Dialetti, slang e gerghi

Filtri attivi

Zandraglie. Il martirologio della...

Galassi Luciano
Kairòs 2011

Disponibilità immediata

14,00 €
Documento sull'origine e la trasformazione dei costumi e della lingua napoletana, questo libro è un omaggio alla donna, e a quella napoletana in particolare. Quell'oscuro oggetto del desiderio. Croce e delizia, portatrice di sventura e felicità allo stesso tempo. Insomma la donna nell'impasto linguistico, fantasioso e geniale, della lingua napoletana, che conia epiteti icastici e originali. Un martirologio di parole, a volte grevi e sboccate, ma sempre ricco di un senso molteplice e profondo. E che in realtà nasconde il bisogno inesausto di profanare, amando, anima e corpo di quell'inesplorato e affascinante pianeta che è la donna.

Dizionario romanesco

Ravaro Fernando
Newton Compton Editori 2020

Disponibile in 3 giorni

9,90 €
Presentando una raccolta di oltre 11.000 voci, 18.000 citazioni di autori di ogni tempo, più di 7000 locuzioni e forme tipiche, frutto di un ventennio di studi, osservazioni, ricerche, questo Dizionario vuole contribuire alla conservazione e alla divulgazione di uno dei più negletti e trascurati aspetti della cultura e delle tradizioni popolari romane, sebbene costantemente presente nella nostra vita di ogni giorno. Solo sporadicamente, infatti, e in modo frammentario, il dialetto romanesco è stato oggetto di studio. Questo di Fernando Ravaro si presenta molto probabilmente come il tentativo più completo di dare una veste organica e una adeguata valorizzazione a un insostituibile patrimonio popolare. Scorrono da "abbacchià" a "zurugnone" i vocaboli noti, ma anche quelli a noi meno familiari del linguaggio di Roma: un'autentica miniera per il lettore curioso e per tutti gli amanti della Città Eterna.

Il lessico rurale della Costiera...

Vitolo Giuseppe
Centro di Cultura Amalfitana 2019

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Questo lavoro di Giuseppe Vitolo costituisce un documento linguistico ed etnografico sulle varietà dialettali di Amalfi, delle sue frazioni e dei comuni limitrofi. La meticolosa ricerca sul campo è documentata - sulla scia di un'antica e nobile tradizione dialettologica italiana e romanza che risale all'inizio del Novecento - anche da un apparato iconografico, e, come afferma l'autore nella sua premessa, prelude alla futura realizzazione di un atlante linguistico ed etnografico di area amalfitana. Gli studi dialettologici campani si arricchiscono con quest'opera di un segmento che scava a fondo,in una prospettiva micro-areale, in un territorio storicamente di primaria importanza nell'ambito della regione ma troppo spesso trascurato - con qualche pur importante eccezione - rispetto alle principali aree metropolitane e ad alcune altre aree più frequentemente studiate come la zona flegrea, l'Irpinia e il Sannio. Gli studi micro-areali, tra l'altro, mettono in piena luce una realtà che i residenti intuiscono sempre in maniera immediata, ma che spesso sfugge a chi vive altrove, e che viene anche a volte dimenticata nei ragionamenti che riguardano territori più vasti: e cioè che la variazione linguistica e dialettale rappresenta un continuum che attraversa ogni più piccola contrada del mondo romanzo (e non solo di quello, naturalmente) creando ovunque una fittissima trama di specificità lessicali, grammaticali e fonetiche, e istituendo di fatto, nella infinita pluralità degli accenti e dei vernacoli, le stesse identità locali quanto e forse più di tanti altri aspetti della vita sociale.

E parolle da gatta

Dolcino Michelangelo; Durante N. (cur.)
ERGA 2019

Disponibile in 3 giorni

9,90 €

Alfabeto siciliano

Consolo Vincenzo; Di Stefano P. (cur.)
Henry Beyle 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €

La serva di tutti. Detti memorabili...

Trombetta Francesco
Venturaedizioni 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
"La serva di tutti. Detti memorabili della donna marchigiana" nasce dalla campionatura di formule modulari appena percettibili nella cantilena del lessico familiare, ma che poi si imponevano all'attenzione, venendo ripetute una, due, ... n volte, con piccole variazioni nei conversari marchigiani a cui l'autore ha partecipato sin dall'infanzia.

Barbapedana. El gh'aveva on gilé....

Bazzetta de Vemenia Nino
Meravigli 2019

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Enrico Molaschi, detto el Barbapedana, noto cantastorie e suonatore ambulante dell'Ottocento che girava le osterie della città è una delle numerosissime figure tipiche milanesi che si incontrano in questo Dizionario del gergo milanese e lombardo. Pubblicato originariamente nel 1927, quella che qui si propone è l'edizione del 1940, arricchita da un ricco apparato iconografico e da schede di approfondimento, nella quale, in aggiunta alla raccolta di termini gergali (quelli dell'osteria, della malavita, degli spazzacamini, degli ombrellai...), si trova un ampio repertorio di «nomignoli, tipi, macchiette» dall'inestimabile valore documentario, che ci permette di (ri)scoprire la Milano fra Otto e Novecento, con i suoi luoghi più emblematici, i suoi sagaci modi di dire, la sua vivace anima popolana.

Va mo là

Pendragon 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €

Uccelli. Nomi in estinzione nei...

Groppali Riccardo
Pendragon 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
I nomi dialettali che l'uomo ha attribuito alle specie animali che incontrava in natura - e nel nostro caso specifico agli uccelli - hanno avuto origine principalmente dall'osservazione delle caratteristiche che avevano più colpito la sua immaginazione: canti e richiami, forme e colori del corpo, facilità nella cattura, valore alimentare e altro ancora. Lo studio della mitologia, della letteratura, e di antiche credenze e leggende unito a una profonda conoscenza naturalistica, ha, permesso all'autore di ricostruire l'origine delle denominazioni dialettali di un ampissimo numero di specie ornitiche presenti in Emilia-Romagna.

Uccelli. Nomi in estinzione nei...

Groppali Riccardo
Pendragon 2019

Disponibile in 3 giorni

18,00 €
I nomi dialettali che l'uomo ha attribuito alle specie animali che incontrava in natura - e nel nostro caso specifico agli uccelli - hanno avuto origine principalmente dall'osservazione delle caratteristiche che avevano più colpito la sua immaginazione: canti e richiami, forme e colori del corpo, facilità nella cattura, valore alimentare e altro ancora. Lo studio della mitologia, della letteratura, e di antiche credenze e leggende unito a una profonda conoscenza naturalistica, ha, permesso all'autore di ricostruire l'origine delle denominazioni dialettali di un ampissimo numero di specie ornitiche presenti in Emilia-Romagna.

Dialetti alpini bergamaschi

Ettmayer Karl von; Guerini F. (cur.)
Cesati 2019

Disponibile in 3 giorni

22,00 €
Karl von Ettmayer (Jessenetz 1874 - Vienna 1938) è romanista di origine austriaca, prominente allievo di Hugo Schuchardt e di Wilhelm Meyer-Lübke, due degli esponenti più illustri della linguistica romanza a livello internazionale nella seconda metà dell'Ottocento. Il presente volume è la traduzione in lingua italiana dell'edizione che l'autore pubblicò a Lipsia nel 1903. Rappresenta una rarità editoriale e bibliografica: la ricostruzione del sistema fonologico del dialetto bergamasco di fine Ottocento-inizio Novecento reso famoso dal film di Ermanno Olmi "L'albero degli zoccoli". Il lavoro di Ettmayer è completato da un accurato apparato di indici (dei nomi, delle lingue e dei dialetti citati e delle forme).

Per un'analisi del romanesco delle...

De Vecchis Kevin
Cesati 2019

Disponibile in 3 giorni

30,00 €
«Er matto, fermo avanti a lo scaffale,/ Belli o Trilussa o Pascarella: quale/ scejerà? Quatto-quatto/ sceje Dell'Arco. Allora nun è matto». Attraverso questi quattro versi, comparsi nella loro veste definitiva in Basta (o no?) (1984), Mario dell'Arco (all'anagrafe Mario Fagiolo) colloca sé stesso nel novero dei grandi poeti della poesia romanesca. E a buon diritto: da tempo era già stato infatti riconosciuto dalla critica - da Pier Paolo Pasolini a Leonardo Sciascia - come l'innovatore della poesia romanesca. L'intento di questo volume è quello di offrire al lettore prima una panoramica sull'uso poetico del dialetto di Roma dall'inizio del Novecento a oggi, poi uno studio approfondito su Mario dell'Arco attraverso la raccolta e l'analisi di tutte le varianti che il poeta stesso ha apportato alle sue poesie nel corso delle varie ristampe. Questo lavoro di labor limae stilistico e linguistico non solo ci consente di conoscere più a fondo l'autore, ma ci dice anche qualcosa sullo status del romanesco contemporaneo.

Dizionario napoletano....

Amato B. (cur.); Pardo A. (cur.)
Vallardi A. 2019

Disponibile in 3 giorni

29,00 €
Un dizionario moderno, che riflette la ricchezza e l'esuberanza di uno degli idiomi più parlati nella nostra penisola. Nella sezione napoletano-italiano il lettore troverà, accanto ai termini più diffusi del dialetto parlato oggi a Napoli, altri vocaboli relativi a oggetti, attività o personaggi quasi del tutto scomparsi dalla realtà quotidiana della città, ma non dalla memoria dei parlanti: si tratta di perdite abbastanza recenti o che hanno lasciato tracce significative in modi di dire, proverbi, canzoni, opere letterarie e teatrali e in diversi altri ambiti. Nella sezione italiano-napoletano sono presenti alcune voci in cui, se non per la pronuncia, non c'è differenza tra lingua e dialetto: termini di base che sono stati inseriti perché dal vocabolario corrente dell'italiano sono stati accolti stabilmente nella pratica linguistica dialettale. Quei termini che non compaiono nella parte dall'italiano sono stati esclusi perché, oltre a essere identici nelle due lingue, il parlante che ne fa uso avverte la loro appartenenza all'ambito extradialettale, impiegandoli quasi come prestiti.

Raccolta di poesie e ballate in...

Zanetti Umberto; Bramani O. (cur.)
Lubrina-LEB 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Ristampa anastatica delle raccolte di Umberto Zanetti a cura di Ornella Bramani: "La cà di memòrie - poesie in dialetto bergamasco" con la prefazione di Luigi Olivero Il Conventino, 1980 "La Tór di poiane - quaranta ballate in dialetto bergamasco" con la prefazione di Davide Cugini Il Conventino, 1981 "Biligòrnie de sul e de lu?na - poesie in dialetto bergamasco" con la prefazione di Lelo Cjanton Il Conventino, 1985

Pìndulas. Pillole di lingua sarda e...

Becciu Cristiano
Condaghes 2019

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Sai perché in sardo di qualcosa a buon prezzo si dice che è a stracu baratu? O di un coraggioso che "ha milza"? Ma in Sardegna si parla una lingua o un dialetto? Quando scrivi in sardo, quali consonanti bisogna raddoppiare? Che origine ha la parola carasau? E quanti nomignoli sono stati affibbiati alla volpe? Un libro che risponderà a questi e a tanti interrogativi riguardanti la lingua sarda. Con semplicità e chiarezza, e grazie al confronto con altre lingue neolatine come francese e spagnolo, sono analizzati molti vocaboli riguardanti il corpo umano, il cibo, gli animali. Vengono chiariti i meccanismi che portano alla trasformazione di molte parole in sardo, partendo dalla loro origine etimologica. Pillole di lingua e linguistica facili da mandar giù, quasi fossero mentine!

Gli Alti Bruzi e il loro...

Paternostro Luigi
Phasar Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
Luigi Paternostro, con pazienza certosina sostenuta da una inesauribile passione, si è impegnato per un'intera vita ad occuparsi del dialetto di Mormanno. Questo vocabolario, ultimo di una lunga serie, ha come punto di riferimento il linguaggio in uso fino alla fine del 1900. Oggi a Mormanno si parla un dialetto diverso da quello esaminato, sempre più impoverito nella sua storicità anche per la naturale scomparsa di chi l'adoperava. Questo, qui riportato quale percorso di vita e costume di una comunità, può essere paragonato ad un monumento caratteristico del multiforme e vario panorama glottologico meridionale.

Wa. La via giapponese all'armonia....

Imai Messina Laura
Vallardi A. 2018

Disponibile in 3 giorni

16,90 €
Gli insegnamenti che arrivano dal Giappone sono più attuali che mai, anche in Occidente. Ma in cosa consiste esattamente lo spirito giapponese? L'antico nome del Giappone era Yamato che, scomposto nei suoi ideogrammi, significa oggi «Grande Wa», cioè «Grande Armonia». E quell'armonia, che è priorità della cultura nipponica e domina parole e atteggiamenti del suo popolo, è anche un concetto in cammino, un sistema di assorbimento, scelta e adattamento, che fa del Giappone il magico mistero che affascina il mondo. Laura Imai Messina, autrice italiana trapiantata a Tokyo, ci svela qui la profonda filosofia di Wa traendo spunto dalle 72 stagioni che compongono l'antico calendario giapponese e raccontandoci il senso nascosto in nomi pieni di poesia. Wa significa armonia, ma come tutte le parole giapponesi evoca molto di più. Wa è infatti tutto ciò che è mite, sereno e moderato, ma è anche tutto ciò che è giapponese. Wa è un prefisso, che come un sigillo si applica sulle cose e sui concetti. Tramite Wa, il Giappone ci insegna la sua più grande lezione: che la bellezza, la gioia e il senso civile si costruiscono con grande impegno, attraverso un lavoro continuo su se stessi, imparando la pazienza, facendo le cose con cura e mai a discapito degli altri, perché una felicità davvero sostenibile è un progetto di tutti e mai di uno soltanto. Questo libro è un viaggio attraverso 72 parole - 72 come le stagioni giapponesi, che ogni cinque giorni danno la possibilità di rinnovarsi - che simboleggiano e racchiudono in sé il fascino e l'essenza del Giappone.

Milano. Le parole del dialetto...

Caccamo Marco
Colibrì Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Le parole del dialetto dimenticate. 226 parole del dialetto e del gergo in un libro che viaggia tra canzoni, immagini, ricordi e presente che si intreccia con il passato di quel borgo diventato città e poi metropoli.

La lingua friulana oggi....

Melchior Claudio
Forum Edizioni 2018

Disponibile in 3 giorni

26,50 €
Quante persone parlano attualmente la lingua friulana? Quante la parleranno in futuro? Come è cambiata e quali sono le idee, le opinioni, gli atteggiamenti riguardo ad essa? Per rispondere a queste domande il volume riporta in maniera dettagliata i dati risultanti dalla più recente indagine sul tema (con oltre 1.000 interviste raccolte, 72 comuni e 40 intervistatori coinvolti) e compara le informazioni reperite con le rilevazioni del passato. Dalla fotografia della situazione attuale che ne emerge, il friulano si rivela una lingua viva, che non segue più unicamente la dinamica del progressivo abbandono: i giovani in qualche misura se ne riappropriano, invece di fuggirla come fenomeno appartenente solo al passato, e dichiarano di parlarla più delle generazioni immediatamente precedenti. È una lingua in trasformazione, sempre meno connessa a stigmi, stereotipi in negativo o sottovalutazioni di tipo sociale e, al contempo, affrancata da significati politico-identitari. Il friulano si rivela come un fenomeno espressivo, un'opportunità per affermare l'identità personale e, in un mondo sempre più globalizzato e privo di confini, uno strumento per riaffermare il legame con le proprie radici storiche e culturali.

Grammatica dialettale. Modi di dire...

Assetta Proietto Pietro
Tabula Fati 2018

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Pietro Assetta ha messo insieme questa grammatica per restituire al dialetto abruzzese la sua piena e perspicua dignità linguistica e comunicativa. Si tratta anzitutto di considerare il dialetto come un patrimonio da conoscere a fondo e da conservare per le generazioni che verranno, alle quali va affidata anche tutta la produzione poetica, cioè quel mondo di versi e di canti in cui trovarono spessore, energia e occasione di verità le anime più sensibili dei nostri territori montani, collinari e costieri. Non si propone, quindi, una sorta di vernacolo regionale o un modello neutro di parlata abruzzese, ma, al contrario, si mira a far salva la sonorità delle tante vocalizzazioni, in cui trova manifestazione la ricchezza espressiva e l'originalità propria del dialetto. Pietro Assetta fornisce, dunque, con questa sua grammatica, uno strumento utile sia a chi volesse conoscere meglio l'eloquio delle comunità che hanno fatto (e che fanno ancora) la storia della nostra regione, sia a chi si ripromettesse di impiegare correttamente il dialetto nella propria scrittura. Riflessioni introduttive di Vito Moretti.

Dialettologia araba

Durand Olivier
Carocci 2018

Disponibile in 3 giorni

15,50 €
In tutte le lingue del mondo si osserva un solco più o meno marcato tra la lingua spontaneamente parlata e quella sorvegliata, che si identifica con la lingua scritta, o "standard". La storia particolare dell'arabo fa sì che nel suo caso il solco in questione sia molto più scavato, di modo che l'arabo standard e l'arabo parlato di una qualsiasi località arabofona risultino sempre reciprocamente inintelligibili. Mentre le situazioni improntate ad alta formalità esigono l'arabo standard (pena la riprovazione), quelle informali per contro non lo ammettono ed esigono l'arabo dialettale (pena l'irrisione o il disagio). Chiunque si trovi ad interagire con il mondo arabo, quindi, avrà a che fare tanto con l'arabo standard quanto con l'arabo dialettale. La dialettologia araba si rivolge alle forme adoperate nel parlare informale e spontaneo, e costituisce pertanto un insegnamento strettamente complementare a quello della lingua araba e indispensabile a chi voglia gestire in maniera efficace e competente la complessa strutturazione sociolinguistica del mondo arabo. Il libro offre un'introduzione all'arabo dialettale e presenta sia una descrizione generale della situazione linguistica del mondo arabofono, sia un abbozzo di grammatica comparata dei più importanti dialetti.

Dizionario italiano-veneto. A...

Nardo Luigi
Editoriale Programma 2018

Disponibile in 3 giorni

39,00 €
Un'opera di 1200 pagine che dà voce alla traduzione veneta di un dizionario italiano, dando conto anche delle varietà linguistiche riscontrabili nell'area venetofona. Dopo un meticoloso lavoro durato quasi un quarto di secolo, il Prof. Luigi Nardo confezionò il suo Dizionario Italiano-Veneto, originale opera che aveva ed ha per suoi punti di forza la completezza nel render conto di tutte le varietà venete riscontrate. L'utilità voluta e l'uso concreto di questo dizionario sono impareggiabili, poiché da un lato la sua precisione nel riscontro terminologico ne fa un'opera quasi enciclopedica per lo sforzo sistematico nel far confluire in un unico lemma le diverse fonti lessicografiche e dizionaristiche ed altresì dall'altro ne garantisce l'uso anche come una sorta di vocabolario dei sinonimi interni alle varietà linguistiche venete.

Nino Giuffrida. Poesie d'amore, di...

Patti Alfio
Algra 2018

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Nino Giuffrida nacque ad Aci Catena, in provincia di Catania, il 16 aprile del 1935 e morì a Gravina di Catania, dove visse per sessant'anni, il 2 gennaio del 2013. Da adolescente fu subito affascinato dalla poesia, sia in lingua che in dialetto, ma fu il mondo dei cantastorie ad attrarlo veramente. Divenne il poeta dei cantastorie, scrivendo per loro ballate e storie. Intraprese, autodidatticamente, studi sulla poesia e la prosa siciliane, dedicandosi in particolare al folklore e alle tradizioni popolari. Frequentò a Catania gli "Amici del dialetto", i circoli "Vito Marino", "Poeti dialettali" e "Arte e Folklore di Sicilia". Si avvicinò, con scarsi risultati, anche al "Trinacrismo". Fra tutti i poeti conosciuti, egli si ispirerà al Bella, al Denaro e al Molino, i quali gli faranno da maestri. Partecipò a concorsi letterari, imponendosi con le proprie composizioni che lo misero in evidenza nel mondo poetico siciliano e italiano. Per la sua conoscenza e prestigio, venne nominato consigliere nazionale dei "Cantastorie d'Italia" e invitato in ogni regione italiana. Non pubblicò libri ma le sue poesie apparvero su diversi giornali.

Attavette. Prima parte. Proverbi e...

Guadagnoli Vincenzo
Cavinato 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Prima parte della raccolta di proverbi del comune di Cansano, L'Aquila; opera realizzata da Vincenzo Guadagnoli, raccogliendo in un unico corpus la memoria e la tradizione del piccolo centro alle falde della Maiella.

Dizionario minimo. Sardo Corso...

Aresu Emilio
Taphros Editrice 2017

Disponibile in 3 giorni

20,00 €
Comparando per affinità logiche e foniche una serie imponente di termini della Corsica, della Sardegna e della Sicilia, l'autore rimette con forza, al centro della discussione, la questione del Mediterraneo e degli scambi linguistici che da sempre lo hanno caratterizzato. Prefazione di Gian Carlo Tusceri. Con un intervento di Quintino Mossa. Contributi di: Piero Bardanzellu, Jacques Fusina, Fabritziu Dettori.

Asso 'e coppe. Il folclore delle...

Galassi Luciano
Kairòs 2017

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
L'autore offre un'ampia selezione delle ingiurie napoletane prevalentemente rivolte agli uomini, dopo essersi dedicato, per così dire, alle donne nel precedente saggio "Le zandraglie". Secondo il suo stile ormai collaudato, Galassi propone una selezione di contumelie nelle quali la ferocia dell'offesa non è mai disgiunta da un'ironia assidua e costante, iperbolica e spaccona, inverosimile e barocca, colorita e irriverente più che demolitrice, quasi a voler sorridere con l'ingiuriato per gli strabilianti prodotti di una fantasia e di una creatività le cui invenzioni, in materia, attingono sempre a quel grande teatro disordinato e a tratti surreale che è il tessuto antropologico della civitas neapolitana. Contumelie, quindi, che sono anche lazzi, sberleffi, motti buffoneschi e sguaiati, frizzi mordaci e folgoranti, sillabe scoppiettanti come petardi, innesti semantici al limite dell'assurdo: tutto ciò, e altro ancora, è l'offesa a Napoli, che anche quando appare impietosa e crudele, contiene sempre l'implicito messaggio "Ce l'ho con te ma, nel comunicartelo, mi voglio, ti voglio, divertire".

Guida allo studio dei dialetti...

De Luca Michele
Ferrari Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Il mondo dei dialetti, malgrado il numero sempre minore di parlanti, costituisce senza dubbio un campo di ricerca ancora estremamente vitale. Questo volume indaga tutte le varietà dialettali presenti nel vasto repertorio linguistico della regione Calabria. Le capacità di ricerca dell'autore, insieme alla sua conoscenza della linguistica storica e comparata, forniscono non solo un importante contributo documentario alla dialettologia ma anche gli strumenti e i criteri per la comprensione della diglossia e della politica linguistica, a termine di un intenso lavoro di studio e di osservazione partecipante. Un libro scientificamente rigoroso ma allo stesso tempo chiaro e comprensibile a tutti che si rivolge sia a studiosi e studenti universitari, sia al lettore che voglia approfondire una delle più suggestive caratteristiche etnico-culturali della Calabria contemporanea.

Com'era bello i' fiorentino

Tesi P. Carlo
Pontecorboli Editore 2017

Disponibile in 3 giorni

9,80 €
"Sempre meno mi sembra attuale la storia dell'italiano che deriva dal fiorentino! Forse in origine. Il fiorentino è la mia lingua padre: l'ho imparato dal mi' babbo, pittore per vocazione e impiegato per necessità, che parlava (poco, e mai a vanvera) un fiorentino espressivo e asciutto, dal maestro Creati, maestro davvero, dal teatro della Cesarina Cecconi e dalle favole (novelle, le chiamava lei) dell'Isolina, contadina di Pelago scesa a servizio a Firenze a dodici anni, piccina di persona, ma grande di cuore e di buon senso. Tante parole ed espressioni che ho sentito da bambino, le mi' figliole 'un le capiscon più, e io mi son provato a raccoglierle e a spiegarle (le parole, non le figliole). Per me, per struggermi un po' di nostalgia; per loro (stavolta sì: le figliole). Per voi, se volete. A futura memoria d'una città che ha sempre saputo sorridere, di tutto e soprattutto di sé, pur prendendosi sempre dannatamente sul serio. D'una città difficile, arcigna e bellissima, che si può amare solo disinteressatamente e disperatamente."

Le parole del dialetto. Per una...

De Blasi N. (cur.); Montuori F. (cur.)
Cesati 2017

Disponibile in 3 giorni

25,00 €
Tutti i dialetti italiani hanno una lunga storia, fatta di tradizioni e di continuità ma anche ricca di cambiamenti, che risaltano quando la letteratura e altri testi scritti permettono di confrontare il passato con il presente. Seguendo le pagine dei vocabolari, questo libro traccia la rotta di uno studio del Napoletano e delle sue parole attraverso il tempo, da un ricchissimo glossario latino-volgare stampato più volte nel Cinquecento fino alle opere novecentesche. Ogni vocabolario ha funzioni e fisionomie differenti, ma tutti sono testimoni preziosi da ascoltare e da valorizzare, in vista dell'auspicata realizzazione di un Dizionario Etimologico Storico Napoletano a cui lavorano i curatori e alcuni degli autori di questo libro.

Bergamascamente. Cinquecento modi...

Zanetti Umberto
Lubrina-LEB 2017

Disponibile in 3 giorni

12,00 €
Non occorre essere bergamaschi purosangue per immergersi nella lettura di questo libretto. Basta non assumere un assurdo atteggiamento di sufficienza nei confronti della cultura popolare, dalla quale tutti proveniamo e nella quale affondano saldamente le nostre radici. Basta rendersi conto delle enormi risorse espressive del dialetto, sorto millecinquecento anni fa sulla dissoluzione del latino imperiale, parlato in modo diverso da una zona all'altra della Penisola a seconda dei sostrati linguistici. Come già in una recente opera, intitolata "Bergamascando", si sono adunate qui più di cinquecento locuzioni tipiche del bergamasco, alcune ormai cadute in disuso ma ben attestate dalla letteratura dei secoli passati, altre tuttora presenti e vive nel quotidiano linguaggio comune. Spontaneamente fiorite sulle labbra della nostra gente, tali locuzioni appaiono ispirate da una schiettezza sorgiva, non di rado manifestata da sentimenti che, vestendo di volta in volta i panni della parodia e del paradosso, trasvolano dall'arguzia all'ironia, giungendo a sfiorare la satira e il sarcasmo.

Slang words

Sala Davide
Demetra 2017

Disponibile in 3 giorni

7,00 €
Lo slang non è appannaggio di categorie sociali off-limits: per capire film e canzoni, ma anche per muoversi nelle città più cosmopolite e affascinanti del mondo anglofono, comprendere i termini slang è ormai indispensabile.

Incalmà coi ochi. Un percorso...

Sillo Ilia
Cierre Edizioni 2017

Disponibile in 3 giorni

11,50 €
Il libro è una raccolta di modi di dire in dialetto veneto, in gran parte ancora in uso, vere e proprie immagini linguistiche che rievocano, con precisi dettagli, quel mondo da cui si estraggono gli aspetti più significativi della tradizione. L'autrice ha raccolto circa cinquecento voci attinte dal suo vocabolario personale e familiare e le ha analizzate accompagnandole con esempi concreti nel tentativo di conservare un patrimonio che appartiene a una regione, il Veneto, che a lungo è rimasto attaccato alle mille sfaccettature delle varietà linguistiche locali, tramandate di generazione in generazione. Il tutto vuole essere una testimonianza di un parlato ancora vivo, con impronte indelebili del passato; è il segno di una società in continua evoluzione, sospesa fra ieri e oggi, di cui il linguaggio rimane l'esempio più evidente, più facilmente riconoscibile e descrivibile. Con una prefazione di Gianna Marcato.

Figlio 'e 'ntrocchia. Una selezione...

Galassi Luciano
Kairòs 2017

Disponibile in 3 giorni

15,00 €
In questo volume, attraverso una selezione di modi di dire partenopei, si vanno ad approfondire temi relativi alla figura di Mastuggiorgio (è esistito o no?) e alla cura della pazzia a Napoli nei secoli XVI e XVII o alla reale esistenza del bastone di San Giuseppe (la mazzarella) presso l'istituzione di San Giuseppe dei Nudi o alla pratica di far denudare le natiche al debitore insolvente nel rito di rinuncia dei suoi beni in favore dei creditori (modalità nota nel popolo come zita bona), per citarne solo alcuni. In questo libro al linguista affidabile si è unito il ricercatore (ci è stato vietato di usare la parola "storico") puntiglioso e scrupoloso nelle verifiche, e ciò, come nei ricordati casi di Mastuggiorgio e della mazzarella di San Giuseppe, ha determinato dei veri e propri colpi giornalistici con l'approdo a verità mai prima d'ora svelate.

In partibus infidelium. Appunti su...

Delia Giorgio
Rubbettino 2016

Disponibile in 3 giorni

14,00 €
Il libro raccoglie scritti su opere di poesia edite fra il secondo Novecento e l'inizio del Duemila. Gli autori in oggetto, senza limiti geostorici di sorta, hanno preso le mosse dal meridiano più a sud dell'Italia, da microluoghi ben definiti della Basilicata (Pierro, Brancale), della Calabria (Luzzi, Maffia), della Sicilia (De Vita), nel momento in cui ne hanno avvertito maggiormente lo stato di derelizione. Hanno in comune l'essere andati alla ricerca dell'adito più stretto e impervio per entrare nel serrato mondo delle lettere: senza una storia, senza poter contare su un patrimonio di esperienze, di riti, di testi, fondando una loro mitografia, una loro tradizione. Sono stati interpreti di dialetti/idioletti nella tipologia più periferica, marginale e arcaicizzante: quelli più vergini, i più consentanei per esprimere l'essenza della verità. Giammai rassegnati alla 'morte dei dialetti', postumi, hanno vissuto la condizione privilegiata di essere primi e (probabilmente) ultimi a scriverli.

O Nini! Due ignoranti e il maremmano

Giacomelli Anny
C&P Adver Effigi 2016

Disponibile in 3 giorni

10,00 €
Il Maremmano è la parlata della Maremma toscana, del grossetano, rievocata, prima che sia troppo tardi, che sia dimenticata del tutto. Parlata, semplicemente... I linguaggi locali sono infatti decisamente in declino e si stanno perdendo dappertutto anche i modi di dire, le espressioni quotidiane...

Dizionario napoletano....

Amato B. (cur.); Pardo A. (cur.)
Vallardi A. 2016

Disponibile in 3 giorni

13,90 €
Il dizionario contiene oltre 12.000 voci della lingua napoletana della tradizione e di oggi. Articolato in due sezioni complete; con le categorie grammaticali; gli esempi, i modi di dire, le locuzioni dialettali particolari e note di pronuncia. Un'appendice con oltre 150 proverbi napoletani noti e meno noti.