Elenco dei prodotti per la marca Mimesis

Mimesis

Calci e sputi e colpi di testa

Sollier Paolo
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
C'è il calciatore disciplinato, che non si espone pubblicamente e risponde alle interviste con frasi di circostanza imparate in anni di carriera: luoghi comuni ripetuti come mantra nelle dichiarazioni domenicali del dopo partita. E poi c'è Paolo Sollier, il comunista. A Cossato i tifosi lo chiamano "Ho Chi Minh". A Perugia "Mao". Quando segna alza il pugno al cielo, simbolo distintivo delle sue idee e tratto identificatore delle sue origini proletarie. Piemontese, militante e compagno, Sollier negli anni Settanta passa dal calcio di periferia ai grandi palcoscenici della Serie A. Con il Perugia di Castagner, conquista una storica promozione nella massima categoria. "È il tempo in cui si gioca con un portiere 'murato in porta', un libero staccato di venti metri. Un calcio, come diceva Socrates, 'che si concede il lusso di far vincere il peggiore: non c'è niente di più marxista o gramsciano del calcio'." Sollier diventa un riferimento per la moltitudine di studenti e lavoratori impegnati nelle contestazioni, decisi a "cambiare il mondo". Invece dello Champagne, ai compagni regala libri: le poesie di Pavese, di Lee Masters, di Evtusenko, di Prévert, i romanzi di García Márquez, i fumetti di Corto Maltese. Diventa l'esempio di come certe istanze possano entrare nel mondo del calcio, che in Italia è per antonomasia lo sport più popolare, ma i cui protagonisti-idoli sono spesso molto lontani dal popolo. Questa è la sua storia, dentro e fuori dal campo. Prefazione Renzo Ulivieri.

Storia dell'idea di natura. Dal...

Vidali Paolo
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Il libro affronta un concetto, quello di natura, tanto comune quanto poco esplorato. Luogo d'intensa riflessione nella filosofia antica, a partire dal Seicento la natura è divenuta sempre più oggetto di analisi scientifica. Ne è derivata una conoscenza vasta e approfondita, ma separata in discipline diverse e, alla fine, disinteressata a ricomporre una visione unitaria di natura. Oggi lo scenario è cambiato. La vastità dell'emergenza ambientale e la globalità della crisi ecologica richiedono un profondo ripensamento di cosa sia oggi la natura. Per farlo occorre affrontare le nuove categorie che scienza e filosofia hanno elaborato negli ultimi decenni, e utilizzarle per ricomporre una sua visione organica. Dopo essere stata "animale", "libro", "macchina", "magazzino", la natura oggi si presenta con un'immagine che ci coinvolge direttamente, quella di un ecosistema complesso, di cui l'umano è parte integrante, cosciente e responsabile.

Controtempo

Breccia Marina
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

24,00 €
Il trauma rimane tuttora un argomento inesauribile, anche se la letteratura psicoanalitica se ne è occupata a lungo. Da esso si dipana una sottile ma articolata trama reticolare a partire da un concetto di temporalità che clinicamente si esprime come opposizione ad andare oltre, a ristabilire una continuità con la vita e con la morte. La realtà psichica si affianca a una realtà esistenziale storica nelle sue declinazioni religiose, antropologiche, letterarie e biologiche, secondo un procedere che tende a psichicizzare lo storico e a storicizzare lo psichico.

Deleuze. Il non-tutto in immagine

Carmagnola Fulvio
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

8,00 €
Il pròbleme che l'immagine del cinema moderno pone è lo stesso di fronte a cui si trova la filosofia della differenza del grande libro del 1968, "Differenza e ripetizione": uscire dalla tutela del Tutto-Uno, sottrarsi al percorso verticale e gerarchico della rappresentazione, produrre un differente rapporto tra "io, pensare, essere". La filosofia deve pensare con i propri strumenti, i concetti, un essere che è un terreno di differenze senza gerarchia, un io che esce dai canoni del soggetto trascendentale, un mondo che non è un tutto-uno e che il pensiero non è più in grado di pensare nemmeno come il proprio orizzonte. L'arte (il cinema come arte) affronta lo stesso problema: la frattura del tempo narrativo tradizionale, la singolarità non integrabile in un intero, l'interstizio reso visibile, la dissociazione tra il visivo e il sonoro. Allora, che cosa può pensare il pensiero nelle sue differenti forme? In che cosa consiste la sua potenza, se non può pretendere l'onnipotenza e se l'idea del tutto non può nemmeno più essere il suo orizzonte?

Minority reports. Vol. 13: L'...

Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Minority Reports è uno spazio di ricerca e di confronto sui codici culturali, le pratiche sociali e i dispositivi di governo della disabilità. Si avvale dei saperi teorici e pratici di ricercatori indipendenti, espressione dei movimenti per i diritti delle persone con disabilità, e dell'esperienza tecnica degli individui su cui si esercitano gli effetti di potere.

Minority reports. Ediz. bilingue....

Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
In questo numero: Perché parlare ancora di Aktion t4, Marina Lalatta Costerbosa, La paura della degenerazione, Dalla medicina alle politiche eugenetiche, Mauro Simonazzi, Per natura o per nascita, La fissazione moderna del confine oltre la razza, Dimitri D'Andrea, Stermini e dilemmi morali, Alberto Burgio, La lotta contro le "malattie ereditarie, le razze straniere e gli asociali", Lo psichiatra Berthold Kihn (1895-1964), Philipp Rauh, Il castello di Hartheim e l'eutanasia nazista, Una panoramica dei crimini degli anni 1940-1944 e la commemorazione delle loro vittime, Florian Schwanninger, La pediatria tedesca e lo sterminio delle "vite indegne di essere vissute" durante l'età del nazionalsocialismo, Thomas Beddies, L'attuazione nazionalsocialista dell'"eutanasia dei bambini" in Austria, Sulla storia dello "Spiegelgrund" di Vienna, Herwig Czech, Ernst Berger, L'eutanasia nello stato nazista, Profili legali e giudiziari, Ernesto De Cristofaro, Nazi euthanasia trials, Michael Bryant.

Riscritture dei «classici» tedeschi...

Polledri Elena
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
I saggi raccolti in questo volume sono dedicati alla poesia di lingua tedesca del secondo dopoguerra e, in particolare, al dialogo che in quest'epoca si avviò con quegli autori della letteratura tedesca considerati classici, la cui eredità spirituale era stata compromessa dalla strumentalizzazione e dalla propaganda nazionalsocialiste. Di qui, le domande che più volte risuonano nelle poesie: come rivitalizzare quelle idee, quei valori e quelle esperienze che avevano contribuito a plasmare quella lingua letteraria tedesca, che la storia ora aveva contaminata e infangata? Come riappropriarsi del linguaggio della poesia, come farlo riemergere e rinnovarlo alla luce di autori divenuti classici? Come liberare questa tradizione, intrappolata per anni nelle morse ideologiche nazionaliste?

Giornale critico di storia delle...

Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
In questo numero: G. Bonacina, Nota editoriale-Editorial Note; Filosofia e storia: una relazione ancora possibile?; G. Bonacina, Filosofia e storia: una relazione ancora possibile?; A. Marmodoro, In dialogo con la storia della filosofia; A. Tagliapietra, Il codino di Münchhausen. Sul rapporto della filosofia con la storia; S. Ghisu, La storia nella storia della filosofia; G. Rametta, La storia della filosofia, oggi; E. Cafagna, Al riparo dalle tarme e dai ladri. Sul significato filosofico della storia della filosofia; P. Quintili, Il «circolo della filosofia e della storia della filosofia» oggi. Una riconsiderazione critica; T.K. Graff, Providence in Ordinary. On Human Language in Giambattista Vico's The New Science; C. Adinolfi, Metafisica ed etica della Storia. I Cahiers pour une morale di Jean-Paul Sartre; G.A. Piva, Storia e storiografia in Richard Rorty tra estraniazione, identificazione ed edificazione; ITALIAN THOUGHT; A. Scuderi, Vertigini della scrittura. Machiavelli, il campo della sovranità, lo stato medio del popolo; Controversie; G. Ghirelli, La tentazione della fedeltà. La traduzione secondo Eco, Ricoeur e Ortega y Gasset; Note Critiche; A. Bisceglia, Nascita: una promessa insostenibile. Note sui concetti di temporalità ed eredità a partire dalla nozione fenomenologica della nascita; E. Maglione, Il problema del nichilismo e la filosofia contemporanea; V. Sperotto, Lo stile che aggira la censura. L'illuminismo democratico di Nicola Fiorentino.

Orme di viandanti. Riflessioni...

Schepis Maria Felicia
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
Franz Kafka, Emmanuel Lévinas, Hannah Arendt, Ágnes Heller, Elie Wiesel: questi grandi autori dell'ebraismo contemporaneo si incontrano nel presente libro, dando vita a un disegno argomentativo centrato sul riconoscimento dell'incompiutezza come feconda categoria politica. Accomunati da una "radice errante", nel tempo di crisi del logocentrismo suggeriscono, ognuno dalla propria angolatura, immagini della convivenza umana alternative a quelle fornite da una forma mentis totalizzante. Chi si fa viandante, evadendo dalla compiutezza degli ordini formali per affrontare le vie incerte del mondo, sa leggere con logiche altre gli infiniti particolari del reale non del tutto risolvibili nel razionale; sa riconoscere nella contingenza le occasioni di apertura su nuove possibilità.

Mind the queue! Evidenze di...

Petricone Francesco
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

12,00 €
A distanza di più di un anno dall'inizio della pandemia generata dal virus COVID-19 che cosa è cambiato nel mondo? Se ne è discusso alla Camera dei deputati il 4 ottobre 2021 nella Conferenza internazionale "Mind the Queue! Evidenze di coronavirus nel mondo, a un anno dalla pandemia", organizzata in collaborazione con la Presidenza del Gruppo Misto. L'emergenza che abbiamo attraversato, e che ancora stiamo vivendo, ci ha indotto a riflettere, e se possibile comprendere, se nell'altro vediamo elementi di comunanza personale. A partire dalla sofferenza, dimensione ontologica dell'esistenza umana, che sorprende, annichilisce a volte, lascia attoniti, ma che quasi sempre ci induce a reagire. Crediamo che l'aver compreso in questi mesi che non siamo soli ad affrontare questa dinamica della vita, la sofferenza appunto, che invece sempre rifuggiamo; insomma, l'aver considerato ancora una volta e una di più che nous sommes tous pareils, che siamo tutti uguali, ci ha reso migliori. E preparato ad affrontare il domani con maggiore consapevolezza e fiducia.

Buoni e cattivi. Etica, politica e...

Sciacca Fabrizio
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

26,00 €
In tempi difficili come questi è più che mai importante interrogarsi sulla relazione tra etica e politica e soprattutto sui modi in cui il potere esercita il controllo di questa relazione. Due gli sfondi di riferimento: la prorompenza dei sistemi di comunicazione digitale e le ben note e complesse circostanze emergenziali. Il volume raccoglie venti saggi di filosofi politici italiani, chiamati a discutere di etica, politica e potere al tempo di internet. Si è voluto fare un libro non solo per diffondere i risultati di una discussione di straordinario livello scientifico, ma anche per lasciare una traccia: un libro vero, da toccare, qualcosa che coinvolga anche quei sensi che nella comunicazione digitale vengono spesso sacrificati, scarnificati, umiliati.

Il giullare Pantalone

Leskov Nikolaj
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
Questo racconto di Nikolaj Leskov del 1887 appartiene al cosiddetto ciclo delle Leggende della cristianità orientale, una raccolta di apoftegmi, brevi vite di santi e novelle apocrife o eterodosse risalenti ai secoli XII e XIII. Le ambientazioni esotiche, da Bisanzio all'Egitto romano, fanno da cornice a piccole biografie di Giusti. Il giullare Pantalone, vera e propria parabola morale, ci mostra le due vie parallele per arrivare a Dio, quella verticale, ascetica, eremitica e antisociale dello stilita Ermio e quella orizzontale, della carità e della misericordia del buffone Pantalone, per il quale parteggia chiaramente l'autore. Pantalone senza esserne consapevole ha percorso la strada dell'amore per il prossimo, ha vissuto il bene pur praticando uno dei mestieri più invisi alla Chiesa ortodossa, quello del giullare, del saltimbanco, del buffone.

Essere Heidegger. L'incontro col...

Marrani Alessandro
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Chi sei, Heidegger? È la domanda che si pone Thomas, giovane novizio in crisi di vocazione, da quando, nella chiesa di Messkirch, ha incrociato lo sguardo dell'anziano pensatore Martin Heidegger. Con quell'incontro, velato di mistero, ha inizio un percorso di formazione, un'avventura spirituale dai tratti onirici: tra temi di filosofia, fede, poesia, geografia immaginale, politica e tecnica, il giovane Thomas scoprirà le insopportabili ambiguità del suo maestro, indagandone i silenzi e le reticenze, accettando infine i chiaroscuri dell'anima umana.

Il cerchio mai chiuso. Mente,...

Bevacqua Stefano
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

23,00 €
La questione sembra quasi banale, ma trascina con sé innumerevoli interrogativi: come si costituisce l'individualità? Come accade che ogni essere umano sia radicalmente diverso dall'altro e in ogni istante sempre diverso da come era in passato e da come sarà in futuro? La proposta che si avanza in queste pagine è che l'individualità si costituisca nella relazione e che questa non sia un prevedibile gioco di cause ed effetti, ma un processo che pervade l'esistenza umana dal primo vagito all'ultimo respiro. Un processo che esclude tanto ogni dualismo tra mente e corpo, tra anima e materia, quanto ogni riduzionismo fisicalista, per cui saremmo solo una manciata di neuroni sempre prevedibile. Una proposta ardua, che troverà ben pochi appigli nella storia del pensiero che ci precede, ma che, forse, può scovare maggiore sostegno in quella parte delle neuroscienze che hanno saputo tenersi alla larga dalle scorciatoie del riduzionismo.

Terra

Delfino Aurelia
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

14,00 €
In un futuro ipertecnologico, ma per pochi, il pensiero umano viene trasformato direttamente in azione. Però questo accadeva fino a ieri, perché il mondo in cui comincia il racconto è la nuda Terra, resa sterile da una civiltà che ha completamente dimenticato come si coltiva. Mentre il crollo misterioso e improvviso dell'ipercity Mondopoli assomiglia sempre più all'eutanasia della società del consumo e dello spettacolo, un padre è alle prese con le misteriose fughe adolescenziali del figlio e una madre riconquista la libertà danzando. Mestieri e stili di vita in disuso riprendono il sopravvento, mentre una parte agguerrita dell'umanità rimanente, detta Geologika, cerca di capire e di ricostruire le ultime 24 ore di Mondopoli e le ragioni della sua scomparsa.

Vulnus. Persone nella pandemia

Pessina Adriano
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Pensare il virus attraverso la categoria del vulnus - termine latino che rimanda ai concetti di ferita, danno, offesa, lesione, violazione di diritti - significa interrogarsi sul difficile rapporto che le persone hanno avuto, in tempo di pandemia, con il sapere scientifico come con la comunicazione di massa, con le prassi etiche come con quelle politiche; ma anche con l'esperienza personale del dolore, del lutto e con la rilettura delle relazioni e, alla somma, del concetto stesso di comunità. Frutto della sinergia di studiosi di diversa formazione, questo libro vuole offrire strumenti di comprensione dei nodi irrisolti della drammatica esperienza vissuta. Ciascuno dei saggi porta, dunque, con sé l'impronta e la sensibilità del suo autore, ma il loro insieme restituisce l'esigenza di pensare a ciò che "ci" accade.

Vedere l'impero. L'Istituto Luce e...

Mancosu Gianmarco
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

32,00 €
Dai primissimi anni del Novecento, il cinema e la fotografia divennero tra i mezzi più popolari per rappresentare le terre d'oltremare nei centri metropolitani. "Vedere l'impero" ricostruisce organicamente l'intreccio tra storia dell'espansionismo, politiche culturali e rappresentazioni fotocinematografiche delle colonie italiane, focalizzandosi sulla produzione dell'Istituto Luce ma abbracciando vicende e immagini prodotte prima, durante e dopo il ventennio fascista. Le fascinazioni esotiche dei primi filmati "dal vero" girati in Africa, i resoconti sulle esplorazioni scientifiche, la propaganda del regime e infine le rappresentazioni della fine dell'impero ci racconteranno di incontri e scontri tra culture, ma anche di contenuti parziali e razzisti. La mole di documenti analizzati e l'originalità delle riflessioni rendono il saggio un riferimento per riflettere sull'asservimento delle idee e delle immagini alla necessità di definire un'alterità funzionale alla costruzione dell'identità nazionale.

Populismo vs sinistra. Il M5S da...

Padoan Enrico
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
Il volume suggerisce d'inserire il M5S all'interno della famiglia dei "populismi antineoliberali", cresciuti dopo profonde crisi in società segmentate, come quelle latinoamericane e mediterranee, al fine di comprenderne le ragioni del successo e le caratteristiche organizzative-ideologiche. Sono analizzati prima i principali lavori teorici sul concetto di populismo, per proporre una categorizzazione dei diversi fenomeni e osservarne i tratti "movimentisti" e "statisti-sovranisti". In seguito viene presentata l'interrogazione centrale del volume: se i "populismi antineoliberali" sono emersi ove le cosiddette sinistre tradizionali siano venute meno alla loro funzione di rappresentanza e integrazione. Le diverse forme assunte dai "populismi anti-neoliberali" variano a seconda delle caratteristiche dei movimenti sociali di protesta contro le politiche di austerità, e a seconda delle capacità di adattamento dei partiti esistenti nei confronti di un ambiente socio-politico in ebollizione. A differenza di altri esempi, il M5S appartiene maggiormente alla sottocategoria di populismo leaderistico, con specifiche caratteristiche ideologiche-organizzative e diverse classi sociali di riferimento. Le peculiarità ideologico-organizzative assunte dal Movimento, sin dagli albori, sono fondamentali per comprenderne l'evoluzione e i profondi cambiamenti avvenuti sino alla fase attuale del partito, presieduto - ma forse ancora non guidato - da Giuseppe Conte.

Studio Museo Francesco Messina....

Fratelli M.
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
Lo Studio Museo Francesco Messina è un museo del Comune di Milano che conserva, all'interno della chiesa sconsacrata di San Sisto, una significativa selezione di opere dello scultore Francesco Messina (1900-1995). Il nucleo originario della collezione è costituito da una quarantina di sculture donate dallo stesso artista al Comune di Milano perché fossero collocate in modo permanente nel suo studio-museo. La raccolta è rappresentativa del percorso artistico di Messina, dominato dalla ricerca incessante per la resa realistica e dall'ispirazione costante all'antico: dai ritratti ai nudi, dai cavalli alle ballerine. Dal 2014 lo Studio Museo accoglie manifestazioni di arte contemporanea proponendosi alla città anche come spazio di ricerca e laboratorio dove presentare i lavori di giovani artisti emergenti.

Trilogia del colore. Vol. 1-3:...

Fratelli M.
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

15,00 €
«Da qualche anno lo Studio Museo Francesco Messina, casa della collezione permanente donata dallo scultore Francesco Messina alla Civiche Raccolte d'Arte, ospita progetti espositivi dedicati ai linguaggi della contemporaneità. Molteplici sono le figure di artiste e artisti che sono entrati in dialogo, attraverso allestimenti e progetti site-specific, con le opere dello scultore siciliano che dimorano nella struttura della ex chiesa di San Sisto. Questa pubblicazione, che segue le precedenti - Naturofanie Plastiche e Perimetri - dedicate rispettivamente all'uso del materiale naturale e alla scultura come forma disegnata da linee nello spazio, presenta tre di questi progetti, riuniti dall'unità tematica del colore, denominatore comune che accoglie differenze di linguaggio e di cifra stilistica nelle opere realizzate da Giulia Manfredi, Maria Cristina Carini e Giovanna Giachetti. Tre punti di vista molto diversi tra loro sono quelli esplorati da questa trilogia al femminile, dove il colore della materia o il colore sulla materia presentano accostamenti originali, in dialogo con le sculture colorate di Francesco Messina: Giulia Manfredi con il contrasto cromatico tra il bianco di geometrie di marmo attraversate dal colore vivo di piante che le abitano come parte stessa dell'opera; Maria Cristina Carini nelle sculture monumentali attraverso smalti o colore di materiali naturali; Giovanna Giachetti con trame colorate di punti su ara77i di teli di plastica. Questa nuova pubblicazione testimonia la continua attività dello Studio Museo nell'offrire alla nostra città occasioni di riflessione sul ruolo e l'evoluzione della scultura e dell'arte ai giorni nostri, attraverso l'approfondimento di linguaggi e pratiche che rappresentano la molteplicità di scelte che caratterizzano la scena artistica contemporanea.» (Filippo Del Corno)

Il bacio di Giuda. Fotografia e verità

Fontcuberta Joan
Mimesis

Disponibile in libreria

16,00 €
In un percorso di otto saggi critici sulla fotografia, scritti nel corso di una lunga esperienza professionale, Joan Fontcuberta riflette sulla creazione delle immagini e sulla cultura che le vorrebbe espressione della verità e prova dell'esistente. Ribellandosi alla credenza secondo cui il messaggio fotografico non necessiti di essere interpretato in quanto, per natura, "evidente", Fontcuberta mette in dubbio l'idea di fotografia come specchio della realtà ed espressione della verità e il ruolo stesso del fotografo, che, crudelmente, dell'anima di ciò che ritrae restituisce solo la forma esteriore. Proseguendo con esempi tratti da vari ambiti della cultura - tra cui letteratura, cinema, teatro -, l'Autore mette in parallelo fotografia e scrittura e illustra i modi in cui l'immagine rappresenta o, piuttosto, semplicemente attrae. Il bacio di Giuda è un classico della teoria della fotografia, già presente in bibliografia nei corsi universitari di comunicazione visiva. Presentazione Michele Smargiassi.

La primavera che viene. Attualità...

Di Benedetto Giovanni
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

22,00 €
Polacca ed ebrea, Rosa Luxemburg è stata un condensato di differenze scandaloso ed esplosivo. Donna agitatrice e rivoluzionaria, socialista, eretica e perseguitata. La sua biografia e il suo pensiero non cessano di parlare al tempo presente: sono occasione di maturazione dell'attivismo politico e, al contempo, di approfondimento delle grandi questioni della contemporaneità. Dalla crisi del capitalismo alla catastrofe ambientale, dalla colonizzazione senza limiti dell'intero orbe terraqueo alla mercificazione dell'immaginario sociale, dalla distruttività del militarismo all'oppressione e allo sfruttamento dei lavoratori e degli ultimi della Terra. Questo vale, in primo luogo, per L'accumulazione del capitale, i cui contenuti, con la loro inestimabile attualità, seguitano a mostrare una notevole risonanza ancora oggi. Ma l'assunto è senza dubbio vero anche per la sua ardente fiducia nella lotta emancipatrice dal basso dei movimenti anti-sistemici, capaci di prefigurare un'organizzazione dell'ordine economico e sociale alternativa a quella dominante. Prefazione Maria Turchetto.

Verità e non verità del popular....

Marino Stefano
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,00 €
Nel pensiero di Theodor W. Adorno, esponente di spicco della teoria critica della società legata alla Scuola di Francoforte, il confronto con la cultura di massa (o, più precisamente, con l'industria culturale) e con l'esperienza estetica "diffusa" e spesso "distratta" che la caratterizza gioca un ruolo molto importante, ancorché perlopiù in un senso critico. In particolare, al centro di numerose ricerche e numerosi scritti di Adorno si trova il confronto critico con gli sviluppi novecenteschi della "musica leggera" o popular music, che per il filosofo tedesco comprendeva anche il jazz. Tali argomenti sono sempre analizzati da Adorno con un approccio dialettico che porta a mettere in luce e ad enfatizzare l'intreccio di aspetti diversi (filosofici, sociologici, musicologici, critico-culturali, politici) che vengono poi a raccogliersi intorno alla domanda sulla verità e non-verità dei fenomeni di volta in volta presi in esame. Il libro analizza questo complesso di problemi a vari livelli, confrontandosi con la natura aperta, plurale e dinamica del pensiero di Adorno, e investigando specificamente la tematica della verità e non-verità della popular culture. Procedendo in modo critico e mai dogmatico "con Adorno" ma al contempo, ove necessario, "contro Adorno", il libro prende in esame i rapporti tra arte e società, tra aura e merce, tra dimensione estetica e potenziale politico, con un focus primario sulla popular music della nostra epoca e con numerosi esempi tratti da questo ambito.

Simbolismo e filosofia del...

Cassirer Ernst
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
L'ampio manoscritto di Ernst Cassirer, scritto a Yale a cavallo tra il 1941 e il 1942 - intitolato "Symbolism and Philosophy of Language" e qui presentato per la prima volta in traduzione italiana - affronta la Grundfrage della filosofia, ossia la questione che si condensa nella domanda "Che cos'è l'uomo"? Quest'ultimo, piuttosto che animal rationale, viene concepito dal filosofo tedesco come animal symbolicum. Come numerosi studi di psicologia comparata o di etologia hanno abbondantemente dimostrato, anche nel regno animale sono presenti forme di razionalità, di schematizzazione o vere e proprie mappe cognitive (sia pur di livello embrionale). Ciò indusse il filosofo delle forme simboliche a considerare la definizione animal rationale come insufficiente o solo parzialmente corretta. L'accettazione di tale descrizione tradizionale, altro non fa che incappare nell'errore della pars pro toto, ovvero "scambiare la parte per il tutto". Rifiutando il panlogismo hegeliano e forme più o meno eccentriche di relativismo e intuizionismo, Cassirer ricerca piuttosto l'unità del sapere, delle diverse forme simboliche che costituiscono l'universo culturale dell'uomo.

Dialogo sopra i massimi sistemi...

De Stefano Francesco
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
Il libro è scritto in forma di dialogo galileiano e illustra concettualmente il dibattito sui fondamenti fisici ed epistemologici della meccanica quantistica. Di quest'ultima vengono quindi esplorate tutte le diverse interpretazioni che si sono susseguite nel tempo (dal dialogo tra Einstein e Bohr ai paradossi del gatto di Schrödinger e dell'amico di Wigner, dalla teoria dei molti universi a quella della decoerenza) e le teorie alternative alla sua interpretazione ortodossa, con una particolare attenzione alla teoria di Ghirardi, Rimini e Weber (elaborata all'Università di Trieste) e alla meccanica bohmiana. Il lettore vi troverà inoltre tutti i temi al centro del dibattito sulla meccanica quantistica, dall'entanglement quantistico alla non-località. Completano il testo undici appendici matematiche per il lettore che volesse approfondire rigorosamente le questioni concettuali presentate nel dialogo in maniera più divulgativa. Un libro pensato per chiunque voglia accostarsi con curiosità intellettuale a un dibattito filosofico ancora in corso.

Il monolite e il mutamento....

Cadioli Giovanni
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
L'URSS ha rappresentato il più elaborato e radicale esperimento sociale, politico ed economico del Novecento, in quanto si prefisse di reinventare completamente l'esistente. La complessità e la contraddittorietà dei risultati di tale esperimento e della più ampia storia del comunismo come sistema di Stato non possono essere liquidate né con un'agiografia antistorica, né solo con un "libro nero". Per capire cosa è stato davvero il "sistema sovietico", questo studio propone una puntuale analisi storica, realizzata tramite l'utilizzo quasi esclusivo di fonti primarie in lingua russa, volta a mettere in luce i cambiamenti, le instabilità e le discontinuità che accompagnarono le continuità strutturali e autoritarie del sistema.

La lingua nella storia della...

Dema Beatrice
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

32,00 €
Tra le discipline che hanno dialogato con la psichiatria nel corso della storia, la psicopatologia del linguaggio ha ricoperto uno dei ruoli più cruciali e, allo stesso tempo, ha però avuto meno fortuna. A distanza di oltre due secoli dai primi studi condotti in materia dai clinici di Montpellier e nonostante il corposo spazio dedicatole dai trattati psichiatrici tra il XIX e il XX secolo, l'analisi della lingua dei pazienti in ambito psichiatrico sembra infatti ancor oggi mancare di una solida legittimazione scientifica, anzitutto a causa dell'assenza di una tradizione conosciuta e condivisa che ne ricostruisca i fondamenti storico-teorici. È propriamente questa lacuna che intende contribuire a colmare il presente volume che, grazie all'analisi dei testi (trattati, saggi, manuali, articoli, tesi) che, da Pinel fino agli anni Duemila, hanno inteso studiare la lingua della malattia mentale, si presenta come il primo contributo organico sulla storia delle teorie linguistiche in psichiatria.

Conoscere per metafore. Aspetti...

Giuliani Alice
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

20,00 €
La riflessione filosofica contemporanea, attraverso autori come Max Black e Paul Ricoeur, ha posto le basi concettuali per le teorie di ispirazione cognitivista che oggi attestano in modo pressoché unanime il valore conoscitivo della metafora e che sono un riferimento condiviso nell'ambito degli studi sull'apprendimento e nell'ambito specifico della science education. D'altra parte, sia nella riflessione teorica che negli studi sull'uso delle metafore in chiave didattica, emergono aspetti peculiari che sembrano sollecitare l'intervento di categorie estetiche. A partire da una ricognizione teorica e dalla discussione dei risultati di una ricerca empirica di impostazione transdisciplinare sull'uso della metafora nella didattica delle scienze, svolta presso il Dipartimento di Educazione e Scienze Umane dell'Università di Modena e Reggio Emilia, il libro intende mostrare il contributo dell'estetica per chiarire l'impatto della metafora sulla conoscenza e la sua valenza creativa.

Il fantasma dell'architettura

Cuomo Alberto
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Lungo l'itinerario dal postmoderno al decostruzionismo, alla transarchitettura, e al relativismo delle odierne tendenze, oscillanti tra il desiderio di ritrovare al progetto le ragioni sociali del modernismo e l'acquiescenza al mercato, il saggio mette in luce il progressivo evaporare dell'architettura il cui corpo concreto, costruito, appare essere il supporto di sensi e valori che lo nebulizzano in una sorta di sparizione tra il suo divenire merce di consumo e l'uso finanziario che lo distoglie dall'abitare.

Crisi dell'umano oggi? Tra...

Bizzozero
Mimesis

Disponibile in libreria in 3 giorni

24,00 €
Da più parti emerge l'urgenza di fermarsi a riflettere sulla condizione umana, su come l'attuale situazione sanitaria, socio-culturale, economica e politica la determini in modo inaudito. A ragione ci si chiede se l'umano sia in crisi. Il volume raccoglie undici contributi frutto di una ricerca condotta a partire dalla domanda "crisi dell'umano oggi?". L'interrogativo dichiara la postura filosofica di fondo, annodando tra loro contributi così differenti per metodo, impostazione e prospettiva: si tratta di coltivare, sempre e comunque, l'impegno della ricerca - della domanda, appunto - prima ancora di poter definire e delimitare l'accadere umano. L'intreccio che si costruisce ridisegna le molteplici tracce del cammino dell'uomo, mosso dal bisogno di confrontarsi con un anelito di speranza. La presente ricerca vorrebbe idealmente accompagnare, con l'ausilio del prezioso sostegno dell'interrogativo filosofico, il cammino umano oggi.

Il compasso celeste. Teologia...

Croci Federico
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

25,00 €
Chi è Socrate? O, meglio, che cosa rappresenta la maschera di Socrate? Cercando in questo interrogativo la chiave di accesso a una comprensione olistica dei dialoghi platonici, il testo segue il lento maturare della riflessione sulle idee alla luce dei problemi epistemologici sollevati dai sofisti, mostrando come lo sfondo costante dell'indagine, la politica, conduca inesorabilmente Platone alla riformulazione della sua teoria. Non più strumenti concettuali, ma matrici immaginifiche, le idee divengono i fondamenti di una simbolica rivoluzionaria, volta a plasmare una mitologia che inauguri la nuova grecità della città ideale.

Topisteria. Un percorso attraverso...

Milanaccio Mauro
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
La topologia per Jacques Lacan ha costituito un riferimento importante all'idea di inconscio strutturato come un linguaggio e rappresentava uno dei quattro pilastri, assieme a linguistica, logica e antifilosofia, su cui fondare la formazione dello psicoanalista. Sebbene sia presente lungo tutto l'arco del suo insegnamento, questo rimane spesso ancora un apporto sottovalutato o considerato marginale. Lo psicoanalista lacaniano, grazie all'apporto topologico, può invece rafforzare la sua posizione, sia sul piano epistemico che su quello dell'atto. Certo, può pensare topologicamente senza saperlo, ma se riteniamo che il sapere in psicoanalisi sia trasmissibile e comunicabile, è necessario fare uno sforzo di elucidazione dei processi mentali e delle teorie implicite da cui dipendono gli interventi analitici. Il presente lavoro vuole essere un contributo in questa direzione.