Violenza nella società

Filtri attivi

La dipendenza affettiva....

Cabras E. (cur.); Saladino V. (cur.)
Carocci 2020

Disp. in libreria

13,00 €
Il concetto di amore passa attraverso i vissuti di coloro che hanno amato e creduto di amare. Il limite fra seduttore e sedotto non sempre cosdefinito, per cui l'amore inganna, seduce, ferisce. Il testo analizza le tante facce dell'affettivital di ldel genere e dell'orientamento sessuale attraverso le testimonianze di donne e uomini che hanno vissuto in prima persona storie di dipendenza affettiva e che descrivono come una relazione amorosa possa trasformarsi in uno spazio fertile per la prevaricazione e la violenza. Rapporti interpersonali in cui la vittima, che non sempre o immediatamente percepisce di esserlo, mette in atto condotte autodistruttive in nome di un amore che non esiste se non nel proprio immaginario. Comportamenti che mantengono, anche per lungo tempo, una relazione malata grazie a un circuito co-costruito fatto di sudditanza, insicurezza e bisogno di conferme da un lato e di coercizione psicologica e fisica dall'altro.

Tutti bulli. Perch? una societ?...

Barrilà Domenico
Feltrinelli 2020

Disp. in libreria

13,00 €
"Bullismo", di fatto, un semplice nome, eppure il primo di mille passi che daranno forma, scheletro, membra a una storia, a una trama non ancora scritta di cui saremo coautori, prima con i bambini e poi con i ragazzi. Andare oltre il nome necessario, per addentrarci nei fantasmi che si intravedono dietro i comportamenti violenti, sopportabili solo come eccezioni, perchse divenissero la norma non ci sarebbe npresente nfuturo, per nessuno, a cominciare da quella gioventche troppo spesso ci illudiamo di educare, ma che stiamo solo compiacendo o trascurando. Domenico Barril con la profonditdi sguardo che gli consueta, dimostra quanto sia necessario far crescere il "sentimento sociale", farlo divenire materia centrale di ogni percorso educativo, soffocando - questa sche una violenza buona - gli eccessi di quella "volontdi potenza" che induce troppi a credere che solo schiacciando l'altro potranno sentirsi elevati e che sminuendo il prossimo potranno accrescere la propria autostima. Barrilsollecita una "sterzata culturale" che contrasti tali illusioni, pericolose perch quando avremo annientato la personalitdel nostro simile, saremo solo pidisperati, non avendo generato nessun progresso reale, ma solo diminuito il grado di umanit

Mai pi? paura. Il bullismo spiegato...

Vergani Chiara
Euno Edizioni 2020

Disp. in libreria

15,00 €
L'autrice riesce in questo libro a contemperare, amalgamare e rendere fruttuose le sue sensibilitculturali, professionali, scientifiche. Tale amalgama mette a disposizione del lettore una varietdi fatti, ricerche e sperimentazioni attuali che lo rendono di sicuro ampio, approfondito e stimolante, ma soprattutto utile. Chiara Vergani deve la sua efficacia di scrittrice e di divulgatrice, anche televisiva, a una lunga militanza di insegnante che le ha permesso di toccare con mano, analizzare, vivere e partecipare, con finalitdi prevenzione e contenimento, a molti casi di bullismo, agendo a sostegno di bambini, genitori e insegnanti. Una grande pratica, quindi, che si fa teoria. L'autrice ha nel suo bagaglio una robusta formazione psicopedagogica universitaria, questo le ha consentito di interpretare, capire e spiegare con serenited efficacia molti di questi esempi visti e vissuti. Non si fermata peralla sola, se pur poderosa, esperienza, ma ha corredato il suo tessuto divulgativo con un ordito di riferimenti scientifici, di esperienze nazionali e internazionali che rendono il suo prodotto intellettuale unico e concreto. Ottenendo in tal modo un risultato molto ricercato tra i cultori delle scienze sociali: sostenere una buona pratica con una brillante e ben documentata teoria. Prof. Giuseppe Favretto.

Insultare gli altri

Domaneschi Filippo
Einaudi 2020

Disp. in libreria

12,00 €
Il linguaggio verbale dispone di un vasto repertorio di espressioni deputate a svolgere una specifica funzione: insultare gli altri. Quasi tutte le lingue possiedono un arsenale di insulti che variano per quantit contenuti e grado di volgarit Illustrando i meccanismi psicologici e linguistici alla base della violenza verbale, questo libro analizza le ragioni che fanno dell'insulto e del linguaggio d'odio un fenomeno virale nelle conversazioni quotidiane, nel conflitto politico e, non in ultimo, nei social media. Gli insulti rappresentano il lato oscuro del linguaggio, un fenomeno deplorevole e maleodorante. La lingua parlata, tuttavia, merita attenzione in tutte le sue forme. Chi si occupa di linguaggio deve indagare tutte le possibilitespressive del linguaggio umano. Esaminare gli insulti puaiutarci a capire qualcosa di pidel modo in cui concepiamo il mondo e le persone che ci circondano.

La santa violenza

Ravasi Gianfranco
Il Mulino 2019

Disp. in libreria

14,00 €
"Attorno ai fianchi, la verità; indosso, la corazza della giustizia; i piedi, calzati e pronti a propagare il vangelo della pace; afferrando lo scudo della fede col quale si possono spegnere tutte le frecce infuocate del Maligno, prendendo l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito, che è la parola di Dio" (Ef 6,14-17). A esplorare l'intreccio incandescente fra religione e violenza ci conduce in queste pagine una guida d'eccezione. Ecco le guerre di Dio, la violenza che reca il marchio sacrale: presente in molti luoghi dell'Antico Testamento, dal conflitto fra tribù alla guerra santa, quasi scompare nei Vangeli, alla luce del dirompente messaggio di Cristo. Poi è la volta del fondamentalismo, "la lettera che uccide", un fenomeno che oggi riguarda soprattutto l'islam, ma che si inscrive anche nella tradizione ebraico-cristiana. Infine, tocchiamo il tema, vivo e lacerante ai nostri giorni, del rapporto con lo straniero: un incontro che può generare esclusione e rigetto, come emerge in vari passi biblici nazionalistici o etnocentrici, ma che può diventare anche dialogo, aprendosi all'universalismo della salvezza e all'uguaglianza di tutti gli esseri umani.

Io sono Malala letto da Alice...

Yousafzai Malala
Salani 2016

Disp. in libreria

15,84 € 19,80 € -20%
Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore dodici. La scuola è finita, e Malala insieme alle sue compagne è sul vecchio bus che la riporta a casa. All'improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita. Malala ha appena quindici anni, ma per i talebani è colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire. Ma Malala non muore: la sua guarigione miracolosa sarà l'inizio di un viaggio straordinario dalla remota valle in cui è nata fino all'assemblea generale delle Nazioni Unite. Oggi Malala è il simbolo universale delle donne che combattono per il diritto alla cultura e al sapere, ed è stata la più giovane candidata di sempre al Premio Nobel per la pace. Questo libro è la storia vera e avvincente come un romanzo della sua vita coraggiosa, un inno alla tolleranza e al diritto all'educazione di tutti i bambini, il racconto appassionato di una voce capace di cambiare il mondo.

Dal dolore alla violenza. Le...

De Zulueta Felicity
Cortina Raffaello 2009

Disp. in libreria

37,00 €
La violenza costituisce una delle più potenti spinte alla disgregazione nella vita degli individui e nelle collettività. Le sue origini biologiche, psicologiche e sociali sono in parte note, ma è mancata finora, da parte degli studiosi, l'indicazione di un

Il mistero del bosco. L'incredibile...

Nazio Pino
Sovera Edizioni 2020

In libreria in 10 giorni

15,00 €
Serena Mollicone scompare da Isola Liri il primo giugno del 2001. Due giorni dopo, una squadra della protezione civile trova il corpo della studentessa nel boschetto di Fontecupa. Ha le mani e i piedi legati, un sacchetto di plastica le avvolge la testa, e una ferita vicino all'occhio provocata da un colpo violento che non puaverla uccisa. Serena morta dopo una lenta agonia ed stata portata nel bosco poche ore prima del ritrovamento.

Contro il suicidio. Contro il...

Buscema Carmelo
Mimesis 2019

In libreria in 10 giorni

16,00 €
Il fenomeno di profusione globale del suicidio, nonché le profonde trasformazioni qualitative che stanno attraversando tale gesto - per altri versi senza tempo per l'umanità -, sembrano rappresentare la forma specifica negativa del conflitto sociale ai tempi del neoliberismo. Infatti, data la natura di questa nuova irragionevole ragione del mondo, la parziale distruzione degli usitati modi della lotta politica, e la condizione ancora sperimentale delle nuove modalità positive di adeguata resistenza che stanno progressivamente emergendo dal basso, fanno sì che sic rebus stantibus una parte consistente del conflitto per la liberazione dei soggetti ripieghi in forme di autolesionismo e di definitivo esodo. Massima espressione di ciò è il suicidio commesso a fini terroristici, principale fattore nella creazione del clima politico più adeguato alla legittimazione di quelle eccezionali disposizioni necessarie, invero, a contenere e combattere lo spettro del riemergere del conflitto sociale radicale.

Diritto e violenza. Un'analisi...

Fersini Maria Pina
Firenze University Press 2018

In libreria in 10 giorni

12,90 €
Con l'avvento della modernità, il diritto entra in una contraddizione irriducibile. Deve, simultaneamente, porre argini alla forza di cui dispone lo Stato e usufruire della stessa per rendere le proprie decisioni vincolanti. Partendo da questa paradossalità, l'autrice ricerca, nei discorsi giuridici, filosofici e letterari della modernità, gli strumenti adeguati per assicurare al diritto una progressiva differenziazione dalla vis, superando tanto quella tradizione filosofico-giuridica che lo rappresenta come un Leviatano, quanto quella che lo vuole immune da ogni forma di violenza. In particolare, attraverso una lettura inedita delle narrazioni di Kafka e Melville, dimostra come i sistemi giuridici moderni, ancor prima di essere strumenti di controllo, siano sogni, fantasie di non violenza.

Le politiche contro la violenza di...

Cimagalli F. (cur.)
Franco Angeli 2014

In libreria in 10 giorni

25,50 €
Nonostante le molte trasformazioni nei rapporti tra i sessi e nonostante gli sforzi operati sul piano della repressione e della sensibilizzazione, la violenza contro le donne continua ad assumere proporzioni inquietanti. Si tratta di un fenomeno ampio e trasversale, che conosce molteplici fisionomie ed incrocia dimensioni eterogenee: contesto culturale e ruoli sociali, rappresentazioni simboliche e potere, vissuti individuali e tratti psicologici. Il volume si interroga su quali siano e quali possano essere oggi - in una fase di ridisegno profondo del welfare - le politiche di contrasto e prevenzione. L'ipotesi che guida il lavoro è che quelle contro la violenza proprio perché operanti in un ambito sui generis - siano politiche ad alto contenuto di innovazione: esse richiedono, congiuntamente, un lavoro sul sistema e sulla persona; favoriscono interventi flessibili e integrati; promuovono azioni di tipo preventivo e non meramente riparative. Il volume ripercorre gli esiti di una ricerca nazionale Prin (Lumsa, Università di Milano-Bicocca, Università di Pavia, Università della Calabria, Università di Palermo) e descrive lo stato in Italia delle politiche e dei servizi in argomento. Nel sottolineare le specificità e le buone prassi dei contesti considerati, evidenzia le criticità comuni e individua alcune raccomandazioni per l'azione politica.

Violenza. Un'analisi sociologica

Collins Randall
Rubbettino 2014

In libreria in 10 giorni

39,00 €
Per dare un pugno in faccia a una persona e farla sanguinare, non occorre avere un corpo muscoloso. E non occorrono nemmeno motivazioni o ideologie particolari. Occorre superare ciò che Randall Collins chiama la "barriera emotiva della paura dello scontro" che si è sviluppata negli uomini in seguito al processo di civilizzazione. Gli scontri che avvengono nelle interazioni della vita quotidiana - per le strade, nei bar, sui luoghi di lavoro, nelle aule scolastiche - si concludono, nella grande maggioranza dei casi, con insulti, grida e minacce. Anche nei rari casi in cui si giunge al contatto fisico, la violenza è, quasi sempre, incompetente e inefficace. Non è vero spiega Collins - che gli uomini sono naturalmente violenti, pronti ad aggredirsi al minimo pretesto. Questa idea è un "mito" alimentato dal cinema, dalla televisione e dai romanzi. L'uomo si riempie di una grande tensione emotiva tutte le volte che è in procinto di aggredire o di essere aggredito. Affinché la violenza sia efficace, gli uomini devono interagire strategicamente per colpire in condizioni emotivamente favorevoli.

Belle per sempre

Boo Katherine
Piemme 2013

In libreria in 10 giorni

8,90 €
Si avvicinava la mezzanotte. La donna con una gamba sola era atrocemente ustionata, e ormai la polizia di Mumbai stava andando a prendere Abdul e suo padre. In una povera baracca vicino all'aeroporto internazionale, i genitori di Abdul presero una decisione dopo aver parlato brevemente. Il padre, malato, sarebbe rimasto nella casupola con il tetto di lamiera e il pavimento ricoperto di immondizia dove vivevano in undici, e si sarebbe fatto arrestare senza opporre resistenza. Abdul, l'unico che guadagnasse per tutta la famiglia, doveva fuggire. Come sempre, l'opinione del diretto interessato non era stata richiesta, e ora Abdul era in preda al panico, incapace di pensare. Aveva sedici anni, o forse diciannove - i genitori non si ricordavano mai una data. Allah, nella sua impenetrabile saggezza, l'aveva fatto piccolo e scattante. Cosa si cela dietro le piastrelle italiane (definite "beautiful forever") che campeggiano sul muro che separa il viale d'accesso all'aeroporto di Mumbai dallo slum di Annawadi? Un romanzo-reportage nella forma della narrative non-fiction in cui il Premio Pulitzer Katherine Boo racconta la vita di uno slum indiano durante l'arco di alcuni anni, seguendo da vicino le vicende di diversi dei suoi abitanti.

Luxuria. Eros e violenza nel Seicento

Di Simplicio Oscar
Salerno 2011

In libreria in 10 giorni

12,00 €
Montorgiali, sperduto borgo maremmano, ai tempi della Controriforma e dell'Inquisizione. Un sacerdote colto e brutale, rettore della pieve per oltre un ventennio, intesse attorno a sé una rete di connivenze e omertà, condiziona l'esistenza dei parrocchiani

Il mago del vento

Senesi Vauro
Piemme 2010

In libreria in 10 giorni

10,50 €
Mentre i bagliori dei bombardamenti continuano a punteggiare il cielo alla periferia di Baghdad, un giovane uomo cammina per le vie della città che sembra deserta, avvolta in un tempo dilatato e sospeso. Nessuna voce, nessun rumore se non quello dei tuoni sordi che rimbombano confusi e intermittenti sullo sfondo della scena. L'uomo avanza nel nulla, poi con la mano afferra un bastone lungo e sottile nascosto dietro un muretto. Non appena lo alza, centinaia di piccioni spuntano dal niente del cielo e iniziano a danzare attorno a quel bastone, al ritmo di una musica che nessuno può sentire. Fahim, questo è il nome del giovane uomo, a un tratto si ferma e guarda il cielo. Una piccola piuma bianca scende svolazzando e lui apre la mano per raccoglierla. Un gesto che lo riporta indietro nel tempo, a quando era un bambino. Al giorno in cui suo fratello Ali gli ha regalato una fionda fatta con le sue mani, il giorno in cui tutto è cambiato. Raccontando la storia di questo giovane uomo, e dei suoi dolorosi segreti, il libro narra anche quella del suo Paese martoriato, in bilico tra la raffinatezza e la sensibilità delle tradizioni mistiche Sufi e il dramma quotidiano della guerra.

Lettera a mia madre

Dirie Waris
Garzanti 2009

In libreria in 10 giorni

16,60 €
Quello tra Waris Dirie e sua madre è sempre stato un legame profondissimo ma certo non un rapporto facile. A dividerle sono stati anche i diversi destini. La madre è rimasta nei deserti della Somalia, dove è nata Waris, a condurre la vita difficile dei nomadi, in una società violenta e incatenata alla tradizione, dove alle donne è concesso solo un ruolo subordinato. Sua figlia è diventata una delle modelle più famose del mondo, è stata nominata ambasciatrice dell'ONU nella lotta contro le mutuazioni genitali femminili, i suoi libri hanno conquistato e commosso milioni di lettori. Waris però non ha mai dimenticato le sue origini, anche se per anni non è riuscita a tornare in Somalia perché era troppo pericoloso. E quando ha finalmente potuto incontrare sua madre, ha trovato una donna malata. Ha provato a parlarle, per recuperare il conforto dell'affetto reciproco. Ma a volte parlarsi, quando ci sarebbe troppo da dire, diventa un'impresa difficile, quasi impossibile. È per questo che Waris Dirie ha scritto "Lettera a mia madre": per costruire un dialogo, per cercare la pace interiore che il successo, la fama e il denaro non le hanno dato.

Identità e violenza

Sen Amartya K.
Laterza 2006

In libreria in 10 giorni

15,00 €
"Il mio primo contatto con l'omicidio avvenne all'età di undici anni. Era il 1944, nel corso degli scontri tra induisti e musulmani che hanno preceduto l'indipendenza indiana. Kader Mia era un musulmano, e per gli spietati criminali indù che lo avevano aggredito quella era l'unica identità importante. La violenza settaria oggi non è meno rozza. È una grossolana brutalità che poggia su una grande confusione concettuale riguardo alle identità degli individui, capace di trasformare esseri umani multidimensionali in creature a un'unica dimensione."

Non sottomessa. Contro la...

Hirsi Ali Ayaan
Einaudi 2005

In libreria in 10 giorni

11,50 €
Ayaan Hirsi Ali, musulmana, esprime la più radicale e coraggiosa posizione mai apparsa per la libertà della donna nell'Islam. Questo libro, che comprende anche la sceneggiatura di "Submission", il film del regista Theo van Gogh, si pubblica contemporaneamente in molti Paesi d'Europa. Per le sue idee, gli stessi che hanno ritenuto blasfemo il film di Theo van Gogh hanno condannato Ayaan Hirsi Ali a morte.

Il bullismo. ? o non ? cattiveria?

Fabi Marzia; Lo Cascio Nella; Quaranta Fiorella
L'Asino d'Oro 2020

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Spesso le azioni violente compiute ai danni di ragazze e ragazzi da loro coetanei, a scuola o in altri contesti, vengono sottovalutate e definite 'scherzi'. Il bullismo, per non uno scherzo. Si tratta, come afferma Amnesty International, di una violazione dei diritti umani, perchmina l'autostima e la dignitdi chi lo subisce, con conseguenze anche gravi. La diffusione del bullismo rappresenta una sconfitta per la societintera. Attraverso una nuova chiave di lettura, le autrici del libro intendono fare chiarezza su tale fenomeno e rispondere alle domande a cui di frequente genitori, insegnanti e gli stessi ragazzi non trovano risposte. Come e perchsi diventa bulli? Se dietro i comportamenti violenti si nasconde non una generica cattiveria ma una patologia, con quali mezzi puessere affrontata e curata? Quali sono le caratteristiche delle vittime? Per comprendere, prevenire e combattere il bullismo, necessario un cambiamento culturale, partendo dall'idea che la violenza non una caratteristica connaturata all'essere umano, ma il segnale di un malessere che pue deve essere ascoltato.

Odiare

Ravenna Marcella
Il Mulino 2020

In libreria in 3 giorni

11,00 €
Violenze in famiglia e sul lavoro, regolamenti di conti tra bande, aggressioni a sfondo xenofobo e uccisioni di massa: gli episodi riconducibili all'odio sono innumerevoli, e riguardano sia i rapporti interpersonali sia i rapporti fra i gruppi sociali. Che cosa caratterizza questa complessa esperienza psicologica? Il volume ci descrive i processi che generano e alimentano l'odio; che cosa ha in comune con amore, rabbia e paura; i molti linguaggi in cui si esprime. Si tratta di un fenomeno generato da aspettative frustrate e da sentimenti di minaccia, oltre che da una cultura che in molti casi lo fomenta e lo autorizza. Ma con adeguati strumenti puessere contrastato e tenuto sotto controllo.

L'aggressivit? nei servizi sociali....

Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
Le manifestazioni di aggressivit nei servizi, sono assai pifrequenti di quanto si sappia o si pensi all'esterno. Nella quotidianitdel lavoro sociale significano aggressivitverbale, diretta e telefonica, minacce, attacchi distruttivi agli arredi, e perfino l'aggressione fisica. Solo queste due ultime forme possono essere conosciute perchvengono alla ribalta dei massmedia: e spesso accade anche che la vittima, l'operatore, venga presentato come il persecutore responsabile. Indubbiamente sono eventi che danno un segnale preoccupante della rottura di un legame fondamentale per il fronteggiamento delle problematiche sociali: il rapporto di fiducia del cittadino nei confronti delle istituzioni. Lo scenario in cui si collocano queste pagine quello del Sistema Integrato di interventi e servizi sociali e dei livelli di complessitche lo caratterizzano. Da un lato la sempre minore disponibilitdi risorse economiche e umane, la necessitdi riprogettarsi continuamente, e bisogni dell'utenza sempre pidiversificati. Dall'altro lato, un aumento significativo dei livelli di impulsivitaggressiva e dei rapidi passaggi all'atto. Il volume rivolto a tutti gli operatori che lavorano con diversi ruoli e funzioni nei Servizi Sociali. Si propone di offrire strumenti, modelli di lettura e analisi che permettano la prevenzione e la gestione degli eventi aggressivi.

I 100 delitti di Milano

Accorsi Andrea; Ferro Daniela
Newton Compton Editori 2020

In libreria in 3 giorni

9,90 €
La storia di Milano una storia fatta anche di atroci delitti e agguati vigliacchi, esplosioni di ira irrefrenabile e omicidi annunciati che per la loro portata hanno cambiato il corso degli eventi, scandito la brusca chiusura di epoche e domini, o l'inizio di nuove, travagliate stagioni di violenza e di incertezze, dal martirio dei primi santi cristiani alle lotte di potere nelle corti rinascimentali, dagli omicidi "in fotocopia" degli assassini seriali fino alle esecuzioni "politiche" compiute in nome di questa o quella ideologia. Alle vendette consumate nel tramonto del Ventennio fascista sono seguite le lunghe stagioni "di piombo" del terrorismo, gli atti piefferati della delinquenza comune e della criminalitorganizzata, fino ai delitti "griffati" consumati nell'ambiente del cosiddetto jet-set e ai recenti delitti di strada ad opera di gang giovanili. Al di ldella mera cronaca, molti di questi fatti hanno suggestionato le folle, ispirato letterati, convinto storici e ricercatori a scavare in profonditdietro i nomi degli autori riconosciuti e le ragioni addotte, fino a svelare scomode veritnascoste. Non tutti questi crimini hanno trovato una solida spiegazione, e qualcuno di essi neppure un colpevole. Lasciando cosin bianco, forse per sempre, l'ultima pagina della loro narrazione.

I delitti della Sardegna

Lisai Gianmichele
Newton Compton Editori 2020

In libreria in 3 giorni

9,90 €
Tutti, almeno una volta nella vita, hanno sentito parlare dell'Anonima sequestri, organizzazione criminale le cui gesta, spesso, sono finite in tragedia, con l'uccisione di ostaggi innocenti. Ma la storia della Sardegna densa di episodi sanguinari, pio meno noti, che vanno oltre il fenomeno endemico dei rapimenti. Questo libro, a partire dal 127 d. C., anno del martirio di sant'Antioco, traccia in 100 tappe una mappa dei principali delitti commessi sull'isola: quelli avvenuti per mano dei pirati, che dall'anno Mille in poi hanno preso d'assalto le coste sarde; quelli dei bardanieri, che come nel Far West saccheggiavano interi villaggi depredando e uccidendo, in sella ai loro cavalli con il volto coperto da una bandana; e ancora gli intrighi di corte locali, o durante il fascismo, o nel mondo della malavita, opera di personaggi come il Muto di Gallura, Samuele Stochino, Graziano Mesina. Infine, i casi della cronaca pirecente, dal giallo di Borore all'omicidio di Dina Dore, passando per la morte della figlia di Matteo Boe e numerosi altri episodi che hanno riempito le pagine dei quotidiani nazionali.

Caro amico ti ho ucciso. Dalle...

Accorsi Andrea; Ferro Daniela
Newton Compton Editori 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Erano amici, condividevano frequentazioni, interessi, passioni. Poi qualcosa nella mente di uno di loro andato in tilt e la morte ha messo fine a tutto. Cos la Triste Mietitrice ha assunto le sembianze proprio di colui, o colei, di cui era lecito fidarsi. Puaccadere che il delirio porti l'omicida a sfogarsi sui social network, o a lasciare tracce di quello che ha compiuto su un motore di ricerca di internet. Indizi facili da recuperare, a volte; pidifficili quando la premeditazione del delitto stata lunga, laboriosa e accurata. Attingendo alla storia, alla cronaca nazionale e a quella internazionale, il libro esplora il lato oscuro di alcuni fra i pifamosi assassini del genere ripercorrendone profili e gesta, ricostruendone il passato, le abitudini e l'ambiente nel quale sono vissuti. Un tentativo di fornire un quadro ampio e approfondito di inaspettate esecuzioni e macabre uccisioni, a volte rimaste senza movente.

I 100 delitti della Sicilia

Ceruso Vincenzo
Newton Compton Editori 2020

In libreria in 3 giorni

9,90 €
Attraverso una selezione di crimini, questo libro narra i mutamenti di un'isola segnata dal cortocircuito tra arcaismo e modernit Si comincia dal brigantaggio siciliano - attivo a ridosso del Risorgimento, ma che vede una nuova fiammata nel secondo dopoguerra - per proseguire con i classici crimini di mafia, che si ripetono con gli identici rituali di morte anche nel secondo millennio. E poi quelli che sono stati chiamati i "femminicidi", omicidi di donne uccise da uomini che dicevano di amarle; ma anche i delitti che hanno avuto come vittime i bambini, spesso da quella stessa mafia che desiderava dipingersi come difensore dei deboli, oppure colpiti proprio dove avrebbero dovuto essere maggiormente protetti: il cosiddetto "nido familiare". Sindacalisti e uomini delle istituzioni, politici e intellettuali prestati al giornalismo, persone comuni ed eroi solitari, assassini accanto a esseri umani meravigliosi, che avrebbero meritato pitempo su questa terra: "I 100 delitti della Sicilia" dla parola a ciascuno di loro, non per trarne una morale, ma perchci sono storie che meritano di essere raccontate.

Vittime di crimini violenti

Casale A. M. (cur.); De Pasquali P. (cur.); Lembo M. S. (cur.)
Maggioli Editore 2020

In libreria in 3 giorni

38,00 €
L'ambito di indagine della presente opera riguarda la vittimologia criminale e, in particolare, le sole vittime di delitti "comuni" contro la persona aventi natura dolosa ed intenzionale. L'analisi delle problematiche condotta sapientemente con modalitinterdisciplinare, non solo sul piano giuridico (normativo e giurisprudenziale), ma anche da un punto di vista psichiatrico, psicologico, sociologico e vittimologico e si pone l'obiettivo di fornire anche preziosi spunti e direttrici per una possibile prevenzione e per una riduzione dei danni subiti dalle vittime di crimini violenti. Con il contributo di avvocati, psichiatri forensi, psicologi, psicoterapeuti, criminologi e sociologi si forniscono approfondimenti e dettagli su abuso sessuale intrafamiliare, violenza assistita, femminicidio, stalking, gaslithing, circonvenzione nelle sette, bullismo, criminal profiling e autopsia psicologica, persone scomparse.

Quando non mi vedi. Tratto da una...

Marfisa Bellini Arianna
Bacchilega Editore 2020

In libreria in 3 giorni

13,00 €
Un fumetto, tratto da una storia vera, per raccontare l'indicibile, il tab la fatica di gestire emozioni troppo grandi: un ragazzino del secondo anno delle medie tormenta e minaccia una sua compagna di classe, considerata una balena. Un giorno, alla fermata del bus, il ragazzino tira fuori un coltello e si avvicina pericolosamente alla compagna, viene visto da alcuni genitori che provvedono a denunciare l'accaduto. Vengono allertati i servizi sociali e convocata una psicologa. Gli incontri con la psicologa sono faticosi, la classe ingestibile e il dolore che emerge dai ragazzini coinvolti tanto.

Io sono Malala. Ediz. speciale

Yousafzai Malala; McCormick Patricia
Garzanti 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Malala Yousafzai ha solo dieci anni quando i talebani occupano il suo villaggio. Gridano che la musica un crimine. Che alle donne non permesso andare al mercato. Che le ragazze non possono andare a scuola. Cresciuta in una valle del Pakistan sconvolta dal terrorismo, Malala ha imparato a far sentire la propria voce per sostenere i suoi ideali, e decide di combattere per il suo diritto all'istruzione. Il 9 ottobre del 2012 viene colpita da un proiettile mentre a bordo dello scuolabus che la riporta a casa, e quasi perde la vita. Nessuno credeva sarebbe sopravvissuta. Ma oggi un'icona internazionale e la pigiovane vincitrice di sempre del Premio Nobel per la pace. In questa versione per ragazzi della sua acclamata autobiografia, aggiornata con foto e materiali esclusivi, possiamo ascoltare direttamente dalla sua voce la storia di una ragazza che sin da giovanissima sognava di cambiare il mondo. E ci poi riuscita. La potente storia di Malala apriri vostri occhi su un mondo diverso e tornera farvi credere nella speranza, nella verit nei miracoli, e nella possibilitche una singola persona possa ispirare un vero cambiamento.

Identità e violenza

Sen Amartya K.
Laterza 2020

In libreria in 3 giorni

10,00 €
Nel 1944 a Dhaka, nel Bengala che ancora faceva parte dell'India, un bambino di 11 anni vide arrivare nel giardino di casa un uomo gravemente ferito che implorava un sorso d'acqua. Colpevole solo d'essere musulmano, era stato linciato per strada da alcuni indù. Amartya Sen, il bambino della mia storia, non ha mai dimenticato quell'episodio. Da allora il futuro premio Nobel per l'economia ha imparato a diffidare di quelle categorie collettive - religione, razza, nazione, lingua - che hanno la pretesa di definire in maniera irrevocabile che cosa sia un individuo e di vedere in questa "minimizzazione dell'essere umano" - come lui la chiama - un seme di brutalità e di violenza. "E l'uomo dov'era?" dice un verso del Canto Generale di Neruda. È la domanda che sembra porsi Amartya Sen in ciascuna delle pagine di questo libro. (Mario Vargas Llosa)

Fuori di s?. La Chiesa nello spazio...

Neri Marcello
EDB 2020

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Gli abusi spirituali, le violenze sessuali e le ingerenze nei cammini delle Chiese locali e nel ministero del Vescovo di Roma sono solo alcuni indicatori di una delle maggiori difficoltdella Chiesa cattolica: l'incapacitdi sostenere le proprie ragioni teologiche nella vita quotidiana degli uomini e delle donne di oggi. La mancanza di un'ecclesiologia inserita nel quadro della storia delle istituzioni dell'Occidente europeo vanifica infatti ogni tentativo di riconfigurazione istituzionale del corpo ecclesiale, al fine di renderlo evangelicamente rispondente alla condizione contemporanea. Situare la Chiesa nello spazio pubblico vuol dire, quindi, pensarla nel gioco di intrecci e relazioni che si intessono tra le istituzioni, inserendosi nell'alveo della loro storia. In altri termini significa comprendere la dimensione teologica della Chiesa come un'istituzione non esente e immune, ma coinvolta nelle dispute che danno forma all'insieme della socialitcomune.

Io sono Malala. La mia battaglia...

Yousafzai Malala; Lamb Christina
Garzanti 2020

In libreria in 3 giorni

5,00 €
Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore dodici. La scuola finita, e Malala insieme alle sue compagne sul vecchio bus che la riporta a casa. All'improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita. Malala ha appena quindici anni, ma per i talebani colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire. Ma Malala non muore: la sua guarigione miracolosa sarl'inizio di un viaggio straordinario dalla remota valle in cui nata fino all'assemblea generale delle Nazioni Unite. Oggi Malala il simbolo universale delle donne che combattono per il diritto alla cultura e al sapere, ed stata la pigiovane candidata di sempre al Premio Nobel per la pace. Questo libro la storia vera e avvincente come un romanzo della sua vita coraggiosa, un inno alla tolleranza e al diritto all'educazione di tutti i bambini, il racconto appassionato di una voce capace di cambiare il mondo.

Relazioni pericolose. Affascinanti,...

Moscovici Claudia; Damato T. (cur.)
Sonda 2020

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Cos'hanno in comune O.J. Simpson, Pablo Picasso e i grandi seduttori senza tempo della letteratura come Don Giovanni e Casanova? Fascinosi e carismatici, spietati e incapaci di amare, incarnano i tratti pipericolosi dell'essere umano: in una parola sono psicopatici. Il testo picompleto per capire cosa si muove nella mente di chi abusa o molesta. Claudia Moscovici parte dalla propria esperienza personale e spiega con grande empatia, dati alla mano, come avviene il processo di seduzione psicopatica e come ci si pudistaccare. Con il contributo della giornalista e psicologa Titti Damato sui numeri in italia e su cosa sta cambiando ai tempi del coronavirus.

Il lottatore

Nasi Guido
Golem Edizioni 2020

In libreria in 3 giorni

15,00 €
"Il lottatore" è l'autobiografia di Guido Nasi, scandita in due parti divise da un capitolo centrale che narra l'aggressione che gli ha spezzato la vita. Nella prima parte, l'autore racconta gli anni tesi e spensierati di bambino guizzante, di adolescente in eterna competizione con gli amici e alle prese con i primi sentimenti. La seconda parte è il resoconto doloroso e avvincente della sua lotta strenua con il male, il 'parkinsonismo da trauma' che lui stesso, con la sua unica mano che esplorava la rete, ha pressoché diagnosticato a se stesso. Ma questa parte è anche la narrazione di una sconfitta, perché se da un lato la forza di Guido ci impressiona per il coraggio e la determinazione, dall'altro abbiamo di fronte la battaglia persa di chi non potrà mai più tornare a vivere come prima. Ogni capitolo del testo contiene accenni alla produzione poetica e narrativa di Guido, alternati a interessantissimi "consigli" tecnici sul modo corretto di 'operare' con i disabili.

Revenge porn e cyberbullismo

Paladino Alessandra
Alpes Italia 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Questo libro analizza e correla il revenge porn e il cyberbullismo, due nuove forme di prevaricazione, frutto della grande diffusione delle relazioni online che si concretizzano attraverso l'impiego dei sistemi telematici nel cyberspazio. La parte I del volume propone una riflessione sul revenge porn ponendo l'accento sulla non consensualitalla divulgazione del materiale come aspetto centrale, palesando lo scenario delle possibili conseguenze ed evidenziando l'importanza della prevenzione per contrastare il fenomeno. La parte II offre una panoramica del cyberbullismo, ne illustra le caratteristiche, gli strumenti utilizzati dai cyberbulli e le conseguenze, delineando i profili psicologici dei protagonisti e tracciando le linee di intervento. La parte III del testo espone i profili giuridici e normativi dei due fenomeni con uno specifico riferimento all'Ammonimento del Questore come risorsa giuridica. Il libro intende rivolgersi a tutti coloro che entrano in contatto con il revenge porn e il cyberbullismo in ambito clinico, educativo e giudiziario quali psicologi, insegnanti, assistenti sociali, educatori e avvocati oltre che a tutti coloro interessati all'argomento.

Stalking. Il lato oscuro delle...

Giacometti Valeria
Lux-Co Éditions 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
La presente trattazione si pone l'obiettivo di divulgare un tema ancora oggi poco conosciuto. Nello specifico, nella prima parte, l'autore si spoglia parzialmente della sua veste di avvocato, per analizzare in chiave psico-giuridica i moti interiori che portano il soggetto agente a mettere in atto tutta una serie di comportamenti che insieme ledono e colpiscono la vittima, rendendo a questa impossibile non modificare le proprio abitudini di vita. La seconda parte, del volume, poi, si concentra su una visione prettamente giuridica della questione, enucleando i principali aspetti del reato della giurisprudenza in materia ed evidenziando luci e ombre della fattispecie di cui all'art. 612bis.

Topologia della violenza

Han Byung-Chul
Nottetempo 2020

In libreria in 3 giorni

18,00 €
Il punto di partenza dell'analisi che Byung-Chul Han sviluppa in questo saggio la natura proteiforme della violenza: cambia aspetto, si adatta alla logica e alle modalitdel contesto sociopolitico in cui si sviluppa e, soprattutto, agisce anche laddove sembra essere sparita. L'esame parte dalla violenza nelle sue manifestazioni macrofisiche: quella del sangue e del sacrificio, della vendetta divina, del sovrano sul sottoposto, quella senza sangue delle camere a gas, quella del terrorismo, quella del linguaggio offensivo. In questo senso essa espressione di un "eccesso di negativit: infatti possibile esclusivamente dove c'antitesi, conflitto, tensione bipolare tra un Ego e un Alter, un Interno e un Esterno. Nell'epoca odierna, con la progressiva "positivizzazione della societ ? ovvero lo smantellamento della negativite della contrapposizione e l'appiattimento delle differenze ? anche la violenza sembra svanire, almeno nelle sue forme visibili, tangibili, corporee. Ma quello a cui assistiamo, sostiene il filosofo, in realtun suo trasferimento sul piano psichico, all'interno del soggetto. quella odierna, una violenza microfisica, sottocutanea, un pericoloso "eccesso di positivit che si manifesta "in termini di sovrapprestazione, sovrapproduzione e sovracomunicazione, iperattenzione e iperattivit, fondendosi e confondendosi con la sua controparte: la libert Nella societdella prestazione il soggetto, formalmente libero, vittima di se stesso e delle pulsioni che ha ormai introiettato. "La storia della violenza," conclude Han, "giunge a compimento in questa coincidenza tra carnefice e vittima, tra signore e servo, tra liberte violenza".

Pedofilia e psicoanalisi. Figure e...

Schinaia Cosimo
Bollati Boringhieri 2020

In libreria in 3 giorni

37,00 €
Un cuore di bambino nel corpo e nella mente di un adulto: così descrivono se stessi i pedofili, appellandosi talora anche all'etimo per protestare la liceità del loro «amore per i bambini». Bambini in realtà fantasticati come esseri adultizzati, privi di consistenza emotiva autonoma. Di tale «amore» che corrompe e oltraggia il proprio oggetto, e può spingersi a esiti estremi, i pedofili avvertono l'esecrazione sociale, ma in genere ne vivono la dinamica interna in un modo aconflittuale ed egosintonico che riesce a silenziare la totale mancanza di empatia verso le vittime delle loro condotte molestanti. Di fronte a questo agglomerato perverso di eros e distruttività spetta ai curanti - psichiatri, psicoanalisti e psicoterapeuti - innanzitutto riconoscere, da vertici osservativi diversi, il polimorfismo delle organizzazioni mentali che lo strutturano: primo atto di un percorso terapeutico accidentato e disturbante, anche per i pesanti effetti controtransferali. Addentrarsi nelle aree di clandestinità della mente pedofila, e disarticolare finalmente una categoria-omnibus, ereditata dall'alienistica criminologica ottocentesca e presente ancora oggi con genericità nella letteratura specialistica, è il merito del saggio di Cosimo Schinaia. A diciotto anni dalla prima edizione, tradotta in sei lingue e divenuta il testo di riferimento internazionale per gli studi sulle pedofilie, ormai dichiaratamente plurali, Schinaia aggiorna qui sia l'esperienza clinica sia l'analisi dell'orizzonte socio-culturale in cui esse prosperano, tra nuove dimensioni virtuali e antiche omertà che poco a poco si sgretolano. Prefazione di Francesco Barale.

Per una critica della violenza

Benjamin Walter
Asterios 2020

In libreria in 3 giorni

4,90 €
Si pucircoscrivere il compito della critica della violenza esponendo il rapporto tra violenza da una parte e giustizia e diritto dall'altra. Infatti, una causa effettiva diventa sempre violenta, nel senso pregnante della parola, solo quando incide sui rapporti morali. La sfera di questi rapporti data dai concetti di diritto e giustizia. Per quanto riguarda il diritto chiaro in primo luogo che ogni ordinamento giuridico si fonda sul rapporto pielementare tra fini e mezzi. In secondo luogo altrettanto chiaro che la violenza putrovarsi solo nell'bito dei mezzi e non dei fini. Giqueste constatazioni rappresentano per la critica della violenza qualcosa di pie di diverso di quanto non sembri a prima vista. Infatti, ammesso che la violenza sia un mezzo, sembrerebbe che il criterio della sua critica sia gidato. Si pone il problema se in determinati casi la violenza sia sempre mezzo per fini giusti o ingiusti. In un sistema di fini giusti la sua critica sarebbe data implicitamente. Ma non cos Infatti, anche ammettendo che sia al riparo da ogni dubbio, tale sistema conterrebbe non tanto un criterio della violenza stessa come principio quanto un criterio per i casi di applicazione. rimarrebbe aperto il problema se in generale e in linea di principio sia morale la violenza in scome mezzo per realizzare fini giusti. Per decidere la questione occorre un criterio pistringente, una differenziazione all'interno della sfera dei mezzi, indipendentemente dai fini cui servono.

Coraggiose. Storie di donne che non...

Gavino S. (cur.)
Cairo 2020

In libreria in 3 giorni

16,00 €
Combattenti per la vita, mamme in difesa dei loro figli, mogli sopravvissute alla violenza di uomini pericolosi o giovani testimoni di guerre senza esclusioni di colpi. Ci sono milioni di modi, spesso silenziosi, di dare valore alla propria esistenza e di metterla al servizio degli altri. Occorre l'audacia di Ivana, per indossare la stessa divisa del padre carabiniere ucciso dalla mafia, la forza di Lucia, comandante di polizia nel Napoletano per sgomberare le proprietconfiscate alla camorra, la resistenza di Magda per non cedere alla mafia dei pascoli; la resilienza di Giovanna il cui marito ha ucciso la loro primogenita per vendetta. Sono solo alcune delle decine di storie semplici ma straordinarie raccolte in questo libro, curato da Silvia Gavino e ispirato a una rubrica di grande successo del settimanale F, che ha scelto fin dal primo numero, con una sezione dedicata alle Donne coraggiose, di dar voce al racconto in prima persona di queste misconosciute eroine della societcivile. Perchqueste ragazze di ogni et scivolate negli abissi pibui e poi risorte, ci ricordano che da qualche parte, dentro di noi, abbiamo risorse straordinarie per rialzarci. E leggendo che loro ce l'hanno fatta, sappiamo di poterci riuscire anche noi. La parola al cuore.

Il bullismo ti cambia la vita

Paciullo Vincenza
Edda Edizioni 2020

In libreria in 3 giorni

16,50 €
...quante volte ho pianto nella mia stanzetta, singhiozzando silenziosamente per non far capire a mia madre cosa stava succedendo? Quante volte ho nascosto i piccoli lividi che, purtroppo, non avevo il coraggio di mostrare per paura di deludere la mia famiglia? Paura di sembrare ai loro occhi una ragazza fragile, debole con le tante insicurezze, che purtroppo ancora oggi mi porto addosso segretamente.

Culpa in educando, culpa in vigilando

Votta Elisabetta
Ali Ribelli Edizioni 2020

In libreria in 3 giorni

12,00 €
L'adolescenza, specie per i millennials, una fase delicata ecomplessa. Dietro ai loro comportamenti difficili, i ragazzicelano un disagio che spesso le famiglie non sono in gradodi comprendere, ndi affrontare, e ogni giorno fanno i conticon una scuola che rifiuta, che allontana anzichsostenere.Questo libro una raccolta di riflessioni e testimonianzeche derivano da un'esperienza diretta sul campo. Storiedi una generazione giovanile del non-valore vissute congli occhi dell'adolescente e del genitore, dell'insegnantee del terapeuta, con un focus dettagliato sul bullismo esui disturbi dell'apprendimento.

Narrare la violenza. Cultura, cura...

Fantauzzi A. (cur.)
Giovanni Fioriti Editore 2020

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Si punarrare la violenza subita, vista, vissuta? Qual l'atteggiamento eticamente corretto di accoglienza, ascolto e azione di un operatore sanitario (medico, infermiere, psicologo) di fronte a una persona vittima di una qualsiasi forma di violenza? Dall'antropologia medica, tramite la medicina narrativa, alla pratica infermieristica e la clinica biomedica e psicologica, il libro propone alcuni casi emblematici, tecniche e situazioni illustrate da esperti del settore, su cui riflettere e interrogarsi, soprattutto di fronte all'aumento continuo di vittime di violenza. Uno sguardo particolare riservato alla violenza di genere, in particolare domestica, con le testimonianze dirette di donne italiane, che si raccontano in una forma di trauma indelebile inscritto nel corpo e nella mente. A questo si aggiunge invece il silenzio delle vittime straniere, spesso bambine e inserite nella rete della tratta, per le quali richiesta un'alta formazione transculturale nella clinica e nel supporto psico-antropologico.

Strategie per contrastare l'odio....

Sidoti Beniamino
Feltrinelli 2019

In libreria in 3 giorni

15,00 €
"Strategie per contrastare l'odio" è un metodo per una rivoluzione gentile e leggera, una rivoluzione fatta con il sorriso e con la voglia di condividere. La si compie nei gesti di tutti i giorni, che ci permettono di giocare la nostra partita contro l'odio, scegliendo di volta in volta lo strumento più adatto o sostenibile, quello che più ci appartiene. E sapendo che il superlativo di "buonisti" è "ottimisti". Come una sorta di atlante, con capitoli che alternano teoria ed esercizi, barzellette e poesia, film, quadri e pubblicità, "Strategie per contrastare l'odio" porta a costruire un ragionamento complessivo intorno all'odio e suggerisce come disintossicarsene, concretamente, irreversibilmente. Una singola battaglia d'odio può essere vinta con altro odio, con tattiche di contrasto colpo su colpo. Ma da una prospettiva strategica è un passo indietro, è una sconfitta - perché consentiamo all'odio di dilagare e proliferare. Contrastare l'odio non è essere buonisti o santi. È rifiutare una dialettica basata sulla sopraffazione. Per questo è qualcosa che si può imparare, e che si può migliorare: con azioni pratiche e condivise, cioè mediante delle strategie.

Violenza e società. Costruzioni (e...

Rossi Osvaldo Duilio
Meltemi 2019

In libreria in 3 giorni

15,00 €
La società attiva forme più o meno esplicite di violenza, esprimendo paradigmi sessuali, economici, giuridici e religiosi, nelle arti figurative, nei social network, con le politiche finanziarie, ecc.: tutti gli strumenti che regolano il patto sociale. Condannare o tollerare la violenza è inutile perché la violenza è lo strumento principale con cui si ordina e si sovverte la società. Possiamo però capire la violenza e recuperare i suoi significati costruttivi, iniziando dal nostro modo di vivere in famiglia e di agire nelle istituzioni pubbliche.

La politica del male. Il nemico e...

Paternoster Renzo
Tra le righe libri 2019

In libreria in 3 giorni

15,00 €
È questa un'indagine multidisciplinare sulla natura del male politico, sui modi concreti in cui esso si è manifestato e sulle origini delle pratiche che l'hanno reso sempre più crudele. Attraverso la violenza, la politica assegna determinati valori alla vita e alla morte, decidendo quale funzione assegnare al corpo del nemico suppliziato, violentato, imprigionato, da uccidere, ucciso e da far svanire. Un'antologia dei dolori del mondo prodotti da una politica che mortifica la vita e finanche la morte. È dunque, questo, un lavoro che, smontando la tesi della "belva umana", secondo la quale lo stato di natura degli esseri umani è violento, spiega che la violenza politica è frutto di atti consapevoli e di utilità programmata per il dominio totale sulle persone. Questo per stimolare il lettore e proiettarlo nella difesa ad oltranza dei diritti umani, dinanzi a qualsiasi politica che si fa criminale, per riconoscersi in valori positivi che devono essere comuni a tutta l'umanità.

Io non ho più paura. Violenza:...

Battipede P. (cur.)
Progedit 2019

In libreria in 3 giorni

13,00 €
La nuova edizione di "Io non ho più paura" si arricchisce di contributi sul piano delle scienze criminologiche, giuridiche, psicologiche e sociali. L'opera si presenta così come un utile, aggiornato ed esaustivo strumento di consultazione per quanti sono stati, sono o potranno risultare vittime di forme di violenza fisica e psicologica, economica e sessuale. Gli autori ci guidano in una esplorazione degli strumenti di difesa oggi disponibili, così come vanno alle radici stesse della violenza in un religioso silenzio. "Capire per difendersi" è una terapia che non evita di essere vittime, ma può trasmettere, quella fiducia ed energia necessarie e sufficienti per contrastare forme di "dominio e potere".

Cosa si nasconde dietro il...

Spagnol Fabrizio
Meltemi 2019

In libreria in 3 giorni

12,00 €
Dopo la morte del padre assistiamo ora all'ultimo colpo inferto all'autorità: lo sgretolamento del maestro. È come se non avesse più forza quella legge simbolica attraverso la quale il giovane diventava un po' alla volta un essere umano responsabile, un adulto, un membro della comunità. A questa situazione sempre più insostenibile, aggravata da una sorta di "ideologia dell'emergenza", occorre rispondere innanzitutto svelando il clima sociale di prepotenza sempre più invasivo, nel quale bulli e vittime si trovano inconsapevolmente ad agire. Dopo aver preso atto del passaggio dal mondo rigido e istituzionalizzato di Edipo a quello spavaldo e fragile di Narciso, che accentua il carattere speculare della violenza, occorre ridare valore a un terzo dispositivo (Dioniso), in grado di annodare individuazione e socializzazione e di promuovere un apprendimento realmente creativo, attraverso cui i figli potranno affermare, per la gioia dei nuovi padri e delle nuove madri, il mondo che intendono creare.

Ontologia e violenza. Lezioni...

Severino Emanuele; Cusano N. (cur.)
Mimesis 2019

In libreria in 3 giorni

14,00 €
Per comprendere l'attualità si deve andare alle sue radici. Queste "Lezioni milanesi" ne tracciano il percorso logico: la tecnoscienza dominerà il pianeta in quanto ascolta il "sottosuolo filosofico del nostro tempo", che mostra che l'Eterno della tradizione è impossibile perché nega ciò che da sempre è ritenuto evidente, il diventare altro delle cose. Vivere significa credere nel diventare altro; ma questo credere è la radice di ogni violenza, perché vuole che appaia ciò che non appare. Storicamente questa violenza si presenta con volti diversi: nell'esistenza primitiva come volontà di "sgretolare la barriera" circostante; nel mito e nelle religioni come tentativo di uccidere il dio; nella filosofia come ontologia. Ma l'uomo non è solo questa violenza radicale: è anche il luogo in cui appare l'innegabilità e perciò eternità dell'essente. E poiché questo apparire è destinato a non chiudersi mai (Gloria), nel suo profondo l'uomo è destinato all'infinito. A quella che Fichte definiva "vita beata".

La violenza non ha sesso. Alle...

Baiocchi Antonella
Alpes Italia 2019

In libreria in 3 giorni

19,00 €
Perché persone al di sopra di ogni sospetto, anche appartenenti alla propria sfera affettiva si trasformano in spietati aguzzini? Il nucleo del problema sta nell'Analfabetismo Psicologico; questa piaga del terzo millennio induce alla gestione dicotomica delle divergenze, "un vero e proprio programma infetto", che prevede la prevaricazione di uno dei poli della relazione e il conseguente fallimento del reciproco rispetto: "Chiunque gestisce le divergenze in modo dicotomico, quando si troverà nella posizione di forza (fisica, economica, di ruolo, psicologica), tenderà a prevaricare l'interlocutore in posizione di debolezza: donne ed uomini 'fragili', bambini, anziani, animali". È innegabile che le donne rispetto agli uomini siano socialmente svantaggiate e maggiormente esposte alla vittimizzazione, anche criminale, ma per debellare la violenza, è necessario capire che il killer da combattere non è il maschio, ma l'analfabetismo psicologico di cui sono vittima sia gli uomini che le donne. L'autrice conia un neologismo unico rappresentativo di ogni tipologia di vittima: il termine Debolicidio, inteso come prevaricazione/uccisione di chi si trova in situazione di debolezza.