Elenco dei prodotti per la marca Carocci

Carocci

I discorsi della stampa quotidiana

Carocci

Non disponibile

15,00 €
I discorsi della stampa sono tradizionalmente considerati e¬ffimeri, legati alla contingenza dei fatti descritti. Sophie Moirand in questo libro dimostra invece che le pagine dei giornali custodiscono le memorie collettive delle società contemporanee. Strutture sintattiche e lessicali, parole, stili eterogenei sono analizzati a prescindere dai contenuti e in vista dei fini mediatici. Ne risulta una sapiente "grammatica" del linguaggio giornalistico che offre spunti interessanti per una riflessione sull'etica della comunicazione

I metodisti nello spazio pubblico....

Carocci

Non disponibile

18,00 €
Grazie alla ricchezza dei contributi, che coprono un ampio spazio dall'Italia al continente americano sino all'Africa, il volume, il quinto curato dal Centro di documentazione metodista in collaborazione con Sapienza Università di Roma, ritrae un variegato affresco di storie e volti del metodismo moderno e contemporaneo, descrivendo la loro complessa relazione con la lotta per i diritti civili. L'analisi storica, teologica e giuridica sul concetto di diritti nel protestantesimo, e in particolare nell'ottimista e socialmente impegnato metodismo wesleyano, è accompagnata da casi di studio che rivelano fallimenti e successi dell'azione dei singoli e delle chiese. Terreno privilegiato di questa storia controversa sono gli Stati Uniti, luogo iconico della lotta per i diritti in età moderna: davanti alla tiepidezza o persino all'ostilità delle denominazioni metodiste maggioritarie, nuove chiese, singoli pastori, donne appartenenti ai movimenti femministi declinano la vocazione sociale metodista in modalità diverse e innovative. Il libro contribuisce quindi al racconto di un mondo in cui le motivazioni religiose continuano a spingere all'azione sociale e le parole bibliche, sempre esposte alla strumentalizzazione, sono nuovo pungolo per il bene comune.

I segnali discorsivi

Carocci

Non disponibile

12,00 €
Quando parliamo in situazioni informali, ma non solo, facciamo ampio uso di alcuni elementi linguistici che marcano aspetti dell'interazione in corso (inizio e fine del turno, richiesta di attenzione), segnalano la funzione di un enunciato nell'economia generale del testo (introduzione di topic, riformulazione) o esplicitano processi cognitivi in corso (inferenza). Questi elementi sono i segnali discorsivi. Il volume ne descrive funzioni e natura, concentrandosi in particolare sul loro carattere procedurale di "istruzioni" date all'ascoltatore per facilitare l'interazione, sulle peculiarità dei processi diacronici che portano alla loro nascita, sulla variabilità che li caratterizza lungo i principali assi di variazione sociolinguistica (classe di età, genere, provenienza geografica del parlante, registro) e, infine, sul loro utilizzo nelle situazioni di contatto tra lingue.

I sentieri costituzionali della...

Carocci

Non disponibile

12,00 €
È diffusa, e non sempre innocente, la lamentela sulla crisi della democrazia. Raramente la si affronta rivolgendo l'attenzione al progetto di democrazia fondata sul lavoro posto alla base della nostra Costituzione. La formula sembra ormai svuotata. Eppure offre, quando la si interroghi, indicazioni preziose. Significa che la sovranità appartiene a un popolo concreto, non a un'astrazione, e, perché concreto, plurale e articolato, con la sua trama di formazioni sociali, di autonomie territoriali, di comunità linguistiche, di confessioni religiose, tanto per citare solo le linee tracciate dai principi costituzionali. L'unità del popolo è un progetto di cooperazione di parti plurali e differenziate. L'impegno sociale, il tempo di cura e di volontariato sono tempi e occasioni di democrazia, non interstizi irrilevanti. Ci si ostina invece a inseguire disegni di irrealistica e semplificatrice riduzione del popolo a un volere singolare. Anziché permeare le forme della vita, la democrazia rischia così di esaurirsi nella selezione e nell'investitura elettiva di una classe politica. Le autonomie locali e i luoghi, apparentemente marginali, della partecipazione civica sono il germoglio prezioso in cui, lontana dal palcoscenico del potere, la democrazia è quotidianamente intessuta; una nuova forma di cittadinanza, ben al di là del confine stretto della definizione legale, si va così esprimendo.

I suoni dei luoghi

Carocci

Non disponibile

23,00 €
Ogni paesaggio ha delle proprie "impronte sonore" che contribuiscono, al pari delle altre manifestazioni umane, alla creazione dell'identità locale e la connotano. I suoni del paesaggio sono però peculiari e inconfondibili, nella misura e secondo le modalità percettive dei singoli e dei gruppi. Dare voce a tali percezioni significa spostare l'attenzione geografica dalla dimensione visuale a quella acustica, innescando così percorsi di riflessione e di educazione all'ascolto in grado di amplificare un canale sensoriale che la cultura occidentale oggi tende sempre più a emarginare.

Iconologia e cultura visuale

Carocci

Non disponibile

24,00 €
Il volume definisce il ruolo che lo studioso americano W.J.T. Mitchell ha nel panorama teorico della cultura visuale contemporanea. Ricostruisce la genealogia storica dei visual studies attraverso i contributi dei più autorevoli studiosi di teoria dell'immagine. Il libro si conclude con un'interpretazione della produzione letteraria di Niccolò Ammaniti e Alessandro Baricco in chiave iconologico-culturale.

Il bestiario d'amore

Carocci

Non disponibile

14,00 €
Il Bestiario d'amore di Richard de Fournival, singolare figura di letterato e scienziato della prima metà del XIII secolo, è certamente uno dei più brillanti tours de force allegorici e stilistici della letteratura medievale. Come estremo argomento per convincere la sua donna, l'amante non corrisposto vi svolge un sorprendente arazzo di similitudini (non privo, qua e là, di sottintesi erotici), tra le favolose descrizioni naturalistiche dei Bestiari e la fenomenologia dei comportamenti amorosi. In bilico fra trattazione scientifica (o pseudoscientifica) e sorridente caricatura dei solenni rituali cortesi, il Bestiario d'amore è soprattutto un seducente capriccio letterario in cui lo scrittore medievale si compiace di allineare, come scrive egli stesso, «cose che l'occhio dovrebbe trovare un grande diletto nel vedere, l'orecchio nell'udire e la memoria nel ricordare».

Il cervello sintattico

Carocci

Non disponibile

12,00 €
Le parole delle frasi che produciamo non sono ordinate a caso, bensì secondo i vincoli dettati dal cervello sintattico. Questa competenza sintattica nasce dalla capacità del cervello di acquisire e computare - in modo per noi in gran parte inconsapevole - le intricate connessioni che legano una parola all'altra. Il volume presenta le scoperte della neurolinguistica sui meccanismi cognitivi e neurali che sottintendono la competenza sintattica, dal bambino all'adulto e in chiave evoluzionistica.

Il Cinquecento. Le fonti per la...

Carocci

Non disponibile

38,00 €
Il volume prende in esame le principali problematiche della cultura artistica del Cinquecento sulla base di un'innovativa rassegna di testi: agli scritti d'arte più famosi, da Leonardo da Vinci a Federico Zuccari. si affiancano documenti meno conosciuti per illustrare al meglio quel momento cardine per lo sviluppo dell'editoria e del mercato dell'arte. In una stagione ricca di sfaccettature spesso contraddittorie o paradossali, in un clima di repentini mutamenti politici e religiosi, spicca l'evoluzione della figura dell'artista, primo argomento affrontato nel libro, proprio perché la difesa della dignità della professione si impose allora come il tema più ricorrente, la trama di fondo sulla quale dibattere e riformulare sia la teoria che la pratica. Un imprescindibile punto di partenza da cui scaturiscono le riflessioni sul fenomeno del collezionismo, sulla cultura antiquaria e la passione per l'Antico, nonché sul fiorire della scrittura d'arte e sulla conseguente nascita della storia e della critica d'arte. nuovi strumenti per promuovere tanto l'artista quanto l'opera stessa quale vettore di identità culturale.

Il greco antico

Carocci

Non disponibile

12,00 €
Inizialmente lingua di una comunità relativamente poco numerosa e frammentata, il greco costituì per secoli, per i suoi parlanti, il fattore più importante di identità e, nell'intero mondo occidentale, un punto di riferimento tale che ancora oggi questa lingua e gli autori che in essa si espressero godono di un prestigio ineguagliato. Il testo mette in luce alcune caratteristiche della lingua greca, della sua grammatica e della situazione sociolinguistica in cui la sua storia si è dipanata.

L'apprendimento della lingua francese

Carocci

Non disponibile

26,00 €
Il testo descrive un aspetto specifico dell'insegnamento della lingua francese in ambito CLIL ed EsaBac: l'autenticità. Non solo nella sua più conosciuta declinazione di materiale autentico, ma come più consistente e ampio concetto glottodidattico. La ricerca verte sull'analisi della dimensione programmatica dei moduli didattici, sulle criticità e sull'effettivo riscontro in classe.

L'etica tra genetica e...

Carocci

Non disponibile

19,00 €
Negli ultimi anni, gli sviluppi delle scienze biologiche, in particolare della genetica e della neurobiologia, stanno offrendo un contributo significativo alla riflessione morale; ma è un apporto che varia a seconda del tipo di problemi che l'etica si trova ad affrontare. Il libro mette insieme tre percorsi di ricerca in cui si palesa la diversità di questo contributo: la libertà del volere, la responsabilità morale e l'estensione della responsabilità alla generazione umana. La prospettiva delineata tiene conto dei risultati delle scienze naturali in maniera più rilevante rispetto a quanto è sovente nelle trattazioni del tema, tese a salvaguardare aree di pertinenza esclusiva della filosofia e a far emergere i limiti degli approcci sperimentali, ma riserva alla riflessione filosofica uno spazio di analisi e di proposta indispensabile. Ciò consente di mettere in luce un'interpretazione naturalistica del libero arbitrio, la presenza di modelli normativi impliciti in ogni attribuzione di responsabilità e un approccio person-affecting alle questioni della responsabilità procreativa.

L'impero britannico e il governo...

Carocci

Non disponibile

17,00 €
All'indomani della Gloriosa rivoluzione, l'Inghilterra visse una fase caratterizzata da un radicale cambiamento. Il sovrano, Guglielmo in d'Orange, si trovò a gestire una tanto profonda quanto indispensabile riforma di alcuni organi dello Stato, soprattutto alla luce dell'espansione coloniale, con la conseguente acquisizione di vasti territori che abbisognavano di un efficiente sistema di controllo politico e amministrativo. A tale necessità avrebbe dovuto rispondere il Board of Trade and Plantations, un organismo dal quale, a partire dal 1696, sarebbero passati qualsiasi comunicazione e provvedimento relativi alla politica e all'economia delle colonie. Del Board avrebbe fatto parte anche lo stesso John Locke, ritenuto il padre del liberalismo classico.

L'istituto neurologico Carlo Besta....

Carocci

Non disponibile

23,00 €
Il libro celebra i cento anni dell'Istituto Nazionale Neurologico "Carlo Besta", centro d'eccellenza nelle neuroscienze incluso nella rete H.P.H. (Health Promoting Hospital), un progetto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità finalizzato alla promozione della salute. Fu fondato giuridicamente nel 1918 come "Istituto pro feriti cerebrali di guerra" ma era già attivo dal 1915 come "Centro Neurochirurgico della Guastalla", costituito per impulso di Carlo Besta, allievo del Nobel Camillo Golgi e illustre neuropsichiatra, che per primo intuì, in Italia, l'importanza di riunire in un'unica struttura sanitaria lo studio e la cura delle malattie del sistema nervoso.

L'universo oscuro. Viaggio...

Carocci

Non disponibile

12,00 €
Il cielo stellato offre uno spettacolo meraviglioso e suggestivo. Ma che cosa si nasconde dietro la luce delle stelle e della Via Lattea? Per comprendere come è fatto l'universo, quanto è grande, da cosa è composto, quando è nato e come evolverà, il libro offre una panoramica che parte dalla Terra e arriva al Big Bang, penetrando anche nel piccolissimo mondo di atomi e particelle. Pagina dopo pagina, prende forma un universo che suggerisce più quesiti delle risposte che oggi è possibile fornire. E si scopre così che il 95% del suo contenuto è ancora oscuro e ignoto. Il linguaggio accessibile a tutti e le numerose illustrazioni aiutano il lettore ad affrontare le grandi domande sull'universo.

La comunicazione politica

Carocci

Non disponibile

12,00 €
Quali sono i meccanismi e le dinamiche che governano la comunicazione politica contemporanea? Che rapporto c'è tra quest'ultima e la comunicazione elettorale? Si tratta solo di una tecnica di propaganda per costruire il consenso? Il libro affronta in manie

La cultura giuridica dell'antica...

Carocci

Non disponibile

27,00 €
Il libro offre una panoramica sulle grandi questioni giuridiche, per come furono affrontate nella cultura e nel vissuto istituzionale dell'antica Grecia, dalle società omeriche all'avvento macedone. Quel mondo, privo di giuristi e lontano da un'elaborazione del diritto quale funzione sociale autonoma e sapere formale, era però ricchissimo di interrogativi attorno al senso dell'ordine normativo e alle sue relazioni con l'esercizio del potere. Nel volume sono così illustrati - procedendo a stretto contatto con le fonti - i termini del lessico greco della legalità (col ruolo centrale che vi assumeva la nozione di nómos, nella sua composita stratificazione semantica); i rapporti fra produzione di regole di convivenza, riflessione etica, teoria e attività politica; le modalità di applicazione delle previsioni legislative nella prassi processuale e retorica. Un percorso teso ad approfondire concetti che da oltre duemila anni coinvolgono l'Occidente, come giustizia, eguaglianza (di fronte alla legge), equità, costituzione, democrazia, libertà di parola.

La letteratura francese medievale

Carocci

Non disponibile

20,00 €
È nella Francia medievale che appaiono per la prima volta le storie di Lancillotto, Ginevra, Artù, Galvano, Perceval, Orlando, Tristano, Isotta. Questi personaggi sono vivissimi nell'immaginario collettivo attraverso il cinema e il romanzo storico, ma i loro testi originali - anche per la diffidenza con cui li hanno considerati prima l'estetica umanistica, poi l'ideale ottocentesco e borghese di "cultura" - sono molto meno noti di quanto meriterebbero. Il volume offre un panorama complessivo della letteratura francese dei secoli XI-XIII e presenta tutte le opere principali, dando loro il rilievo di veri e propri classici. Rinunciando al gergo specialistico e fornendo un ricco corredo di brani tradotti, il libro si rivolge, oltre che agli studenti universitari, anche a quei lettori che al mondo medievale guardano con interesse e curiosità.