Baldassarri Daniele

Baldassarri Daniele

Cultura seconda. Interculturalità e...

Baldassarri Daniele
Universitalia

Non disponibile

18,00 €
Nessuna società rimane immutata e uguale a se stessa nel corso della sua storia e ogni cultura va concepita in senso dinamico e trasformazionale come un insieme di conoscenze e comportamenti transitori, trasferibili e modificabili attraverso il contatto con culture diverse. Il processo di integrazione che ne è alla base si configura come un cammino lento, lungo e lastricato di pietre di varia misura, forma, provenienza, compattezza, durezza, peso, taglio e colore, che conduce verso società sempre più composite, in cui la diversità sembra destinata a rappresentare la dimensione abituale. Di fronte a questo scenario antropologico, le società contemporanee possono sperare di accrescere il loro grado di civiltà solo rivendicando il valore delle differenze e praticando una mirata e attenta politica del riconoscimento, che consenta di approdare a forme di convivenza più evolute e a modelli culturali arricchiti. Evoluzione e arricchimento implicano però la possibilità, anzi la necessità, di una modificazione reciproca di valori, consuetudini, regole e tradizioni, che inevitabilmente pone questioni di natura organizzativa, gestionale e programmatica.

Secondo cultura. Interculturalità e...

Baldassarri Daniele
Universitalia

Non disponibile

17,00 €
Nell'era della globalizzazione, l'idea di intercultura si sta diffondendo rapidamente nella coscienza collettiva e la necessità di una comunicazione che travalichi i propri modelli culturali sta assumendo una importanza sempre maggiore. Anche l'espressione comunicazione interculturale è diventata di uso comune ma il suo significato resta, in molti casi, ancora piuttosto vago e confuso. Lo studio della comunicazione interculturale, come settore di ricerca scientifica, ha preso le mosse a fine Ottocento con l'avvento dell'antropologia culturale. È occorso molto tempo prima che agli aspetti culturali si cominciasse a dare la giusta rilevanza nell'ambito di questo tipo di comunicazione, ma negli anni la loro importanza è andata progressivamente crescendo al punto che oggi non è pensabile che si possa riuscire a gestire efficacemente una comunicazione interculturale prescindendo dai valori culturali a cui gli interlocutori fanno, più o meno esplicitamente, riferimento.

Lavorare in classe. Tecniche e...

Baldassarri Daniele
Universitalia

Non disponibile

16,00 €
"Lavorare in classe. Tecniche e attività nella didattica delle lingue non materne" è un manualetto teorico-pratico, concepito e realizzato con l'idea e l'esigenza di dare una sistemazione e proporre una classificazione, il più possibile organica e coerente, alle numerose tecniche utilizzate nell'insegnamento linguistico, nel tentativo di chiarire in che modo esse si relazionino e interagiscano sul piano operativo e metodologico con le molteplici attività di classe in una prospettiva glottodidattica. Ma cosa si intende per tecnica e cosa per attività? Al riguardo, in questo contributo si è scelto di mantenere distinti i significati dei due termini, che, per quanto fra loro speculari e indissolubilmente interdipendenti, sono stati e vengono ancora a volte utilizzati in maniera ambigua, confusa o anche sinonimica.

Il Limarancio. Verso la competenza...

Baldassarri Daniele
Aracne

Non disponibile

15,00 €
La cultura dell'epoca che viviamo va concepita in senso dinamico e trasformazionale come un insieme di conoscenze transitorie e trasferibili attraverso l'interazione con individui appartenenti a culture diverse. In questo contesto, le lingue non materne conservano un ruolo basilare, seppure non esclusivo, poiché rappresentano un eccezionale veicolo per la trasmissione della conoscenza culturale. Le nuove società multietniche sono costrette a riorganizzarsi, a riconsiderare il proprio status antropologico, a rivedere il proprio passato e a guardare al futuro con nuove prospettive poiché la diversità culturale è divenuta una componente essenziale della struttura stessa dei sistemi politici occidentali, i quali possono sperare di accrescere il loro grado di civiltà solo rivendicando il valore delle differenze e praticando una politica del riconoscimento che consenta di approdare a modelli sociali arricchiti. Ma un arricchimento reciproco di valori, usi, costumi, tradizioni implica la possibilità, anzi la necessità, di una reciproca modificazione.

L'italiano e lo straniero ovvero:...

Baldassarri Daniele
Guerra Edizioni

Non disponibile

16,00 €
Un manuale in cui vengono analizzati e descritti, in maniera attenta e rigorosa, i processi e le modalità di apprendimento della Lingua italiana, da parte dei parlanti stranieri. Si compone di quattro sezioni: glottolocica, glottodidattica, psico-linguistica e sociolinguistica, che esaminano il fenomeno dell'insegnamento/apprendimento dell'Italiano Seconda Lingua, nella sua dimensione di variazione sincronica. Senza rinunciare al necessario impianto teorico che sorregge l'intero contributo, è stata data la giusta enfasi anche all'aspetto pragmatico dei fenomeni descritti, attraverso il reperimento di "pezzi di lingua" autentici, rilevati in corsi di Italiano Seconda Lingua e durante conversazioni spontanee, da una parte, e attraverso i mezzi di diffusione di massa, dall'altra. Il presente manuale rappresenta un valido supporto teorico-pratico per quanti, in Italia e all'estero, si impegnano a portare avanti il difficile compito di aiutare ad apprendere l'Italiano a chi italiano non è.

Lavorare in classe. Tecniche e...

Baldassarri Daniele
Guerra Edizioni

Non disponibile

15,00 €
Lavorare in classe" è un manualetto nato dall'idea e dall'esigenza di dare una sistemazione, che fosse il più possibile organica e coerente, alle tecniche e alle attività glottodidattiche maggiormente utilizzate nelle classi di Italiano Seconda Lingua. A tale scopo si è cercato di mantenere distinti i significati dei termini tecnica e attività che, per quanto fra loro speculari, sono (stati) a volte utilizzati in maniera ambigua e piuttosto confusa. Dal manualetto emerge come tecniche ed attività costituiscano due facce della stessa medaglia e come, se calibrate alle conoscenze degli studenti e alle competenze linguistico-comunicative che ci si prefigge di fare loro acquisire, possano convivere ed essere integrate. Grazie anche alla esperienza e sensibilità di chi le realizza esse sono, in linea di massima, proponibili a qualsiasi livello. Il presente manualetto rappresenta, pertanto, un pratico strumento di supporto nella scelta e somministrazione delle varie attività nelle classi di Italiano Lingua Seconda.