Santise Maurizio

Santise Maurizio

Codice amministrativo

Santise Maurizio
Giappichelli-Linea Professionale

Disponibile in libreria in 3 giorni

89,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore amministrativo rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In un settore in continua evoluzione e non sempre coerente e armonico, si è, quindi, cercato di predisporre un Codice nel quale sono inserite le più rilevanti norme del diritto amministrativo nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio delle leggi di diritto amministrativo, qui raccolte in modo da formare un vero Codice, rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. La Quinta edizione viene pubblicata in piena pandemia da Covid-19: coerentemente è stata quindi inserita una nuova Parte espressamente dedicata al "Diritto dell'emergenza e Covid-19" che registra le recenti novità intervenute in materia, come ad esempio, il d.l. 22 aprile 2021, n. 52 (Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19). II Codice è inoltre aggiornato al d.l. n. 76/2020 conv. dalla I. n. 120/2020, alla I. 3 maggio 2021, n. 58 e alle recentissime sentenze della Corte costituzionale del 16 aprile 2021, n. 68, che ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 30, quarto comma, della I. 11 marzo 1953, n. 87, e del 30 aprile 2021, n. 84, che ha esteso "il diritto al silenzio" anche nei confronti della Banca d'Italia e della Consob, dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'art. 187-quinquiesdecies del dig. 24 febbraio 1998, n. 58 (T.U.F.).

Codice civile. Codice di procedura...

Santise Maurizio
Giappichelli-Linea Professionale

Disponibile in libreria in 3 giorni

89,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore civile rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice civile è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nella sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, senza tralasciare le leggi complementari. Lo studio del Codice civile e delle leggi complementari rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. La Quinta edizione viene pubblicata in piena pandemia da Covid-19: coerentemente è stata quindi inserita una nuova Parte espressamente dedicata al "Diritto dell'emergenza e Covid-19" che registra le recenti novità intervenute in materia, come ad esempio, da ultimo, il d.l. 22 aprile 2021, n. 52 (Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19). Il Codice è inoltre aggiornato alle recentissime sentenze della Corte costituzionale del 30 aprile 2021, n. 84, che ha esteso "il diritto al silenzio" anche nei confronti della Banca d'Italia e della Consob, dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'art. 187-quinquiesdecies del d.lg. 24 febbraio 1998, n. 58 (T.U.F.). Risultano, inoltre, inserite le seguenti novità: I. 29 gennaio 2021, n. 6, conversione in legge, con modificazioni, del d.l. 18 dicembre 2020, n. 172, recante ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare i rischi sanitari connessi (in materia di vaccinazione e consenso); I. cost. 21 ottobre 2020, n. 1, sul taglio del numero dei parlamentari; d.l. 8 aprile 2020, n. 23, convertito con modificazioni dalla I. 5 giugno 2020, n. 40 e dal d.l. 16 luglio 2020, n. 76, convertito con modificazioni dalla I. 11 settembre 2020, n. 120 (in materia di crisi di impresa e codice civile con riferimento al diritto societario). Nella Quinta edizione del Codice civile è, inoltre, stata confermata l'importante novità della traduzione in italiano delle Fonti del diritto romano riportate in appendice a cura dei Prof. Cosimo Cascione e Fabiana Tuccillo.

Codice penale. Codice di procedura...

Santise Maurizio
Giappichelli-Linea Professionale

Disponibile in libreria in 3 giorni

89,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore penale rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice penale è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nelle sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, in un'ottica aperta al confronto con le altre norme del sistema giuridico. La Quinta edizione viene pubblicata nel corso della Pandemia da Covid-19: coerentemente è stata quindi inserita una nuova Sezione appositamente dedicata, che registra le recenti novità intervenute in materia, come ad esempio, da ultimo, il d.l. del 1° aprile 2021, n. 44 (Misure urgenti per il contenimento dell'epidemia da COVID-19, in materia di vaccinazioni anti SARS-CoV-2, di giustizia e di concorsi pubblici). Il Codice è inoltre aggiornato alla recente sentenza della Corte costituzionale del 30 aprile 2021, n. 84, che ha esteso "il diritto al silenzio" anche nei confronti della Banca d'Italia e della Consob, dichiarando l'illegittimità costituzionale dell'art. 187-quinquiesdecies del d.lg. 24 febbraio 1998, n. 58 (T.U.F.), oltre che alla sentenza della Consulta n. 55 del 25 febbraio 2021, che ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'art. 69, comma 4, cod. pen., nella parte in cui prevede il divieto di prevalenza della circostanza attenuante di cui all'art. 116, comma 2, cod. pen., sulla recidiva ex art. 99, comma 4, cod. pen. L'opera contiene poi riferimenti alle seguenti novità: I. cost. 21 ottobre 2020, n. 1, sul taglio del numero dei parlamentari; d.lg. 2 febbraio 2021, n. 10, contenente "disposizioni per il compiuto adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni della decisione quadro 2002/584/GAI", relativa al mandato d'arresto europeo e alle procedure di consegna tra Stati membri, in attuazione della delega di cui all'art. 6 della I.4 ottobre 2019, n. 117, e il d.l. 22 marzo 2021, n. 42, contenente "misure urgenti sulla disciplina sanzionatoria in materia di sicurezza alimentare". Anche in questa edizione è stata confermata, nella consapevolezza dell'importanza della prospettiva storica dello studio delle norme, la presenza tanto del Codice penale del 1889, quanto delle Fonti del diritto romano, già curate dal Prof. Cosimo Cascione e dalla dott.ssa Paola Santini.

Kit Concorso magistratura: Codice...

Santise Maurizio
Giappichelli

Disponibile in libreria

225,00 €
L'edizione 2021 è ricca di novità utili per i concorsisti tra cui: aggiornamento alle importanti novità fino al 30 aprile 2021 (sentenze della Corte costituzionale del 30 aprile 2021, n. 84); nuovo e più ampio formato per agevolare la lettura; rubriche evidenziate sul taglio dei volumi per individuare velocemente e chiaramente le parti del Codice. I Codici Coordinati ammessi, fin dalla loro prima edizione, ai concorsi per magistratura del 2015, 2016, 2017, 2018 e 2019 mettono a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano rispettivamente il Diritto civile, il Diritto penale e il Diritto amministrativo. I Codici Coordinati rispondono a un'esigenza imprescindibile non solo degli operatori del diritto, ma di tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale i Codici sono riportati alla loro naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nella sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, senza tralasciare le leggi complementari. Lo studio dei Codici Coordinati e delle leggi complementari ivi contenute rappresentano allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo.

Coordinate ermeneutiche....

Santise Maurizio
Giappichelli

Disponibile in libreria in 3 giorni

35,00 €
L'idea di creare un'edizione speciale delle Coordinate ermeneutiche nasce dalla volontà di approfondire il ragionamento giuridico su questioni specifiche, che per la loro peculiarietà non possono trovare adeguato spazio nei manuali generali delle Coordinate Ermeneutiche. L'attenzione, dunque, si focalizza su aspetti speciali delle tre materie (diritto civile, penale e amministrativo), partendo, normalmente, da precedenti giurisprudenziali o legislativi più recenti, per poi ricostruire il complessivo sistema ordinamentale al cui interno si inscrive la peculiare disciplina di riferimento. Su questa scia, quindi, per il diritto civile l'attenzione viene focalizzata sui contratti tipici, come il contratto di vendita e le questioni relative ai vizi del bene, sul leasing, di cui è ancora dubbia l'avvenuta tipizzazione, sulle nullità selettive nei contratti di intermediazione finanziaria, o, con riguardo allo specifico settore delle successioni, sulla natura della divisione ereditaria. Sul versante del diritto penale sono state approfondite specifiche questioni relative a reati di parte speciale o di recente conio, con particolare riferimento alle novità giurisprudenziali in materia di stupefacenti (si pensi al tema della commercializzazione della cannabis sativa o alla configurabilità della fattispecie di lieve entità), di misure di prevenzione, con le ripercussioni sul principio di legalità, di continuazione, di confisca e lottizzazione abusiva, oltre che di pedopornografia e "revenge porn". Su quello del diritto amministrativo, si è cercato di approfondire lo specifico tema dei contratti pubblici, crocevia di molteplici problematiche, dell'espropriazione e della dismissione del diritto di proprietà implicita nella richiesta di risarcimento del danno da perdita del bene, del potere discrezionale della p.a. di localizzazione degli edifici di culto, nonché il tema sempre più attuale della tutela dell'ambiente, dell'obbligo di bonifica e del risarcimento del danno ambientale, oltre a specifici aspetti del processo amministrativo (l'annosa questione del ricorso incidentale e del rapporto con il ricorso principale alla luce della recente giurisprudenza della corte di giustizia, nonché il tema dell'eccesso di potere giurisdizionale).

Codice amministrativo

Santise Maurizio
89,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il diritto amministrativo rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In un settore in continua evoluzione e non sempre coerente e armonico, si è, quindi, cercato di predisporre un codice nel quale sono inserite le più rilevanti norme del diritto amministrativo, nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio del Codice di diritto amministrativo rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. Nella quarta edizione sono stati registrati i recenti interventi legislativi e, in particolare, la l. 30 dicembre 2018, n. 145 (che ha modificato il codice del processo amministrativo, il testo unico sulle società a partecipazione pubblica, il testo unico sul pubblico impiego e il codice dei contratti pubblici), il d.lg. 10 agosto 2018, n. 101, che ha modificato il d.lg. n. 196/2003 e il d.lg. n. 33/2013, e il d.l. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito con modificazioni dalla l. 1° dicembre 2018, n. 132, che ha modificato il d.lg. n. 286/1998.

Codice civile-Codice penale-Codice...

Santise Maurizio
220,00 €
I Codici coordinati, ammessi ai concorsi del 2015, 2016, 2017 e 2018, offrono efficaci collegamenti redazionali tra le norme all'interno dei codici e nelle leggi complementari più rilevanti, anche con rinvii al diritto romano nel Codice civile e penale, applicano ai collegamenti normativi la tecnica dei "rinvii dinamici", redazionalmente differenziati, a seconda che rimandino a norme in sintonia, a norme in distonia, a norme speciali ed inoltre riportano indici analitici-alfabetici approfonditi che guidano la lettura dei singoli istituti.

Codice civile. Codice di procedura...

Santise Maurizio
89,00 €
Avere a disposizione una raccolga aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore civile rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice Civile è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nella sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, senza tralasciare le leggi complementari. Lo studio del Codice Civile e delle leggi complementari rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. L'edizione 2019 registra le recenti novità intervenute e, in particolare, la l. 11 gennaio 2018, n. 4, con cui e stato modificato il codice civile (art. 463 bis "sospensione della successione"), il d.lg. 18 maggio 2018, n. 34, che ha modificato la disciplina delle procedure concorsuali, il d.lg. 21 maggio 2018, n. 62, con cui è stato modificato il Codice del turismo (d.lg. n. 79/2011) ed il Codice del consumo (d.lg. n. 206/2005), 11), il d.lg. 10 agosto 2018, n. 101, con cui è stato modificato il Codice della privacy (d.lg. n. 196/2003), la l. 1 dicembre 2018, n. 132, con cui stata modificata la disciplina dell'usura, la l. 11 febbraio 2019, n. 12 recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione, il d.lg. 20 febbraio 2019, n. 15 con cui e stato modificato il Codice della proprietà industriale (d.lg, n. 30/2005). La quarta edizione 2019 del Codice civile presenta, inoltre, l'importante novità della traduzione in italiano delle Fonti del diritto romano riportate nel fascicolo allegato.

Codice penale. Codice di procedura...

Santise Maurizio
85,00 €
La quarta edizione del "Codice coordinato di diritto penale", oltre a contenere gli interventi normativi già inseriti nel volume integrativo del 2018, è aggiornato alle ultime novità legislative dei primi mesi del 2019, tra cui la riforma del rito abbreviato approvata il 2 aprile scorso, la legge sulla legittima difesa risalente al 28 marzo e la legge n. 3 del 9 gennaio 2019 in materia di reati contro la Pubblica Amministrazione (cd. "spazza-corrotti"). Sono inoltre riportate, tra le altre, le modifiche introdotte dal (fig. n. 17 del 19 febbraio 2019 in tema di sicurezza sul lavoro, quelle apportate dal cd. "decreto sicurezza" (d.l. n. 113 del 4 ottobre 2018, convertito dalla legge n. 132 del 1° dicembre 2018), oltre che le più recenti pronunce di incostituzionalità, come la sentenza n. 40 dell'8 marzo 2019, relativa al trattamento sanzionatorio della fattispecie di cui all'art. 73, comma 1 del d.P.R. n. 309 del 1990 in tema di cd. "droghe pesanti". La fisionomia del Codice è rimasta in ogni caso quella tradizionale di uno strumento operativo aggiornato e facile da consultare, che si propone di offrire al lettore un orizzonte non circoscritto alla singola norma giuridica, ma aperto anche al confronto storico e sistematico con le ulteriori previsioni della disciplina di riferimento, pur nella consapevolezza della non semplice armonia del contesto giuridico nazionale e di quello sovranazionale. In tal senso, non mancano neanche stavolta i preziosi richiami al Corpus iuris civilis curati dal prof. Cosimo Cascione e dalla dr.ssa Paola Santini, indispensabili per cogliere l'origine, il significato e l'evoluzione storica delle principali norme del Codice penale.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

60,00 €
L'edizione 2018 approfondisce l'applicazione alle società pubbliche del decreto trasparenza, alla luce delle Linee Guida Anac n. 1134 del 8/11/2017, i nuovi poteri dell'Anac delineati dall'art. 211 d.lgs. 50/2016, come modificato dal D.L. 24 aprile 2017, n. 50, convertito, con modificazioni, dalla Legge 21 giugno 2017, n. 96; il dibattuto e non risolto tema della rinuncia implicita al diritto di proprietà contenuta nella domanda di risarcimento del danno per equivalente, l'ambito applicativo del soccorso istruttorio in relazione all'indicazione degli oneri di sicurezza aziendale, l'annosa questione della tutela del terzo nei confronti di attività legittimata da una Scia, la compatibilità della motivazione del provvedimento espressa attraverso il voto numerico (Ad. Pl. 7/2017), i rapporti tra potere di autotutela e affidamento (Ad. Pl. 8/2017), la configurabilità della responsabilità precontrattuale anche prima dell'aggiudicazione (Ad. Pl. 5/2018), la tutela processuale in tema di appalti con particolare riguardo all'art. 120, comma 2 bis, c.p.a., la necessità di impugnare i bandi di gara e l'attuale dimensione dell'interesse ad agire (Ad. Pl. 4/2018), l'ammissibilità della compensatio lucri cum damno (Ad. Pl. 1/2018). Nella nuova edizione è inserito un nuovo capitolo sulla tutela cautelare nel processo amministrativo.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

60,00 €
Le '"Coordinate ermeneutiche di diritto civile" si propongono di fornire, in modo chiaro e innovativo, una chiave di lettura della recente evoluzione normativa e giurisprudenziale, analizzando, in maniera sistematica, i principali istituti del diritto civile, sia mediante il richiamo alle tesi dottrinarie più accreditate, sia e soprattutto attraverso l'esame critico dei più recenti interventi della giurisprudenza di merito e di legittimità. La IV Edizione delle "Coordinate ermeneutiche di diritto civile" è stata completamente rivista e aggiornata ai recenti sviluppi giurisprudenziali. In particolare, sono stati introdotti nuovi capitoli sulla libertà di autodeterminazione, la disponibilità del bene vita e il biotestamento, sulle liberalità indirette, sul principio di accessione e sui relativi rapporti con la comproprietà sul suolo comune, sulle clausole generali nel diritto civile e sull'usura sopravvenuta. Al di là dell'introduzione di nuovi capitoli, il resto del manuale risulta aggiornato in ogni sua parte, con l'introduzione dei paragrafi dedicati alla servitù di parcheggio, al condhotel, alla forma nel contratto di investimento, alla mediazione atipica, alla nozione di meritevolezza degli interessi (anche avendo riguardo alle clausole claims made apposte nei contratti di assicurazione), alla compensatio lucri cum damno e alla c.d. nullità per inadempimento. Il risultato finale è un manuale operativo che fornisce un prezioso strumento a chi si accinge ad uno studio sistematico, approfondito e trasversale del diritto civile, quanto mai utile per gli addetti ai lavori e per gli studenti che si accingono ai concorsi nelle magistrature e nelle avvocature. Ad arricchire il testo permangono i riferimenti al diritto romano a cura del Professor Cosimo Cascione.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

60,00 €
"Le 'Coordinate ermeneutiche di diritto penale' giungono alla quarta edizione. È un traguardo che da un lato ci lusinga, dall'altro ci responsabilizza, essendo forte la consapevolezza di non dover deludere le attese di chi individua in questo testo un supporto per uno studio del diritto penale che non si limiti all'analisi della norma giuridica di riferimento, ma si sforzi di offrire una prospettiva più ampia sulle spinte e sulle contraddizioni che agitano l'evoluzione di una materia così affascinante e delicata. Non abbiamo la pretesa di risolvere tutti i dubbi sollevati dalla disciplina di ogni singolo istituto, ma piuttosto l'ambizione di offrire un approccio critico alla materia che, non trascurando mai l'origine storica dei fenomeni giuridici, si confronti con le molteplici sfumature che si nascondono dietro un precetto normativo, considerato non come una monade, ma come parte di un sistema più ampio, nella consapevolezza del difficile equilibrio tra garanzia individuale e tutela della collettività che contraddistingue da sempre il diritto penale. Fedele alla sua impostazione originaria, il testo ripropone dunque i richiami storici al diritto romano, per i quali non sarà mai ringraziato a sufficienza il Professor Cosimo Cascione, e al contempo rimane aggiornato alla recente evoluzione normativa e giurisprudenziale, peraltro con l'aggiunta di un nuovo capitolo, dedicato al tema sempre più attuale della rilevanza dei rapporti familiari nel diritto penale. Un ringraziamento speciale per questa quarta edizione va rivolto inoltre al dottor Federico Noschese, giovanissimo magistrato da poco in servizio presso il Tribunale di Nocera Inferiore, il quale ha fornito un prezioso contributo nel coordinare, con rigore e competenza, il lavoro di altri giovani colleghi e validi studiosi della materia, una "cupida legum iuventus", il cui fervido entusiasmo, non disgiunto da una solida preparazione, rappresenta un insostituibile valore aggiunto, oltre che un incoraggiante motivo di speranza per l'avvenire."

Codice amministrativo. Con...

Santise Maurizio
86,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il diritto amministrativo rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In un settore in continua evoluzione e non sempre coerente e armonico, si è, quindi, cercato di predisporre un codice nel quale sono inserite le più rilevanti norme del diritto amministrativo, nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio del Codice di diritto amministrativo rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. In questa edizione sono stati registrati i recenti interventi legislativi e, in particolare, il d.lg. 25 maggio 2016, n. 97, con cui è stato introdotto il F.O.I.A. (Freedom of information act); il d.lg. 30 giugno 2016, n. 126, con cui è stata introdotta la Scia unica; il d.lg. 30 giugno 2016, n. 127, con cui è stata riscritta e razionalizzata la disciplina sulla conferenza di servizi; il d.lg. 19 agosto 2016, n. 175, con cui è stata riordinata la complessa materia delle società a partecipazione pubblica; il d.lg. 25 novembre 2016, n. 222, con cui sono stati individuati i procedimenti oggetto di autorizzazione, Scia, silenzio assenso e comunicazione; il decreto del 22 dicembre 2016, n. 167 del presidente del consiglio di stato con cui è stata dettata la disciplina dei criteri di redazione e dei limiti dimensionali dei ricorsi e degli altri atti difensivi nel processo amministrativo; e il d.lg. 19 aprile 2017, n. 56 (correttivo al codice dei contratti pubblici). Il volume contiene un codice con cui accedere ai contenuti online.

Codice civile. Codice di procedura...

Santise Maurizio
86,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore civile rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice Civile è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nelle sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, senza tralasciare le leggi complementari. Lo studio del Codice Civile e delle leggi complementari rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. L'edizione 2017 registra le recenti novità intervenute e, in particolare, la L. 20 maggio 2016, n. 76, con cui sono state regolamentate le unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplinate le convivenze; la L. 8 marzo 2017, n. 24, recante "Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie"; il D.lg. 19 gennaio 2017, n. 3 con cui è stata data attuazione alla direttiva 2014/104/UE del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 novembre 2014, relativa alle azioni per il risarcimento del danno per violazioni delle disposizioni del diritto della concorrenza degli stati membri e dell'Unione europea; e il D.lg. 15 marzo 2017, n. 3 di attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d'autore e dei diritti connessi e sulla concessione di licenze multiterritoriali per i diritti su opere musicali per l'uso online nel mercato interno. Il volume contiene un codice per accedere ai contenuti online.

Codice penale. Codice di procedura...

Santise Maurizio
80,00 €
Il Codice coordinato di diritto penale giunge alla terza edizione. Nel restare fedele alla sua impostazione originaria, il testo è aggiornato alle ultime novità normative e in particolare: alla legge 8 marzo 2017, n. 34, contenente disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie, al decreto legge 1 7 febbraio 2017, n. 13, convertito dalla legge 13 aprile 2017, n. 46, recante disposizioni urgenti per l'accelerazione dei procedimenti in materia di protezione internazionale, nonché per il contrasto dell'immigrazione illegale, al decreto legge in materia di sicurezza delle città (d.l. 20 febbraio 2017, n. 14, convertito dalla legge 18 aprile 2017, n. 48), alla legge 11 dicembre 2016, n. 236 in tema di delitti di traffico di organo ex vivo, oltre che alla legge 29 ottobre 2016, n. 199 in tema di caporalato e sfruttamento del lavoro. Analogamente sono state riportate anche le recenti declaratorie di illegittimità costituzionale, ad esempio in ordine alla disciplina di cui all'art. 197 bis c.p.p. (Corte cost. 26 gennaio 2017, n. 21) e in tema di alterazione di stato (Corte cost. 10 novembre 2016, n. 236). Anche in questa occasione sono presenti inoltre utili richiami al Corpus iuris civilis curati dal Prof. Cosimo Cascione e dalla dr.ssa Paola Santini, nell'ottica di indagare il significato, il coordinamento sistematico e la prospettiva storica della norma giuridica di riferimento. L'obiettivo di questo Codice infatti è rimasto quello non solo di fornire uno strumento operativo aggiornato e di agevole consultazione, ma anche e soprattutto di provare ad aprire uno sguardo più ampio sul diritto penale, sforzandosi di cogliere i collegamenti, le sfumature e le contraddizioni della disciplina sostanziale e processuale.

Codici coordinati. Aggiornamento 2018

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

15,00 €
A distanza di pochi mesi dalla pubblicazione della terza edizione si è reso necessario procedere ad un'addenda legislativa che potesse integrare e arricchire i Codici Coordinati per restare ai passo con le innovazioni legislative. In relazione al Codice civile, si è dato conto dell'art. 42 bis, che ha disciplinato la trasformazione, fusione e scissione delle associazioni e delle fondazioni, della legge 4 agosto 2017, n. 124 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza), del d.lgs. 3 luglio 2017, n. 117, che ha introdotto il codice del terzo settore, della legge 19 ottobre 2017, n. 155 (Delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza), del d.lgs. 3 luglio 2017, n. 112 (Revisione della disciplina in materia di impresa sociale) e della legge 31 luglio 2017, n. 119, recante disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale. In relazione al Codice penale, è stata inserita la legge 23 giugno 2017, n. 103 (Riforma Orlando), che ha modificato sia il Codice Penale che il Codice di rito, la legge 14 luglio 2017, n. 110, che ha introdotto il delitto di tortura, la legge n. 161 del 17 ottobre 2017, che ha riformato il Codice Antimafia, il d.lgs. 3 ottobre 2017, n. 149, che ha riformato il libro XI del codice di procedura penale e la legge n. 172 del 2017 del 4 dicembre che ha eliminato lo stalking dal catalogo dei reati che possono estinguersi con condotte riparatorie. Con riguardo al Codice amministrativo, si è registrato l'intervento dell'articolo 52-ter, comma 1, del d.l. 24 aprile 2017, n. 50 (convertito, con modif., dalla legge 21 giugno 2017, n. 96), che ha integrato e modificato l'art. 211 del d.lgs. 50/2016 (Codice dei Contratti Pubblici) in tema di poteri dell'Anac, del D.Lgs. 16 giugno 2017, n. 100, che ha modificato il d.lgs. 175/2016 (Testo unico sulle società a partecipazione pubblica) e il d.lgs. 33/2013 in tema di trasparenza, del d.lgs. 25 maggio 2017, n. 75, che ha modificato il d.lgs. 165/2001 (Testo unico sul pubblico impiego), del D.lgs. 16 giugno 2017, n. 104, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, che ha modificato il decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e il comma 4 dell'articolo 14 della legge 7 agosto 1990, n. 241, della Legge 20 novembre 2017, n. 168, in materia di domini collettivi e del D.P.C.S. 16 ottobre 2017, n. 127 con cui è stato modificato il precedente D.P.C.S. 167/2016, sulla sinteticità degli atti processuali.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

59,00 €
Le "Coordinate ermeneutiche di Diritto Amministrativo" si propongono di fornire, in modo chiaro e innovativo, una chiave di lettura di una materia in continua evoluzione, che dopo un anno dall'ultima edizione sembra quasi stravolta nella sua struttura. Il principio di legalità è in progressiva crisi e deve fare i conti con l'innovativo strumento di regolazione flessibile, costituito dalle linee guida. Il tema della soggettività pubblica è oggetto di profonda rivisitazione: l'esercizio privato di pubbliche funzioni, da eccezione, è ormai divenuta la regola, e l'ente pubblico, a dispetto della sua necessaria tipicità, si definisce in concreto e diventa versatile e cangiante. Le società pubbliche sono finalmente oggetto di una disciplina organica che sostituisce la caotica normativa alluvionale del passato. Le Autorità Indipendenti continuano a rappresentare l'esempio più riuscito di Stato regolatore, con particolare riguardo all'Anac. Nell'era della semplificazione, la SCIA è di nuovo mutata, con l'ingresso anche della SCIA "unica", così come la conferenza di servizi, che sembra razionalizzata e riordinata, ma solo il futuro potrà rivelare l'utilità del modello (ordinario) diacronico. Il silenzio assenso tra pp.aa. sembra rappresentare il nuovo modulo di gestione dei rapporti orizzontali, capace di prevalere anche sulla conferenza di servizi. I rapporti verticali (tra p.a. e privati) sono ispirati da "un nuovo paradigma" che vede imporre all'amministrazione termini decadenziali di azione per salvaguardare l'affidamento maturato dai privati, nel segno della certezza delle situazioni giuridiche. Accanto a quest'ultimo valore, e alla già evidenziata semplificazione, emerge sempre più forte l'esigenza di garantire la trasparenza, che culmina nel diritto di accesso generalizzato introdotto con il d.lgs. n. 97/2016. E, quindi, ancora un diritto amministrativo in divenire. Non si fa in tempo a riflettere sulla modifica che interessa un istituto che già si deve pensare all'evoluzione che verrà. All'interprete, quindi, spetta raccogliere la sfida che il "nuovo" diritto amministrativo lancia ogni giorno, complice anche l'assenza di una completa opera di codificazione. Il presente manuale registra queste tendenze e fornisce un prezioso strumento a chi si accinge ad uno studio sistematico, approfondito e trasversale del diritto amministrativo, quanto mai utile per gli addetti ai lavori e per gli studenti che si accingono ai concorsi nelle magistrature e nelle avvocature.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

59,00 €
Le Coordinate ermeneutiche di Diritto Civile si propongono di fornire, in modo chiaro e innovativo, una chiave di lettura della recente evoluzione normativa e giurisprudenziale, analizzando, in maniera sistematica, i principali istituti del diritto civile, sia mediante il richiamo alle tesi dottrinarie più accreditate, sia e soprattutto attraverso l'esame critico dei più recenti interventi della giurisprudenza di merito e di legittimità. In un diritto civile in profonda crisi, che viaggia verso il tendenziale superamento delle tradizionali categorie delineate dagli interpreti nel secolo scorso (si pensi alla nozione di soggettività giuridica, alla frantumazione dell'unitarietà del contratto, alla crisi di identità della responsabilità civile), si impone un costante e meditato aggiornamento. Il manuale approfondisce, peraltro, i più recenti interventi legislativi in tema di pattuizione commissoria, pegno non possessorio, unioni civili, convivenza di fatto, anatocismo e leasing immobiliare abitativo, senza tralasciare i più importanti interventi giurisprudenziali (si pensi, alla donazione di beni altrui, all'esatta delimitazione delle liberalità indirette, alla step child adoption, alla compensazione del credito contestato, alla forma "funzionale" del contratto, al preliminare "abusivo", alla validità delle clausole claims made e ai danni punitivi). Il presente manuale registra queste novità e fornisce un prezioso strumento a chi si accinge ad uno studio sistematico, approfondito e trasversale del diritto civile, quanto mai utile per gli addetti ai lavori e per gli studenti che si accingono ai concorsi nelle magistrature e nelle avvocature.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

59,00 €
Nel restare fedele alla sua struttura originaria, questa terza edizione delle "Coordinate ermeneutiche di diritto penale" si presenta notevolmente arricchita di nuovi contenuti, collegati alla più recente evoluzione normativa e giurisprudenziale. In particolare, nell'ottica di coniugare lo studio degli schemi tradizionali del diritto penale con le ineludibili esigenze di un costante aggiornamento, sono stati aggiunti tre nuovi capitoli, uno dedicato ai delitti in tema di terrorismo internazionale, per i quali si impone la necessità di conciliare le istanze di tutela collettiva con il rispetto dei principi di offensività e legalità, un altro in materia di reati-contratto, tema che conferma l'utilità del dialogo del diritto penale con il diritto civile e in generale con gli altri rami dell'ordinamento, e infine un altro avente ad oggetto una prima esegesi della recente legge sul cd. capolarato (n. 199 del 26 ottobre 2016), che ha affrontato con strumenti in parte innovativi un antico problema di grave allarme sociale. Nell'ambito degli originari capitoli, invece, si è tenuto conto delle principali novità registratesi nell'ultimo anno, sia in ambito legislativo, ad esempio con i provvedimenti in tema di depenalizzazione e la legge sull'omicidio stradale, sia in ambito giurisprudenziale, dovendosi richiamare al riguardo, a titolo esemplificativo, i primi interventi della Suprema Corte in tema di autoriciclaggio e di reati ambientali, o ancora il non agevole dialogo tra le Corti in materia di ne bis in idem. Non è mancato neanche in questa occasione sia il valido contributo di giovani e brillanti giuristi, sia l'insostituibile contributo del Professore Cosimo Cascione, che ha impreziosito l'introduzione di molti capitoli con utili riferimenti al diritto romano.

Codice amministrativo. Con...

Santise Maurizio
85,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il diritto amministrativo rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In un settore in continua evoluzione e non sempre coerente e armonico, si è, quindi, cercato di predisporre un codice nel quale sono inserite le più rilevanti norme del diritto amministrativo, nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio del Codice di diritto amministrativo rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. In questa edizione sono stati registrati i recenti interventi legislativi e, in particolare, il "nuovo" codice dei contratti pubblici (D.lg. 18 aprile 2016, n. 50) e la relativa legge delega del 28 gennaio 2016, n. 11 con cui il Governo è stato delegato ad attuare le direttive 2014/23/UE e 2014/24/UE del Parlamento europeo e del Consiglio (disponibili on line, con accesso riservato), la legge di stabilità 208/2015, che ha radicalmente modificato la legge Pinto (89/2001).

Codice civile. Codice di procedura...

Santise Maurizio
85,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore civile rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice Civile è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono letti come parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nella sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, senza tralasciare le leggi complementari. Lo studio del Codice Civile e delle leggi complementari rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. L'edizione 2016 registra le recenti novità intervenute.

Codice penale. Codice di procedura...

Santise Maurizio
79,00 €
L'incontrollabile frequenza con cui si accavallano nel settore penale le novità normative ha reso necessaria una seconda edizione del Codice coordinato di diritto penale, a distanza di un anno dall'uscita della prima edizione, salutata con stimolante favore dai lettori. Con l'intento di voler fornire uno strumento operativo utile, meditato e di facile consultazione, si è quindi cercato, anche in questa seconda edizione, di predisporre una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore penale. L'obiettivo è rimasto quello di riportare il Codice Penale alla sua naturale essenza, quella cioè di un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli sono letti come parti di un grande progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nelle sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore, sollecitato da nuove e continue spinte, di respiro ormai non più solo nazionale. Il testo, impreziosito anche questa volta dai richiami al Corpus iuris civilis curati dal Prof. Cosimo Cascione, è aggiornato ai decreti in tema di depenalizzazione e di sanzioni pecuniarie civili (d.lg, 15 gennaio 2016 n. 7 e 8), alla legge in materia di omicidio stradale (I. 23 marzo 2016, n. 41).

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

55,00 €
Le "Coordinate ermeneutiche di Diritto Amministrativo" si propongono di fornire, in modo chiaro e innovativo, una chiave di lettura della recente evoluzione normativa e giurisprudenziale, analizzando i principali istituti del diritto amministrativo, sia mediante il richiamo alle tesi dottrinarie più accreditate, sia e soprattutto attraverso l'esame critico dei più recenti interventi della giurisprudenza di merito e di legittimità. Nella prospettiva di indagare i molteplici volti che il diritto amministrativo sta assumendo, anche alla luce del progressivo avvicinamento al diritto civile (si pensi ai contratti pubblici, all'usucapione cd. pubblica, all'ingiustificato arricchimento nei confronti della p.a., allo stesso principio di proporzionalità, espressione di quel principio di buona fede che attraversa tutto l'ordinamento) si impone un costante e meditato aggiornamento, che, tuttavia, non trascuri mai l'impostazione dogmatica della disciplina sostanziale. L'opera è ambiziosa perché il cambiamento è costante. la sensazione è che il diritto amministrativo non sia più quello di una volta. Il cittadino guadagna sempre più spazi di tutela e la P.A. vive momenti di disorientamento stretta in mezzo ad un quadro legislativo sempre più disordinato (si pensi al fenomeno delle società pubbliche). Il giudice amministrativo, da parte sua, raccoglie la sfida di questo momento storico, registrando, spesso con sentenze innovative...

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

55,00 €
Le "Coordinate ermeneutiche di Diritto Civile" si propongono di fornire, in modo chiaro e innovativo, una chiave di lettura della recente evoluzione normativa e giurisprudenziale, analizzando i principali istituti del diritto civile, sia mediante il richiamo alle tesi dottrinarie più accreditate, sia e soprattutto attraverso l'esame critico dei più recenti interventi della giurisprudenza di merito e di legittimità. In un diritto civile in profonda crisi, che viaggia verso il tendenziale superamento delle tradizionali categorie delineate dagli interpreti nel secolo scorso (si pensi, a titolo esemplificativo, alla nozione di soggettività giuridica, alla rilevanza giuridica della convivenza di fatto e al connesso problema dei matrimoni monoaffettivi, all'autonomia negoziale nella fase di scioglimento del matrimonio, alla frantumazione dell'unitarietà del contratto, alla crisi di identità della responsabilità civile), grazie anche all'opera incessante della giurisprudenza, si impone un costante e meditato aggiornamento, che, tuttavia, non trascuri mai l'impostazione dogmatica della disciplina sostanziale. Il volume approfondisce, peraltro, i più recenti interventi legislativi (si pensi alla negoziazione assistita nel diritto di famiglia, al rent to buy, alle sanzioni civili indirette) e giurisprudenziali in tema di rapporti multipolari e tutela dell'utilizzatore nel contratto di leasing, in tema di nullità, di divieto di maternità surrogata, di donazione di beni altrui...

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
Giappichelli

Non disponibile

55,00 €
In questa seconda edizione delle "Coordinate ermeneutiche di diritto penale" non è stata operata soltanto una sintesi critica tra la prima edizione del 2014 e l'aggiornamento del 2015, ma si è rivolto costantemente lo sguardo alle recenti novità legislative e giurisprudenziali che hanno interessato negli ultimi mesi il diritto penale sostanziale. Si pensi, a titolo meramente esemplificativo, alla riforma dei reati ambientali (l. 22 maggio 2015, n. 68), all'introduzione della causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto (d.lg. 16 marzo 2015, n. 28), alla riforma del falso in bilancio (I. 27 maggio 2015, n. 69), o ancora ai numerosi interventi della giurisprudenza: sia di quella costituzionale in tema di recidiva e confisca, sia di quella di legittimità in materia di successione di leggi penali nel tempo, circolazione stradale o di infortuni sul lavoro, sia ancora della giurisprudenza di merito (da ultimissimo a proposito del cd. "caso Erri De Luca"), sia infine di quella europea, ad es. in tema di concorso esterno in associazione mafiosa (cd. "sentenza Contrada") o di prescrizione nei reati tributari (cd. "sentenza Taricco").

Codice amministrativo. Leggi...

Santise Maurizio
78,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il diritto amministrativo rappresenta un'esigenza imprescindibile, non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In un settore in continua evoluzione e non sempre coerente e armonico, si è, quindi, cercato di predisporre un codice nel quale sono inserite le più rilevanti norme del diritto amministrativo, nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio del Codice di diritto amministrativo rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. Nessun commento, né dottrinario, né giurisprudenziale, è aggiunto ai testi normativi (vigenti o storici) e alla citazione delle sentenze della Corte costituzionale. L'opera rispetta i criteri di cui al r.d. 15 ottobre 1925, n. 1860 e, dunque, può essere utilizzata per i pubblici concorsi.

Codice civile. Codice di procedura...

Santise Maurizio
83,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il settore civile rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. Si è cercato quindi di predisporre un testo nel quale il Codice Civile è riportato alla sua naturale essenza: un corpus iuris unitario, nel quale i singoli articoli in esso contenuti sono parti di un grandioso progetto codificatorio, che va scoperto nella sua intimità e talora anche nella sue contraddizioni, reali o apparenti che siano. Ogni articolo, infatti, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte solo indagando il disegno complessivo del legislatore. Lo studio del Codice Civile rappresenta allora il primo passo per scoprire la natura e i limiti di un istituto giuridico, nella consapevolezza che non ci può essere contributo dottrinario, pronuncia giurisdizionale o elaborato concorsuale, che non abbia come punto di partenza questo dato legislativo. Nessun commento, né dottrinario, né giurisprudenziale, è aggiunto ai testi normativi (vigenti o storici) e alla citazione delle sentenze della Corte costituzionale. L'opera rispetta i criteri di cui al r.d. 15 ottobre 1925, n. 1860 e, dunque, può essere utilizzato per i pubblici concorsi.

Codice penale. Codice di procedura...

Santise Maurizio
78,00 €
Avere a disposizione una raccolta aggiornata e coordinata delle norme che interessano il diritto penale rappresenta un'esigenza imprescindibile non solo per gli operatori del diritto, ma per tutti coloro che si avvicinano allo studio della materia o a esperienze concorsuali. In quest'ottica si è quindi cercato di predisporre un testo nel quale, oltre al Codice Penale e al Codice di Procedura Penale, sono state inserite le più rilevanti leggi complementari e le principali fonti della normativa europea e internazionale, nella consapevolezza che ogni articolo, al di là del freddo dato testuale, nasconde una sua storia e una sua ratio ispiratrice, che possono essere colte, anche nelle loro contraddizioni, solo indagando il disegno complessivo del legislatore, ormai non più solo nazionale. Il testo, con richiami al Corpus luris Civilis curati dal Prof. Cascione, è aggiornato al d.lg. 16 marzo 2015, n. 28 (non punibilità per particolare tenuità del fatto), alla l. 16 aprile 2015, n. 47 (riforma delle misure cautelari), alla l. 17 aprile 2015, n. 43 (conversione del decreto legge antiterrorismo) e, da ultimo, alla riforma dei reati ambientali, approvata in via definitiva dal Senato il 19 maggio 2015. È stato inoltre inserito il testo della cd. legge "anticorruzione", da ultimissimo approvata dalla Camera il 21 maggio 2015. Nessun commento, né dottrinario, né giurisprudenziale, è aggiunto ai testi normativi (vigenti o storici) e alla citazione delle sentenze della Corte costituzionale.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
20,00 €
A distanza di un anno dall'uscita delle Coordinate Ermeneutiche di Diritto Amministrativo, salutata con lusinghiero favore, si è ritenuto necessario pubblicare un aggiornamento di alcune parti del testo, in considerazione dell'importanza di talune novità giurisprudenziali e legislative, verificatesi nell'anno 2014 e nei primi mesi del 2015. In particolare, la rinnovata veste delle società in house, alla luce della normativa europea (Cons. Stato n. 298/2015), la prescrizione del diritto al risarcimento del danno causato da occupazioni abusive (Cass., SS.UU., n. 375/2015), la discussa ammissibilità dell'autotutela dopo la stipula del contratto (Cons. Stato, Ad. Pl., n. 14/2014), il cd. soccorso istruttorio, come modificato dal comma 1-ter dell'art. 46, d.lgs. n. 163/2006, la compatibilità della giurisdizione esclusiva con i diritti fondamentali (Cons. Stato n. 4460/2014), l'irruzione delle astreintes nel processo amministrativo (Cons. Stato, Ad. PI., n. 15/2014), la (ancora) discussa natura giustiziale del ricorso straordinario (Corte Cost. 26 marzo 2014, n. 73), hanno costituito lo spunto per una rilettura dei temi trattati, operata anche stavolta cercando di non perdere di vista il coordinamento della singola novità giurisprudenziale con gli istituti tradizionali, nella rinnovata convinzione che il diritto in generale, e quello amministrativo in particolare, costituisce non un fenomeno statico, ma un assetto normativo e interpretativo in continua evoluzione.

Coordinate ermeneutiche di diritto...

Santise Maurizio
20,00 €
A distanza di un anno dall'uscita delle Coordinate ermeneutiche di diritto civile si è ritenuto necessario pubblicare un aggiornamento di alcune parti del testo, in considerazione dell'importanza di talune novità giurisprudenziali verificatesi nel 2014 e agli inizi del 2015. In particolare, l'irruzione di Corte Cost. 2 aprile 2014, n. 77 ha acuito le incertezze sulla distinzione tra equità e buona fede e avvalorato la pratica di scolorimento della buona fede nelle regole di equità. Nello stesso senso sembra collocarsi anche Cass., Sez. Un., 2 dicembre 2014, n. 26242, che, tra le altre cose, ha dettato (forse) definitivamente le regole in tema di rilievo officioso della nullità. Su altro versante si collocano molteplici questioni ermeneutiche (in tema di preliminare di preliminare, donazione di beni altrui, di comodato di lunga durata senza termine, di proponibilità delle azioni contrattuali in tema di leasing, di criterio di imputazione della responsabilità in caso di danno da lastrico solare, di danno da morte, di maternità surrogata, di responsabilità medica, di soggettività del condominio) che hanno costituito così lo spunto per una rilettura dei temi trattati, operata anche stavolta cercando di non perdere di vista il coordinamento della singola novità giurisprudenziali con gli istituti tradizionali, nella rinnovata convinzione che il diritto in generale costituisce non un fenomeno statico, ma un assetto normativo e interpretativo in continua evoluzione.