Punk, new-wave e indie

Filtri attivi

No music on weekends. Storia di...

Merlini Gabriele
Effequ 2020

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Con New Wave si definisce un movimento musicale e artistico incredibilmente eterogeneo, sviluppatosi tra la seconda metà degli anni Settanta e i primi Ottanta. Sfruttando l'energia, gli stimoli e il dinamismo ancora in circolazione del punk, numerose band hanno scelto di reinventare estetiche e suoni attingendo alle più variegate esperienze culturali. Ma cos'è stata, guardandola adesso, la New Wave? E cosa ci ha lasciato in eredità? Passando da Inghilterra, Stati Uniti ed Europa Gabriele Merlini, appassionato esperto musicale, racconta un percorso composto di aneddoti, suggestioni, reportage: in modo lieve e pungente costruisce la storia di autori e gruppi che hanno condiviso un tempo ancora capace di sorprendere per stimoli, capacità creativa e inaspettate similitudini con il presente.

Distorsioni sonore del terzo...

Boffoli Pasquale
FaLvision Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
"Distorsioni sonore del terzo millennio" è un viatico essenziale in campo musicale, rock prevalentemente, per la conoscenza del microcosmo artistico e della weltanschauung di un artista o di una band. Attraverso interviste, recensioni ed approfondimenti anche sotto forma di piccoli saggi, profili musicali, pillole più o meno lunghe di piccoli-grandi momenti della scena musicale indipendente, soprattutto nel punk, garage, blues, psichedelia, alternative, songwriting europea ed americana, tra il tramonto del secondo millennio e i primi due decenni del terzo. Il fil rouge degli artisti intervistati è l'appartenenza alla scena alternativa e indipendente del terzo millennio e a esso antecedente, ad eccezione di tre attempate icone della scena internazionale. All'interno di questo volume, tra i tanti musicisti intervistati e recensiti, trovano particolare evidenza: Tom Waits, David Bowie, Italia Occulta, The Cramps, Robyn Hitchcock, No Strange, Brian Wilson, Ariel Pink, Roberto Ottaviano, Peter Perrett, The Chrome Cranks, Misty Lane/Teen Records, Nick Cave & The Bad Seeds, Ivan Iusco/Minus Habens Records e la World Music.

Born Losers. Pepite e lastre di...

Reverendo Lys
Arcana 2019

Disponibile in 3 giorni

23,50 €
Born Losers è la guida ideale per affrontare un viaggio in mezzo secolo di musica garage. Il percorso si snoda lungo sei decenni soffermandosi in maniera più organica sugli anni Ottanta, ovvero gli anni del grande revival Sixties e dell'esplosione di un fenomeno chiamato neo-garage che ha contagiato centinaia di migliaia di teenager in tutto il mondo. Da allora sulla musica garage si è scritto molto ma sempre in maniera piuttosto carbonara. Ovvero: chi sa dove cercare sa cosa può trovare. Bello, esclusivo, privilegiato. Però nel garage si può anche inciampare per caso, ma poi è meglio fornirsi di una guida che offra dei punti di riferimento basilari, elementari, che non cada nel fanatismo cieco o nel nozionismo petulante e alla lunga noioso. Serve un libro che tracci delle coordinate chiare, delle mappe che siano leggibili a tutti e non solo a chi è un collezionista sfegatato di dischi e strumenti. Born Losers si propone dunque di parlare del rock'n'roll e di farlo usando un linguaggio rock'n'roll, schietto nella misura in cui affronta l'argomento esaltando vizi e virtù dei protagonisti, alcuni dei quali chiamati a mettersi in gioco in prima persona. Born Losers è dedicato quindi principalmente ai neofiti, ma non è di loro pertinenza esclusiva. Reverendo Lys è certo che chi, come lui, ha praticato per anni queste strade troverà un ottimo pretesto per ritirare fuori le clave. Prefazione di Federico Guglielmi.

Siamo nati da soli. Punk, rock e...

Masini Alessia
Pacini Editore 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Negli anni Ottanta il punk era una forma d'arte, un simbolo globale di ribellione, una cultura musicale e giovanile: un fenomeno culturale complesso, che ha avuto importanti implicazioni politiche, tanto da diventare un nuovo circuito dell'attivismo giovanile e dell'impegno dopo il declino della "stagione dei movimenti". Fondato su un ampio ventaglio di fonti, il libro analizza origini e sviluppi del punk e lo colloca nelle sue reti transnazionali di produzione e mobilitazione: quell'esperienza diventa un osservatorio capace di restituire in modo originale le più ampie trasformazioni culturali e politiche del tempo, con particolare attenzione al caso dell'Italia e della Gran Bretagna. Siamo nati da soli vuole in questo modo contribuire al rinnovamento delle cornici interpretative degli anni Ottanta, mettendo in discussione il senso comune sul decennio come "tempo del riflusso", di "fine" della politica, di "trionfo" del privato e di "scomparsa" dei giovani.

Il quaderno punk. 1979-1981. La...

Gilardino Fabrizio; Gilardino Stefano
Goodfellas 2018

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Per un'intera generazione di ragazzi cresciuti negli anni Settanta, il servizio andato in onda durante il programma televisivo 'Odeon. Tutto quanto fa spettacolo' è stato il primo incontro con la musica punk. In un'epoca in cui non esistevano i social network e le riviste musicali specializzate erano poche e non sempre reperibili, una delle opzioni per rimanere informati sulla scena era rappresentata dal ritagliare, conservare e leggere ogni notizia valida sulla nascente scena musicale del nuovo rock italiano, recuperando il materiale soprattutto da rotocalchi di costume, quotidiani e persino da riviste sportive. Il quaderno a quadretti diventa quindi una sorta di catalogo in cui trovano spazio brevi schede dedicate ai nuovi gruppi e divise per provenienza geografica. Il libro ripropone in modalità anastatica e con un forte lavoro di grafica, tutte le pagine interamente a colori, il quadernone tale e quale, con l'aggiunta di una presentazione che gli autori hanno scritto trent'anni dopo e un'ulteriore capitolo curato dal solo Stefano Gilardino con interviste inedite a: Confusional Quartet, Clito, No Submission/Wax Heroes, Dirty Actions, Jumpers/198X. In allegato CD Audio.

Dal punk al dubstep. Musica,...

Morello Luca
Intrecci 2018

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
L'ascesa di un sentire postmoderno ha significato da un parte, in una certa misura, la distruzione dell'estetica rock dell'epoca pre-punk, a favore di un tipo di arte musicale più primitiva, mentre dall'altra, come naturale evoluzione, una ancora più profonda e in un certo senso ambigua ibridazione tra forme musicali "nobili" ed altre più popolari. Il libro, lungi dall'essere una mera storia della musica alternativa degli ultimi 40 anni, cerca di trovare una chiave per indagare gli aspetti culturali e artistici che hanno seguito l'avvento del punk ai giorni nostri, giungendo ad analizzare la categoria postmoderna (e retromodernista) dell'hipster del Nuovo Millennio, come estremizzata figura-tipo del consumatore di musica e cultura "indie".

Italia Skins. Appunti e...

Frezza Flavio
Red Star Press 2017

Disponibile in 3 giorni

16,00 €
Dalla Gran Bretagna del 1969 all'Italia della metà degli anni '80, il salto è notevole. Un filo rosso, però, riesce sia a colmare le distanze che a disegnare percorsi assolutamente originali. Si può parlare di anfibi e bretelle se si resta sul terreno dello stile, del genere Oi! se si affronta l'argomento da un punto di vista musicale, ma, per affrontare il discorso in modo organico, è alla scena skinhead nel suo complesso a cui bisogna fare riferimento. Questo il presupposto che muove la scrittura di "Italia Skins": un libro che, partendo dalle radici storiche del culto (non solo) giovanile meno compreso e più diffamato di tutti i tempi, concentra la sua attenzione su un periodo cruciale per l'evoluzione della scena italiana, ricostruendo storie perdute di band, crew, fanzine e concerti e, soprattutto, indagando insieme ai protagonisti alcuni nodi cruciali per l'evoluzione della scena. Dal rapporto con la politica a quello con l'alcol e con le droghe, Flavio Frezza affronta con orgoglio e senza tabù la storia delle teste rasate italiane, tracciando un percorso insidioso su cui, però, svetta un'unica sicurezza: «Non c'è niente come essere uno skin».

Pics off! L'estetica della nuova...

Torcinovich M. (cur.)
Nomos Edizioni 2016

Disponibile in 3 giorni

24,90 €
Il movimento punk e new wave ha generato alcune delle copertine più iconiche di tutti i tempi: "Pics Off!" esplora il mondo nascosto delle fotografie dietro a queste copertine, svelando magnifiche immagini "perdute" e storie incredibili. Con questa raccolta inedita degli scatti più sorprendenti dai backstage fotografici, Matteo Torcinovich racconta i segreti di alcune fra le più famose immagini della storia della musica, unendo i ritratti rarissimi di artisti del calibro di David Bowie, The Ramones, Blondie, Iggy Pop e molti altri alle testimonianze dirette dei fotografi che li hanno ritratti.

Please kill me. Il punk nelle...

McNeil Legs; McCain Gillian
Baldini + Castoldi 2014

Disponibile in 3 giorni

15,90 €
Un libro che racconta la cultura del punk e il suo mondo fatto di sesso, droga, follia e malessere. Dal trattamento elettroshock di Lou Reed alla morte per overdose e abusi di Sid Vicious e Johnny Thunders, attraverso episodi surreali come le complicate scappatelle di Dee Dee Ramone, il ritratto stralunato e suggestivo della nascita della più rumorosa e violenta cultura alternativa degli ultimi sessant'anni. Un vero viaggio all'inferno attraverso le parole di Legs McNeil, uno dei fondatori della fanzine Punk. La cultura nichilista e la voglia di autodistruzione di un'intera generazione vengono messe a nudo grazie a lungo intreccio di voci diverse intente a raccontare la loro esperienza allucinante, senza omettere dolori ed eventuali drammatici buchi. Un viaggio in prima persona negli abissi e nei paradisi della creatività.

Ramones. La biografia ufficiale

Bessman Jim
Arcana 2014

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Quattro ragazzi, tre accordi, canzoni che raramente superavano i due minuti e mezzo: quando nella primavera del 1976 arrivò il primo album dei Ramones, la vita di migliaia di giovani non fu più la stessa. La band di Forest Hills, New York, eliminò dal rock

Manchester 1977-1996. La scena...

Robb John
Odoya 2013

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Dalla furia del punk allo stridore del Britpop, Manchester è stata il cuore dell'innovazione musicale. La rivoluzione cominciò quando i Buzzcocks ingaggiarono i Sex Pistols per due concerti alla Lesser Free Trade Hall nel 1976. L'etichetta musicale della città, la Factory, diede alla luce i Joy Division/New Order e gli Happy Mondays. Ci sono stati il genio cerebrale degli Smiths, e poi la rivalità tra Stone Roses e Oasis, a farla da padrone sulle principali testate musicali di tutto il mondo. La Hacienda, il locale della Factory, divenne celebre per tutti gli anni Ottanta come fucina dell'importante scena di Manchester, contraddistinta da uno stile e un sound unici. Dalle ceneri ancora fumanti di Manchester sorsero poi, negli anni Novanta, gli Oasis, enfants terribiles del Britpop. Ora, attraverso decine di interviste ai più orgogliosi figli di MaDchester, da Morrissey a lan Brown, John Robb raccoglie le testimonianze dei musicisti più loquaci, che ci raccontano senza filtri la storia della scena musicale che li ha portati a godere di un successo mondiale.

Riserva indipendente. La musica...

Bommartini Francesco
Arcana 2013

Disponibile in 3 giorni

18,50 €
Gli artisti indipendenti che rappresentano e incarnano la musica italiana del Duemila sono sempre più riconoscibili, anche dal grande pubblico, e non solo perché vengono invitati a suonare al concerto del Primo Maggio o al Festival di Sanremo. La loro proposta musicale ha assunto uno spessore e una maturità tali da competere con qualsiasi nome del circo mainstream, i loro tour attraversano la penisola senza soluzione di continuità, articoli e interviste compaiono sui media non più soltanto di settore. Se ne sono accorti in tanti, comprese le major discografiche, ma soprattutto un pubblico appassionato e sempre più numeroso. "Riserva indipendente" raccoglie le visioni, le considerazioni e gli aneddoti de Il Teatro degli Orrori, Tre Allegri Ragazzi Morti, I Ministri, Dente, Verdena, Calibro 35, Perturbazione, Zen Circus, ...A Toys Orchestra, Paolo Benvegnù, Lo Stato Sociale, Il Pan del Diavolo, I Cani, Uochi Toki, Bud Spencer Blues Explosion, Lombroso, Sick Tamburo, Marco Parente, ma c'è pure spazio per altri gruppi, per le etichette e le booking agency, per i videomaker e i giornalisti musicali. Completa l'analisi Giordano Sangiorgi, presidente del Mei (Meeting delle Etichette Indipendenti), con un'accurata prefazione all'opera più dettagliata e approfondita sulla musica italiana del presente e del futuro.

Oltre l'avenue D. Un punk a New...

Marcadè Philippe
Agenzia X 2011

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Venerdì sera a New York: Johnny Thunders, Richard Hell e Dee Dee Ramone entrano al CBGB's. Sono le star del momento, ma tra loro c'è qualcuno di ancora più cool: Philippe Marcadé. Arrivato diciassettenne dalla Francia, dopo un psicotico viaggio on the road, diventa uno dei protagonisti dello tsunami del punk. Alla sua festa di benvenuto si esibiscono i Ramones nel loro primo concerto in assoluto. È una star: sempre al tavolo giusto, parla con il suo accento esotico e veste stiloso anche se dorme in luridi loft. Fonderà i Senders, stella oscura della scena newyorkese, band punk-blues con cui suonerà per anni, condividendo il palco con Clash e Blondie. "Oltre l'avenue D" è un memoir ricco di valore storico e avventure al limite estremo della sopportazione umana. Philippe attraversa indenne (o quasi...) incidenti lisergici, viene arrestato e scarcerato, aggredito dal gatto eroinomane di Nancy Spungen e da un cane mangiatore di marijuana. Spiega a Sid Vicious il funzionamento di un aspirapolvere, abita accanto alla centrale elettrica durante il blackout del 1977. Rifiuta le avance di Madonna, fuma una canna con Bob Marley e distrugge l'appartamento di una hippie fissata con i Grateful Dead. E nonostante tutto continua a suonare. Sullo sfondo, un'incredibile galleria di personaggi: Wayne County, Lux Interior, Nan Goldin, Wilko Johnson, Wayne Kramer, Robert Mapplethorpe, Andy Warhol, John Waters...

Le radici e le ali. La storia dei Gang

Arabia L. (cur.); Morozzi G. (cur.)
Fernandel 2008

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
A metà degli anni Ottanta, mentre il mondo impazzisce per sintetizzatori e tastiere a tracolla, in un paese delle Marche chiamato Filottrano i fratelli Marino e Sandro Severini raccolgono il testimone dei Clash e fondano i Gang, un gruppo che dopo gli esordi in inglese (o anglomarchigiano) rivoluziona il rock italiano con dischi epocali come "Le radici e le ali", "Storie d'Italia", "Una volta per sempre", con un percorso che passa dal punk al folk, arrivando a sfiorare la canzone d'autore. Un percorso troppo integralista e senza compromessi per non provocare l'ostracismo delle case discografiche e l'emarginazione dai grandi circuiti. In questo libro si raccontano quasi venticinque anni di avventure musicali e di impegno sociale e politico dei Gang.

Anarcopunk. Il punk politico inglese

Glasper Ian
ShaKe 2008

Disponibile in 3 giorni

17,50 €
Alla fine degli anni Settanta non ci fu giornale o media che non dichiarasse che il punk era morto e sepolto. Invece, improvvisamente, emersero centinaia di band formate da giovanissimi che avevano fatto propria la natura più rivoluzionaria della precedente stagione del punk. Accadde negli Usa, nell'Europa continentale, ma soprattutto in Inghilterra. Erano band più hard e veloci dei loro predecessori, ma soprattutto più aggressive e politiche. Per poter ricostruire quel periodo, lan Glasper ha intervistato più di duecento persone, dedicando un capitolo a ognuna delle band "anarchiche" del periodo, oltre a ricostruire scena per scena l'ambiente del punk inglese.

American punk hardcore

Blush Steven
ShaKe 2007

Disponibile in 3 giorni

17,00 €
Questo libro parla degli anni d'oro dell'"american hardcore", dal 1980 al 1986. In questo breve periodo sono successe tante cose.

New wave

Bonini Alessandro
Gremese Editore 2006

Disponibile in 3 giorni

14,50 €
Questo volume propone un'ampia e completa retrospettiva sulla New Wave: a partire dagli anni '70 (la Wave sperimentale di San Francisco, la scena colta di New York etc.), attraverso gli anni '80 (le nuove correnti come il New Romantic, il Punk Funk, il Dar

Blitzkrieg punk. Sopravvivere ai...

Ramone Dee Dee
Agenzia X 2006

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
A trent'anni di distanza dall'uscita del loro primo singolo, i Ramones ancora oggi rappresentano la quintessenza della musica punk. Quattro adolescenti della periferia newyorkese alla conquista del mondo: rabbia e vuoto esistenziale sparati alla velocità d

Post punk 1978-1984

Reynolds Simon
Minimum Fax 2018

Disponibile in 5 giorni

25,00 €
Il post punk non è un «genere» come tanti, non è la diligente coda del punk, a cavallo tra due decenni, quando la rivoluzione è finita e i giochi sono fatti; è, al contrario, la musica e il tempo in cui tutto diventa possibile. I confini cadono, i divieti sono ignorati, le regole vengono sovvertite in una sperimentazione continua, selvaggia e colta insieme. Il post punk non è retromaniaco - per usare la categoria critica che lo stesso Simon Reynolds ha creato e che si è imposta come definizione della nostra epoca - ma è il «suono» del presente e delle sue possibilità infinite. Per questo motivo, a distanza di quarant'anni, ancora appassiona e influenza. La musica degli inglesi Joy Division, PiL, Gang of Four e Slits, degli americani Pere Ubu, Devo, Talking Heads e di altri gruppi noti e meno noti continua a essere fonte d'ispirazione per migliaia di artisti in tutto il mondo. Con Post punk Simon Reynolds scrive il suo libro più personale e coinvolgente, mostrando l'erudizione enciclopedica, la raffinatezza d'analisi e l'abilità divulgativa che ne fanno il critico musicale più importante della nostra epoca. I suoni e le emozioni, le speranze e l'euforia escono fuori da ogni pagina e ci invitano all'ascolto amorevole di una musica e di un tempo che non può essere ripetuto ma solo reinventato.

La mia vita hard-core. Punks, skins...

Flanagan Harley
Goodfellas 2017

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
"Lo straordinario racconto di Harley Flanagan non è solo la storia del movimento hardcore newyorkese, di cui lui è il padre fondatore, ma è la storia di New York stessa. È tutto scritto qui, una serie incredibile di coincidenze inverosimili, di successi, catastro e amicizie. Se è accaduto a New York, ed è stato importante e interessante, ci sono buone probabilità che Harley fosse nei paraggi". - Anthony Bourdain, chef stellato e autore di culto. "Harley Flanagan non è come me o voi. La maggior parte di noi è cresciuta in un ambiente relativamente sicuro e protetto. Harley è venuto su come un animale selvatico, costretto a cavarsela da solo nella giungla di delinquenza, droghe, soprusi e povertà del Lower East Side degli anni Settanta. A soli undici anni divenne una piccola star come batterista degli Stimulators suonando in locali come il Max's Kansas City e il CBGB e socializzando con personaggi del calibro di Debbie Harry dei Blondie o i Dead Boys. Tutti pensano sia stato qualcosa di molto carino... ma non lo era per niente". - Steven Blush, autore dei libri American Punk Hardcore e New York Rock.

Punk, anarchia, rumore

Mangone Carmine
CRAC Edizioni 2016

Disponibile in 5 giorni

13,00 €
"E comunque. Va bene Beethoven. Va bene Mozart. Ma qui si torna sempre al rumore, alla gola in fiamme, alla sete. Basta una chitarra e un cazzo di amplificatore, e la notte si condensa intorno alle bottiglie vuote, ai corpi sudati, al desiderio di non morire." Questo libro, alla soglia del quarantennale del 1977, non è l'ennesima storia sul punk, eppure contiene e fa un sacco di storie. Anzi, si diverte ad accumulare brandelli di storie, di testi, di analisi, giocando con vari stili e registri. D'altronde, perché mai avere in testa uno schema definitivo (e ideologico) quando il punk ha cercato di negare ogni struttura culturale? In questo libro, si passa così, in ordine sparso, da un breve excursus sui Crass, leggendario gruppo anarcopunk e pacifista, ad alcuni accenni critici sulla violenza rivoluzionaria; da un tentativo d'inquadrare storicamente il "rumore creativo"ad una breve e sarcastica investigazione sulla gestione della merda nel mondo Occidentale (il nome GG Allin vi dice forse qualcosa?). E ci trovate ancora: recensioni inattuali, una carrellata sull'anarchia, note sul rumorismo contemporaneo, impeti d'amore, poeti punk ante litteram, disquisizioni in un odioso e finto stile post-strutturalista, e molto altro ancora. Insomma, ce n'è abbastanza per farvi odiare autore ed editore. Ma l'effetto è voluto. La prima pietra è scagliata.

Dream baby dream. «Suicide». La...

Needs Kris; Micci C. (cur.)
Goodfellas 2016

Disponibile in 5 giorni

22,00 €
"Dream baby dream" è la storia dei "Suicide", una delle band più influenti tra quelle che hanno caratterizzato l'esplosione newyorkese degli anni Settanta. Questo libro è il resoconto del viaggio sonoro che l'attivista e artista Alan Vega e il musicista jazz Martin Rev, meglio conosciuti come "Suicide", hanno creato in risposta alla scena politico/culturale e alla follia che caratterizzavano la New York dei primi anni Settanta, ovvero uno dei primi manifesti artistici della controcultura mondiale. Le famigerate performance live di Vega e Rev hanno fatto scalpore molti anni prima che la scena punk "tradizionale" venisse alla ribalta e dunque, a ragione, i "Suicide" sono stati la prima band ad auto-definirsi con il termine "punk", come testimoniato da alcuni dei loro primissimi manifesti.

Uscito vivo dagli anni '80. Storie...

Bacciocchi Antonio
Nda Press 2007

Disponibile in 5 giorni

12,00 €
"Bottiglie rotte, sangue, nasi a pezzi, gente che fuggiva e urlava. Nausea. Basta. Noi volevamo solo suonare, suonare veloce, violento e pesante. La nostra rivoluzione l'avevamo già fatta e se eravamo su un palco a suonare punk era perché di altre rivoluzioni non se ne potevano più fare in altro modo, perché era solo con la musica e con il nostro modo di farla e viverla che potevamo dare un messaggio". Il libro è un viaggio, ironico e disincantato, attraverso considerazioni, aneddoti ed episodi all'interno della scena underground italiana di fine anni '70 inizi anni '80, in una sorta di diario personale che raccoglie pagine e pagine di esperienze, ma soprattutto è l'anima di chi quegli anni li ha vissuti in prima linea. Antonio "Tony Face" Bacciocchi, musicista e tra i primi protagonisti della scena punk e mod, rivive l'atmosfera, le contraddizioni, l'entusiasmo, la spontaneità, l'ingenuità di chi, all'epoca minorenne o quasi, si tuffava in un'esperienza, una cultura, un'energia destinata a cambiare i suoni, i costumi, gli usi delle generazioni a venire. Il tutto senza impeti nostalgici, né voglia di stupire o di insegnare. Un documento fotografico e storico, su una parte del movimento punk e mod italiano da un protagonista di quegli anni.

Gaznevada. Mamma dammi la benza!...

Rubini O. (cur.)
ShaKe 2019

Non disponibile

16,90 €
Il "dopo '77" a Bologna porta con sé storie di vita e di scoperte, di intuizioni e di creatività. La colonna sonora della città era punk/new wave e i musicisti di punta i Gaznevada, in origine "Centro D'Urlo Metropolitano" (oltre agli Skiantos). Di loro si diceva che fossero il braccio armato musicale della coltissima Traumfabrik dei mitici fumettisti Scozzari e Andrea Pazienza e della scuola Rank Xerox di Tamburini e Liberatore. In realtà i Gaz all'inizio erano un tozzo, caciarone, magnifico gruppo punk. Poi divennero altro. Studiarono, maturarono, sperimentarono. Ma all'inizio erano questo, un gruppo punk, di intelligenza sopraffina e dalla mano pesante. Mamma dammi la benza!, pubblicato dalla Harpo's Music nel marzo del '79, è la testimonianza concreta della loro forza d'urto: la band, attiva da tempo, lasciava con questo album il primo segno del proprio passaggio sulla nuova scena rock italiana. Incendiandola. Nella loro grezzezza, i nove brani di quella leggendaria cassettina bruciavano come un lacrimogeno esploso a un metro dagli occhi. L'urgenza e il sarcasmo dei primi Gaznevada li ritroviamo oggi nelle tracce di questo cd utile a capire cosa era il punk e cosa invece non è più. Roba vecchia di trent'anni che fa ancora male. Da maneggiare con cura, senza farsi fregare dalla nostalgia. Cattivi, come sempre!

Viterbo hardcore. 20 anni di punk...

Corsetti Andrea Capó
Augh! 2017

Non disponibile

4,90 €
A quattro anni di distanza dall'uscita di "Viterbo hardcore. 20 anni di punk nella Tuscia", Andrea "Capó" Corsetti trascina nuovamente il lettore in un viaggio musicale che riguarda gli sviluppi delle realtà punk, hardcore, oi!, thrashcore e metal provenienti, ovviamente, da Viterbo e provincia. Con una narrazione dai toni confidenziali, arricchita da fotografie e immagini che ritraggono in accattivanti locandine gli eventi più significativi dei gruppi punk hardcore dell'entroterra viterbese, l'autore racconta la nascita e l'evoluzione delle band più rumorose che hanno conquistato via via con il tempo un pubblico sempre più vasto, arrivando persino a confrontarsi - musicalmente parlando - con i grandi Re del metallo.

No more pain. Viaggio nell'anima

Cecchi Antonio
Area Pirata Rec 2017

Non disponibile

19,00 €
Questa è la storia dei CCM, scritta da uno dei due membri del gruppo che l'hanno vissuta dall'inizio alla fine. È un memoriale dell'hardcore italiano e una storia di formazione. Da una rimessa nella campagna pisana alle prime mosse del movimento hardcore punk italiano, dal Virus di Milano al CBGB a New York, dai centri giovanili tedeschi e olandesi alla California di Flipside, Black Flag, Maximum Rock'n'roll e Dead Kennedys, lo spaccato di un momento irripetibile dell'underground mondiale.

Storia vissuta del punk a Los Angeles

Doe John; Desavia Tom
Giunti Editore 2017

Non disponibile

22,00 €
Quando si parla di punk vengono sempre in mente i Sex Pistols e tutti i ragazzi (ex) inglesi che quarant'anni fa misero a ferro e fuoco la scena londinese e poi europea, con le loro cattive abitudini e i loro cattivi esempi. Ma prima e dopo quel fenomeno scoppiò una simile rivolta anche negli Stati Uniti, prima a New York e poi a Los Angeles, con tratti molto originali e risultati musicali che ancora si ricordano. Questa è la storia di come il punk bruciò in California, terre governate da sempre dagli hippies; e di come i nuovi suoni, più crudi e brutali, cambiarono la scena e l'immaginario dei ragazzi non solo di quei luoghi.

Scar Tissue

Kiedis Anthony
Sphere 2016

Non disponibile

19,80 €
Scar Tissue

Costretti a sanguinare. Racconto...

Philopat Marco
Agenzia X 2016

Non disponibile

15,00 €
Lui suona in una band, provoca i benpensanti e scrive invettive contro il futuro, ha lo sguardo allucinato e, sulla schiena del giubbotto, la scritta "Costretti a sanguinare". Una narrazione senza virgole e senza pause, come avviene nei dialoghi più appassionati, un flusso di coscienza a strappi, simile al balbettio di un oratore concitato, un libro autobiografico che tenta di trovare l'eco di un moto collettivo. Una testimonianza urlata sul punk italiano che ha segnato un drammatico passaggio d'epoca, modificando per sempre l'immaginario e la critica all'omologazione. Un testo febbrile che mette in scena la rabbia e lotta per la sopravvivenza di migliaia di giovanissimi che frequentavano lo storico centro sociale Virus di via Correggio 18, quando Milano era una delle capitali del punk in Europa. Come in un romanzo, ricco di episodi esilaranti e di situazioni limite, qui si corre a tutta velocità lungo otto anni, dal 1977 al 1984, sulla linea di una fragile etica metropolitana per ribelli di ieri e di oggi. Riscritto e aggiornato dall'autore con nuovo carburante narrativo, "Costretti a sanguinare continua il suo resistente viaggio editoriale alla caccia di lettori che vogliono provare a cambiare il mondo e il proprio destino.

Rebellion. Dai punk agli artisti di...

Caccamo Rita
Nuova Cultura 2016

Non disponibile

14,00 €
Questo volume rilegge il fenomeno socio-culturale del punk inglese, in riferimento ad una ricerca sul campo svolta dall'autrice nel lontano 1980. All'epoca, lo studio ha analizzato il fattore "strutturale" di una comune appartenenza a famiglie operaie e quello "culturale" di una "resistenza simbolica" all'establishment. La nuova versione del saggio sottolinea come la moda e la musica abbiano giocato un ruolo cruciale nella costruzione dell'antagonismo di questi attori sociali. La moda era una maschera che rifletteva la "brutta faccia" della società inglese del tempo. La musica "strillata" era l'espressione del vuoto dei loro ruoli sociali. Il presente contributo evidenzia pure il carattere controculturale degli artisti di strada, anni Duemila. I loro stili di vita alternativi si sono costruiti nella scelta di un'esistenza e di un'arte senza convenzioni e obblighi istituzionali. Sono spettacolari nelle loro performance. E nomadi del presente.

Pil

Yamazaki Mari
Rizzoli Lizard 2014

Non disponibile

16,00 €
"Guarda quegli uomini! A loro non interessa portare una cresta o indossare una cintura piena di borchie... Eppure incarnano perfettamente il vero spirito punk! I punk non sono dei ladri... you are a fake". "This is what you want, this is what you get", urlano i Public Image Limited nella stanza di Nanami, sedici anni, idee chiare, testa dura e rasata a zero, in netto contrasto con la rigorosa uniforme scolastica alla marinara. Per il nonno Tokushirò non è facile superare lo shock di fronte a tale look, ma ciò che al momento lo spaventa di più è il pensiero di affrontare un'adolescente infuriata con lui, colpevole di aver ancora una volta scialacquato i risparmi destinati alle spese mensili. Le continue liti e il divario generazionale, però, non bastano a dividere i membri di questa strampalata famiglia giapponese formata da un ex banchiere con le mani bucate e da sua nipote che ama il punk e sogna l'Inghilterra. Posti dinanzi alle vere difficoltà della vita, infatti, si scopriranno entrambi uniti l'uno all'altra da un profondo e autentico legame che ci farà commuovere e sorridere allo stesso tempo. Attraverso un sottile velo autobiografico, Mari Yamazaki racconta con delicata ironia la storia di una ragazza alla ricerca della propria identità...

Desiderio del nulla. Storia della...

Coccoluto Salvatore
Stampa Alternativa 2014

Non disponibile

16,00 €
Bologna, 11 marzo 1977: lo studente Francesco Lorusso viene ucciso in strada dalla polizia nel corso di una manifestazione. 12 marzo 1977: la polizia fa irruzione negli studi dell'emittente libera Radio Alice mentre è in corso una diretta. Nei giorni seguenti, in una Bologna scossa da tanta rabbia e violenza, l'amministrazione comunale prova a ricucire il rapporto con i giovani favorendo lo scambio culturale. È in questo frangente che nel nostro Paese comincia il riflusso ideologico, che conoscerà il suo apice negli anni Ottanta, e prendono piede nuove tendenze artistiche non impegnate politicamente. Sono anni di contaminazione tra diverse arti - teatro, musica, moda - e di nuovi costumi, mentre la new wave diventa un fatto nazionale con il fiorire di band in diverse città d'Italia. Nel volume la ricostruzione completa, da nord a sud, da Pordenone a Catania, delle principali realtà musicali del periodo. Arricchiscono e approfondiscono il racconto le interviste a Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli, Daniele Trambusti (Litfiba), Gianni Cicchi (Diaframma), Andrea Chimenti (Moda), Giancarlo Onorato (Underground Life), Angelo Bergamini ed Elena Alice Fossi (Kirlian Camera), Dado Panzera (Intelligence Department). Prefazione di Federico "Ghigo" Renzulli.

Con Garbo. Con CD Audio

Monina Michele
CRAC Edizioni 2013

Non disponibile

18,00 €
Ci sono artisti destinati a segnare con il loro passaggio intere generazioni, altri, più semplicemente, a indicare una strada, spesso percorsa in compagnia dei propri fa, a volte anche in compagnia di colleghi più o meno giovani che finiscoono per trovarsi il varco già aperto di fronte. È la storia di Renato Abate, in arte Garbo, artista in scena ormai da oltre trent'anni che nel corso della sua carriera ha più volte deciso di osare per sé o conto terzi, e ha finito per mettere insieme un repertorio capace come pochi di raccontarci come siamo cambiati, noi italiani e noi italiani che lo abbiamo seguito sin da quando cantava di Berlino e storie di ragazzi. In "Con Garbo" Monina, legato al cantautore lombardo sin dal suo esordio, tratteggia una interessante fenomenologia di uno dei punti saldi della musica indipendente italiana, alfiere della new-wave, prima, e semplicemente della musica alla-Garbo oggi.

Viterbo hardcore

Corsetti Andrea
Alter Ego 2013

Non disponibile

9,90 €
Genesi, sviluppo e affermazione della scena punk-hardcore viterbese raccontati come nessuno ha mai fatto prima. Un viaggio alla scoperta di un'altra Viterbo, di una Tuscia che urla il disagio di una generazione attraverso la musica. Dalla Viterbo degli anni '80 - "nota solo per i bagordi notturni al Bullicame, la buona pizza e le risse con i militari" - ai grandi concerti del nuovo millennio, l'autore ricostruisce con estrema precisione tutta la storia del punk hardcore made in Tuscia, ricordando tutti i gruppi, gli eventi, i concerti, i dischi e le chicche che hanno caratterizzato quest'ambiente fino ad oggi. Lo stile - diretto, colloquiale e a tratti divertente - aiuta il lettore ad immergersi nelle atmosfere del libro e dello stile di vita punk. Una preziosa raccolta fotografica, ricca di materiale ormai introvabile, impreziosisce ulteriormente il testo.

Cadabra. Un buco nell'underground

Radicci Francesco
EKT Edikit 2013

Non disponibile

16,00 €
Scritto in prima persona dal batterista fondatore della band, il libro ripercorre le vicende dei protagonisti dall'adolescenza, a Gioia del Colle (Bari), negli anni Ottanta, fino ai giorni nostri. Racconta di ragazzini, cresciuti con certi miti e certe idee, catapultati in corpi di adulti. È anche un libro di viaggi, incontri, luoghi, persone, fatti, musica, concerti e aneddoti accaduti in anni di intensa attività on the road, girando la penisola in lungo e in largo. Bucare l'underground vuol dire sfondare e il suo contrario, fallire. Ma non solo. Esiste anche un terzo significato: entrarci dalla porta di servizio, osservarlo dal buco della serratura, dallo spioncino di porte che possono aprirsi e sbattersi in faccia. O restare socchiuse. Il libro, implicitamente, diventa uno spaccato dell'underground italiano dell'ultimo trentennio, in cui si alternano considerazioni più seriose, introspettive, e momenti scanzonati e leggeri.

Pop story. Vol. 8: 1970-1979. Hard,...

Salvadori Dario
Arcana 2012

Non disponibile

14,00 €
Chi erano Amina Vargas, Antonietta Rispoli, Manetta Tedeschi? Come è iniziata la splendida avventura dei Beatles? Quanto c'è di vero sulle leggende che accompagnavano i Led Zeppelin? È più rock il punk o il progressive? La stagione dei cantautori italiani

Figli del demonio. Biografia dei...

Curcio Diego
Liberodiscrivere 2012

Non disponibile

15,00 €
1979. Mentre il punk in America e in Inghilterra comincia a cambiare pelle (qualcuno sostiene persino che sia già morto da un pezzo), in Italia iniziano a formarsi le prime band influenzate dal sound di Sex Pistols, Clash e Ramones. E così accade anche a Genova, periferia dell'impero e terreno di scontro della lotta armata. I Dirty Actions di Johnny, Ugo, Bob, Mario, Giovanni e Rupert, sono uno dei primi gruppi punk nati sotto la Lanterna. Una band oscura e violentissima, che nel giro di pochi mesi riesce a farsi produrre un 45 giri dalla mitica etichetta Cramps di Gianni Sassi per la serie "Rock 80": un pezzo di vinile rosa shocking che inserisce di diritto la Superba nella mappa del nuovo rock italiano e che scriverà la storia di uno dei gruppi più sottovalutati ed eclettici della scena musicale del nostro Paese.

Marci, sporchi e imbecilli....

Home Stewart
Arcana 2012

Non disponibile

14,50 €
Questo libro è come la musica che intende celebrare: breve, veloce, sguaiato e rumoroso. Non è pubblicato da una major, e il suo linguaggio non somiglia a quello di una tesi di laurea al Dams. Il suo autore non dà alcun credito alle spedizioni archeologiche degli Indiana Jones che periodicamente riscoprono le origini del Punk nell'avanguardia. Al posto delle citazioni da "La società dello spettacolo", qui troverete inebrianti salti di palo in frasca, testi scurrili e sessisti, feroci invettive, beffardi attacchi alla mitologia pro-situazionista, riferimenti a band e compilation sconosciute, un'analisi della musica Oi! che ha ben pochi precedenti, lugubri storie di neonazismo (per esempio, quella triste degli Skrewdriver), resoconti di splendide risse, nonché un'esposizione degli errori più stupidi compiuti nel 1993 dalle cosiddette Riot Grrrls. L'autore ha trascorso la propria adolescenza nel maelstrom del Punk Rock britannico, e la sua memoria è una vena aurifera di aneddoti ed esilaranti cazzate.

Ramones. La biografia ufficiale

Bessman Jim
Arcana 2011

Non disponibile

19,50 €
Quattro ragazzi, tre accordi, canzoni che raramente superavano i due minuti e mezzo: quando nella primavera del 1976 arrivò il primo album dei Ramones, la vita di migliaia di giovani non fu più la stessa. La band di Forest Hills, New York, eliminò dal rock il superfluo e lo riportò alla sua essenzialità, esemplificando con i suoi slogan e i suoi testi consapevolmente naif la frustrazione e l'alienazione dei teenager, il desiderio di cambiare il mondo. Il tempo si fece più veloce. Questa è la storia di una band di culto, che non ha mai conosciuto il successo nel circuito main-stream: dagli esordi nella mitica scena newyorkese del cbgb's fino alla collaborazione con Phil Spector, dalla nascita del loro sound minimale e del loro inconfondibile look giubbotto di pelle nera, T-shirt e scarpe da ginnastica - ai problemi con alcol e droga che ne hanno segnato il percorso e lo scioglimento definitivo. Scomparsi ormai tre dei quattro membri fondatori, i Ramones tuttavia sono più vivi che mai, oggetto di tributi da ogni parte, omaggiati da intere generazioni di musicisti che riconoscono la loro seminale influenza. Con la loro energetica miscela di aggressività, humour deviato e pop adolescenziale, i quattro finti fratelli portoricani rappresentano, come nota Federico Guglielmi nella prefazione, la band-cardine degli ultimi trentanni, senza la quale probabilmente non avremmo avuto la rivoluzione punk.

Punk road in Cina

Cascavilla Lucio
Robin 2011

Non disponibile

18,00 €
2004 anno della Scimmia secondo il calendario lunare cinese, il sinologo L, appena laureato presso l'Istituto Orientale di Napoli, imbevuto di classici della letteratura e della filosofia cinese si trasferisce nel Paese di Mezzo, più confuso che persuaso, alla ricerca del successo! Queste le balzane premesse che preludono ad una rocambolesca avventura dove l'amicizia e la voglia di vivere rappresentano il leit-motiv dell'intero racconto. Punk Road in Cina è un "fantastico" libro, diario di bordo, testimonianza di vita nel paese del socialismo reale e riflessione sui vari aspetti della natura umana ed inumana. Confucio, il maestro, disse: "Per natura gli uomini sono tutti uguali, col tempo diventano molto diversi l'uno dall'altro". Gli Smegma Riot, che sembrano un gruppo rock come tanti altri, rivelano durante il corso degli eventi narrati la loro vera natura di Homo Ludens, macchine da avanspettacolo panico, tragicomiche figure che viaggiano in una Cina che non li "caca" di striscio. Ai margini della comunità economica nazionale ed internazionale i nostri eroi, protagonisti sgangherati del nuovo "sogno cinese", durante il loro percorso scoprono il vero significato della vita... ma non fanno in tempo a memorizzarlo...

Underground Zone. Dandy, punk,...

Attimonelli Claudia
CaratteriMobili 2011

Non disponibile

22,00 €
1972-1979, una manciata di anni in un periodo di mezzo, dopo lo scioglimento dei Velvet Underground e prima della consacrazione del punk. Negli angoli bui dove fermenta il sottobosco urbano si può incontrare Lydia Lunch nei pressi del bagno dell'Artist's space show che deve convincere Jim Sclavunos a entrare nei Teenage jesus and the jerks, o Alan Vega dei Suicide alla ricerca del suono apocalittico che, di lì a poco, diventerà il segno sonoro dell'abisso. E poi patti Smith, David Bowie, Arto Lindsay, i New York Dolls, colti, davanti a un pubblico di dieci persone, a sistemare i propri fantasmi prima di diventare famosi. muovendosi fra prospettive eterogenee (la semiotica, la sociologia, gli studi di moda e la musica), il volume si concentra su questi e anni e su due scene, il punk e il glam, avvalendosi dell'introduzione di Luca De Gennaro e di un ricco apparato iconografico, costituito in gran parte dalle foto scattate dal neyorchese Paul Zone.

Hard core. Introduzione al punk...

Nozza Diego
CRAC Edizioni 2011

Non disponibile

14,00 €
Nel 1977 il punk infiamma anche l'Italia, passando per gli schermi televisivi che rimandavano le creste colorate dei giovani londinesi, ma arrivando nelle città di provincia e nelle metropoli con un'attitudine sincera e innovativa. In questo libro si racconta di quegli inizi e, soprattutto, delle prime band che avviarono un percorso politico, dove la musica era il pretesto per un movimento creativo e antagonista che non ha mai smesso di covare sotto la cenere. Dalle origini rappresentate dai Gaznevada e dai Kaos Rock, fino allo svilupparsi di un movimento autonomo, con le sue molteplici declinazioni: anarco-punk, hardcore, oi!, nichilisti, straight edge in un'elencazione puntuale: dai 001001110110001010110 agli Zipp, dagli 8780 agli Youngblood.

Tracce di rossetto

Marcus Greil
Odoya 2010

Non disponibile

22,00 €
Questo libro parte da un semplice avvenimento: alla fine del 1976 un singolo intitolato "Anarchy in the UK" fu pubblicato a Londra, e questo evento lanciò la trasformazione della musica pop in tutto il mondo. Nata da un gruppo rock di quattro elementi, i Sex Pistols, e scritta dal cantante Johnny Rotten, la canzone racchiude in sé una schematica forma poetica: la critica della società moderna, un concetto già formulato vent'anni prima da un gruppo francese di intellettuali: l'Internazionale situazionista. Il gruppo era stato fondato nel 1957 da Guy Debord e divenne famoso durante il Maggio francese del '68, quando le premesse delle loro critiche furono trasformate in precisi slogan poetici e graffiti lungo le mura parigine. Dopo questi avvenimenti il loro grido fu affidato alla storia e il gruppo scomparve. Marcus delinea una storia alternativa del XX secolo, raccontata attraverso le avanguardie e quello che hanno rappresentato nell'evolversi della cultura contemporanea: nuovi linguaggi e un'estetica provocatoria destinati, nella loro critica alla società, a inserirsi come elementi di rottura e innovazione. Dal Cabaret Voltaire a Anarchy in the UK.

Il (grande) sogno inglese. I Sex...

Savage Jon; Cianfriglia D. (cur.)
Arcana 2010

Non disponibile

39,50 €
Inghilterra, 1977: la disoccupazione dilaga, gli hippie sono passati di moda, arriva Margaret "Thatcher. I circuiti underground rispondono a questo grigiore mescolando rivoluzione e nichilismo, fai-da-te e anarchia, apocalisse e creatività: è nato il punk. Le strade di Londra si riempiono di ragazzi che sfoggiano creste colorate e vestiti strappati, le fantine autogestite diventano la voce dei giovani arrabbiati, ai concerti scoppia la moda di sputare e pogare. A oltre trent'anni di distanza, i favolosi protagonisti di questa irripetibile stagione non sono affatto sbiaditi: Sex Pistols, Damned, Siounsie e Clash, insieme a Iggy Pop e Ramones, formano un ponte immaginario che va da New York a Londra, dalla factory di Andy Warhol alle geniali invenzioni di Vivienne Westwood. Ton Savage ne racconta la sfolgorante epopea allargando le ricerche fino alla grafica e alla moda, che vennero per sempre cambiate da quel terremoto. Pubblicato la prima volta nel 1991, "Il sogno inglese" è l'opera definitiva sul punk britannico: sghemba corona di rabbia, veleno e spazzatura, come quella che i giovani inglesi regalarono alla Regina Elisabetta per il suo primo Giubileo. In questa nuova edizione, "Il sogno inglese" diventa grande e si completa con l'inserimento delle trascrizioni integrali delle 58 interviste che avevano costituito la base del monumentale lavoro di Savane che lo stesso autore ha recentemente pubblicato in Inghilterra in un volume intitolato "The England's Dreaming Tapes".

Totally wired. "Post-punk". Dietro...

Reynolds Simon
Isbn Edizioni 2010

Non disponibile

29,00 €
"Il modo migliore di pensare al post-punk non è nei termini di un genere ma in quelli di uno spazio di possibilità dal quale è emerso uno spettro di nuovi generi: dark, industrial, synthpop, mutant disco, eccetera" afferma Simon Reynolds nell'intervista a se stesso che chiude doverosamente questo volume. L'autore di "Post-punk" riapre gli archivi di quel monumentale racconto di una delle epoche più avventurose della musica rock, tra il 1978 e il 1984, selezionando le trentadue interviste che hanno rappresentato il cuore del suo lavoro.

Post punk 1978-1984

Reynolds Simon
Isbn Edizioni 2010

Non disponibile

18,00 €
Il periodo 1978-1984 fa a gara con gli anni Sessanta per qualità e novità della musica prodotta. In anni di grande incertezza storica e sociale (tatcherismo, reaganismo, fine della guerra fredda), gli artisti riescono a raccogliere e a portare avanti la rivoluzione mancata dalla breve e infuocata stagione del punk. Mischiando il rock con l'elettronica, il pop con i ritmi reggae e la dance, queste band sono convinte di poter inventare un nuovo futuro per la musica. Con aneddoti, segreti e approfondimenti, questo libro fa un bilancio di quegli anni e ne celebra protagonisti e capolavori.

Quando bruciammo l'Inghilterra!...

Glasper Ian
ShaKe 2010

Non disponibile

19,90 €
Nel 1977 il punk fu dichiarato morto. Un paio di anni dopo, in Inghilterra, scoppiò un nuovo incendio musicale di enorme potenza. Una musica più dura, più aggressiva politicamente: la scena punk del 1980-1984. E fu di nuovo caos nelle strade. Questo è il libro completo su quella storia: Discharge, GBH, UK Subs, Exploited, Varukers, Disorder, Blitz, Anti Pasti, Vice Squad, Chaos Uk, Toy Dolls, Broken Bones, Adicts, Uk Decay, Chron Gen, Cockney Rejects, Peter and the Test Tube Babies, The 4-Skins, Angelic Upstarts, Anti-Nowhere League... e tanti altri.

New wave. La scena post-punk...

Pacoda Pierfrancesco
Nda Press 2010

Non disponibile

14,50 €
La scena post-punk inglese 1978-1982. Concepito come un diario di viaggio nel cuore dell'Inghilterra del dopo punk, quando l'estate anarchica dei Sex Pistols aveva fatto esplodere le energie sotterranee di band che univano la volontà di rivolta al puro gusto per la sperimentazione. Sfilano, in New Wave, incontri con gruppi "seminali" come Throbbing Gristle, Pop Group, Essential Logic, Glaxo Babies, Passions, Killing Joke, Ruts, ed il "vecchio" Robert Wyatt che di questa generazione è stato il padre spirituale. Tutti incontrati nelle loro case, negli studi di registrazione, per le vie di Londra. Condividendo non solo una conversazione ma un frammento intenso di creatività sonora che continua, oggi, ad influenzare tutta l'avanguardia rock contemporanea. Alla scoperta di una delle più importanti scene musicali mondiali attraverso interviste inedite a gruppi e solisti.

Jim Carroll. Poeta, punk, ribelle

Sandman F. T.
Chinaski Edizioni 2010

Non disponibile

13,00 €
Geniale poeta, precoce tossicomane, scrittore acclamato e guru della scena punk newyorchese. Questo e molto altro è stato Jim Carroll. Jim ottiene un successo internazionale con "The Basketball Diaries", volume autobiografico che narra della sua adolescenza travagliata, vissuta come promessa della pallacanestro in una scuola esclusiva della Grande Mela ed accompagnata da una spaventosa dipendenza dall'eroina che lo spinge alla prostituzione a soli 13 anni. Dopo essere entrato in contatto con i più grandi scrittori beat del periodo e lavorato alla Factory di Andy Wharol, viene convinto dall'ex fidanzata Patti Smith a tentare la strada del rock. "Catholic boy" (1980), il suo disco d'esordio, registrato con la Jim Carroll Band e uscito sotto la super visione di Keith Richards, è considerato uno degli album punk più rappresentativi del periodo. Negli anni, Carroll ha collaborato con Lou Reed, Pearl Jam, Rancid e tanti altri artisti della scena alternativa americana. Questa biografia è stata realizzata con la collaborazione amichevole della Jim Carroll Band: Steve Linsley, Brian Linsley, Wayne Woods, Paul Sanchez, Jon Tiven e Lenny Kaye.

Sounds of underground. Garage, Punk...

Fucci C. (cur.)
Vololibero 2010

Non disponibile

16,00 €
Un volume dedicato ai generi Garage, Punk, Punk R & R, Rockabilly che contiene tutte le notizie su gruppi, generi e il movimento underground.

Hardcore

Guglielmi Federico
Giunti Editore 2009

Non disponibile

7,90 €
Nato negli Stati Uniti e propagatosi in tutto il mondo a partire dai primissimi anni '80, l'hardcore-punk è uno dei fenomeni musicali più popolari degli ultimi trent'anni di rock. Più veloce del punk originario, e spesso anche più propositivo per quanto concerne i messaggi ribelli dei testi, l'hardcore ha attraversato da protagonista il mondo della musica giovane, segnando nel profondo l'underground con le sue manifestazioni più aggressive e lancinanti ma anche con quelle più attente agli aspetti melodici. Nelle pagine di questo libro, unico nel suo genere in Italia, tutte le band che hanno fatto la storia del movimento: dai padri storici Dead Kennedys, Bad Religion, Black Flag, Discharge e GBH agli attualissimi figli Offspring, Rancid, NOFX e Blink 182. Non mancano gruppi italiani - Raw Power, Negazione, Indigesti, CCM... che hanno raccolto consensi anche all'estero.