Storia e civiltà classica

Active filters

Agrippina, la sposa di un mito

Braccesi Lorenzo
Laterza

Disponibile in libreria

11,00 €
Figlia di Agrippa, il trionfatore di Azio, e di Giulia, l'unica figlia di Augusto, lei sola, Agrippina, si salva dalla tragedia domestica che si abbatte sulla discendenza diretta di Augusto. Eredita i tratti fondamentali della sua stirpe: dalla madre il carattere passionale e l'arroganza di casta non disgiunta dalla capacità di sedurre anche i ceti subalterni; dal padre la disinvoltura a convivere con le truppe; di certo dal nonno, Augusto, il senso dell'autorità e il rispetto per la tradizione dei valori romani.

Vicino, lontano. Come i Greci...

Jouanna Danielle
Carocci

Disponibile in libreria

19,00 €
Partendo da Omero e viaggiando con Alessandro Magno, Danielle Jouanna ci accompagna alla scoperta di un mondo, il nostro, attraverso l'immagine che ne avevano i Greci. l'alternanza di terra e mare, l'esplorazione di luoghi sempre pilontani e fantastici, mentre gli scienziati tentano le prime misurazioni. Dal paese degli Iperborei alle Colonne d'Ercole, con descrizioni dettagliate e racconti immaginari, i Greci cirivelano una volta di piil fascino della nostra piccola Terra.

Sulle rotte di Ulisse. L'invenzione...

Braccesi Lorenzo
Laterza

Disponibile in libreria

10,00 €
Furono gli Eubei di Calcide e di Eretria i piantichi esploratori delle rotte mediterranee; marinai, mercanti, coloni, che, procedendo da oriente verso occidente, si spinsero fino alle acque degli empori atlantici, superando, presso Gibilterra, le mitiche colonne di Ercole. Il volume si sofferma sul mondo della grecitarcaica, su quella memoria dell'Odissea che nella 'bisaccia' di ogni navigante e poi colono. Il dato davvero pirilevante constatare che la codificazione della geografia dell'Odissea definitivamente compiuta, e su piscenari mediterranei, ginella seconda metdelI'VIII secolo a.C., poco prima dell'Odissea, nella stagione cio- con Cuma e con Naxos - delle prime fondazioni coloniali elleniche sia in Italia sia in Sicilia. Tale codificazione restersostanzialmente immobile fino alla tarda etellenistica, quando i Romani, vinta Cartagine, si proietteranno su rotte atlantiche, qui nuovamente riciclando l'eterna leggenda dell'eroe navigatore.

Io, Agrippina

Carandini Andrea
Laterza

Disponibile in libreria

12,00 €
Una donna antica che anticipa il futuro. Sono Giulia Agrippina Augusta e ho raggiunto il quarantesimo anno di et Ho imparato molto da mia madre, ma disgrazie innumerevoli mi hanno indotto ad agire con meno testardaggine, imitando la diplomazia in cui mio padre eccelleva. L'arte piimportante quella che insegna a vivere. Si ottiene una vita di potere solo imparando a usare gli uomini come mezzi. Il fuoco che nel cuore arde, fatto di pulsioni e debolezze, va nascosto nel ghiaccio. Una passione genuflessa al rigore delle regole di corte mi ha recato ormai un dominio indiscusso, nonostante le resistenze di chi a me tutto deve: mio figlio Nerone.

Le grandi dinastie dell'antica...

Frediani Andrea
Newton Compton Editori

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,90 €
Se Roma ha costruito un impero durato oltre due millenni, gran parte del merito va agli uomini che l'hanno fatta crescere e ne hanno consolidato il potere, e quindi alle grandi famiglie e alle gentes cui appartenevano. I Giuli, i Claudi, gli Aureli, i Corneli, gli Emili, i Valeri, i Semproni e tanti altri hanno tenuto nelle loro mani le sorti dell'Urbe, muovendo le trame della sua storia attraverso vincoli di parentela, tradizioni comuni, rituali ancestrali, conflitti e tradimenti. A loro spettavano quasi tutte le massime cariche militari e religiose, nonché le principali decisioni in Senato. Alcune gentes sono riuscite a detenere il potere per secoli, lottando spietatamente per la propria sopravvivenza politica, altre si sono estinte presto, ma ciascuna ha una storia che merita di essere raccontata. In questo libro gli autori narrano l'esaltante, spesso mitica, ascesa delle dinastie più importanti e longeve, ricordando le imprese dei loro esponenti più celebri, ma anche il loro declino tra proscrizioni e guerre civili, condanne all'esilio e la costante minaccia dei parvenu. Tra aneddoti segreti di ogni stirpe, il lettore scoprirà protagonisti famosi o personaggi più in ombra, e ne seguirà le vicende che li hanno visti condottieri, statisti, consoli, imperatori, letterati e perfino santi e papi.

Il nemico indomabile. Roma contro i...

Roberto Umberto
Laterza

Disponibile in libreria

14,00 €
Tutto ha inizio con la conquista romana, alla fine del primo secolo avanti Cristo. L'assoggettamento delle popolazioni indigene, lo sfruttamento delle risorse, la costruzione di insediamenti nelle remote regioni del Nord. Ma i Germani non si arresero alla sottomissione. Un'improvvisa insurrezione capeggiata da Arminio sbaraglia i Romani nella foresta di Teutoburgo, costringendoli a una precipitosa fuga oltre il Reno. La vendetta romana, a opera di Germanico, ebbe una dimensione epica: agguati, tradimenti, flotte lanciate ai limiti del mondo conosciuto, fino alla completa vittoria celebrata in un trionfo sui barbari in catene. Poi, inaspettata, giunge la decisione di Tiberio. Il principe abbandona i Germani al loro destino e riporta il confine sulle rive del Reno. Queste vicende hanno dato vita a un mito potente: quello dei Germani ribelli e indomabili, tenaci custodi della loro libert capaci di umiliare uno degli imperi pipotenti della storia, ostili a una piena integrazione nella civiltlatina. Un mito che evoca una frattura nel cuore dell'Europa, un dissidio che attraversa tutta la nostra storia fino a oggi.

Da Minosse a Omero. Genesi della...

Godart Louis
Einaudi

Disponibile in libreria

40,00 €
L'Egeo il mare su cui sta l'Arcipelago in cui si scrive, come una profezia, l'origine dell'Occidente. Oltre che per lo splendore di mare e isole, all'Egeo si ritorna con quell'idea non dichiarata di rifare un percorso verso le fonti da cui proveniamo e verso l'irriducibile differenza che ci ha generato. Louis Godart inizia il suo viaggio antichissimo da storie che si svolgono fra Ottocento e Novecento e che hanno per protagonisti Heinrich Schliemann, Arthur John Evans e Michael Ventris, che attraverso gli scavi di Troia, Micene, Cnosso e la decifrazione della Lineare B hanno restituito alla storia i mondi scomparsi dell'epopea omerica. Dalle vicissitudini di questi uomini, dalla loro passione individuale, Louis Godart, con un itinerario fondato su fonti archeologiche anche di prima mano, parte alla scoperta delle antiche radici della storia dell'Egeo. Dal Paleolitico si arriva fino alla glittica del Bronzo Antico e alle statuette cicladiche, primissima, insuperata testimonianza della venerazione per la dea madre che attraversa tutto il Mediterraneo. Da qui si continua con le tracce delle nove cittdi Troia e con un'ipotesi per quella di Priamo, e poi ancora con il complesso della civiltcicladica, al cui centro sta l'evento distruttivo e capitale dell'esplosione del vulcano di Santorini, che distrugge la cittdi Thera, ne conserva le pitture murali, come in una Pompei cicladica, e forse fonda il mito non tramontato di Atlantide. E poi Creta, che in questo libro splende piche mai al centro di un Mediterraneo fitto di traffici che vanno dall'interno del continente asiatico attraverso le coste dell'attuale Siria fino all'Egitto dei Faraoni. Un'isola di cui si seguono le ragioni possibili del passaggio dalla civiltpalaziale minoica, figurata nel mito di Minosse, a quella piconcreta e mercantile, ma ugualmente raffinata, dei greci micenei, il transito dallo Stato minoico a quello miceneo. Creta e l'Egeo, la loro cultura, l'apparizione della scrittura , i luoghi di culto, i poteri, i commerci, gli scambi e i miti, vengono scolpiti da Louis Godart in questo libro come crocevia di mondi fra oriente e occidente, come luogo di trasformazioni, di guerre e certamente di rapine, un universo di conflitti che portarono per vie affini all'epopea di Gilgames come a quelle dell'Iliade e dell'Odissea. Piseducenti di una leggenda, piicastiche di un mito, le ipotesi scientifiche di Godart trasformano il nostro sguardo su ciche credevamo di conoscere.

Civiltà egee alla scoperta...

Frasca Massimo
16,00 €
Il mare Egeo è stato la culla di fiorenti civiltà come quella minoica, la più antica civiltà urbana dell'Occidente, caratterizzata da una forte componente di estrazione anatolica che da Creta si è irradiata alle terre circostanti, contribuendo alla formazione della civiltà micenea. La proiezione sulle coste egee dell'Asia Minore di Frigi, Lidi, Persiani, eredi delle grandi civiltà anatoliche e orientali ha suscitato l'incontro-scontro con le diverse stirpi greche, Eoli, Ioni, Dori che le abitavano. E da questo crogiolo di etnie, culture e identità statuali si è dipanata una vicenda di viaggi verso l'Occidente che ha influito in maniera determinante nella storia del Mediterraneo antico.

Albero genealogico di mitologia greca

Paesaggi di Parole

Non disponibile

21,00 €
Un sottile filo rosso percorre l'intera ramificazione genealogica che si dipana da Gea in cerchi concentrici. Un pallino rosso pone in rilievo l'inizio delle diverse diramazioni genealogiche. Il simbolo tilde indica ogni tipo di unione. Rappresenta i legami coniugali, ma anche gli incontri amorosi, le copulazioni illecite e le ambigue unioni degli dei e degli umani. Le scelte cromatiche hanno permesso ulteriori distinzioni. In rosso sono indicate le divinità, in verde gli umani e gli eroi, nati dall'unione di una divinità con un umano, in arancione sono indicati i mostri, tutti esseri fantastici e irreali. L'albero genealogico raccoglie circa 800 personaggi tra divinità, eroi e mostri.

Cesare e le guerre civili

Gagliardi Lorenzo
Solferino

Disponibile in libreria in 3 giorni

7,90 €
A metà del II secolo a.C. Roma non aveva più nemici esterni, ma il perfetto meccanismo politico-istituzionale della Repubblica cominciò a logorarsi di fronte alle istanze delle rinnovate compagini della società, mentre il Senato era arroccato su posizioni di chiusura contro ogni tentativo di rinnovamento. Le crescenti tensioni interne e l'antagonismo tra i leader militari si tramutarono in una lotta prima politica e poi armata, dividendo Roma in fazioni che si affrontarono nella guerra civile. Seguì l'epoca delle congiure e dei complotti per conquistare la supremazia di una nazione che non voleva riconoscersi più negli antichi valori dei padri. Giulio Cesare tentò di porre fine al caos con la sua dittatura in odore di monarchia, ma questo sogno svanì alle Idi di marzo del 44 a.C. Finché non comparve sulla scena Ottaviano, che avrebbe assunto con il nome di Augusto i poteri assoluti fondando un vero e proprio impero, anche se camuffato da repubblica.

Giochi e spettacoli nel Mondo...

Scienze e Lettere

Disponibile in libreria in 3 giorni

42,00 €
"Il 24 Marzo 2018 nella bellissima sede della Seicentesca chiesa di San Filippo Neri, circondati dalle opere pittoriche di Orazio Talami, Domenico Pellizzi, Giacomo Pavia e Girolamo Donnini, si è tenuta una giornata di studio organizzata da chi scrive sul tema dei giochi nel mondo antico. Il tema, di per sé, non è nuovo, ma si è sentita la necessità di organizzare questo incontro per mettere in contatto e permettere il confronto fra gli studiosi protagonisti delle più innovative ricerche sull'argomento. Si è anche cercato di analizzare contesti lontani fra loro geograficamente e culturalmente, sottolineando l'importanza di alcuni aspetti che troppo spesso vengono ignorati nei convegni, frequentemente, a nostro avviso, eccessivamente settoriali; si è cercato di agevolare e stimolare il confronto fra specialisti di discipline diverse, dalla Topografia Antica, all'Archeologia Classica, all'Architettura, alla Storia Antica, alla Filologia Classica, fino alla esotica prospettiva delle cerimonie ludiche mesoamericane..." (dall'introduzione di Paolo Storchi e Gianluca Mete).

Elagabalus. Ovvero l'agonia...

D'Urso Carlo
Arbor Sapientiae Editore

Non disponibile

18,00 €
Un giovane di straordinaria bellezza, così lo descrivono le fonti, Eliogabalo era, per diritto ereditario, gran sacerdote del dio solare di Emesa, El-Gabal di cui già all'età di quattordici anni esercitava il rito e da cui prese il nome. Discendente in linea materna dalla famiglia dei Severi, fu eletto imperatore nel 218 d.C. Quantomai eccentrico, assolutamente incapace nell'arte della guerra, non fu amato dal popolo e dall'esercito romano, tanto da essere ucciso appena diciottenne e colpito da damnatio memoriae. I suoi ritratti vennero sfigurati o rimodellati adattandoli a quelli del suo successore e cugino Alessandro Severo. Il libro racconta in forma del tutto originale la storia della breve vita di Eliogabalo incorniciata nella parabola delle fasi solari.

Fra Paestum Velia e Palinuro....

La Greca Fernando
Licosia

Non disponibile

18,00 €
Fra gli argomenti trattati nel volume troviamo: il territorio di Agropoli nell'antichità; ville romane nel Cilento; la sirena Leucosia, l'isola di Licosa e la Lucania antica; Velia negli scritti di Cicerone; viaggiatori e flotte romane a Palinuro.

Il trionfo di Vespasiano. La...

Di Colloredo Mels Pierluigi Romeo
Chillemi

Non disponibile

12,00 €
L'evento che ebbe luogo nel 69 d.C. presso Cremona segna l'epilogo dell'Anno dei quattro imperatori, iniziato con la rivolta delle legioni ispaniche contro Nerone e terminato sul campo di battaglia di Bedriacum. Da un feroce bagno di sangue iniziò uno dei periodi più floridi della storia romana, che avrebbe garantito un lungo periodo di pace e di sviluppo economico. La battaglia fu atipica, per la ferocia dello scontro notturno - un combattimento di notte di tali dimensioni costituisce un unicum non solo nella storia romana, ma in quella di tutto il mondo antico - e per l'abilità dimostrata da entrambe le parti: come scrive Tacito, romanae utrimque artes, entrambe le parti combattevano da romani.

IMP CÆS AVG. Testo francese a fronte

Carro Domenico
Youcanprint

Non disponibile

23,00 €
Cinquantacinque lettere firmate IMP. CÆS. AVG. costituiscono questo "nuovo epistolario" apocrifo dell'imperatore Augusto, ovvero un sostanzioso testo da cui traspare limpidamente il pensiero del fondatore dell'Impero sulla propria opera immane e su vari altri aspetti della storia antica e della società romana. Si tratta del risultato di uno scambio epistolare alquanto protratto (per ben quattro anni), che è avvenuto in una situazione evidentemente surreale, ma si è sempre mantenuto in stretta aderenza con la realtà storica, entro gli ovvi limiti di quanto noto dalle fonti antiche disponibili e dalle evidenze archeologiche. La predetta corrispondenza, accompagnata da un'intervista sullo stesso imperatore, viene qui riprodotta in versione italiana, con il testo originale in francese a fronte, trascrivendo per esteso tutte le risposte di Augusto, precedute da una breve sintesi delle domande che gli erano state poste di volta in volta.

Assolutismo e dialettica del potere...

Girotti Beatrice
LED Edizioni Universitarie

Disponibile in libreria in 10 giorni

28,00 €
Il volume raccoglie una prima parte dell'analisi inerente al progetto di ricerca dal titolo "Assolutismo e dialettica del potere imperiale nella tarda antichità: l'imperatore e la sua corte nella storiografia del IV-V secolo d.C.". Lo studio si propone di elaborare un'indagine, in prospettiva criticostoriografica, del concetto di corte nella tarda antichità, attraverso l'analisi delle relazioni orizzontali e verticali in questo contesto. Attenzione specifica è rivolta alla corte di Costanzo e di Giuliano, con parziale confronto con quella dei Valentinianidi. Parimenti, viene anche presa in considerazione la storiografia delle élites tardoantiche, dal punto di vista per lo più delle loro relazioni con il centro del potere. I concetti e termini chiave da cui prende spunto l'analisi sono quelli di regalità assoluta e di Comitatus, di formazione di gruppi ed alleanze politiche, di ideologie politiche. Tutte queste nozioni, e l'ideale a cui sono associate, sono indagati attraverso la testimonianza di Ammiano Marcellino, cercando di tenere sempre bene presente il grado manipolazione letteraria che nasce in alcuni ambienti legati al sostrato storiografico.

Cassiodoro il Grande. Roma, i...

Cardini Franco
Jaca Book

Non disponibile

20,00 €
Un protagonista della storia cristiana, italica e mediterranea tra antichità e Medioevo; un fondatore della cultura medievale e uno dei «padri storici», insieme con Benedetto da Norcia, del monachesimo occidentale; un «classico» della letteratura latina di un'età difficile e complessa, che tuttavia a torto e semplicisticamente sono in troppi a definire «oscura». Calabrese di Squillace, di origine forse siriaca, Flavio Magno Aurelio Cassiodoro Senatore (490 ca.-583 ca.) ha attraversato con la sua lunga vita l'intero VI secolo, che nella pars Occidentis dell'Impero - privata del suo sovrano - si aprì con la coraggiosa e generosa proposta di convivenza goto-latina di Teodorico e si chiuse col grande e innovatore pontificato di Gregorio Magno. Politico e funzionario alla corte di Teodorico, profondamente impegnato nel lavoro di pubblico amministratore, Cassiodoro non si lasciò travolgere dal fallimento dell'esperienza di governo gota e dalla guerra «greco-gotica» che ne seguì. La sua esperienza di governo e la sua saggezza sono immortalate nella raccolta delle Variae, edita nel 537. Il centro monastico Vivarium, da lui fondato nella maturità presso la natia Squillace, rappresentò, assieme a Montecassino, un faro e un modello culturale da cui è sorto il Medioevo latino e quindi l'Europa.

Il sogno di Roma. La lezione...

Johnson Boris
GARZANTI

Non disponibile

13,00 €
La storia dell'antica Roma e del suo gigantesco impero colpiscono ancora oggi per due aspetti: in primo luogo per la forza di un esercito che fece di un villaggio sui colli del Lazio la prima superpotenza mondiale, assoggettando popoli diversissimi per lingua, storia, cultura, religione, costumi, tradizioni... E poi perché il secondo straordinario successo di Roma fu quello di unire e amalgamare all'interno di un'unica cultura condivisa diversi milioni di cittadini, dalle fredde coste del Mare del Nord alle pianure mesopotamiche, dalle rive del Mar Nero alla costa atlantica di quello che oggi è il Marocco. In questo saggio, Boris Johnson, che prima di diventare giornalista e uomo politico di successo ha studiato Antichità Classica a Oxford, ci spiega come Roma sia riuscita prima a imporsi con la forza delle armi; e poi a costruire un sistema politico - e soprattutto una civiltà - in grado di unire moltissime differenze. È una ricostruzione storicamente impeccabile, ma anche brillante e ricca di curiose sorprese. E offre indicazioni utili: perché, ci ricorda Boris Johnson, per certi aspetti la sfida che dovette affrontare l'antica Roma non è così diversa da quella che deve affrontare oggi l'Europa, alle prese con i problemi dell'immigrazione e dell'integrazione.

Grand tour a Veleia: dalla tabula...

Criniti Nicola
LIR

Non disponibile

29,00 €
Sono qui raccolti alcuni contributi su Veleia e sul suo territorio di Nicola Criniti e di quattro suoi allievi (Tiziana Albasi, Daniele Fava, Lauretta Magnani, Caterina Scopelliti), che offrono - con chiarezza, ma altrettanta acribìa - un articolato e attendibile affresco sul Veleiate. Testi fondanti e fondamentali, alcuni già èditi in "Ager Veleias" [www.veleia.it] e qui ripresentati dopo un capillare e puntuale riesame, che in rete potrebbero rischiare di disperdersi (o essere eliminati ...) e in questo volume invece - rivisti e arricchiti - hanno una compiuta, se non definitiva, struttura e stesura. Il lettore e il ricercatore trovano in questo volume un corpus ricchissimo e analitico sull'appartato, ma importante, municipium ligure-romano dell'Appennino piacentino-parmense e sulla sua storia, società e civiltà: accompagnati per mano - con una documentata galleria fotografica - tra i resti del centro urbano (Peregrinatio veleiate), possono poi entrare nel dettaglio sia delle vicende e della situazione socio-economica di questa piccola Roma periferica tra il II/I secolo a.C. e il III/IV secolo d.C. (Veleia, città dell'Appennino).

Inscriptiones Segestanae. Le...

Ampolo Carmine
Scuola Normale Superiore

Disponibile in libreria in 3 giorni

35,00 €
Il volume offre l'edizione critica delle iscrizioni greche e latine dell'antica Segesta, considerate nel loro contesto storico e archeologico, commentate, tradotte e illustrate. Comprende 54 epigrafi inedite ed edite e un'appendice di 6 testi epigrafici che riguardano Segesta e la sua storia. Varie sono frutto degli scavi della Scuola Normale nell'area dell'agora; tutte insieme consentono di conoscere in modo nuovo la città ellenistica e romana, la sua storia, le istituzioni, l'urbanistica e, soprattutto, gli antichi Segestani, offrendo anche un contributo alla conoscenza della Sicilia antica e non solo. Di notevole rilievo è il gruppo di iscrizioni riguardanti i lavori pubblici eseguiti nella città, che integrano le realtà monumentali emerse dagli scavi. Tali lavori - teatro, agora e suoi edifici, piazze e strade - avevano coinvolto una ristretta élite cittadina, che si autorappresentava anche con epigrafi onorarie e statue. Nei nuovi testi compare un Onasus, personaggio eminente già noto da Cicerone, o un suo familiare omonimo.

Grecia antica. Storia illustrata

Giunti Editore

Disponibile in libreria in 3 giorni

25,00 €
Politica, filosofia, teatro, letteratura, arti, architettura: non esiste campo del pensiero e della civilizzazione in cui l'antica Grecia non ci abbia lasciato un'eredità tuttora vivente. Come è nata quella felice congiuntura, ai cui ideali si sono rivolte tante epoche successive, alla ricerca di lumi e soluzioni che avessero la stessa forza? Ricco di informazioni, approfondimenti e profili storici dei personaggi che hanno costellato il mondo greco antico, il volume offre una visione d'insieme di questa straordinaria fase della storia dell'umanità. Dal Medioevo ellenico fino alla romanizzazione, quando "la Grecia, conquistata, conquistò il feroce vincitore", una narrazione avvincente traccia il corso degli avvenimenti politici, diplomatici, bellici e approfondisce i molti aspetti di natura culturale e antropologica che hanno reso grande la Grecia.