Bogdanov Aleksandr

Bogdanov Aleksandr

Ingegner Menni

Bogdanov Aleksandr
Agenzia Alcatraz

Non disponibile  
FANTASCIENZA

17,00 €
Scritto e pubblicato dopo «Stella Rossa», «Ingegner Menni» è la seconda parte della dilogia marziana e l'ultima opera di narrativa compiuta di Aleksandr Bogdanov. Collocato prima in linea temporale rispetto all'opera con protagonista il rivoluzionario pietroburghese Leonid, il romanzo viene presentato da questi come una sua traduzione destinata al popolo terrestre di un importante libro proveniente dal Pianeta rosso. Bogdanov sfrutta questo stratagemma letterario per raccontare la storia marziana dei circa duecentocinquanta anni che precedono «Stella Rossa» attraverso tre generazioni della famiglia dell'ingegner Menni, descrivendo così l'avvento del socialismo su Marte e raccontando in dettaglio la costruzione dei Grandi Canali, strutture geologiche individuate dallo scienziato italiano Giovanni Schiaparelli. Partendo da un'epoca feudale, con il duca Ormen Al'do, passando per il periodo borghese e capitalista caratterizzato da Menni e giungendo alla socialista Netti, Bogdanov riesce ancora una volta, dopo «Stella Rossa», a usare il linguaggio della finzione per trasmettere la sua visione filosofica e politica, adoperando i tre protagonisti come espediente per mostrare le differenze insite nella percezione della coscienza di classe di ognuno. Il presente volume contiene «Il marziano abbandonato sulla Terra», poemetto incompiuto che secondo i piani dell'autore sarebbe dovuto essere il terzo episodio della serie marziana.

Stella rossa. Ediz. variant

Bogdanov Aleksandr
Agenzia Alcatraz

Non disponibile  
FANTASCIENZA

18,00 €
Leonid, giovane matematico e rivoluzionario marxista, che vive a San Pietroburgo, riceve la visita di un misterioso individuo di nome Menni. I due ben presto sviluppano un'intesa, dettata dalla fervente passione per le idee rivoluzionarie e per i principi e lo sviluppo scientifico. Menni, che si scoprirà essere un marziano sotto mentite spoglie, invita Leonid ad accompagnarlo in un viaggio alla scoperta di altri pianeti, come Venere e Marte. Così, a bordo di un razzo a propulsione nucleare, partono alla volta del Pianeta Rosso e durante il lungo viaggio Leonid ha la possibilità di apprendere la lingua marziana, oltre a parte della storia di quel nuovo, curioso mondo. Una volta atterrato, il terrestre inizia a studiare la civiltà socialista marziana. Notando il livello di avanzamento della società, lo sviluppo delle fabbriche, delle scuole, delle strutture mediche, dei musei e degli istituti di ricerca su Marte, Leonid si convince della superiorità del socialismo marziano rispetto al capitalismo che in quel momento imperversa sulla Terra. Durante la sua visita, il terrestre si innamora perdutamente di Netti. Questo solo dopo aver imparato a distinguere il sesso dei marziani, a prima vista non così identificabili agli occhi di un umano. L'avventura di Leonid su Marte, però, non si rivela così idilliaca. Dopo qualche tempo scopre che esistono dei piani per la colonizzazione della Terra, azione possibile soltanto dopo lo sterminio degli abitanti del mondo. La rivelazione pone Leonid in situazione di agire e di cambiare per sempre il proprio destino e quello del pianeta da cui proviene.

Stella rossa

Bogdanov Aleksandr
Agenzia Alcatraz 2018

Non disponibile  
CLASSICI

18,00 €
Leonid, giovane rivoluzionario russo, riceve la visita di un enigmatico sconosciuto di nome Menni, che si rivelerà un essere proveniente da un altro mondo: Marte. Leonid viene dunque invitato da Menni a prendere parte a una missione di fondamentale importanza per la Terra e per fare ciò dovrà recarsi sul Pianeta Rosso, dove assisterà all'organizzazione armoniosa di una società collettivistica su base comunista. Ma nonostante questo, a Leonid le intenzioni dei marziani non sembrano le migliori... "Stella Rossa" è uno dei capolavori della fantascienza russa pre-rivoluzionaria nonché il primo romanzo di Aleksandr Bogdanov (1873 - 1928), politico, filosofo e ideatore del Proletktul't. Una storia annunciatrice dei vent'anni che sconvolsero il mondo. Prefazione di Wu Ming.