Stampa e giornalismo

Filtri attivi

L'azienda media company....

Cennamo Diomira
Hoepli 2020

Disp. in libreria

19,90 €
Ma vero che ogni azienda una media company? S lo E se non lo deve diventarlo, se non del tutto come in alcuni rarissimi casi, almeno in parte. Questo perchal bene o servizio che propone deve associare un ulteriore servizio sempre meno opzionale: l'informazione. Un processo non semplice in quanto implica una vera e propria evoluzione delle strutture organizzative e, prima ancora, della mentalitaziendale: l'impresa di oggi deve infatti pensare come una media-company, indipendentemente dalle sue dimensioni e attivit Questo volume fornisce una immersione nella scena editoriale delle organizzazioni italiane, unendo principi di base a ricerca applicata e case history, oltre a indicazioni pratiche per l'autovalutazione e l'impostazione di una redazione aziendale.

Da Parigi alla luna

Gopnik Adam
Guanda 2020

Disp. in libreria

14,00 €
Corrispondente da Parigi per il "New Yorker", in questa sorta di diario sentimentale Adam Gopnik ripercorre i cinque anni trascorsi nella Ville Lumie insieme alla moglie Martha e al piccolo Luke. Con gli occhi dell'americano a Parigi, esplora e osserva la cittfin nei suoi angoli piintimi, cogliendo appieno la dicotomia tra la pompositdella cultura ufficiale e "la pisplendida civiltdei luoghi comuni mai esistita": quell'amalgama unico e irripetibile creato dai caf dai parchi, dai musei, dall'alta moda, dalla luce sui tetti e dalla ritrosa cortesia degli abitanti. O dalla cucina intesa come un rito che ha inizio con la spesa mattutina. In pagine pervase dall'ironia e dalla sottile tensione tra due culture che si guardano con reciproco sospetto e ineffabile attrazione, Gopnik racconta quanto sia complicato procurarsi un tacchino per il giorno del Ringraziamento durante uno sciopero generale, o un appartamento in affitto ai tempi di uno scandalo immobiliare; di come gli addobbi natalizi francesi risultino incomprensibili a un newyorkese, o di come lo stesso newyorkese finisca per promuovere una rivolta fra i clienti di una brasserie minacciata dalla globalizzazione. Come in una chiacchierata tra vecchi amici, l'autore di "Una casa a New York" ci fa riscoprire una cittromantica, ingarbugliata, fragile, ma anche moderna, concreta e, soprattutto, orgogliosamente viva.

Cosi parl? Pecorelli. Gli articoli...

Giannuli Aldo
Mimesis 2020

Disp. in libreria

20,00 €
Roma, 20 marzo 1979. Mino Pecorelli viene raggiunto da quattro colpi di pistola appena esce dalla redazione del suo giornale, l'"Osservatore Politico". A distanza di quarant'anni dal brutale assassinio, la veritcompleta non ancora emersa, ma una certezza resta: "OP" non stata solo un'agenzia di stampa e un giornale settimanale, bensuna voce dirompente d'informazione specializzata. Fondata nel 1968, "OP" espressione del talento e del senso storico del suo creatore. Profondo conoscitore della realtpolitica, economica e militare del nostro Paese, Pecorelli ha occupato una posizione scomoda nel panorama giornalistico italiano a causa delle sue inchieste, che coinvolgevano le pialte sfere del potere. Il libro raccoglie una selezione dei pisignificativi scritti pubblicati dalla testata, che evidenziano come Pecorelli sia stato un giornalista capace di ottenere, grazie anche ai suoi rapporti privilegiati all'interno "del palazzo", informazioni riservate sui grandi temi di quella stagione: dallo scandalo Lockheed a quello di Italcasse, dal rapimento Moro alla P2, passando per i Servizi, fino ad arrivare ai segreti del Vaticano.

1968. Dal Vietnam al Messico....

Fallaci Oriana
Rizzoli 2019

Disp. in libreria

20,00 €
Un libro inedito per raccontare in occasione del cinquantesimo anniversario degli eventi del 1968 la cronaca di un anno indimenticabile.

Io, lei, Manhattan

Gopnik Adam
Guanda 2019

Disp. in libreria

19,00 €
All'inizio degli anni Ottanta Manhattan non è ancora il fortino inaccessibile che è diventato oggi, ma due giovani appena sbarcati dal Canada attratti dalla sua effervescente vita culturale devono comunque accontentarsi di un minuscolo monolocale in un seminterrato. Da qui partono Adam e Martha nell'esplorazione di se stessi, del loro matrimonio iniziato proprio a New York e della loro nuova città, luogo ideale per mettere a frutto ambizione e talento. Quello di Adam, come lui stesso scoprirà non senza un certo stupore, sta nella capacità di mettere in fila le parole e di spaziare dalla cultura alta a quella bassa, abbandonando il puntiglioso «ma» del dibattito accademico per un tollerante «e» in grado di accogliere con sguardo curioso tutto ciò che la città ha da offrirgli. E delle sue doti dà prova anche in questi resoconti dei suoi comici esordi nel mondo lavorativo, da un impiego alla Frick Library a un altro al MoMA fino ad approdare alla rivista GQ, dove la totale mancanza di requisiti lo rende il candidato ideale. Ogni passaggio è occasione per gli incontri più disparati, dal fotografo Richard Avedon, che diventa mentore e amico fraterno, a un artista di strada deciso a rifare Van Gogh meglio di Vincent, dall'ineffabile star dell'arte consumistica Jeff Koons a un derattizzatore filosofo alle prese con la fauna sotterranea di SoHo. E il racconto cede volentieri il passo alla digressione: il parallelo tra i cicli della moda e l'eterno ritorno dell'uguale di nietzschiana memoria; la semiotica astuta dei centri commerciali e del finto nordico Magen-Dazs; la capacità di oggetti iconici come il walkman e le Nike di mettere le ali ai piedi a un semplice camminatore.

Professione reporter

Perrelli Gianni
Di Renzo Editore 2019

Disp. in libreria

12,00 €
Il terrore che incombe su una Baghdad liberata ma straziata, gli sconvolgenti scenari della guerra in Iraq e le implicazioni della prima guerra preventiva della Storia. La tragedia dello stadio Heysel di Bruxelles. La morte di Kurt Cobain. E ancora, la Cina dell'isolamento culturale, l'embargo cubano, l'incontro con Hugo Chavez, l'intervista esclusiva a Yasser Arafat, ma anche Zeman e il caso doping. Le riflessioni di Gianni Perrelli, già corrispondente de L'Espresso, sono innanzitutto il referto di un virus del quale ci si ammala da giovani, senza guarire mai: quello dell'inviato speciale nei luoghi caldi del pianeta, espressione massima di un alto, onesto e responsabile raccontare. Abituato a pensare e agire in fretta, Perrelli vive il privilegio di osservare da vicino gli avvenimenti epocali, proprio mentre si verificano. È un viaggio senza sosta alla ricerca della verità e il cui fine ultimo resta quello di informare, dare la notizia, "annusare" tracce in solitaria, al cospetto degli ultimi e dei potenti.

I nemici di Oriana. La Fallaci,...

Gnocchi Alessandro
Melville 2019

Disp. in libreria

12,90 €
C'è una Fallaci che i media non celebrano volentieri perché irriducibile agli schemi del conformismo. È l'Oriana post 11 settembre 2001, quella de "La rabbia e l'orgoglio" e dei successivi "La forza della ragione" e "Oriana Fallaci intervista sé stessa. L'Apocalisse". Mentre i tre libri vendevano milioni di copie, la scrittrice era accusata (sui giornali e perfino in tribunale) di essere xenofoba, razzista, intollerante, violenta, ignorante, sgangherata, semplicistica. La sua colpa? Aveva violato i tabù e i santuari dei benpensanti, esprimendo una posizione netta sull'islam, da lei ritenuto inconciliabile con i valori "occidentali", e sull'immigrazione incontrollata, una forma di invasione demografica dalle incalcolabili ricadute culturali. Sono cose che non si potevano e non si possono dire senza incappare nella condanna del mondo intellettuale. Eppure la cronaca di questi anni, con drammatica continuità, ci mostra l'attualità e la lungimiranza di quelle idee che in realtà discendono dalla migliore tradizione italiana (e non solo). La lettura della Trilogia infatti rivela le fonti della scrittrice: il Risorgimento, la Destra storica, la Resistenza, i grandi autori liberali come Benedetto Croce. Le opere della Fallaci sono state al centro dell'unico dibattito di portata nazionale che abbia fatto venire alla luce la natura, la forza e gli effetti del politicamente corretto. L'obiettivo di questo libro è dunque la ricostruzione della polemica che accompagnò gli ultimi anni di Oriana Fallaci. Una polemica che ancora ci interroga e ci pone domande in attesa di risposta: cosa significa oggi essere italiani? E quale posto vogliamo occupare in Europa e nel mondo? Prefazione di Vittorio Feltri.

L'edicolante di Charlie

Ginori Anaïs
Bompiani 2016

Disp. in libreria

14,00 €
L'edicola di Patrick a Saint-Germain-des-Prés è una delle più antiche di Parigi. Ogni mattina i disegnatori Cabu e Wolinski passano da lui a comprare i giornali prima di andare al lavoro. Il 7 gennaio 2015 il rito si ripete e dopo i due si avviano verso la redazione di "Charlie Hebdo". E poi l'attacco, gli spari, la fuga dei terroristi. In queste pagine Anaïs Ginori racconta le straordinarie coincidenze di una tragedia che ha cambiato il volto della Francia e ce ne dà una lettura affascinante. "L'edicolante di Charlie", a partire dalla cronaca di quel 7 gennaio, ci narra come la Storia sia entrata nella casa delle storie, ci narra la rinascita dell'"età della carta" e la resistenza miracolosa della stampa contro la barbarie. Un'inchiesta ricca di rivelazioni, riflessioni, testimonianze.

Studiare giornalismo. Ambiti,...

Sorrentino Carlo
Carocci 2013

Disp. in libreria

24,00 €
Quali sono e come sono mutate nel tempo le forme di produzione del giornalismo? Come si ridefiniscono i linguaggi adoperati e i criteri di notiziabilità? Il manuale analizza innanzitutto il giornalismo come campo di negoziazione in cui si muovono vari attori. Un giornalista, infatti, lavora generalmente per una redazione, ha un editore di riferimento, un pubblico riconoscibile, delle fonti con cui confrontarsi, una tecnologia che media il suo operare, un sistema legislativo che ne regola l'operato. Il volume scende poi nel merito della negoziazione, descrivendo le relazioni fra questi attori: dalle fonti sempre più abili fino alla crescente platea di fruitori d'informazioni, ormai in grado - grazie alle nuove tecnologie - di entrare direttamente nella produzione e nei processi di continua "rimediazione" dei contenuti. Infine, l'analisi sui percorsi della notizia è calata nei principali ambiti del giornalismo: dalla cronaca alla politica, dalla cultura allo sport.

Tutta un'altra storia. Frammenti di...

Historicus
Il Mulino 2020

In libreria in 10 giorni

7,75 €
L'autore (dietro il cui pseudonimo si nasconde un grande nome di giornalista o di storico) ha provato a immaginarsi gli esordi storici della professione giornalistica, intravedendovi gli stessi luoghi comuni di oggi. La parodia storiografica ci mette subito davanti alla prima, rudimentale forma di giornalismo dell'età preistorica, consistente in trafiletti urlati da una caverna all'altra sulla strepitosa scoperta del fuoco. Poi è la volta dei cronisti greci che commentano la guerra di Troia. Si passa poi a Roma dove si afferma la regola "non fa notizia un leone che sbrana un cristiano, ma un cristiano che divora un leone". Il volume si chiude con uno straordinario documento giornalistico scritto a Gubbio nel 1208 intitolato "Parla coi lupi".

Il mio cuore ? pi? stanco della mia...

Fallaci Oriana
Rizzoli 2020

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Negli anni Settanta Oriana Fallaci un mito. Prima il Vietnam, poi Cittdel Messico e infine la storia d'amore con Alekos Panagulis, eroe della Resistenza greca, simbolo dell'opposizione a qualunque regime liberticida. Dopo la morte di lui e la pubblicazione di "Un uomo", Oriana riesce a creare un incantamento globale: vorrebbero essere come lei i tanti giovani e meno giovani attratti dalla personalitdei suoi reportage di guerra e dal suo coraggio. E vorrebbero essere come lei molte donne, per le quali la scrittrice rappresenta la realizzazione di un sogno. In quegli anni la Fallaci accetta i sempre pifrequenti inviti a incontrare i suoi lettori stranieri, nelle citte nelle universitdel mondo. Questo libro raccoglie alcune delle sue conferenze di maggior rilievo, pagine rimaste finora inedite che rivelano il suo rapporto con la scrittura, la sua passione per la politica e per l'impegno civile, la sua "ossessione per la libert. il suo autoritratto piautentico, una sorta di manifesto in cui Oriana rivendica e difende con vigore il diritto a "stare dalla parte dell'umanit suggerire i cambiamenti, innamorarci dei buoni cambiamenti, influenzare un futuro che sia un futuro migliore del presente".

Montanelli reporter

Bottazzi Iacopo
Aliberti 2020

In libreria in 10 giorni

14,50 €
Questa non una normale biografia, ma nemmeno una semplice guida geografica. entrambe le cose: una sorta di "pedinamento storico" sulle tracce di Indro Montanelli, un'inedita caccia all'uomo condotta attraversando i decenni e i continenti. I luoghi di Indro Montanelli tracciano il cammino della nostra storia recente. un lungo viaggio a ritroso, alla scoperta di vicende dimenticate e antiche foto ingiallite. Roma, Milano, Firenze e Parigi, ma anche Fucecchio, New York e Addis Abeba: ogni luogo ha la sua storia, e questo libro ce le racconta tutte.

Siamo spiacenti. Controstoria...

Ferretti Gian Carlo
Mondadori Bruno 2020

In libreria in 10 giorni

23,00 €
Una storia dei rifiuti editoriali in Italia che integra, corregge o contraddice la storia dei libri pubblicati. Una controstoria, dagli anni venti a oggi, che viene gui raccontata per la prima volta in modo organico, con riferimento particolare alla narrativa italiana contemporanea. Un percorso istruttivo e avventuroso, che si sviluppa attraverso notizie e testimonianze, riflessioni e aneddoti, con tante piccole e grandi scoperte: dalle rinunce preventive autocensorie nel Ventennio fascista, a una lunga serie di rifiuti espliciti o mascherati, con le pidiverse motivazioni, letterarie o mercantili, ideologico-moralistiche o diplomatiche. Si delinea cosun microcosmo animato e variegato di case editrici come Einaudi, Mondadori, Rizzoli, Bompiani, Adelphi, Garzanti, e di letterati-editori come Pavese, Vittorini, Calvino, Sereni, Gallo, Natalia Ginzburg, nel guale spiccano, accanto ai casi clamorosi del "Gattopardo" e di Guido Morselli, di Andrea Camilleri e di Susanna Tamaro, altre storie, ignote o meno note ma non meno significative. Mentre negli ultimi decenni i rifiuti tendono a ridursi progressivamente con la proliferazione di offerte, occasioni e sedi di pubblicazione per scrittori e scriventi esordienti o nuovi: lo scrittore inedito scompare, sostituito peraltro dallo scrittore che, se non ha successo, viene ben presto abbandonato.

Ricordi tipografici di un viaggio...

Barbera Piero; Cantele G. (cur.)
Ronzani Editore 2020

In libreria in 10 giorni

11,99 €
Piero Barbera, il grande editore fiorentino del XIX secolo, ci delizia con le sue considerazioni e osservazioni sull'arte della stampa negli Stati Uniti d'America, ove si reca a far visita agli stabilimenti delle grandi e rinomate "university presses" e alla tipografia di Theodore Low De Vinne, il famoso editore e tipografo americano, riportandone interessanti insegnamenti e osservazioni sui progressi tecnologici d'oltreoceano e fornendoci nel contempo un interessante resoconto sullo stato dell'arte tipografica nordamericana.

La voce della fogna. Giornale...

Tarchi M. (cur.)
La Vela (Viareggio) 2019

In libreria in 10 giorni

38,00 €
"Fascisti, carogne, tornate nelle fogne!" è uno degli slogan che meglio descrivono il clima arroventato e avvelenato degli anni di piombo. Stava a significare che chi non stava dalla parte dei gruppi che imperversavano nelle piazze reclamando l'avvento del comunismo non aveva diritto di cittadinanza. Né di espressione. Né, spesso, di esistenza: doveva "fare la fine di Mussolini" e stop. In quell'atmosfera di soffocante intolleranza, c'era però chi resisteva e non si arrendeva, coltivando nel ghetto in cui era stato costretto i propri sogni di una rivoluzione di diverso segno. Per costoro, le fogne in cui li si voleva ricacciare erano le nuove catacombe, da cui speravano di far sorgere un mondo nuovo, libero dalla tirannia del denaro e dei consumi ma anche dalle utopie egualitarie. "La voce della fogna" era, per molti di loro, un manuale di sopravvivenza: una rivistina che cercava di tracciare i contorni di una visione del mondo alternativa occupandosi di politica ma anche di cinema, di musica, di letteratura, di teatro, di fumetti, di satira, di etica. Ristampa completa.

Guerra in Cecenia. Diario del...

Bigazzi Francesco
Mauro Pagliai Editore 2019

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Domenica 23 febbraio 1997, per le strade di Grozny, il fotoreporter Mauro Galligani viene sequestrato da un commando di quattro uomini armati. Non c'è dubbio che i colpevoli siano i separatisti ceceni, che si servono dei rapimenti - specialmente di stranieri e di giornalisti in genere - come vera "arma letale" di una lotta per l'indipendenza spesso controversa e tragica. Gli stessi rapimenti saranno poi sfruttati con grande abilità dagli strateghi russi, per alienare le simpatie del mondo occidentale nei confronti della causa cecena. Il giornalista Francesco Bigazzi, che si trova con Mauro al momento del rapimento, si rifiuta di tornare in Italia prima della librazione del collega, avvenuta il 14 aprile dello stesso anno, e decide di tenere un diario di quei giorni terribili. In quelle pagine, riproposte nel libro assieme a un accurato inquadramento storico sulle guerre cecene, si alternano speranze, timori, ombre di strategie, equilibri e giochi politici internazionali ancora oggi non del tutto chiariti.

L'Aldo degli scrittori. La figura e...

Gatta Massimo; Gatta Ludovica
Biblohaus 2018

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Un padre e sua figlia si spingono sulle tracce collaterali di un "altro" Aldo Manuzio; lo rintracciano in racconti, romanzi, graphic novel e perfino nei fumetti. Lui è il medesimo stampatore e umanista ma declinato in generi letterari che ne hanno come diversificato il genio tipografico e lo spessore culturale. "L'Aldo degli scrittori" è quindi un piccolo viaggio lungo cinque secoli, alla ricerca di quelle testimonianze letterarie, anche marginali, che hanno contribuito a rendere il celebre bassianese figura centrale del suo, come del nostro tempo.

Il linguaggio del giornalismo...

Raggi Carlo
Pacini Giuridica 2018

In libreria in 10 giorni

35,00 €
È il linguaggio a dar forma ai fatti e il giornalista deve utilizzarlo al meglio. Per la cronaca giudiziaria la necessità di un corretto linguaggio è accresciuta dalla considerazione che essa riguarda una funzione istituzionale fondamentale per uno Stato moderno, la giurisdizione. L'uso del linguaggio appropriato è collegato alla conoscenza di tutti i passaggi dell'attività giudiziaria e così il lavoro parte dalla notizia di reato per giungere ai processi e alle Corti internazionali, includendo anche settori collaterali come le procedure fallimentari e tributarie. Un manuale con esempi e osservazioni critiche su un folto campionario di articoli.

Introduzione al giornalismo....

Bartoli Carlo
ETS 2017

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Il volume offre un approfondimento sulle norme che regolano la professione giornalistica. Vengono esaminate tutte le leggi che riguardano l'informazione, a partire dall'articolo 21 della Costituzione e dalle sentenze che hanno affermato l'applicazione del diritto di cronaca fino alle norme del Codice penale. Privacy, rispetto della dignità della persona, par condicio, norme sui sondaggi: in queste pagine trovano risposta alle domande che riguardano lo svolgimento della professione, sia nella cronaca, che in campo politico o giudiziario. L'ordinamento professionale e l'illustrazione dei codici deontologici con una breve carrellata sulle sentenze emesse dall'ordine, completano l'esposizione.

La paura è un peccato. Lettere da...

Fallaci Oriana
Rizzoli 2016

In libreria in 10 giorni

20,00 €
Oriana Fallaci odiava scrivere lettere perché le rubavano tempo prezioso al lavoro sui libri. Eppure nessuno più di lei ha legato il suo nome alla scrittura epistolare. Fin dagli esordi nel giornalismo ha tenuto una fitta corrispondenza pubblica e privata con i protagonisti della politica, della cultura, del giornalismo, da Andreotti a Nenni, da Ingrid Bergman a Shirley MacLaine, da Henry Kissinger a Fidel Castro. E ogni volta era capace di stilare tre, quattro o anche più minute, quasi sempre firmate, per immaginare cosa sarebbe apparso agli occhi del suo interlocutore una volta aperta la busta. Le minute venivano poi conservate per avere traccia dello scambio epistolare e, grazie allo straordinario lavoro di archiviazione delle sue carte private, è stato possibile scegliere fra le centinaia di lettere scritte ad amici e colleghi, alla famiglia e ai politici, quelle più significative per raccontare l'intera esistenza attraverso la sua viva voce. Sono missive ricche di aneddoti spassosi, riflessioni sulla politica italiana ed estera, sfoghi sulle difficoltà a sopportare il peso della distanza dagli affetti più cari. Un'occasione unica per osservare da vicino il talento di una donna ossessionata dalla scrittura e così sedotta dal suo lavoro da trasformare anche le lettere d'amore in capolavori letterari. Prefazione di Edoardo Perazzi.

Il rompiscatole. L'Italia...

Pansa Giampaolo
Rizzoli 2016

In libreria in 10 giorni

14,00 €
"'Tutto ciò che resterà della mia vita è quello che ho scritto.' Qualcuno l'ha detto pensando a se stesso, però sono parole che si adattano anche a me. Ho sempre voluto scrivere. Alla fine della scuola media, andavo per i tredici anni, mio padre Ernesto mi regalò una macchina Underwood di seconda mano, dicendo: 'Vedi un po'se la sai usare'. Mia madre Giovanna mi mandò a una scuola di dattilografia. Ma dopo un paio di lezioni, chi la dirigeva le spiegò: 'Giampaolo ha imparato subito quanto gli serve. Non butti via i suoi soldi'. Ho cominciato a scrivere nell'estate del 1948 e da allora non ho più smesso. Nell'ottobre 2015 di anni ne ho compiuti ottanta. E ho deciso che potevo permettermi questo libro. Non oso definirlo un'autobiografia, parola pomposa. Allora dirò che è il racconto personale di un vecchio ragazzo destinato a fare il giornalista. Non venivo da una famiglia di intellettuali. Mio padre era operaio del telegrafo. Mia madre aveva cominciato a lavorare a dieci anni ed era stata così brava da aprire un negozio di mode. La mia nonna paterna, Caterina, era analfabeta. Rimasta vedova con sei bambini da crescere, aveva vissuto nella miseria più nera. Troverete qui le loro storie, insieme a quelle di mio nonno Giovanni Eusebio, un bracciante strapelato, e di uno zio paterno, Paolo, un muratore morto a New York in un cantiere. I miei antenati sono questi. E se esiste un aldilà, guarderanno stupiti questo figlio che si è guadagnato il pane scrivendo.'" (G. P.)

L'industria del libro a Venezia...

Callegari Marco
Olschki 2016

In libreria in 10 giorni

34,00 €
Mediante l'analisi di documentazione archivistica in gran parte inedita, il volume delinea un particolareggiato quadro d'assieme del mondo della produzione libraria veneziana durante il Regno Lombardo-Veneto tra il 1815 e il 1848. Si tratta di un mondo variegato e vitale, non più ai livelli degli splendori dei secoli precedenti, ma ancora in grado di recitare un ruolo non trascurabile nella storia dell'editoria italiana della prima metà dell'Ottocento.

Il lunario siciliano e il caso Verga

Pappalardo Salvatore
Algra 2016

In libreria in 10 giorni

12,00 €
"Rivoluzionario il programma di Giovanni Centorbi, Telesio Interlandi, Francesco Lanza e Nino Savarese, che dichiaravano la loro assoluta libertà intellettuale, costituendo con il 'Lunario siciliano' un esempio pressoché unico nel variegato panorama delle riviste letterarie di primo Novecento. La ricostruzione che Salvatore Pappalardo ha condotto riaccende uno squarcio di luce sulla fecondissima attività culturale che dagli anni Venti, e per un decennio circa, ha percorso la Sicilia. Tra le pagine de 'Il Lunario Siciliano e il caso Verga' si coglie un sistematico processo di recupero quasi filologico e si ripercorre la scia del fervore autentico germinato dal cuore della Sicilia ad opera di intellettuali, oggi noti solo a cultori della materia ma che meriterebbero più di una aleatoria attenzione." (Patrizia Curatolo)

La mattina andavamo in Piazza...

Recanatesi Franco
Cairo 2016

In libreria in 10 giorni

16,00 €
«Il nostro obiettivo è superare nelle vendite il Corriere della Sera.» Quando, nell'autunno del 1975, Eugenio Scalfari annunciò che la sua nave pirata prossima al varo, battezzata la Repubblica, avrebbe battagliato con l'incrociatore di via Solferino che da un secolo solcava i mari indisturbato, fu accolto da risolini di scherno. E invece... Questa è la storia di un quotidiano che dopo appena undici anni - esempio unico al mondo - ha toccato il primato delle vendite nel proprio Paese. L'appassionante testa a testa fra i due grandi giornali - che da allora non si è mai arrestato - si svolge parallelamente a una delle fasi storiche più tumultuose e drammatiche conosciute dall'Italia, segnata da terrorismo, scandali epocali, furiose battaglie civili e politiche. Mentre la Repubblica compie quarantanni, un giornalista che nel quotidiano di piazza Indipendenza ha ricoperto ogni ruolo racconta quella straordinaria avventura. Partendo da lontano: il felice incontro fra i due protagonisti, Eugenio Scalfari e Carlo Caracciolo, la loro passione per la carta stampata, il tentativo di coinvolgere Montanelli, fino alla realizzazione del grande sogno cullato per oltre vent'anni. Dalla complicata gestazione alla volata verso il milione di copie. Il clima eccitato, teso e goliardico della redazione, ma anche i tormenti e i contrasti, gli amori e i tradimenti. Le minacce brigatista. Le vicende pubbliche e private dei suoi più celebri giornalisti: i litigi Pansa-Bocca, i capricci di Biagi, il pianto della Aspesi, gli scherzi di Guzzanti, le fughe di Forattini e Terzani. E quella volta che Scalfari, in lacrime, chiese aiuto a Beethoven...

La storia nelle prime pagine del...

Varni A. (cur.)
Rizzoli 2015

In libreria in 10 giorni

35,00 €
Attraverso quasi 500 prime pagine della maggiore testata d'informazione italiana, questo volume ripercorre i grandi eventi della storia d'Italia e del mondo, dalla fine dell'Ottocento al Fascismo, dal dopoguerra al crollo del muro di Berlino, fino ai momenti fondanti della complessa realtà di oggi. Gli avvenimenti più importanti si scolpiscono nella memoria attraverso un'ampia scelta di prime pagine "storiche". Un repertorio unico che offre a tutti uno sguardo d'insieme sul nostro passato e uno spunto di riflessione sulle nuove vie digitali dell'informazione.

Racconto autobiografico

Scalfari Eugenio
Einaudi 2014

In libreria in 10 giorni

8,90 €
Una vita "non serena, ma fortunata e felice". Così Eugenio Scalfari riassume il bilancio della propria esistenza, in un racconto che l'abbraccia per intero. Dalla casa dell'infanzia a Civitavecchia, con il balcone che guardava il mare, alle aule del liceo Cassini di Sanremo, dove, complice il compagno di banco Italo Calvino, "il viaggio ebbe il suo consapevole inizio". E poi gli anni dell'università e il primo lavoro di giornalista per "Roma Fascista", svolto con un piglio critico che gli valse l'espulsione dal GUF. C'è l'incontro con Pannunzio e Benedetti, l'attività politica, la lunga avventura de "la Repubblica", i viaggi "fuori e dentro di sé". Ci sono gli affetti, gli amori. Spesso, nei suoi libri, Scalfari ha incluso frammenti della sua biografia, usandoli come spunto su cui innestare le sue lucide meditazioni. Ma in questo scritto il ricordo assume per la prima volta un valore autonomo: lo scopo non è più riflettere, ma raccontare. Anche la storia del Paese resta sullo sfondo. "Racconto autobiografico" è semplicemente quello che dice: il ritratto in movimento di un uomo, la cronaca della sua esistenza eccezionale.

Tutte le speranze. Montanelli...

Di Paolo Paolo
Rizzoli 2014

In libreria in 10 giorni

17,00 €
Un ragazzino di quindici anni, di "un Midwest intorno a Roma", tutte le mattine compra il giornale e ne conserva ogni copia con cura religiosa. Perché su quel giornale scrive qualcuno, un signore ormai ottantenne, che ammira come il suo personale Grande Gatsby. Il ragazzino ruba la macchina da scrivere del nonno e inizia a mandargli lettere firmandosi una volta Alessandro Manzoni, un'altra volta Karl Marx. E quando la penna più prestigiosa del "Corriere della Sera" gli risponde pubblicamente nella sua rubrica, il ragazzino - che si chiama Paolo Di Paolo - non crede ai propri occhi. Poi un giorno squilla il telefono di casa, e una voce profonda e imperiosa dice: "Sono Montanelli". È soltanto uno degli episodi raccontati in questo libro che è il sentito omaggio a un maestro del Novecento. Ma cosa ci può insegnare, oggi? Che le speranze nascono dalle idee, innanzitutto. Che la libertà è solitudine, perché l'indipendenza e il successo dipendono sempre dalle proprie scelte. Che per guadagnarsi spazio nel mondo serve essere ostinati e, mentre il mondo cambia, cambiare rimanendo se stessi. Che si può sbagliare idea, accusare il colpo e ripartire da zero. Nella scrittura precisa e avvolgente di Di Paolo, la vita inimitabile di Montanelli diventa un film di cui godersi ogni scena: quelle più eroiche, quelle che strappano sorrisi, ma anche quelle che fanno discutere. Con un'unica certezza: Montanelli non ha mai voluto mettere d'accordo nessuno.

Eugenio Balzan 1874-1953. Una vita...

Broggini Renata
Rizzoli 2014

In libreria in 10 giorni

21,00 €
La vita di Eugenio Balzan è la storia romanzesca di un uomo che dal nulla seppe creare un impero Nato nel 1874 nel Polesine da una famiglia di proprietari terrieri che perderà tutto nell'inondazione dell'Adige del 1882, Balzan intraprese la strada del giornalismo inviando corrispondenze locali all'"Arena", il quotidiano di Verona. Giunse a Milano nel 1897 e fu assunto al "Corriere della Sera", dove da correttore di bozze divenne cronista e nel 1901 si guadagnò la prima pagina grazie a un clamoroso reportage sulle tristi condizioni degli italiani che emigravano in Canada. Sotto la direzione dei fratelli Albertini, che ebbero modo di apprezzare le sue formidabili doti di organizzatore, diventò, a ventotto anni, potentissimo direttore amministrativo e successivamente comproprietario, contribuendo in prima persona alla crescita e alla diffusione del "Corriere". Quando, dopo l'avvento del fascismo, gli Albertini furono costretti a vendere le loro quote di proprietà, Balzan rimase per otto anni al suo posto, ma nel 1933 si autoesiliò all'improvviso in Svizzera, dove condusse vita ritirata a Zurigo, non senza soccorrere altri esuli italiani nel 1943-45. Morì a Lugano nel 1953. L'unica sua figlia, Lina, realizzò l'aspirazione del padre di creare una grande opera sociale e umanitaria, istituendo nel 1956 la Fondazione e il Premio Balzan, di prestigio paragonabile al Nobel.

La penna d'oca e lo stocco...

Ferro P. Luigi
Mimesis 2014

In libreria in 10 giorni

32,00 €
Cento anni fa, mentre deflagrava la crisi che avrebbe portato allo scoppio della Grande Guerra, moriva Gian Pietro Lucini, il più importante scrittore civile italiano tra Ottocento e Novecento. Il saggio di Pier Luigi Ferro ricostruisce e analizza, sulla b

Cronaca giudiziaria e...

Turchetti Sara
Dike Giuridica Editrice 2014

In libreria in 10 giorni

30,00 €
Il presente volume esamina la responsabilità penale del giornalista, attraverso un'analisi che spazia dagli approdi della Cassazione alle linee di tendenza della Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo, dall'universo delle diffamazioni sino alle multiformi incarnazioni della privacy. Trattasi di un testo fondamentale per i giornalisti, poiché offre loro una utile guida per comprendere gli spazi di una eventuale responsabilità conseguente ai propri scritti. È un libro prezioso per gli avvocati e ì magistrati, alle prese quotidianamente con una materia i cui contenuti sono delineati prevalentemente dal diritto pretorio. È, infine, un'opera importante per l'opinione pubblica, perché il diritto (dei giornalisti) di informare costituisce un altro aspetto del diritto (dei cittadini) a essere informati.

Introduzione al giornalismo....

Bartoli Carlo
ETS 2013

In libreria in 10 giorni

14,00 €
Il volume offre un approfondimento sulle norme che regolano la professione giornalistica. Vengono esaminate tutte le leggi che riguardano l'informazione, a partire dall'articolo 21 della Costituzione e dalle sentenze che hanno affermato l'applicazione del

La storia nelle prime pagine del...

Varni A. (cur.)
Rizzoli 2013

In libreria in 10 giorni

40,00 €
Attraverso quasi 500 prime pagine del "Corriere della Sera", questo volume ripercorre i grandi eventi della storia d'Italia e del mondo, dalla fine dell'Ottocento al Fascismo, dal dopoguerra al crollo del muro di Berlino, fino all'ultimo anno denso di avvenimenti italiani e mondiali. Gli avvenimenti più importanti si scolpiscono nella memoria attraverso un'ampia scelta di prime pagine "storiche". Un repertorio che offre a tutti uno sguardo d'insieme sul nostro passato e uno spunto di riflessione sul futuro dell'informazione.

Oriana Fallaci. Cercami dov'è il...

Cecchi Umberto
Mauro Pagliai Editore 2013

In libreria in 10 giorni

13,00 €
Il giornalista scrittore Umberto Cecchi, da sempre amico di Oriana Fallaci, ci regala con questo libro un ricordo, una lunga intervista, un romanzo. Protagonista è l'Oriana privata, lontana dai miti e dalle maschere delle vicende pubbliche. Che parla di dolore e di passioni, di piaceri per le piccole cose, di felicità mai raggiunta e di lutti sempre recuperati nella memoria, eppure ancora carichi di dolore. Che parla di vita e di morte, di guerra, pace, amori, illusioni, rabbie e tradimenti dell'esistenza, follie degli uomini, ansie e depressioni. Emerge il ritratto di una donna eccezionale, estremamente dura e sensibile, ricca di una grande forza interiore, raramente disponibile a rilassarsi, attratta dalla solitudine ma consapevole che non si può vivere soli. Una donna tenace, alla ricerca di se stessa e degli altri, una donna in realtà molto timida, che si rende antipatica per difendersi dall'ostilità del mondo e della vita.

Casa Biagi. Una storia familiare

Biagi Bice
Rizzoli 2012

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Tutto iniziò con un tè danzante, una domenica di guerra del 1940. Un giovane Enzo, già innamorato del giornalismo, si lascia sedurre dalle più belle gambe di Bologna, quelle della maestrina Lucia appena tornata da un incarico a Pozzuoli. È così che scocca la scintilla e si apre al lettore la porta di Casa Biagi. Da allora sono passati settant'anni di storia italiana vista attraverso i successi e i dolori, le risate e le sfuriate, le battaglie e le imprese di un grande uomo, amato, smitizzato, temuto, raccontato dalle sue figlie. Come tutti i bambini, le sorelle Biagi se ne infischiano delle priorità dei grandi, ne sopportano con certosina pazienza le mancanze e i difetti, ne coltivano i lati più autentici sperando sempre, spesso invano, che si concentrino finalmente sulle cose importanti. Anche oggi, che bambine non sono più, conservano nella voce quel la ruvida e divertente saggezza filiale che non risparmia nessuno e va dritta al sodo. Il fatto è - sembrano dire la Bice e la Carla, se possibile ancora più argute e taglienti del padre - che la direzione di "Epoca" e le corrispondenze per "La Stampa", la Rai e il "Resto del Carlino", il "Corriere" e "la Repubblica", l'editto bulgaro e RT-Rotocalco televisivo sono una passeggiata rispetto all'avventura quotidiana di una famiglia "quasi" normale che nasce, cresce, si ama e si accapiglia, si sposa e si ribella, si tiene e si sostiene in tutti i bivi e le scelte della vita. E di questo che saranno sempre riconoscenti a Enzo e a Lucia...

La storia nelle prime pagine del...

Varni A. (cur.)
Rizzoli 2012

In libreria in 10 giorni

40,00 €
Attraverso quasi cinquecento prime pagine della maggiore testata d'informazione italiana, questo volume ripercorre i grandi eventi della storia d'Italia e del mondo, dalla fine dell'Ottocento al Fascismo, dal dopoguerra al crollo del muro di Berlino, fino ai giorni nostri. Gli avvenimenti più importanti si scolpiscono nella memoria attraverso un'ampia scelta di prime pagine "storiche". Un repertorio che offre a tutti uno sguardo d'insieme sul nostro passato e uno spunto di riflessione sul futuro dell'informazione.

Inchiostro e incenso. Il...

Mattioni Ilaria
Nerbini 2012

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Un viaggio lungo cinquant'anni fra le pagine del periodico per ragazzi più longevo d'Europa: Il Giornalino. Dai difficili esordi durante il ventennio fascista fino alla fine degli anni Settanta, questa ricerca indaga per la prima volta le motivazioni che p

Intervista con Oriana. Con DVD

BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2011

In libreria in 10 giorni

22,90 €
A partire dal 1960 - quando, giovane e risoluta, raccontava il suo "Sesso inutile" a Ugo Zatterin, negli studi Rai di "Controfagotto" - passando per i fotogrammi che la ritraggono in ospedale dopo il massacro messicano di Tlatelolco nel 1968, poi ad Atene nel 1976, fino all'ultima intervista sul cancro nella sua casa americana, in un giorno del 1993, lo straordinario percorso di vita di Oriana Fallaci non si è mai negato all'obiettivo della videocamera, che ne ha registrato numerose tracce. E da quelle tracce è nato il documentario curato da Giosuè Boetto Cohen, "Oriana Fallaci, oltre la rabbia e l'orgoglio", che BUR propone in dvd insieme alla versione integrale di 6 filmati che ritraggono Oriana in alcuni momenti salienti della sua carriera. Il volume allegato al dvd ripropone i contributi scritti in memoria di Oriana da penne d'eccezione come Ferruccio de Bortoli, Magdi Allam, Furio Colombo, Christiane Amanpour, François Pelou e Isabella Rossellini.

In viaggio con mio padre

Biagi Bice
BUR Biblioteca Univ. Rizzoli 2010

In libreria in 10 giorni

8,50 €
Questo viaggio parte da Milano, alle dieci di una mattina d'autunno, il 6 novembre 2007. "Mio padre è morto da un paio d'ore" scrive Bice Biagi. "Io e mia sorella Carla abbiamo avvertito i parenti e gli amici più vicini e non riuscivamo proprio a immaginare che da quel momento, da quando radio, televisioni, internet hanno dato la notizia della sua morte, non saremmo più state sole." Migliaia di persone si affollano davanti alla clinica Capitanio ed è allora che le sorelle Biagi si accorgono di far parte di una famiglia molto più grande. "Ripensandoci," scrive l'autrice "fin da bambina dovevo capire che il mio non era un padre tradizionale." Ma la vera scoperta avviene dopo, quando insieme alla sorella viene invitata alle numerose celebrazioni e inaugurazioni dedicate a Enzo Biagi. Conoscono gli amici di un tempo, i colleghi di ieri e i giovani di oggi che si ispirano a lui. Incontro dopo incontro, riaffiorano alla memoria i ricordi d'infanzia, la cura premurosa di un papà "precursore dei tempi" perché mandava le figlie a studiare all'estero per farle crescere autonome e indipendenti economicamente, "come degli uomini". Guai però a chiedere di tornare a casa dopo mezzanotte. "Non pago viaggi di nozze in anticipo" era la sua ultima parola. "In viaggio con mio padre" è il ritratto inedito di un uomo che per oltre mezzo secolo di lavoro ha considerato il giornalismo come un servizio che si rende al Paese e che ha lasciato in eredità alle sue figlie una passione smisurata per la libertà.

Montanelli l'anarchico borghese. La...

Gerbi Sandro
Einaudi 2009

In libreria in 10 giorni

18,50 €
Cent'anni fa, il 22 aprile 1909, nasceva Indro Montanelli. Nel 2006 Gerbi e Liucci hanno pubblicato "Lo stregone", il primo volume della sua biografia (1909-1957). Ora è la volta del secondo e conclusivo volume (1958-2001), anch'esso fondato sullo spoglio di una sterminata produzione giornalistica e su abbondanti fonti archivistiche inedite. Gli attacchi all'Eni di Enrico Mattei. Le polemiche contro Camilla Cederna e i radical-chic. La campagna per Venezia. Il doloroso divorzio dal "Corriere" e la fondazione del "Giornale". L'attentato brigatista. Il lungo sodalizio con Silvio Berlusconi, troncato all'inizio del 1994 dalla "discesa in campo" del tycoon televisivo. Il fallimento della "Voce" e il ritorno nell'alveo materno del "Corriere". Sullo sfondo di queste e altre vicende, viene rivisitata - nei suoi chiaroscuri l'intera storia politica dell'Italia novecentesca. Ove spicca un battagliero Montanelli, conservatore sì, ma anche libertario e anticlericale, non esattamente quel "bieco reazionario" dipinto per anni da certa vulgata.

Sul giornalismo

Pulitzer Joseph
Bollati Boringhieri 2009

In libreria in 10 giorni

11,00 €
"Quale sarà la condizione della società e della politica di questa Repubblica di qui a settant'anni, quando saranno ancora vivi alcuni dei bambini che adesso vanno a scuola? Sapremo salvaguardare il primato della Costituzione, l'uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge e l'incorruttibilità della giustizia, oppure avremo un governo del denaro e dei disonesti?" Joseph Pulitzer se lo chiedeva all'inizio del Novecento, quando per sua iniziativa nasceva la Scuola di giornalismo della Columbia University di New York. Era convinto che la risposta dipendesse in buona parte dalla qualità dell'informazione. A distanza di un secolo, nel momento in cui il consumo di notizie ha raggiunto ritmi prima inimmaginabili e rischia paradossalmente di rovesciarsi in disinformazione, la richiesta di qualità è ancora più decisiva per il bene pubblico. Perché "la nostra Repubblica e la sua stampa progrediranno o cadranno insieme".

L'uomo che non credeva in Dio

Scalfari Eugenio
Einaudi 2008

In libreria in 10 giorni

16,50 €
Con questo libro Eugenio Scalfari abbraccia l'avventura della sua esistenza: a partire dalla stagione magica dell'infanzia, passando per gli anni di formazione (la scoperta della filosofia al liceo di Sanremo, compagno di banco l'amico Italo Calvino), fino all'impegno giornalistico, che dura da oltre sessantacinque anni, per arrivare al tempo lungo della vecchiaia. Ma Scalfari non si accontenta di rammemorare, nel suo libro ogni ricordo vive e perdura in funzione di una continua tensione etica e intellettuale. Egli non entra nelle varie stanze della memoria, se prima non è certo di intravedere dalla soglia il bagliore di un fuoco razionale che possa ampliare il dato autobiografico, fino a farsi meditazione sulla vita, sui valori di ogni gesto compiuto. Ripensarsi bambino, vestito da Ballila ad ascoltare il duce da Palazzo Venezia, lo costringe a fare i conti con l'intossicazione del virus ideologico del fascismo. Poi si osserva adolescente entrare nella gabbia dell'Io, con indosso quella maschera che toglie l'innocenza; e nei due anni passati nella campagna calabrese, in fuga da Roma occupata dai tedeschi ("dopo otto mesi di pena, clandestinità e fame nera"), scopre la possibilità di un oblio di sé, imparando dal padre ad ascoltare "la voce degli alberi". Oppure si interroga su morale e politica, ricordando la figura di Enrico Berlinguer o quella volta che in un bar della Maremma Ugo La Malfa associò il fare della politica con l'arte di giocare di sponda a biliardo.

Terrazzo (1988-1996). Catalogo...

Mondadori Electa 2008

In libreria in 10 giorni

29,00 €
Il volume è il catalogo della mostra di Milano (Triennale Design Museum, 25 settembre - 26 ottobre 2008. La mostra rende omaggio a Ettore Sottsass da un punto di vista inedito: la storica rivista "Terrazzo" da lui ideata e realizzata con Barbara Radice, Christoph Radl, Anna Wagner e Santi Caleca. Terrazzo prendeva in considerazione architettura e design con particolare attenzione alla contemporaneità, allargando lo sguardo al panorama internazionale e osservandolo dal punto di vista delle più svariate discipline, dalla letteratura alla poesia, dalla storia alla scienza, alla filosofia, all'arte, all'antropologia. Dal 1988, anno del primo numero, fino al 1996, con la stampa dell'ultimo, il 13, la rivista ha espresso la volontà di Sottsass di produrre uno strumento raffinato di altissima qualità, sia per gli argomenti trattati sia per la scelta della grafica, delle immagini, della copertina e della carta. In mostra sono esposti i primi dieci numeri, più i tre numeri monografici che presentano una diversa veste grafica e immagini della redazione al lavoro.

«Paladini di carta» Per soldi,...

Cerasuolo Claudio
Centro Doc. Giornalistica 2007

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Paladini di carta è una disincantata e ironica rilettura del giornalismo e della sua storia, dagli albori ad oggi. Un manuale sul come si è fatta, si fa e si dovrebbe fare informazione raccontato, con l'abilità dello scrittore di gialli e l'accuratezza del cronista. Come un romanzo vengono infatti seguiti filoni paralleli che vanno poi ad intrecciarsi: da un lato una rilettura in chiave storica ed ironica della storia del giornalismo e dei personaggi che, direttamente o indirettamente, hanno contribuito allo crescita ed allo sviluppo della professione, dall'altro le caratteristiche del giornalismo "moderno" e delle tecniche da conoscere e mettere in pratica.

Ministri e giornalisti. La guerra e...

Tranfaglia N. (cur.)
Einaudi 2005

In libreria in 10 giorni

23,00 €
Vengono raccolti in questo volume i verbali degli incontri che ebbero luogo tra i ministri fascisti della Cultura Popolare (Alfieri, Pavolini e Polverelli) e i direttori dei quotidiani italiani dal 1939 al 1943, gli anni cruciali della disfatta fascista e della caduta di Mussolini. Un insieme di documenti preziosi, finora trascurati dagli storici, attraverso i quali è possibile ricostruire il funzionamento di una macchina organizzativa impegnata fino allo stremo nell'incessante pianificazione del "consenso" perseguita attraverso un'opera d'intimidazione dei giornalisti costretti a seguire le mutevoli e spesso grottesche parole d'ordine del regime di fronte alla tragedia che stava sconvolgendo l'Europa.

La stampa del Ventennio. Strutture...

Forno Mauro
Rubbettino 2005

In libreria in 10 giorni

18,00 €
Il volume ricostruisce criticamente la storia della stampa durante il ventennio fascista. La stampa fascista non fu, come si crede comunemente, un fenomeno monolitico strumentale al regime. Anzi, sostiene l'autore, le gerarchie fasciste non solo non riusci

Illustrazione e grafica nella...

Cuozzo Mariadelaide
Mondadori Electa 2005

In libreria in 10 giorni

22,00 €
L'epoca di massimo splendore e diffusione dell'illustrazione e della grafica applicata è oggetto di un'indagine storica rigorosa: un ricchissimo corredo di immagini e il catalogo sistematico dei principali periodici illustrati ricostruiscono una pagina di grande spessore della civiltà figurativa italiana.

Donne e giornalismo. Percorsi e...

Franchini S. (cur.); Soldani S. (cur.)
Franco Angeli 2004

In libreria in 10 giorni

32,00 €
Nato dall'incontro fra studiose interessate a esplorare l'universo della stampa periodica per le donne e delle donne con gli strumenti dell'analisi storica e di quella letteraria, il volume ha come baricentro la vicenda italiana nel periodo compreso tra la fine del Settecento e gli anni Cinquanta del Novecento, ma si preoccupa di leggerla sullo sfondo di modelli ed esempi relativi ad altre situazioni - la Francia, l'Inghilterra, la Germania - per evidenziarne le peculiarità. In particolare, esso si propone di restituire, sia pure per frammenti, la molteplicità di generi, codici e linguaggi a cui rinvia l'incontro fra donne e giornalismo: un incontro che vede le donne in veste di destinatarie e di protagoniste, "professionali" e non.

Tutti i libri del mondo. Storie di...

De Martino Mario
Formamentis 2020

In libreria in 3 giorni

21,90 €
Amati, odiati, ricercati in lungo e in largo, talvolta censurati o fatti sparire; c'chi per un libro finito in carcere e chi ha investito una vita intera nella ricerca dell'edizione pirara. Ripercorrendone la storia, dai codici medievali ai moderni libri a stampa, entrerete in un mondo di testi e immagini, godrete del profumo dell'inchiostro, vi lascerete incantare dalle sontuose legature. Comincia un viaggio in compagnia di accaniti bibliomani, abili falsari, cacciatori e ladri di libri, alla scoperta di biblioteche e collezioni private; leggerete di furti rocamboleschi, di volumi indecifrabili, di papi cleptomani e di accumulatori incalliti, il tutto mosso dalla stessa insana passione che accomuna i lettori compulsivi: l'amore per la parola scritta. Con un'intervista a Simone Berni.

Pornotopia. Playboy: architettura e...

Preciado Beatriz
Fandango Libri 2020

In libreria in 3 giorni

17,50 €
noto ormai che nel bel mezzo della Guerra Fredda, il giovane Hugh Hefner crequella che sarebbe presto diventata la piimportante rivista per adulti del mondo, Playboy. Ciche la maggior parte del pubblico ignora invece sono i dettagli del suo lavoro pionieristico come creatore delle "case di piacere". Playboy non stata solo una rivista piena di donne seminude, ma un impressionante progetto comunicativo e architettonico, il cui principale scopo era quello di offrire una valida alternativa al tradizionale nucleo familiare americano. Playboy fornuno strumento per mettere insieme la nuova generazione votata alla finanza e al profitto con il piacere. Questa forse l'essenza di Playboy. "Se vuoi cambiare un uomo, cambia la sua casa." Paul B. Preciado ci guida nel mondo di Playboy, una Disneyland per adulti, fatta di ville, letti girevoli, caverne tropicali, videocamere di sorveglianza, piscine, ispirata alle rivoluzionarie utopie sessuali del marchese De Sade e di Ledoux, che funziona come la prima serie di bordelli multimediali nella storia. Con la creazione della "ragazza della porta accanto" e delle "conigliette", Playboy partecipa alla creazione di una donna docile, completamente asservita al piacere maschile che non spaventa, non minaccia e arreda l'appartamento dello scapolo come uno dei mobili pronti all'uso della nuova architettura moderna. Un immaginario erotico eterosessuale duro a morire.

Open Access e scienze umane. Note...

Scalco L. (cur.)
Ledizioni 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
«Sono sicuro che, 3000 anni fa, molte persone criticavano il papiro e rimpiangevano l'antico supporto in pietra: sono sereno sull'avvenire del libro e sulla sua digitalizzazione». Così lo scrittore statunitense R. Banks rende misura del cambio progressivo e sofferto degli strumenti di conoscenza: l'affiancamento dei documenti digitali alle pubblicazioni cartacee è stato rapidamente percepito anche dal variegato mondo universitario, lasciando tuttavia non pochi dubbi agli utenti che in esso vi operano. Di che cosa si parla quando si menziona l'Open Access? Come e con che costi possono circolare i testi? Come questi vengono percepiti da chi li gestisce, da chi li distribuisce e da chi li legge? I contributi di questa miscellanea, rivolti soprattutto al pubblico di fruitori delle riviste umanistiche, forniscono alcune risposte a tali domande. Si dispongono in un ampio ventaglio di riflessioni, di diverso tenore e argomento, per discutere di uno strumento di pubblicazione innovativo e sempre più diffuso, ma ancora in via di definizione ed accettazione.

Editoria come curatela. Ediz. a colori

Marcadent Saul
Marsilio 2020

In libreria in 3 giorni

26,00 €
A Magazine, Dutch, joe's, Purple, Self Service, Six e Visionaire sono alcune delle riviste privilegiate per investigare il funzionamento di periodici di nicchia fondati da gruppi di persone che coltivano la dimensione collaborativa e sperimentano nello spazio bidimensionale della pagina. Riviste intese come luoghi d'indagine, dispositivi che mettono in scena il discorso della moda e lo alimentano attraverso i linguaggi dell'art direction, del graphic design, della fotografia e dello styling. Connesse in profonditagli anni novanta, allacciano la cultura e il sistema della moda con le pratiche artistiche manifestando il lavoro di autori prima sconosciuti. Il saggio visivo in apertura riflette sulla performativitdegli oggetti editoriali e, come una mostra in pagina, tiene insieme il lavoro di sei fotografi contemporanei: Beno Bhume, Elizabeth Bick, Alan Chies, Paolo Di Lucente, Estelle Hanania e Dario Salamone. Questo libro si inserisce nel piampio orizzonte delle ricerche - condotte dal gruppo di lavoro dell'UniversitIuav di Venezia coordinato da Maria Luisa Frisa e impegnato nello studio della moda e delle sue culture - che indagano la moda italiana e le sue storie, l'editoria, gli archivi, la formazione nel design di moda, e le culture progettuali proprie di questo campo di studi. Postfazione di Judith Clark.

Il giornale

Murialdi Paolo
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Spesso acquistando un quotidiano ci regalano anche un settimanale, una videocassetta, un fascicolo di qualche enciclopedia. Sono giornali molto diversi da quelli che c'erano un tempo. Un testimone e protagonista di cinquant'anni di giornalismo italiano racconta, in un'edizione completamente rivista poco prima della sua scomparsa, la storia del giornale, il mestiere di chi lo fa e come, con l'arrivo del marketing, si siano trasformati il prodotto e l'autore. Ci fornisce una mappa delle testate italiane distinguendo tra quotidiani di tendenza, informazione, sportivi ed economico-finanziari. Un quadro concreto della stampa in Italia, sullo sfondo degli altri paesi occidentali.