Unione Europea e istituzioni europee

Active filters

Capitale sociale e riforma del...

Ferragina Emanuele
20,00 €
Il concetto di capitale sociale ha accresciuto la sua importanza nelle scienze sociali, integrando approcci precedentemente basati solo sulle forme classiche di capitale, aiutando ad affrontare temi molto dibattuti in passato con rinnovate metodologie. Nonostante ciò la relazione tra capitale sociale e riforma del welfare non è stato sviluppata in modo adeguato. Attraverso un'attenta analisi dei dati disponibili sui paesi dell'Unione Europea, questo libro tenta di colmare questo vuoto proponendo nuove soluzioni per il futuro.

Elementi di diritto dell'Unione...

Parisi Nicoletta
Mondadori Università

Disponibile in libreria in 3 giorni

29,00 €
Il libro analizza i profili storici e giuridici del processo di integrazione del Continente europeo come oggi va attuandosi entro l'Unione europea. Si prendono in considerazione i valori fondanti l'Unione, il processo storico che ha portato all'attuale assetto, il sistema delle fonti, le istituzioni di essa, le modalità secondo le quali il diritto dell'Unione trova efficacia entro l'ordinamento italiano. Punto di riferimento costante è la doppia dimensione (ovvero il doppio titolo di legittimazione democratica) presente entro l'Unione europea: da una parte il ruolo che gli Stati continuamente ricoprono per alimentare il processo di reciproca integrazione giuridica, economica, sociale e politica; da un'altra parte il crescente contributo che per lo sviluppo di questo processo è richiesto alle persone fisiche (cittadini e stranieri) che vivono entro gli Stati membri. Il volume si distingue dai manuali presenti sul mercato universitario per un minor tecnicismo delle informazioni e una maggiore attenzione agli aspetti culturali di un processo che comunque viene analizzato nella propria dimensione giuridica.

Senza radici. Europa, relativismo,...

Pera Marcello
Mondadori

Non disponibile

7,70 €
In questo libro, un uomo di Stato e un uomo di Chiesa confrontano le proprie analisi sulla situazione spirituale, culturale e politica dell'Occidente e in particolare dell'Europa. E, pur partendo da posizioni diverse, scoprono una sostanziale convergenza circa le cause della crisi e i rimedi che potrebbero correggerla. Marcello Pera e Joseph Ratzinger - un pensatore laico e un pensatore religioso - concordano sulla necessità di un rinnovamento spirituale prima che politico:; una crescita morale che dia senso allo sviluppo tecnologico, economico, sociale.

Non chiamatelo euro. Germania,...

Polimeno Angelo
Mondadori

Disponibile in libreria in 10 giorni

12,00 €
In Europa, nella seconda metà degli anni Novanta, è avvenuto un golpe. Un golpe di tipo inedito. Non c'è stato spargimento di sangue, ma molte vittime: migliaia di imprese hanno chiuso i battenti, milioni di persone, soprattutto giovani, sono rimaste senza

Andare insieme, andare lontano

Letta Enrico
Mondadori

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
"Se vuoi correre veloce vai da solo, se vuoi andare lontano devi farlo insieme" recita un adagio africano. È a partire da questa suggestione essenziale, eppure così adatta a descrivere l'orizzonte che l'Italia e l'Europa hanno dinanzi a sé, che Enrico Lett

L'avventura dell'unità europea. Una...

Castronovo Valerio
Einaudi

Non disponibile

15,00 €
L'Europa unita è un sogno antico che risale a Carlo Magno e al Sacro Romano Impero, che si è faticosamente avvicinato solo nel Novecento, aggirando diversità e fratture, diventando un'Europa al singolare. L'autore traccia la storia di una zona geografica intessuta di relazioni pacifiche e conflittuali, unita da interessi e da ideali. Una storia che si sviluppa a partire dalla fondazione della CEE fino al trattato di Maastricht; sotto il segno della sfida tra l'Euro e il dollaro; alla ricerca di un ruolo sulla scena mondiale nel nome dei diritti umani. Un'unità della varietà che in epoca di globalizzazione e multiculturalismo, ne fa un crocevia sensibile delle problematiche mondiali.

La diversità come ricchezza ovvero...

Canonica Michele
Einaudi

Disponibile in libreria in 10 giorni

14,00 €
Fino alla nascita dell'euro, lo sfruttamento positivo delle diversità è stato alla base dell'idea di integrazione economica come motore dello sviluppo. Una moneta unica, al contrario, richiede che le diversità siano ridotte al minimo, possibilmente eliminate. La grande sfida dell'Europa sta nel riuscire a conciliare diversità e uguaglianza. E ciò che affermano, in questo saggio privo di tecnicismi, Michele Canonica e Pier Carlo Padoan, da sempre in prima linea sul fronte del dibattito europeo. Lo scopo di questo pamphlet non è quello di prendere di petto la demagogia dei cosiddetti "euroscettici", bensì di offrire argomenti a sostegno dell'Europa secondo una prospettiva nuova, più concreta di quella spesso propagandistica che negli ultimi decenni ha appesantito la discussione tra gli europeisti, in particolare quelli italiani. Gli autori, infatti, sono convinti che la costruzione europea potrà avere un futuro soltanto a condizione di difenderla in modo razionale, spazzando via i luoghi comuni, che hanno finito per renderla poco credibile, e mostrandone con chiarezza tutti gli elementi di gracilità. Compresi quelli che risalgono a un passato storico-culturale più o meno vicino.

La sovranità assente

Spinelli Barbara
Einaudi

Disponibile in libreria in 3 giorni

10,00 €
Come è stato possibile che si sia finiti col parlare d'Europa come di un sogno da cui meglio sarebbe risvegliarsi? Secondo Barbara Spinelli l'Europa è a un bivio ma si comporta come se non lo sapesse. Il tuonare dei governi contro gli eurocrati distruttori del sogno europeo è una scusa per nascondere le loro responsabilità. La trojka che ha vessato Grecia, Portogallo, Irlanda, è una loro creazione e lo è anche il Fiscal compact che incombe sulle nostre già fragili finanze. Sono gli Stati ad aver deciso di rispondere alla crisi scoppiata nel 2007 uccidendo la vocazione solidale dell'Unione, ignorando le ragioni per cui nacque, opponendo i paesi forti del centro alle sue nuove periferie. Occorre ripartire dalla visione del Manifesto di Ventotene per far si che il Parlamento europeo esca dal suo sonno e scriva finalmente la Costituzione che i cittadini europei non posseggono e cui hanno diritto. Che metta l'economia e la moneta al servizio della politica e dei cittadini: non il contrario come avviene oggi.

Europolis. Un'idea controcorrente...

Nanz Patrizia
Feltrinelli

Non disponibile

25,00 €
"L'Unione europea è motivo di speranza anche per molte persone che, come me, vivono lontano dall'Europa. La ragione è che in lei vediamo un tentativo di sviluppare forme di governance democratica e liberale in grado di andare oltre l'ambito dello stato-nazione. Sappiamo che il mondo ha grande e urgente necessità di una tale forma di governo e contiamo sull'Europa per aprire nuove vie di esplorazione che possano guidarci in tale direzione. L'Europa tuttavia semina anche dubbi tra i suoi ammiratori, perché stenta ad agire come un'unità e la sua azione sembra spesso aver luogo in una sfera chiusa, affrancata dal controllo delle procedure democratiche. È questo secondo problema, quello del suo "deficit democratico", che Nanz affronta [...]. La visione offerta dal libro di Patrizia Nanz è affascinante e ottimista nelle possibilità del futuro europeo. Non c'è certezza che le cose vadano in questa direzione, ma l'analisi teorica e il lavoro empirico di un libro così originale e ricco di idee aprono una prospettiva che merita di essere ulteriormente esplorata." (Dalla prefazione di Charles Taylor)

Europa, politica e passione

Napolitano Giorgio
Feltrinelli

Non disponibile

10,00 €
Il progetto europeo è duramente scosso nei suoi fondamenti ideali, nelle sue politiche, nelle sue istituzioni. Conati neonazionalistici, rozzi tentativi di ristabilire barriere ai confini, arroccamenti retorici nelle presunte vecchie identità - ecco quello che sotto le bandiere dell'euroscetticismo e del populismo si diffonde nei paesi dell'Unione. In questo contesto, Giorgio Napolitano continua instancabilmente a riportare il dibattito alla radice delle ragioni di un europeismo convinto. Se è importante riconoscere le difficoltà attuali del progetto europeo, infatti, non si deve cadere nella tentazione di farne tabula rasa né di cedere al catastrofismo. "Se davvero la prova suprema di vocazione e visione politica la si dà, la si dà ritentando ogni volta l'impossibile. Ebbene, quello di un'Europa sempre più unita è precisamente l'impossibile che dobbiamo ritentare con tutte le nostre forze. E se si pensa al mondo che cambia e ribolle attorno a noi, viene spontaneo chiedersi: Europa, se non ora, quando?" Il Presidente emerito raccoglie in questo volume quattro ampi interventi pubblici in diverse sedi in cui scandisce le tappe della costruzione europea, suggerendone le nuove motivazioni dettate dal cambiamento mondiale. Apre la raccolta un'introduzione in cui Napolitano ripercorre il suo cammino da posizioni distanti dall'adesione italiana al processo di integrazione a una graduale, piena identificazione con la prospettiva dell'unità dell'Europa.

Il futuro dell'Unione Europea....

Baruffi M. C.
CEDAM

Non disponibile

16,50 €
Il presente volume raccoglie gli atti delle conferenze seminariali di diritto dell'Unione europea organizzate nell'anno accademico 2003/2004 dalla cattedra di Diritto dell'Unione europea della Facoltà di Giurisprudenza, in collaborazione con il Centro di Documentazione europea. L'importanza delle riforme poste in essere in ambito comunitario negli ultimi anni ha costituito lo spunto per l'individuazione dei temi trattati: dal progetto di Costituzione a tematiche specifiche, quali la politica estera di sicurezza e di difesa, l'Unione monetaria e l'allargamento, il mandato di arresto europeo, il ruolo delle autonomie locali e la società europea. Sullo sfondo dei contributi l'allargamento dell'Unione a venticinque membri e la Costituzione europea.

Costituzione, globalizzazione e...

Andò B.
CEDAM

Non disponibile

31,50 €
Il volume raccoglie contributi di studiosi di diversa formazione in merito alle questioni che caratterizzano una fase assai travagliata del processo di integrazione europea. Di fronte al crescente disorientamento delle opinioni pubbliche nazionali che vedono messe in discussione storiche conquiste dello stato sociale europeo, e che guardano con crescente disincanto alla prospettiva di uno stato europeo, bisogna affrontare le resistenze e i ritardi che sono la causa principale della fisionomia ancora parziale dell'Europa. Si tratta di pervenire ad un'identità compiuta sotto il profilo politico. Rinviare le riposte politiche forti da cui dipende il conseguimento di questo obiettivo inevitabilmente rende ancora più drammatica la crisi economica in atto. I temi del declino della sovranità nazionale che ha dato vita a forme confuse di sovranità condivisa, del ruolo costruttivo svolto dalla Corte di Giustizia per declinare principi tratti dal patrimonio costituzionale europeo, della dinamica stati nazionali - Unione europea che ha caratterizzato una difficile governance multilevel vengono analizzati e discussi. Nel tentativo non di fornire facili soluzioni e ricette, ma di rendere giustizia alla complessità delle questioni affrontate.

Le riviste e l'integrazione europea

Preda D.
CEDAM

Non disponibile

67,00 €
Sebbene solo parzialmente valorizzato dalla ricerca storica, il ruolo che le riviste hanno svolto nel dibattito intorno al processo di integrazione europea è stato assai rilevante, riflettendo da un lato un sentire diffuso nell'opinione pubblica e svolgendo dall'altro opera di informazione e diffusione. Sin dalla nascita delle prime Comunità europee, negli anni Cinquanta, le riviste hanno rappresentato un importante spazio propositivo e un luogo di confronto per riflettere sia sulla forma concreta assunta dall'ideale europeista, sia sugli sviluppi possibili della "costruzione comunitaria". Ad agitare i temi europei nelle riviste sono stati uomini politici, intellettuali, accademici, esperti e militanti dell'europeismo; se non è agevole - sempre che sia indispensabile - stabilire quanto i loro scritti abbiano realmente inciso sul corso degli eventi che hanno condotto alla configurazione dell'attuale Unione europea, sembra importante valorizzare il patrimonio di idee, progetti, critiche e consensi che quelle pagine conservano e al quale si può attingere non solo per comprendere il passato dell'Europa, ma anche per individuare possibili soluzioni all'attuale crisi dell'Unione.

La democrazia diretta nei trattati...

Mezzanotte Massimiliano
CEDAM

Non disponibile

20,00 €
Quanto è democratica l'Unione europea? Quali strumenti sono previsti per favorire l'avvicinamento dei cittadini agli organi comunitari? Per permettere ciò, si è cercato di valorizzare e rafforzare, soprattutto negli ultimi anni, altre forme di "cittadinanza europea", differenti da quelle che presuppongono una logica elettiva, come il diritto di iniziativa e di petizione. Ci si è resi conto che la partecipazione popolare deve manifestarsi in modo più diretto, coinvolgendo i cittadini nella vita politica dell'Unione, al fine di favorire la nascita di un senso di attaccamento ai valori comunitari. E' questo un processo tuttora in fieri, al cui successo però si lega sicuramente la credibilità e la fiducia nelle istituzioni comunitarie e nella relativa azione di governo.

Unione politica in progress....

Levi G.
CEDAM

Disponibile in libreria in 3 giorni

22,50 €
L'idea di questo libro nasce dall'esigenza di approfondire il ruolo e i caratteri dei partiti politici a livello europeo, registrarne le variazioni nel tempo, e di tracciare il percorso politico e organizzativo che essi hanno seguito. La peculiarità di questo volume è duplice. In primo luogo, rispetto ad altri lavori di ricerca che in passato hanno trattato tali tematiche, prende in considerazione sia la dimensione intra-parlamentare (i gruppi nel Parlamento europeo) sia quella extra-parlamentare (i partiti a livello europeo). In secondo luogo, raccoglie saggi sia di carattere storico sia politologico, favorendo di fatto un approccio multidisciplinare. Quest'ultima specificità ci sembra un fattore in grado di rafforzare la capacità esplicativa del volume, poiché coniuga il rigore della ricostruzione storica dei passaggi politici interni ai singoli partiti e gruppi parlamentari europei con la capacità di analisi e theory-oriented della scienza politica.