Botanica e scienze delle piante

Active filters

Orti delle meraviglie. I giardini...

Fogliato Silvia
DeriveApprodi

Disponibile in libreria

17,00 €
La botanica nemmeno esiste come parola, ma le piante sono fondamentali. Siamo agli albori degli orti botanici, tra Cinquecento e Seicento, quando la vita vegetale va messa al servizio della medicina. Si coltivano le piante officinali e si insegna ai futuri medici a riconoscerle, per evitare di mandare i pazienti al creatore. Nel mentre, in gran numero arrivano le piante esotiche, dal Levante, poi dalle Americhe e l'India. Ricercate per le loro virtù medicinali, ma anche per bellezza e rarità, fanno dei giardini botanici una vetrina.

Le nozze delle piante. Testo latino...

Linneo Carlo
Aboca Edizioni

Disponibile in libreria

16,00 €
Pubblicato in prima edizione a Stoccolma nel 1746 per i tipi di Lars Salvius, il trattato "Sponsalia plantarum" nel frontespizio è accreditato a Johan G. Wahlbom, ma non vi sono dubbi circa la paternità di Linneo, di cui Wahlbom era studente. L'opera ha lo scopo di dimostrare che i vegetali, proprio come gli animali, si riproducono per via sessuale (mediante la fecondazione dei fiori femminili da parte del polline, o pulviscolo, maschile) in contrasto alle più diffuse e accettate teorie dell'epoca. L'aver attribuito una vita sessuale, e dunque organi genitali, alle piante, anche attraverso accostamenti espliciti con la sessualità umana procurò a Linneo un'accusa di blasfemia che rischiò di rovinarne la carriera e la reputazione. Nel dettaglio, lo scritto linneano poggiava su scoperte di botanici a lui quasi coevi come Millington, Grew, Camerarius, Morland, Vaillant, Blair, fornendo tuttavia una serie di contributi originali che nel corso dei decenni successivi all'uscita dell'opera si rivelarono decisivi per l'accettazione da parte della comunità accademica della teoria in essa sostenuta. Soprattutto si tratta di un testo basilare perché proprio sull'osservazione di stami e pistilli si fonda il sistema di classificazione delle piante proposto da Linneo e ampiamente seguito nei secoli successivi (oggi permane, infatti, l'uso di definire una pianta attraverso la pratica nomenclatura binomiale che ne contempla genere e specie). "La fioritura deve essere considerata l'esito di un accoppiamento sessuale e a buon diritto gli antichi sostenevano che il fiore esprimesse la gioia e la passione dei vegetali." (Carlo Linneo).

Informatore degli agrofarmaci 2020

L'Informatore Agrario

Disponibile in libreria in 3 giorni

27,00 €
Per compiere in modo efficace la difesa e il diserbo delle colture arboree, erbacee e ornamentali è fondamentale conoscere le sostanze attive e i preparati utilizzabili, e in che quantità adoperarli. Questo annuario è lo strumento indispensabile per restare aggiornati sulle novità che hanno interessato il settore degli agrofarmaci nell'ultimo anno. Al suo interno: 1.806 agrofarmaci non PPO disponibili in Italia, 58 agrofarmaci PPO disponibili in Italia, 338 sostanze attive ammesse in Italia, 89 aziende distributrici attive in Italia. La consultazione dei dati è semplice e pratica grazie alle 4 sezioni in cui è soddiviso il volume: Agrofarmaci suddivisi per tipologia, Agrofarmaci in ordine di sostanza attiva e con indicazione di limiti massimi per coltura, Elenco delle Aziende distributrici, Sostanze attive registrate per coltura. Gratis l'aggiornamento di metà anno: registrandosi al sito indicato in copertina, a maggio verrà inviato l'aggiornamento dati (ultime registrazioni prodotti) in formato PDF.

Avversità delle piante coltivate....

Pollini Aldo
L'Informatore Agrario

Disponibile in libreria in 3 giorni

36,00 €
Un manuale dall'approccio e dalla concezione estremamente innovativi e dai contenuti sempre aggiornati grazie all'integrazione con il digitale. Uno strumento di lavoro e di studio la cui forza risiede anche nella semplicità di impostazione e utilizzo che lo rende interessante non solo per i tecnici specializzati, ma per gli studenti e per chiunque desideri imparare e approfondire le proprie competenze e conoscenze. Le avversità trattate, dettagliate in schede dai testi esaustivi e puntuali, sono descritte anche attraverso le numerose fotografie che ne mostrano stadi di sviluppo e manifestazione sulle colture, rendendo rapide e agevoli lettura e consultazione. La Guida alla diagnosi, punto chiave del manuale,è il percorso ideale che l'operatore percorre nel suo quotidiano e lo conduce, attraverso l'osservazione dei sintomi, alla formulazione di una diagnosi, fornendogli le informazione necessarie ad accrescere le sue competenze. Al volume è abbinata una APP grazie alla quale l'utente ha sempre a portata di mano i contenuti del volume, con un'integrazione delle immagini consultabili e la descrizione delle avversità minori. L'integrazione con il digitale permette inoltre l'accesso alla sempre aggiornata banca dati online degli agrofarmaci per la consultazione dei prodotti in commercio e delle loro etichette.

Vite di alberi straordinari....

Del Buono Zora
Aboca Edizioni

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Zora del Buono è un architetto che ha sempre avuto una grandissima fascinazione per gli alberi. Un attaccamento emotivo legato al ricordo degli ulivi che hanno popolato la sua infanzia in Puglia, che è poi diventato interesse estetico per via della sua professione. E poi ancora, in maniera via via più dirompente, si è trasformato in un senso di rispetto solenne rivolto soprattutto verso gli alberi centenari e millenari, custodi di un sapere antichissimo, di fronte alla cui longevità l'uomo scompare. Animata da un profondo desiderio di scoperta, unito allo studio della botanica, Zora del Buono ha deciso di viaggiare per un anno intero tra l'Europa e l'America del Nord per visitare gli alberi secolari di quelle zone. Con la sua Rolleiflex analogica in borsa, ha reso omaggio a esemplari straordinari, paragonabili a veri e propri individui dotati di personalità, raccontando aneddoti, suggestioni, storie cresciute insieme e attorno a loro nel corso del tempo. Come quella del tasso di Ankerwycke, un albero alto quasi 15 metri e largo ben 9, sotto al quale si sarebbero svolti gli incontri romantici tra Enrico VIII e Anna Bolena; o dell'Hiroshima Survivor, un bonsai di pino bianco giapponese sopravvissuto alla bomba atomica e che oggi si trova a Washington; o di Dicke Marie, "Maria la grassa", una quercia di quasi 900 anni che fu ammirata dal giovane Goethe e dai fratelli Humboldt; o di Pando, forse il più antico essere vivente del pianeta, un insieme di 47.000 pioppi tremuli, tutti cloni dell'albero originale, la cui età stimata è di 80.000 anni. Con il suo sguardo attento e curioso, dotato di una sensibilità finissima, Zora del Buono ci accompagna tra luoghi impervi e mete irraggiungibili mostrandoci che ogni albero, per quanto modesto, rappresenta tutto un mondo per un'infinità di creature. Ammireremo la straordinaria resilienza di pini, tigli, sequoie, abeti, e sperimenteremo la fragilità dell'animo umano che ammutolisce, inerme, a confronto con la potenza, la maestosità e l'insondabilità della natura.

Botany

McGraw-Hill Education

Disponibile in libreria in 5 giorni

39,00 €
Il Custom Publishing di McGraw-Hill Education. In cosa consiste il Custom Publishing? McGraw-Hill dispone di un vasto database, "Create", in cui sono contenuti in forma digitale i propri volumi, sia italiani sia stranieri. Con un semplice clic del mouse, il docente può creare il testo per il proprio corso attingendo a singoli capitoli dai più disparati volumi, in modo da realizzare un libro personalizzato che risponda al meglio alle esigenze del proprio corso, con la possibilità di aggiungere anche materiale originale scritto dal docente stesso. Quali sono i vantaggi del Custom Publishing? Per i docenti: I materiali didattici sono ritagliati su misura del corso. Il docente può controllarne i contenuti così come la struttura. È possibile includere materiale proprio, in qualunque lingua. La copertina è personalizzabile con i dettagli del corso, il nome del docente, il logo dell'istituzione ecc. Per gli studenti: Il testo contiene esattamente i contenuti utili per il corso. Gli studenti in un unico volume trovano tutti i materiali necessari e risparmiano tempo, non dovendo raccogliere testi da diverse fonti. Il testo contiene solo ed esclusivamente i materiali del corso, pertanto gli studenti risparmiano sull'acquisto non dovendo pagare per contenuti non utilizzati.

Flora analitica della Toscana. Vol. 6

Arrigoni Pier Virgilio
Polistampa

Disponibile in libreria in 3 giorni

40,00 €
La cultura della Flora spontanea di una regione è fondamentale per la gestione delle risorse vegetali del territorio e del paesaggio. La flora toscana è numericamente una delle più ricche e differenziate fra quelle delle regioni italiane. La sua conoscenza non si basa sulla semplice catalogazione delle specie, ma soprattutto sulla descrizione dei caratteri distintivi, la distribuzione territoriale e l'analitica identificazione dei componenti. L'opera rappresenta la sintesi di decenni di ricerche svolte dall'autore sul territorio regionale e si avvale della collaborazione specialistica di altri ricercatori dell'Università di Firenze.

Le piante tintorie. Come ottenere...

Bulgarelli Gilberto
Hoepli

Disponibile in libreria in 5 giorni

26,90 €
Il volume, riccamente illustrato, è suddiviso in due parti. La prima, dopo una breve storia delle tecniche tintorie, descrive le basi teoriche del colore, delle sostanze coloranti e della loro applicazione alle fibre. Seguono una trattazione dettagliata sulle caratteristiche delle fibre tessili (naturali, artificiali e sintetiche), indicazioni sulle tecniche e le attrezzature utili per usare i materiali tintori e una breve guida dei termini botanici. La seconda parte del libro, suddivisa in schede illustrate e organizzate in ordine alfabetico, presenta le piante tintorie tipiche italiane ed europee, senza trascurare le più importanti diffuse nel mondo. Per ogni pianta, oltre alla descrizione utile per il riconoscimento, vengono indicati il periodo di fioritura e raccolta, le parti usate, i principi tintori, i colori ottenuti, le fibre da utilizzare e i metodi di tintura più adatti. A completamento della scheda sono presenti curiosità e note su altri usi della pianta.

Genista anxantica Ten. Proposta per...

Molinaro Franca
LFA Publisher

Disponibile in libreria in 10 giorni

25,00 €
Questo testo è il risultato di un attento studio condotto su un limitato numero di piante endemiche della Valle dell'Ansanto (AV): Genista anxantica Ten. Allo stato attuale Genista anxantica è confinata in sinonimia con Genista tinctoria L., una ben più comune Genista con habitus ed esigenze ben differenti. Genista anxantica è l'unica fanerofita arbustiva che riesce a sopravvivere sul bordo del cratere della mefite di Rocca San Felice, respirando i miasmi venefici che esalano dal bulicame e affondando le radici in un suolo arido e salso. La sua individuazione risale all'inizio dell'800 grazie al botanico di Villamaina (AV) Giovanni Gussone, egli portò un campione di erbario all'Orto Botanico di Napoli, a Michele Tenore che nomò la specie.

Herbario nuovo

Malatesta Errico
EdUP

Non disponibile

90,00 €
Copia anastatica. Una ricca collezione illustrata e ben descritta di piante medicinali in cui lo studioso indica "nome, forma, loco, qualità, virtù con particolare riferimento ai benefici apportati dall'uso di dentro e di fuori". L'opera offre uno spaccato sulle conoscenze botaniche del '500.

L'orto botanico di Catania

Salmeri Cristina
Maimone

Disponibile in libreria in 3 giorni

45,00 €
Con l'attuale estensione di circa due ettari, l'Orto Botanico di Catania - nato nel 1858 per volontà della Regia Università e ampliato nel 1860 con un'area destinata alla flora locale - fu inizialmente suddiviso in Hortus universalis e Hortus siculus ed è tutt'ora rinomato per le collezioni viventi di succulente, di palme e di alcuni rappresentanti della flora locale. L'Orto Botanico di Catania rappresenta una realtà ormai consolidata per il territorio catanese, siciliano e italiano. Pur non avendo dimensioni enormi, esso presenta una grande potenzialità scientifica che deriva anche dal suo diretto collegamento con le strutture dipartimentali universitarie dedicate alle Scienze Botaniche. Di grande valore sono le sue collezioni ed anche le modernissime strutture dedicate all'Erbario e alla Banca del germoplasma. L'ultimo capitolo è dedicato alle curiosità botaniche e alle rarità esotiche distribuite nell'Orto generale.

Flora del Trentino

Prosser Filippo
Osiride

Non disponibile

110,00 €
Il volume è dedicato alla flora spontanea (piante vascolari selvatiche o inselvatichite) del Trentino. Dopo una parte introduttiva d'inquadramento territoriale, metodologia della ricerca, cenni di storia dell'esplorazione floristica attraverso i primi segnalatori e alcune elaborazioni dei dati, segue la parte speciale illustrata in cui vengono presentate 2563 specie (raramente sottospecie o gruppi di specie) spontanee o naturalizzate in provincia di Trento. A esse sono riservate le schede con testo descrittivo, foto, mappa di distribuzione, diagramma altitudinale. Nei testi descrittivi sono sottolineati i principali caratteri morfologici utili al riconoscimento, la distribuzione provinciale (con indicazione di stazioni particolari o non confermate rispetto al passato), l'habitat di crescita, eventuali note sistematiche, ulteriori note (direttiva "Habitat", indicazione dei loci classici, ecc.) e il primo segnalatore in Trentino. Seguono l'elenco delle specie di Lista Rossa provinciale, l'elenco commentato dei taxa casuali avventizi, degli ibridi e delle entità errate o dubbie. Chiudono il volume l'elenco delle località e date di scatto di ciascuna fotografia, la bibliografia con circa 2500 pubblicazioni consultate e gli indici analitici dei binomi scientifici, con i principali sinonimi, e dei nomi comuni. L'aspetto di maggior rilievo del volume è costituito dalle mappe di distribuzione a punti. Alla base del presente lavoro c'è infatti un archivio georeferenziato di oltre 1.300.000 dati (d'erbario, di bibliografia e di campo), raccolti nell'ambito del Progetto di Cartografia floristica del Trentino iniziato nel 1990 dalla sezione botanica del Museo Civico di Rovereto. Dal punto di vista temporale, i dati vanno dal 1539 al 2018 (pochi dati si riferiscono al 2019). Poiché il periodo considerato è ampio, sulle mappe della parte illustrata sono evidenziati con colori diversi i dati ante e post 31/12/1984 e il numero di quadranti di cui si hanno dati storici ante 1985. In questo modo è possibile valutare per ogni taxon le variazioni degli areali rispetto al passato.

Fondamenti di botanica generale....

Pancaldi Simonetta
McGraw-Hill Education

Disponibile in libreria in 3 giorni

39,00 €
Il presente manuale, giunto alla seconda edizione, è rivolto principalmente agli studenti dei corsi di laurea in cui è previsto un insegnamento di botanica generale. Il volume si focalizza sui principi di base della materia con una trattazione approfondita di citologia, istologia e anatomia delle piante, a cui si aggiungono utili nozioni sui principali gruppi di organismi vegetali. Alla fine di ogni capitolo sono presenti alcuni spunti di riflessione: si tratta di semplici quesiti o brevi annotazioni che aiutano lo studente a collegare il materiale di studio con aspetti di tipo sia evolutivo sia applicativo. Il testo si caratterizza per l'uso di un linguaggio semplice ma rigoroso e si avvale di un ampio apparato iconografico composto da fotografie ottenute da preparati "a fresco", che riproducono ciò che effettivamente lo studente può osservare durante la parte pratica del corso di botanica. A queste si aggiungono numerosi schemi in grado di svolgere un'importante azione esemplificativa delle microfotografie, che potrebbero risultare poco chiare a un occhio ancora inesperto. Tutte le immagini a colori sono disponibili sul sito web tramite codice QR. L'elemento più innovativo dell'opera consiste nell'aver integrato i concetti teorici con la parte sperimentale: alla fine di molti capitoli, infatti, sono proposti semplici Esperimenti di laboratorio, per affrontare i quali sono state riportate in Appendice le norme relative alla sicurezza nei laboratori, nonché alcuni protocolli di base. Gli studenti potranno così approfondire le nozioni teoriche riportate nel testo, riproducendo, in tal modo, la prassi attuata per l'insegnamento di Botanica. Per valorizzare questo aspetto del testo, nella seconda edizione le schede di laboratorio sono accompagnate da alcuni video che riproducono gli esperimenti svolti in laboratorio, documentandoli passo passo: i video sono disponibili sul sito web tramite codice QR.

Sostenibilità. La lezione delle piante

Gavazzi G.
Hoepli

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,90 €
E se fosse una pianta a mostrarci il futuro? Da sempre l'uomo ha sfruttato l'ambiente per sviluppare le proprie civiltà, ma ora sorge indifferibile la necessità di cambiare il modo di usare le risorse naturali per preservare la natura, pilastro fondamentale per la sopravvivenza. Questo libro vuole trasmettere al lettore come oggi attraverso l'osservazione degli ecosistemi, la ricerca, la sperimentazione e l'innovazione sia possibile adottare comportamenti e produzioni sostenibili che possono garantire cambiamenti tali da non compromettere ciò che ci circonda. L'alimentazione mirata, il mantenimento della biodiversità, la domesticazione delle piante, la manipolazione del microbioma, il biorisanamento, il riciclo, la produzione di prodotti e molecole rinnovabili sono gli argomenti di un percorso all'insegna della circolarità. La sostenibilità è una necessità per la vita sulla Terra ed è il motore della bioeconomia circolare, con un cambiamento strutturale della società sempre più necessario nell'era dell'Antropocene, ovvero la nostra era.

Flora analitica della Toscana. Vol. 5

Arrigoni Pier Virgilio
Polistampa

Non disponibile

40,00 €
La cultura della flora spontanea di una regione è fondamentale per la gestione delle risorse vegetali del territorio e del paesaggio. La flora toscana è numericamente una delle più ricche e differenziate fra quelle delle regioni italiane. La sua conoscenza non si basa sulla semplice catalogazione delle specie, ma soprattutto sulla descrizione dei caratteri distintivi, la distribuzione territoriale e l'analitica identificazione dei componenti. L'opera rappresenta la sintesi di decenni di ricerche svolte dall'autore sul territorio regionale e si avvale della collaborazione specialistica di altri ricercatori dell'Università di Firenze. Tra le famiglie trattate in questo volume: Fagacee, Caryophyllaceae, Lamiaceae.