Assistenza sociale e servizi sociali

Filtri attivi

Ascoltare lasciando traccia. Buone...

Bramanti D. (cur.); Marzotto C. (cur.)
Vita e Pensiero 2019

Disponibilità immediata

16,00 €
Il Quaderno riporta alcuni dei più significativi contributi di un Convegno internazionale, svoltosi in Università Cattolica nell'ottobre 2017, promosso congiuntamente dallo staff del Master in Mediazione Familiare e Comunitaria e dall'Associazione MEDeS, che raggruppa mediatori di varie aree di provenienza - psicologi, avvocati, assistenti sociali - che hanno in comune la passione per la mediazione e fanno riferimento al modello relazionale simbolico. L'iniziativa ha posto l'attenzione su un momento del processo di mediazione: l'ascolto, che spesso è poco considerato, a vantaggio della fase di negoziazione. Il libro offre un approfondimento interdisciplinare su un tema centrale non solo per la pratica del mediatore, ma anche per coloro che hanno a cuore i legami familiari e comunitari, al di là del conflitto esplicito. A partire da esperienze pratiche, il lettore è introdotto in un mondo 'tutto orecchie', in cui il professionista presta ascolto ai figli di genitori separati all'interno di un Gruppo di Parola, o aiuta gli allievi a gestire i conflitti nelle classi; e ancora troviamo il mediatore che si mette all'ascolto di ex sequestrati o ex guerriglieri, e dei loro famigliari, al termine della guerra civile a Bogotà. In contesti diversi, con obiettivi molto differenti, un 'certo modo' di ascoltare lascia una traccia, sia in chi prende parola sia in chi la riceve, affinché la qualità delle relazioni possa cambiare e ciascun soggetto possa accedere alla dimensione simbolica della parola detta, o del gesto compiuto, e diventi più competente sulla propria vita. Il testo riporta un vivace dialogo tra mediatori in ospedale, mediatori con coppie in via di separazione o divorzio, mediatori attivi nella scuola, nei territori - in Italia (sull'Isola di Lampedusa) e in Colombia - e figure significative della vita sociale, quali la Presidente del Tribunale dei Minori o l'Assistente spirituale del carcere minorile di Milano.

Innovatori sociali. La sindrome di...

Barbera Filippo; Parisi Tania
Il Mulino 2019

Disponibilità immediata

21,00 €
Economia collaborativa e digitale, economia green, impresa sociale, cooperative di comunità, nuove manifatture: queste le nuove forme di riarticolazione del tessuto sociale e produttivo emerse dalla crisi del 2008. Agenti del cambiamento sono giovani-adulti ormai esperti nell'uso delle tecnologie informatiche e comunicative, per i quali i valori civici, la fiducia e il capitale culturale rappresentano dimensioni qualificanti. Il libro tratteggia un accurato panorama degli «innovatori sociali» in Italia: presenti in tutte le regioni, con esperienze professionali trasversali al settore profit e non profit, ambiscono a coniugare l'impatto economico con la sostenibilità ambientale e la responsabilità verso il territorio e la società, interrogando in modo non convenzionale la politica e l'azione pubblica.

Specchio di una mediatrice...

Sasso Maria Rosaria
Ali Ribelli Edizioni 2019

Disponibilità immediata

10,00 €
Il percorso per arrivare alla consapevolezza è lungo. Quando termina, però, sei finalmente in grado di guardarti allo specchio senza maschera. Sei tu a decidere: puoi accettare compromessi per non cambiare, oppure stravolgere tutto e voltare pagina. Il cambiamento fa paura, così come fa paura decidere di non cambiare consapevolmente. In ogni caso, quando sei consapevole, non puoi esimerti dall'essere parte del tuo processo evolutivo.

Linee guida e procedure di servizio...

Raineri Maria Luisa
Erickson 2019

Disponibilità immediata

35,00 €
Questo libro raccoglie in maniera sistematizzata le linee guida e le procedure di servizio sociale professionale, vale a dire le indicazioni operative che gli assistenti sociali, impegnati nel lavoro sul campo a diretto contatto con l'utenza, seguono in ottemperanza alle leggi di settore, agli orientamenti dell'ente per cui lavorano, ai regolamenti di servizio. Le linee guida e le procedure indicano come la metodologia del servizio sociale può trovare applicazione concreta - nei suoi elementi base - quando si lavora con un determinato tipo di utenza e di problemi, e in un dato contesto normativo, politico, organizzativo. I contenuti sono organizzati attorno ai diversi tipi di utenza di cui si occupa il servizio sociale professionale: persone con difficoltà di reddito e di alloggio, anziani non autosufficienti, persone con disabilità, persone con difficoltà legate ai rapporti di coppia, famiglie in cui vi sono difficoltà genitoriali, minorenni interessati da provvedimenti di tutela, minorenni sottoposti a procedimento penale, persone con problemi di dipendenza, persone con problemi di salute mentale, persone sottoposte a misure penitenziarie. Ciascun capitolo riporta, per ogni area di utenza: alcune più specifiche informazioni di contesto (gli enti pubblici titolari delle competenze socio-assistenziali rispetto all'ambito di intervento in questione e gli elementi fondamentali delle norme di legge nazionali in materia); le fasi essenziali del processo di aiuto, declinate in rapporto al tipo di problematica; la descrizione delle varie prestazioni legate a quel tipo di problema, con l'indicazione del procedimento che segue l'assistente sociale per attivarle, monitorarne la realizzazione e verificarne gli esiti. Il libro è rivolto principalmente agli studenti delle Lauree triennali in Servizio sociale, ma può risultare una comoda base di consultazione anche per gli assistenti sociali già sul campo che vogliono, ad esempio, farsi un'idea del lavoro relativo ad aree di utenza diverse da quelle con cui operano abitualmente. Il volume può servire anche agli operatori che si trovano a collaborare con gli assistenti sociali e necessitano quindi di conoscerne le funzioni nei vari ambiti di intervento: ad esempio gli educatori professionali, gli psicologi, gli avvocati, i magistrati, il personale sanitario.

Quando la lettura è un dono....

Dalla Valle Marco
QuiEdit 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Si sta sempre più affermando la consapevolezza che la lettura possa essere un mezzo efficace per aiutare i malati a far fronte alle difficoltà quotidiane della vita ospedaliera. Donare una lettura significa regalarsi gratuitamente con la voce e con il cuore attraverso i libri. I Lettori Volontari si prefiggono di utilizzarli come tappeti volanti su cui salire assieme ai pazienti e volare via con loro per un'ora, facendoli fuggire per quel breve periodo dalle preoccupazioni e dall'eccessiva dilatazione del tempo che l'attesa, stando a letto, crea.

Vedo, ascolto, parlo... Ti aiuto....

Antonioli Maria Elisa; Carolo Antonella; Morosini M. Giulia
la meridiana 2019

Disponibilità immediata

18,50 €
Il maltrattamento all'infanzia è una realtà che ha da sempre accompagnato la storia dell'umanità. La storia dei diritti dei soggetti di minore età e della loro rappresentanza nella società è piuttosto recente e prende corpo a partire da una maggiore considerazione del bambino come persona, come soggetto di diritti. Nonostante siano state rilevate e studiate le varie forme di maltrattamento e le gravi conseguenze sull'evoluzione fisica e psicologica del minore, tuttora la violenza sui bambini e sugli adolescenti è un fenomeno diffuso e trasversale a tutte le classi sociali, ma al contempo sottostimato e sottovalutato, se non negato, dalla società attuale. In tutto il mondo ogni anno milioni di soggetti in età evolutiva continuano ad essere vittime e testimoni di violenza fisica, sessuale, psicologica e di sfruttamento. La risposta alla complessità necessita sempre di un approccio globale, multidisciplinare e interistituzionale, caratterizzato da competenza e da una formazione specifica sul tema. Questo testo, pensato tenendo in considerazione i punti di vista e il diverso coinvolgimento delle varie figure professionali, nasce dal desiderio di riunire pensieri e percorsi elaborati in tanti anni di lavoro sul campo in un'area sempre estremamente articolata e complessa che spesso disorienta. Le autrici, un gruppo di professioniste che ha condiviso anni di lavoro e formazione nell'ambito dell'abuso, si rivolgono in primis a tutti coloro che, incontrando per lavoro bambini, ragazzi e famiglie, possono trovarsi ad affrontare tali contesti e, non avendo una specifica competenza in queste tematiche, sentono l'esigenza di capire e vagliare come muoversi di fronte a situazioni così difficili e complesse. Il testo si rivolge ad operatori dei Servizi sociosanitari, ma anche a educatori, insegnanti, medici e infermieri, avvocati, giudici e forze dell'ordine e a tutti coloro che possono incontrare nel loro quotidiano bambini che mandano segnali di disagio o raccontano episodi di maltrattamento o abuso.

Un affare di paese. La Casa del...

Faralli Daniela
I.S.R.Pt Editore 2019

Disponibilità immediata

15,00 €
Nata nel secondo dopoguerra, la Casa del popolo di Tobbiana è parte di quella fioritura associativa che si dispiega allora nella provincia di Pistoia. Prima di arrivare a Tobbiana, l'autrice compie un viaggio che parte dall'associazionismo popolare ottocentesco e si dipana fino alla realtà socio-economica e politica del pistoiese negli anni del boom, giungendo infine al piccolo paese e alla storia della sua Casa del popolo: una storia fatta di orgoglio, fede politica e volontà di cambiamento, paradigmatica di tante realtà simili. Sorta grazie all'impegno dei militanti comunisti e socialisti, la Casa del popolo è l'espressione della loro voglia di riscatto dopo gli anni del fascismo e della guerra. La sua vicenda è ricostruita grazie alle testimonianze dei protagonisti, da cui emerge una dimensione locale strettamente legata a quella nazionale. Partendo dalla sede in affitto e costruendo con le proprie mani la Cooperativa di consumo, il bar, la sezione del Pci, la sala ricreativa e il Dancing La Roccia, i paesani non si arrestano fino a che il loro progetto dedicato all'intera Tobbiana non si conclude. È una lunga storia, durata vent'anni: una grande storia per un piccolo paese.

Abbicura

Albano P. (cur.); Bonito S. (cur.); Riviello L. (cur.)
Fausto Lupetti Editore 2019

Disponibilità immediata

12,00 €
Il termine "Hospice" deriva dal nome di un'istituzione molto diffusa nel medioevo. Lungo le vie dei pellegrinaggi che conducevano ai grandi santuari, sorgevano luoghi di sosta e di ristoro, ostelli organizzati, solitamente annessi ad un monastero, dove il pellegrino riceveva asilo, cibo, protezione, cure. L'Hospice moderno si riallaccia a questa tradizione e rappresenta il luogo dove si ricevono cure umane, fisiche e spirituali lungo la strada che si percorre verso la fine della vita. L'Associazione "Amici dell'Hospice San Carlo Onlus" nasce nel 2008 con la finalità di supportare le attività assistenziali dell'Hospice dell'Azienda Ospedaliera "San Carlo" di Potenza, rivolte ai pazienti in fase avanzata e terminale di malattia. L'obiettivo dell'Associazione è "Non preoccupiamoci di aggiungere più giorni alla vita. Ma di dare più vita ai giorni" come detta Cecily Saunders, fondatrice del primo Hospice al mondo. I volontari, opportunamente formati, si dedicano quotidianamente ad attività di Terapia Occupazionale, Terapia del Sorriso, Nurturing touch (il tocco che nutre), Clown Terapia. Il nostro progetto principale è quello di inserire in ambito palliativo queste terapie a supporto di quelle del dolore praticate già in Hospice per prendersi cura della persona nella sua visione olistica, curandone il dolore non solo dal punto di vista fisico, ma anche psicologico, spirituale, sociale e familiare (dolore totale). Le cure palliative, nate circa 50 anni fa in Inghilterra, si propongono infatti, di migliorare la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie, che si trovano ad affrontare le problematiche associate a malattie inguaribili. Presidente Lea Riviello.

L'assistente sociale. Manuale...

Edizioni Giuridiche Simone 2019

Disponibilità immediata

35,00 €
Questo manuale è indirizzato ai partecipanti a prove selettive e concorsi per il profilo di Assistente sociale nei diversi settori in cui viene esplicata l'attività professionale, quali enti locali, sanità pubblica e privata (ASL, consultori, SERT etc.), strutture giudiziarie e penitenziarie, altre istituzioni pubbliche e enti del terzo settore (ETS). Questa nuova edizione è aggiornata alla disciplina del Reddito e della Pensione di cittadinanza (D.L. 4/2019 conv. in L. 26/2019) al Piano sociale nazionale e al Piano per gli interventi e i servizi di contrasto alla povertà relativi al triennio 2018-2020. Il testo offre una trattazione lineare e organica delle materie più ricorrenti nei bandi di concorso ed è strutturato in sette parti: assistente sociale ed etica professionale (codice deontologico); legislazione sociale e socio-sanitaria; nozioni di diritto costituzionale, nozioni di diritto amministrativo, ordinamento degli enti locali e pubblico impiego; nozioni di diritto civile (persone e famiglia) e diritto penale; metodi e tecniche del servizio sociale; elementi di psicologia sociale e sociologia. La parte della legislazione sociale e socio-sanitaria fornisce un quadro approfondito e aggiornato dei servizi sociali e socio-sanitari e del complesso degli interventi e delle misure relativi agli specifici ambiti d'intervento degli assistenti sociali. Le altre discipline giuridiche sono analizzate in modo sintetico, ma privilegiando gli argomenti più pertinenti al profilo professionale (procedimento amministrativo e diritto di accesso agli atti, curatela, amministrazione di sostegno, affidamento, adozione etc.). Le ultime parti sono relative alla metodologia d'intervento dell'assistente sociale, con particolare riferimento alla richiesta d'aiuto e alla presa in carico dell'utente, e agli elementi di psicologia sociale e sociologia in cui sono delineati i principi essenziali utili allo svolgimento della professione acccessibili tramite il Qr Code all'interno del libro. In appendice, poi, sono inserite batterie di quesiti a risposta multipla e aperta sulle materie oggetto di studio ed esempi di elaborati e progetti d'intervento. Completano il volume alcune espansioni online di approfondimento.

Comunità che innovano. Prospettive...

Ciampolini T. (cur.)
Franco Angeli 2019

Disponibilità immediata

32,00 €
Accanto a forme di intolleranza e di sfiducia nell'altro e nelle istituzioni, a comunità chiuse ed espulsive, si fanno spazio iniziative resilienti con una carica di energia e di progettualità genuinamente orientata al miglioramento delle opportunità per tutti i membri della comunità. Nascono da quel senso civile che ha nutrito la crescita delle istituzioni politiche e sociali italiane ed europee permettendo che un modello unico di welfare nascesse proprio in questa area del mondo. Sono forme di welfare complementare a quello che garantisce protezione sociale pubblica e universalistica. Il volume affronta il tema della partecipazione delle comunità locali allo sviluppo di programmi di intervento per ridurre l'impoverimento nei territori. I diversi saggi concentrano l'attenzione su strategie, metodologie, pratiche che ricercano l'efficacia attraverso la combinazione di persone e organizzazioni diverse (membri della Pubblica Amministrazione, cittadini, creativi, professionisti, associazioni, imprese). Il libro è frutto di esperienze di ricerca-azione, di conversazioni tra discipline, geografie e ruoli. L'innovazione sociale, mettendo in relazione attori e ambiti altrimenti non collegati, pone l'accento sul contributo all'evoluzione dei propri ambienti di vita da persone diverse che abitano una comunità e diventa il veicolo per la creazione di nuovi assetti organizzativi su base territoriale. Un'innovazione sociale in cui la costruzione del benessere degli abitanti di un luogo diventa azione collettiva.

Famiglie in emigrazione. Politiche...

Naldini M. (cur.); Caponio T. (cur.); Ricucci R. (cur.)
Il Mulino 2019

Disponibilità immediata

24,00 €
Genitori e figli dell'immigrazione sono divenuti attori protagonisti e insieme spettatori di pratiche e processi culturali e sociali che di fatto definiscono l'Italia di oggi come una realtà multiculturale. Donne, uomini, bambini, ragazzi e ragazze stranieri che vivono nelle nostre città sono sempre più spesso componenti di uno stesso nucleo, dunque si può parlare di «famiglie in emigrazione». Eppure conosciamo ben poco dei bisogni, delle strategie di cura e di conciliazione delle famiglie con figli coinvolte in percorsi migratori, così come dei servizi cui si rivolgono e su come li utilizzano. Quali modelli di cura, quali stili educativi e quali strategie di conciliazione sono possibili per i genitori in emigrazione? E, d'altra parte, quali sono le politiche per l'integrazione - e quale integrazione - per le famiglie immigrate? Questi sono i principali temi affrontati e alcune delle domande a cui si cerca di dare risposta in questo volume, colmando un vuoto conoscitivo non più giustificabile.

Le politiche sociali

Ferrera M. (cur.)
Il Mulino 2019

Disponibilità immediata

30,00 €
Alla luce delle riforme più recenti il manuale fornisce gli strumenti più aggiornati per lo studio delle politiche sociali e del welfare state. Vengono ricostruite l'evoluzione e le dinamiche di funzionamento delle politiche più rilevanti (pensioni, lavoro, sanità, assistenza) e sono illustrate alcune chiavi teoriche e interpretative per spiegare i percorsi di sviluppo del welfare italiano messo a confronto con altri modelli europei.

Lineamenti di diritto pubblico per...

Bin Roberto; Donati Daniele; Pitruzzella Giovanni
Giappichelli 2019

Disponibilità immediata

33,00 €
"Lineamenti di diritto pubblico per i servizi sociali" offre, in un unico volume, gli elementi fondamentali del diritto pubblico italiano e le nozioni specialistiche relative al sistema dei servizi alla persona. Il lettore potrà ricavare una conoscenza sia del contesto istituzionale e amministrativo generale, sia dell'ordinamento di settore in un percorso unitario che si pone in linea con la struttura di molti corsi universitari (e di tante prove concorsuali) che, pur non essendo specificamente dedicati ai profili giuridici, richiedono una buona conoscenza anche di questi elementi. Il testo è stato concepito assumendo il punto di vista di chi, per motivi di studio o professionali, voglia arrivare non solo a comprendere l'impianto normativo e giurisprudenziale della materia nella sua declinazione teorica, ma anche interpretare in modo concreto le regole e i limiti che, quotidianamente, danno forma al lavoro in questi ambiti. La terza edizione, chiusa a fine luglio 2019, contiene aggiornamenti sia nella parte generale (capitoli I-XI), con particolare attenzione al problema dell'immigrazione, sia nella parte speciale (capitoli XII-XIV), in cui si dà conto di alcuni importanti cambiamenti normativi, dalla legge sulle DAT alla tormentata vicenda delle vaccinazioni obbligatorie, dall'introduzione del reddito di cittadinanza ai c.d. "decreti sicurezza".

Manuale di diritto dei servizi sociali

Codini Ennio; Fossati Alberto; Frego Luppi Silvia A.
Giappichelli 2019

Disponibilità immediata

30,00 €
L'istituzione del reddito di cittadinanza ha indotto i curatori a predisporre una nuova edizione di questo manuale che tenesse conto di tale importante novità. È stata anche l'occasione per apportare miglioramenti e integrazioni al testo con riguardo a svariate innovazioni legislative non tali da stravolgere il sistema ma comunque rilevanti. Per una più generale introduzione al volume si rinvia a quanto scritto nel 2017 da Giorgio Pastori per presentare la terza edizione, sia per la sua perdurante adeguatezza in ordine al testo, sia per l'affetto che lega i curatori e molti degli autori al Maestro di recente scomparso.

La rivolta della cooperazione....

Fumagalli A. (cur.); Giovannelli G. (cur.); Morini C. (cur.)
Mimesis 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Di quale bagaglio di antidoti analitici è necessario dotarsi per rendere materiale una rivolta della cooperazione capace di introdurre innovative forme del vivere in comune e di distribuzione della ricchezza sociale prodotta, contro il capitalismo biopolitico? Gli autori e le autrici i cui interventi si trovano raccolti in questo volume interrogano le esperienze di welfare dal basso che operano sui territori, rispondendo a istanze di solidarietà e mutualismo. Per ricominciare a concepire un individuo integrale e un mondo desiderabile è necessario coniugare autonomia individuale e collettiva, sostenibilità ambientale, modelli autogovernati di produzione ed equità distributiva, attraverso il reddito di base. Il Welfare del Comune (Commonfare) allude alla costruzione di questa nuova organizzazione socio-economica e relazionale, in grado di promuovere l'autodeterminazione degli esseri umani.

Tra solidarismo, assistenza e...

Baglio A. (cur.); Noto A. G. (cur.)
Ediesse 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Attraverso un ampio lavoro di ricognizione e mappatura delle realtà associative di stampo mutualistico operanti in Sicilia tra l'Unità e i primi del Novecento, il volume offre una panoramica sulla natura, l'attività e il ruolo esercitati da questi sodalizi nel contesto isolano. Nonostante un generale ritardo nella diffusione delle Società di Mutuo Soccorso rispetto ad altre regioni del Nord e del Centro del Paese, la crescita di questa forma di associazionismo popolare in Sicilia fu costante nel corso degli ultimi decenni dell'Ottocento, fondandosi su una tradizione risorgimentale sempre viva, nelle versioni sia democratica che liberale, su cui si andarono ad innestare successivamente la componente socialista e quella cattolica. Partendo dal quadro di riferimento nazionale, l'indagine si è focalizzata sul caso regionale secondo un'articolazione per provincia o incentrata su quelle realtà territoriali specificamente connotate nell'area siciliana. Dalle forme di assistenza erogata alle pratiche e rituali socializzanti (feste, banchetti, uso di simboli e bandiere) agli aspetti organizzativi, normativi e finanziari, l'esame del fenomeno mutualistico si rivela un'utile chiave di lettura per valutare dinamiche politiche e socio-economiche più complessive legate allo sviluppo del movimento dei lavoratori in Sicilia in età liberale.

Il servizio sociale di comunità in...

Buda Chiara
Erickson 2018

Disponibilità immediata

17,00 €
Il lavoro sociale deve oggi fare i conti con una società in continua trasformazione: una società frammentata e disgregata, difficile da governare, contrassegnata da fenomeni che sfuggono al controllo e che moltiplicano squilibri e disuguaglianze. I Servizi Sociali sono dunque chiamati ad assumere sempre più i tratti di un Servizio Sociale di Comunità che preveda la presa in carico non del singolo ma dell'intera comunità: in tempi di ristrettezze economiche non si può fare a meno delle risorse comunitarie per cercare di allargare la responsabilità sociale dei problemi. Il volume si divide in due parti: nella prima si delineano le origini del Servizio Sociale di Comunità in Italia e ci si interroga sulla possibilità di dar vita a un nuovo Servizio Sociale di Comunità che privilegi la metodologia relazionale. Nella seconda parte, invece, viene presentato il caso di riordino del Servizio Sociale Territoriale del Comune di Bologna, l'unico ad aver operato una trasformazione dei Servizi Territoriali nella direzione di un Servizio Sociale di Comunità.

Con:dividere

Dotti Johnny
Luca Sossella Editore 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Solidarietà significa essere solidi insieme. Si aderisce a un progetto o a una intenzione senza un particolare e chiaro motivo, si sente che è così, non si esplica con una strategia logica anche se non contraddice la ragionevolezza. La solidarietà fonda l'essere, una persona sente che lì respira qualcosa che lo riguarda, che lo fa stare bene. Pertanto tutto questo libro è percorso da una domanda, questa: per noi è ancora un mito fondativo la solidarietà?

Educare alla salute e...

Mondadori Bruno 2018

Disponibilità immediata

22,00 €
Questo manuale, realizzato attraverso un'azione collaborativa tra professionisti di diversa provenienza, nasce con lo scopo di fornire orientamenti e strumenti agli operatori della salute che svolgono attività di promozione della salute ed educazione terapeutica. Il manuale è costruito da una pluralità di professionisti sanitari con esperienze diverse, ma convergenti verso un obiettivo comune: puntare a un nuovo ruolo dell'operatore della salute, il cui punto di forza è la capacità comunicativa e la relazione instaurata con la persona assistita. Il volume si articola in quattro parti. La prima getta le basi della materia definendo e distinguendo i concetti di promozione della salute, educazione alla salute, educazione terapeutica, patient engagement, per passare poi agli aspetti psico-pedagogici nodali della comunicazione nelle relazioni di aiuto e nei contesti di cura. La seconda parte focalizza il tema della promozione della salute ed educazione terapeutica attraverso le diverse fasi della vita, dal percorso nascita all'invecchiamento in salute. La terza parte è dedicata ai luoghi di cura in cui fare attivamente promozione della salute ed educazione terapeutica (consultori familiari, ambulatori di medicina generale, farmacie, ambulatori specialistici, strutture riabilitative, ospedali, etc.). Infine, l'ultima parte presenta alcune esperienze e peculiarità in specifici ambiti clinico-assistenziali. Presentazione di Carmelo Scarcella, introduzione di Fulvio Lonati e con un contributo di Jean-Philippe Assal.

Documentazione e servizio sociale....

Bini Laura
Carocci 2018

Disponibilità immediata

21,00 €
La documentazione di servizio sociale, obbligatoria per legge e soggetta al diritto d'accesso, è elemento costitutivo delle prassi professionali e richiede particolare attenzione per la sua funzione comunicativa e identitaria. Il volume analizza i principi normativi, deontologici e della comunicazione al fine di fornire indicazioni operative anche mediante esemplificazioni delle varie tipologie di documentazione che compongono la cartella sociale, come il diario del caso e la raccolta delle storie di vita. La nuova edizione evidenzia l'impatto crescente dell'informatica nella documentazione scritta dei servizi sociali e sanitari. Il passaggio dal fascicolo cartaceo a quello informatizzato e l'organizzazione di un sistema informativo del servizio sociale, partecipato e generatore di valore pubblico, sono operazioni necessarie ma per nulla facili. Il testo si propone quindi come guida utile agli assistenti sociali e agli studenti per svolgere consapevolmente questa importante funzione professionale.

Povertà, miseria e servizio...

Rossi P. (cur.)
Viella 2018

Disponibilità immediata

28,00 €
Questo volume - frutto di una feconda collaborazione tra storici contemporaneisti, archivisti e assistenti sociali, che hanno ricostruito il contesto nel quale operò la Commissione d'Inchiesta sulla diffusione della miseria nel Paese formata da parlamentari della prima legislatura - mostra l'Italia del 1952, nella quale erano ancora evidenti le disastrose conseguenze della guerra. Un mondo che la Repubblica appena nata si impegnò a cambiare in meglio, prima indagandolo - anche grazie al ruolo significativo degli assistenti sociali e delle loro interviste alle famiglie campionate - e poi con azioni dirette, volte a rispettare l'impegno dei Costituenti per promuovere una società democratica, dotata di un sistema di garanzie dei diritti capace di sostenere anche le persone svantaggiate. Le attuali condizioni socio-economiche dell'Italia sono indubbiamente migliori rispetto a quegli anni, ma la Società per la storia del servizio sociale ritiene doveroso ricordare l'impegno profuso allora.

Effetto domino. Pubblico si può

Perini Paola; Albano Paolo
Fausto Lupetti Editore 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Questo libro è la sintesi di un appuntamento che si rinnova ogni giorno lungo dieci anni con un territorio, Terred'acqua, la sua comunità, le sue famiglie, i nonni e le nonne. Con il vivere all'angolo di tanti genitori e le sofferenze e il malessere di tanti bambini e di tante persone differenti, con la generosità delle associazioni dei volontari e con quelli che da soli dedicano il loro tempo ai più deboli. E con le persone che accompagnano le scelte dei Comuni, dell'Azienda Sanitaria, dei Sindacati. Un esempio di amministrazione illuminata e provocatrice di qualità e di sviluppo. Questo libro consegna un metodo che è possibile seguire in qualsiasi altra organizzazione. A certe condizioni...

Invecchiamento attivo, mercato del...

Cappellari L. (cur.); Lucifora C. (cur.); Rosina A. (cur.)
Il Mulino 2018

Disponibilità immediata

25,00 €
Il dibattito che si è sviluppato sui temi dell'invecchiamento e del mercato del lavoro ha messo in evidenza le controverse implicazioni delle recenti riforme del sistema pensionistico finalizzate ad allungare la vita lavorativa degli individui. Da un lato, sembrano provati i benefici dell'allungamento della vita lavorativa per favorire l'inclusione sociale e la vita attiva degli individui anche in età più avanzata. Dall'altro, emerge però una preoccupazione diffusa circa gli effetti sulla salute del lavorare più a lungo. Le istituzioni e i sistemi di welfare sono sufficientemente flessibili per gestire le diversità nelle condizioni di lavoro e salute degli individui anziani e sono in grado di tutelarne il benessere? Nel volume demografi, sociologi, economisti e medici del lavoro si confrontano, illustrando le diverse opzioni di politica economica a cui i governi possono ricorrere per rispondere alle sfide dell'invecchiamento. Prefazione di Tito Boeri.

Principi e fondamenti del servizio...

Biffi Francesca; Pasini Annalisa
Erickson 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Chi è l'assistente sociale? Quali i suoi compiti e le sue peculiarità nel panorama delle figure di aiuto professionale? A quali valori si ispira? Che evoluzione ha avuto la professione (a livello internazionale e nazionale)? Il volume accosta la disciplina del servizio sociale mettendo in luce: le coordinate che la definiscono e introducono, i valori e principi che ne costituiscono il fondamento etico, l'ancoraggio storico. Nello specifico, la prima parte del volume presenta la figura dell'assistente sociale a partire dalla dimensione giuridica, approfondendo le affermazioni contenute nelle norme di legge che la delineano come professione. La seconda parte è dedicata alla dimensione etica: in quanto professione di aiuto, quella dell'assistente sociale ha connotati morali intrinseci e, proprio per la complessità con cui si confronta, richiede continuo riferimento a domande sulla correttezza del proprio operare rispetto sia ai valori fondanti della professione, sia alle regole definite dalla comunità professionale. La terza e ultima parte del volume considera la dimensione storica come ulteriore fondamento della professione, indicandone le origini e tracciandone l'evoluzione. Con un linguaggio semplice e comprensibile e con l'aiuto di approfondimenti, stimoli alla riflessione personale e riferimenti a situazioni concrete, il testo si rivolge agli studenti al primo approccio con la materia. Potrà inoltre rivelarsi uno strumento utile per l'aggiornamento di qualunque professionista sul campo, anche alla luce di una prospettiva relazionale, per orientare l'azione di aiuto professionale in un contesto sempre più complesso e dinamico.

La presa in carico nel servizio...

Ferrari Mauro; Miodini Stefania
Carocci 2018

Disponibilità immediata

20,00 €
Il volume propone un modo nuovo di strutturare la presa in carico nel servizio sociale, chiamato "rAccoglienza", ossia accogliere le storie delle persone e trasformarle in progetti condivisi. Nel contesto attuale, è indispensabile portare il lavoro sociale dentro la comunità, svolgendo in una dimensione gruppale sia l'incontro fra operatore e cittadino, sia la costruzione di progetti a supporto del lavoro sul caso. Il libro alterna spiegazioni teoriche, racconti di casi e commenti che identificano aspetti chiave del lavoro sociale, strategie comunicative, opzioni disponibili, processi attivati e risultati raggiunti. A partire dagli esempi proposti, la connessione fra le parti (il caso e il progetto, l'operatore e l'organizzazione) rappresenta una pista su cui lavorare, non solo per ridimensionare la pressione sugli operatori, ma per ridare slancio al potenziale sovente inespresso che il lavoro sociale contiene, in termini di motivazioni, competenze, esperienze, riflessività.

15 mediatori culturali. Funzionari....

Edizioni Giuridiche Simone 2018

Disponibilità immediata

42,00 €
Il concorso per 15 posti di funzionario mediatore culturale nei ruoli del personale del Ministero della giustizia - Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria (III Area funzionale, fascia retributiva FI), bandito con decreto 15 gennaio 2018 (G.U. 9-2-2018, n. 12), prevede il superamento di due prove scritte e una prova orale nonché di una eventuale prova preselettiva. Al fine di soddisfare al meglio le esigenze di tutti gli aspiranti concorsisti, il manuale compendia, in un unico volume, con una trattazione chiara, semplice e aggiornata, le discipline previste dal bando: diritto penitenziario; sociologia e antropologia culturale; tecniche di mediazione linguistica e culturale; pedagogia interculturale e psicologia dell'immigrazione; diritto internazionale comunitario e nazionale sulla tutela dei diritti umani; diritto costituzionale, amministrativo e pubblico impiego. Il volume, comprendendo l'approfondimento manualistico di tutte le suddette materie, consente una preparazione completa ed esaustiva e rappresenta, dunque, un supporto indispensabile per quanti vogliono studiare con profitto per il concorso. Completa l'opera un software con i quiz di cultura generale e le altre materie per infinite simulazioni della prova preselettiva.

L'assistente sociale nella...

Mastropasqua Isabella
Maggioli Editore 2018

Disponibilità immediata

15,00 €
Non è solo un testo di base per la preparazione al primo importante concorso per assistenti sociali nel Dipartimento per la Giustizia minorile e di Comunità, né solo un manuale specifico sul servizio sociale. Si tratta di un libro che posa lo sguardo sui processi di trasformazione in atto all'interno del recente Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità, sulle innovazioni culturali e professionali che lo stanno attraversando, per suscitare la riflessione e porre in evidenza i temi di maggiore rilevanza che il servizio sociale della giustizia deve affrontare in un momento di grandi trasformazioni normative, sociali e culturali che assegnano, proprio al Servizio Sociale, un compito chiave. Il compito di essere generativo e rigenerativo nella comunità di risorse che necessitano di essere riconosciute, sostenute e accompagnate, per diventare opportunità di riscatto sociale per chi ha commesso un reato; così come di legami da riparare, di fiducia istituzionale e comunitaria da ricostruire. Per questo processo in corso, alcune Parole Chiave possono essere utili per mantenere l'orientamento nella importante rotta che il servizio sociale della Giustizia Minorile e di Comunità dovrà percorrere. STRUTTURA DEL VOLUME 1. La cornice di riferimento 2. Il sistema della giustizia minorile 3. Il sistema dell'esecuzione penale esterna 4. La comunità e il territorio 5. Costruire la giustizia di comunità 6. Nuovi fenomeni 7. La giustizia ripartiva Appendice > Normativa di respiro europeo recepita dall'italia sulla tutela dei diritti dei minori autori di reato > Principali riferimenti normativi nazionali sulla giustizia riparativa > Principali riferimenti normativi nazionali > Principali riferimenti normativi internazionali ed europei

Baciare il rospo

Balestra Marina
SBC Edizioni 2018

Disponibilità immediata

12,00 €
Marina Balestra pedagogista, assistente sociale, sociologa della multiculturalità, vive a Milano. Dal 1994 svolge attività di ricerca, formazione, supervisione e consulenza pedagogica. Il suo interesse specifico è offrire a chi lavora nel settore educativo, e socio-assistenziale in genere, un punto di vista che, ricollocando in un quadro storico l'attuale modo di organizzarsi in servizi, orientati a guardare debolezze e forze derivate dal proprio modo di interpretare, relatività e specificità del proprio mandato sociale e professionale. Il testo nasce da esperienze professionali maturate nel settore socio educativo e studi e approfondimenti personali. La parola globalizzazione rischia di costituire un velo che occulta la capacità di comprendere il nostro tempo. Sappiamo che cosa lasciamo: la società nazionale del XX secolo, ma non sappiano dove siamo diretti, e siamo disorientati rispetto al cammino che come umanità stiamo percorrendo. Per tentare di capire cosa ci aspetta, il testo esplora come si va ridisegnando il rapporto tra individuo e contesto sociale nella convinzione che per comprendere i processi che si sono messi in moto con l'uscita dagli assetti societari che abbiamo alle spalle, occorre guardare contemporaneamente al mutamento strutturale e all'esperienza soggettiva. Il clima culturale nel quale viviamo, da un lato esalta l'individuo, dall'altro lato ne riduce pesantemente i margini di autonomia individuale. L'azione, in questa ottica, sembra non poter far altro che subire i vincoli degli apparati sistemici entro cui viviamo la nostra esistenza. L'azione soggettiva non può, però, solo ridursi ad un adeguamento alle dinamiche esterne, ma, grazie alla sua complessità, è capace di quella rielaborazione che dà origine ad azioni inedite. In questa prospettiva la globalizzazione può essere meglio compresa se si lasciano parlare entrambi i livelli di analisi. Questa è l'ottica, con la quale, nel testo, vengono analizzate anche le due professioni che più di ogni altra esprimono l'essenza della società nazionale del XX secolo e del welfare che ha saputo inventare: l'assistente sociale e l'educatore. Entrambe vengono esaminate dal punto di vista dell'azione e dei processi sociali che hanno inciso profondamente sulle loro identità, e dal punto di vista delle loro esperienze soggettive per tentare di capirne le implicazioni reciproche e disegnare possibili margini di azione futuri.

L'assessment nel servizio sociale....

Corradini Francesca
Erickson 2018

Disponibilità immediata

24,00 €
Il tema della valutazione costituisce da sempre un aspetto centrale nel lavoro sociale con i minori e le famiglie. Si tratta di un compito spinoso, che da un lato richiede agli operatori abilità tecniche raffinate e dall'altro genera ansia e preoccupazione nelle persone sottoposte ad assessment. A fronte di questa complessità, cosa significa valutare le competenze genitoriali e i bisogni dei nuclei familiari? Quali sono i contenuti della valutazione e quali i possibili strumenti a disposizione degli operatori, in particolare degli assistenti sociali? Come riuscire a coniugare la partecipazione e il coinvolgimento delle famiglie con l'obbligo di valutazione? Attraverso la lente del Metodo relazionale, il volume, corredato da esempi pratici e da stralci di interviste, intende dunque definire i contesti e i contenuti principali della valutazione e fornisce una descrizione dettagliata degli strumenti operativi per l'assessment. Il testo è stato scritto pensando agli assistenti sociali che devono affrontare tutti i giorni il compito di valutare le situazioni che incontrano, sia nell'ambito della tutela dei minori che nei servizi territoriali, ma si rivolge anche a educatori professionali e altri professionisti, come gli insegnanti. Si ritiene inoltre che le riflessioni proposte possano essere utili agli studenti dei corsi di Laurea in Servizio sociale.

Ri-scrivere. Principi, pratiche e...

D.i.Re - Donne in rete contro la violenza (cur.); Veltri C. (cur.)
Settenove 2018

Disponibilità immediata

14,00 €
Il quarto Quaderno di D.i.Re raccoglie i contributi di operatrici dei Centri antiviolenza, ricercatrici, attiviste italiane e straniere che si sono incontrate a Pisa durante le giornate del quarto Seminario della Scuola di Politica di D.i.Re. Il quarto seminario mette a tema la rivisitazione della 'Carta della rete nazionale dei Centri antiviolenza e delle Case delle donne', il documento redatto nel 2006 che sintetizza i tratti comuni della moltitudine di organizzazioni di donne che aderiscono all'associazione. Una rivisitazione necessaria alla luce dei tanti cambiamenti che l'associazione stessa e il mondo esterno hanno attraversato nell'ultimo decennio. Per delineare un documento finale che possa rivedere i principi fondanti della Carta, pur restando ancorato a quella struttura concettuale solida che affonda le radici nel femminismo degli anni Settanta.

L'operatore socio sanitario....

Vanzetta Marina; Valicella Franco
McGraw-Hill Education 2018

Disponibilità immediata

39,00 €
Questa edizione si presenta in forma del tutto rinnovata, come è consuetudine degli autori: quella che, negli anni, non è mai cambiata è invece la loro attenta osservazione sul campo dei cambiamenti che avvengono in questa categoria di lavoratori e che suggeriscono come aggiornare il testo, edizione dopo edizione. Il percorso della settima edizione parte dai contenuti teorici, nella Parte prima, per passare alle abilità (ossia le procedure) nella Parte seconda e concludersi con una nuova sezione con esempi di operatività, ossia la contestualizzazione della teoria e della pratica nei diversi contesti organizzativi (Parte terza). Il testo è reso ancora più facile e intuitivo, al crescente numero di persone per le quali l'italiano non è la lingua madre, da video, accessibili tramite codici QR, in cinque lingue oltre l'italiano (inglese, spagnolo, albanese, romeno e arabo) e da un elenco di 200 parole chiave, Per comunicare meglio, tradotte nelle medesime lingue.

Collaborare. Metodi partecipativi...

Ripamonti Ennio
Carocci 2018

Disponibilità immediata

28,00 €
Promuovere coesione sociale, salute e qualità di vita attraverso l'azione congiunta di istituzioni, terzo settore, imprese e cittadini attivi è una prospettiva indicata da molte leggi e una vasta letteratura scientifica. Dalle politiche sociali alla prevenzione, dai programmi d'integrazione alla rigenerazione urbana, è sempre più evidente l'importanza di fiducia e cooperazione nel determinare benessere e sviluppo. Gli approcci partecipativi sono oggi chiamati a rimodularsi sui tratti di società locali profondamente mutate sul piano demografico (invecchiamento, migrazione), occupazionale (flessibilità, precarietà), relazionale (forme del legame) e culturale (valori, stili di vita, tecnologie). Si tratta di operare in un welfare plurale, capace di valorizzare le competenze, formali e informali, presenti in una comunità. La collaborazione rappresenta il processo cardine dei nostri tempi.

Il dialogo transculturale. Manuale...

Mazzetti Marco
Carocci 2018

Disponibilità immediata

21,00 €
Il fenomeno dell'immigrazione ha provocato in Italia cambiamenti in quasi tutti i settori, e le professioni di aiuto in ambito sanitario, psicologico, educativo, assistenziale sono state tra le prime a esserne coinvolte. Il volume presenta, con un'ampia casistica tratta dall'esperienza quotidiana e una serie di esercizi pratici, le difficoltà e le opportunità della relazione d'aiuto transculturale. Offre un'analisi attenta dei metodi e delle strategie che consentono al dialogo transculturale di diventare effettivamente una risorsa, sia nel prendersi cura di persone che vengono da mondi culturali differenti, sia per ripensare, più in generale, le modalità di intervento relazionale anche con i nostri connazionali. Uno spazio specifico è dedicato ai figli di immigrati nel nostro paese, una questione che influenzerà sensibilmente il nostro futuro, che di essi ha bisogno. La nuova edizione è arricchita con dati e osservazioni relativi alle caratteristiche dei flussi di migranti degli ultimi anni e con una sezione dedicata a come proteggere il benessere psicologico di questi nostri nuovi concittadini. Presentazione di Salvatore Geraci.

Emergenze, urgenze e servizio...

Mirri Andrea
Carocci 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Il libro nasce da un'esperienza pluriennale di coordinamento di servizi per l'emergenza-urgenza in campo sociale, che si è dovuta misurare con una scarsa produzione scientifica sul tema e con una grande eterogeneità di pratiche realizzate in tale ambito. Il testo intende contribuire a delineare le coordinate teorico-metodologiche del lavoro di servizio sociale dell'emergenza-urgenza, sia per le emergenze di massa che per quelle personali e familiari, come nuovo ambito disciplinare e professionale, e a fornire un quadro di riferimento per un modello organizzativo e operativo di pronto intervento sociale unitario e standardizzabile sul piano nazionale. Lo scopo è consolidare un sistema di conoscenze che prepari i futuri operatori, sostenga quelli impegnati nel lavoro quotidiano e possa contribuire all'ulteriore rafforzamento della professione e del servizio sociale nel welfare di oggi.

Manuale di metodologia operativa...

Buffone Luigi
Santelli 2018

Disponibilità immediata

37,90 €
Il volume è rivolto agli insegnanti, agli studenti del corso di qualifica d'Operatore dei Servizi Sociali, a tutti coloro i quali si accingono a "lavorare" nel campo socio-assistenziale e offre un valido strumento operativo da utilizzare per costruire la propria professionalità e comprendere i diversi metodi per poter programmare ed organizzare le attività di lavoro. La disciplina - "Metodologie operative dei servizi sociali" - ha l'obiettivo di far acquisire al futuro operatore competenze a livello teorico-culturale; capacità di lettura critica delle situazioni problematiche e dei bisogni degli utenti; capacità di pianificare, progettare interventi per la soluzione dei problemi; conoscenze teoriche su utenti (anziani, disabili, bambini, tossicodipendenti, alcolisti, malati mentali, etc.), malattie croniche socio-assistenziale, figure professionali dei servizi sociali; conoscenze a livello tecnico-pratico: abilità tecniche di osservazione, abilità tecniche di comunicazione e rapporti interpersonali, abilità ludiche e d'animazione, capacità operativa guidata e acquisizione della capacità professionale.

I doveri di segnalazione nelle...

Lancellotti Riccardo; Ottaviano Paola; Stramaglia Marco
Primiceri Editore 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
Il saggio nasce dall'esigenza concreta di agire in maniera efficace, nella fase della segnalazione alle autorità competenti, di situazioni di presunto pregiudizio a carico di minori. Il saggio affronta a 360 gradi la complessa tematica della procedibilità d'ufficio in situazioni di abuso e maltrattamento dei minori, trattandone gli aspetti psicologici e giuridici e la loro interazione nella prassi operativa dei servizi socio-sanitari. Il testo si rivolge a tutti i professionisti dei servizi territoriali per la tutela dei minori e per la diagnosi e la cura del bambino e dell'adolescente. Per la sua struttura espositiva sistematica e dettagliata, costituisce uno strumento didattico per corsi universitari nel settore della Psicologia Giuridica. Ottimo per la sensibilizzazione e l'aggiornamento sulle tematiche trattate, risulta particolarmente indicato per dirigenti scolastici, insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, personale parasanitario operante nel settore dell'età evolutiva e quanti vogliano approfondire l'argomento.

Contesti educativi per il sociale....

Dozza L. (cur.); Cerrocchi L. (cur.)
Franco Angeli 2018

Disponibilità immediata

43,00 €
Il volume intende fornire un quadro esaustivo di che cosa significhi, oggi - alla luce della riflessione, della pratica e del recente riordino normativo (Legge 27 dicembre 2017, n. 205, commi 594-601, e Decreto Legislativo 65 del 13 aprile 2017) -, essere e fare l'educatore professionale socio-pedagogico e dei servizi per l'infanzia, così come il pedagogista coordinatore di servizi socio-educativi. Il testo propone un quadro teorico-metodologico fondativo della progettualità responsabilità-cura educativa e riflette sui curricoli formativi e sul profilo professionale, nonché sulla valenza trasformativa e generativa delle professioni educative per il sociale. Coerentemente, presenta un'articolata rassegna pratica di contesti educativi considerati nella concretezza del setting educativo che li contiene e li sostiene e di un lavoro collaborativo e integrato con i soggetti e i servizi del territorio, nella prospettiva di un welfare generativo, basato sulla partecipazione e la reciprocità. In considerazione della molteplicità dei contesti di educazione, formazione, cura, prevenzione e recupero rivolti alle differenti età e condizioni della vita, il volume si avvale del contributo di professionisti esperti negli specifici ambiti. Ciò permette al lettore di "entrare" nei differenti contesti e di conoscerne progettualità educativa, scelte organizzative, "modi" di operare, apprendere, aver cura di quella dimensione - difficilmente quantificabile ma carica di vitalità - che è il capitale umano e sociale, fatto di soggetti, istituzioni, gruppi, relazioni educative e solidali, fiducia e sussidiarietà con cui si costruisce il ben-vivere e il ben-essere individuale e di comunità. Il volume si rivolge a educatori professionali socio-pedagogici e dei servizi per l'infanzia e pedagogisti in servizio, agli studenti che desiderano intraprendere queste professioni, ai dirigenti dei servizi, nonché a insegnanti e professionisti che, a diverso titolo, operano nei contesti educativi per il sociale, dunque anche nei servizi culturali e lavorativi, psicologici e della mediazione rivolti alle differenti età della vita: infanzia, adolescenza, giovani, adulti e anziani.

Il dovere dell'ospitalità

Vigna C. (cur.)
Orthotes 2018

Disponibilità immediata

18,00 €
L'ospitalità è dovuta a ogni essere umano che la richieda e che abita la faccia della terra. Non è, l'ospitalità, una sorta di opzione da buonismo ma, appunto, uno dei fondamentali doveri del nostro vivere insieme. Questo, del resto, si è sempre in molti modi pensato e praticato nei secoli in Occidente. E questo viene qui indagato, secondo molti lati, da una serie di contributi autorevoli. I quali rendono conto anche dei limiti inevitabili secondo cui l'ospitalità può essere offerta nella vita quotidiana. Limiti già codificati ? sul piano giuridico ? nella nostra Carta costituzionale. Ma tali limiti non possono essere invocati a giustificazione delle pulsioni xenofobe e razziste che serpeggiano nelle società industrializzate, pulsioni malamente mascherate spesso da ragioni di sicurezza o addirittura di supremazia bianca. Questo viene qui energicamente sottolineato. E questo viene pure qui denunciato attraverso una disamina severa di quel che veramente accade in Italia nella nostra (cosiddetta) attività di accoglienza a livello istituzionale.

Volontariato e innovazione sociale...

Ascoli U. (cur.); Pavolini E. (cur.)
Il Mulino 2017

Disponibilità immediata

25,00 €
Il volume intende offrire un quadro completo e aggiornato del contesto in cui lavorano le organizzazioni di volontariato, evidenziando le sfide che dovranno affrontare per continuare a essere innovative e adattarsi ai mutamenti sociopolitici in corso. Le riflessioni sul sistema di welfare e l'analisi dell'azione volontaria si intrecciano con dati ricavati dalla ricerca empirica quantitativa (survey su campioni di volontari e di organizzazioni, questionari, dati Istat), costruendo un volume scientificamente rigoroso, ma accessibile anche a volontari, policy makers e responsabili di organizzazioni di terzo settore e di volontariato.

Identità e professionalità nel...

Bilotti Andrea
Carocci 2017

Disponibilità immediata

18,00 €
Cooperative e imprese sociali possono essere una preziosa risorsa di fronte alle attuali difficoltà legate alla crisi economica, ai tagli alle politiche di welfare, ai crescenti fenomeni di vulnerabilità sociale. Per questo gli autori propongono una nuova figura professionale, quella cioè di un orientatore in grado di accompagnare le imprese sociali verso una ridefinizione della propria identità, per poter meglio conseguire i cambiamenti organizzativi necessari in questa fase e riattivare meccanismi di governance democratica.

Tracce di mediazione

De Luise Danilo
Zona 2017

Disponibilità immediata

15,00 €
In un mondo sempre più interconnesso, in società complesse e ricche di conflitti, la mediazione comunitaria rappresenta la sintesi dell'incontro, del rendersi riconoscibili agli altri, del comunicare oltre le appartenenze e le differenze.

I modelli del servizio sociale....

Sanfelici Mara
Carocci 2017

Disponibilità immediata

19,00 €
Il volume, rivolto sia a studenti di Servizio sociale che a professionisti, descrive, discute e confronta diversi modelli teorico-operativi in grado di orientare la pratica degli assistenti sociali. L'obiettivo è fornire un insieme organizzato di conoscenze che rendono più chiare le modalità con cui si dovrebbe operare sul campo, in relazione al tipo di intervento. Il testo propone alle lettrici e ai lettori strumenti utili per l'analisi critica di ciascun modello, concetti per la comparazione con altri approcci, studi di caso che consentono di riflettere sull'applicabilità in pratica. L'auspicio è quello di contribuire a fondare l'esercizio professionale su una solida base teorica, tradotta in modelli operativi in grado di guidare l'azione e le scelte sul campo, rendendole esplicite e verificabili.

Il governo dei poveri all'inizio...

Coccoli Lorenzo
Jouvence 2017

Disponibilità immediata

22,00 €
Sulle soglie della modernità, la povertà fa la sua comparsa sulla scena pubblica. E la fa, almeno inizialmente, in posizione di soggetto. Soggetto politico: perché il problema che pone non è più quello religioso della salvezza, ma quello secolare della conservazione della stabilità sociale. Le autorità municipali del Vecchio Continente cominciano allora a elaborare una serie di normative tendenti a una riorganizzazione radicale dei sistemi di assistenza, tradizionalmente demandata alla carità dei privati o all'iniziativa ecclesiastica. Il libro di Coccoli prende in esame i dibattiti che accompagnarono questo delicato passaggio, caratterizzato dalla laicizzazione della figura del povero e dalla necessità per i governi di affrontare politicamente la problematica dell'indigenza, divenuta una "questione sociale". Un saggio storico che non manca di offrire spunti al presente, vista anche la crescente rilevanza che il tema della povertà assume nella nostra attuale congiuntura.

Stato sociale, politica economica e...

Ramazzotti P. (cur.)
Asterios 2017

Disponibilità immediata

29,00 €
I saggi del libro riflettono da più prospettive sugli spazi dell'intervento pubblico in questo momento storico. Traggono spunto dalla riflessione economica di Federico Caffè, per il quale la ragion d'essere della politica economica risiedeva in primo luogo nello scarto fra contabilità privata e contabilità sociale e, conseguentemente, nei costi sociali di un'economia di mercato. Se l'intervento pubblico doveva far fronte a situazioni concrete come gli infortuni sul lavoro, le malattie professionali, la disoccupazione o le duplicazioni di spese per la ricerca, l'obiettivo più di fondo rimaneva quello di rendere possibile "un mondo in cui il progresso sociale e civile non rappresenti un sottoprodotto dello sviluppo economico, ma un obiettivo coscientemente perseguito". Alla luce di questo obiettivo generale i saggi affrontano una questione che, oggi, appare di particolare pregnanza: il rapporto fra le politiche economiche attuali e due dimensioni del "progresso sociale e civile": i diritti fondamentali enunciati dalla Costituzione e la democrazia. L'ipotesi da ,cui partono gli autori è che i primi vengano vieppiù subordinati a interessi economici sezionali e che ciò generi un progressivo declino democratico. A sua volta questo declino rende difficile contrastare il processo in atto, determinando il rischio di un'involuzione sociale e politica. Concorre a questa situazione il ruolo assegnato allo stato. La tesi di fondo è che una serie di interventi normativi e di mutamenti istituzionali ne abbiano progressivamente ridotto l'ambito di azione, non solo accentuando il processo su delineato ma rendendo più difficile contrastarlo. Fra i mutamenti istituzionali in questione figurano quello associato al processo di integrazione internazionale e quello connesso con l'accresciuto peso dei gestori della finanza. Il primo ha determinato un mutamento nell'ordinamento giuridico che sembra subordinare i principi fondamentali delle costituzioni nazionali alle liberalizzazioni economiche. Il secondo determina una pressione sulle strategie aziendali, orientandole verso obiettivi di breve periodo, di contenimento dei costi privati a scapito di quelli sociali e di accrescimento del valore (azionario) delle imprese senza significativi effetti sull'occupazione.

Il simbolico e la metafora....

Franchini P. (cur.); Argento F. (cur.)
la meridiana 2017

Disponibilità immediata

26,00 €
L'uso della metafora, all'interno di una concezione simbolica di comunicazione e della cura, è una tecnica importante. Come utilizzarla e in che misura dipende dal singolo caso clinico, perché non è mai un'applicazione banale come se fosse la panacea di tutti i mali e necessita di un'elaborazione attenta e profonda. Questa pubblicazione vuole mettere al centro la capacità di intervenire in modo sistematico su tutte le funzioni mentali, concorrendo ad attivare tutte le risorse della nostra mente, verbali e non verbali, all'interno di un progetto di terapia. Un progetto che ha certamente come capisaldi fondamentali la diagnosi, la relazione, l'insight, la comprensione dei processi inconsci, il superamento delle resistenze al cambiamento e l'attivazione delle potenzialità personali. E soprattutto la consapevolezza che la Persona del terapeuta è il soggetto e il fondamento d'integrazione di modalità diverse di intervento secondo una logica multifattoriale di conoscenza degli elementi che concorrono al disagio e delle tecniche per affrontarli. Un libro a più voci risultato di anni di lavoro e di ricerche tra professionisti diversi, che vuole essere anche l'avvio di un percorso ancora più condiviso, che ora avvertono il bisogno e la necessità di andare oltre le barriere delle diverse scuole e di diversi approcci. La riflessione sulla Metafora esprime una ricerca sul piano clinico volta ad individuare modalità per comunicare con il paziente in modo efficace, facendo leva su tutte le sue risorse, anche con l'immaginazione ed il linguaggio simbolico. Un libro per chiunque intenda affrontare le professioni di cura.

Dal bisogno al desiderio....

Porcellana Valentina
Franco Angeli 2017

Disponibilità immediata

29,00 €
Frutto di un lungo percorso di ricerca-azione all'interno dei servizi di accoglienza per adulti in difficoltà e senza dimora, il volume descrive le trasformazioni che hanno caratterizzato le politiche a contrasto dell'homelessness a Torino dagli anni Ottanta a oggi. La descrizione etnografica dei servizi di accoglienza e l'analisi antropologica del contesto socioculturale, economico e politico, inserite all'interno di un quadro nazionale e internazionale, permettono di ricostruire uno scenario complesso e in continua evoluzione. Oltre a proporsi come uno dei pochi esempi in Italia di antropologia dei servizi, il testo presenta gli esiti di una riflessione interdisciplinare che può essere ricondotta agli obiettivi della terza missione dell'accademia, cioè quella del public engagement, che vede l'università operare a fianco degli altri attori istituzionali con lo scopo di innovare pratiche e politiche a favore dei cittadini, in particolare di quelli più fragili. Mettendo l'accento sulle capacità e sulle aspirazioni delle persone, è possibile ribaltare la visione culturale che relega intere fasce di popolazione nell'ambito del bisogno, riconoscendo capacità di agency e restituendo dignità a ciascuno.