Borsa Tito

Borsa Tito

Pandemia. Fotografare in lockdown....

Borsa Tito
Youcanprint

Non disponibile

24,90 €
Il fotografo è un testimone della realtà che lo circonda. Per questo motivo è suo dovere documentarla, sempre. Come raccontare il mondo cambiato dal Covid-19? Tito Borsa, fotografo e giornalista, lo ha fatto attraverso i suoi ritratti di nudo, che - a causa della pandemia - hanno dovuto svolgersi a distanza, in videochiamata. Chi posa è ritratto a casa sua, nel suo ambiente, che talvolta può diventare anche quasi una prigione.

Come Dedalo e Icaro

Borsa Tito
Youcanprint

Non disponibile

23,00 €
Giorgio Dedalo ha venticinque anni e di mestiere fa lo scrittore. Il 10 aprile 2013 avrebbe dovuto essere un giorno come un altro per lui, sarà invece l'inizio della fine di una stagione della sua vita. Un incontro tra amici per ricordare un ragazzo morto qualche anno prima è l'ultimo momento di «normalità» nella giornata di Giorgio Dedalo. Inviterà una ragazza a fare colazione con lui dopo averla incontrata per strada, dovrà prendere decisioni difficili e definitive. In un romanzo che racconta solo un giorno, ma un giorno speciale.

Nudità. Spogliarsi come atto politico

Borsa Tito
Youcanprint

Non disponibile

16,00 €
Perché posare nudi è un atto di libertà? E perché scattare foto di nudo è un gesto politico? In un saggio provocatorio Tito Borsa parte dalla sua esperienza di fotografo per spiegare la filosofia che c'è dietro ogni suo scatto di nudo. Un libro che contiene alcune fotografie scattate a Roma tra il 2018 e il 2019, che ritraggono la sua musa, Federica «Lucky Strike».

Un silenzio italiano. I gas in...

Borsa Tito
CLEUP

Non disponibile

14,00 €
La tragedia dei gas in Etiopia, che ha portato alla morte di centinaia di migliaia di persone, è sempre stata sottovalutata, quando non proprio rimossa. Un vero e proprio "silenzio italiano" a cui è stata data voce inizialmente solo dallo storico Angelo Del Boca finché, a metà degli anni Novanta, un'interrogazione parlamentare ha messo fine all'eterna diatriba sull'eventuale utilizzo di queste armi proibite in Abissinia: gli etiopici sono stati bombardati dagli italiani a suon di iprite e fosgene. Nonostante ormai ci sia ben poco da discutere, anche sui libri di storia delle scuole superiori lo scandalo dei gas occupa poche righe, quando viene menzionato. Questa reticenza forse è dovuta alla "fama" di italiani "brava gente", colonizzatori umani, quando la verità storica racconta ben altro.

L'affaire Somalia. Romanzo di una...

Borsa Tito
Youcanprint

Non disponibile

20,00 €
La guerra civile in Somalia da una parte ha portato alla completa distruzione del Paese, ma dall'altra ha portato tanti soldi a tanti soggetti, in buona parte italiani. Per descrivere questi personaggi bisogna raccontare vicende che, a distanza di quasi trent'anni, rimangono ancora tutte da chiarire. Dal "giallo" sulla morte dello 007 e membro di Gladio Vincenzo Li Causi, ai rapporti tra Partito Socialista Italiano, Comunità Saman di Trapani, 'ndrangheta, struttura *stay behind* e traffici di armi/rifiuti con la Somalia. Il risultato è un affresco che descrive un aspetto di storia su cui rimangono ancora tantissimi dubbi e altrettanti lati oscuri. L'obiettivo di questo volume è proprio questo: mostrare al lettore quante domande rimangono ancora senza risposta, soprattutto consultando il mastodontico archivio della Commissione parlamentare di inchiesta sull'omicidio Alpi/Hrovatin.