Balletto

Filtri attivi

Nureyev. La vita

Kavanagh Julie
La nave di Teseo 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Rudolf Nureyev, uno dei più grandi ballerini del ventesimo secolo, aveva tutto: bellezza, genio, fascino, passione e sex appeal. Nessun altro interprete della danza classica ha mai suscitato nel pubblico la stessa vibrante eccitazione, sopra e fuori il palco. In questa biografia, Julie Kavanagh racconta le tappe straordinarie della sua carriera e della sua vita: l'educazione alla scuola del Kirov a Leningrado, il controverso allontanamento dall'Unione Sovietica nel 1961; la relazione lunga e tormentata col ballerino danese Erik Bruhn; lo spettacolare sodalizio artistico con Margot Fonteyn al Royal Ballet di Londra. Seguiamo tra le pagine le infuocate collaborazioni con i maggiori coreografi dell'epoca - tra cui Ashton, Balanchine, Robbins, Graham, Taylor - e il rivoluzionario impegno presso il Balletto dell'Opéra di Parigi nei primi anni ottanta, prima della morte prematura per le complicazioni dell'Aids nel 1993.

Balletto. Ediz. illustrata

Gribaudo 2019

Disponibile in 3 giorni

34,90 €
Esaltante, sensuale ed espressivo, il balletto comunica con lo spettatore a un livello intimo e profondo. Questo libro è una celebrazione per testo e immagini di oltre 70 celeberrime produzioni, dei ballerini, dei coreografi e dei compositori che hanno stregato il pubblico nel corso dei secoli. Con la consulenza di Viviana Durante.

Movimenti legati. I «temps liés»...

Riccardi R. (cur.)
Joker 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Poco prima della sua morte, Agrippina Vaganova diede alla sua diretta e fedele assistente Vera Kostrovickaja il compito di scrivere un testo che includesse tutte le forme di "temps liés", poiché nel suo libro Le basi della danza classica esse non erano spiegate in modo esaustivo. Nella prima edizione del testo di Vaganova del 1934 erano dedicate ai "temps liés" solo poche righe. Già nella seconda edizione del 1939 vi erano state apportate delle aggiunte e alcuni disegni illustrativi, e in seguito, nell'ultima edizione del 1948 furono apportate ulteriori aggiunte all'argomento. Il libro sui "temps liés" dal titolo "Movimenti legati" di Kostrovickaja fu pubblicato soltanto nel 1961 dieci anni dopo la morte di Vaganova.

La danza classica e il suo linguaggio

Ricci Martina
Il Ponte Vecchio 2018

Disponibile in 3 giorni

13,00 €
Il libro analizza il linguaggio della danza classica accademica. Un linguaggio universale, codificato per la prima volta nella Francia del XVII secolo, e poi diffuso in tutto il mondo, rimanendo inalterato per oltre quattro secoli. Si avvale principalmente di una nomenclatura accademica sette-ottocentesca in lingua francese con cui vengono denominati passi e movimenti tipici della disciplina coreutica. Nell'uso italiano, si configura come un linguaggio, composto da forestierismi, calchi formali di espressioni francesi, voci di origine italiana e definizioni più moderne, provenienti dall'Opéra di Parigi. La ricerca intorno a questo linguaggio ha preteso naturalmente che si ripercorressero i momenti salienti della storia della danza classica, dalle origini francesi alla sua diffusione nel mondo.

I cigni del Cremlino. Balletto e...

Ezrahi Christina; Mele M. (cur.)
Gremese Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

29,50 €
In Russia, durante l'epoca zarista il balletto classico era forse il più chiaro emblema della cultura degli aristocratici. Poi, sull'onda della Rivoluzione di Ottobre esso finì, come tutte le altre arti, sotto l'egida delle autorità sovietiche che cercarono di conformare il balletto imperiale ai loro propositi di rivoluzione culturale e di rieducazione del popolo. Eppure, come dimostra questo saggio di Christina Ezrahi, l'ambizioso sforzo intrapreso dalle autorità si rivelò vano. I Cigni del Cremlino offre un'affascinante panoramica sulla collisione fra politica e arte coreutica durante il primo cinquantennio dell'era sovietica, tema finora pressoché trascurato dalla storiografia di danza. L'autrice dimostra come in quegli anni i dirigenti e gli artisti delle due maggiori compagnie di balletto russe - quella del Teatro Mariinskij di San Pietroburgo e quella del Teatro Bol'soj di Mosca - compostamente, ma tenacemente, resistettero all'egemonia culturale sovietica. Nonostante i controlli cui erano sottoposti, fecero in modo di preservare le forme originarie e le tradizioni del loro ricco passato artistico, riuscendo anzi a vivificarle. Quei modelli estetici e tecnici infusero una nuova energia propulsiva al balletto russo, che divenne il fiore all'occhiello delle conquiste culturali sovietiche e affascinò le platee occidentali anche durante i difficili anni della Guerra Fredda. Frutto delle ricerche condotte in decine di archivi e sintesi delle numerose interviste realizzate con artisti, dirigenti e altri protagonisti di quell'epoca, il volume di Christina Ezrahi propone ai lettori il primo, illuminante resoconto di ciò che avvenne nel balletto russo in epoca sovietica: ne segue le lotte nel periodo postrivoluzionario, ne documenta il massimo fulgore negli anni '50 e '60, gli "anni d'oro", e infine ne ricostruisce le monumentali produzioni messe in scena per celebrare, nel 1968, il cinquantesimo anniversario della Rivoluzione.

Polina

Vivès Bastien
Bao Publishing 2016

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
«Dovete essere elastiche, se sperate di diventare ballerine, un giorno. Se non siete elastiche a sei anni, a sedici lo sarete ancora meno. L'elasticità e la grazia non si apprendono. Sono un dono.» Da questo fumetto è stato tratto l'omonimo film con Juliette Binoche, presentato alla Mostra del cinema di Venezia 2016.

La danza di carattere nella scuola...

Sofina Ioulia
Gremese Editore 2015

Disponibile in 3 giorni

28,00 €
Nel balletto ottocentesco, l'espressione "danza di carattere" indica la versione stilizzata e teatralizzata dei balli di origine popolare o nazionale. La Scuola russa, attenta custode del patrimonio coreografico, ha organizzato queste danze in una materia scolastica che si è diffusa gradualmente in tutta Europa, ivi compresa l'Italia in cui l'autrice è una delle più accreditate insegnanti. Nella presente pubblicazione si propone un programma didattico di durata quinquennale parallelo al corso di danza classica. Passi e ritmi delle principali danze sono spiegati analiticamente nella tecnica e nello stile con il supporto di uno stimolante apparato illustrativo. Le descrizioni tecniche sono precedute da una breve discussione sull'origine del "carattere" e sul suo graduale orientamento verso il tratto nazionale. Un esempio di lezione con relativi spartiti musicali chiude il testo, rendendolo uno strumento efficace per allievi e insegnanti, come per qualunque appassionato che voglia comprendere tutte le espressioni del balletto classico.

Gli angeli di Apollo. Storia del...

Homans Jennifer
EDT 2014

Disponibile in 3 giorni

35,00 €
Per oltre quattro secoli l'arte del balletto ha occupato una posizione centrale nella cultura occidentale. Una ballerina che oggi interpreta "La bella addormentata" o "Il lago dei cigni" forma un nuovo anello di una ininterrotta catena che risale fino al sedicesimo secolo: i suoi movimenti aggraziati sono il retaggio di un mondo lontano fatto di grandi sovrani e corti aristocratiche; ma i suoi passi, i suoi gesti studiati e intensi sono stati forgiati anche dai drammatici cambiamenti storici e culturali della modernità. L'arte del balletto è stata plasmata dal Rinascimento e dal classicismo francese, da rivoluzioni e romanticismo, espressionismo e bolscevismo, modernismo e guerra fredda: ogni rappresentazione, ogni interpretazione porta impressa una traccia, di volta in volta sottile o appariscente, di ciascuno di questi passaggi.

Forma divina. Saggi sull'opera...

D'Amico Fedele; Badolato N. (cur.); Bianconi L. (cur.)
Olschki 2012

Disponibile in 3 giorni

54,00 €
Sono raccolti ottanta saggi che Fedele D'Amico concepì come programmi di sala per opere e balletti rappresentati nei principali teatri italiani tra il 1950 e il 1988. Come in un vademecum da leggere e meditare prima o dopo lo spettacolo, il lettore potrà affrontare singole opere; ma potrà anche ripercorrere il sentiero cronologico-storico del melodramma e del balletto, da Gluck e Mozart a Stravinskij e Berio, passando per Rossini, Verdi, Bizet, Puccini e i grandi russi.

La scuola russa di danza classica....

Kostrovickaja Vera
Gremese Editore 2007

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Fondata nel 1738, la Scuola coreografica di San Pietroburgo ha consolidato nel tempo la propria qualità didattica, sino a diventare, alla fine dell'Ottocento, la più importante scuola di danza europea. Perfezionata e aggiornata con il contributo dei più esperti maitres de ballet francesi e italiani, ha prodotto nel tempo artisti di grande valore. Tra di essi Agrippina J. Vaganova (1879-1951), che dopo la prima guerra mondiale ristrutturò la Scuola conferendole organicità e coerenza sul piano didattico e stilistico. Il testo, risultato della collaborazione tra due insigni artisti e maestri della Scuola, sviluppa il metodo della grande didatta russa, analizzando con sistematicità e precisione ogni movimento e passo previsto dal programma degli otto anni di corso. All'esame delle diverse fasi di studio, acclude la precisazione del conteggio musicale e le indicazioni per eseguire correttamente gli esercizi ed evitare gli errori tecnici più ricorrenti. Questa traduzione italiana risponde all'esigenza di una documentazione approfondita e diretta sulla scuola russa e sul metodo Vaganova, il più conosciuto e apprezzato a livello internazionale.

Il lago dei cigni da Pyotr Ilyich...

Meucci Andrea; Triolo Elena
Kleiner Flug 2016

Disponibile in 5 giorni

13,00 €
Ouverture. In una Russia da fiaba, abitata da tutti i personaggi del genio musicale di Tchaikovsky, il triangolo amoroso fra il principe Siegfried, Odette e Odile si trasforma in una moderna commedia sofisticata, piena di ironia, di azione e di magia. Sipario.

Stagione di danza 2019. Teatro...

Cappelli V. (cur.)
Pendragon 2019

Non disponibile

14,00 €
Stagione di Danza 2019 del Teatro Comunale di Bologna: Il lago dei cigni, Trittico, Instrument Jam, Amore.

Il maestro tra danza e musica....

Toscano Stefania
Youcanprint 2018

Non disponibile

13,50 €
Anticamente la figura del maestro di danza era completa e arricchita da una conoscenza musicale profonda tale da accompagnare musicalmente le lezioni di danza classica, nelle nobili famiglie, suonando le pochettes, dei piccoli strumenti simili a un violino in miniatura. Attraverso la comparazione tra le più importanti scuole accademiche di danza (russa, italiana, danese, francese) questo saggio vuole mettere in rilievo l'importanza, per un insegnante di possedere conoscenze musicali anche oggi e fornisce gli strumenti per poter iniziare un percorso in tal senso. Le due arti sorelle un tempo viaggiavano insieme nella didattica, l'una accompagnava l'altra con lo strumento a corda, il violino o la pochet e nel frattempo gli elementi tecnici acquisivano qualità inaudite. Tutto cambiò quando fu introdotto il pianoforte.

Il libro del balletto

Regner Otto F.
Ghibli 2016

Non disponibile

18,00 €
Un testo utile per tutti gli appassionati di balletto. Otto Friedrich Regner passa in rassegna le sorti della rappresentazione coreografica nel corso dei secoli, dal balletto antico a quello moderno, dal Ballet de cour al balletto romantico. I palcoscenici più prestigiosi, i grandi danzatori, Lifar, Balanchine, Massin e altri ancora, accompagnati da una ricca documentazione.

La bella addormentata. Pëtr Il'i?...

Solinas S. (cur.)
Teatro Regio Torino 2016

Non disponibile

12,00 €
Volume di sala per lo spettacolo inserito nella Stagione 2016-2017 del Teatro Regio di Torino. Introduzione al balletto e approfondimenti critici di natura musicale e storico-letteraria.

Antonello Manacorda. Maggio...

Giunti Editore 2015

Non disponibile

5,00 €
Antonello Manacorda direttore, Cristina Sogmaister mezzosoprano, Anicio Zorzi Giustiniani tenore, Alex Esposito basso. Richard Strauss: Der Bürger als Edelmann (Il borghese gentiluomo), Suite op. 60. Igor Stravinskij: Pulcinella, Balletto in un atto per piccola orchestra con tre voci soliste su musica di Giovan Battista Pergolesi. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Singspiele. Maguy Marin. 77° Maggio...

Giunti Editore 2014

Non disponibile

5,00 €
Singspiele. Creazione Maguy Marin. Interpretazione e creazione sonora David Mambouch. Scenografia e foto Benjamin Lebreton. Spettacolo accolto "en prêt de salle" a Mix art Myrys (Toulouse) e a L'Usine, Tournefeuille / Toulouse Métropole. Prima assoluta. Fodazione Fabbrica Europa/Maggio Musicale Fiorentino.

Le arti e la danza. I coreografi...

Gavrilovich Donatella
Universitalia 2014

Non disponibile

18,00 €
In Russia alla fine dell'Ottocento l'ambito di sperimentazione coreutica non fu limitato ai luoghi deputati della danza, ma spaziò in campi di ricerca artistica limitrofi dai quali attinse la linfa vitale. Su uno sfondo storico culturale complesso emergono le personalità dei primi coreografi moderni: Aleksander Gorskij e Michail Fokin. I riformatori lasciarono ai loro discepoli, Nikolaj Foregger, Kas'jan Golejzovskij e Fëdor Lopuchov, il compito di rivoluzionare lo spettacolo di danza conferendole, inoltre, un ruolo paritario e autonomo di ricerca tra le arti sorelle. In questo saggio sono stati tradotti gli scritti più significativi sulla danza di Foregger, Golejzovskij e Lopuchov.

Il mondo dell'arte

Djagilev Sergej
Marsilio 2014

Non disponibile

12,00 €
"Vogliamo essere liberi perché nel tormento della libertà sta il coronamento dell'arte universale".

Anima. Dance Triptych. Balanchine,...

Giunti Editore 2013

Non disponibile

5,00 €
Anima - Dance Triptych. The Four Temperaments: Coreografia George Balanchine, Musica Paul Hindemith. Steptext: Coreografia William Forsythe, Musica Johann Sebastian Bach. Anima: Coreografia Giorgio Mancini, Musica Fryderyk Chopin. Direttore degli allestimenti Tiziano Santi. Etoile ospite, residente Alessandro Riga.

Giselle, ou Les Wilis. Giorgio...

Giunti Editore 2013

Non disponibile

5,00 €
MaggioDanza. Coreografia e drammaturgia, Scene e costumi Giorgio Mancini. Musica Adolphe Adam. Direttore Giuseppe La Malfa. La Prima ballerina è Letizia Giuliani. L'Étoile ospite è Albrecht Zhani Lukaj. Il Primo ballerino è Leone Barilli. Il Danzatore è Cristiano Colangelo. Myrtha Gisela Carmona Gálvez. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Lo schiaccianoci. Giorgio Mancini....

Giunti Editore 2013

Non disponibile

5,00 €
Lo schiaccianoci: versione coreografica in un atto. Coreografia, drammaturgia e costumi di Giorgio Mancini. Scene di Paolo Fiumi. Direttore Nir Kabaretti. Musica di Cajkovskij. MaggioDanza. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

I ballets russes di Diaghilev tra...

Veroli P. (cur.); Vinay G. (cur.)
Accademia Naz. di S. Cecilia 2013

Non disponibile

70,00 €
A cento anni dal debutto del Sacre du printemps (29 maggio 1913), il balletto che più di ogni altro ha segnato la cultura coreografica del Novecento, questo volume è dedicato a tutta l'avventura artistica dei Ballets Russes, la compagnia di danza fondata da Serge Diaghilev a Parigi nel 1909 e attiva fino alla sua morte nel 1929.

Le arti e la danza. I coreografi...

Gavrilovich Donatella
Universitalia 2012

Non disponibile

15,00 €
Tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo in Russia sull'onda del successo dello spettacolo della sintesi delle arti, sperimentato dagli artisti dell'Opera Privata di Mamontov, la direzione dei Teatri Imperiali apre le porte alla riforma delle arti sceniche e performative. I grandiosi allestimenti fiabeschi del maître de ballet della corte zarista, Marius Petipa, con i giochi simmetrici e paralleli del corpo di ballo sono sostituiti dalla 'drammatizzazione' del balletto ideata dal primo coreografo moderno, Aleksandr Gorskij. Dal 1897 egli comincia i suoi esperimenti con piccoli études su musica di Chopin, passa poi a concerti danzati e infine nel 1902 inaugura i mimodrammi, in cui elimina il tutù. Lo affianca Michail Fokin che sviluppa le intuizioni del maestro, ottenendo a Parigi il successo con gli spettacoli sinestetici dei Ballets Russes. Il suo ballerino acrobata e gli scritti teorici aprono alle generazioni dei coreografi sovietici nuove prospettive di ricerca. Negli anni Venti Nikolaj Foregger, Kas'jan Golejzovskij, Fëdor Lopuchov sono gli artefici della rivoluzione del corpo nello spettacolo di danza.

Polina

Vivès Bastien
Black Velvet 2011

Non disponibile

19,00 €
Il racconto del rapporto amoroso e affettivo tra un'etoile della danza e il suo silenzioso maestro tra incontri, abbandoni, silenzi ambigui e parole non dette che si snoda nell'arco di una vita. Con "Polina", Bastien Vivès ci consegna un romanzo d'amore di rara intensità.

Impermanence: Guillaume Côté,...

Giunti Editore 2010

Non disponibile

5,00 €
Balletto in sedici scene: ideazione e coreografia di Guillaume Côté e Zdenek Konvalina. Nuova creazione in prima assoluta. Firenze, Teatro Goldoni, 16-23 maggio 2010. ''Impermanence'' è un balletto che ripercorre la storia di William, un uomo che ha vissuto una vita piena di amore, privazioni, dispiaceri, rassegnazione e crescita. Attraverso coreografia e musica, proiezioni e filmati, veniamo coinvolti in un viaggio affascinante nella memoria del protagonista e assistiamo agli eventi emozionanti del suo passato che l'hanno reso ciò che è nel presente.

La vérité 25X par seconde: Frédéric...

Giunti Editore 2010

Non disponibile

5,00 €
La vérité 25X par seconde, Ballet National de Marseille: ideazione artistica e coreografia di Frédéric Flamand, scene di Ai Weiwei. Prima italiana. Firenze, Stazione Leopolda, 20-22 maggio 2010. "La verità 25 immagini al secondo" è una riflessione sui mutamenti della percezione, sull'ambiguità del rapporto verità-menzogna e sullo statuto del corpo in preda alle evoluzioni tecnologiche.

Giselle. Con DVD

Gautier Théophile
Classica Italia 2010

Non disponibile

29,90 €
"Da 170 anni Giselle continua a essere attuale. Storia romantica che riprende anche tematiche horror, è il primo balletto ideato da un grande narratore prima che da un musicista. Anzi, dal più incredibile scrittore di allora. Arrivato a Parigi nel momento in cui la borghesia vince e si apre a una visione diversa della musica, del teatro e della letteratura, Théophile Gautier, con il suo gilet rosso ciliegia, diventa allievo di Victor Hugo e partecipa alla nascita dei miti romantici attraverso i romanzi, le novelle, le opere teatrali, il balletto. E Giselle sopravvivrà alla fine dell'epopea romantica e ai sogni del suo autore, diventando un archetipo, il balletto più 'ballettoso' che ci sia" (Philippe Daverio).

Danza con lei. Ricordi e immagini...

Chabot I. (cur.)
Pagnini 2010

Non disponibile

13,00 €
Biografia di Maria Grazia Nicosia, già prima ballerina del Maggio Musicale Fiorentino, e storia del Centro Studi Danza di Grassina da lei fondato.

Voluptas dolendi. I gesti del...

Fondazione Marco Fodella 2010

Non disponibile

39,00 €
The gestures of Caravaggio. Danza e recitazione: Deda Cristina Colonna. Arpa doppia: Mara Galassi. Costumi: Barbara Petrecca. Adattamento cinematografico, fotografia, regia: Francesco Vitali.

Giselle. Evgheni Polyakov. Maggiodanza

Giunti Editore 2009

Non disponibile

5,00 €
Balletto in due atti di Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges e Théophile Gautier musicato da Adolphe-Charles Adam. Firenze, Teatro Comunale, 8-11 gennaio 2009. Allestimento del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Coreografia di Evgheni Polyakov, orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Serata Fokine. L'uccello di fuoco....

Giunti Editore 2009

Non disponibile

5,00 €
Serata Fokine in occasione del 100° anniversario della fondazione dei Ballet Russes. Firenze, Teatro Comunale, 15-18 gennaio 2009. Allestimento della Maris Liepa Choreography Foundation. Balletti: Petruska e L'uccello di fuoco. Coreografie di Michel Fokine, musiche di Igor Stravinskij. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Kazushi Ono. Emanuele Arciuli....

Giunti Editore 2009

Non disponibile

5,00 €
Kazushi Ono direttore, Emanuele Arciuli pianoforte: Firenze, Teatro comunale, 21 febbraio ore 20.30 e 22 febbraio ore 16.30. Sostakovic: Suite di balletto. Ferrero: Concerto n.2 per pianoforte e orchestra ''Ricordo di Zivago''. Cajkovskij: Sinfonia n.4 in fa minore op.36.

Un angelo sulle punte

Abbagnato Eleonora
Rizzoli 2009

Non disponibile

17,00 €
Eleonora Abbagnato sembra un angelo e nasconde su di sé un angelo: il tatuaggio che si è fatta a suggello di una grande storia d'amore. Un angelo la saluta tutte le mattine dalla cupola del Sacré-Coeur, a Parigi; una collezione di angioletti affolla il suo salotto: angeli d'oro la osservano dal soffitto mentre si allena prima di andare in scena all'Opera, dove è prima ballerina: l'ultima tappa di un percorso in punta di piedi cominciato quando ancora piccolissima, a Palermo, Frequenta la scuola di ballo sopra il negozio di sua madre. La piccola sala col parquet scricchiolante ha quell'odore di pece, l'odore inconfondibile che ritroverà nei grandi teatri del mondo. Ostinata, ribelle, decisa, Eleonora brucia le tappe e vince concorsi. A dodici anni il grande salto, la scuola di Montecarlo; il primo spettacolo importante, la Bella Addormentata di Roland Petit; poi la scuola di Cannes e, finalmente, Parigi. All'inizio all'Opera è durissima: le ragazzine francesi sono tutte bellissime e bravissime. Ma ancora una volta la sua determinazione vince, riesce a zittire anche la nostalgia di casa. Eleonora cresce, affronta esami, entra nel corpo di ballo del teatro, lavora con grandi coreografi, diventa prima ballerina. L'angelo è arrivato in vetta, la danseuse nota in tutto il mondo conosce altri artisti come Claudio Baglioni ed Eros Ramazzotti, entra nel mondo della moda e dello spettacolo, si innamora.

Festival of wonders. Sergei...

Bowlt J. E. (cur.); Tregulova Z. (cur.)
Skira 2009

Non disponibile

45,00 €
Nel maggio del 1909 Sergei Diaghilev fece scalpore nel mondo della danza con la prima rappresentazione a Parigi di una serie di balletti, tra cui Le Pavillon d'Armide e Cleopatra, spettacoli che esprimevano una rara fusione di vitalità e grazia, originalità e virtuosismo. Le splendide produzioni di Diaghilev negli anni 1910 e 1920 portarono alla ribalta grandi ballerini e coreografi, scenografi e musicisti come Karsavina, Nijinsky, Fokine, Bakst e Stravinsky, diventati un riferimento imprescindibile per l'evoluzione del balletto moderno. Sacre du printemps, Petrouchka, Parade e Ode - e in particolare i balletti che debuttarono proprio a Montecarlo, come Narcisse e La Chatte - rivivono attraverso scenografie, costumi, dipinti, sculture, fotografie, edizioni pregiate, programmi, documenti d'archivio e di cultura materiale: gli straordinari artisti che affiancarono Diaghilev, come Anisfeld, Bakst, Benois, De Chirico, Delaunay, Derain, Golovin, Goncharova, Larionov, Picasso, Roerich e Tchelitchew, crearono una nuova coreografia e una nuova danza per grandi ballerini come Fokine, Karsavina, Nijinsky, Pavlova e molte altre stelle del balletto.