Indipendenza e liberazione nazionale, post-colonialismo

Active filters

I fratelli Bandiera. Racconto...

Toto Luigi
Pellegrini

Disponibile in libreria in 5 giorni

20,00 €
"L'autore, che si è avvicinato alla storia dei Bandiera e del Risorgimento nelle vesti di appassionato lettore, affronta l'argomento con modalità scientifiche mettendo in luce la formazione politica dei due eroi, la carriera militare nella marina austriaca, la vita affettiva, gli amori, le convinzioni e l'evoluzione dei fatti sediziosi attraverso la documentazione epistolare e i fascicoli processuali dell'Archivio di Stato di Cosenza. È un teatro storiografico realista, quello delineato da Luigi Tuoto, fuori da ogni mito e dalle ideologie, dove i protagonisti si riappropriano della propria carnalità e ritornano a giocare su più scenari geografici lacerati dalla tirannide dei governi, accettano il rischio come elemento indispensabile per coltivare il sogno italiano e sacrificano la carriera e il denaro sull'altare delle idee (...). È un racconto animato da un groviglio di persone, che con le loro esperienze contribuiscono a delineare meglio il profilo umano e psicologico dei protagonisti, dove emergono anche le atmosfere e gli spazi fisici della Calabria di metà Ottocento." (Dalla presentazione di Antonello Savaglio)

Benedetto Cairoli

Cattane Michele
Carocci

Disponibile in libreria in 5 giorni

36,00 €
Benedetto Cairoli fu il primo garibaldino presidente del Consiglio dei ministri del Regno d'Italia. Ultimo superstite di una famiglia di eroi-martiri del Risorgimento ed egli stesso invalido di guerra, fu celebrato dai contemporanei come cavalleresco campione di patriottismo e onestà. Nonostante le contraddizioni e gli insuccessi in politica interna ed estera nei suoi tre governi (1878, 1879-1881), fu a lungo considerato il «vessillo della Sinistra», secondo la definizione di Francesco De Sanctis; e, per Agostino Bertani, fu, già in vita, il «monumento» di una rivoluzione liberale incompiuta.

Il sangue dei vinti. Quello che...

Pansa Giampaolo
Sperling & Kupfer

Non disponibile

11,90 €
La cornice in cui si inserisce la ricostruzione dei tanti eventi ripercorsi nel volume vede Giampaolo Pansa confrontarsi con Livia, una brillante funzionaria della Biblioteca Nazionale di Firenze, che a suo tempo aveva svolto ricerche sui fatti sanguinosi dell'immediato dopoguerra. Assieme a lei, l'autore si avventura su un terreno minato, socchiudendo porte che ancora oggi molti vorrebbero tenere sbarrate: l'accusa di revisionismo è sempre in agguato per chi, pur condividendo le stesse posizioni dei vincitori, vuole scrivere tutta intera la storia. Pansa non se ne cura e indaga nelle pieghe di episodi e circostanze che videro migliaia di italiani vittime delle persecuzioni e delle vendette di partigiani e antifascisti.

Bandiere rosse e tricolori. Il...

Buttignon Ivan
Luglio (Trieste)

Non disponibile

15,00 €
In una Venezia Giulia occupata dagli Alleati, azionisti, socialisti e perfino importanti settori comunisti anelano il ritorno in Italia di Trieste e dell'Istria, già nel corso della Guerra di Liberazione e quindi ben prima dello scisma Stalin-Tito del '48. In pochi sanno che questi antifascisti di provata fede, spesso ex partigiani del CLN Giuliano o delle Garibaldi, continuano all'ombra del GMA la loro battaglia per la democrazia progressiva e l'italianità delle loro terre. Usati e gettati da un Governo italiano che li giudica troppo morbidi con i sostenitori della Repubblica jugoslava; odiati dalla destra perché irremovibili sulla pregiudiziale antifascista e responsabili di avere consegnato la Città alle truppe di Tito; ostacolati dal GMA che mal tollera il loro potenziale libertario; avversati dalle forze (filo)jugoslave perché contrari alla politica annessionista della loro nazione; i progressisti tricolore rivendicano democrazia, libertà e socialità per tutta la Venezia Giulia. Attraverso particolari organizzazioni e strategie, i patrioti di sinistra operano nel segno della giustizia e dell'equità in una terra troppo a lungo martoriata da odi e crudeltà. Prefazione di Giovanni Fasanella.

Le memorie di Ester

Biselli Ester
Scritture

Disponibile in libreria in 3 giorni

18,00 €
Ester Biselli è nata «esposta» a Soarza nel 1928. È cresciuta alla «Pizzavacca», una di quelle cascine della Bassa piacentina (o lombarda o emiliana) tra Villanova d'Arda e il Po, grandi come il mondo perché dentro c'era di tutto: ricchi latifondisti di tarda nobiltà; fattori, coloni, braccianti e famigli: umanità contadina senza diritti né difesa. Ancora adolescente, come usava, prende la strada per la città - Piacenza, Fidenza, Cremona - cercando lavoro. Mentre i fatti della Storia la vogliono testimone dei bombardamenti alleati, delle persecuzioni e dei rastrellamenti nazisti nelle campagne. Con la sua bicicletta attraversa in fretta gli anni in cui si diventa grandi conoscendo la paura, la miseria, la fatica quotidiana e infine la speranza, quando diventa staffetta con l'amica Santina per la 38° Brigata in alta Val d'Arda. Con la Liberazione, Milano e la libertà di scegliersi lavoro e vita. Molti anni dopo quei fatti, Ester decide di lasciarne una memoria che affida all'Archivio diaristico nazionale di Pieve Santo Stefano. La Resistenza che Ester racconta in questo libro non è solo quella partigiana: è soprattutto quella delle donne - serve, balie, contadine, mondine, migranti, coltivatrici di bachi, ma anche borsare nere o operaie e impiegate in città - che spesso sostengono il peso economico di tutta la famiglia, ma rimangono escluse dalla cittadinanza piena e dal riconoscimento simbolico e sociale del loro ruolo. è così che la Resistenza assurge a immagine dell'impegno per la liberazione da tutte le privazioni materiali e morali dell'esistenza. Il racconto è accompagnato dalle notizie storiche, documenti e immagini del tempo.

La sciabola e la zappa. Giuseppe...

Sessa Maurizio
Florence Art Edizioni

Non disponibile

22,00 €
Il 18 maggio di 152 anni fa l'Eroe dei due Mondi varcava la soglia della Villa dove per più di un mese avrebbe soggiornato ospite del marchese Leopoldo Cattani Cavalcanti. Proprio a Castelletti, Garibaldi impiantò per oltre un mese il "quartier generale" chiamato a preparare la campagna militare nell'Agro Pontino culminata nell'infausta battaglia di Mentana. Il libro contiene la ristampa anastatica delle pagine del diario di Ferdinando Benucci che incontrò il Generale, oltre alla ristampa anastatica di uno spartito musicale con i testi di Garibaldi.

Ribelli all'ombra della Pietra. La...

Meloni Iara
Officine Gutenberg

Disponibile in libreria in 3 giorni

12,00 €
A partire dall'8 settembre del '43 la vita a Travo cambia radicalmente, e l'occupazione nazifascista spinge tanti travesi a salire in montagna per diventare "ribelli", combattenti, partigiani, all'ombra della Pietra che domina la valle. Uomini e donne comuni, ma anche eroi ed eroine di una guerra combattuta senza esclusione di colpi. In un inedito intreccio di storie e di Storia, "Ribelli all'ombra della Pietra" raccoglie i preziosi racconti di Travo com'era allora, e di come la guerra cambi radicalmente il volto del paese e le vite dei suoi abitanti, e la Storia della Resistenza partigiana sul territorio comunale attraverso inediti documenti e fonti d'archivio. Un volume che intende essere un vero e proprio "monumento" per ricordare la Storia e le storie della Resistenza a Travo e i suoi "eroi".

Intrepide primavere. Castellucchio...

Zaffanella Franco
Il Rio

Disponibile in libreria in 3 giorni

16,00 €
Una nuova ricerca sul nostro Risorgimento mette in luce aspetti e personaggi inediti o poco noti che sono stati protagonisti in terra mantovana, in modo particolare nel territorio di Castellucchio e dei Comuni vicini. Lo studio verte principalmente sulle vicende del maggio 1848, ma non trascura anche gli avvenimenti che hanno riguardato la seconda e la terza guerra d'indipendenza. Curiosità, aneddoti e fatti che hanno contribuito a evidenziare la vita e il sacrificio di molti giovani che, con animo puro, hanno seguito i loro ideali di libertà. Il libro sottolinea anche la rinascita civile e sociale di comunità non più soggette al dominio austriaco, attraverso persone che a livello locale si sono particolarmente distinte in questo ruolo.

Acilia partigiana. Eroi venuti dal...

Proia Lorenzo
Youcanprint

Non disponibile

17,00 €
Un argomento ancora poco trattato dalla storiografia: quello della Resistenza nella borgata di Acilia durante l'occupazione nazi-fascista della Capitale. 75 persone istruite all'uso delle armi, guidate dai fratelli Lido e Nello Duranti; il discendente diretto dei due partigiani, Lorenzo Proia, laureatosi in Storia e giornalista professionista, ci narra la loro storia. L'operaio Lido Duranti, "comandante" della Resistenza aciliana sotto l'egida prima di Bandiera Rossa e quindi nelle Brigate Garibaldi del Partito Comunista Italiano (PCI), muore a soli 24 anni di età dopo la cattura, un mese di torture nel carcere di Via Tasso e il trucidamento nell'Eccidio delle Fosse Ardeatine, rifiutandosi durante il mese di prigionia di rivelare i nomi dei propri compagni, malgrado le feroci torture. Nello Duranti, il fratello minore, vivrà invece sino al 1974, divenendo un importante esponente della CGIL e del PCI, con incarichi nazionali, romani e legati al territorio di Ostia e del Litorale Romano. È la storia di 75 tra operai, impiegati, falegnami, edili, quasi tutti migranti "sbarcati" nella periferia di Acilia e di Ostia, che scelgono di lottare per una patria diversa.

I busti del Gianicolo. Brevi...

La Regina

Non disponibile

9,90 €
La collina del Gianicolo oltre ad offrire un favoloso panorama di Roma è, indubbiamente, un importante luogo di memoria storica dell'Unita d'Italia. In quello spazio nel 1849 s'è combattuto eroicamente per la difesa della breve Repubblica Romana contro i francesi che Pio IX aveva chiamato per riconsegnare Roma al regime pontificio. Lungo il tratto che dal piazzale, dove si può ammirare il monumento dedicato a Giuseppe Garibaldi, percorrendo il viale che porta a valle, sui due lati si trovano i mezzi busti dei garibaldini protagonisti della lunga e difficile Unità d'Italia. In questo libro sono state realizzate brevi monografie che vogliono essere un piccolo contributo alla memoria della nascita della nazione Italia, per non dimenticare e per ricordare al contrario degli animali, come dice F. Nietzsche, che dimenticano subito e vivono vagando senza storia.

Dal sud al nord una chiamata alla...

Magnifico Giovanni
Youcanprint

Non disponibile

10,00 €
La storia parte dall'analisi del processo evolutivo che la memoria storica del periodo resistenziale con la successiva emanazione della Carta Costituzionale ha registrato negli anni. Un percorso molto travagliato e segnato dall'avvicendarsi di eventi terroristici, eversivi e stragisti con la partecipazione anche di associazioni massoniche e agenti stranieri. Non manca un cenno alla rivoluzione partita dal Movimento Studentesco del '68-69 con relativi risultati. Giunge così a chiedersi come può oggi interessare e raggiungere le nuove generazioni. Quindi viene a prendere in esame gli inizi dell'organizzazione della lotta partigiana subito dopo l'8 settembre nel nord - Italia e precisamente nelle Valli Valdesi in provincia di Torino per omaggiare amici/che e fratelli/sorelle delle Valli, cui l'autore si sente sinceramente legato da vincoli di fede e di fraternità. Anche se nel sud con lo sbarco degli Alleati in Sicilia fin dal 10 luglio del '43 la lotta al nazifascismo comincia molto prima dell'8 settembre. Dunque, viene rivalutata la storiografia locale meridionale con la lotta per la terra e l'intervento di Giuseppe Di Vittorio, per lo più sconosciuta a quella ufficiale. In conclusione si rivolge ancora a giovani e a quanti hanno a cuore la conservazione della pace, della democrazia e della giustizia sociale senza porsi limiti culturali e/o di nazionalità.

La nazione catalana. Storia,...

Editoriale Scientifica

Non disponibile

32,00 €
Individuare soluzioni coerenti con gli schemi delle democrazie pluraliste alle problematiche poste dalla questione catalana richiede di considerare la stessa in tutta la sua complessità e profondità storica. La lingua, che da elemento culturale e identitario si fa rivendicazione di politiche linguistiche e poi rivendicazione politica tout court (Bosch, Branchadell e Rigobon); le attitudini nel tempo manifestate in Catalogna di fronte ai processi migratori (Cattini); le strategie politiche del catalanismo, nel relazionarsi al nazionalismo spagnolo (Geniola), nella sua evoluzione storica (Nagel) e con un'attenzione particolare alle vicende più recenti (Sanjaume); il modo in cui la complessità nazionale ha trovato accomodamento entro le strutture ordinamentali (Cagiao e Ferraiuolo): sono questi i diversi piani tenuti insieme nel volume, attraverso un approccio pluridisciplinare, nel tentativo di ricostruire - per riprendere l'introduzione di Gagnon - i termini della sfida plurinazionale che l'ordinamento spagnolo è chiamato oggi ad affrontare.

Le mie prigioni

Pellico Silvio
Edizioni Clandestine

Disponibile in libreria in 3 giorni

8,50 €
Scritto nella prima metà del secolo XIX, quando Silvio Pellico decide di affiliarsi alla Carboneria per contribuire alla realizzazione degli ideali di libertà e riscossa anti-austriaca, proprio mentre l'Austria decreta la pena di morte per i carbonari della Lombardia, questo diario di prigionia assume una duplice valenza: da una parte si trova la condanna della nuova ondata rivoluzionaria, dall'altra un grande messaggio di fede. Il fulcro del libro è incentrato sull'esperienza del carcere, fra alternanza di ricordi felici e tristi pensieri.

Il soggetto e la differenza. Per...

Hall Stuart
Meltemi

Non disponibile

24,00 €
Stuart Hall è una figura importante della teoria culturale britannica ed europea degli ultimi anni. I suoi studi e interventi costituiscono ormai un punto di riferimento essenziale in diversi campi della teoria critica: dagli Studi Culturali ai Migration S

Un balilla partigiano

Cassarà Emanuele
Priuli & Verlucca

Disponibile in libreria in 5 giorni

18,00 €
Nei giorni tragici e convulsi dopo l'8 settembre, un quindicenne torinese apre gli occhi sugli inganni del fascismo e si schiera contro i soprusi dei tedeschi. Con un coetaneo l'ex balilla raggiunge i famosi "ribelli" sulle montagne della Valle di Susa e diventa partigiano. Il 18 aprile 1945 durante un rastrellamento viene catturato, incarcerato a Susa e condannato a morte. Lo salva il 25 aprile, la Liberazione, ma appena fuori scopre che nel frattempo la sua 114a brigata Garibaldi è stata attaccata in forze e che sono morti sedici compagni, tra cui il suo amico Giuseppe. Perché mai un massacro così organizzato e spietato a pochi giorni dalla fine della guerra? A sessant'anni dai fatti, l'ex partigiano torna sul posto, rintraccia e interroga i superstiti perché vuole sapere, chiarire a fondo l'atroce fatto di sangue. Dalla sua inchiesta riaffiora una storia vera, asciutta e drammatica come un film del neorealismo.

Sotto tre bandiere. Anarchia e...

Anderson Benedict
Manifestolibri

Non disponibile

18,00 €
In questo nuovo libro Benedict Anderson ripensa radicalmente i temi del suo classico testo sul nazionalismo, "Comunità immaginate", attraverso un viaggio nella politica e nella cultura di fine Ottocento che spazia dai Caraibi all'Europa imperiale al Mar de

Giuseppe Garibaldi

Furiozzi G. Biagio
Morlacchi

Non disponibile

15,00 €
Nel presente volume vengono analizzati alcuni dei principali aspetti della figura di Giuseppe Garibaldi: dal politico al militare, dal massone all'anticlericale, dalla sua visione della politica internazionale all'eco mondiale della Spedizione dei Mille. Da ultimo viene ricostruito il giudizio espresso su di lui da Pietro Nenni. "Nelle sue Memorie, scrisse di avere "un'antipatia nata per il mestiere di soldato", e che era stato costretto a diventarlo "perché nato in un Paese schiavo"; ma lo aveva fatto, confessò, "sempre con ripugnanza, convinto sia un delitto doversi macellare reciprocamente". In un'altra pagina, dopo aver descritto con vivacità una violenta battaglia sudamericana, annotò: "Che gusto per un discepolo di Beccaria nemico della guerra. Ma che volete: ho trovato sul sentiero della mia vita gli Austriaci, i preti e il dispotismo".

Il sangue dei vinti

Pansa Giampaolo
Sperling & Kupfer

Non disponibile

14,50 €
La cornice in cui si inserisce la ricostruzione dei tanti eventi ripercorsi nel volume vede Giampaolo Pansa confrontarsi con Livia, una brillante funzionaria della Biblioteca Nazionale di Firenze, che a suo tempo aveva svolto ricerche sui fatti sanguinosi

La grande bugia

Pansa Giampaolo
Sperling & Kupfer

Non disponibile

11,90 €
In questo saggio scomodo, documentato e duro, Pansa rimette in discussione il mito resistenziale e il ruolo giocato dai comunisti nel costruirlo. E replica a chi rifiuta qualsiasi forma di ripensamento o di autocritica. Il ritratto reticente, incompleto, s

Eguaglianza

Pisacane Carlo
Mimesis

Disponibile in libreria in 5 giorni

3,90 €
Gli scritti politici di Pisacane, e la sua attivitrivoluzionaria, rappresentano la prima manifestazione di un nucleo italiano di pensiero socialista, in cui si collega l'ideale dell'indipendenza nazionale alle aspirazioni di riscatto sociale e politico delle masse contadine. Pisacane credette che prima ancora dell'istruzione e formazione del popolo, secondo quanto predicava la dottrina mazziniana, occorresse risolvere la questione sociale, ossia la questione contadina, con la riforma agraria.

La decolonizzazione

Betts Raymond F.
Il Mulino

Non disponibile

13,00 €
Il volume di Betts, più che una cronistoria della decolonizzazione, vuole essere un'esposizione delle dinamiche generali, politiche, sociali, economiche ma anche culturali, che sono alla base della decolonizzazione e delle sue conseguenze. L'autore descrive le ripercussioni che le due guerre mondiali ebbero sul tramonto degli imperi coloniali, il mutamento negli equilibri internazionali e l'instabilità postbellica che favorirono la decolonizzazione, insieme al crescente ruolo dell'opinione pubblica internazionale. Inoltre prende in esame gli effetti dell'indipendenza sulle ex colonie e mette in luce come tuttora si perpetuino disparità ereditate dall'età del colonialismo.

Italia unita. Il Risorgimento e le...

Formichi Gianluca
Giunti Editore

Non disponibile

8,90 €
Il volume presenta al grande pubblico la vicenda storica dell'Unità italiana dai primi slanci patriottici di fine Settecento fino a Roma capitale. La vicenda dell'Italia Unita è una storia politica ma anche sociale e culturale, il cui risultato sarà il far

La nazione del Risorgimento....

Banti Alberto M.
Einaudi

Non disponibile

22,00 €
Per molto tempo la storiografia, sia ottocentesca sia contemporanea, non si è occupata di come sia nato il concetto di identità nazionale nell'Italia del Risorgimento, concetto che è stato considerato un dato di fatto. Solo negli ultimi anni gli eventi int