuova Europa" all'altezza di affrontare da protagonista le sfide del millennio.

Il nunzio del bene venturo. Primo...

Gurdjieff Georges I.
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

13,50 €
Misteriosamente ritirato dal mercato dall'autore, si dice, poco dopo la pubblicazione, "Il nunzio del bene venturo" è l'unico testo pubblicato quando Gurdjieff era ancora in vita e contemporaneamente il più «sfuggente, spiazzante, oracolare e insieme tecnico» tra le varie opere in cui sono disseminati i suoi «frammenti di un insegnamento sconosciuto», citando il celebre titolo del suo collaboratore e allievo P.D. Uspenskij. Ricco di informazioni preziose sulle origini e l'ispirazione del percorso di ricerca del filosofo e mistico greco-armeno, è un tassello essenziale per comprendere l'insegnamento di una delle figure più carismatiche e misteriose della ricerca spirituale del Novecento. Introduzione di Adriano Ercolani.

Pierre Carniti. Tentare...

Carniti Flo
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Attraverso le testimonianze di politici, sindacalisti, giornalisti e uomini di cultura, questo libro ricostruisce il profilo di una persona che ogni giorno metteva in gioco il suo rapporto con gli altri - in particolare con i lavoratori - in maniera leale, concreta, responsabile e lungimirante, lottando per il riconoscimento della loro dignità. Un vero leader che, per statura morale, competenza e autorevolezza, ha saputo reinterpretare l'attività sindacale e politica alla luce di una nuova cultura e di appartenenze ideali profonde, con un impegno autonomo e affascinante. Prefazione di Marco Bentivogli.

Il manager generativo. Guida per...

Pirri Paola
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
In ogni manager coesistono due anime: un'anima produttiva e un'anima generativa. L'anima produttiva presidia il risultato e dà struttura e organizzazione al lavoro. L'anima generativa crea benessere, sviluppo, desiderio, libertà di essere nelle persone e nei gruppi. Il dialogo costante fra queste due anime dà vita a quattro grandi competenze: Liberare autonomia, Creare generatività, Diffondere il sogno e Custodire i legami. Ciascuna ha in sé un "saper fare", ossia un insieme di azioni e strumenti da allenare e fare propri per dare respiro al manager generativo, e richiede una disponibilità a cambiare e reinventarsi nel proprio rapporto con gli altri.

Dipingere è come tenere un diario....

Della Pergola Giuliano
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
Da Giotto all'astrattismo: una panoramica del mondo dell'arte in chiave intima, esistenziale. Ogni opera, secondo Giuliano Della Pergola, segna il tracciato interiore dell'artista, quasi fosse il dispiegamento delle pagine segrete di un suo diario. La singolarità di questa "scrittura" diventa così cifra dell'intera umanità: quanto più intimo, tanto più il diario del genio si fa portavoce di un linguaggio universale capace di raggiungere ogni uomo. Pur occupando un posto d'eccezione, l'artista si situa al crocevia dell'esistente. Una critica serrata ai processi di mercificazione dell'arte, e al suo asservimento al regno dell'utile, si accompagna alla convinzione del potere performativo dell'evento artistico, creatore di verità e memorie personali.

Se viene qualcuno

Simoni Carlo
Castelvecchi

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
«Se viene qualcuno» è l'intercalare che accompagna i discorsi di Gina, la madre del protagonista, per tutta la vita, e che negli anni perderà via via i colori di una speranza vaga per assumere quelli di una minaccia incombente. Il taglio autobiografico di questo romanzo fatto di racconti non impedisce a Carlo Simoni di dar conto dell'esemplarità della vicenda della sua famiglia in quella più generale del dopoguerra e del secondo Novecento nel nostro Paese, muovendosi non sul terreno della ricostruzione storica ma su quello dell'evocazione narrativa, dell'immedesimazione - anche sul piano linguistico - con il bambino e poi il ragazzo di un tempo. A emergere sono momenti cruciali che la narrazione privilegia in forza di una necessità dettata dalla percezione del carattere essenziale e per nulla logorato di alcuni ricordi, dalla certezza del ruolo da essi giocato nel determinare passaggi nodali, qualificanti la singolarità di una formazione. Il tutto, giocato sempre nella consapevolezza del carattere indistinto e mutevole della relazione fra l'Io che racconta e l'Io di cui si racconta.