MUSICA

Filtri attivi

Le misure compensative e...

Montanari Mauro
Rugginenti 2018

Disponibilità immediata

12,90 €
Quali misure compensative e dispensative inserire in un Piano Didattico Personalizzato (PDP) sulla materia musicale, per un allievo con DSA o BES? Il contratto educativo esige chiarezza, praticabilità, e serve soprattutto a definire importanti strategie per aiutare l'allievo nella sua vita scolastica. Un libro pragmatico, un elenco organizzato di misure, facili nella consultazione, da approfondire e modulare soggettivamente, per intervenire rapidamente ed efficacemente nel tempo della lezione di Musica. Questo garantirà all'allievo il successo dei risultati e di conseguenza il rinforzo della sua autostima; rassicurando anche il genitore, che apprezzerà la cura e la specificità con la quale il percorso musicale sarà impostato, protetto e descritto concretamente nel progetto educativo.

Strategie del rumore. Interferenze...

Raponi Martina
Auditorium 2015

Disponibilità immediata

20,00 €
"Il rumore è il ticchettio costante e indesiderato dell'orologio mentre si cerca di dormire, l'incessante fragore del traffico cittadino, una lite familiare tra i vicini di casa. Il rumore è molto spesso, semplicemente, la musica degli altri. La sua ambiva

Sulla popular music

Adorno Theodor W.; Santoro M. (cur.)
Armando Editore 2008

Disponibilità immediata

9,00 €

Chronicles. Vol. 1

Dylan Bob
Feltrinelli 2005

Disponibilità immediata

18,00 €
Il primo volume della trilogia autobiografica di Bob Dylan, dedicato agli anni della formazione e a quelli degli incontri decisivi, ricco di episodi inediti. Non costretto da gabbie cronologiche, il libro spazia dall'epoca del Greenwich Village alla fine degli anni Sessanta, fino agli Ottanta. Il tono dominante è la gratitudine per chi ha reso possibile che Bob Dylan fosse Bob Dylan: verso il poeta Archibald MacLeish, che indirettamente lo guida alla realizzazione di "New Morning", o verso Daniel Lanois, musicista e produttore che direttamente lo aiuta a creare "Oh Mercy". Woodstock, San Francisco, New Orleans, città dell'anima con pochi tratti scuri, completano la geografia interiore di un'America invisibile ma mai davvero scomparsa.

Imagine. Utopia o nichilismo?

Nieri David
La Vela (Viareggio) 2016

Disponibile in 10 giorni

8,00 €
La genesi di Imagine ha radici profonde e scava in lontananza, proiettandosi in un futuro indefinito. Sussurra nel vento ricordi di bombardamenti, di sogni di gloria, di teenagers e voglia di rivoluzione, di cambiamenti repentini della società e brusche sterzate, di arte di consumo che si sovrappone alla realtà e la rappresenta. Parla soprattutto di un uomo, che tutte queste sensazioni le sperimenta sul campo, dal vivo. Chiaramente, per analizzare Imagine è necessario parlare di un mondo che sta nascendo, di tempi che stanno per cambiare e appunto cambiano, di Beatlemania, swingin London ed età dell'oro. Riportare il nastro sul proiettore e farlo scorrere significa dare un significato più preciso ai versi di una canzone che oggi, ancor più di ieri, unisce e divide. Si tratta di un'utopia, e per questo reale ma irrealizzabile, oppure di un manifesto nichilista della crisi di valori che oggi sta attanagliando ogni angolo della vita pubblica e privata?

Il musicista underground. Prontuario

Merenda Paolo
Ass. Culturale Il Foglio 2014

Disponibile in 10 giorni

8,00 €
"Il 'prontuario' parte da un'analisi di sette punti fondamentali. La folgorazione per la musica innanzitutto, perché parliamo pur sempre di arte o di un mezzo di comunicazione, non di un esercizio di ginnastica. Questa è la base da cui parte il percorso che porta alla nascita di una band e alla successiva registrazione e pubblicazione di un demo o di un album vero e proprio. Indosserò poi i panni del 'fratello maggiore' per mettervi al riparo dalle trappole che si insinuano durante questo percorso. Giungeremo alla questione calda, ossia quella del live, perché nella musica underground non ci si fa conoscere diventando fenomeni multimediali o stupendo il pubblico con video erotici, ma soltanto macinando chilometri su furgoni scassati, al freddo, soffrendo fame e sonno. Arriveremo fino alla pubblicazione del secondo e terzo album, fondamentali per dimostrare la solidità della band, dopodiché non avrete più bisogno di questo 'prontuario'."

Antonioni e la musica

Calabretto Roberto
Marsilio 2012

Disponibile in 10 giorni

20,00 €
Interrogato da Mario Verdone sulla funzione della musica nel proprio cinema, Michelangelo Antonioni aveva risposto con molto humour invitando Giovanni Fusco ad uscire dalla sala, perché forse gli sarebbe dispiaciuto ascoltare quello che egli avrebbe detto. Il regista, infatti, più volte ha dichiarato di non amare la musica per film muovendo delle critiche all'utilizzo del commento sonoro da parte del cinema italiano a lui coevo e di quello americano in genere. In realtà, nel cinema di Antonioni la musica si pone come presenza di grande interesse, a partire dai documentari fino a giungere agli ultimi film. E però una "musica realistica", che utilizza anche i rumori e le sonorità elettroniche, lontana dagli stereotipi che allora imperversavano nel cinema italiano e che riducevano la sua funzione ad un banale e scontato accompagnamento allo scorrimento delle immagini. Questo volume attraversa l'universo sonoro della filmografia antonioniana a partire dalla collaborazione con Giovanni Fusco, vero e proprio alter-ego musicale del regista, che ha portato ai risultati straordinari di Cronaca di un amore, L'avventura e L'eclisse. Dopo l'esperienza di Deserto rosso, affidato alla musica elettronica di Gelmetti, con Blow-up Antonioni abbandona definitivamente la musica cinematografica d'impianto tradizionale e si serve della musica del consumo giovanile di quegli anni, spaziando da Herbie Hancock ai Pink Floyd per giungere a Lucio Dalla.

Musica, mistero e mito. Antonio...

Cazzato Alessandro
Florestano 2011

Disponibile in 10 giorni

10,00 €
Per far comprendere la straordinaria importanza che la musica ha avuto, sin dagli esordi, nella produzione di Antonio Fogazzaro bisogna partire proprio dalla valutazione della centralità della musica nella sua personale ideologia artistica. Se si prende at

Carlo Gesualdo principe di Venosa....

Vaccaro Antonio
Osanna Edizioni 1998

Disponibile in 10 giorni

13,00 €
Questa biografia percorre le tappe della complessa e tormentata vicenda umana di Carlo Gesualdo, raccontando e documentando (sulla base di uno sterminato epistolario e di inedite pagine di archivio), felicemente mediando tra l'istanza del narrare e il rispetto dei fatti storici, decifrando e traducendo l'incontro del personaggio biografato con la realtà contestuale. Viene così a delinearsi la storia di un'epoca - seconda metà del 1500-primi decenni del 1600 - che rivive nelle sue tensioni e nei suoi conflitti, nel costume come nella mentalità, nell'ordito straordinario dei grandi eventi come nell'intreccio ordinario della piccola quotidianità, in uno scenario fitto di personaggi: dagli Estensi (Gesualdo sposerà in seconde nozze Eleonora d'Este): Alfonso, Cesare e il cardinale Alessandro, agli altri grandi nomi della feudalità e delle corti italiane, al cardinale Federico Borromeo, a Torquato Tasso, a numerosi altri.

Incomparabili. Voci fuori dal coro....

Capitini Claudio
Gabrielli Editori 2020

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Nell'avvicinare i protagonisti di questo libro e chiedendo loro di togliersi "il bianco del trucco", l'autore ne tratteggia carattere e personalità sul filo di una memoria affettuosa. Disegnando i "paesaggi" intravisti dalla finestra di una privilegiata "stanza" di osservazione, si sviluppa il racconto degli "incomparabili" interpreti del teatro, della musica e della danza, per giungere a scoprire la moralità del loro carattere e la capacità di lasciare il segno nella grande umiltà del loro vivere lo spettacolo. Nella differenza di stili, linguaggi, epoche e poetiche, nella eterogeneità delle provenienze e delle storie, nella profondità dell'arte che diventa vita, tutti questi interpreti cercano la verità su quel palcoscenico che è un luogo tanto inutile quanto indispensabile, un posto che più vero e più reale non esiste in tutto l'universo. Gli incomparabili del Teatro: Edmonda Aldini, Alvise Battain, Roberto Benigni, Florinda Bolkan, Giulio Brogi, Gian Campi, Carlo Cecchi, Walter Chiari, Peppino De Filippo, Giorgio De Lullo, Turi Ferro, Gianni Galavotti, Massimo Girotti, Giulia Lazzarini, Rosalia Maggio, Nino Manfredi, Marcello Mastroianni, Mario Missiroli, Enrico Montesano, Lucilla Morlacchi, Gastone Moschin, Ermanno Olmi, Franco Parenti, Rita Pavone, Elisabetta Pozzi, Gigi Proietti, Massimo Ranieri, Renato Rascel, Aldo Reggiani, Mariano Rigillo, Aldo Trionfo, Raf Vallone, Pamela Villoresi, Monica Vitti, Bruno Zanin, Elena Zareschi Gli incomparabili della Musica: Andrea Battistoni, Sesto Bruscantini, Gianfranco Cecchele, Giancarlo Cobelli, Viorica Cortez, Enzo Dara, Piero De Palma, Mariella Devia, Franco Donatoni, Franco Ferrara, Dante Ferretti, Carlo Maria Giulini, Carlo Lizzani, Eva Marton, Zubin Mehta, Milva, Ennio Morricone, Elio Pandolfi, Goffredo Petrassi, Nicola Piovani, Claudio Scimone, Martha Senn, Giuseppe Sinopoli, Grigorij Sokolov, Natalia Troitskaya, Uto Ughi, Sylvie Valayre, Shirley Verrett, Ivo Vinco Gli incomparabili della Danza: Alvin Ailey, Vittorio Biagi, Julio Bocca, Carolyn Carlson, Birgit Cullberg, Oriella Dorella, Patrick Dupond, Antonio Gades, Yuri Grigorovich, Amalia Hernandez, Dominique Khalfouni, Marcel Marceau, Matt Mattox, Moses Pendleton, Roland Petit, Stomp (Phil Batchelor).

Carosone 100

Carosone Renato; Vacalebre Federico
Gruppo Albatros Il Filo 2020

Disponibile in 3 giorni

15,00 €

La tua band è una start up. Quando...

Brownlees Thomas
Phasar Edizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Thomas Brownlees, esperto di consulenza e music business, raccoglie in questo libro informazioni pratiche e considerazioni di buon senso per aiutare i musicisti emergenti a sviluppare la propria carriera artistica. Il libro si pone l'obiettivo di confrontare i progetti nel settore discografico con le aziende in fase di avviamento per sottolineare le opportunità e i rischi associati all'imprenditoria delle arti. Thomas Brownlees è un manager che si occupa di consulenza nel settore startup. È laureato in diritto d'autore e specializzato in management strategico. Nel 2016 crea 440 Industries, un progetto dedicato al music business nel quale affronta tematiche legate all'imprenditoria giovanile e agli artisti emergenti. Facendo tesoro delle sue esperienze di insegnamento presso prestigiose istituzioni accademiche, scrive questo libro per condividere l'esperienza sul campo con altri giovani imprenditori della musica.

La community music in Italia

Van der Sandt J. (cur.)
Carocci 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Con l'obiettivo di creare spazi e opportunità per un'attività musicale inclusiva e partecipativa, il libro vuole diffondere in Italia la Community Music, sulla scia delle Community Arts britanniche, proponendo un nuovo ruolo della musica nelle istituzioni educative e, più in generale, nella società. Il volume si divide in due parti: la prima teorica, la seconda con esempi concreti di progetti di Community Music, italiani e internazionali.

L'orologio di Apollo

Andriessen Louis; Schönberger Elmer
Il Saggiatore 2019

Disponibile in 3 giorni

34,00 €

Jose e Davide. Con CD-Audio

Carrero Mauro
Nota 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Un concept album particolare, forse unico, che si sviluppa come un film attraverso 9 canzoni da ascoltare in sequenza. Un film per musica e parole, insomma, ambientato sulle colline piemontesi delle Langhe, a cavallo degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento. Mauro Carrero riprende le pagine della sceneggiatura (incompiuta) che Beppe Fenoglio stava scrivendo, pochi mesi prima della sua morte, per il film d'esordio del regista Gianfranco Bettetini. La trasforma in qualcosa di altro, autonomo e concluso: un'opera nuova, ma che custodisce al contempo la struttura materiale e il significato morale e sentimentale del progetto originario. Un modo per "riprendere" là dove Fenoglio ha purtroppo dovuto lasciare, ben sapendo che il film vero, come ha sempre ribadito Bettetini, non si potrebbe fare più.

Censura subito

Svenonius Ian F.
Produzioni Nero 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €

Nada yoga. Lo yoga del suono armonico

Lam Sadashiva
PSEditore 2019

Disponibile in 3 giorni

14,90 €
Lo yoga non è fatto solo di posizioni, di asana. Lo yoga è anche costituito da molte altre tecniche grazie alle quali raggiungere il tanto agognato stato di pace, di meditazione e di unione con il divino. Una di queste è sicuramente il nada yoga, il così detto yoga del suono. Lo yoga del suono utilizza la musica, i mantra e altri tipi di suoni per consentire proprio di ottenere la realizzazione spirituale, questo perché lo yoga dovrebbe essere costituito dall'utilizzo di sistemi per riunire corpo, mente e spirito in modo armonioso. Lam Sadashiva spiega l'origine del nada yoga, le sue applicazioni e gli strumenti necessari.

L'analfabeta musicale. Eugenio...

Assante Maria Silvia
Liguori 2019

Disponibile in 3 giorni

21,99 €
Eugenio Montale tenne a lungo nascosti i suoi studi giovanili di cantante e l'antico sogno di poter calcare le tavole di un palcoscenico come "basso lirico". La passione per la musica, per le sue figurazioni alimenterà di parole e di visioni tutta la sua poesia. Al centro di questo libro è richiamata la storia del rapporto con la musica, imprescindibile per comprendere l'opera montaliana. Nelle sue prime prove il poeta consegna una cospicua parte della versificazione a ritmi e suggestioni musicali. Nelle prove più mature la citazione musicale, seppur meno esibita, sarà caricata di un forte valore simbolico, costituendo il mezzo privilegiato di dialogo con i fantasmi del proprio passato. Sarà solo dal 1954 al 1967 che la musica diventerà mestiere quando Montale è recensore degli spettacoli del Teatro alla Scala per l'edizione pomeridiana del «Corriere della sera». Il titolo di questo libro riprende l'iniziale idea del poeta di chiamare la raccolta delle sue recensioni, oggi Prime alla Scala, «l'analfabeta musicale»: insegna del tentativo di preservare un approccio alla materia svincolato da ogni angustia specialistica, ancora carico dell'originaria meraviglia.

La musica secondo Kubrick

Bassetti Sergio
Lindau 2019

Disponibile in 3 giorni

19,00 €
Estranea a tentazioni descrittive, mai futilmente cosmetica o gregaria, la musica nel cinema di Kubrick si pone come vigorosa forza motrice densa di risonanze e sottotesti, che offre allo spettatore percorsi di senso originali e un'accesa capacità evocativa: non è azzardato sostenere che l'agglomerato musicale allestito dal regista per 2001: Odissea nella spazio ridefinisce, con un perentorio voltar pagina, lo statuto e le intenzioni stesse della coalizione tra immagini e dispositivo musicale nel film. Soluzioni e accostamenti audio/visivi sin lì inediti, controcorrente, e persino sconvenienti - stando almeno al galateo applicativo allora in voga -, fanno d'un sol colpo breccia e dilagano dallo schermo alleandosi a immagini non meno destabilizzanti: l'esperienza sonora spettatoriale ne esce radicalmente rivoluzionata nelle sue norme e forme. Riconsiderato retrospettivamente, il rifiuto di ogni prassi applicativa tradizionale fa di 2001 la più puntuale trasposizione degli umori sovversivi del '68 in territorio cine-musicale, e ratifica la parità - quando non il primato - del suono nella gerarchia tanto espressiva che puramente sensoriale del film. Di lì in avanti Kubrick non perderà occasione di ritoccare e perfezionare il suo canone, e ciascuno dei cinque capolavori successivi sarà tappa ulteriore di una sperimentazione incessante, anche quando attuata con gesti forse meno trasgressivi ma sempre guidati da un pensiero musicale istintivo e al tempo stesso rigorosamente organizzato.

Musica a pelle. Immaginario...

Spampinato Francesco
Mimesis 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
Ascoltare una musica come qualcosa che tocca e si lascia toccare, che suscita in noi la memoria di gesti ed evoca vissuti intersensoriali è il frutto dell'incontro fra strategie compositive e reazioni immaginative degli ascoltatori. In "Musica a pelle" si esplora l'immaginario musicale attraverso pagine della storia della musica che sembrano evocare in modo privilegiato metafore di esperienze corporee: i miti di Ermes e Medusa, la poetica acquatica di Debussy, la leggerezza dei Miroirs di Ravel, la voce graffiante di Janis Joplin, l'immaginario gestuale dei Pink Floyd... Oltre alla psicologia della musica, alla semiotica musicale e alla filosofia del linguaggio, questo libro fa ampi riferimenti alla globalità dei linguaggi, disciplina fondata su un'estetica semio-psico-fisiologica, intenta a scoprire il senso profondo dei comportamenti umani.

Elogio dello spettatore. Teatro,...

Fiorentino F. (cur.); Valentini V. (cur.)
DeriveApprodi 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Dal punto di vista empirico, estetico e politico la figura dello spettatore pone domande cruciali per il teatro, il cinema, la musica e l'arte contemporanea, ma è anche un rivelatore della condizione politica dell'individuo nella società. Chiedersi quali ruoli l'arte di una società assegna allo spettatore significa anche domandarsi quale ruolo quella società assegna o vorrebbe assegnare all'individuo, significa indagare i modi in cui quella società declina le possibilità di partecipazione alla vita pubblica. Il volume si confronta con tali questioni spaziando in ambiti diversi, dalle arti per-formative al nuovo teatro musicale, a un cinema che si trasforma assumendo forme interattive nello spazio digitale. Prospettive metodologiche e saperi differenti - la critica genealogica e l'antropologia storica, la filosofia e la teoria della perfomance, ma anche la fotografia, oppure l'esperienza scenica di un testimone d'eccezione come Giorgio Barberio Corsetti - vengono mobilitati per interrogare le molteplici figure spettatoriali che le arti hanno prodotto o implicato, le loro dimensioni estetiche, come pure la loro valenza storica e politica. I ruoli che l'arte assegna allo spettatore, la «libertà» che gli concede, la possibilità dell'imprevisto che lascia aperta sono sempre sintomi o indici rivelatori della condizione etica e politica di una società, della sua capacità di criticarsi e di guardare oltre se stessa.

Il mondo del canto. Vivere e...

Sánchez Carbone M. Luisa
Rugginenti 2018

Disponibile in 3 giorni

24,90 €
L'intento di quest'opera è quello di avviare ad un concetto meno errato dell'arte del canto per mezzo di semplice logica e di riflessioni accessibili a chiunque; tale concetto dovrebbe servire da guida sia per giudicare chi canta o chi insegna, sia per dissipare il fitto velo che avvolge gli occhi di colui che inizia questo studio sommamente delicato e complesso. Si è voluto offrire al lettore considerazioni, valutazioni e consigli sui principali problemi che il rapporto con la voce, con la musica, con lo studio dell'arte vocale e della tecnica vocale, con l'insegnamento del canto, con il contatto con il pubblico e con la carriera canora, impone. Tali riflessioni abbracciano argomenti di vasto respiro, ponendoli a fuoco in un'ottica originale, nell'intento di generare domande, dubbi e discussioni, di indurre ad approfondire ambiti specifici, ma sempre ponendo tali temi in relazione con un'ampia prospettiva culturale, attraverso un approccio di natura critica e con l'obiettivo di comporre un'opera che fosse indirizzata a chi vuole cercare di vivere e... sopravvivere attraverso l'arte del canto.

Musica e dislessia. Un approccio...

Miles T. R.; Westcombe John; Ditchfield Diana
Rugginenti 2018

Disponibile in 3 giorni

24,00 €
Un libro che, dopo "Musica e dislessia. Aprire nuove porte" (a cura di Matilde Bufano, Volontè & Co., Milano 2008), dà un apporto importante alla conoscenza sull'argomento e lancia una sfida originale alle difficoltà che incontrano i dislessici e i loro insegnanti, invitando tutti ad avere fiducia e a godere delle gioie della musica. L'approccio positivo alla dislessia, come evocato dagli autori, riflette la loro esperienza e servirà da incoraggiamento sia ai musicisti dislessici, sia ai loro insegnanti. Il libro ha quattro sezioni: "Affrontare i problemi" spiega in sostanza cos'è la dislessia; "In classe e intorno alla classe" considera gli aspetti più significativi dell'insegnamento e dell'apprendimento durante la vita dell'alunno; "Strategie e buoni risultati" descrive le attività vocali di studenti più adulti e quelle degli alunni di una classe di oboe; "La scienza ci porta in avanti" si sofferma sugli aspetti neurologici della dislessia, focalizzando l'attenzione sulle nuove ricerche condotte attraverso le immagini del cervello.

Canzoniere evergreen. 290 brani

Volontè & Co 2018

Disponibile in 3 giorni

19,90 €
290 canzoni sempreverdi in testi e accordi (con posizioni illustrate): Adriano Celentano, Al Bano & Romina, Riccardo Cocciante, Andrea Bocelli, I Camaleonti, Il Volo, Barbra Streisand, Bobby Solo, Trio Lescano, Claudio Baglioni, Claudio Villa, Ella Fitzgerald, Frank Sinatra, Michael Bublé, Fiordaliso, Domenico Modugno, Édith Piaf, Elvis Presley, Edoardo Bennato, Edoardo Vianello, Fabrizio De André, Liza Minnelli, Equipe 84, Cugini Di Campagna, Francesco De Gregori, Francesco Guccini, Franco Battiato, Fred Buscaglione, Freddy Mercury, Fausto Leali, Gianna Nannini, Gianni Morandi, Gino Paoli, Giorgio Gaber, Angelo Branduardi, Jimmy Fontana, Joe Cocker, John Lennon, Judy Garland, Leonard Cohen, Toto Cutugno, Loredana Bertè, Louis Armstrong, Lucio Battisti, Lucio Dalla, Massimo Ranieri, Mia Martini, Mina, Nada, New Trolls, Nilla Pizzi, Nomadi, The Beatles, Raffaella Carrà, Ray Charles, Renato Carosone, Alunni Del Sole...

L'italiano della canzone

Zuliani Luca
Carocci 2018

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
L'italiano per musica è molto cambiato nel tempo: non solo fra le arie d'opera e la canzone del Novecento, ma anche negli ultimi decenni, in cui la cosiddetta "musica leggera" ha assunto un'importanza sempre maggiore. Il problema di fondo, però, è uguale da secoli: l'italiano è la lingua della musica per eccellenza, ma nello stesso tempo, quando è cantato, deve spesso rinunciare al proprio ritmo naturale. Infatti, la musica costringe a selezionare in modo drastico le parole utilizzabili alla fine dei versi e, più in generale, i testi di canzone devono di solito sottomettersi a regole che li rendono molto meno efficaci se sono considerati di per sé, come fossero poesie tradizionali. Il volume passa in rassegna le scelte stilistiche, i metodi e talvolta gli stratagemmi con cui le canzoni moderne affrontano il problema.