Fabbrizi Valerio

Fabbrizi Valerio

Tra Washington e Westminster....

Fabbrizi Valerio
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

26,00 €
Il libro intende fornire una ricostruzione dettagliata del dibattito, oggi centrale all'interno della teoria politica e democratica, tra due modelli costituzionali speculari: da un lato il cosiddetto "modello Washington", che ricalca il sistema istituzionale degli Stati Uniti, dall'altro il "modello Westminster", che invece descrive l'ordinamento britannico. Il libro ricostruisce il panorama liberal-democratico, discutendo i temi chiave di alcuni tra i maggiori teorici del costituzionalismo contemporaneo, a cominciare da John Rawls, Bruce Ackerman e Richard Bellamy. Attraverso il confronto tra modello dualista e modello monista della democrazia costituzionale, il libro mira a gettare uno sguardo sulle interpretazioni, ma soprattutto sulle prospettive del costituzionalismo democratico contemporaneo, che si trova oggi a fronteggiare le sfide e i pericoli derivanti dal populismo.

Democrazia, opinione pubblica e...

Fabbrizi Valerio
Universitalia

Non disponibile

16,00 €
Questo libro affronta il tema della democrazia, che rimane centrale all'interno del pensiero filosofico-politico contemporaneo da una prospettiva deliberativa che pone l'accento su alcuni aspetti chiave (sfera pubblica, opinione pubblica, libertà di espressione e di parola). In questo testo vengono quindi analizzati il ruolo, il senso e il significato della libertà di stampa, di espressione e di pensiero nelle democrazie contemporanee, tracciandone al contempo le origini, contestualizzandole in una prospettiva costituzionale. Al contempo, questo lavoro ha l'obiettivo di esaminare l'impatto di immagini particolarmente violente e impressionanti sull'opinione pubblica e su quella che Gustave Le Bon identificò come "folla", senza però trascurare di definire approfonditamente i tratti fondamentali dell'opinione pubblica in quanto tale, tanto da una prospettiva più propriamente sociologica e filosofica quanto da una più storico-politica. Il saggio non ha la pretesa di fornire un'analisi complessiva della democrazia deliberativa, ma più modestamente vuole contribuire alla riflessione su questo tema a partire dal rapporto tra democrazia e diritti individuali fondamentali.