Elenco dei prodotti per la marca Asterios

Asterios

Una proposta indecente

Di Mauro Ernesto
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

4,90 €
Il destino di sopravvivenza e adattamento della specie umana al cambiamento climatico indotto riposto nel suo adattamento epigenetico, controllato e programmato perchdiventi un istinto di rispetto e d'amore. Dovremmo trasformare in istinto la partecipazione e la condivisione con la natura che hanno permesso la nostra evoluzione, anche se questo significa perdere o modificare qualcuna delle funzioni che l'evoluzione del neo-cortex ci ha fornito. Questo puessere ottenuto soltanto fornendo al nostro neo-cortex qualcosa in cambio, sotto forma di piacere, inteso in senso ampio. Coloro che vivranno dopo di noi nelle condizioni naturali estreme che stiamo causando hanno il diritto ad un mondo che permetta loro di sopravvivere. Dovranno farlo in un pianeta che sta cambiando rapidamente per colpa della nostra intrinseca struttura genetica e della presunzione di una nostra capacitdi adattamento senza limiti. Il racconto di coloro che hanno vissuto prima di noi ci potrebbe essere utile. Esploriamo la possibilitdi intervenire su noi stessi per correggere il nostro peccato originale, quello di essere come siamo. Formulo una modesta proposta per evitare la fine della nostra specie.

Cartoline di viaggio. Ediz. illustrata

Chersicla Bruno
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,50 €
L'artista, prima di intraprendere un viaggio, prepara una piccola xilografia in tiratura limitata da spedire agli amici e collezionisti in forma di cartolina, dunque egli immagina il luogo della meta disegnando l'opera con le informazioni raccolte nel tempo. La memoria, le suggestioni letterarie, i simboli, il colore, concorrono a definire la composizione che verrquasi sempre contraddetta dalla realtma nello stesso tempo assumersignificato proprio per questo motivo.

Il matriarcato (all'origine le...

Renda Stefania
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Le societmatriarcali, ancora oggi, vengono spesso erroneamente definite come speculari a quelle patriarcali, ossia come societpiramidali, in cui le donne sono al potere, mentre gli uomini occupano una posizione marginale. esse invece, al contrario di quelle patriarcali, hanno una struttura sociale circolare e pongono le donne e le madri al centro, il nome e i beni vengono trasmessi in linea materna e le donne godono di grande rispetto. Per questo motivo, Goettner-Abendroth ha proposto di reinterpretare etimologicamente il termine "matriarcato" come "all'origine le madri", traducendo il suffisso greco arknel suo significato di "origine", e non con quello di "dominio".

Per esserci. Ritrovare il coraggio...

Toppetta Irene
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
La societcontemporanea, resa confusa e fragile dalla crisi, il terreno sul quale si svolgono le nostre esistenze segnate dalla precariet Le condizioni che si sono prodotte a causa dei cambiamenti degli ultimi anni hanno determinato una generale sensazione di fragilit non ci sentiamo piliberi di fare progetti. Ci sembra sempre che qualcosa ci sfugga. Per comprendere cosa ci successo e cosa ci sta succedendo, dobbiamo riflettere con attenzione. Dobbiamo renderci conto che il pensiero ancora una risorsa. Interrogarci sulla nostra vita come singoli e sulla nostra vita nella societpuportarci ad individuare i reali nodi problematici che ci impediscono di vivere pienamente. Perno delle riflessioni saril lavoro, che da sempre si rivela come lo specchio che mostra lo stato in cui si trova la societ Dobbiamo ritrovare il coraggio del pensiero, dobbiamo chiederci se le nostre vite seguano un percorso sensato, per riappropriarci del presente e tornare a guardare al futuro. tornare a pensare significa riscoprirci e rinnovarci come esseri umani attenti, consapevoli, coraggiosi. Perchun conto sopravvivere, restando passivi, lasciandosi travolgere dalla paura; un conto vivere pienamente, riflettere, partecipare, dialogare... esserci.

Il denaro o la vita

Bennholdt-Thomsen Veronika
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

4,90 €
Quali sono i concetti fondamentali dell'economia? Il denaro, il prodotto interno lordo (PIL), la finanza, le crisi del capitalismo? veronika Bennholdt-thomsen, esponente della Scuola di Bielefeld nel solco di Maria Mies e vicina al pensiero della decrescita, propone una lettura dell'economia in senso sostanziale e non formale, andando alla radice della sua funzione di soddisfazione dei bisogni umani. Il denaro un simbolo, un prodotto sociale, che nel capitalismo oscura le reali relazioni che abbiamo tra di noi e con l'ambiente da cui necessariamente traiamo tutto ciche ci mantiene in vita, in forma mediata o immediata. trarre dalla natura nella forma pidiretta possibile ciche mangiamo, con cui ci vestiamo, i materiali per le nostre abitazioni e l'energia per i nostri spostamenti, configura un'economia per la sussistenza che rispetta le condizioni per la riproduzione della vita, cosa che ancora avviene nelle aree del mondo sprezzate come "sottosviluppate" o "arretrate". Al contrario il circuito che permette la soddisfazione delle necessitdella vita solo partendo dal denaro, organizzando l'economia e la societin modo da garantire il profitto mortifero, abbisogna di superare continuamente i limiti della capacitdi carico dell'ambiente (nonchdella salute umana!) e di trasformare ogni qualitumana e naturale in una merce da vendere, perpetuando la spirale del profitto. Bennholdt-thomsen critica le teorie della "mano invisibile" e della scarsit inventate nell'Ottocento per celare la reale azione della spirale del denaro e del profitto. Oggi si parla di "globalizzazione", che dovremmo chiamare piuttosto totalitarismo del sistema monetario e delle merci realizzato dalle politiche della Banca Mondiale, dell'Organizzazione Mondiale del Commercio e dell'unione europea, e anche dal workfare che in Germania e altri paesi ha ormai sostituito il welfare, dinamiche pericolose non solo dal punto di vista sociale ma anche degli equilibri stessi della vita sul pianeta. Questo volantino illustra quei concetti base dell'economia che devono tornare a guidare l'azione umana per riprodurre la vita e non pi(l'immangiabile!) denaro, cambiando l'attuale paradigma dello scambio con l'antico paradigma del dono, attraverso una decommercializzazione della comunicazione, del lavoro, dell'agricoltura, dello stesso denaro, e attraverso una ri-ruralizzazione, anche delle citt

Dalla razza biologica alla razza...

Germinario Francesco
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

3,90 €
Le posizioni, presenti anche in alcune voci - peraltro prestigiose - della storiografia le quali tendono a presentare l'antisemitismo come un atteggiamento "irrazionale", rischiano di precludersi la comprensione di questo fenomeno storico che ha allignato per secoli in Occidente. Si tratta di posizioni moralmente comprensibili, ma legate a una visione illuministica della cultura: questa come esercizio il cui fine quello di elevare l'umanit eliminando i conflitti e le violenze. Viceversa, l'antisemitismo visto come un atteggiamento di barbarie, di regressione culturale e, in quanto tale, da respingere appunto come "irrazionale". Questo giudizio puessere accettabile dopo Auschwitz; ma da riconoscere che sterile sotto l'aspetto della conoscenza storica. Del resto, si trascura che, non solo prima ma anche negli anni del dominio nazista, in parecchie delle voci pirappresentative della cultura europea posizioni e atteggiamenti antiebraici non erano occasionali, solo che si pensi ad autori come Pound, Drieu La Rochelle, Cine. Cos'il confuso dibattito sull'antisemitismo di pensatori come Heidegger e Schmitt - un dibattito che, in corso ormai da decenni, tutt'altro che concluso -, se non il riconoscimento che coloro che sono considerati il maggior filosofo del Novecento e uno dei piacuti giuristi del secolo scorso avevano talvolta assunto atteggiamenti polemici verso l'ebraismo e, nel caso di Schmitt, atteggiamenti antisemiti che risultavano in linea con quanto sosteneva la propaganda nazista?

Verso Emmaus. Appunti di un viaggio...

Ranzolin Antonio
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,00 €
nato dall'assidua frequentazione di testi della Chiesa ortodossa, il volume si propone di presentare la fede trinitaria attingendo a piene mani dalla patristica greca e dai teologi greci contemporanei. In un viaggio ideale verso emmaus, Cleopa e il suo innominato compagno ascoltano dal risorto le sue parole sul "Sole dal triplice fulgore", per "mangiare" e "bere" poi alla mensa di emmaus l'esperienza stessa a cui quelle parole rinviano. Senza alcuna pretesa di completezza, il curatore - piche autore - riporta una fitta sequenza di citazioni, di rimandi, di fonti: materiali di non sempre immediata reperibilitche diventano "appunti" rivelatori, sempre integrabili e perfettibili, di un diario "trinitario". In cui il fedele ortodosso potrriconoscere e assaporare la propria tradizione e quello cattolico immergersi in una temperie spirituale che, come in ogni autentico incontro (sempre generativo), favorir con le sue brezze "orientali", la sua stessa crescita.

Joyce. Parolazze al San Marco

Prossen Paolo
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
"Questa raccolta di epiteti triestini parte da James Joyce e non vuole essere un dizionario di espressioni dialettali: la stona di come nasce un'idea, di cosa diventa e cosa c'in essa per ognuno di noi. la mia storia di grafico che, chiamato a creare la comunicazione del Bloomsday del 2018, la festa internazionale in onore di James Joyce, celebrata ogni anno il 16 giugno, sente la chiusura di un cerchio aperto trent'anni prima. Joyce finisce per amare Trieste, qui arriva insegnante d'inglese e rinasce scrittore, sempre qui le sue idee iniziano a prendere forma e ordine, facendo compiere una rivoluzione alle parole di ogni lingua che ha parlato e scritto. Alcune di queste parole le si trovano nelle sue lettere, altre le si trovano cambiate, arricchite di nuovi significati e pronunce inglesizzate, che forse solo i bilingue possono apprezzare. Molte parole triestine hanno radici nelle lingue delle molte culture che hanno vissuto a Trieste, che spesso incrociandosi producono suoni comici, che Joyce riporta. Bubez e, ovviamente, mona. Parole che definiscono persone, racchiudono racconti, un po' come i logotipi che creo, che rappresentano persone, imprese, idee, oggetti e azioni."

Per una critica della violenza

Benjamin Walter
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

4,90 €
Si pucircoscrivere il compito della critica della violenza esponendo il rapporto tra violenza da una parte e giustizia e diritto dall'altra. Infatti, una causa effettiva diventa sempre violenta, nel senso pregnante della parola, solo quando incide sui rapporti morali. La sfera di questi rapporti data dai concetti di diritto e giustizia. Per quanto riguarda il diritto chiaro in primo luogo che ogni ordinamento giuridico si fonda sul rapporto pielementare tra fini e mezzi. In secondo luogo altrettanto chiaro che la violenza putrovarsi solo nell'bito dei mezzi e non dei fini. Giqueste constatazioni rappresentano per la critica della violenza qualcosa di pie di diverso di quanto non sembri a prima vista. Infatti, ammesso che la violenza sia un mezzo, sembrerebbe che il criterio della sua critica sia gidato. Si pone il problema se in determinati casi la violenza sia sempre mezzo per fini giusti o ingiusti. In un sistema di fini giusti la sua critica sarebbe data implicitamente. Ma non cos Infatti, anche ammettendo che sia al riparo da ogni dubbio, tale sistema conterrebbe non tanto un criterio della violenza stessa come principio quanto un criterio per i casi di applicazione. rimarrebbe aperto il problema se in generale e in linea di principio sia morale la violenza in scome mezzo per realizzare fini giusti. Per decidere la questione occorre un criterio pistringente, una differenziazione all'interno della sfera dei mezzi, indipendentemente dai fini cui servono.

Narcos carioca. Una storia di mafie...

Fossati Mattia
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
nel carcere taubatdi San Paolo i detenuti vengono chiamati piranhas. Dato che quelle nauseabonde mura ospitano solo i piviolenti e pericolosi criminali dello Stato. nel 1993, una squadra di calcio del penitenziario decide di creare una fazione, un gruppo criminale per conquistare il controllo della prigione. nacque cosil Primeiro Comando da Capital (PCC). una gang che nel giro di dieci anni diventerla pipotente organizzazione criminale presente in America Latina. Sommosse carcerarie, rapine milionarie, sequestri di persona, appalti, traffico di armi e droga. Oltre al terrorismo stragista, come nel 2006 quando una serie di attentati attuati dal PCC paralizzarono per una settimana San Paolo, la megalopoli da 12 milioni di abitanti. I tentacoli del PCC si sono estesi in ventidue stati federali del Brasile dando vita al pigrande cartello del narcotraffico di cocaina esistente nel continente sudamericano. 'Narcos carioca' un viaggio nel lato oscuro del Sud America. un'inchiesta ad ampio raggio per comprendere come il crimine organizzato brasiliano sta facendo affari con le prime fila dei signori della droga e della guerra mondiale, dal cartello di Sinaloa passando per la 'ndrangheta fino ad arrivare alle FArC e al Cartel de Los Soles dei corrotti generali venezuelani.

Le immagini dinamiche. Forma e...

Fiscaletti Davide
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

29,00 €
Analizzando la storia della scienza, possiamo notare che esiste da sempre una tensione, un conflitto tra le parti e l'insieme, tra sostanza e forma. Si pudire che, fin dai suoi esordi, la scienza occidentale stata caratterizzata da una tensione fra un approccio meccanicistico e riduzionista, secondo cui il mondo viene visto come una macchina inerte governata da esatte leggi matematiche e i fenomeni diventano via via pinitidi allorchvengono frazionati in parti e componenti sempre pipiccole, e un approccio olistico, secondo cui nello studio dei vari fenomeni l'intero risulta essere qualcosa di pidella somma delle singole parti, le leggi sono la conseguenza di un ordine ed un'organizzazione superiori che caratterizzano i sistemi in considerazione. nel libro "Le immagini dinamiche. Forma e qualitnella scienza moderna", Davide Fiscaletti, coniugando densitconcettuale e divulgazione, con limpida chiarezza effettua una rilettura critica avvincente delle principali teorie sviluppate nella storia del pensiero scientifico, mostrando in che senso nella scienza moderna la visione olistica e sistemica basata sullo studio della forma e dei comportamenti collettivi tende a prevalere sull'approccio meccanicistico e riduzionista. Un punto importante che evidenzia la rilevanza di questo libro sta nel fatto che, nel panorama editoriale, non esistono libri divulgativi che, utilizzando un linguaggio semplice e discorsivo, ma allo stesso tempo rigoroso sul piano concettuale, affrontano il dibattito relativo agli approcci meccanicistico/riduzionista e olistico/sistemico secondo le linee seguite in questo testo.

Educare alla parola. Un metodo...

Campolmi Bruna
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Il libro pone al centro, nella prima parte, la questione dell'educazione linguistica a scuola: tra l'invasione dei social, a rischio di superficialit e la complessitdella situazione sociale e politica, si rischia, soprattutto oggi, di ridurre la comunicazione a slogan vuoti di senso. In campo educativo, quindi, necessario ripartire dalla comunicazione verbale, per fornire agli studenti alcuni essenziali strumenti per imparare a comunicare in modo efficace, per saper formulare in parole pensieri complessi, per giungere al pensiero critico, capace di leggere in profondit La seconda parte, sulla scia delle ricerche e delle esperienze MCe, mette a fuoco l'apprendimento dell'arte del parlare-leggere-scrivere a scuola secondo un metodo naturale di apprendimento, relazionale e cooperativo che favorisca nei ragazzi la crescita di una buona competenza linguistica, e consenta alla scuola di uscire dall'abitudine perniciosa di giudicare, misurare, costruire solo in ambito tecnico-esecutivo. La lingua, prezioso strumento di pensiero, volto alla comunicazione, all'espressione individuale e collettiva, richiede di soffermarsi sull'importante e delicato periodo del primo apprendimento, per costruire una proposta didattica coerente con l'idea della centralitdel significato, che dovrebbe ispirare tutti i percorsi della scuola, a tutti i livelli. La terza parte del libro riporta percorsi didattici-stimolo verso la "praticabilit ed efficacia di un metodo naturale per educare alla parola in tutti i contesti di apprendimento.

Sulla natura

Di Mauro Ernesto
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

35,00 €
Vengono esposte, in forma discorsiva ed aggiornata, le ricerche pirecenti in cosmologia, scienza dell'informazione, studi sull'origine della vita, genetica ed epigenetica, antropologia, neurobiologia, intelligenza artificiale. viene presentato un compendio delle domande e delle risposte fornite da queste discipline, cercando di mettere a fuoco l'unitarietdella scienza. Lo scopo del testo rendere chiaro che, a tutti i livelli di conoscenza, bene partire dalle domande prime: chi siamo, dove siamo, da dove veniamo, dove andiamo, come e perch ed mostrare come la scienza odierna sia in grado di fornire risposte, se le domande vengono poste in modo razionale. Lungo il testo, la scienza contemporanea viene continuamente messa in controluce al pensiero greco-latino antico, mostrando con chiarezza e dati di fatto quanto questo sia in gran parte precursore e premonitore delle scoperte che vengono considerate esclusivamente dovute al pensiero contemporaneo. In particolare: Parmenide ha scritto "Sulla natura", di cui ci rimangono pochi frammenti. Dell'opera che ci ha lasciato Empedocle rimane un po' di pi Opere con lo stesso titolo hanno scritto Senofane, Anassimandro, Anassimene, eraclito, Alcmeone, zenone, Gorgia e Filolao, delle quali sappiamo poco e di seconda mano. Del De rerum natura di Lucrezio ci resta fortunatamente quasi tutto. Il "De die natali" di Censorino altro non che un'opera in prosa dedicato ad un amico come dono per il suo compleanno. Cerco di porre parziale rimedio al fatto che da Censorino ad oggi sono trascorsi 1719 anni senza che nessuno lo abbia aggiornato.

La rivolta dei fiocchi di neve. Del...

Rifsneider Peter
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

3,90 €
Un nuovo radicalismo della Sinistra deve passare attraverso la costituzione di un nuovo soggetto e una visione del mondo "parastematica", dove anche il minimo evento viene messo in relazione agli altri, nell'ambito di una considerazione globale e immersiva. Tuttavia se quest'ultima esigenza viene semplicemente interpretata in senso etico o normativo, non avrebbe alcuna rilevanza. indispensabile invece una nuova forma di soggettivazione che passi da una visione individualistica e narcisistica del mondo, ad una visione che tenga conto dell'inimmunizzabile come ciche ci lega agli altri e ci accomuna allo stesso essere-nel-mondo.

Sesso e genere

Danna Daniela
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

3,90 €
"Genere" diventata una parola onnipresente pur essendo relativamente nuovo il suo impiego al di fuori della grammatica. Il suo primo uso e significato infatti distinguere nomi, aggettivi anche verbi (in altre lingue) di genere maschile, femminile e neutro (come in latino). solo dagli anni '60 che la parola genere viene impiegata per denominare anche i ruoli sociali dei due sessi, cioil fatto che ciche fanno uomini e donne, il modo in cui si comportano in famiglia, nella sfera economica, nel tempo libero, e poi i loro gusti, preferenze, abiti, hobby siano profondamente diversi, ma anche disuguali. Tali diversite disuguaglianze sono normalmente concepiti e propagati in tutte le societcome un dato di natura: gli uomini sono cos le donne sono diverse, e generalmente il tuo sesso determina il tuo modo di stare al mondo, perchdetermina i compiti che ti sono assegnati, il tuo lavoro, il tuo ruolo nella famiglia, il tutto ritenuto normale e naturale. Il genere in senso sociale qualcosa che diventa evidente solo quando questi ruoli sono contestati, come hanno fatto le femministe in ogni epoca, esprimendo disaccordo su regole e limitazioni penalizzanti per le donne.

Cassiana. La scienza dell'amore

Velimirovic Nikolaj (san)
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

17,00 €
La cornice del libro una storia intrigante - di dolore e di redenzione - che ha per protagonisti principali "Giulia la gobba", poi monaca Cassiana, e padre Callistrato. Si tratta di persone sicuramente esistite (nel monastero di Mileseva, uno dei piimportanti monasteri della Chiesa serba, ubicato nei pressi della cittadina di Prijepolje, vi era la tomba di Cassiana). Si tratta, ancora, di persone avvolte da una reputazione di santit Il vescovo Nikolaj conosceva i racconti che circolavano sulla loro vita e proprio su quei racconti si fondato per comporre il suo scritto. Nulla di pipreciso pare si possa dire del nostro testo. Che risulta, nella sua parte centrale, un vero inno. Un poema, intessuto con il filo d'oro delle Scritture e dell'insegnamento dei Padri, che celebra la quintessenza del cristianesimo: l'amore. Amore che trova la sua fondazione nella tri-unitdi Dio. Amore che l'unico motivo dell'agire di Dio. Amore che ci stato rivelato pienamente nel Figlio di Dio. Amore che Dio... Amore che, solo, permette all'uomo di conoscere Dio, perchDio amore (1Gv 4,8).

Una cultura della catastrofe....

Germinario Francesco
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

39,00 €
Dopo Auschwitz, possibile pensare l'antisemitismo come ideologia politica? L'antisemitismo europeo stato talvolta considerato dalla ricerca storica come un atteggiamento irrazionale, senza precisi obiettivi politici. Anche nella storiografia italiana sono stati finora pochi i contributi che indagavano gli aspetti teorico-politici dell'antisemitismo. Questo invece da considerare un vero e proprio universo ideologico, alla stregua del liberalismo e del marxismo. Come qualsiasi altra ideologia, non solo l'antisemitismo ha avuto i suoi ideologi, ma ha un proprio mercato politico, i ceti medi e soprattutto quei settori della societborghese liberale timorosi che le crisi finanziarie possano erodere il loro status. Possiamo definire l'antisemitismo come un progetto di rivoluzione antiborghese, ma non anticapitalistica. In altri termini, esso da considerarsi un socialismo del capitale, ovvero un socialismo della circolazione contrapposto al socialismo della produzione di impianto marxista.

Storia di una madre

Andersen Hans Christian
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Rivisitazione di uno dei classici piprofondi e tormentati del grande scrittore e poeta danese, Hans Christian Andersen. La storia di una donna costretta ad affrontare l'angoscia pigrande in un universo buio, cupo, nero come pece, eppure straripante speranza. La speranza di una madre. E cosecco la giovane pronta ad oltrepassare gli oceani per poter ritrovare il suo unico, amatissimo figlio, nonostante la consapevolezza che "La morte cammina piveloce del vento e non restituisce mai quello che ha preso", come recita un suggestivo passaggio di questa vicenda. Tutto sommato, l'inspiegabilitdella morte trova il suo riflesso nell'inspiegabile senso della vita, nelle luci e nelle tenebre che essa porta con s Ed proprio in questo reciproco specchiarsi che trova compimento un epilogo dall'inconfondibile sapore dolceamaro. Etdi lettura: da 6 anni.

Il popolo. Quelli che non sanno...

Michelet Jules
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,00 €
Nel 1846 Jules Michelet titolare della cattedra di storia al Colle de France, noto come medievalista, pubblica un libretto intitolato II popolo. Questo saggio ha contribuito no-tevolmente a trasformare l'autore in un'icona repubblicana, il cantore del grande racconto nazionale caro alla terza repubblica. L'opera ha anche fissato per molto tempo una concezione grandiosa e al tempo stesso familiare del popolo francese, sempre pronto al duro lavoro e all'insurrezione, incarnante una nazione eccezionale, quella che aveva portato all'affermazione dell'uguaglianza tra gli uomini. Probabilmente stata la prima volta che uno storico si impegnato a descrivere, a comprendere e a celebrare la grande Francia silenziosa, quella degli operai, di chi vive nell'ombra. Ma se Michelet colui che lo nomina e lo studia in modo pisistematico, l'ascesa del popolo come eroe della storia, caratteristica del grande mo- vimento romantico in tutta Europa, avviene persulla scia della rivoluzione del 1789 e delle vittorie del piccolo caporale - il soprannome di Napoleone Bonaparte - ed favorita dall'amarezza e dal fermento politico suscitati da ciche seguito loro.

La guerra secondo Francisco Goya

Goya Francisco
Asterios

Disponibile in libreria in 5 giorni

19,00 €
Francisco Goya, il pittore di corte luminoso e aristocratico, l'ambizioso uomo di mondo, conobbe ogni possibile immagine del reale nella varietdi una vita intensa, frenetica, segnata dall'esuberanza e dalla malattia, dal successo e dall'esilio. E nella sua straordinaria produzione di pittore riuscad inserire, quasi clandestina e di fatto postuma, l'attivitintensa di disegnatore e incisore, le acqueforti senza colore che oggi, a ragione, possiamo valutare come il suo scavo piprofondo e terribile nella coscienza umana, i Disastri della Guerra, realizzati probabilmente tra il 1808 e il 1814, ma pubblicati postumi nel 1863.